Il Giorno – Bar dello Sport 50

Pubblicato su Il Giorno, martedì 20 dicembre 2016

Supercoppa al gran caldo
Menu calcistico ricchissimo a chiudere il 2016, perché non c’è solo l’ultima giornata di campionato dell’anno solare, ma anche la finale di Supercoppa Italiana tra Milan e Juventus a Doha in Qatar.
Nessuno qui al Bar dello Sport sa dove sia il Qatar, ma l’assicuratore interista Walter ricorda di aver sentito che lì c’è anche il deserto e allora non si lascia sfuggire l’occasione per la battutaccia: “Per forza vi mandano a giocare lì – sghignazza tracannando l’ennesimo bianchino – una partita tra Juve e Milan può richiamare giusto i beduini e i cammelli!”
“Tu preoccupati di Gabigol“ – replica pronto il tassista milanista Gianni – che doveva spaccare il mondo, ma ci sono bastati cinque minuti per capire che vi siete portati in casa un altro bidone!”
Il Gianni però è preoccupato perché ha la netta sensazione che il suo Milan arrivi al grande appuntamento in calo psico-fisico.
Dalla sua parte si schierano comunque apertamente sia l’idraulico partenopeo Gennaro, ringalluzzito dal suo Napoli, sia l’impiegato delle Poste romanista Tiberio, pronti entrambi a tifare Milan, perché “è ora di finirla con questa Juve pigliatutto!”
L’uomo da battere è insomma sempre lui, il borioso carrozziere juventino Ignazio che si dichiara certo di alzare l’ennesimo trofeo: “Abbassate le creste che questa mica è una finale europea – ricorda – e ci vendicheremo con caterve di gol del furto subito a San Siro dal Milan in campionato!”
Come al solito guardano tutti all’anziano pensionato Ambrogio, in attesa del suo responso finale. “Stavolta il pronostico è impossibile – ammonisce il grande vecchio – perché il caldo africano può tagliare le gambe a chiunque!”
In realtà Doha non è in Africa e di questi tempi non fa nemmeno così caldo, ma qui pensate che qualcuno lo sappia?

 

Lascia una risposta

Le 4 regole del commentario:
1. Siate educati: i commenti ad personam saranno ignorati
2. Scrivete in italiano, il congiuntivo non è una malattia degli occhi!
3. Non è una chat: se volete conversare tra voi, io che ci sto a fare?
4. La lunghezza del commento non può superare i 500 caratteri (spazi compresi)
Viva l’Inter!


*

 caratteri disponibili