Più che un mercato, un mercatino

Ora che il mercato è chiuso, anche se a parole è sempre aperto, possiamo fare un bilancio di quello che si è fatto in casa Inter. E anche di quello che non si è fatto. Inutile girarci intorno: sono rimasto spiazzato quanto voi dall’imporvviso cambio di strategia di Suning, perché di cambio improvviso si è trattato. Sabatini, tra l’altro assunto Suning e non Inter e con lui Spalletti a giugno si aspettavano un certo budget, che improvvisamente gli è stato tolto, inutile girarci attorno. E non venitemi a raccontare di Fair Play Finanziario, sul quale il PSG continua a camminare, seppur pericolosamente, di chissà quali strette governative o Congressi del partito Comunista Cinese alle viste, perché non ci credo. Non ci credo semplicemente perché chi vive e lavora in Cina da anni mi ha spiegato che Suning da tempo fa ‘apparato’ col Governo e non a caso in altri campi fa quello che vuole. Fatevi un po’ i conti dui diritti tv dei principali campionati europei: hanno speso due miliardi e all’Inter non certo perché non ci siano soldi si è deciso di di lasciare le briciole all’Inter. Perché ed è questo l’aspetto per certi versi che delude di più i tifosi, l’Inter non è il core business del gruppo o comunque, al di là delle parole di circostanza, non è l’azienda principale. Al momento è così, poi nulla è escluso. In effetti qualche dubbio e se mi leggete da tempo lo sapete mi era venuto quando ci hanno messo nove mesi per capire che un’azienda calcistica come l’Inter non poteva essere gestita da 9.000 km di distanza, lasciano qui dirigenti senza poteri che qui tutti hanno insultato per mesi, Zanetti e Ausilio, salvo poi accorgersi che probabilmente dovevano chiamare Nanchino anche per un buono-taxi. Così, con la società assente i giocatori hanno dimenticato di essere professionisti e hanno disposto di Pioli, ad esempio, come meglio hanno creduto, facendosi bellamente i fattacci loro. E poco è servito spedire qui a stagione praticamente già compromessa, Steven Zhang, che più che dall’Inter è stato colpito da Brera, dove si è comprato casa, e dalla Torre Velasca come possibile investimento. Ora la domanda è: Suning seguirà sempre gli istinti del momento e l’inter resterà sempre una delle tante aziende e non l’azienda sportiva di riferimento? Impossibile rispondere, anche perché chi vi racconta di sapere chissà quali retroscena su Suning non sa un bel niente. Questi non parlano, non si filano proprio i maggiori media italiani che per tiratura e diffusione in Cina sono paragonabili a giornaletti o Tv di quartiere. Con questo meglio avere una proprietà forte, che magari un giorno tornerà a pensare seriamente a te, ma è indubbio che se Ranocchia e Santoni, due a caso continuano a giocare nell’Inter è perché si è voluto così, non certo perché perché non si è potuto fare altrimenti. L’unica cosa che mi fa sperare è che Walter Sabatini è un dipendente Suning e non Inter e quindi è sperabile che prima o poi abbia poteri e accessi finora impossibili per altri. Poi se fai presente che bisogna prendere Nainggolan o Vidal e questi ti dicono le faremo sapere ma poi non si fanno più vivi, che si può fare? Purtroppo non ci capisce che, come l’Inter, anche il Milan aveva fatto più di pensiero a Belotti e la Juve a Kroos, ma non tutte le trattative possono essere chiuse. L’inter ha fatto decisamente men o degli altri ed è giusto che i tifosi siano perplessi. Consolatevi col fatto che chi vince lo scudetto d’estate, e lo sappiamo bene, quasi mai poi lo vince a giugno e che magari quelli che ci sono non sono così brutti come ci sono sembrati la scorsa stagione e questo lo dico al di là di Spalletti, che il suo mestiere lo fa piuttosto bene da anni, perché vengono sempre prima quelli che giocano di quelli che allenano

