23C: Juventus-Inter 1-0

MARCATORI: 45’ Cuadrado
JUVENTUS (4-2-3-1): Buffon; Lichtsteiner (dal 35’ st Dani Alves), Bonucci, Chiellini, Alex Sandro; Khedira, Pjanic; Cuadrado (dal 26’ st Marchisio), Dybala(dal 39’ st Rugani) Mandzukic. (Neto, Audero, Benatia, Asamoah, Sturaro, Rincon, Mandragora, Pjaca). All.Allegri
INTER (3-4-2-1): Handanovic; Murillo, Medel, Miranda; Candreva (dal 13’ st Eder), Gagliardini, Brozovic (dal 13’ st Kondogbia), D’Ambrosio; Joao Mario (dal 24’ st Palacio), Perisic; Icardi. (Carrizo, Andreolli, Ansaldi, Santon, Nagatomo, Biabiany, Banega, Gabigol, Pinamonti). All. Pioli
ARBITRO: Rizzoli di Bologna
NOTE: Espulso Perisic al 94’ per proteste. Ammoniti Candreva (I), Pjanic (J), Medel (I), Mandzukic (J), Cuadrado (J), Khedira (J), Chiellini (J), Handanovic (I). Recupero: 1’ pt, 4’ st

Per l’Inter questo Derby d’Italia è stato una prova di maturità, ma fino ad un certo punto. Tra gli appunti in ordine sparso, la Juve ha vinto di misura col primo gol in campionato di Caudrado, un gol della domenica dirà qualcuno, ma comunque un gol fantastico. Per il resto ce la siamo giocata quasi alla pari per lunghi tratti con i più forti d’Italia. Magari meglio noi nel primo tempo, anche se non a livello di mira, visto il confronto nelle parate tra Buffon e Handanovic , meglio loro nella ripresa, gestita da grande squadra che ha chiuso ogni spazio confermando quel che già sapevamo, ossia che l’Inter non è ancora al livello della Juve. E questo, al netto di tutte le polemiche arbitrali: almeno un rigore per l’Inter poteva starci ma è andata così. Rizzoli lo si conosce: è arbitro di medio livello, da sempre un po’ malato di protagonismo. Nel solito concitato finale poteva anche chiuderla lì e far finta di non sentire proprio tutto, come facevano i grandi arbitri consegnati alla storia, da Agnolin a Casarin fino a Collina: se sei già permaloso di tuo dovresti fare un altro mestiere, ma ormai è andata. Personalmente mi ha dato molto più fastidio perdere con la Lazio in Coppa Italia che con la Juve, a cui solo un andamento ai limiti del miracolo di Napoli e Roma potrebbe rimettere in discussione lo scudetto. L’ambizione dell’Inter dev’essere quella di sostituirsi prima possibile ai bianconeri in Albo d’Oro, ma per quest’anno sono ancora più forti. Sarà importante rinforzare la squadra anche in personalità visto che i soldi non mancano e dare continuità a questo progetto tecnico.
PS.: solita piccola avvertenza per più i duri di comprendonio. Non pubblico, a meno che non ce ne siano seri motivi, i dementi del ‘via Allegri, via Montella, via Pioli’ (in rigoroso ordine alfabetico) alla minima sconfitta della propria squadra del cuore, magari anche dopo un filotto di successi. Il mio web-master che punta solo alla quantità trasecola, ma io voglio un sito di qualità frequentato da gente equilibrata e non dai caproni. Quindi, poiché commenti di tale natura passano direttamente nel cestino, non sprecate tempo e rivolgetevi altrove. 

Highlights
3′ Dybala in rovesciata, grande risposta di Handanovic
12′ Sinistro a giro di Dybala sulla traversa
19′ Sinistro di Gagliardini alto
22′ Destro di Joao Mario fuori di un soffio
28′ Cross di Perisic per Gagliardini che di testa colpisce debolmente
37′ Cross di Joao Mario Perisic di testa, Buffon c’è.
38′ Cuadrado per Mandzukic, fuori
39′ Perisic per Icardi che d’esterno mette a lato
44′ Punizione di Pjanic Handanovic devia sulla traversa
54′ Higuain per Pjanic Handanovic devia di piede
78′ Dybala per Higuain Handanovic respinge
42′ Testa di Mandzukic Handanovic devia

 

115 Commenti su 23C: Juventus-Inter 1-0

  1. Peccato un paio di azioni che ad essere stati più freddi potevano essere interessanti per noi, l’unico vero rammarico è l’essere stati risucchiati da Lazio ed Atalanta ma sapevamo che recuperare sarebbe stata dura

  2. Abbiamo fatto la nostra partita, soprattutto nel primo tempo. Spiace sempre perdere contro quelli li ma al momento son più forti e come sempre più tutelati. L’importante è ripartire tranquilli a vincere dalla prossima e proprio per questo non ci voleva l’espulsione di Perisic dove chissà cosa si può inventare nel referto quell’altro genio di Rizzoli

  3. Pasquale Somenzi // 5 febbraio 2017 a 23:07 // Rispondi

    Si sapeva che era difficile ottenere punti in questa partita vista
    anche la altissima percentuale nel rapporto vittorie/partite,
    realizzato dalla Juventus negli ultimi anni, specialmente in casa.
    L’Inter aveva già ottenuto 3 punti all’andata e l’ultima squadra
    che ha fatto 4 o 6 punti in campionato contro la Juventus è stata
    la Sampdoria nel 2012/13.
    Inoltre, da quando si gioca allo Juventus Stadium questi sono i
    punti ottenuti dalle squadre che ci han giocato:
    PUNTI 4: Inter e Sampdoria (Inter unica squadra che ci ha segnato
    3 reti in una partita sola)
    PUNTI 3: Udinese e Cagliari (Cagliari unica squadra che è riuscita
    a non perderci per 3 volte)
    PUNTI 2: Chievo e Genoa
    PUNTI 1: Siena, Lecce, Bologna, Lazio e Frosinone.
    0 PUNTI: Tutte le altre squadre.
    Una cosa curiosa che si evince da questa statistica è che per
    esempio il Frosinone che ci ha giocato una volta sola ha fatto più
    punti del Milan che ci gioca tutti gli anni.
    Pasquale.

    • Grazie al sempre puntuale Somenzi per questa statistica che fa capire quanto di sovrannaturale stia facendo la Juve in casa negli ultimi 6 anni. Detto cio mi innervosisce un arbitro che da 4-5 minuti di recupero e poi fischia di tutto per far si che non succeda niente di compromettente.

