10C: Lazio-Inter 0-3

MARCATORI – Icardi (I) 28’, Brozovic (I) 40’ , Icardi (I) 70’
LAZIO (3-5-2) – Strakosha; Luiz Felipe, Acerbi, Radu (dal 78’ Radu); Marusic, Milinkovic-Savic, Badelj (dal 34’ Cataldi), Parolo, Lulic; Caicedo (dal 69’ Correa), Immobile. All. Inzaghi
INTER (4-2-3-1) – Handanovic; Vrsaljko, Miranda, Skriniar, Asamoah; Brozovic, Vecino (dall’87’ Vecino); Politano (dall’88’ Keita), Joao Mario (dal 57’ Borja Valero), Perisic; Icardi. All. Spalletti
ARBITRO – Massimiliano Irrati di Firenze
NOTE – ammoniti Brozovic (I) 19’, Asamoah (I) 26’, Immobile (L) 31’, Radu (L) 48’, Vrsaljko (I) 49’

41 Commenti su 10C: Lazio-Inter 0-3

  1. Pasquale Somenzi // 29 ottobre 2018 a 23:14 // Rispondi

    Oggi sottolinerei l’aspetto difesa: l’Inter ha la miglior difesa del campionato con 6 reti e la miglior difesa in trasferta con 2. Con Spalletti sono 27 le trasferte affrontate dall’Inter (18 le reti subite) in tutte le competizioni ufficiali e mai ha subito 3 reti in una volta sola.
    E’ stata la sesta vittoria di fila in campionato, la quarta consecutiva in trasferta e ciò non accadeva dal 2012 quando con Stramaccioni
    l’Inter vinse le prime 6 trasferte di campionato. Handanovic ha raggiunto la partita 89 con la maglia nerazzurra (80 in campionato) senza subire reti e raggiunge così Lido Vieri. Il prossimo traguardo è Toldo a quota 95. L’Inter non aveva mai vinto in casa della Lazio per 3 volte consecutive in campionato e mai aveva segnato 3 gol in casa Lazio per tre volte consecutive.
    Sabato ci aspetta un evento, infatti l’ultimo calciatore dell’Inter ad aver segnato in casa in campionato il 3 novembre è stato Lorenzi. Ma niente paura, tradizionalmente l’Inter il 3 novembre gioca in trasferta, in casa in campionato manca dal 1957.
    Pasquale.

  2. Bella partita abbiamo imposto il ns gioco
    Icardi e un grande cecchino ma e la squadra che nel complesso ha acquisito convinzione e più sicurezza
    Certamente non scavalcheremo la juve ma abbiamo i mezzi per arrivare dietro alla gran signora !!!!
    Amiamola sempre
    Ciao

  3. Inter con il cipiglio della grande squadra, almeno per il primo tempo. Ottimo, per altruismi vari, il primo goal. Brozo conferma i progressi in regia, con meno pause. Icardi e’ il solito Icardi.

  4. Io invece ho solo un desiderio, dopo Inter Juve della scorsa primavera. Trovarli in Europa. Andata e ritorno. Con quella sciocca regola che una squadra NON PUÒ essere arbitrata da una terna della sua stessa nazionalità. E vedere l’effetto che fa

  5. Lazio-Inter del 20 maggio è stata l’ultima partita che ho potuto vedere accanto al mio Papà, tifosissimo e spesso sugli spalti dai tempi di Herrera. Ora che lui non c’è più sono stato contento di vedere sullo stesso campo una prestazione maiuscola… a lui sarebbe piaciuta. Bella risposta dopo la scontata sconfitta a Barcellona e, finalmente, mai in affanno. Avanti così!

  6. Primo tempo spettacolare e vittoria netta mai in discussione contro un avversario quotato su un campo pesante. Spalletti ha cambiato modulo giocando con due mezze ali (Vecino/J. Mario) e ha avuto ragione. Il portoghese finché ha retto ha giocato una buona partita. Il mister nelle interviste ha detto che non gli è piaciuto molto il secondo tempo perché abbiamo perso troppe palle facili in uscita: ha ragione, mai adagiarsi. Brozovic migliore in campo e Icardi super. Secondi in classifica: evviva!

