26C: Inter-Roma 1-3

MARCATORI: 12′ p.t. e 11′ s.t. Nainggolan, 36′ s.t. Icardi, 40′ s.t. Perotti su rig..
INTER (3-4-2-1): Handanovic; Murillo, Medel, D’Ambrosio; Candreva (dal 30′ s.t. Gabigol), Gagliardini, Kondogbia, Perisic; Brozovic (dal 9′ s.t. Eder), Joao Mario (dal 35′ s.t. Banega); Icardi. (Carrizo, Andreolli, Palacio, Biabiany, Ansaldi, Sainsbury, Santon, Nagatomo). All. Pioli.
ROMA (3-4-2-1): Szczesny; Rudiger, Fazio, Manolas; Bruno Peres (dal 44′ s.t. Vermaelen), De Rossi (dal 9′ s.t. Paredes), Strootman, Juan Jesus; Salah (dal 26′ s.t. Perotti), Nainggolan; Dzeko. (Lobont, Alisson, Grenier, Totti, Mario Rui, Gerson, Emerson, El Shaarawy). All. Spalletti.
ARBITRO: Tagliavento di Terni.
NOTE: ammoniti Perisic (I), Fazio (R) e Murillo (I) per comportamento non regolamentare, De Rossi (R) per gioco scorretto.

Due parole: meglio loro. Inter-Roma è finita con la conferma che la squadra giallorossa è ancora più avanti di noi e per di più era in grande serata. Noi invece no. E poi ci si è messo pure il famigerato Tagliavento: c’era un rigore per noi e uno per la Roma. Alla Roma è stato dato, all’Inter no. Ora la Champions è complicata, ma bisogna crederci sempre, perché è finita solo quando è finita. Vediamo ora come si evolve la situazione del Napoli, che almeno teoricamente è ancora nel mirino, ma prima bisognerà riacciuffare Atalanta e Lazio, che per ragioni diverse, continuano a sorprendere in positivo. Giusto discutere qualche scelta di Pioli, ma non la conduzione tecnica nel suo complesso, che resta più che buona. D’altronde al tipico vizio tifoide di esaltarsi ad ogni vittoria e di deprimersi ad ogni sconfitta, proponendo il solito cambio d’allenatore, ormai ci abbiamo fatto il callo.  Da quando Stefano Pioli siede in panchina, l’Inter in campionato ha perso con le tre squadre che le sono superiori, Juventus, Napoli e Roma. Francamente non ci vedo nulla di strano. L’unica sconfitta sulla quale possiamo discutere è stata con la Lazio, ma in Coppa Italia, perché in campionato si è vinto.
Intanto dobbiamo prendere atto che Radja Nainggolan, autore di una doppietta e di una prestazione da top player, è oggi nel suo ruolo tra i più incisivi al mondo. A San Siro la Roma è passata d’autorità, anche perché è stata aiutata sia dall’Inter che ha sprecato occasioni clamorose come quella di Perisic a inizio ripresa, sia dall’arbitro Tagliavento, quello delle manette di Mourinho, che non ha visto quel che hanno visto tutti: il rigore solare su Eder, che avrebbe almeno teoricamente potuto risollevare l’Inter ben prima del gol di Icardi nel finale e la leggera spinta con cui Nainggolan si è liberato di Gagliardini in occasione del raddoppio, sulla quale ha scientemente deciso di non intervenire. Altrove, soprattutto nella giornata di ieri, abbiamo visto ben altra discrezionalità nelle decisioni, ma continuo a pensare che ribadire ogni volta l’inadeguatezza di certi arbitri non faccia che aumentarne la permalosità, con decisioni che poi si ritorcono contro l’Inter. In fondo Nicchi, e Braschi prima di lui, era già mediocre come arbitro e non può non esserlo come dirigente, ma credo che per vincere le partite serva in primo luogo avere la squadra più forte e l’Inter non è più forte di Roma e Napoli e tantomeno della Juventus. Fanno poi spanciare dalle risa quelli che ogni volta notano la presenza del Presidente Federale Tavecchio in tribuna d’onore, come se questa presenza potesse essere a noi favorevole: infatti si è visto!
Radja Nainggolan è stato comunque la vera arma in più della Roma: è già a 9 gol in campionato, cinque di fila nelle ultime quattro e sempre a bersaglio con l’Inter. Quando si è cercato di prenderlo mancavano i soldi, purtroppo. In mattinata aveva anche firmato volentieri una sciarpa nerazzurra, con la battuta quella sciarpa nerazzurra firmata in “Basta che non sia della Juve”. Se si potesse tornare all’assalto sul mercato ci si dovrebbe provare, ma non per quello che ha fatto vedere stavolta.
Giusto discutere anche delle nostre mancanze, prima tra tutte quelle di Joao Mario e Brozovic che Pioli, col senno di poi sbagliando, ha accoppiato in mezzo al campo, ma i due non erano decisamente in serata e la Roma il big-match lo ha vinto in mezzo al campo.
Ultima annotazione di Perisic, subito ammonito per ignoranza del regolamento. Non è l’unico, perché è già successo in Premier League e al nostro Verratti. Sono strapagati e non conoscono le regole del calcio. Tra un allenamento e l’altro, un ripassino sarebbe d’obbligo.

Highlights
8’ Dzeko per Salah, sinistro dal limite respinto da Handanovic
12′ Dzeko per Nainggolan che scocca un destro  imparabile per Handanovic 0-1
13′ Perisic per Joao Mario Manolas salva
36′ Strootman per Dzeko, sinistro deviato da Handanovic, D’Ambrosio libera
45’ Joao Mario per Brozovic  che impegna Szczesny
48’ Tacco di Brozovic Candreva che impegna Szczesny
50′ Traversone di Joao Mario per Perisic che conclude male
56’ Nainggolan sbilancia Gagliardini e dai 30 metri fa secco Handanovic 0-2
64′ Perisic centra rasoterra da sinistra, girata di Icardi alta
81′ Gagliardini per Perisic che assiste Icardi nel gol in spaccata 1-2
84′ Medel stende Dzeko. Rigore vincente di Perotti 1-3  
87′ Da angolo, colpo di testa di Icardi, poco sopra la traversa
94’ Perisic siede Rudiger e centra per Icardi che spizza, Szczesny chiude Eder

 

 

 

 

 

 

 

 

 

142 Commenti su 26C: Inter-Roma 1-3

  1. Pasquale Somenzi // 27 febbraio 2017 a 03:54 // Rispondi

    Inter a segno in casa in campionato per la 22a partita consecutiva, dopo lo 0-1 col Sassuolo del 10 gennaio 2016. Una sequenza tale non si verificava dai 2 campionati in cui l’allenatore era Mourinho quando l’Inter segnò ininterrottamente da Inter-Udinese 1-0 del 9 novembre 2008 fino a Inter-Cagliari 3-0 del 7 febbraio 2010 per una striscia complessiva di 27 partite con la differenza però che di quelle 27 partite non ne perse nemmeno una. Negli ultimi 10 anni l’Inter ha perso in casa 1-3 per 4 volte, sempre in campionato e sempre con squadre di Roma, una volta la Lazio e 3 volte la Roma con oggi. Impressionante la cadenza quinquennale con la Roma, infatti prima fu nel 2007 (facile ricordare, fu l’unica sconfitta di quel campionato vinto) e poi nel 2012, ora nel 2017 la prossima nel 2022…Oggi vorrei concludere con una parentesi amara: guardando i recenti risultati di febbraio di Champions ed Europa League si evince che quest’anno contava passare il turno, ma non necessariamente arrivare primi nel girone, resta il fatto che l’Inter è stata eliminata da squadre che ancor prima di marzo non sono più in corsa.
    Pasquale.