  4. Si tira poco in porta e soprattutto non si serve Icardi. A parte gli episodi, dobbiamo essere più veloci sulle ali e eliminare i cross che partono inutilmente da metà campo. Ora arrivano gli esami di maturità e dobbiamo riprendere il filtro. Vediamo come risponderà il gruppo.

  5. Commento perfetto Gianluca ma credo che sull 1 a 0 per noi poi vediamo un altra partita…la Juve si deve sbilanciare per pareggiare e quindi gli spazi nelle ripartenze li avresti quindi i 2 rigori sono errori FONDAMENTALI…le partite tra squadre cosi forti vengono decise dagli episodi infatti prendi gol alla fine del primo tempo e poi la Juve nel secondo tempo gioca come la provinciale che viene a San Siro e passa in vantaggio con un gol casuale…tutti dietro alla palla e via di contropiede..

  6. E’ vero, non siamo ancora pronti e si è visto nell’andamento complessivo della gara. La formazione iniziale non è stata sbagliata ma dopo aver visto la partita mi viene da dire che la spalla naturale di Gaglia è Kondo. Brozovic in quella posizione fa troppo casino e imbroglia troppo le carte a nostro sfavore. Con Kondo il gioco è più lineare e preciso. Coi contropiede non ci siamo, mai che ne vada uno in porto e con i tiri da fuori? mai nessuno che tira. Ci risentiamo l’anno prossimo per quei livelli

  7. Proprio cosi. Buona prestazione dell’Inter a Torino. Juve piu’ forte, ma non di moltissimo. Proseguire con le ottime prestazioni mostrate sino ad ora.

  8. Peccato perché la prestazione è stata di alto livello. non abbiamo demeritato, ma si sa che a Torino per vincere devi giocare al 200%…la cosa importante è non demoralizzarsi e ripartire convinti di essere un’ottima squadra. nulla è perso ma anche nulla abbiamo fatto..il 3°posto è li…alla portata! secondo me.su rizzoli preferisco andare oltre..ha toppato.

  9. Buona partita giocata con personalità.
    Alla fine la Juve ha avuto le migliori occasioni giocando in contropiede ed ha deciso un colpo di un campione.
    La strada comunque è quella giusta peccato non aver sfruttato il buon primo tempo.

  10. Assolutamente d’accordo con quello che hai scritto e detto. Peccato per quel secondo tempo un pochino così; personalmente sono soddisfatto, mi sembra che, come dici tu giustamente, ci prepariamo molto bene per il prossimo anno. Direi che la strada è giusta, con qualche buon acquisto ci siamo. Peccato per il pritagonismo di Rizzoli/Orsato, ma si sapeva bene come sarebbe andata, dobbiamo essere più forti di questo. Saluti dalla Costa Blanca GLR. abrazos

  11. Ci abbiamo provato, peccato. Sapevamo che loro sono più forti,avremmo dovuto giocare il secondo tempo come il primo. Dei rigori veri o presunti non voglio parlarne nè fare polemiche. Dobbiamo migliorare, lo sappiamo,sappiamo anche che siamo sulla strada giusta, speriamo di colmare quello che ci manca l’anno prossimo. Ora rimaniamo uniti e concentrati, rabbia, grinta e voglia di vincere devono tornare nelle prossime partite. In poche parole dobbiamo riprendere a correre e vincere il più possibile

  12. Speriamo solo non decida di fare il protagonista anche a fine partita dando squalifica di 3 giornate a icardi e 2 a perisic. Al solito due pesi e due misure. Manca un rigore (mandzukic su icardi). Detto questo la juve è più forte, le partite da vincere sono altre.

  13. Per carità, tutto vero. Però finché, sullo zero a zero, su due rigori non ne fischiano neanche mezzo hai voglia a sperare nell’anno prossimo. Queste partite si vincono con un episodio, tipo la prodezza di Cuadrado. Ma prima c’è il rigore, altro episodio importante tanto quanto. E a casa loro chissà come mai succede SEMPRE così.

  14. Al netto di un paio di errori arbitrali (oh, ma sempre a favore loro mi raccomando!) quello che ha detto il campo è che non siamo ancora pronti per lottare per lo scudetto. Ci manca un uomo d’ordine a centrocampo (Brozovic stasera ha sbagliato praticamente tutti i passaggi) un paio di laterali e magari una punta più efficace vicino ad Icardi che per altro è un po’ di giornate che è fuori forma. Ad ogni modo buon primo tempo e Medel veramente ottimo come centrale di difesa.

  15. Claudioeffedeejay // 6 febbraio 2017 a 00:42 // Rispondi

    Resta difficile commentare una partita in cui non ti vengano concessi due rigori sullo 0-0. Ed è sempre la stessa storia. Moratti al termine di un Juve Inter disse che la gara aveva rappresentato la storia dei due club. Stasera ne abbiamo avuto l’ennesima riprova. E qualcuno mi spieghi cosa debba succedere in area bianconera perché venga concesso un penalty, perché rimane un mistero

  16. Stasera le cose che mi ha fatto più arrabbiare sono state le reazioni isteriche di Perisic e Icardi. Anche se le decisioni arbitrali possono far arrabbiare, non si deve perdere la testa. Così come fuori luogo l’atteggiamento di Brozovic al momento della sostituzione. Sono questi atteggiamenti che mi preoccupano per il futuro.

  17. matteo rivoli // 6 febbraio 2017 a 01:03 // Rispondi

    Rizzoli è semplicemente un incapace e un sopravvalutato noi pero’ ci abbiamo messo del nostro perché al di là dei moduli non abbiamo avuto la forza e la determinazione che ci vuole nelle partite importanti peccato perché perdere così contro i gobbi non lo digerisco. Purtroppo il terzo posto non credo che lo raggiungeremo però tutto ciò che faremo sicuramente ci farà crescere perché la squadra c’è.

    • Se non lo raggiungeremo non sarà certo per aver perso questa partita, la più scontata di quelle che si potevano perdere
      GLR

      • Se non lo raggiungiamo è perché abbiamo fatto pietà prima di pioli, ora dobbiamo recuperare diversi punti a squadre che non sbagliano granché. Se andranno avanti nelle coppe potranno perdere qualche punto.
        Detto questo non sono d’accordo che se non lo raggiungiamo non è colpa di questa partita. Conscio del fatto che non vincere sarebbe stato un di più, dico che se vuoi recuperare punti alle altre lo devi fare nelle partite che le altre possono perdere quindi contro la Juve non contro il Crotone

  18. Marco Ferrara // 6 febbraio 2017 a 01:50 // Rispondi

    Oltre il danno, la beffa! I grandi giocatori, se così vogliono essere definiti, devono sapersi comportare anche davanti le ingiustizie; Perisic e (temo) Icardi rischiano di compromettere le prossime gare, di fatto ancora più importanti di questa. Ho i miei dubbi, nel poter sovrastare la Juve entro poco tempo, tu però (sempre realista) avrai sicuramente più informazioni del sottoscritto, quindi mi fido…

    • Beh se risolviamo il problema terzini, prendiamo un terzo centrale per dare ricambio e un vice Icardi (se lo avessimo la sua assenza sarebbe più soft) la squadra può sicuramente superare Napoli e Roma. La Juve magari resterà mezzo gradino sopra, ma se ieri ci hai giocato alla pari non serve molto…

  19. L’impegno c’è stato, ma loro sono più forti ed Handa ha salvato da un passivo più pesante. A mio parere serve qualcuno di alta fascia e pronto, vedremo nel mercato estivo.

