27C: Juventus-Inter 2-0

MARCATORI: Bonucci al 2′, Morata su rigore al 39′ s.t.
JUVENTUS (3-5-2): Buffon, Barzagli, Bonucci, Chiellini (dal 36′ p.t. Rugani), Lichtsteiner, Khedira (dal 32′ s.t. Sturaro), Hernanes, Pogba, Alex Sandro, Mandzukic, Dybala (dal 36′ s.t. Morata). (Neto, Rubinho, Evra, Padoin, Lemina, Asamoah, Pereyra, Cuadrado, Zaza). All. Allegri.
INTER (3-5-2): Handanovic; Murillo, Miranda, Juan Jesus; D’Ambrosio, Melo, Medel (dall’11’ s.t. Ljajic), Kondogbia, Alex Telles (dal 28′ s.t. Perisic); Icardi (dal 40′ s.t. Eder), Palacio. (Carrizo, Berni, Santon, Nagatomo, Gnoukouri, Biabiany, Manaj, Perisic, Jovetic). All. Mancini.
ARBITRO: Rocchi di Firenze.
NOTE: spettatori 40.204, incasso 2.050.900 euro. Ammoniti Lichtsteiner (J) per proteste; Hernanes (J), Juan Jesus (I), Khedira (J) per gioco scorretto. Recuperi: 1’ p.t.; 6’ s.t.

Dal girone di ritorno l’Inter viaggia, punto più punto meno, alla media di squadre come Chievo, Carpi, Torino e Verona e davvero si poteva sperare in un buon risultato a Torino con la Juve? Pressoché impossibile, se non si riesce a tirare in porta. Neppure ad avversari assai più modesti. Mancini da qualche tempo non è più lui e i giocatori, perché ci sarebbero anche loro, da troppe gare non brillano certo per voglia di lottare. Ancora una volta riguardatevi com’è entrato Ljajic. Per carità, non è certo tra gli imputati principali, ma è la spia dello scarso coinvolgimento psicologico pure delle seconde linee. Colpa di Mancini, certamente, per come ha gestito molte situazioni, ma se nel mondo del lavoro il loro dovere lo facessero solo quelli che godono della stima incondizionata del capo si andrebbe a rotoli.
Alla fine, oltre al professionale Palacio, l’unico che non è dispiaciuto è stato Kondogbia, che sta forse cominciando, anche se in notevole ritardo, a prendere le misure del calcio italiano. Soprattutto perché nel frattempo si sono addormentati gli altri: D’Ambrosio, reduce da una buona gara contro la Sampdoria impreziosita dal suo primo gol in nerazzurro, stavolta ha fatto un assist perfetto per il vantaggio di Bonucci. Miranda, universalmente considerato il miglior difensore interista, è stato ingenuo nel contatto con Morata che era spalle alla porta e che ha poi trasformato il rigore concesso da Rocchi. Si dirà che i due gol bianconeri li ha regalati l’Inter, sai che consolazione…
Se appena credi di aver tappato una falla, se ne aprono altre due, la caduta è libera, soprattutto in classifica, dove non si poteva certo sperare di trovare proprio la Juve come pianerottolo in fondo alle scale. Per come l’ho vista io tra Inter e Juve c’è stato per lunghi tratti lo stesso divario visto grosso modo tra la stessa Juve e il Bayern in Champions. La differenza è che là, quando sono calati i tedeschi, la Juve ha fatto due gol, l’Inter manco uno, perché non ha i campioni della Juve. Icardi ha corso a vuoto per tutta la gara e ha avuto un solo vero pallone giocabile, tra l’altro sporcatogli da Barzagli. Il tiro più pericoloso alla fine lo ha fatto il subentrato Eder trovando però un grande Buffon sulla sua strada, ma svegliarsi sullo 0-2, dopo una ripresa inaccettabile dal punto di vista dello spirito, ha fatto incazzare oltremodo il popolo interista.
A fine partita, ha parlato Ausilio per bocca di Mancini, usando bastone e carota: solito richiamo alla professionalità e all’amor proprio e velata minaccia di chissà quali provvedimenti. Sai che paura, nel calcio del terzo millennio, dove i calciatori a livello contrattuale hanno praticamente raggiunto l’impunibilità.  Diciamola tutta, i 21 punti di differenza coi bianconeri in un girone, ripensando che all’andata l’Inter stava a +8 di questi tempi si vedono tutti e lo si è capito da subito: dal tiro di Hernanes che Handanovic ha alzato sulla traversa, ai due lisci di Murillo che han liberato Mandzukic a conclusioni fortunatamente non letali.  Ora non c’è da fare nulla, perché nulla si può fare. Chi pensa che mancini dovrebbe dimettersi vive fuori dal mondo, chi pensa che dovrebbe essere cacciato subito non capisce che l’Inter non può permetterselo.  A giugno si vedrà come uscirne e lì magari sarà lo stesso Mancini a deciderlo. Ora stiamo alle 11 gare che mancano: proseguendo così può riprenderti pure il Bologna, uno a caso. Per avere ancora qualche speranza di arrivare terzi bisognerebbe invece vincere tutte le partite alla nostra portata. Scriverlo ora fa ridere, lo so.