  2. Loro più forti in tutti i reparti. La formazione può essere criticabile tuttavia fa riflettere che le 3 squadre + forti hanno tutte vinto contro di noi così come la Lazio in Coppa. quindi sia allenatore che giocatori hanno loro colpe. Non siamo ancora pronti e manca qualcosa da correggere con eventuali nuovi inserimenti x prox stagione. Una domanda: cosa ne pensi Kongdobia dietro come eventuale difensore centrale?

    • Sinceramente non ce lo vedo
      GLR

      • Roma troppo forte o noi scarsi, penso che la verità stia nel mezzo. Se pensiamo che due gol su tre (e che gol) sono arrivati da un centrocampista vuol dire che la difesa bene o male il suo l’ha fatto, semmai è il nostro centrocampo che non ha fatto il proprio dovere, senza cercare un colpevole a tutti i costi. Il problema a mio avviso è che non possiamo avere Murillo che inizia l’azione e basta con questi passaggi lunghi per Icardi o si diversifica il gioco o non si va da nessuna parte.
        AMALA.

  3. Inutile stare a cavillare. Quando si arriva a giocare un match in cui l’unico risultato utile sui tre disponibili è la vittoria, le cose si complicano sempre. Siamo ritornati alla realtà e da qui occorre ripartire,anche se il disastro estivo pesa sempre come un macigno. Capitolo arbitro: non è forse che i mammasantissima arbitrali vogliano farci pagare il finale di match con i gobbi? Sarebbe grave. Amala.

  4. Dopo la sconfitta con la Lazio in coppa Italia, un’altra partita cruciale della stagione non e’ stata giocata con la dovuta intensita’ e concentrazione. Alcuni giocatori sembravano svuotati (Brozovic), altri, forse, messi male in campo.

  5. si è capito che il terzo posto si può raggiungere solo con un crollo inatteso di una davanti. Al di là degli episodi loro nettamente più forti. I nostri Brozovic e Perisic in serata di puro marasma mentale, Kondogbia continuo a valutarlo giocatore non da Inter, nonostante i piccoli miglioramenti. Dietro senza Miranda è una tragedia.

  6. Loro sono più forti tutto qui hanno meritato di vincere. Interessante notare che abbiamo perso 2 volte contro una squadra subito estromessa dalla CL. Questo fa capire quanta strada dobbiamo ancora fare e quanta deve farne SHG per competere veramente. Credo si debba acquistare 2/3 giocatori di prima fascia e pronti, che facciano cambiare faccia alla squadra.

  7. Ieri sera nella prima mezza ora eravamo paralizzati dalla forza della Roma ma anche impauriti; sapevamo che era una partita da dentro o fuori
    A Torino avevamo più coraggio e giocavamo nella metà campo della Juve xche non era l’ultima spiaggia Comunque non siamo Sto arrivando! UCL e bonsai quanto mi spiaccia
    Speriamo l’anno prossimo e di veder pubblicato il mio pensiero
    Grazie e amiamola sempre

  8. Concordo totalmente.Manca: una svolta col sistema arbitrale; poco dalle prime; decisione su chi deve stare sulle fasce (suggerisco Perisic e Candreva). Sul Napoli so può e deve fare corsa. A Cagliari però sarà difficile.

  9. Riassumendo quanto si è visto ad oggi dell’Inter targata Pioli:
    Grandicelli con le piccole, piccola con le grandi

  10. matteo rivoli // 27 febbraio 2017 a 07:41 // Rispondi

    Io credo che non riusciremo a vincere né con ‘Atalanta né tanto meno che con la Lazio quindi spero che la società sprechi il tempo ed energie per programmare seriamente la prossima stagione del resto se non la smettiamo di combattere questa vergognosa categoria arbitrale non ne usciremo mai da questa storia.

  11. Gli episodi (prodezze loro, imprecisioni nostre, errori arbitrali) sono stati tutti a favore della squadra più forte. Anche Pioli potrebbe pagar caro gli azzardi (per me difficilmente evitabili: non era prevedibile che Candreva non riuscisse a superare Jesus). Spalletti studia da juventino: dopo le polemiche bianconere postpartita (in realtà strumentali alla solita periodica faida familiare), lui, con i media, manipola un’evasiva e diplomatica risposta di Pioli a una domanda

  12. DIFESA A TRE.
    Ma stava andando così bene …con Perisic e Candreva sostenuti dai laterali bassi e con la possibilità di accentrarsi…Ho l’impressione che ad un certo punto per dare spazio a tutte le voci l’allenatore di turno debba tirar fuori un coro stonato. Tradotto: il modulo che inserisce tutte le “prime” donne poi risulta deficitario. Ora magari si torna al precedente…ma il 4231 con rotazione dei giocatori doveva per Lazio Juve e Roma..

  13. Va bene tutto, ma avevamo quattro test importanti, Napoli, Juve, Lazio in coppa e Roma, e li abbiamo persi tutti: come bilancio non è un granché, non so se basteranno i milioni di Suning…

  14. Avevi ragione quando dicevi che a Napoli ci sono condizioni ambientali che possono far compiere passi falsi alla squadra. Destino vuole che, quando ne possiamo approfittare, ci troviamo al cospetto della squadra forse più in forma del torneo. Peccato: era una possibilità concreta, si poteva dare una dimostrazione di forza, un segnale. Non ci siamo riusciti, la Roma ci è stata superiore. Spero che il gap possa essere colmato per la prossima stagione.

  15. Resta il rammarico di non aver dato il meglio, complice forse anche il nostro Mister che cerca sempre di sperimentare nelle partite più difficili. Non puoi regalare perisic e candreva agli avversari. Mai più questo modulo: o 4-2-3-1 o il 4-3-3. Penso che anche Pioli l’abbia capito. Meglio dare fiducia a Nagatomo, Andreolli o Ansaldi e rimanere con una difesa a 4. Le squadre avversarie temono tantissimo Perisic, un giocatore che non ha nessuno, sfruttiamolo al meglio come nel finale di partita.

  16. Egregio, ma c’è qualcuno che può pensare che quello che è successo ieri o in juve inter o in Sassuolo milan e ci metto pure il rigore della Lazio, siano errori arbitrali in buona fede? Siamo alle comiche,e mi tocca sempre sentire la solita litania del buona fede da tutti i commentatori sportivi.ma ci può essere qualche interista che ci crede?tu invece parli di incompetenza? Ma ci credi veramente? Sul serio? Perché a me sembra impossibile. Saluti giovanni

    • Si, non credo ci sia alcun disegno ma solo tanta permalosità e incompetenza. Non abbiamo più da un bel pezzo gli arbitri migliori del mondo
      GLR

      • L’incompetente sbaglia a caso, questi quando sbagliano ci vedono benissimo. E non si è permalosi a singhiozzo, con qualcuno si è con qualcuno no.
        Se non si risolve questo problema quando avremo una squadra più forte saremo ancora a discutere di errori decisivi, solo che in quel caso potrebbero costarci lo scudetto

        • Vabbè, ma allora se ti danno del piagnone poi non ti lamentare. con una squadra davvero più forte, gli arbitraggi possono anche diventare meno influenti.
          GLR

      • Ciao GLR, anche io penso come te che non ci sia un disegno, ma solo incompetenza e sudditanza.
        Però anche 10 anni fa si diceva così, e poi abbiamo scoperto che “qualcosa c’era”…
        E ricordiamoci che, non ci sarà più Moggi della situazione, ma i padroni sono sempre gli stessi Agnelli. E sono ben peggiori di Moggi: li ritengo una delle famiglie meno raccomandabili al mondo.
        Quindi io terrei sempre l’attenzione alta e l’occhio vigile sui gobbacci. :)
        Ciao e FORZA INTER

  17. Ma non doveva essere l’anno della moviola in campo? Che cosa stanno aspettando? Devono essere sicuri che anche quest’anno è stato tutto pilotato per benino?

