6C: Inter-Genoa 1-0

MARCATORI: D’Ambrosio al 42’ s.t.
INTER
(4-2-3-1): Handanovic; D’Ambrosio, Skriniar, Miranda, Dalbert; Vecino, Borja Valero (dal 27’ s.t. Karamoh); Candreva (dal 25’ s.t. Eder), Brozovic (dal 36’ s.t. Joao Mario), Perisic; Icardi (Padelli, Berni, Nagatomo, Ranocchia, Vanheusden, Santon, Gagliardini, Pinamonti). All. Spalletti.
GENOA
(3-4-2-1): Perin; Biraschi, Rossettini, Zukanovic; Rosi, Cofie, Veloso (dal 34’ s.t. Rigoni), Laxalt (dall’8’ s.t. Migliore); Omeonga, Taarabt; Pellegri (dal 29’ s.t. Pandev) (Lamanna, Gentiletti, Centurion, Galabinov, Palladino, Brlek, Lazovic, Ricci, Salcedo). All. Juric.
ARBITRO
: Guida (Torre Annunziata).
NOTE
: spettatori 50.037. Espulso Omeonga al 45’ s.t. per fallo su chiara occasione da gol, Taarabt al 47’ s.t. per gioco scorretto. Ammoniti:Zukanovic e Migliore per gioco falloso. Recuperi: 0’ p.t.; 4’ s.t.

84 Commenti su 6C: Inter-Genoa 1-0

  1. Pasquale Somenzi // 24 settembre 2017 a 16:51 // Rispondi

    La vittoria era il risultato che all’Inter mancava da più tempo alla sesta giornata, infatti era assente dal 2012. Per poco non arrivava lo 0-0 dopo 85 partite ufficiali consecutive. Negli ultimi 9 scontri diretti, l’Inter in 4 occasioni non ha segnato al Genoa, con lo 0-0 sarebbero state 5 su 10, risultato clamoroso in quanto persino contro la Juventus, l’ Inter nelle ultime 10 partite non ha segnato “solo” 4 volte.
    Era dal 21 aprile 2013, battendo il Parma con gol di Rocchi, che l’Inter non vinceva 1-0 in casa in campionato con un marcatore italiano e
    comunque la vittoria interna per 1-0 mancava da circa un anno e mezzo. Attualmente Inter miglior difesa del campionato con 2 reti subite, nella serie A a girone unico solo nel 1955/56, nel 1966/67 e nel 1972/73 aveva fatto meglio. Se oggi Icardi non ha segnato c’è solo una spiegazione: in questa giornata i calciatori che come lui iniziano per I eran destinati a segnare solo in trasferta (Immobile, Insigne, Inglese).
    Riguardo al tuo incipit (…Ohibò…), Gian Luca, ti ricordo che Sampdoria ed Inter sono le uniche 2 squadre che non hanno ancora perso partite ufficiali (anche perchè non giocano le coppe )
    Pasquale.

    • Ohibò, eppure a leggere certi commenti pare che l’Inter ne abbia già perse 5 su 6? Sei sicuro? E abbiamo già la peggior difesa del torneo!
      GLR

  2. Visto che il punticino a Bologna, adesso, luccica come l’oro? Credevamo di avere uno squadrone che asfaltava tutti? Col Genoa ci è andata anche di lusso considerando lo stato attuale della squadra. Anch’io penso che miglioreremo e guai a non farlo. Solo così potremo tenere accesa la possibilità del quarto posto.

  3. Piace il risultato: ovvio! Però s’è rivista l’Inter “reale” e non c’è proprio da stare allegri. Purtroppo. Tifo e fiducia non verranno meno, cum grano salis

  4. io credo poco alla possibilità di migliorare perché i giocatori sono questi, e dalle rape non cavi nulla. Alla prima sconfitta vedrai la valanga di critiche. Siamo lenti, senza palla non si muove nessuno, il pressing questo sconosciuto. Non sono disfattista, ma dall’inizio del campionato vedo questo. Almeno si può avere speranza per Karamoh, e poi io proverei Candreva terzino (come fu per Zambrotta) e Cancelo o Karamoh stesso davanti. Urgono idee per iniziare a giocare

    • Beh, certo 20 minuti di Karamoh ed è un campione. Candreva, con anni di Serie A e Nazionale una chiavica a cui cambiar ruolo. Avanti così che andiamo bene!
      GLR

  5. Abbiamo la sindrome Candreva. Con lui tutto il gioco diventa stantio: tutti vanno li, tanto lui prima o poi la mette giusta, non sempre è così e non per broccaggine perché non sempre stai bene. Però è un fatto, uscito lui è cambiato il ritmo come se tutti si fossero detti ora che facciamo, dài provo…Non dico che abbiamo fatto faville ma gli attacchi erano diversi, da lati differenti, insomma qualcosa. Siamo una squadra a crescita Zero, e non puoi dire che vinci perché ci credi. Amala..