63 Commenti su Più che un mercato, un mercatino

  1. L’importante è che la società, nel caso non si raggiunga l’obiettivo minimo del 4° posto, non dia la colpa all’allenatore o a chissà chi, ma solo a se stessa…..La differenza tra Inter e Milan oggi non sta nell’undici titolare nel quale siamo competitivi, ma nella panchina in caso di infortuni o squalifiche, ove a mio avviso non c’è storia a favore dei cuginastri

    • Vedremo. Sono anni che sono abituato all’ottimismo preventivo del tifoso interista medio, figurati quest’anno che si è speso meno di quel che ci si aspettava e si è appena arrivati un punto dietro il Milan, prima volta negli ultimi 4 anni.
      GLR

  2. Il FPF per me è una scusa così come i divieti del governo cinese per giustificare la scarsa voglia di investire. Suning ha il diritto di gestire l’Inter come meglio crede ma anche il dovere di spiegarlo ai tifosi. Perchè cedere Murillo se poi non c’era la possibilità di sostituirlo, così come Jovetic? Bisogna sperare che i titolari stiano bene altrimenti la coperta è troppo corta. Ultima cosa, non ti sembra che la vicenda Schick sia stato un autogoal clamoroso della proprietà?

    • Quel che so è che se vogliono fare una cosa la fanno, se non vogliono non la fanno. E nemmeno spiegano il perché.
      GLR

  3. Se per loro l’inter non è prioritaria noi continueremo ad andare da Mediaworld!
    Battute a parte, in ottica quarto posto spero in Spalletti e in qualche acquisto che si riveli particolarmente azzeccato

    • Al momento non so di negozi monomarca Suning da aprire in Europa. Più facile allora si comprino Mediaworld e ne mantengano il nome.
      GLR

  4. Lo ammetto, speravo in qualcosa in più. Siamo rimasti carenti soprattutto sugli esterni di difesa e un vice Icardi (se gli viene un raffreddore?) avrebbe fatto comodo. Qualitativamente siamo ancora forse da quarto posto, ma confido nella voglia di riscatto di qualcuno (vedi Perisic) e nell’esperienza di Spalletti sulla capacità di creare gruppo.
    E si spera sempre che qualche squadra più attrezzata di noi incappi in un’annata totalmente negativa, un po’ come accadde ai nostri la stagione scorsa.

  5. Guido Villa dalla Croazia // 4 settembre 2017 a 21:31 // Rispondi

    L’anno scorso abbiamo fatto male anche per i quattro allenatori – per una società calcistica è una catastrofe – l’assenza della Società, e alcuni reparti, ad esempio quello difensivo, da piangere. Fino al crollo finale eravamo a sette-otto punti dalla zona Champions. Con sette sconfitte consecutive siamo arrivati a un punto dall’Europa. Adesso c’è stato qualche ritocco, abbiamo un ottimo tecnico e, spero, c’è anche la Società.
    Sono ottimista sul fatto che faremo una buonissima stagione.

  6. Ok. Ma allora perché hanno comprato l’Inter? Per avere una squadra che non vince nulla? Non ha molto senso.

    • Il Liverpool non vince una Premier da quasi 30 anni, il Manchester a volte resta fuori dalla Champions League, ma non è che i gruppi stranieri che li possiedono si facciano problemi. Con l’Inter che vinca o non vinca ti fai comunque conoscere in tutta Europa
      GLR

  7. Non sono convinto Gianluca. Pur piccole che fossero le briciole lasciate agli uomini mercato non credo che l’Inter non avesse i soldi per acquistare il Vidal di turno. Chi spende 2 miliardi per i diritti tv e fattura miliardi di euro all’anno non ha 50 milioni per acquistare il top player? Credo alla teoria dell’imposizione del partito comunista. Conosciamo la loro mentalità. Comanda il partito. E tutti gli altri allineati da bravi soldatini ubbidienti. Certo che se il mercato lo fa il PCC…..