    • Egregio scusami ancora ma di quelli che mi danno del piagnone mi frega nulla, sono come i ricchi che ti dicono che I soldi non sono importanti. Proprio perché so benissimo che l’inter è inferiore a Roma e juve (sul Napoli ho forti dubbi) che metto le mani avanti. Apena Zhang farà una squadra più forte gli arbitri diventeranno ancora più decisivi perché magari saremo a pari punti. Un bel problema altroche. Saluti

  18. Vorrei stigmatizzare il comportamento del pubblico. Cantare per tutto un tempo all’arbitro insulti non è il modo migliore per ingraziarselo, oltre che una cosa incivile (vabbè così è il mondo d’oggi…) già sono permalosi per conto loro, poi se li insulti anche…Detto questo, Roma superiore, risultato giusto. Nainggolan è un mostro, ma Gagliardini non è da meno!

  19. La Roma mi ha impressionato più della Juve. Sul risultato nulla da eccepire. Arbitro non all’altezza, ma ho apprezzato che nelle interviste post partita nessun tesserato dell’Inter lo abbia usato come scusante, anche questo è un segnale di crescita.
    Sui nostri devo solo dire che alcuni, purtroppo, hanno manifestato i loro limiti in partite di alto livello, su tutti Brozovic, che passa il tempo ad allargare le braccia e a volte ha una sufficienza nelle giocate a dir poco irritante.

  20. Ammetto che mi ero illuso che potessimo battere la Roma…Il campo, al netto degli episodi contestati, ha detto ben altro.
    Paradossalmente la gara con la Juve forse ci aveva fatto credere di essere meglio di quel che in realtà siamo.
    Era una gara da vincere assolutamente…In verità non siamo mai andati vicino neanche a pareggiarla.
    Adesso i soliti espertoni diranno che Pioli non é all’altezza e altre minchiate.
    La realtà é che abbiamo perso troppi punti ad inizio campionato…

  21. Sul fatto che la Roma sia più forte dell’Inter non ci sono dubbi. Devo però dire che, stavolta, Pioli ha sbagliato la formazione.
    A centrocampo non si capiva nulla, Perisic era costretto a fare il terzino sinistro e D’Ambrosio in quella posizione rende la metà.
    Stimo Pioli e lo considero un buon allenatore ma ieri sera ha toppato di brutto.
    Potevamo e dovevamo giocarcela meglio con una difesa a 4 e Brozovic in panca.
    Ciò detto forza Inter e teniamo duro fino alla fine.

  22. Roma senza dubbio più quadrata e collaudata di noi: credo che l’anno prossimo ce la potremo giocare per la CL, quest’anno bisogna pensare ad aggiungere tasselli ad un progetto che necessita tempo ed impegno.
    Sono fiducioso.

  23. Condivido il tuo pensiero.
    Solo una domanda per te .
    Tra partita con juve e Roma ho contato 9 episodi interpretabili da i due arbitri e collaboratori compresi.
    Perche’ tutte le decisioni sono state contro di noi?
    Grazie 1000.

    • Evidentemente Rizzoli e Tagliavento non ci amano molto.
      GLR

      • Contarli tutti, però, gli episodi, aiuta a fare un esame di realtà.

      • La domanda (come diceva quel tale) nasce spontanea: e allora perchè ci mandano Rizzoli e Tagliavento?
        Forse non sono gli unici a non amarci molto… 😉
        Ciao, Rob

        • Vabbè, ora non esageriamo…senza arbitri non si può giocare…io dico che sono mediamente scarsi e al di là dell’Inter, che non manca di farlo notare anche quando si potrebbe sorvolare
          GLR

  24. La Roma è decisamente più squadra…l’unico appunto che vorrei chiederti è: in fase di costruzione abbiamo fatto una fatica cane e se magari con banega dal 1 minuto del secondo tempo avremmo costruito di più? ..ora rincorsa sul Napoli e credo che l ultima chance la avremo contro i partenopei in casa…

    • Quando si perde chi sta fuori ha sempre ragione. In altri casi fu sbagliato far giocare Banega. Può essere, ma ormai è andata.
      GLR

  25. Roma nettamente piu’ forte e meglio in campo.
    All’Inter manca un gioco d’attacco collettivo e non tre fantasisti che supportino un’unica punta. Forse una squadra con due o tre top players potrebbe permetterselo perché, quando incontri una squadra come la Roma che “riempie” il campo fai fatica a fermarli.
    E non continuiamo a recriminare sui rigori e accettiamo serenamente la sconfitta da chi ha giocato meglio.
    Per quello visto ieri sera, siamo ancora indietro.

  26. Hai ragione, la Roma è più forte ed ha meritato. La vedo allineata alla Juve e l’unica differenza è stata il confronto diretto che i bianconeri hanno vinto all’andata. Per noi ha inciso anche una disposizione tattica discutibile, con difesa inedita a 3 e i nostri due esterni d’attacco costretti a giocare almeno 10 metri indietro rispetto al solito. Gagliardini costretto a coprire (male) i buchi di Candreva a destra è una delle tante sbavature che hanno ulteriormente aiutato i nostri avversari.

  27. Ciao Gian Luca.
    Era inutile illudersi prima, l’Inter è questa. Resto dell’idea di non cambiare Pioli, perché mi sembra un allenatore normale, che mette in campo squadre normali ed è quello di cui abbiamo bisogno. Non mi sembra che Brozovic fosse ancora pronto per il rientro. Poi a me non piace Kondogbia e vedrei meglio altra gente li in mezzo, come sulle fasce. Ma l’Inter è questa. Illudersi fa male, ma credo che l’Europa League da affrontare però in altro modo sarà il nostro vero traguardo.

  28. Squadra ancora immatura, altra partita importante, dopo Juventus e Lazio, persa, a dimostrazione che quelle importanti ancora le stecchiamo e, come in coppa italia, vengono preparate senza la giusta consapevolezza; lo dimostra anche lo schierare in una partita clou, un nuovo modulo.
    Sorvolo sul rigore clamoroso di Eder che non avrebbe cambiato la sostanza delle cose.
    Intanto l’Atalanta, senza propositi da Champions league, in silenzio, va a vincere a Napoli giocando anche a uomo!
    Testa alla EL.