    • Su Candreva credo di aver risposto, toccandola piano come mia abitudine, in altro post. Alla prima che perderai senza Candreva, ah ci fosse stato Candreva!
      GLR

      • Non sono contro Candreva anzi, ieri visto che dalla parte del timido Dalbert non succedeva niente e in mezzo nessuno si faceva vedere, tutti scaricavano su Candreva, che aveva contro un mastino come Laxalt, per questo il gioco diventava prevedibile, facilitando la difesa del Genoa. Su una cosa non sono mai d accordo: fischiare il giocatore che esce. Semmai si fischia alla fine tutti.

  6. Già catalogato Dalbert come un altro “pacco” pagato a caro prezzo e da restituire , mi ha invece impressionato positivamente il ragazzino Karamoh , pur giocando pochi minuti . Manca da verificare Cancelo poi con il mercato estivo abbiamo finito. Se tutto fila liscio anche la prossima giornata arriviamo al Derby senza la possibilità di essere superati dai cuginastri in caso di sconfitta. Non male direi

  7. Giochiamo maluccio questo si …portiamo a casa i tre punti e basta…sinceramente ho visto più cose positive di karamouh in 15 minuti che da gabigol in un anno…dico di atteggiamento e fame di correre e mangiare il campo. Ma speriamo! La speranza è che questa squadra può solo migliorare..non commento Certi giocatori che mi chiedo io come possano essere in nazionale…vabbè ! Forza inter sempre

    • Ecco bravo non commentare almeno i Nazionali, perché uno che pensa ancora a Gabigol e che giudica Karamoh per 15 minuti non è molto attendibile
      GLR

  8. Per tutti quelli che hanno fatto dello spirito quando Moratti ha detto che ci manca uno come Recoba: godetevi Candreva, oppure andate a seguire il curling!

    • Non prendertela perché non mi riferisco a te ma ad un pensiero collettivo del tifoide medio interista: reputo dei perfetti deficienti tutti coloro che per anni mi hanno rotto i coglioni perché volevano più italiani nell’Inter e ora che hanno un Nazionale come Antonio Candreva che in Serie A sarebbe titolare ovunque, oggi lo vorrebbero in panchina. Ribadisco, perfetti deficienti!
      GLR

  9. Ho appena finito di sentire la conferenza stampa di Spalletti; tra tante lodi ai propri giocatori ha ammesso che non ci sono elementi che sappiano saltare l’avversario, che manca un po’ di qualità, di intraprendenza e che bisogna incrementare la velocità d’esecuzione.
    Ciò significa che il nostro Mister è molto lucido e ha ben chiaro che se non miglioriamo (e di molto), l’ottima posizione di classifica attuale è destinata a decadere.
    Anche oggi abbiamo faticato più del lecito e rischiato.

    • Pensa che io lo sapevo da mesi e l’ho anche scritto e detto più volte. Però avevo già parlato con Spalletti quindi non vale
      GLR

      • Mi meraviglio che una persona così arguta come te GLR non abbia colto il senso del post, ossia quello di elogiare il nostro Mister che sta cavando il sangue dalle rape, cercando con molta saggezza di non minare i delicati, come tu ben sai, equilibri di una squadra che priva di leaders fuori e dentro il campo va stimolata e spronata per non ripetere gli alti e bassi avvenuti con troppa frequenza in questi ultimi anni. Detto ciò apprezzo sempre la tua simpatica ironia mai sopra le righe.

        • Ho colto ma in realtà i nostri non sono tutti rape: a volte sembrano tali per lazzaronaggine (vedi l’anno scorso)
          GLR

  10. Sono sicuro che basta poco. Oggi mi è salita la carogna a vedere come giocavano, ma devo credere che 22 professionisti e un buon allenatore saranno in grado in meno di 1 mese di capire come:
    a) correre un pochino di più per tutta la partita
    b) essere meno molli nei contrasti
    c) non passare mai più la palla a 2 all’ora al compagno più vicino e più marcato
    d) tirare un pochino di più in porta
    e) cercare con più precisione un Icardi criticatissimo ma oggi decisivo in difesa (anzi, da cineteca!)