Highlights
5′ Hernanes da 20 metri, Handanovic sulla traversa
7′ Murillo liscia, Mandzukic a lato
19′ Crossi di Liechsteiner, testa di Mandzukic, Handanovic para
31′ Cross di Palacio per Icardi, Barzagli ‘sporca’
47′ 1-0 Punizione di Dybala, assist di D’Ambrosio per Bonucci al volo
84′ 2-0 Fallo di Miranda su Morata. Rigore di Morata e gol
88′ Buffon due volte su punizione di Ljajic e su tap-in Miranda 
90′ Destro di Eder, grande parata di Buffon 

147 Commenti su 27C: Juventus-Inter 2-0

  1. Certo che se fai il primo tiro in porta all’88esimo puoi solo sperare di non perderla…e sinceramente anche un pareggio a noi sarebbe servito a poco.
    Dispiace sopratutto non vedere la minima reazione quando si subisce un gol…mancano gli attributi oltre che ai piedi buoni.
    Certo che se con sassuolo carpi e verona fai 2 punti è giusto che il terzo posto se lo giochino altri…

  2. Ennesima prova indegna ed ennesima formazione senza capo né coda. Mancini é allo sbando, nessuno pretende di vincere a Torino, ma fare le vittime sacrificali é un offesa alla maglia e alla storia di questa società. Felipe Melo é il simbolo della ns pochezza tecnica, tante parole e zero fatti, un giocatore da serie C.

    • Da tempo ne vedo più d’uno in un certo stato.
      GLR

      • Santon è sparito totalmente ? esiste un motivo? è infortunato ?
        Certo che vedere 4 nuovi acquisti Jovetic Perisic Ljajić Eder tutti in panchina non è significativo?

        • Non esageriamo. Ci sono panchine e panchine. Quanto a Santon andate a rileggere cosa avete scritto dopo il derby
          GLR

      • Evvai con la preparazione e l’amichevole di Dubai per la bellezza di 4 soldi non ne prenderai 50 volte tanti della Champions League e per fare felice il nostro allenatore più abituato al jet set che ai campi di calcio!
        Vergognosi!!!!!

  3. Inter in caduta libera a causa dei tanti errori gratuiti di giocatori e tecnico, negli ultimi due mesi. Obbiettivi stagionali quasi compromessi, in un momento difficile per la societa’. Peccato.

  4. I giocatori su cui aveva puntato l’allenatore-società sono venuti meno: Perisic, Kondogbia su tutti. Poi se invece di fare gli assist ai giocatori avversari impartissimo a farli a nostri sarebbe meglio.

  5. Pasquale Somenzi // 29 febbraio 2016 a 00:35 // Rispondi

    Il campo ha avuto ragione sulla cabala, infatti era l’ottava di ritorno, giornata in cui l’Inter non perdeva dal 1994 (2-0 in casa del Torino) e 27a di calendario, giornata in cui l’Inter non perdeva dal 2000, nonchè 28 febbraio, giorno in cui l’Inter aveva sempre fatto punti in trasferta nelle ultime 8 partite fuori casa disputate in questa data, infatti l’ultima trasferta persa in questo giorno risaliva al 1937 a Lucca.
    Tra Inter e Juventus c’è stata un’inversione di tendenza con diversi punti in comune nei risultati: infatti all’andata nelle prime 8 giornate la Juventus aveva fatto 9 punti con 3 sconfitte (Udinese-Roma-Napoli) mentre l’Inter aveva vinto 1-0 le prime 3 partite in casa (Atalanta-Milan-Verona). Nelle prime 8 giornate di ritorno è l’Inter ad aver fatto 9 punti con 3 sconfitte (Milan-Fiorentina-Juventus)
    mentre la Juventus ha vinto le prime 3 in casa per 1-0 (Roma-Genoa-Napoli).
    E Bayern a parte (che appunto dimostra di essere superiore a tutte le squadre
    italiane) non credo che qualcuno si ricordi al volo qual è stato l’ultimo gol preso in casa dalla Juventus su azione.
    Pasquale.

  6. Gianluca, senza considera il blasone, quali sono le partite alla nostra portata?

    Questo e’ il girone di ritorno dell’Inter

    Inter – Atalanta 1 – 1
    Carpi – Inter 1 – 1
    Inter – Milan 0 – 3
    Chievo – Inter 0 – 1
    Inter – Verona 3 – 3
    Inter – Fiorentina 1 – 2
    Sampdoria – Inter 1 – 3
    Inter – Juve 0 – 2

    In pratica, 3 soli punti raccimolati giocando con squadre dalla 10a posizione in su (Chievo – Inter 0 – 1). 3 punti e in 8 giornate ed ancora si parla di terzo posto? Programmiamo su, senza Ciuffo.