  7. La vera Inter sta arrivando solo ora. Ha la miglior difesa del campionato, e ha buttato 5 punti in casa contro Torino e Parma (qua ci sarebbe molto da recriminare), che oggi sbranerebbe…
    Con quei punti sarebbe ad UN SOLO punto dalla Juve, che ha vinto 9 partite su 10 ma in alcune ha faticato non poco, andando anche sotto. Vedi Chievo. Vedi Empoli ieri e il pari col Genoa 7 giorni fa… Poteva perdere 4 o 5 punti, ma a lei ha detto bene. Siamo solo a ottobre, non credo abbia già vinto… :-)

  8. Non so quest’Inter sia una grande squadra, ma della grande squadra ha il baricentro alto, la ricerca ostinata del palleggio, la personalità e, finalmente, un regista a tutto tondo. Manca, lo ripeto da tempo, più convinzione da parte dei centrocampisti nel battere a rete. E, considerata la mole che creiamo, sarebbe d’uopo crederci di più. Avanti così!

  9. Non più il contributo di alcuni singoli, ma l’apporto di tutti, dell’insieme : finalmente una “squadra”, con un gioco apprezzabile. Ci son voluti quasi tre mesi, ma ora … Parma e Sassuolo sono un lontano ricordo (speriamo). Credere in un Campionato dignitosamente “seriale” si può, si deve.

  10. Tra le tante cose positive, il gioco! Si vedono quest’anno di più la mano del mister e la sua idea di calcio. Come hai detto anche tu spesso, la continuità nella direzione tecnica paga e nel calcio non é facile perseguirla. Bravo Luciano, bene la società seria che costruisce e non mette in discussione il suo lavoro alle prime difficoltà.

  11. Che soddisfazione vedere queste partite. Complimenti a tutti staff e giocatori incluso il neo presidente Zhang. Sarà un caso ma si vedono anche tutti i giocatori più sorridenti e tranquilli nelle interviste persino Joao Mario quindi oltre al recupero è in atto la fase successiva di tutta la squadra: la continuità e sicurezza. Bravi tutti . Avanti così che ne abbiamo di giocatori da far esplodere: Lautaro e Keita. Diamo tempo al Mr che è innamorato dell’Inter e dei suoi tifosi. Ti amo Inter

  12. Giusto sottolineare una prestazione maiuscola, pazienza se Icardi… ‘non partecipa al gioco’…
    Ora però col Genoa si rischia, perché il ritorno col Barcellona è molto atteso.
    Perisic dà segnali di ripresa.

  13. Qual’è ora l’obbiettivo dell’Inter? Semplice: battere il Genoa!

  14. Quando ho visto Joao Mario titolare mi stava per andare di traverso la cena, e invece il buon Spalletti ha avuto ragione ancora una volta vista l’ottima prestazione della squadra.
    Per il resto mi sembra si stia acquisendo sempre più sicurezza, la squadra gioca con personalità e anche qualità. Brozovic e Vecino continuano a confermarsi su livelli alti, e anche Icardi sta iniziando ad evolvere il suo stile di gioco golcentrico, senza far mancare il suo sempre ottimo contributo nel tabellino

  15. Ottima partita, bisogna continuare con questo spirito. Luciano sta facendo un grande lavoro! Peccato non poter disporre di questa rosa ampia anche in CL.

  16. Contento per il risultato, la prestazione, l’atteggiamento in campo dall’inizio alla fine.
    Mi piacerebbe vedere lo stesso spirito anche col Barcellona a S.Siro qualunque sarà il risultato finale. Domanda provocatoria: pensa questa squadra cosa avrebbe potuto essere con Rafinha e Cancello in rosa.

  17. Ciao Glr quando sento la tua voce rauca è buon segno: come spesso hai detto in passato non gasiamoci troppo nei bei momenti nè deprimersi quando non va … credo che al di la di tutto conta vedere una squadra che gioca a calcio che rispetta l’avversario e che cerca di vincerla, cosa che negli ultimi anni è mancata: in sintesi quest’anno serve continuità nei risultati e poi se la proprietà farà innesti di top player allora potremo competere con quella squadra di torino da noi non amata. ciao Davide

  18. Partita nettamente piu bella della stagione! Quasi perfetta in tutto. A me sono piaciuti soprattutto i primi 20 minuti dove vigeva un grosso equilibrio ed è proprio lì secondo me che abbiamo mostrato una maturità mai vista prima…abbiamo gestito il possesso senza perdere calma e lucidità aspettando il momento giusto per colpire. Se avessimo vinto (come avremmo meritato) col Parma saremmo a 3 punti dalla juve….un mezzo miracolo
    ciao a presto e forza inter