  11. Mitico!!!!!!!!

  12. 16 punti su 18 disponibili: è crisi nera. 😉 😀

    • Leggiti tale Stefano Gambarelli tra questi post e vedrai che era meglio farne 2 su 18 di punti giocando un calcio champagne come il Verona. Mandiamo via Spalletti finché siamo in tempo, prima di Montella se possibile, così soffiamo Mazzarri ai cugini. Ormai anche qui è puro cabaret!
      GLR

  13. Stefano Gambarelli // 24 settembre 2017 a 20:25 // Rispondi

    Quindi hai azzerato qualsiasi tipo di analisi e guardi solo la classifica? Forse sei stanco di dover rimarcare le pecche dell’Inter o magari ti fa troppo male?..non capisco Gianluca, o meglio, farei anch’io volentieri come te ma non mi riesce…vedo gli stessi difetti dello scorso anno e non vedo molti margini di miglioramento…magari sono uno di quelli che, come dici tu, sono bravi a farsi solo male…però mi piacerebbe che tu tornassi a commentare l’Inter in modo reale..scu
    sa lo sfogo..

    • Francamente sono un po’ in imbarazzo, perché è la prima volta che mi tocca confrontarmi con un sordo. Forse pure con un sordo-cieco perché non ascolti i videoeditoriali e non leggi quel che scrivo. Se c’è uno ipercritico con l’Inter sono proprio io e ti assicuro che dopo 30 anni di carriera sono ben altre le cose che mi fanno male. Probabilmente hai 16 anni e non mi conosci bene ma il calcio per me è un lavoro divertente è non certo qualcosa per cui valga la pena di rovinarsi le giornate. L’inter gioca malissimo ed è a 2 punti dalla vetta: presto sarà a 10 punti dalla vetta ma lo so da quest’estate. Sicuramente il Milan, che è dietro solo per due banali incidenti di percorso, ti diverte di più e gioca assai meglio. Ti suggerisco di seguirlo!
      GLR

      • Premesso che le cose importanti nella vita sono ben altre, aspetto il derby con curiosità. Peccato arrivi dopo l’ennesima stupida sosta…
        Per me il Milan quest’anno farà la fine dell’Inter dello scorso anno, magari senza 4 cambi di allenatori. Ha fatto un mercato sconclusionato anche se con Bonucci, Biglia e Kalinic fan suonare le trombe come se avessero acquistato Beckenbauer, Maradona e Ronaldo… Contenti loro, contenti tutti.
        Ah, dimenticavo il campionissimo turco. Come si chiama?

        Ciao, R

  14. L’Inter gioca male, ed è solo fortunata… Luoghi comuni che lasciano il tempo che trovano. Certo, gioca male e segna col contagocce, è vero, ma non prende reti. E se non ne prendi appena ne fai una hai vinto (chiedere alla Juve di Trapattoni…).
    Il mercato è deficitario, e Spalletti deve fare di necessità virtù. Ma ci riesce, ha la miglior difesa e la classifica recita: Juve e Napoli 18, Inter 16. Non male, per una squadra in crisi, mh? Il bel gioco arriverà, intanto arrivano i punti…

  15. Vado controcorrente: abbiamo un campionato intero x migliorare e poter acquisire personalità e serenità che ancora manca in alcuni giocatori. Oggi infine ho finalmente visto un nuovo giocatore x cui innamorarsi: Karamoh. Avanti così e rimaniamo tutti uniti. Ciao a Tutti

    • Controcorrente? Controcorrente vanno i salmoni che a 2 punti dalla vetta, anche se so che il divario aumenterà presto, scrivono idiozie neanche avessimo perso cinque partite su sei
      GLR

  16. Inter con poca rabbia agonistica, ma con voglia di vincere. Ottimo d’Ambrosio, non e’ un top player, ma da’ spesso il massimo di quello che ha.

    • Ma si sa che l’interista è di natura negativo e polemico. Ripeto a Tutti: lasciamo lavorare il ns Mr e qualche giocatore discreto diventerà migliore….c’è un cammino da fare e siamo all’inizio e che inizio: 5 vinte su 6!!!! E sopratutto miglior difesa. Il paradosso è che il gruppo si forma anche confermando i giocatori x qualche annata nonostante le critiche.