  20. Buongiorno. Partita da 1x. Noi bene nel complesso, con alcuni singoli sottotono. Ma i due rigori per noi ci sono (e sullo 0-0) e il calcio vive di episodi (facile dire che ci lamentiamo sempre: con loro veniamo danneggiati sempre). E potremmo esser qui a dire cose diverse. Concordo che la partita con la Lazio fosse più importante ma se vittoria chiama vittoria, la sconfitta può aver conseguenze nefaste (sembrano pure in vista sanzioni disciplinari per giocatori per noi insostituibili)

  21. Partita molto equilibrata: la Juve ha avuto qualche occasione da gol in più, ma avremmo meritato un pareggio (che contro la squadra più forte, in casa sua, non è affatto male).
    Per la prima volta da quando è all’Inter non mi è piaciuto Pioli nelle sue dichiarazioni: intestardirsi sugli episodi in area (discutibili ma non clamorosi) per trovare alibi e giustificazioni non è molto maturo e sensato. Probabilmente anche a lui,come alla squadra, manca ancora qualcosa per portare a casa queste partite

  22. Complimenti Gianluca sei il miglior giornalista di parte su piazza…per inciso, Handanovic un gatto. io Kondo me lo terrei e venderei Brozovic.
    AMALA!
    Loris da Tv

    • Brozovic con la grinta di un Medel potrebbe competere coi migliori del mondo…invece ne fa una giusta e poi guarda mezz’ora di partita

  23. Avevo messo in conto la sconfitta: insomma, m’ero preparato. Poi però l’amaro in bocca resta. Attaccarsi agli episodi? Ma la partita spesso la si vince (o perde) per degli episodi! Ed i soloni a dire che il risultato è giusto. L’avrebbero detto anche se l’Inter avesse pareggiato. Si avalla quasi sempre il risultato, come quei giocatori che giocano (?) la schedina dopo che le partite sono terminate. Dicono a Torino: l’unica cosa che conta è vincere. Come? E’ un dettaglio … avanti così!

  24. E’ inutile, da quando non c’è più Ranocchia è una picchiata continua.
    😀
    gio

  25. Loro purtroppo sono più forti, certo che prendere goal al 45′ ti sega le gambe. Ottimo primo tempo secondo meno bene e comunque GL lasciami ricordare una celebre frase del grande nostro ex capo che diceva che quando c’è la juve in campo non c’è niente da fare per gli arbitri… non capiscono più niente !!!!!
    ora 10 vittorie di fila a caccia del posto CL

  26. Secondo Allegri all’andata fu una partita scialba priva di contenuti tecnico tattici.
    Ieri invece sempre secondo questo scendiamo del calcio, è stata una partita degna di una semifinale di Champions…secondo me invece la Juventus fa solo classico catenaccio e contropiede: ridicoli !
    Amalia!

  27. Peccato si ma mi spieghi che senso ha inserire Palacio (gli voglio un gran bene ma ormai è un ex giocatore) per tentare il recupero ,quando hai Gabigol che scalpita in panchina?
    Poi fesseria finale di Perisic ed Icardi che si beccheranno 3 giornate e salteranno la sfida decisiva con la Roma.
    Max

  28. il flusso canalizzatore degli uomini vestiti di giallo ha ottenuto il risultato desiderato, abilmente guidati dal duo bonucci, chiellini hanno compiuto la loro missione.

  29. Giocare allo Stadium vuol dire partire con l’uomo in meno.
    L’impresa di portare via punti con gli arbitri in versione “cecato di Sorrento” diventa quasi insormontabile.
    Vabbè guardiamo al bicchiere mezzo pieno: non abbiamo sfigurato contro il Rosenborg d’Italia.

  30. partiamo dalla fine, questa volta non ci hanno sottovalutati e vederli perdere tempo agli ultimi minuti è stata..una bella prospettiva che noto che anche tu hai avuto. Ora ripartiamo da questo, non smontiamo il giocattolo come ogni tanto facciamo. PS a me l’idea di dimezzare i punti deboli in difesa mettendosi a 3 è piaciuta, chiedere a Higuain e Dybala (che sono forti, tremendamente forti).

  31. L’Inter di ieri sera è lo specchio perfetto di quanto si è già detto e ridetto su queste pagine. Un buon gruppo, adesso sì, motivato e ben allenato, che va puntellato con innesti di valore assoluto. La mia personalissima opinione è che Icardi non può portare la croce da solo, serve trovare il modo di giocare con due punte pure, di qualità, mobili e con i numeri.

  32. Oh, non c’è niente da fare. Vincere nitido a questi proprio non riesce: “due pesi e due misure”, al solito. Indubbiamente anche senza il gol avrebbero vinto ai punti (d’altronde giocavano in casa), ma c’è sempre qualcosa che stride.
    Ora aspettiamoci i fulmini di Zeus su Perisic e Icardi e così, con la la solita Juventus, si rovinerà quanto è stato fatto con Pioli perchè, soldi cinesi o meno, la “testa” degli interisti non la cambi: al primo presunto torto (che c’è), perdono la brocca e ciao.

  33. Mi dispiace appellarmi agli errori arbitrali, ma ho visto almeno 2 rigori monumentali non dati,con arbitro ed assistente di porta in perfetta posizione. L’Inter ha fatto una buona partita, ma x vincere a Torino occorre fare LA PARTITA. Se dobbiamo considerare tutti gli scontri diretti visti allo Stadium quest’anno, l’Inter è la squadra che ha figurato meglio. Certo che un siluro come quello di Cuadrado manderebbe all’aria tutte le migliori intenzioni. Siamo comunque sulla strada giusta.