  29. Possiamo dire quello direbbe il prof. all’alunno che non ha superato l’esame di maturità: ritorni il prossimo anno. Superiamo, almeno, l’esame del fair play e riconosciamo la superiorità della Roma e non mettiamoci a parlare degli arbitri. La superiorità, credo, c’è stata anche sulla panchina (non me ne voglia Pioli) oltre che in campo. E’ sempre più evidente dove si deve intervenire il prossimo anno. Non solo sugli esterni ma anche… insomma ,quell’Icardi così solo… così solo… così solo…

  30. chissa’ cosa servono 6 arbitri, se non ad aumentare gli emolumenti da elargire alla casta arbitrale, se poi non vedono le cose fondamentali, poi si vede l’oscenita’del rigore, con errore tecnico dell’arbitro, di bacca e allora certi dubbi ti vengono.

  31. ROBERTO SCIBETTA // 27 febbraio 2017 a 09:39 // Rispondi

    Loro meglio di noi. L’unica cosa che mi dispiace è che con la Juve, che è molto più forte dei giallorossi, abbiamo giocato praticamente alla pari, rischiando poco e facendo rischiare a loro parecchio. Poi è finita come è finita, ma siamo usciti dallo Stadium a testa alta. Ieri sera no: hanno meritato loro, meglio messi in campo, con giocate dei singoli e del collettivo superiori a noi. Passo in dietro .
    Guardando il calendario del Napoli, però, le speranze di andare in C.L. ci sono ancora!

  32. Roma più forte dell’Inter meno bella della gestione Pioli, al netto di episodi sfavorevoli, che ci sono stati e che pesano. Lenti, poco reattivi, poco convinti in fase conclusiva. Il ricorso quasi sistematico al lancio lungo, poi, è indice di poche idee e questo più che altro è merito del gioco della Roma, che ha saputo affrontare l’Inter meglio di quanto abbiamo saputo fare noi con loro. Ma la matematica non ci ha ancora tolto dall’Europa che conta, quindi lavoro e serenità.
    Claudio – Parma

  33. Stefano Gozzini // 27 febbraio 2017 a 09:42 // Rispondi

    Roma più forte,anche se analizzando la gara non ricordo un numero consistente di occasioni giallorosse; i due gol inoltre sono da attribuire al singolo. Detto questo, se in tutte le partite dovesse sempre vincere la squadra più forte allora il campionato non sarebbe da giocare! Le sviste arbitrali ci stanno togliendo punti pesanti e si vadano a nascondere gli SPORTIVONI che “tanto la Roma ha meritato” si valutino gli episodi! Rigore su Eder e fallo su Gaglia che in Italia lo fischiano SEMPRE!

  34. Ciao, il confronto era improponibile, a centrocampo Strootman da solo basta per asfaltarci ed in difesa credo sia lampante il motivo che ci porta a fare carte false per Manolas (non che Fazio gli sia inferiore). Oggi, la concorrenza è spietata per arrivare nei 6 posti in alto è importante spendere “molto bene” per giocatori che sappiano fare la differenza in questi minicampionati ed i nodi JoaoM, Kondogbia ecc proprio in queste partite vengono al pettine (Brozovic o Banega almeno “plusvalgono”)

  35. Con Pioli la squadra è tornata al suo valore reale che è 5-6° posto e non oltre. La difesa è da cambiare in blocco e serve un buon centrocampista ed un vice Icardi per competere con le grandi.
    Max

  36. Bisogna essere onesti, la Roma è ancora di livello superiore, ma meglio di noi tifosi doveva saperlo il buon Stefano Pioli, e di conseguenza rinforzare il centrocampo e non farcire la formazione di trequartisti, purtroppo noi un top come Ninja non l’abbiamo. Certo che è una bella botta per la nostra autostima, l’allenatore dovrà essere bravo a metabolizzare e ripartire, anche perché checché ne dicano i sapientoni, l’Atalanta va vista come rivale serissima per l’Europa. Ciao!

  37. Loro più forti, nulla da dire. Continuo a pensare che la nostra pecca maggiore sia l’assenza di due esterni difensivi coi controcxxxi, perché alla lunga Candreva e Perisic pagano pegno (e lucidità offensiva) a fare tutta la fascia. Ieri molto deludenti Joao Mario, che non ha visto la biglia, e Brozo, che era nello stato confusionale che gli prende ogni tanto. Il rigore su Eder è qualcosa di disgustoso, ed è giusto sottolinearlo nonostante la Roma ci sia stata superiore. Amala!

  38. Roma superiore, ma nel calcio non sempre vince la squadra migliore. Le partite sono fatte di episodi, e se gli episodi ci sono sempre contro, difficile poter raggiungere gli obbiettivi. Vorrei vincere sempre, ma a mente fredda preferisco cedere il passo a Juve e Roma che ad oggi ci sono superiori, Noi siamo cmq sulla buona strada. Non accetterei allo stesso modo una sconfitta con Napoli e Atalanta, prossime nostre avversarie. Se accadrà, vorrà dire che saremo fuori dalla Champions meritatamente.

  39. Come volevasi dimostrare, stamattina già articoli su un accordo con Conte. E ci sarà anche chi ci crede….due cose della partita di ieri…Roma più forte, come si è visto anche a Torino. …però se ogni tanto ci danno quello che ci spetta…poi magari si perde comunque, però. ..però. ..

  40. leonardo calzoni // 27 febbraio 2017 a 10:57 // Rispondi

    caro glr brutta sensazione loro non solo più avanti ma anche più forti. pensavo anzi speravo che ce la giocassimo alla pari ma…non voglio denigrare il lavoro di Pioli ma con le grandi e con la Lazio in coppa abbiamo steccato. Ieri sera sarebbe bastato affrontare la Roma con un po più di “umiltà” tattica invece…credo che adesso Suning farà le sue considerazioni e non credo che portino alla conferma di Pioli anche se non ha fatto male, peccato bravo allenatore e brava persona, ma non basta!!!

  41. Caro Gianluca,
    ho apprezzato nel post partita le tue dichiarazioni su TL relative agli assistenti di porta. Concordo in pieno su tutto ciò che hai sostenuto…. sono due spettatori non paganti che anzi costano anche, che per come sono stati concepiti e per quello che vedono e devono giudicare dovrebbero avere margine di errore prossimo allo 0 (devono valutare azioni che succedono vicinissime a loro) invece fanno più danni della grandine. E comunque Tagliaventus è sempre Tagliaventus

  42. Consentimi di dire che non si può sintetizzare la partita di ieri in due parole. Abbiamo trovato una squadra compatta, in salute, smaliziata con valori importanti. Il gol all’inizio ha consentito di fare la partita che volevano. Nonostante questo non ci hanno certo stracciati, come accadde a napoli (l’unica sconfitta che ritengo meritata). Resto comunque del parere che gli episodi determinano le partite e, spesso, i campionati.