  19. Francesco dal Cilento // 30 ottobre 2018 a 09:59 // Rispondi

    GL la classifica al 30.10.2018 rispecchia, a mio modesto parere, i valori reali delle squadre. La nostra dimensione è il terzo posto. Mi auguro di arrivare tranquillamente in champions, senza tanti patemi come la stagione passata. Ritengo che questa stagione sia la vera spartiacque per cercare di tornare grandi. Troppo importante consolidare il posto champions. La squadra sta diventando anche piacevole da vedere. Discorso champions: arrivare agli ottavi sarebbe un bel regalo, inaspettato

  20. ROBERTO SCIBETTA // 30 ottobre 2018 a 10:02 // Rispondi

    Le ultime due partite di campionato dicono che Noi, sopratutto in casa, facciamo fatica contro le piccole, che vengono a San Siro con una mentalità da provinciale, si chiudono e -anche se le dominiamo- fatichiamo a segnare.
    Invece contro le squadre del nostro rango, sopratutto fuori casa, giochiamo a viso aperto, e se non prendi goal, con Icardi davanti prima o poi uno lo fai.
    Ora avanti così, senza montarci la testa: il nostro obiettivo stagionale è arrivare terzi/secondi, senza paura di nulla!

  21. La differenza rispetto alla stessa partita di 5 mesi fa è stata evidente! Anche senza Rafinha e Cancelo. Brozo ormai un gigante come Icardi! Sto notando una leggera involuzione di Asamoah e PerIsic svogliato ed arruffone (ma lui non riposa proprio mai?). Anti-Juve follia? Certo che lo scivolone di Parma e per certi versi contro il toro aumenta il rammarico…

    • Di Perisic parlavo proprio ieri con addetti ai lavori. Chi sa di calcio capisce perché non riposta mai…così mi è stato detto, anche se sono d’accordo che non sta facendo la differenza come potrebbe e gli ho visto fare. Ma verrà anche il suo momento…
      GLR

      • Non credo di capire molto di calcio ma credo non riposi mai essenzialmente per due motivi: tecnico, porta sempre via 2 uomini, e fisico, è il classico “motore” che più chilometri fa e più va in condizione.

  22. La più bella Inter da inizio campionato. Bello vederli costruire sempre partendo da dietro, non avere fretta di andare alla conclusione, ricominciare l’azione facendo girare la palla. Molto bello. Certo, c’è stata qualche sbavatura, qualche palla persa, qualche passaggio sbagliato, ma ci può stare in una squadra che si sta convincendo di essere veramente forte.
    Claudio – Parma

  23. Da milanista faccio i miei complimenti per la bella vittoria di Roma. Io credo che il campionato abbia bisogno di Milan e Inter forti: voi lo siete già, noi non ancora ma possiamo arrivarci. In attesa di poter competere anche con la Juve tra un paio d’anni. Il derby lo avete meritato, anche se senza il pasticcio di Gigio avremmo scippato il pari. Un abbraccio a tutti i cuginetti nerazzurri.

  24. Partita perfetta, da vera squadra, compatta e forte. Su Joao Mario non sono d’accordo sulla tua sufficienza, ha giocato discretamente bene con qualche spunto di vera classe. L’ Inter ha un centrocampo ” tosto” ed un giocatore come Joao serve, se rigenerato. Brozovic docet.

    • Spunti di pure classe? Va beh…andiamo avanti…non ha raggiunto il 6 complessivo ma non importa. Quando si vince, va bene tutto…
      GLR

  25. Una difesa granitica, una squadra compatta tanto che consente la rotazione anche di chi era ai margini, un mister sul pezzo che ci difende da tutto, un presidente che fa sentire la presenza. Back to 2010!
    Scherzi a parte, credo che una squadra che possa permettersi di sostituire il ninja con borja e JM sia oggettivamente centrata e messa bene in campo.