  34. stefano rustici // 6 febbraio 2017 a 09:48 // Rispondi

    Penso che sia inutile commentare la partita. Si poteva assolutamente perdere e si è perso. Quello che fa rabbia è il tempo buttato con la scelta di FDB. Mi pare che l’indonesiano abbia detto che è orgoglioso della squadra nonostante la sconfitta: parole al vento che sanno, anche, di presa per i fondelli. Sarebbe stato meglio avesse delegato la scelta del coach post Mancini a chi capiva di calcio. Il danno è stato fatto allora, non ieri sera contro i gobbi. Comunque amala sempre.

  35. Buon primo tempo, seconda frazione di gioco deludente. Peccato aver preso gol a 1 minuto dalla fine. Brozovic irritante, Candreva nullo. Rizzoli non mi è piaciuto, ma non per i presunti rigori, ma per la gestione di presunti falli e del tempo di recupero. La punizione decretata sull’ultimo corner mi ha ricordato i tempi che furono, col fallo di confusione fischiato ad hoc. L’arbitro “sordo” per antonomasia (vedi Totti e Bonucci) ha sentito benissimo Perisic, peccato. Comunque AMALA.

  36. QUESTA JUVE FARA’ POCA STRADA IN EUROPA.
    Con squadre con (1-2) top player in più dell’Inter e con arbitraggi equi non va da nessuna parte. Peccato per il movimento calcistico italiano, penso alla nazionale ed ai giovani che assistono e digeriscono nella normalità queste storture. Nazionali che rafforzerebbero le loro prestazioni in contesto europeo e mondiale se abituati a seguire la correttezza e certezza della norma.

  37. Caro Gianluca, forse una rondine non farà primavera, ma mai come ieri sera ho visto un’Inter per nulla intimorita di fronte ai più forti. Bravo Pioli, continuo a fare pubblica ammenda dopo le mie perplessità iniziali. Vanno limati i dettagli, ma davvero la strada intrapresa sembra quella buona (ed intraprenderla con in tasca il portafoglio targato Suning non può far altro che farci ben sperare).

  38. foschettibruno // 6 febbraio 2017 a 10:14 // Rispondi

    Giao GLR, io non so se sono più, incavolato per aver perso per un gol di quella “Gallina cieca” di Cuadrado, oppure per colpa di quell`incapace di Rizzoli (Chi ha detto che e´il miglior Arbitro Italiano?). Saluti a tutti gli Interisti. Bruno

  39. Questa partita ha dimostrato secondo me che abbiamo finalmente un grande centrocampista GAGLIARDINI, che Medel in difesa rende bene (in futuro sarà difesa a tre?), JOAO MARIO è stato un acquisto azzeccato.
    Cosa da non sottovalutare, che la proprietà era presente allo Stadio, a me questi cinesi piacciono.
    Per la prossima stagione con qualche rinforzo, specialmente i terzini, si deve puntare allo scudetto.

  40. al posto di Pioli non avrei cambiato formazione se non altro per non dare alla squadra il messaggio che loro sono più forti e dovevamo coprirci meglio, ma devo ammettere che il 1 tempo è stato buono, di personalità; il 2° deludente, neanche una palla gol, e comunque Brozovic non lo leverei mai perché si, sbaglia tanti palloni e ieri non era in grande serata, ma ne gioca altrettanti e si fa sempre trovare dai compagni. trovo le proteste finali esagerate, la Juve ha comunque meritato nel complesso

  41. Buona prestazione. Ci siamo anche contro le più forti.
    Non entro nel merito dei rigori ma dico solo che Rizzoli si è fatto prendere a testate da Bonucci, si è fatto abbaiare in faccia insulti da Totti senza fare una piega e facendo finta di niente. Poi estrae il rosso diretto per protesta di Perisic.
    Questa è mala fede. Pura e semplice.
    Un poveretto.

  42. Alla fine le abbiamo perse tutte e due.
    Era meglio impegnarci allo spasimo con la Lazio che tanto a Torino le probabilità di vincere erano massimo del 20% poi con Rizzoli..
    Amen.

  43. Juve più cinica e obiettivamente ancora più forte dell’Inter. Che però ha giocato alla pari (alla fine i campioni perdevano tempo!). L’arbitraggio è stato però assolutamente, e tanto per cambiare, di parte, e non tanto per i rigori (vogliamo darne almeno uno su tre?!?!?), ma per le ammonizioni, le punizioni in attacco, la simulazione di Chiellini… tutte le solite piccole cose che in Italia vanno sempre a favore della Juve, che non avrebbe bisogno di questi aiutini.
    Comunque soddisfatta!

  44. Credo che nel primo tempo ce la siamo giocata quasi alla pari (dico quasi perché a noi mancava il sestetto arbitrale), nel secondo tempo ci è mancata la velocità di manovra negli ultimi 20 metri,anche se li abbiamo così tanto intimoriti da costringerli a cambiare Dybala con Rugani!
    Rigori a parte (è veramente incredibile che nessuno abbia visto/voluto vedere) dispiace non aver messo dentro almeno una delle quattro palle gol nitide avute.
    Orgoglioso della nostra Inter!

  45. concordo sul fatto che la Juve abbia legittimato il risultato con le occasioni create nell’ arco dei 90 minuti, al momento sono ancora loro i più forti, scoccia anche pensare che dobbiamo recriminare su un rigore non dato, come ai vecchi tempi. Comunque a me l’Inter è piaciuta per atteggiamento e voglia di fare la partita, vedere Buffon che perde secondi sui rilanci e Chiellini fare il commediante per perdere tempo da soddisfazione, in attesa di quelle vere che ci toglieremo presto!

  46. Siamo ancora in fase ‘vorrei ma non posso’. Il 1° tempo mi aveva illuso. Nel 2° tempo ci hanno ingabbiato.
    Se non si tira in porta non si va da nessuna parte. Questa era una settimana decisiva e purtroppo le abbiamo perse entrambe. Come già con Leonardo, Ranieri e Strama, dopo i filotti di vittorie ci si arena sul più bello. Grande delusione anche se i progressi si vedono. Speriamo di non naufragare mentalmente: la faccia di Brozovic e il nervosismo generale non promettono bene. Coraggio Pioli!

  47. sono molto contento della prestazione. La squadra mi e’ piaciuta soprattutto per la personalità che ha dimostrato di avere.
    Arbitro non all’altezza delle due squadre in campo.

  48. Ok abbiamo perso, ok i rigori… ma io sono contento perché ho visto una squadra che ha personalità, qualità e sta crescendo. L’importante è non sprecare quanto di buono fatto finora e continuare a crescere. Le buone squadre diventano grandi anche per come sanno superare i momenti “sfortunati”. Spero che la squadra dimentichi in fretta il pericoloso alibi dei rigori non dati.