  43. L'Acutangolo // 27 febbraio 2017 a 11:05 // Rispondi

    Attenzione al Bilan: a furia di rigori sta scalando posizioni su posizioni…

  44. Roma messa meglio in campo…non ho condiviso la scelta iniziale di Pioli…potevamo risparmiarci Brozovic in versione indolente e aggiungere un altro terzino che aiutava piu’ la difesa dando piu’ liberta’ a Candreva e Perisic di attaccare accentrandosi aiutando cosi Icardi ad avere un po piu’ spazio…non ci voleva un genio a capire che l’uomo piu pericoloso e in forma della Roma era Naingollan e dovevi mettergli un mastino addosso…risultato finale: Spalletti 3- Pioli 1…AMALA crediamoci…

  45. Tagliavento irritante ma Roma nettamente superiore, poco da dire. Abbiamo perso direi meritatamente tutti gli scontri diretti quindi niente chiacchIere, c’è da lavorare molto x raggiungere questi livelli…Comunque sono fiducioso perchè la società ha i mezzi x farci tornare grandi, ci vorrà un po’ di pazienza ma si sapeva. AMALA

  46. Paolo Assandri // 27 febbraio 2017 a 11:12 // Rispondi

    Era una missione impossibile il terzo posto, non lo scopriamo oggi. Per competere con la Juve l’anno prossimo devono comprare Sanchez, Naingollan, De Vrij, Chiesa, Rodriguez (ho messo nomi a caso, di giocatori prendibili e forti) e potrebbe non bastare. Spero solo che si sia capito che in attacco devono giocare ATTACCANTI, non centrocampisti. Perché se no NON SEGNI MAI. Finché loro prendono Higuain e tu spari nel cesso la stessa cifra per Gabigol e Joao Mario è dura. Durissima.

  47. Ponente nerazzurro // 27 febbraio 2017 a 11:15 // Rispondi

    Dobbiamo ammettere che questa volta Pioli ha sbagliato la formazione. Non era la partita giusta per sperimentare delle novità, anche se l’assenza forzata di Miranda ha certamente influito. E’ vero che vincere era fondamentale, ma è anche vero che pareggiare è meglio che perdere.
    P.S. Ho notato come gli anti-interisti esultino ad ogni minimo errore di Gagliardini, sottolineando come forse non sia quel fenomeno che si dice. Patetici… Evidentemente non hanno ancora digerito la cosa.

  48. meglio la Roma sicuramente, ma Pioli ci ha messo del suo toppando la formazione con la squadra mal disposta in campo e con Brozo e J.Mario, che dovevano dare superiorità numerica a centrocampo, completamente avulsi dal gioco, almeno all’inizio. non capisco perchè si debba cambiare un modulo di gioco che sta funzionando bene e lo si faccia proprio quando si incontrano le grandi. ora è durissima per la Champions e guardiamoci anche le spalle…amala

  49. Buona partita, anche se la Roma è più forte, però non si poò permettere a Nainggolan di fare 80 metri di campo senza fermarlo con un fallo tattico. ennesimo rigore non concesso! La Roma ne ha avuti 13 noi 2…..a parti invertite la classifica sarebbe molto diversa…contiamo poco….peccato…..

  50. Massimo Inter // 27 febbraio 2017 a 11:31 // Rispondi

    Ho visto una Roma molto ben messa in campo e organizzata.L’Inter l’ho vista imprigionata tra le maglie della Roma e molto più timida del solito. Non mi appello all’arbitro perché l’Inter ha fatto molto poco per vincere e mi spiace perché nel secondo tempo,quando l’Inter ha osato, la Roma accusava. L’Inter deve osare e aggredire sempre. Spero serva da lezione. E spero nel rientro di Miranda, vero punto certo di una difesa che senza lui risulta vulnerabile.

  51. Non sono un piangina e concordo che la roma è più attrezzata ma vorrei però saper perchè a noi il rigore non viene regolarmente dato, ieri ho dubbi sul rigore alla roma, medel prende la palla la sposta e non è più giocabile da dzeko poi lo travolge ma l’azione da goal è finita, si può paragonare al rigore non avuto contro la juve quando mandzukic sposta la palla e la manda fuori e poi travolge icardi

  52. Caro GLR so già che non sarai d’accordo ma questa partita l’ha persa mister Pioli: 3 difensori 6 centrocampisti e un solo attaccante non si è mai vista una squadra così! Settimana scorsa Miranda poteva tranquillamente saltare Bologna e ieri sera l’unico che ha le caratteristiche per “limitare” nainggoLan è Medel. Mi spiace per Pioli è una brava persona ma contro le Big ha raccolto zero punti

    • Ogni allenatore fa i suoi errori ma è tipico di chi capisce poco di calcio non rendersi conto che la differenza la fanno sempre i calciatori, quasi mai gli allenatori. E i calciatori della Roma sono complessivamente migliori dei nostri.
      GLR

    • Ogni allenatore fa i suoi errori ma è tipico di chi capisce poco di calcio non rendersi conto che la differenza la fanno sempre i calciatori, quasi mai gli allenatori. E i calciatori della Roma sono complessivamente migliori dei nostri.
      GLR

  53. Andrea Montrasio // 27 febbraio 2017 a 11:54 // Rispondi

    loro hanno stra meritato di vincere…..ma puntualmente anche oggi manca un rigore per noi e il loro secondo goal è viziato da un fallo netto…..va bene ammettere la superiorità di altri ma farsi mettere costatemene i piedi in testa dagli arbitri non va bene….è mancanza di rispetto verso la società inter e a noi tifosi…

  54. Non ho capito le scelte tattiche di Pioli con perisic a fare il terzino per tutto il primo tempo con brozovic e Joao Mario spaesati sulla trequarti… Non si può continuare a giocare con 6 centrocampisti col solo Icardi là davanti, cosa aspettiamo a dare un po’ più di continuità a Gabigol?

  55. Beh, perdere con questa Roma e la Juve può starci, tenendo conto delle forze in campo. Il problema è di non aver vinto con le altre!
    Però Nainggolan a 35M€ non era meglio di… Va beh! lasciamo perdere :)

  56. GLR, non ho capito la scelta di pioli di mettere brozovic in quella posizione. Forse l’obiettivo era quello di cercarlo tra le linee. L’esperimento è fallito anche perché, ogni volta, si è ricorso al lancio lungo e icardi non ne ha beccata una. Comunque roma più matura e cinica. Se perdi con le prime tre qualcosa vorrà pur dire.
    Francesco dal cilento

    • Continuare a dire che la Roma è più forte e matura e nel contempo dire che Pioli non è capace è tipico del tifosotto che scrive dell’allenatore solo quando si perde. Non parlo di te, ma in genere. Conte o Ancelotti salverebbero Crotone, Palermo o Pescara con dieci giornate d’anticipo? Ovviamente no, ma serve un minimo di intelligenza, se non proprio di competenza, per analizzare il calcio non ad ogni partita.
      GLR

    • Continuare a dire che la Roma è più forte e matura e nel contempo dire che Pioli non è capace è tipico del tifosotto che scrive dell’allenatore solo quando si perde. Non parlo di te, ma in genere. Conte o Ancelotti salverebbero Crotone, Palermo o Pescara con dieci giornate d’anticipo? Ovviamente no, ma serve un minimo di intelligenza, se non proprio di competenza, per analizzare il calcio non ad ogni partita.
      GLR

  57. Con Juve Napoli e Roma su 10 ne perdiamo almeno 7 non è tanto in difesa la differenza ma in attacco basta guardare i goal segnati . Certo se guardo il rigore del Milan e poi quello non dato ad Eder mi ritornano in mente le manette del profeta…

    • Difatti concordo pienamente con te. Pioli sta facendo un grandissimo lavoro. Con la sua media punti saremmo secondi/terzi. Quindi tanto di cappello. La mia non era una critica ma un cercare di capire il perché di quella scelta

  58. Più che sui rigori non dati a noi fanno ridere quelli dati alla Lazio e al Milan, abbiamo fatto troppo casino e ora ci rompono le palle.
    Saluti
    Domenico

    • Il casino lo fa l’ambiente, perché la nuova società non mi pare proprio. Però è ovvio che ci siano arbitri ormai prevenuti
      GLR

  59. Roberto Tirelli // 27 febbraio 2017 a 12:54 // Rispondi

    Peccato non c’è la siamo nemmeno giocata. La roma ci ha ben contenuto, hanno fatto poco davanti ma noi forse abbiamo menato torrone portando a casa poco. Non parlo male di Pioli,con lui abbiamo finalmente un allenatore, ma é evidente che non siamo maturi per giocare una partita con questo schieramento. Forse era il caso di provarlo con partite più facili e ottenuta fiducia poi portarlo a un livello superiore. Ieri distanze, posizioni tutto era incerto, insicuro. Ciao comunque Amala…

  60. ci vogliono almeno due campagne-acquisti impeccabili per portarci a livello
    delle prime.