    • Siete rimasti alla Cina di ieri. Lascia perdere il ‘vestito’, devi guardare sotto e sapere che nella Cina odierna ci sono realtà capitalistiche quasi occidentali. Fai una ricerca delle aziende italiane o mondiali con partecipazioni private cinesi. Suning è quotata in USA. Tutte balle, a quanto mi risulta
      GLR

      • “Lascia perdere il vestito, devi guardare sotto…”.
        Ullallà… un GLR “osè”. Non si leggeva da anni! 😉
        Per il resto, chi vivrà vedrà. Senza coppe e senza raffreddori, con Spalletti per centrare il 4° posto penso possano bastare quelli che ci sono. Se poi a gennaio Suning riaprirà i cordoni della borsa, tanto meglio.
        Ciao, Rob

  8. Mercato razionale che ha migliorato la rosa e l’ha resa coerente con il modulo di Spalletti. Buon lavoro in uscita, nonostante Brozovic, Santon, Ranocchia e Nagatomo. Bene la conferma di Perisic, ma mancano giocatori di livello nei ruoli di centrale difensivo, trequartista e centravanti. Chi giocherà in questi ultimi due ruoli al posto di Joao Mario e Icardi verrà adattato e non offrirà garanzie. Pochi 5 centrocampisti per 3 posti. Intanto godiamoci l’ottima partenza e stiamo a vedere.

  9. Non sono deluso perché ritengo DANNOSO a tutti i livelli l’acquisto oneroso di giocatori dagli stipendi alti ma dal DUBBIO rendimento.
    E’ molto più INTELLIGENTE l’acquisto di giocatori GIOVANI (ma non troppo) dal potenziale visibile ma ancora tutto da scoprire!
    Sono pure soddisfatto della RIVOLUZIONE realizzata nella rosa: da 26 a 21
    -12: Carrizo, Andreolli, Sainsbury, Murillo, Ansaldi, Kondogbia, Medel, Banega, Biabiany, Palacio, Gabigol,Jovetic
    +7: Padelli, Skriniar, Dalbert, Cancelo, Vecino, Borja Valero, Karamoh

    • Non è questo il problema. So bene che questa squadra è competitiva, ma si erano dette cose ben diverse all’inizio, poi si è cambiato idea. Ora non facciamolo passare come un ripensamento geniale, perché non è così…
      GLR

  10. Caro GLR, non sono del tutto d’accordo col tuo articolo. Il FPF non è un’invenzione e purtroppo dobbiamo rispettarlo e in questa sessione di mercato siamo leggermente in attivo. L’ormai prossimo congresso del PCC dovrebbe stabilire le linee guida sugli investimenti non immediatamente produttivi all’estero (quest’anno le riserve valutarie cinesi in dollari sono scese sotto i 3.000 miliardi di dollari). Intanto siamo a punteggio pieno e ieri Škriniar ha fatto una partita eccezionale in nazionale.

    • Ho proprio visto il FPF nel caso del PSG che oggi è sotto inchiesta. So già anche come finirà l’inchiesta: con una bella multa con la quale l’Uefa potrà organizzare tante belle manifestazioni. La verità è che farvi fessi, lo dico senza offesa, è piuttosto semplice: basta un comunicato che solo un pirla può pensare deciso in una settimana coi tempi elefantiaci che ha il Governo Cinese su tutto e un accenno al FPF e ci sentiamo tutti poveri in canna. Probabilmente Fabio Capello, chiamato là giusto per far la figurina, si è accontentato di quattro soldi. Eh già conoscendolo, dev’essere andata proprio così
      GLR

  11. che l’Inter non sia al centro del business di un colosso come Suning non mi sembra una cosa strana, sarebbe presuntuoso pretenderlo; quello che è strano per me è che se hanno speso 2 miliardi per i diritti tv potevano aggiungere la miseria di 50 milioni per concludere un mercato appena sufficiente e trasformarlo in soddisfacente.

