E’ di nuovo Derby!

DERBY CINESE PAOLO SARPI SITODerby ufficiale numero 219 senza i due Presidenti, perlomeno nominali. Il milanista Yonghong Li pare quasi un ologramma e sarà in Cina a cercar nuovi finanziatori, mentre l’interista Erick Tohir, se tutto va bene, manco sa che si gioca il derby. Diciamoci la verità noi nostalgici dei tempi di Moratti e Berlusconi o anche più addietro, è cambiato il mondo. In questi giorni la Chinatown milanese di via Paolo Sarpi si è addirittura addobbata con i vessilli calcistici meneghini. C’è di buono che restano i colori e una certa atmosfera che, visto il tutto esaurito e l’imminente nuovo record di incasso, le due Curve concorreranno a creare.
Sul campo, si dice che abbia più da perdere il Milan e sarà anche vero visto il divario di 7 punti in classifica a vantaggio dei nerazzurri, che però, pur imbattuti e con la miglior difesa del campionato, non hanno ancora convinto. E come sempre bisogna far i conti da ambo le parti con i tanti Nazionali appena rientrati.
Un derby all’ottava giornata di andata non può comunque essere determinante né per l’una né per l’altra, visto che poi mancheranno ancora 30 giornate, ma l’Inter vincendo resterebbe comunque in scia dei competitors più attrezzati. Luciano Spalletti, come altri predecessori, proverà a vincere il suo primo derby milanese al primo colpo. La sua esperienza è certamente un’arma: sfruttiamola!

10 Commenti su E’ di nuovo Derby!

  1. bando alle scaramanzie ! 3-0 per noi, e via in scioltezza ! :)

  2. Dagli imprenditori meneghini innamorati delle proprie squadre, ai tycoons orientali desiderosi solo di arricchirsi con le stesse; e meno male che ci sono, altrimenti chissà che fine avrebbero fatto le due gloriose società milanesi.
    Il derby: temo che i nostri prodi, forti del vantaggio in classifica, non giocheranno con la dovuta grinta per distaccare ulteriormente una possibile avversaria, insieme alla Lazio, per 4° posto finale. Spero tanto di essere smentito ma conoscendo i miei polli…

  3. Francesco dal Cilento // 13 ottobre 2017 a 16:53 // Rispondi

    GL, ricordo con nostalgia i derby di Moratti e di Berlusconi, di Bergomi e Baresi che si scambiavano i gagliardetti, di Zanetti e di Maldini, ecc ecc. Peccato averli potuti vedere solo in tv e ciò nonostante provo infinita nostalgia. Immagino tu che hai avuto la fortuna di poterli vedere dal vivo!

    • Eh già…oggi c’è certamente un po’ di nostalgia per tempi che all’epoca quasi contestavamo senza neppure rendercene conto. E’ sempre stato così. Al momento una situazione sembra non piacerti, ma appena arriva quella successiva la rimpiangi.
      GLR

  4. Partita sempre complicata, dove il favorito spesso non vince. Loro devono riscattare un pessimo avvio di stagione, noi consolidare quanto di buono fatto sino ad oggi. Ci vorrebbe una partita speciale per portare a casa la posta piena.

  5. Silvia da Torino // 13 ottobre 2017 a 18:52 // Rispondi

    Come tutti gli interisti sono già in sofferenza da alcuni giorni. Questa sosta non ci voleva. Dobbiamo fare attenzione a questo Milan perché, secondo me, hanno una cifra tecnica superiore alla nostra e noi sopperiamo con forse più gioco di squadra. Come sempre partita indecifrabile, speriamo di dare continuità a questa bella striscia di risultati utili, confidando anche, come dici tu, nell’esperienza di Spalletti. Avevamo ritrovato Brozovic e già lo perdiamo. Sarà un bene o un male? A presto.

    • Tutti gli interisti? Ogni tanto qui si ha la pessima abitudine di parlare a nome di collettività. Io sono interista, non sono minimamente in sofferenza e ne conosco a centinaia come me
      GLR

  6. Paolo Sabiu // 13 ottobre 2017 a 19:22 // Rispondi

    Una battuta dai social: “siamo passati dal derby meneghino al derby… mandarino!”
    Vabbè, vinca il migliore. Cioè noi… sperèm!

  7. Hanno parlato molto quelli la’….troppo!! E diamogli una bella bastonata, così imparano che il DNA del bel paese ci vuole scaramantici! Mi sembrano i tedeschi prima della semifinale del 2006; speriamo nello stesso epilogo! Forza ragazzi!!
    Ciao a tutti

  8. Chi sia presidente non me ne frega niente. Il DERBY è nostro è il più titolato al mondo. E io faccio parte di quelli che sono così in partita da sbagliare strada andando al Meazza arrivandoci con anticipo tremendo. Poi come inizia la partita, mi è tutto chiaro e so chi vincerà (presuntuoso). Spero di trovarmi in ginocchio ad esultare come in un derby vinto 2 a 1 con doppietta di Cruz dopo che Ronaldo aveva segnato il vantaggio per quelli dell’altra sponda. AMALA…

Lascia una risposta

Le 4 regole del commentario:
1. Siate educati: i commenti ad personam saranno ignorati
2. Scrivete in italiano, il congiuntivo non è una malattia degli occhi!
3. Non è una chat: se volete conversare tra voi, io che ci sto a fare?
4. La lunghezza del commento non può superare i 500 caratteri (spazi compresi)
Viva l’Inter!


*

 caratteri disponibili