  61. Abbiamo perso con squadre che ci sono nettamente superiori, nulla da eccepire , poi le partite sono fatte anche da piccoli episodi, a favore o contro, certo è,che Rizzoli e Tagliavento potrebbero prendersi a braccetto…guardare avanti, vincerle tutte perché i prossimi passi falsi brucerebbero ogni speranza.

  62. si puo’ fare una critica a pioli ? la forza di questa squadra sono le ali, candreva e perisic. Perche’ abbassarli di 30 metri, togliergli le sovrapposizioni dei terzini giocando a 3, renderli inefficaci in difesa e nulli in attacco ? perche’ mettere un fratturato e ciaomario e ridosso di icardi ? cosa avrebbero dovuto fare, non si e’ capito. perche’ inventare genialate negli scontri diretti, quando era evidente dopo 10 minuti che i giocatori non si raccapezzavano piu’ ???
    arbitri sempre precisi

    • Di critiche se ne possono fare mille, ma si finisce sempre su ‘Via Pioli’ come ‘Via Mazzarri’, ‘Via Mancini’ e ‘Via de Boer’ per non tornare più indietro del necessario il discorso per me finisce ancora prima di cominciare. Al bar va bene tutto, ma se parliamo seriamente, non si può mettere in discussione l’allenatore di turno ogni tre mesi.
      GLR

  63. Caro GLR, la tua analisi non fa una grinza, solo aggiungerei qualche appunto a Pioli che a mio avviso ha sbagliato assetto tattico con la difesa a tre costringendo Gagliardini e Perisic a fare i terzini invece di avere sulle fasce i classici raddoppi dei laterali. Probabilmente avremmo perso lo stesso perché la Roma è più forte e in un momento di forma strepitoso e con meccanismi di gioco ben più collaudati dei nostri. Arbitri? Lasciamo perdere: tra le grandi siamo i più tartassati di tutti…

  64. Claudieffedeejay // 27 febbraio 2017 a 13:51 // Rispondi

    Due notazioni tecniche: a) Il miglioramento di D’Ambrosio da quando è arrivato Pioli (ieri ha annullato Salah) B) Con la Roma è dovuto entrare Gabigol per veder battere decentemente due calci d’angolo

  65. Ieri Pioli si è suicidato, non capisco perché fare l’apprendista stregone in una partita così importante. Non capisco perché non ci si limiti a sostituire Miranda con Medel e inserire un terzino. Ho visto un ottimo Kondogbia. A prescindere da tutto segniamo poco.
    Per quanto forte Naingolann, sul 2° gol gli hanno fatto fare 60 mt di campo, bastava una spallata e finiva li.

  66. Roma forse più forte, ma pioli le ha spianato la strada con una sciagurata difesa a 3 in cui è riuscito a rinunciare contemporaneamente alla copertura dei loro esterni offensivi e all’efficacia dei nostri pari ruolo. Inoltre mi pare che candreva da un po’ di partite e brozovic ieri non siano per niente in condizione atletica.

  67. Ugo da Forlì // 27 febbraio 2017 a 14:21 // Rispondi

    Hanno giocato meglio e non ci hanno fatto giocare, vittoria indiscutibile.
    Chi critica la scelta dei singoli, temo non sappia di cosa parla.
    Juan Jesus nell’Inter di ieri probabilmente non avrebbe giocato, nella Roma ha fatto, e bene, il suo.
    La Roma è più avanti come squadra, quindi su la testa e non buttiamo tutto proprio adesso che è ancora possibile quello che 2 mesi fa no era nemmeno un’idea.
    E poi, possibile che quando si perde scriviamo in 100 e quando si vince nemmeno la metà?

  68. Va bene il bel gioco ma le partite molto spesso sono decise da episodi. Quando questi sono tutti a tuo sfavore, sia per demerito tuo intendiamoci ma soprattutto per demerito di un arbitro, parlare di chi ha giocato meglio o di chi è più forte scusate ma per me diventa un discorso di lana caprina. Passi il rigore, ma le ammonizioni ed i falli hanno deciso la partita checché se ne dica. L’assenza di Miranda ha sicuramente messo in difficoltà Pioli più del dovuto mandandolo in confusione.

  69. Ciao Gianluca.
    La Roma ieri ha dimostrato di essere più forte e in un momento di forma straordinario. Al contrario i nostri giocatori, sin dai primi minuti, mi sembravano sulle gambe, “molli” e senza cattiveria agonistica. Non so se sei d’accordo…Detto questo, non prendermi per pazzo, ma io credo ancora al raggiungimento del terzo posto, anche se a questo punto diventa indispensabile vincere a Cagliari ed in casa contro l’Atalanta. Un saluto. E sempre forza Inter.

  70. Sconfitta inopinata. Giustamente fai osservare l’ottimo lavoro fatto da Pioli fino ad oggi, io però ti chiedo se le scelte operate da lui – equilibri di spogliatoio? – non abbiano invertito il trend. Mi riferisco all’ultimo mese, Lazio-Juve-Empoli-Bologna-Roma, cioè da quando il recupero di Medel ha “obbligato” il cambio di modulo. In nessuna delle sopracitate partite c’è stata una prestazione convincente. Abbiamo carenze di organico, ma Medel (1,70) a marcare Dzeko (1,93) è difficile da capire.

    • Se quel ciddone di Miranda riesce a farsi espellere a Bologna per un fallo a centrocampo e non hai altro…
      GLR

      • “Ciddone” è un termine che conoscono i Salentini o chi in Salento ci va in vacanza, cosa che anche io faccio spesso. Grande GLR!

        • La squalifica di Miranda (potevamo anche evitarla) perché a Bologna può giocare anche Andreolli, avrebbe dovuto obbligare a tornare alla difesa a 4. Peraltro le corsie occupate da Ansaldi Perisic e D’Ambrosio Candreva mi parevano tutta altra cosa rispetto a questo 3-5-2 che obbliga a tutta fascia i nostri due esterni di qualità. Medel ottimo ma forse il reparto difensivo è il primo ove piazzare qualche colpo.

          • Il grande difensore, per di più a volte anche Capitano della Nazionale brasiliana, deve sapere da solo come gestire i suoi cartellini gialli. Smettiamola di trattare i calciatori come bambocci sempre innocenti e di dare all’allenatore ogni responsabilità. Se sono ammonito e gioco perché sono comunque indispensabile tocca a me pensare che è stupido rischiare per un fallo a centrocampo
            GLR

  71. Mi stupisce il fatto che qualcuno si stupisce del trend arbitrale verso l’Inter (non tolgo nulla alla roma che ha giocato nettamente meglio).L’inter non ha peso rispetto A Roma e Napoli, Lazio e Milan. Anche con il Napoli succederà qualcosa, in champions volenti o nolenti ci andranno loro.