    • Fabio Capello mi disse personalmente a novembre che non aveva più voglia di allenare, tanto più lontano da casa, perché gli anni cominciano a farsi sentire. Ora è in Cina, probabilmente con uno stipendio col quale l’Inter si sarebbe comprata un altro buon difensore.
      GLR

  12. Non sono del tutto d’accordo col tuo articolo. Il FPF, non è una nostra invenzione e quest’anno siamo leggermente in attivo. L’ormai prossimo congresso del PCC dovrebbe stabilire le linee guida sugli investimenti non immediatamente produttivi all’estero (le riserve cinesi in valuta estera sono scese sotto i 3.000 miliardi di dollari). Intanto siamo a punteggio pieno e la squadra pare solida come non si vedeva da anni e ieri Škriniar pare che abbia giocato una grande partita con la sua nazionale.

    • Rispetto l’opinione di tutti: aspettiamo fiduciosi il Congresso del PCC allora. Per quel che so io sono tutte balle, chi vive e lavora in Cina da anni questo mi ha detto. Non a caso Moratti ha appena ammesso che i cavilli per aggirare il FPF se si vuole si trovano, come ha dimostrato il PSG. Volere è potere, poi se non vuoi perché hai altri interessi puoi anche raccontar balle a chi sta a 9.000 km di distanza e non è mai stato nella nuova Cina in vita sua, dove le grandi multinazionali in realtà sono in grado di fare ‘apparato’ col Governo.
      GLR

      • Queste continue interferenze di Moratti non le sopporto più: bisogna solo spendere e spendere come faceva lui ma io non sono assolutamente d’accordo! Ci sono tanti esempi in serie A di come si possano raggiungere obiettivi superiori alle proprie possibilità grazie ad un’efficace gestione (Lazio, Napoli e Juventus tutte da sempre in parità di bilancio). Suning come prima Thohir ha le proprie strategie: si può rispettarle senza aizzare sempre la piazza distruggendo quel poco che si costruisce!

        • Non vedo alcuna interferenza di Massimo Moratti visto che non è nemmeno nel CdA e non conta nulla un’intervista che in Cina nemmeno hanno visto
          GLR

  13. Caro GLR come sempre sono d’accordo con te, infatti, che il tifoso si lamenti, insulti la dirigenza e i giocatori, AMEN, chi ha i quattrini se ne frega di quello che pensa la gente Se questi domani si svegliano si comprano il lago di Como senza spiegazioni.

    • Si sono già svegliati e hanno comprato diritti tv per due miliardi. Al momento il loro lago di Como è questo. E non l’Inter. Domani chissà…
      GLR

  14. ROBERTO SCIBETTA // 5 settembre 2017 a 10:28 // Rispondi

    Parecchia delusione c’è, Gianluca, inutile girarci intorno.
    Più che altro perchè le premesse, sia verbali sia fattuali (Gabigol e Joao Mario l’anno scorso, Gagliardini a gennaio) lasciavano immaginare una campagna acquisti in grande stile.
    Spero che Suning non si comporti come fanno i “gradi gruppi cinesi ” con cui ho lavorato più volte: lasciamo stare..
    Comunque, parliamoci chiaro, la squadra per fare un campionato DIGNITOSO (4°-6° posto) c’è. Peccato che tra il 4° e il 6° ci sia un abisso!

  15. Ausilio ha dichiarato, testuale, di aver scoperto di non essere fuori dai vincoli del FPF. Vorrei avere qualche dettaglio in più. Quando l’ha scoperto? Lunedì scorso? Martedì? E a che ora?

  16. la verità la conosce solo Sabatini, Ausilio e forse Spalletti. La speranza è che questi prima di investire in maniera adeguata, vogliano vedere i soldi della Champions. Di certo dopo l’esperienza dell’anno scorso e i 30 mln buttati per Gabigol, si muovono con i piedi di piombo. Di certo che la presunta potenza Suning e i 100 e passa milioni x il mercato erano una bufala pazzesca inventata da pseudo conoscitori del colosso di Nanchino

  17. Steven Zhang nel cda dell’inter ha poteri di firma per cifre ingenti (40 mln per l’acquisizione di calciatori e 10 mln lordi per i contratti).
    se e’ vero, direi che la storia delle lungaggini e della lentezza decisionale e’ una leggenda metropolitana.
    tu che ne pensi?