  49. Bene il primo tempo ma poco cattivi sotto porta e diciamo mal supportati dell’arbitro (tre falli da rigore netti in due sole azioni, un record).
    Maluccio invece il secondo tempo, ci si aspettava una reazione importante invece non abbiamo mai tirato in porta. Inoltre in panchina manca quell’elemento in grado di dare la scossa in gare di alto livello (Eder e Palacio impalpabili, Gabigol ancora da scoprire) e questo è un grosso limite…

  50. L’Inter di Pioli all’altezza della situazione. Abbiamo giocato alla pari il primo tempo,ma nel secondo loro si sono chiusi benissimo ed hanno impedito di sviluppare gioco, sfruttando gli spazi. Scandalose le sviste e l’atteggiamento di Rizzoli. Ma adesso (ed in futuro) ce la giochiamo con tutti.
    PS: Chiellini è vergognoso

  51. Silvia da Torino // 6 febbraio 2017 a 12:35 // Rispondi

    Buona partita concedendo poco alla Juve che e’ ancora piu’ forte di noi. Bisogna andare avanti cosi senza farsi prendere da frenesie di cambiare sempre tutto. Avanti con Pioli, giocatori giovani, migliorare la difesa e se qualcuno non sopporta la sostituzione si puo accomodare. Alle scortesie arbitrali con la Juve siamo abituati e Rizzoli si e’adeguato. E adesso aspettiamo let decisioni su Perisic ed Icardi. Dovendo pensare solo al campionato sono abbastanza fiducioso su un buon finale di torneo

  52. leonardo calzoni // 6 febbraio 2017 a 12:38 // Rispondi

    non so che dire, credo che i Gobbi siano più forti di noi soprattutto caratterialmente, la ferocia che ci hanno messo noi ce la sognamo, comunque tatticamente grande Pioli primo tempo perfetto, sul goal di Quadrado hanno avuto un pizzico di fortuna ma fa parte del loro dna. credo che suning debba andare a comperare giocatori forti ma non solo tecnicamente ma anche di carattere, siamo vicini ai Gobbi però ancora manca qualcosa. adesso su con il morale e facciamo il posibile…AMALA !!!

  53. orgoglioso del primo tempo e se non segnano in quel modo non sono così sicuro che alla fine avremmo perso, perchè il secondo tempo l’avremmo affrontato in modo diverso….pazienza, quel che si voleva fare prima di arrivare alla Juve lo si è fatto, quindi pace….mugugni di Brozovich e Candreva che non gradiscono la sostituzione ed in effetti quando perdi mettere dentro un interditore come il Kondo piuttosto che Brozo mi fa specie, ma sono dettagli…

  54. AntonioRomeo // 6 febbraio 2017 a 12:47 // Rispondi

    La Juve ha “trovato” il gol nel momento in cui non sapevano più che pesci pigliare. 1º tempo alla pari con grande personalità. Ripresa con meno convinzione, a mio avviso, forse le energie bruciate in più contro la Lazio si sono fatte sentire.
    Con il senno di poi, il Kondo dall’inizio della gara. Brozovic si sbatte tanto ma perde troppe palle per eccesso di superficialità.
    Quelli che vorrebbero un attacco con qualcuno al fianco di Icardi hanno ragione, spesso siamo troppo prevedibili.

  55. Mi è bastato vedere brozovic e d Ambrosio al secondo minuto per capire che avremmo perso!! Squadra impaurita, gioco lento. Grande medel!!

  56. Al di là delle sviste arbitrali la squadra nel primo tempo mi è piaciuta e molto. Nel secondo tempo possesso palla sterile e produzione offensiva nulla. Ecco secondo me lo step ulteriore da compiere è a livello mentale (a prescindere dall’innesto di top player). Il gol subito nel finale ci ha tramortiti. Quest’anno ci è capitato spesso di andare sotto e ne abbiamo raddrizzate molte, ma non giochi sempre con Pescara, Chievo etc. Questo è il passo che dobbiamo fare per arrivare al top. Saluti glr

  57. Massimiliano // 6 febbraio 2017 a 12:56 // Rispondi

    Concordo con Glr sul fatto che siano ancora i più forti ma mi infastidisce che in uno dei due tempi capita spesso non avere la stessa grinta e determinazione….perché Brozo si arrabbia? Anche io non l avrei tolto ma se parlano giustamente di squadra che si aiuta il suo atteggiamento è da stigmatizzare. Spero almeno di vincere con le più deboli sulla carta poi a maggio si tireranno le somme. Un caro saluto. Max e Jacopo.

  58. Partita da travaso di bile, ma loro comunque ancora superiore. Consideriamo poi che per loro non era fondamentale vincere vista la posizione in classifica. Una volta in vantaggio però non ci hanno concesso nulla. Ci mancano buoni tiratori, ci manca il giocatore capace dell’invenzione dal nulla, ci mancano rincalzi di valore (solo esuberi o giovani acerbi). Tutte cose che la juve ha. Se poi anche gli arbitraggi sono protettivi…Ora dalle prossime partite si vedrà la nostra reale consistenza

  59. La cosa che più mi infastidisce non sono le decisioni dell’arbitro, che non erano così clamorose, ma vedere certi giocatori che non appena subiscono un’ammonizione mandano ripetutamente e platealmente a quel paese il signore vestito di giallo, certi dell’impunità. Per il resto il risultato ci può anche stare,loro davanti sono una bocca di fuoco mentre noi carichiamo tutto il gioco su una punta sola. Io avrei visto meglio l’anarchico Barbosa rispetto agli ormai inutili Eder e Palacio

  60. Rizzoli ama farsi mandare aff… Però capisce benissimo le proteste in croato. Più dei rigori è questa mancanza di personalità arbitrale che, alla fine, ti alza l’asticella.

  61. Degli errori degli arbitri è meglio non parlarne, siamo abituati, soprattutto a casa loro. Bisognerebbe invece riflettere sugli errori dei nostri giocatori sotto porta (Icardi evanescente e inutilmente egoista quando preferisce non servire Eder e lo stesso Eder alla ricerca della gloria personale anziché di quella di squadra: speriamo la cerchi in un’altra sede a giugno). Bene l’impegno, ma secondo tempo con Buffon inoperoso. E perdere la testa al fischio finale danneggia solo noi.
    Claudio – PR

  62. Come hai scritto tu, pure a me brucia di più la sconfitta con la Lazio che con la Juve. Certo che, se non ci fossero i “soliti” errori arbitrali… Per il resto io penso che la strada intrappresa sia finalmente quella giusta. Ci sarà da aggiustare ancora tante cose ma, ieri sera abbiamo visto una vera squadra. E non è cosa da poco. 😉

  63. Nessuno ha parlato dell’intervento di Chiellini a gamba tesa a ridosso del fallo laterale su Gagliardini che gli è costato il giallo. Ma avete rivisto l’intervento dalla telecamera a bordo campo? Ma se lo avesse preso davvero avrebbe rischiato di mandarlo all’ospedale!