      • Sono cresciuto con Peppino Prisco figurati se non conosco l’interista medio. E i giovani sono ancora peggio di quelli dei miei tempi
        GLR

  17. Ciao glr. io la penso come te, dobbiamo rallegrarci del ns campionato, tanto di sapeva che juve e Napoli erano fuori concorso. a mio parere anche la roma.io temo più la Lazio che i cugini che giocano un gran bel calcio. ho fiducia in spalletti che mi sembra molto lucido e attaccato alla realtà. ora serve far punti. ci sono 6/7 squadre con cui non puoi sbagliare altrimenti quei punti non li recuperi più…vedi la stagione scorsa…

    • Incredibile trovare uno oltre che le dita alla tastiera attacca anche il cervello e scrive cose razionali. Ti faccio i complimenti, non perché la pensi come me, ma perché scrivi cose logiche e razionali. Suggerisco ad altri che non si fidano di me (e fanno bene) di leggere questo post, magari cercando di capirlo.
      GLR

  18. Salvatore Calafiore // 25 settembre 2017 a 06:41 // Rispondi

    Una telenovela infinita e 24 milioni per prendere uno più scarso di Nagatomo solo noi potevamo riuscire in questa operazione impossibile

    • Bocciato senza appello già a fine settembre, alla terza partita, di cui una buona con due salvataggi fondamentali. Ohh, finalmente riconosco il proverbiale tifoso interista da loggione! Mi mancava. Avanti un altro…
      GLR

  19. matteo rivoli // 25 settembre 2017 a 07:12 // Rispondi

    Io mi chiedo se cominciamo a giocare bene dove potremmo arrivare visto che giocando male siamo a 2 punti dal primo posto sono e resto fiducioso forza inter e alla prossima vittoria

  20. Ok d’accordo contano i tre punti, e conta la classifica, molto migliore del previsto e poi ho grande fiducia e stima di Spalletti, per cui sono ottimista, ma faticare così tanto ad andare al tiro contro una squadra che metterà insieme a malapena 25 punti in tutto il campionato, mi lascia perplesso. E poi quando sento dire che i due ex-viola sono acquisti funzionali, mi girano i coglioni.
    Claudio – Parma

    • Sono certamente più funzionali di quelli che c’erano prima. Il Genoa a fine campionato avrà fatto 25 punti? Quindi retrocede? Me lo segno, magari hai ragione tu. MA le partite non sono tutte uguali sennò il grande Milan annunciato non potrebbe mai perdere 2 partite su 6 e vincere solo con Spal, Crotone, Udinese e Cagliari (faticando più del previsto)
      GLR

  21. Condivido l’analisi. Aggiungo che il campo sta mostrando che non c è il top player da 15 goal (ma Eder come seconda punta di movimento e che copre va meglio di tutti). I centrocampisti sono mezze ali e nella disposizione a 2 faticano. Quindi si dovrebbe puntare al 4 3 3 che all’occorrenza diventa 4 2 3 1. in tal modo proteggi la difesa e proponi gli inserimenti, gli attaccanti sono più attaccanti e ruotano tutti a centrocampo ed in attacco.

  22. Raddrizzare le partite nel finale non può essere un caso: fisici e con garra.
    Il materiale è quello che è: Icardi non è in grado di inventare gioco, le ali sì ma non lo fanno ultimamente. A partita sbloccata giochiamo un buon calcio, con difesa schierata emergono limiti nella zona centrale. Hai ragione a dire che la corsa è sulla Lazio (Juve, Napoli e Roma sono molto più forti). Continuo a dire che i cugini hanno speso tanto ma non hanno comprato un vero giocatore. Mi sbaglierò…

  23. La solita fascia destra è estremamente prevedibile e lenta, quasi quanto l’indolenza di Brozovic: peccato per il suo palo, magari l’avremmo visto sorridere…
    Eder finirà tra i titolari, l’importante è trovare un sostituto a Candreva. Sarà Eder? Karamoh? (che se fa un altro dribbling stupido davanti all’area e perde palla non gioca più fino alla prossima primavera). Saluti

  24. Roberto Scibetta // 25 settembre 2017 a 08:12 // Rispondi

    Contentissimo del risultato, meno del gioco. Eppure Fabio Capello (prima) e Zaccheroni (poi) vinsero degli scudetti al Milan giocando da schifo, e non ricordo turbe di milanisti indignati, anzi!
    Vado anche io contro corrente: Brozovich continua a piacermi il doppio di J.M.: vede la porta e ha visione di gioco. Ok, è discontinuo, ma l’altro non è che brilli per grinta e continuità.
    Mi piace sempre più Dalbert (ieri molto criticato): credo che potrà essere un “crack” entro fine stagione.
    Amala!

