Il Giorno – Bar dello Sport 49

Pubblicato su Il Giorno, sabato 17 dicembre 2016 

Oggi il Diavolo si compra a rate
Natale si avvicina ma al Bar dello Sport i nostri immancabili sfaccendati non perdono un colpo.  Quel rissoso del carrozziere juventino Ignazio continua nel sottile piacere di provocare tutti gli altri. D’altronde la sua Juve va alla grande: In Champions ha pescato l’abbordabile Porto e in campionato, dopo il Toro nel derby della Mole, a suo dire sta per spazzar via anche la Roma. Al momento, l’impiegato delle Poste romanista Tiberio, fresco di vittoria sul Milan, finge indifferenza, ma in cuor suo cova la speranza, neppure tanto segreta, di uno storico colpaccio giallorosso allo Stadium.
L’assicuratore interista Walter ha invece ripreso un po’ di colore dopo il ritorno alla vittoria sul Genoa, ma resta in cesta, perché ogni volta che ha sperato nel grande risveglio nerazzurro si è ritrovato puntualmente bastonato. E adesso quella carogna dell’Ignazio ironizza pure sul ‘desaparecido’ Gabigol, costringendo il Walter a mostrare i denti: “Appena pronto, farà sfracelli, segnatevelo – urla come un ossesso cercando di convincere se stesso prima degli altri – mica l’han chiamato Gabigol a caso!”.
L’argomento più gustoso per il Bar dello Sport resta comunque la storia infinita della  vendita del Milan a cinesi che nessuno ancora conosce. Il tassista milanista Gianni, di questi tempi già fuori di testa per il traffico natalizio, non tollera che si dica che oggi il suo grande Milan si compra a rate come un’automobile. Stavolta si è offeso al punto da minacciare più volte di abbandonare per sempre il Bar dello Sport.
Prima che si passi alle vie di fatto, ecco arrivare in soccorso del buon senso
l’anziano pensionato Ambrogio: “Cari i miei ignorantoni, si chiamano scatole cinesi – argomenta con piglio da economista – proprio per non far capire cosa c’è dentro! E il trucco sta proprio lì!”
Peccato che i nostri ubriaconi ora ci capiscano ancor meno di prima. 

 

1 Commento su Il Giorno – Bar dello Sport 49

  1. Elena Monzani // 17 dicembre 2016 a 12:04 // Rispondi

    Sei stato troppo buono d’altronde è Natale AUGURI ⛄

Lascia una risposta

Le 4 regole del commentario:
1. Siate educati: i commenti ad personam saranno ignorati
2. Scrivete in italiano, il congiuntivo non è una malattia degli occhi!
3. Non è una chat: se volete conversare tra voi, io che ci sto a fare?
4. La lunghezza del commento non può superare i 500 caratteri (spazi compresi)
Viva l’Inter!


*

 caratteri disponibili