  64. Anche Pioli si lamenta ….ma c’è modo e modo….la pacatezza in casa Inter proprio non è di casa, avendo poi tutto sommato gli alibi, dopo la buona prova,per potersi difendere verbalmente a testa alta.

  65. Per vincere bisognava fare di più obbiettivamente,e magari segnare le occasioni che abbiamo avuto.
    Recriminare non porta benefici lo sappiamo benissimo sulla nostra pelle.
    Più che i rigori non dati mi fanno incazzare l’atteggiamento di alcuni giocatori come chiellini Bonucci e licht che fanno delle gran sceneggiate napoletane senza vergogna!
    Nulla di nuovo comunque…cose già viste.
    Vedremo se il giudice sportivo sarà indulgente come con Allegri con i nostri.

  66. ormai è andata così, complimenti a loro e al loro dodicesimo uomo- solo una cosa io adesso fossi in Pioli cercherei di trovare una formazione definitiva dalla quale ripartire il prossimo anno – a me quella di ieri sera è piaciuta molto (io avrei preferito Kondogbia a Brozovic) – con la possibilità in certe partite di mettere una punta in più

  67. Guido Villa da Samobor (Croazia) // 6 febbraio 2017 a 15:27 // Rispondi

    Dopo la mia conversione dallo sfegatato antijuventinismo successiva alla visita della Juve qui a Zagabria e relativo lavoro alla loro conferenza stampa, aspettavo la prova del nove per vedere se si trattava di un fuoco di paglia. Ebbene, i rigori reclamati e non concessi non mi fanno né caldo né freddo. Penso che bisognerebbe solo introdurre la prova TV per eliminare le contestazioni. Non ritengo che l’arbitro abbia voluto far vincere la Juve. Eh, pare proprio che mi sia convertito sul serio :)

  68. Vecchio dimitri // 6 febbraio 2017 a 15:29 // Rispondi

    È mancata la cattiveria in attacco. Come già successo nella partita con la Lazio. Inoltre sbagliamo troppi passaggi e troppi cross.

  69. Purtroppo dopo un bel primo tempo non siamo riusciti a fare una ripresa sullo stesso livello…Vuoi per il crescente nervosismo e vuoi perché forse era finita la benzina.
    Prima della partita pensavo che il divario fosse molto più netto ma, anche se la Juve è ancora un paio di gradini sopra di noi, abbiamo tenuto bene il campo.
    Il problema é che la davanti corrono spedite…E noi i bonus li abbiamo già esauriti tutti.
    Spero almeno che non ci sia una lunga squalifica per Perisic e Icardi..

  70. Settimana calcistica alla Aldo Giovanni e Giacomo di 3 uomini e una gamba:
    1) la lazio ci ha eliminati dalla coppa italia (unico trofeo che potevamo alzare quest’ anno)
    2) non siamo mai fortunati con le decisioni arbitrali a Torino e secondo me non bisognava “sperimentare” il 3-4-1-2 proprio contro i campioni d’Italia.
    3) rischiamo di perdere 2 uomini chiave per la gara contro la Roma
    …ditemi voi…

  71. Abbiamo meritato di perdere, seppur con un gol della domenica, punto e basta.
    parere personale: inaccettabili le ricrimanzioni su presunti rigori, manteniamo uno stile, lavorare e testa bassa. saluti dalla Svizzera

  72. Concordo pienamente con il tuo editoriale: loro grande squadra rodata e che gioca spesso a memoria, noi squadra giovane dal punto di vista dell’amalgama ma migliorata tantissimo in questo campionato. Handanovic super, se avesse fatto 2/3 parate così Donnarumma oggi non si parlerebbe d’altro, le fa Handa, ordinaria amministrazione, per il solo essere professionale, glaciale e non avere uno come Raiola dietro.

  73. Godiamocelo che è davvero un grande portiere! infine una domanda: come hai visto Murillo nel secondo tempo? Ha spinto molto a destra a me non è dispiaciuto se lo reinventassimo terzino? Grazie per l’attenzione e buona giornata! Viva l’Inter!

  74. Non è mia abitudine curarmi di chi arbitra le partite della beneamata, tuttavia, quanto ho appreso che sarebbe stato il signor Rizzoli, mi sono toccato le palle, perchè da sempre lo ritengo un mediocre, incomprensibilmente sopravvalutato. Non è la prima volta che questo “fenomeno” combina disastri a danno dell’Inter, chissà perchè ma qualche idea mi viene in mente….

  75. Non riesco a capire il vero ruolo di brozovic…davanti alla difesa,
    Trequartista o centrocampista centrale e chi mettere vicino a lui per farlo rendere di più? Forza inter

  76. Rizzoli è un arbitro mediocre e senz’altro con poca personalità nei confronti dei poteri forti, allora perché designarlo in una partita così delicata? Io sento puzza di bruciato.

  77. Ciao GLR, mi soffermerei su un aspetto tecnico e non è successo solo in questa partita, mi riferisco alle incertezze e non incisività nell’area di rigore avversaria. Cioè non riusciamo a centrare la porta, infatti o sbagliamo di tanto il tiro o si continua a passare la palla senza concludere. Purtroppo non riesco a farmene una ragione perchè il gioco si costruisce anche in modo fluido, con questo non voglio addebitare niente ad Icardi o altri attaccanti ma è un dato di fatto.
    Luigi.

  78. A sensazione, se non fosse entrato il siluro di Cuadrado, sarebbe finita in pareggio. Aver tenuto testa alla plurivincente Juventus è già molto, soprattutto in considerazione dell’avvio di stagione. Stavolta, a dispetto del nostro tallone d’Achille (la difesa), a deludere è stato l’attacco, ma molto probabilmente a causa di un certo (sano) timore dell’avversario. Avanti così, la strada appare tracciata… però un Gabigol invece di Palacio l’avrei rischiato…

  79. Peccato! Ci abbiamo provato ma non è andata!
    Non mi attacco ai rigori non dati perché, anche se secondo il regolamento c’erano, sullo 0-0, non li avrei dati neppure io, come però vorrei che non mi venissero mai dati contro rigori di questo tipo, cioè a palla lontana o quando 2 giocatori si strattonano a vicenda oppure in zone dell’area senza alcuna pericolosità!
    Sono comunque soddisfatto dell’Inter soprattutto del 1° tempo mentre nel 2° forse ha pesato fisicamente la partita di coppa!