    • Tutto prematuro, ma se ti piace uno del quale dopo 3 anni non sai ancora scrivere correttamente il nome, andiamo bene…ovviamente sto scherzando
      GLR

  25. Francesco dal Cilento // 25 settembre 2017 a 08:25 // Rispondi

    GLR volevo fare tre considerazioni:
    1) penso che siamo destinati a giocare male per tutto l’arco del campionato. Non ho la sensazione (forse mi sbaglio) che la squadra possa invertire la rotta;
    2) il modulo, in tal caso, può essere un limite. Per spalletti il modulo è quello prediletto ma gli interpreti no. Alla roma cross dalle fasce inesistenti. All’inter è “costretto” a giocare in tal modo;
    3) ottima la tenuta mentale. Gli 8 gol negli ultimi 15 minuti lo stanno a confermare.
    Concordi?

    • No. Perché ora può anche sembrare così ma nell’arco di una stagione lunga come la nostra le sentenze assolute alla 6a giornata di fine settembre lasciano il tempo che trovano. Ci saranno gare in cui giocheremo meglio, varieremo interpreti e moduli e magari non avremo tenuta mentale nel finale, perché in assoluto l’Inter è una buona squadra ma non una grande squadra.
      GLR

  26. Ciao come hai detto tu stiamo giocando maluccio ma la classifica è importante. Speriamo di migliorare anche nel gioco. Vedremo. Solo se arriviamo tra i primi 4 si può sperare poi di prendere un forte giocatore a centrocampo e non solo.Questa è la realtà solo il blasone nel calcio moderno non basta piu ci vuole visibilità e moneta sonante per attirare top. Cmq confido in Ausilio e Sabatino per scoprire talenti che possano essere utili alla causa. Karamou se i numeri son quelli…Fiducioso

  27. Ciao Gianluca. Sicuramente dico un stupidata e tu prontamente mi correggerai… ma secondo te è possibile che la squadra abbia svolto un tipo di preparazione atleta piu pesante in vista di questo filotto di partite sulla carta abbordabili?? Lo dico perché ho visto in quest’ultimo mese un calo fisico tale che non me lo spiego.. soprattutto avendo negli occhi la squadra che con fiorentina e Roma non aveva per niente sfiguarato, anzi. Grazie e a te tutta la mia stima sono 20 anni che ti seguo!!!

    • Addetti ai lavori (e non addetti ai livori) che conoscono bene Spalletti ti risponderebbero che le sue squadre tradizionalmente si comportano dal punto di vista fisico proprio come dici tu. Spero ovviamente che sia ocsì anche per l’Inter, nella quale al momento vedo tanti difetti. Grazie per la stima, che come vedi dalle mie risposte molto dirette e sincere non cerco ad ogni costo dal grande pubblico del ‘complimenti per la trasmissione’ oppure ‘ complimenti a te per la domanda’ (anche se stupida) e quindi quando ce l’hai fa particolarmente piacere!
      GLR

  28. Silvia da Torino // 25 settembre 2017 a 10:24 // Rispondi

    Squadra più solida dell’anno scorso ed anche un po’ più fortunata, ma il gioco è veramente brutto. Al tifoso piace anche veder giocare bene oltre che vincere. Per adesso ben vengano i punti ma speriamo di migliorare anche il gioco. La squadra ha delle carenze. Manca un vice Icardi (se si infortuna siamo fritti) ed il tridente dietro di lui, secondo me, è un po’ leggerino. Devono migliorare assolutamente J.Mario e Brozovic, specialmente Brozo che sembra sempre capitato lì per caso. Avanti così.