    • Penso che se si vuole, si può fare tutto…Steven Zhang è il figlio del padrone e secondo te ha vincoli economici? Ma, per piacere.
      GLR

      • GL forse non mi sono espresso bene: dal tuo articolo pare che Steven Z. sia qui in vacanza e nessun dirigente abbia poteri decisionali e di firma.
        stando all’ultimo CDA, non è così. intendevo dire questo

        • Sì ma non vedo fatti salienti per poter dire che l’Inter sia l’azienda principale del gruppo. E non basta a convincermi un giovane figliolo mandato qui a fare esperienzaprima di tutto a conoscere il mondo europeo
          GLR

  18. Sul mercato probabilmente scontiamo, come dici tu, le scelte di Suning di non considerare l’Inter il centro del loro universo sportivo, ma vorrei ricordare anche il fatto che investimenti importanti erano stati fatti l’anno scorso senza aver dato risultati nemmeno decenti. Rimane un buco in difesa e questo lo vedono anche i bambini ma per il resto direi che la squadra è più che coperta visto che non si è, purtroppo, in Europa

    • Per carità: se per loro la squadra va bene così potevano dirlo subito ma c’è stato un chiaro cambio di strategia nel corso dell’estate, di cui Sabatini è stato informato a mercato già iniziato, dopo che era stato precedentemente autorizzato a rispondere verbalmente a certe aspettative
      GLR

  19. Non ho certezze, ma la mia personale ricostruzione è la seguente. Il limite del mercato potrebbe derivare dal ffp, non perchè Suning non abbia la possibilità di pagare la solita ridicola multa, quanto perchè non ė loro abitudine buttare i soldi. Credo che in tal senso si inserisca il chiacchiericcio sul blocco cinese: va bene spendere e investire, non regalare i soldi alla Uefa. Vedremo l’anno prossimo come si metterà. P.s. non mi struggo per Nainggolan o Vidal, ma per i giovani e Shick.

  20. certo che passare dagli errori arbitrali agli orientamenti del PCC, o alle priorità di un gruppo frutto di improvvisi cambi di vento, il passo diventa lunghissimo e noi arriviamo a immaginare che il missile nordcoreano forse potrà influenzare il mercato creando situazioni grottesche, però globalizzanti

  21. L’anno scorso la rosa c’era, ma il noto delirio organizzativo/gestionale ha compromesso tante cose.
    Preferisco l’attuale mercato low-profile, per dare a Spalletti una squadra da forgiare nel suo insieme con la prospettiva di aggiungere singoli elementi a gennaio/anno prossimo.
    Senza primedonne si limitano anche invidie da spogliatoio.
    Saranno i buoni risultati nell'(inutile) pre-campionato e nelle prime due di campionato, ma mi sembra che si stia costuendo una corazzata stile-Juve.

  22. alessandro nicotra // 5 settembre 2017 a 14:36 // Rispondi

    L’importante è arrivare tra le prime quattro in modo da giocare la champions. Il resto lo scopriremo solo vivendo

  23. Credo che ci siano milioni di attenuanti, partire con questa discreta squadra, senza svenarci nell’attirare i top player che senza la CL avrebbero preteso ingaggi faraonici e dei quali saremmo stati prigionieri.

  24. Ciao Gianluca,
    condivido la tua analisi: la “delusione” per un mercato che auspicavamo più ambizioso ma la fiducia per una stagione che potrà darci qualche soddisfazione. Vedo una rosa corta, questo sì. Abbiamo rispolverato Ranocchia e mi sembra una forzatura! Domanda: non pensi che l’impennata delle cifre a cui assistiamo, dalla vicenda Neymar in avanti, possa aver influito sulla strategia di Suning verso i top-player? In effetti non è stato proprio un mercato usuale..