  80. Ecco le due giornate. Mi censuro per non essere censurato.

  81. E la farsa continua. Due turni a Icardi e Perisic del superuomo rizzoli, colui che si fa sfanculare a ripetizione dal pupone e si fa urlare in faccia da bonucci….bell’esempio di coerenza.
    Viva l’Ita-G-lia

  82. Erano anni che non andavamo a Torino con questa personalità e anche con il buon livello tecnico attuale. Juve comunque ancora più forte come gruppo, livello tecnico, cattiveria e molto cinica. Ma stiamo tornando e questo per ora mi basta. Per ora. Una curiosità avendo letto ora della squalifica di Icardi: Rizzoli era l’arbitro della famosa scena di Totti ad Udine anni fa e quello della quasi testata di Bonucci più recentemente?

  83. Le due giornate di squalifica a Icardi e Perisic (per espressioni irriguardose) sono peggio degli eventuali errori su rigori non dati.
    Ti sei fatto prendere a testate da Bonucci, ti sei fatto insultare a ripetizione da Totti e non hai fatto nulla.
    Purtroppo questo si spiega solo con la cattiva fede perchè non è questione di errori e cose viste male. Sei in cattiva fede e se lo sei nei provvedimenti lo sei anche nell’arbitraggio.

  84. Se si vuol parlare dell’aspetto tecnico-agonistico, si può dire che non siamo stati pienamente all’altezza (nel secondo tempo non abbiamo fatto un tiro in porta). Ci manca l’abitudine a disputare questo tipo di impegni così importanti e (considerando la Lazio) così ravvicinati. Resta l’ormai consueto retrogusto amaro per aver assistito all’ennesimo teatrino da cui usciamo, come sempre, a mani vuote, con la fama dei piangina e con squalifiche in arrivo; cioè cornuti e mazziati. Ormai un classico.

  85. Mi aspettavo di prenderne molte di più ma vedendo la partita il pari potevamo portarlo a casa, adesso basta polemiche non fanno altro che danneggiarci la grande Inter vinceva i derby in 9.
    Pensiamo soprattutto al fatto che via Icardi non ne abbiamo uno che neanche si avvicina a lui, Palacio un po vecchiotto Gabigol non ne parliamo.

  86. È inconcepibile che 2 colonne portanti come perisic e Icardi prendano 2 giornate di squalifica a partita finita. Per colmare il gap sulla Juventus che sul campo abbiamo dimostrato di averlo ridotto notevolmente bisogna ancora migliorare in questi atteggiamenti.

  87. Alessandro from Madrid // 6 febbraio 2017 a 22:21 // Rispondi

    Complimenti all’Inter che sta costruendo dentro e fuori dal campo. La progettualitá porterá buoni frutti se si manterranno staff tecnico e progetti per almeno 3 anni. L’Atletico ne é un esempio e grazie a questo si suppliscono giocatori normali (magari uno o due buoni che si vendono ogni anno per fare cassa) e un allenatore che ha precisi poteri. Un mister che vorreste perché EX, ma che fischiereste alla 4 partita perché le sue squadre sono noiose. Tutte chiuse e contropiede. Ad maiora! abrazo

  88. Non voglio passare né per piangina, né per lamentoso ma consentimi lo sfogo sono incazzato un bel po. Domenica torno a san siro dopo 11 anni per regalare a mio figlio che compie 7 anni l’emozione di san siro. Faccio 800 km per portare mio figlio a vedere i suoi idoli e quei gobbi di rizzoli e orsato ci impediscono di vedere il nostro capitano e il croato. Che faccio? Una class action contro i servi della gobba? Da ieri sera sono avvelenato, i gobbi lasciano il segno

  89. Aldo Giuseppe Crotti // 7 febbraio 2017 a 05:19 // Rispondi

    Considerazione per Rizzoli e soci : “Questi non hanno speranza di morte e la lor cieca vita è tanto bassa, che ‘nvidiosi son d’ogne altra sorte. Fama di loro il mondo esser non lassa; misericordia e giustizia li sdegna: non ragioniam di lor, ma guarda e passa”.
    (Dante Alighieri, Inferno III, 31-51)

  90. Va bene (cioè… va male), va bene tutto. No problem.
    Ma chi oggi ride e deride perchè improvvisamente è avvenuto il miracolo (a Rizzoli, da sordo e cieco che era con Totti e Bonucci, si sono improvvisamente aperti occhi e orecchie) e Icardi e Perisic pagano (giustamente) la loro ingenuità, si ricordi il proverbio del cinese seduto ad aspettare sulla riva del fiume. E chi ha in mano l’Inter ora?
    Ecco. Ride bene chi ride ultImo… 😉

  91. GLR, questa cosa che non pubblichi commenti fuori luogo o non pertinenti non mi piace. Perché non leggo più le tue reazioni :)

  92. Ricordo mio padre inferocito nei confronti di Lo Bello (padre e figlio) quando arbitravano il cosiddetto derby d’Italia.
    Non cambierà mai nulla! Sotto il profilo mediatico, l’inter non è nessuno e lo si constata quando si inizia a dare un poco fastidio.
    Significa, però, che la strada imboccata dalla Società e dall’allenatore è quella giusta!

  93. X sarebbe stato il risultato più corretto. La Juve è piu abituata a match che si decidono per un episodio. I rigori non sono stati fischiati, c’erano, ma non così clamorosi. Quadrado ha pescato il Jolly, nella ripresa la Juve ha preferito non rischiare addormentando il ritmo, saggiamente, perché l’Inter ha valori tecnici anche superiori in alcuni giocatori, ma che non hanno saputo sterzare l’incontro negli ultimi 15 minuti. Pioli a due facce: ottima la tattica, male i cambi. Servono 11 vittorie

  94. Ancora una volta zero rispetto del giudice sportivo per il pubblico pagante. Perisic meritava una multa più o meno elevata mentre Maurito, autore di un semplice benché sbagliato gesto di stizza, solo oblio. Forse solo Maradona avrebbe centrato il bersaglio da quella distanza (con ovazione interista). Rizzoli invece meriterebbe di arbitrare i concorsi di taglio e cucito organizzati da regione Lombardia oltreché di inforcare certi occhiali a gradazione pubblicizzati di recente.