    • Il tifoso? Il tifoso non è un’entità unica, ma un fiume con mille rivoli che vanno ognuno per conto proprio. Tradizionalmente ne prendi dieci e ti scrivono undici formazioni diverse. Generalmente hanno sempre badato più al risultato che al gioco, perché se giochi un gran calcio ma perdi 1-0 in casa al 90′ chiedono la testa dell’allenatore. E non credo proprio che andrebbero in 50.000 allo Stadio se l’Inter giocasse meglio ma avesse la classifica del Verona. In Italia non gioca bene nessuno: a parte il Napoli e la Juventus, anche se quest’ultima non sempre, ma hanno ben altri giocatori. Su lazio e Roma possiamo discutere, perché recentemente ho commentato partite noiose anche da parte delle romane.
      GLR

  29. La penso come Spalletti, Inter da 6–.
    D’altronde ha vinto ma non convinto. Poco movimento senza palla, gioco orizzontale come ai tempi dei vari Kuzmanovic, Medel, Kondogbia tanto che il gol, come a Crotone è arrivato da un calcio d’angolo.
    C’è poco da fare è così a costo di sembrare eccessivamente critico. Ma non sono negativo, credo che il mister, a costo di cambiare modulo o interpreti, la quadra la troverà.
    Utile il dinamismo portato da Eder e Karamoh.

  30. Ciao a tutti. Vi leggo da tanto ma scrivo ora per la prima volta. Penso che la classifica sia ottima e che la fatica per raggiungerla sia stata molta, forse troppa. Ma credo anche che sia impossibile avere la fluidità del famoso “gioco” e quella grinta e convinzione necessaria per definirsi squadra quando si viene da 5 anni brutti brutti. Ci vuole una alchimia che solo il tempo può dare. Le partite con le grandi possono aiutare anche perdendole, intanto vinciamo queste che è tanta roba

  31. Ieri giornata perfetta … compleanno con sconfitta del Milan a mezzogiorno e ritorno allo stadio con vittoria nel finale. La partita è stata parecchio noiosa, Dalbert e Borja Valero i peggiori. Eder e Karamoh hanno dato la scossa che serviva per vincere la partita. Che giocatore Skriniar … ricorda al Sig. Mauro Suma che ad inizio anno afferma che il nostro Milan non valeva una scarpa di Bonucci, Musacchio o Romagnoli.

  32. L’Inter è una buona squadra ma deve ancora dare il meglio di sè. Condivido il discorso di Spalletti sui giocatori che fanno ancora gioco di squadra e non puntano sul solito individualismo.
    Ma vorrei fare una domanda. Si può vincere con un gol di un difensore, seppur bravo?

  33. Al momento questi 16 punti su 18 sono frutto del buon rendimento di Handanovic, Icardi, Perisic e Skriniar. Se per i primi 3 non è una sorpresa, lo è invece per il giovane slovacco. Sorpresa in negativo, rispetto all’anno scorso, è il rendimento di Candreva, mentre Dalbert sta assumendo i contorni di un nuovo Gabigol, anche se almeno il terzino gioca. Complessivamente insufficiente il centrocampo, con tutti e 5 i giocatori disponibili sotto la sufficienza. Finora. Stiamo a vedere il prosieguo!

    • Dalbert? Bocciare senza appello un giocatore dopo tre partite non è abitudine di chi lavora nel calcio. Per fortuna.
      GLR

  34. ma nessuno capisce che stiamo andando alla grande? Prima o poi Spalletti trova il bandolo della matassa (magari cambiando modulo) e oltre ai punti vedremo anche una squadra con una fisionomia di gioco precisa. Intanto siamo dietro a 2 squadre che lotteranno per lo scudo e davanti alla Roma che è più forte di noi e al Milan dei presunti campioni! Abbiamo vinto con Fiorentina (che non è per nulla scarsa) e a Roma, dove in pochissimi faranno punti. Sono del parere che il miglior modulo x noi sia 4-4-2

  35. Quante critiche! A volte credo che alcuni tifosi, inconsciamente, sperino sempre in una sconfitta in modo da poter poi sfogare sull’Inter altri problemi…))) scherzo.
    Grande Spalletti x come sta gestendo la squadra, tosta e compatta. Non siamo ancora al livello delle prime giochiamo per il risultato. Ovviamente saremo più spettacolari con squadre che si aprono rispetto a quelle che si chiudono in difesa come nelle ultime 4 partite, dove si aveva solo da perdere. Ora i 3 punti col Benevento! )

  36. Non abbiamo giocato bene, ma sono ottimista perché secondo me non è un caso che in tutte le 6 giornate fin qui disputate abbiamo segnato 1 o 2 gol negli ultimi 10 minuti di partita. Significa che abbiamo carattere, che ci crediamo fino alla fine e che gestiamo bene le energie senza sbilanciarci inutilmente quando gli altri sono più pronti a colpirci. Certamente il lavoro da fare per Spalletti è ancora, non lungo, lunghissimo, ma partire con 16 punti su 18 è ottimo senza contare le prossime 2!

