Il Giorno – Bar dello Sport 74

Pubblicato su Il Giorno, sabato 10 giugno 2017

Vendetta anti-Juve
A Cardiff contro il Real Madrid, la Juventus ha fallito l’appuntamento-clou della stagione, la finale di Champions League. E’ successo per la settima volta, la quinta consecutiva. Ormai è una nemesi.
E al Bar dello Sport, il carrozziere juventino Ignazio, che per settimane aveva pontificato sull’imminente Triplete, ha letteralmente perso la parola. La moglie Carmela, preoccupatissima da giorni dai silenzi del marito, ha provato a portarlo tra gli amici per distrarsi, ma quello che la signora non sa è che ad aspettare l’Ignazio qui non ci sono degli amici, ma vero un plotone di esecuzione. Già, perché gli ‘amici’ adesso si vendicano senza pietà, a cominciare dall’assicuratore interista Walter che più di altri ha patito la Juve per tutta la stagione: “Stavolta non devi neanche raccontarci di essere uscito  a testa volta – infierisce – visto che il 4-1 con cui t’hanno preso a sberle è il peggior risultato di sempre per una finalista italiana!”
E il tassista milanista Gianni non è da meno: “Ignazio ora puoi salutarmi dandomi il sette” – sghignazza, alludendo allo stesso numero di Coppe dei Campioni perse dalla Juve e nel contempo vinte dal Milan.
Anche l’idraulico napoletano Gennaro si toglie qualche sasso dalle scarpe: “Con questa figuraccia, avete rovinato pure il buon nome del Napoli – spiega – perché noi almeno abbiamo avuto più dignità” mentre l’impiegato delle Poste romanista Tiberio è lapidario: “Come al solito, appena andate in Europa – rimarca – fine delle trasmissioni in bianconero!”
A salvare l’Ignazio dal massacro interviene allora l’anzianissimo pensionato Ambrogio che però senza accorgersene fa ancora più danni: “Ma Ignazio, che ti frega dell’Europa?  – commenta – L’Italia è un Paese bellissimo. Accontentati di stare qui tra noi che certe cose proprio non fan per te!”
Insomma, anche stavolta, il rattoppo è peggio del buco.

Lascia una risposta

Le 4 regole del commentario:
1. Siate educati: i commenti ad personam saranno ignorati
2. Scrivete in italiano, il congiuntivo non è una malattia degli occhi!
3. Non è una chat: se volete conversare tra voi, io che ci sto a fare?
4. La lunghezza del commento non può superare i 500 caratteri (spazi compresi)
Viva l’Inter!


*

 caratteri disponibili