    • Ma a me va bene tutto, anche perché non ho alcun potere per influire sulle loro decisioni. Bastava solo dire che su certe cifre noi non si va o forse non c’è nemmeno bisogno di spiegarlo visto ch per il momento è stato così.
      GLR

      • Ma hanno detto ripetutamente di “voler stare entro i limiti imposti dal FFP”, e di puntare a una società che sia ingrado di autofinanziarsi (insomma, con un bilancio sano). Eravate in bagno quando è stato detto? E su questa linea hanno operato non bene ma molto bene.
        Non riesco a capire davvero questa smania di operare fuori dalle regole… Pensate davvero che una società che spende più di quanto produce abbia un qualche futuro, nababbi o meno che siano i proprietari?

        • No, veramente il 6 giugno 2016 io stavo alla Presentazione Ufficiale di Suning a Palazzo Parigi ed erano state dette cose ben diverse, poi liberi di cambiare strategia, magari sarebbe stato meglio dirlo anche a chi lavora con loro e per loro, evitando così certe contraddizioni. Perché se diciamo che l’autofinanziamento era stato il tema principale della presentazione, io ero presente e non era per nulla così.
          GLR

  25. Zhang Jr si occupa unicamente dell’Inter e con l’entusiasmo della sua giovane età ha rilasciato roboanti dichiarazioni con promesse di una favolosa campagna acquisti coinvolgendo i subalterni Zanetti e Ausilio. Zhang Sr, che molto probabilmente è più interessato ad investire nei diritti tv per la Cina dei maggiori campionati europei, ha ingaggiato Sabatini con l’intento di sanare i bilanci societari vincolati dal FPF. Se così fosse i tifosi se ne facciano una ragione in attesa di tempi migliori.

  26. Ciao, il top player si chiama Spalletti (ero un fan di Conte) e gli altri accasati alla pinetina ottimi giocatori.
    Notato anche un certo culo di recente. Super ottimista per la stagione.

  27. Quello che mi dà fastidio in questa storia è che Suning non si degni di spiegare questo cambio di direzione. Sono Cinesi e, quindi se ne fregano? Comunque sia perchè non chiederlo direttamente a S. Zhang quanto prima? Male che vada svicola o ci racconta qualche balla. Gian Luca , se riesci ad intervistarlo, chiediglielo.
    Detto ciò con solo campionato e coppa Italia possiamo arrivare nelle prime 4.
    Sono abbastanza fiducioso.

    • Mi pare che di fare comunicazione in Italia se ne freghino visto che non c’è alcuna intervista rilasciata da Zhang in cui si entri nello specifico.
      GLR

    • Giustissimo….l’ottimismo è il sale della vita! Resta il fatto che va miscelato con un certo realismo riconoscendo che ci sono sulla carta almeno due squadra dichiaratamente superiori all’Inter.
      GLR

  28. Gian Luca, dici sempre nessuno parla con Suning, nessuno sa cosa pensa Suning, neanche gli stessi dirigenti dell’Inter, ma poi tu in tv e nel tuo sito parli come se sapessi vita, morte e miracoli di Zhang. Se il discorso vale per gli altri, vale anche per te senza offesa. Il fair play si può aggirare facendo entrare soldi propi tramite sponsor ma non penso che Zhang voglia fare lo sceicco, se ha costruito quello che ha costruito non è certo buttando i soldi in giro per un Messi o un Neymar.

    • Proprio il contrario. Io non so nulla e vado a logica. Poi devo provare a fidarmi di chi vive e lavora in Cina da anni. Io ci sono stato tre volte a distanza di qualche tempo e ho notato per quel poco che ho potuto percepire un Paese che cambia molto rapidamente. Zhang non vuole fare lo sceicco? Benissimo. E’ suo diritto spendere i soldi per portare Fabio Capello in Cina e non per l’Inter. Peccato che all’inizio non avevano dato ai diretti interessati questo tipo di comunicazione.
      GLR