  72. credo che ci sia poco da dire, la Roma ad oggi è superiore. Io comunque ritengo che la “corsa” vada fatta sul Napoli, fra le tre grandi, mi sembra quella che forse è meno sicura dal punto di vista caratteriale, se sabato perde con la Roma (visto che poi avrà la testa al Real) possiamo ancora sperare, non dimenticando Lazio e Atalanta. Sono convinto che Pioli abbia pensato di sorprendere la Roma, è andata male e si sa che in Italia si passa troppo in fretta da genio a incompetente.

  73. Agatha Christie diceva:”Un indizio è un indizio, due indizi sono una coincidenza, ma tre indizi fanno una prova”; se perdi nell’ordine con Juventus Napoli e Roma non puoi minimamente pensare di puntare alla Champions con l’aggravante che ieri sera a differenza delle altre sfide l’Inter è apparsa in evidente deficit di condizione fisica nonostante la Roma avesse sulle gambe una partita in più, alcuni giocatori poi sono inguardabili e non si capisce perchè Pioli si ostini a farli scendere in campo

    • Bastava consultare qualsiasi bookmaker già ad agosto per capire che le prime tre sono più attrezzate ed esperte di noi, anziché riesumare Agata Christie
      GLR

      • Per me nemmeno era necessario consultare i bookmakers, bastava guardare onestamente a giocatori e gioco di queste tre per non farsi troppe illusioni….ma il tifoso che c’è in noi vive spesso di speranze.

  74. Mi aspettavo che l’Inter facesse la partita della vita e giocasse con grande coraggio, personalità e motivazione invece nulla: sono molto deluso!
    Non solo non abbiamo dato il massimo ma nemmeno quello che era nelle nostre possibilità, finendo per dimostrarci nettamente inferiori alla Roma e secondo me non è così!
    Al di là della prestazione dei singoli, delle scelte di Pioli e degli errori arbitrali, ciò che mi preoccupa di più è la condizione atletica: non corriamo e non abbiamo il cambio di ritmo!

  75. Leggo da più parti attacchi contro gli arbitri, onestamente non mi va di passare per piagnone, abbiamo perso tutti gli scontri diretti perché siamo al massimo da quarto posto, non per improbabili complotti anti Inter

    • Tutti no: ne abbiamo vinto uno con la Juventus, anche se ormai non è più diretto e uno con la Lazio. Ne abbiamo ancora quattro: con Atalanta, Napoli, Milan e Lazio se allaghiamo il gruppo anche all’Europa League
      GLR

  76. Non si poteva giocare con il 4-4-2, mai visto ok, ma neanche con Candreva e Perisic fluidificanti a centrocampo si era visto prima.

    • Non è proprio così, ma non importa: in campo ci si dimentica che ci sono anche gli avversari e ci si arrabbia pure se sono migliori
      GLR

  77. Penso una cosa molto semplice, la Roma ha vinto perchè è più squadra di noi, in quanto sono insieme e provano movimenti e situazioni tattiche, con lo stesso allenatore, da due anni. Mentre la ns. squadra è in perenne precampionato. Pioli da quando è allenatore e si è trovato giocatori non scelti da lui. E comunque spero resti, anche perchè tra le tante voci di altri attaccanti vorrei che si incominciasse a parlare di qualche difensore, centrale o di fascia, di alto livello cosa di cui abbiamo bisogno.

  78. Ha sbagliato Pioli, ha sbagliato Tagliavento (3/4 errori gravi subiti nelle ultime 4 partite, contro 1 a favore, ma continuiamo pure a credere alla favola che alla fine tutto si bilancia), i giocatori si sono dimostrati inadatti al salto di qualità. Un cambio tattico e sono andati in bambola. Ci servono i Manolas, Nainggolan, Strootman, Dzeko per tornare ad essere veramente competitivi. Il retropassaggio di Perisic e l’applauso ironico dello stadio a Tagliavento le cose più divertenti di ieri.

    • Se vogliamo collegare i due eventi, che i tifosi non conoscano il regolamento ci può stare, che non lo conosca Perisic no
      GLR

      • E il portiere? A Perisic capita una volta ogni dieci partite di fare un retropassaggio, ma Handa, che è un grandissimo e lo vorrei all’Inter per sempre, dovrebbe conoscere il regolamento meglio di chiunque altro.

  79. Che la Roma abbia avuto 13 rigori contro i 2 nostri è evidente.. che il percorso di Tagliavento con noi sia indegno ancora più chiaro.. che la Roma sia più forte di noi addirittura lampante.. non si è detta però una cosa: come si può stare passivi di fronte ad una designazione così oscena dopo aver subito le nefandezze di Rizzoli a Torino? E’ evidente che a livello dirigenziale non sappiamo mettere le pressioni opportune e che come società contiamo poco o nulla..

  80. Per me la stagione è finita. Anzi, meglio guardarsi le spalle ed arrivare in EL. Che se poi la giochiamo con lo spirito di quest’anno… fermo restando che la Roma è più forte, ha giocato meglio e Pioli sta facendo un ottimo lavoro, ieri io non ho capito formazione e modulo. Domanda: è il tecnico adatto ai sogni di grandeur cinese (e nostri)?

    • Qualsiasi tecnico va bene se fai una grande squadra come ha dimostrato anche Luis Enrique al Barcellona. Ah già ma qui si guarda solo l’ultima partita e allora addio…
      GLR

  81. Niente da dire sull’operato di Pioli nel lungo periodo, ci mancherebbe..però ieri ha sbagliato completamente l’impostazione tattica. Non si può snaturare le caratteristiche dei giocatori tra i più forti (Perisic e Candreva) nel proprio ruolo in Italia, per sopperire alla mediocrità dei terzini che abbiamo! Si vada avanti sempre con il 4231 e in difesa giocano i meno peggio sulle fasce e Miranda/Murillo con Medel in mezzo.

  82. Il giorno del mio compleanno non ho ricevuto il regalo sperato. Detto questo sarebbe stato meglio che pioli rimandasse gli esperimenti a partite più abbordabili. Perisic e candreva erano intimoriti dallo spazio che si apriva alle loro spalle e rimanevano troppo bassi. I continui cross per scavalcare il loro centrocampo che chiudeva benissimo, li prendevano sempre loro; noi molli e lenti. La scelta degli arbitri non lasciava sperare nulla di buono, insomma non è andato bene nulla.

  83. Commento perfetto. Dobbiamo fare di tutto per provarci ma prendere il buono da ogni cosa che anche gli errori fanno imparare se si vuole. In ogni caso Roma e Juventus sicuramente superiori per automatismi, solidità difensiva e cinismo, Napoli per tecnica ma discontinuo li possiamo provarci. Ma nel caso negativo avere la convinzione di essere su una strada giusta per costruire una squadra. Purché dagli errori si impari e non si ripetano.