  95. Roberto Tirelli // 7 febbraio 2017 a 14:19 // Rispondi

    In gnerale sono daccordo con il tuo commento. Considerato che con sé e i ma non si va da nessuna parte, personalmente mela sarei giocata diversamente nel secondo tempo. Quando é uscito cuadrado avrei messo Ansaldi e riportato d Ambrosio dalla sua parte ricostituendo le catene di sinistra destra con Perisic e Candreva. Cosi Gagliardini e Brozovic avrebbero inciso di più. Dovevamo recuperare e se jao Mario era stanco ci mettevo banega. Insomma i cambi non mi hanno convinto più del permaloso arbitro

  96. Inutile discutere se i rigori c’erano. Il punto è: a maglie invertite un rigore ci scappava, che ci fosse o no; la prova TV vale per il porco*** di Maran ma non per Lichtsteiner; Rizzoli è sordo su Bonucci ma non Perisic. E chi giustifica i favori ai gobbi (che spianano loro le gare difficili e a fine anno non pareggiano i torti) perché “ai punti la Juve meritava”, please segua la boxe: se una squadra prende 89 pali ma al 90° fa fallo in area, è rigore sacrosanto e legittima la vittoria altrui

  97. Allegri ci ha fatto i complimenti. Credo la dica lunga. La reazione con l’Empoli (senza Icardi, Brozo e Perisic) ci dirà chi siamo. La sensazione è che Candreva, che ci ha tenuto in piedi a novembre-dicembre, sia un po’ spompo. Che sia la volta buona per capire se Gabigol è un ufo o un giocatore?

  98. Paolo Assandri // 8 febbraio 2017 a 12:20 // Rispondi

    temo che con questa sconfitta e il passo di Roma e Napoli le possibilità di 3° posto finite… se anche vincessimo le prossime 3 saremmo dietro. del resto nonostante i milioni spesi gli enti di scommessa ci davano quarti e quarti arriveremo. “Cosa bisogna fare per superare una concorrenza di questo tipo?” è la domanda che gli addetti ai lavori devono farsi. Io credo si debba dar continuità all’organico inserendo due campioni, non giocatori di prospetto o ottimi talenti: campioni fatti e finiti

  99. Teorema per cui interisti non devono evidenziare i tantissimi episodi a sfavore più quello nuovo, in quanto juve ha avuto più occasioni da rete,equivale ad abolire rigori e fiskiare fuorigioco nulli, alle squadre meno forti!

  100. Quello che più mi ha dato fastidio non è il risultato, né gli errori arbitrali ma il fatto che in tutti i media si sia incapace di ammettere che la condotta di gara non sia stata pro-Juve. Detto questo ottimo primo tempo. Poi capisco che se ogni volta che ti presenti in area ti falciano senza conseguenze, perdi molto mordente.

  101. E. Burke diceva “Perché il male trionfi, è sufficiente che i buoni non facciano nulla”. Ora, pur con tutte le adeguate proporzioni (in fondo si tratta pur sempre di calcio), dire che l’arbitro è stato gravemente insufficiente e malamente aiutato dai collaboratori (di chi? di Chiellini?) è quantomeno fare qualcosa se non contro il male, contro un brutto andazzo già visto. Dire che per molto meno si sono sospesi per qualche turno altri arbitri è fare qualcos’altro. Io il mio dovere l’ho fatto…

  102. Scaricata l’adrenalina, metabolizzati i torti (che c’erano) quello che serve adesso è mettersi tutto alle spalle, crederci e remare tutti in un’unica direzione. Roma e Napoli sono più forti (comunque più “squadre”) ma dobbiamo essere pronti ad approfittare d’eventuali passaggi a vuoto in funzione terzo posto. Pioli sta lavorando bene, gli errori li fanno tutti (compresi i tifosi e i giocatori, che sbagliano troppi passaggi) ma questa squadra va sostenuta, soprattutto nei momenti difficili.

  103. Non ne sapevo nulla finchè no ho visto il video. Per carità, la vita non dipende da queste cose e per fortuna…
    Ma tu sai spiegare o ti sai spiegare perchè diamine l’ineffabile Rizzoli ha fischiato sull’ormai famoso retropassaggio di Chiellini a Buffon, sul quale si era già avventato Icardi? Cos’è, un nuovo fallo? Pericolo di gol subito dalla Juventus?
    E poi la partita non è stata decisa da un pessimo arbitraggio? Mah… se non c’erano motivi per fischiare c’è solo da pensare male. Malissimo.

    • Io non ne faccio una questione di Juve-Inter nello specifico ma ho sempre pensato che come abbiamo attraversato un momento di crisi nei calciatori italiani è successo anche tra gli arbitri. Rizzoli è il migliore perché gli altri sono ancora più inadeguati. E’ autoritario più che autorevole e anche un po’ troppo permaloso e ‘politicizzato': non credo verrà ricordato alla stregua di Casarin, Agnolin o Collina, tanto per citarne tre che avevano grande personalità.
      GLR

      • Concordo in pieno con la tua analisi, Gian Luca. Soprattutto su Rizzoli. Ripensando ad arbitri del calibro di Lo Bello padre, Michelotti, Agnolin, Casarin e Collina… il raffronto è impietoso.
        A mio modesto avviso (e seguo calcio dal 1968), Agnolin è stato il più grande arbitro italiano di tutti i tempi. Ma non è stato l’unico “grande”. Certo, nella Hall of Fame Rizzoli non trova posto. No, proprio no…
        Un caro saluto, Rob

  104. Vorrei sapere a che titolo il signor Marotta, dipendente della Juventus in forma diretta,della Fiat in forma lievemente indiretta e dei signori Agnelli in forma direttissima, commenta, definendosi “imbarazzato”, le argomentazioni dell’Inter relative all’operato dell’arbitro, signor Rizzoli.E’ parte integrante anche della FIGC,oltre che sponsor della stessa? O vuole farci capire che anche gli arbitri sono “affari suoi”? Io al posto suo sarei “imbarazzato” per i processi subiti dalla sua squadra

    • E’ il gioco delle parti. Lasciasse domani la Juve direbbe le cose, assolutamente contrarie a quelle odierne, che diceva un tempo, quando non lavorava per la Juve. Mi stupisco ogni giorno di più di chi si stupice, come se Marotta o qualsiasi altro personaggio del pallone dovesse essere un Maestro di moralità!
      GLR

  105. Proprio perché non è maestro di moralità, il signor Marotta non si dovrebbe permettere di esternare il suo sentire in forma così “canzonatoria”. Egli è parte in causa, come la sua società, in tutti i sensi. E’ un gioco delle parti? Pienamente d’accordo: dunque lui reciti la sua come ha sempre fatto. Serva lealmente i suoi padroni e non faccia il Catone di turno.

Lascia una risposta

Le 4 regole del commentario:
1. Siate educati: i commenti ad personam saranno ignorati
2. Scrivete in italiano, il congiuntivo non è una malattia degli occhi!
3. Non è una chat: se volete conversare tra voi, io che ci sto a fare?
4. La lunghezza del commento non può superare i 500 caratteri (spazi compresi)
Viva l’Inter!


*

 caratteri disponibili