  26. Grande Inter! Vittoria strameritata. Vogliamo fare i pignoli? Capisco la necessità di ripartire con il possesso palla dalla nostra area, ma alcune volte con disimpegni avventurosi rischiamo piu del dovuto. Un bel rinvio del portiere no?!? Ciao

  27. Grande vittoria. Un pensiero: se J Mario ha potuto giocare dando un onesto contributo, vuol dire che è inserito in una squadra che sa quello che deve fare. Questa è la cosa più bella di tutta la serata. Un secondo pensiero: ieri sera ho avuto la conferma che a Barcellona abbiamo subito troppo il “fascino/peso” della partita, martedi spero di averne la prova. Amala…

  28. Non mi aspettavo a dirla tutta di (essendo interista fino al midollo e avendone viste di belle e brutte su cio’ che e’ capace la squadra per cui tifo) di uscire da una settimana con 2 belle vittorie in campionato e una dignitosa sconfitta in Champions. Sara’ mai che un’ po’ alla volta Spalletti (allenatore che io non amavo perche’ pensavo avesse poco polso, ma che dall’anno scorso mi ha fatto ricredere in tutto e per tutto) abbia inculcato la mentalita’ vincente?
    Forza Inter.

  29. Dopo la sconfitta di Barcellona, eroica vista la carneficina subita dal 13 volte campione europeo Real Madrid, temevo l’imbarcata, invece Spalletti riesumando Joao Mario, realizza un capolavoro col Ninja ai box e su un campo pesantissimo per le forti piogge. Fatto salvo il rimpianto per il primo mese problematico ci avviciniamo alle Idi di dicembre, gennaio, febbraio: è in quel maledetto periodo che l’Inter dovrà rimanere attaccata ai primi posti, a tutti i costi (vabbeh, non esageriamo…..)

  30. Non siamo l’anti-juve, OK, ma qualcuno dovrà fermarla prima o poi, Davide e Golia, la Storia si ripete spesso, vai a sapere! Flavio

  31. Nel primo tempo sembravamo autoritari come la juventus fa abitualmente,
    scudetto però impossibile, ma almeno ci divertiremo.

  32. Robert erik // 30 ottobre 2018 a 18:42 // Rispondi

    Grande partita…3-0…poveri amici laziali…

  33. questa partita mi ha gasato. ho visto grande personalita’, tranquillita’ e idee chiare di cosa fare e quando farlo! merce rara. temevo dopo il barca un tipico contraccolpo psicologico da pazza inter, invece…FORSE, ma lo dico piano, siamo sulla strada giusta. grandi!

  34. Primo tempo impressionante per personalità. Secondo me, sono le sfide di CL che accrescono la cognizione di poter giocare alti e imporre il gioco. Non trovo sorprendente che il filotto nasca in CL: parteciparvi non è solo denaro, è esperienza, mentalità.
    Siamo al momento nettamente più forti di Milan e Lazio, e questo dovrebbe dirci qual è la nostra dimensione di classifica. Se la squadra gira, anche JM (così come Dalbert) diventa fungibile. Ora l’ennesima prova di maturità.

  35. Bella vittoria e sono d’accordo con te su Joao Mario che si è limitato a fare il compitino pur con buona volontà ma ha fatto di passaggi laterali al compagno piu’ vicino e quando avrebbe potuto affondare, la dava indietro comunque, va bene cosi’. Piuttosto non riesce a dare quello che ci aspetta da lui Keita con quei passettini brevi da ballerina…comunque va bene cosi’. Perisic sembra sempre sul punto di esplodere…Brozo incredibile. La squadra è in forma e si vede speriamo ci resti a lungo.

  36. vittoria importante perchè anni fa l’avremmo persa malamente: abbiamo quasi sempre perso partite utili a “tracciare il solco”.
    Mi aspettavo un maggior minutaggio di Keita durante i periodi bui che affliggono periodicamente il nostro Perisic. Tu sai qualcosa di più?

    • Al momento i periodi bui di Perisic sono ancora superiori ai migliori di Keita. E’ molto semplice per chi li vede tutti i giorni. Verrà anche il suo momento.
      GLR

Lascia una risposta

Le 4 regole del commentario:
1. Siate educati: i commenti ad personam saranno ignorati
2. Scrivete in italiano, il congiuntivo non è una malattia degli occhi!
3. Non è una chat: se volete conversare tra voi, io che ci sto a fare?
4. La lunghezza del commento non può superare i 500 caratteri (spazi compresi)
Viva l’Inter!


*

 caratteri disponibili