  84. Analisi perfetta mi trova perfettamente d’accordo!La mia impressione è che la Roma era molto più determinata di noi sembrava avere una marcia in più.Comunque i singoli nel calcio sono sempre determinanti e i nostri non sono stati decisivi,il lavoro sporco che fanno molti attaccanti..il nostro icardi non lo fa troppo bene..ovvero tenere palla..poi non discuto che segna ma spero impari a farlo presto!! L’ho già detto che piangere per gli arbitri non è benevolo per noi..lo sappiamo da anni

  85. Claudio milan // 27 febbraio 2017 a 21:47 // Rispondi

    Un dubbio regolamentare a proposito del retropassaggio di Perisic. In questi così Il portiere può scongiurare il calcio a due e l’ammonizione del compagno intervenendo di piede anziché con le mani, oppure viene in ogni caso punita l’intenzionalità elusiva del giocatore che effettua il retropassaggio? Un caro saluto Claudio.

    • Se Handanovic l’avesse giocata coi piedi non sarebbe stata punizione ma era un po’ in difficoltà a rinviare al volo. Istintivamente l’ha presa con le mani. Era Perisic che poteva rinviare in tutta calma
      GLR

  86. Scusatemi tutti, ma Medel secondo me arriva per primo sulla palla…non capisco bene
    Grazie

    • E’ il concetto del danno procurato…il rigore lì ci può stare
      GLR

    • Più grave ancora è che Medel sia entrato in quel modo su un giocatore tendenzialmente macchinoso che, vero, segna tanto, ma da quella posizione avrebbe calciato in tribuna. Poi oh, ormai è andata.

  87. Molto semplice,come dici tu ,oggi la roma ci è superiore..ha meritato e basta.poi aggiungiamo che pioli ha fatto qualche piccolo errore ma la sostanza non cambia.io personalmente non amo la difesa a 3 perché mi sembra che penalizzi perisic e candreva..però non mi sembra il caso di dare il benservito all’allenatore come si sente in giro dai soliti tromboni…giornalisti compresi con candidature improponibili a cui nemmeno un pirla crede…

  88. Ho fatto un sogno: Nainggolan nell’Inter e Kondogbia nella Roma. Risultato finale 3 a 0 per noi, senza tante menate di arbitri, formazione, schemi. Poi mi sono svegliato tutto sudato…

  89. Io credo che la proposta iniziale di Pioli avesse un senso. In mediana Kondo e Gaglia, che hanno mostrato affiatamento nel recente passato. Brozo e Joao Mario, due giocatori che sanno inserirsi e rifinire, alle spalle di Icardi. Due ali collaudate, ben supportate da D’ambro e Murillo. Ecco, se si vuole dire, il trio difensivo inedito poteva essere la punta dell’iceberg. Ma ci stava: i giocatori sono quelli, e sono stati messi in campo con logica.

  90. Ora come ogni nostra sconfitta si riapre il valzer per il nuovo allenatore.
    Due testate dello stesso editore danno tre allenatori differenti in pole position..Allegri, Conte e Simeone.
    Il nostro non saper tener ferme e tranquille le palle sul tavolo continua sempre.
    Ma perché non guardiamo la realtà siamo una squadra che è in questa posizione per errori societari (cambi di allenatore) è partita male e siano inferiori ad almeno due squadre quindi serve solo lavoro duro e silenzio.

    • Non confondere tifosi e media con società. Perde Allgeri e si parla di Spalletti, perde Pioli e si parla di Simeone e Conte, perde Montella e si parla di altri dieci. Normale.
      GLR

  91. se Naingollan avesse giocato con noi avremmo vinto noi. Occasioni da rete uguali. Due gol straordinari, imparabili e solitari, non frutto di manovre limpide e lineare. Detto questo, hai scritto “scientemente deciso di non intervenire” relativamente alla spintarella su Gagliardini. Guarda bene le immagini: arbitro e assistente stavano guardando semplicemente altrove. Cazzo!
    w inter

  92. Notavo ad oggi 28/02/2017 che ci sono 128 commenti,quando si vince forse 50: restiamo sempre dei piagnoni criticoni ecc. Pioli deve lavorare fare esperimenti la champions la si è persa nel girone di andata con troppi punti persi.il nostro ambiente sta diventando peggio di roma e lazio.Signori se non cambiamo mentalità il triplete resterà il “trofeo” per i prossimi 45 anni. arbitri: vero che non ci regalano nulla ma squadra forte, vedi inter di Mou, vinceva anche in 9.Servono Fiducia e Pazienza

    • Lo, lo so…vai a vedere la sera del Triplete…2 maggio 2010 e poi prendi qualche sconfitta bruciante e vedrai che il numero dei commenti è superiore…perché il tifoso interista è così e tieni presente che ne pubblico circa un decimo di quelli che ricevo, perché molti sono ripetitivi o stupidi, ma la media è comunque questa
      GLR

      • “che tristezza”, allora il nostro ambiente è peggio di roma e lazio. Spero le nuove generazioni interiste crescano con altro spirito certo senza seguire le orme dei padri che scrivono qui a Sunny Day!

  93. Sono un po’ mesto, oggi. Perché mai, uno chiederebbe, visto che non sfoggi colori calcistici ma una grande passione per lo sport in questione? Sono mesto perché temo faranno ogni cosa per impedire all’Internazionale di giungere in Champions, sia penalizzandola che dando spintarelle alle dirette concorrenti. D’accordo che Cyrano diceva “Più bello è battersi quando è invano”, ma se guardo ad ampio spettro l’operato dei tizi col fischietto, non riesco a non dar ragione a chi già paventa “disegni”.

  94. Siamo alle comiche. Pioli perde una partita dopo 9 vittorie e subito i giornali si scatenano a ricercarne il sostituto. Al momento siamo ancora in corsa per il terzo posto, la matematica ci da ancora delle possibilità. Alla fine della stagione potremo analizzare la situazione.

  95. Ciao GLR, il povero Pioli ha vinto 10 su 13, ha perso con la Roma ed è già fallimento perchè non si arriva alla Champions. Quando Pioli ha detto che per la Champions League ci volevano 13 vittorie su 15 e 80 punti qualche giornalista si è fatto una risata di troppo. Adesso che la Champions è quasi impossibile come prima ! si parla che Pioli ha già fallito! Spero che i dirigenti per una volta non seguano l onda dei scribacchini.

  96. Silvio da Torino // 28 febbraio 2017 a 21:55 // Rispondi

    La partita si è chiusa con il secondo goal. Chi ha giocato a pallone sa che quando si stacca facendo il terzo tempo, basta un leggero tocco per sbilanciare e far cadere l’avversario. Gli arbitri non vedono l’ora di fischiare falli di confusione e noi abbiamo trovato l’ineffabile Tagliavento che ha lasciato correre decidendo la partita. Poi il rigore non visto e ci sarebbero stati ancora 20 minuti di tempo. Sui media si incomincia già a cercare il sostituto di Pioli. Questo non lo sopporto.

  97. Guido Villa dalla Croazia // 28 febbraio 2017 a 22:51 // Rispondi

    Nainggolan è uno straordinario giocatore, tuttavia quando lo inquadrano in primo piano è uno Halloween vivente, bisogna mandare i bambini a letto! :)

Lascia una risposta

Le 4 regole del commentario:
1. Siate educati: i commenti ad personam saranno ignorati
2. Scrivete in italiano, il congiuntivo non è una malattia degli occhi!
3. Non è una chat: se volete conversare tra voi, io che ci sto a fare?
4. La lunghezza del commento non può superare i 500 caratteri (spazi compresi)
Viva l’Inter!


*

 caratteri disponibili