  29. Caro Gianluca, se io fossi Mr Zhang non spenderei soldi per un top player, infatti, ma investirei su uno stadio di proprietà (Juve docet), che mi garantisca introiti in futuro; allestendo, oggi, una squadra che mi permetta di arrivare alla CL. Le basi ci sono, a gennaio posso ritoccare la squadra… ed è fatta! Dato che non sono Mr Zhang mi devo accontentare della squadra da 4° posto che ho (allenatore incluso), ed avere tanta fede nell’ Inter (facile) ed in Suning (mi sforzo e ce la posso fare)

  30. …ma allora Gianluca.. come ti provi a spiegarti il cambio di rotta di metà estate? Se Spalletti sà che non esistono giustificazioni reali come il FPF o Blocco dal Governo.. credi che si stia trattenendo dallo sbottare lo scontento per il mercato “alla Mancini” ? E per mercato invernale che sensazioni hai? Grazie

    • E a sbottare cosa ottieni? Saluti e te ne vai rimanendo senza lavoro? Se lavori per un’azienda e sei un professionista devi essere aziendalista e sei pagato anche per seguirne la linea. Non sono in grado di dire che cosa succederà a gennaio, magari cambia tutto. Nessuno può saperlo semplicemente perché nessuno parla con questa proprietà e anche chi può ci può parlare, Walter Sabatini, la prima volta riceve certi input e la seconda volta ne riceve altri opposti.
      GLR

  31. Caro GLR, se io fossi Mr Zhang non spenderei soldi per un top player, infatti, ma investirei su uno stadio di proprietà (Juve docet), che mi garantisca introiti in futuro; allestendo, oggi, una squadra che mi permetta di arrivare alla CL. Le basi ci sono, a gennaio posso ritoccare la squadra… ed è fatta! Dato che non sono Mr Zhang mi devo accontentare della squadra da 4° posto che ho (allenatore incluso), ed avere tanta fede nell’ Inter (facile) ed in Sunning(mi sforzo e ce la posso fare)

  32. “Inter is coming ” non se l’è inventata nessun giornalista .
    Era scritto sul sito dell’Inter.
    Vale più di una qualsiasi dichiarazione ufficiale di chicchessia .
    Se poi “Inter is coming” con gli acquisti fatti , bene.

  33. La squadra era già’ buona lo scorso anno ed è stata ulteriormente completata quest’anno. Per i quattro posti di Champions, ci siamo pure noi.

  34. Fanno bene a non parlare con i giornalisti,fanno bene anche a non spendere, visto che di soldi ne hanno già spesi troppi e di parole se ne spendono sempre di più.
    Giocatori ne abbiamo comprati, soprattutto nei ruoli sensibili e pure le uscite di Ansaldi e compagnia bella mi sono piaciute.
    Ci si arrangia con quello che si ha, peccato che la visione del trio Ranocchia-Nagatomo-Brozovic potevano risparmiarcelo quest’anno.
    Saluti

  35. Credo che il tutto vada ricondotto al risanamento intrapreso gli anni passati (e non ancora completato). La squadra comuque mi sembra adeguatamente attrezzata per un campionato di vertice (non certo per vincere). Non prendermi per pazzo, ma confido in un recupero di Frog. Abbiamo un allenatore capace e una maggiore attenzione alla fase difensiva. Non può che beneficiarne anche lui. Forse in mezzo manca un po’ di sostanza e a questo proposito non mi spiego la cessione di Medel. Amala.

    • Mi pare che recuperare Ranocchia o comunque provare a farlo ora sia inevitabile, quindi speriamo si riesca a fare questo e tante altre cose.
      GLR

Lascia una risposta

Le 4 regole del commentario:
1. Siate educati: i commenti ad personam saranno ignorati
2. Scrivete in italiano, il congiuntivo non è una malattia degli occhi!
3. Non è una chat: se volete conversare tra voi, io che ci sto a fare?
4. La lunghezza del commento non può superare i 500 caratteri (spazi compresi)
Viva l’Inter!


*

 caratteri disponibili