  37. caro glr oltre quello che ho scritto prima , vorrei far notare a tutti che ad oggi abbiamo preso solo un gol e soprattutto che una squadra oltre al benedetto gioco deve avere anche un anima e mister Spalletti sin dall’inizio ha messo in evidenza questo aspetto, ossia prima di tutto occorre che i giocatori a differenza dell’anno scorso si comportino da uomini, senza mai disunirsi o peggio ancora mollare.Finora questa cosa è riuscita , il gioco verrà.

  38. caro gianluca ho ripreso a vedere le partite in un inter club…e già da martedi sera…all’ennesima fesseria sentita,ho urlato “è colpa di spalletti!!!”ma non hanno colto l’ironia…icardi scarso, dalbert scarso, tutti scarsi..ma dico io, lo scorso anno con l’olandese eravamo a tipo 4 punti..e dicevano le stesse cose…sarà che vedo sempre le cose da allenatore…ma siamo gli unici tifosi che non lasciano tempo mai a nessuno.
    dopo juve e napoli diremo la nostra. ne sono convinto e fiducioso.

  39. mi fanno ridere tutti quelli che scrivono “schifati” che “va bene il risultato ma il gioco è davvero brutto”.
    Ma questi si rendono conto che vincere non è importante ma è l’UNICA cosa che conta davvero?
    Oppure pensano che Spalletti preferisca perdere 5-4 e giocare bene?

  40. GLR,un saluto affettuoso da un giovane ingegnere nerazzurro che ti segue con simpatia da quando aveva 8 anni, stagione ’99/2000, quando raccontavi le partite in postazione stadio con il grande Evaristo! Una domanda: tu consideri l’Inter inferiore a Napoli e Juve, e la cosa sembra evidente, ma se in questo girone d’andata uscissimo imbattuti da Gobbodromo e San Paolo, escludi che potremmo inserirci nella lotta Scudetto? Grazie, forza Inter

  41. non prendere gol storicamente in serie A è la cosa più importante. e noi, oggettivamente ad oggi, siamo la miglior difesa.
    dopo di che, i limiti tecnici (manca un dybala tanto per fare un nome) e mentali (questo gruppo sono almeno 3 anni che fa seguire prestazioni imbarazzanti a periodo molto buoni) non spariscono certo da un giorno all’altro.
    arriviamo così a gennaio e poi speriamo in un colpo di coda di sabatini.
    ps. spalletti vero top player di questa rosa. gestore di risorse top

  42. Mi chiedo se non sia il caso di provare un cambio di modulo visto che, finora, nè Joao Mario nè Brozovic hanno giocato bene dietro Icardi.
    Magari si può provare un 433 od un 352. Spalletti è bravo e la sua storia dimostra che non un “talebano” dei moduli tipo Sacchi ( o lo stesso Sarri).
    Ottima impressione di Karamoh ma si tratta di 20 minuti; non contano niente.
    Dalbert sembra tuttora un corpo estraneo ma occorre insistere.

  43. Terza partita in una settimana, 7 punti. Il turno infrasettimanale nasconde sempre insidie sia dal punto di vista fisico che mentale. Credo che Eder dovrebbe affiancare stabilmente Icardi, che Borja dovrebbe essere dosato meglio nel suo utilizzo e che siamo un po’ leggerini a centrocampo per cui inserirei stabilmente Gagliardini. Consentimi di dire che Candreva è un po’ troppo scolastico e, mi pare, involuto. Forse la concorrenza del ragazzino gli farebbe bene, magari si sveglia un po’.

  44. Spalletti dopo inter Genoa parla di una squadra che “deve costruire una mentalità vincente”. Rimarca molto su questo tasto. Secondo lui mentalità vincente significa “atmosfera positiva”, capacità di credere che potrai uscirne anche nei peggiori momenti, autostima. Non può averla chi viene da pessime stagioni, la costruisci soffrendo e capendo l’utilità del soffrire. Dovete capire che per la prima volta, da anni, la sofferenza ci serve a crescere e non a buttarci giù (sofferenza costruttiva)

  45. Ciao GLR, sono contento per i progressi evidenti, a mio parere, fatti dalla squadra rispetto allo scorso anno. La concentrazione e la grinta mostrate sono qualità che l’anno passato ho visto molto raramente.
    In merito al noto trequartista mancante, come vedresti Candreva in quella posizione? Corsa ne ha, tiro anche… che possa svolgere il ruolo di incursore alla Perrotta nella prima Roma spallettiana?
    Grazie

    • Proviamoci…finché non lo vedo non do risposte assolute. Secondo me, lui ha l’esperienza per fare anche altri ruoli
      GLR

  46. Con il balletto – metti e leva – di “fantasisti” Spalletti rischia di incartarsi come chi lo ha preceduto. Icardi non ha tra le sue qualità quella di far salire la squadra e senza inserimenti da dietro risulterebbero inutili anche miriadi di cross, facile preda della difesa. La soluzione spicciola? 4-4-2 con Eder allora si che si potrebbe sviluppare il gioco sulle fasce senza incartarsi con fraseggi e pericolose meline. Candreva non è e non puo fare ne Salah né El Sharaawi. Peccato x Banega (?)

  47. Joao Mario mi ricorda Lola Falana, per chi se la ricorda una soubrette degli anni 70.

  48. Ciao GL,
    che dire sul bel gioco…forse l’Inter più ‘bella’ che ricordo nel recente passato è quella dei pareggi del Mancio..ben vengano i 3 punti, soprattutto in periodo di work in progress! Qualcuno sembra dimenticare il gioco espresso dalla Roma di Spalletti (ma anche qui a livello di successi..): il fatto che il Mr. stia anteponendo la concretezza al bel gioco in questo momento, è un altro punto a suo favore. Se poi il gioco non è brillante, credo sia lui il primo ad accorgersene..ciao, P

    • Fare 87 punti (di solito quota scudetto) a Roma con la questione Totti arrivando persino davanti al Napoli è stata una grandissima impresa. Purtroppo non andata in Albo d’Oro.
      GLR

  49. Ciao i grandi allenatori dicono che la prima cosa da sistemare è la difesa, e fin ora abbiamo preso 2 gol uno di questi con tiro da 30m chissà che una volta presa la giusta solidità si cominci anche a giocare bene, nel frattempo abbiamo fatto molti più punti di quanto speravo speriamo di stare in alto il più possibile! w l inter

  50. voglio fare il ct per una volta: sarò uno dei pochi rimasti a credere che Brozo e Joao Mario sono ottimi giocatori, ma vanno messi nel loro ruolo naturale, cioè esterni in un centrocampo a 3, perché non possono giocare né a 2, né sono trequartisti. quindi io proverei almeno una volta a giocare col 4-3-3.

  51. Più che della partita mi è piaciuta l’intervista di Spalletti. Si sono capite le sue idee, Il suo credo calcistico. E da quel che ho capito io bisogna fare un passo alla volta! inutile imparare a correre se non si sa caminare. Comunque 5 vittorie 1 pareggio, battendo Fiorentina e Roma, meglio di così.

  52. Il grande Milan che ha speso oltre 200 milioni, ha vinto 4 partite con Crotone (4 punti), Cagliari (6 punti), Udinese (3 punti)e Spal con 4 punti, ha perso con la Lazio per 4 a 1 e con la Sampdoria per 2 a 0.
    Forza Inter we’ll be there at the end.

  53. Buongiorno! Quest’anno ho aspettato 6 partite, ed ora eccomi qui a scrivere. Al di là 1000 discorsi da bar, una cosa è inconfutabile: questa squadra era stata disegnata per il Nainggolan/Vidal di turno. Non arrivati a loro, si è saggiamente scelto di non comprare tanto per farlo e di valorizzare l’argenteria (..) di casa. Credo che, senza coppe, il terzo posto ce lo giocheremo con Roma e Milan. Il derby sarà il primo spartiacque: se lo vinci li mandi in crisi e fai un bel balzo in avanti. Amala!

Lascia una risposta

Le 4 regole del commentario:
1. Siate educati: i commenti ad personam saranno ignorati
2. Scrivete in italiano, il congiuntivo non è una malattia degli occhi!
3. Non è una chat: se volete conversare tra voi, io che ci sto a fare?
4. La lunghezza del commento non può superare i 500 caratteri (spazi compresi)
Viva l’Inter!


*

 caratteri disponibili