    • Lo so bene. In certe condizioni di avvitamento psicologico niente è più alla portata, ma mi rifiuto di credere alla caduta libera.
      GLR

  7. Che vergogna! Squadra senza carattere ed amor proprio. Undici pecoroni con la maglia nerazzurra che vagano spaesati in campo. Queste dovrebbero essere partite “a parte”. Giocate con una cattiveria agonistica senza pari. Invece zero. Non meritate di indossare la maglia che fu di grandi guerrieri come Meazza, Facchetti, Burgnich, Mazzola, Altobelli, Matthaus, Bergomi, Berti, Ferri, Zenga, Simeone, Zamorano, Zanetti, Samuel, Milito etc….
    Scusate lo sfogo.
    Saluti, Gianluigi da Foggia

  8. Al di là dei moduli, se vai in campo senza la voglia di sbranare ogni cm di campo si perde contro chiunque. In ogni caso i punti persi che contano non sono questi,avessimo vinto con Carpi e Sassuolo saremmo terzi con un punto sopra la Roma. Ora tutti muti e pedalare, con la Juve per salvare la faccia, in campionato, se vogliamo ancora dare un senso per la lotta al terzo posto dobbiamo vincere le prossime due. E io saró un pazzo ma ci credo ancora da incazzato nero, i ns giocatori non mi pare. Amala

  9. Era chiaro che si giocava per lo 0 a 0 o, al peggio, a contenere al minimo il passivo e fino al rigore Mancini aveva ottenuto il suo scopo.
    Un 1 a 0 onorevole con regalo da parte nostra sarebbe stato un buon risultato. Qui Mancini non ha colpe, non si poteva pensare di fare di più coi giocatori che abbiamo. Sono contento della grinta che hanno messo nel primo tempo. Poi, i limiti sono quelli e i giocatori mediocri sono quelli. Le partite da vincere erano altre.

  10. Non pensavo di vincere a Torino, ma era imperativo giocare i 90 minuti con il piglio degli ultimi 5. Però se quando il pallone arriva sulla tre quarti gli avversari sono già da mezz’ora dietro la linea della palla, che speranza abbiamo di vedere la porta? Amala… Ma che delusione

  11. Ho trovato disarmanti le parole di Ausilio.
    Il problema del regista era noto, le finanze risicate e si è comunque ceduto Guarin aggiungendo scarsità numerica ad un reparto già povero tecnicamente, nemmeno rimpolpato dall’innesto di qualche giovane, aspetto del tutto perso con l’arrivo di Mancini. Un Mancini che sembra far di tutto per perdere il sostegno dei tifosi giornata dopo giornata, disertando anche oggi il post-partita. Ad oggi, non ho più fiducia in lui, e lo dico con rammarico.

  12. Modulo sbagliato, preparazione alla gara sbagliata (spogliatoio juve tutti concentrati in quello dell’inter si tiravano le calze). I giocatori si assumano le responsabilità, ma i titolari chi sono? Mancini faccia delle scelte chiare e non può andare a giocare con un modulo usato 2 volte in 26 partite. I giocatori in campo nn si trovano e nessuno sente la fiducia: chi fa bene (vedi biabiany vs samp) finisce subito in panca. Mancini io non lo capisco (e qst non è importante) ma nn lo capisce nessuno

  13. Se ad una squadra senza attributi e con poca qualità tecnica pronta a farsela nelle mutande al primo spiffero (vedi il “bellissimo” assist di D’Ambrosio a Bonucci) aggiungiamo la “creatività” di Mancini che cambia modulo ed interpreti ogni partita, la frittata è fatta, anzi già digerita visto che la stagione ormai sembra buttata alle ortiche. Sentito Ausilio giurare e spergiurare sul futuro dell’attuale mister all’Inter: non ci metterei la mano sul fuoco. Salvo solo Kondogbia stasera.

  14. Ma perché mettersi a specchio se a centrocampo hai giocatori con poca qualità e velocità? Non era meglio con il 4-4-2 provando con Biabiany e Perisic a limitare Lichtsteiner e Alex Sandro? Ho visto azioni dove nella nostra trequarti c’erano anche Barzagli e Bonucci!!! Ma a che servono insieme Melo e Medel? Ne basta uno solo insieme a Kondogbia: o no? Purtroppo abbiamo ancora dentro tanti giocatori non da Inter: eppure nelle ultime tre sessioni di calciomercato ne sono arrivati tanti!!!
    Amala.

  15. Cosa dire…se non fai 6 punti le prossime due partite in casa con Palermo e Bologna allora forse non meriti neanche L’Europa League…

  16. Bisogna accettare la mediocrità della rosa. Due errori palesi, uno tecnico, che insegnano ai bambini nelle scuole calcio a non commettere, l’altro di frustrazione/stanchezza. Il guaio è che siamo tornati la barzelletta d’Italia: spendi e spandi, piangi per gli arbitri, manda Zanetti a fare ammenda alle telecamere, manca acquisti nei ruoli chiave e sovraffollane altri. Viene difficile, impossibile salvare la stagione. Non tanto per i punti: per la condizione globale della società.

  17. matteo rivoli // 29 febbraio 2016 a 06:44 // Rispondi

    le parole di Ausilio sono quelle che dice da tempo il tifoso medio, quindi e’ evidente che anche all’interno della squadra sono tutti contro tutti se il progetto tecnico che inseguiamo e’questo (aiuto) Mancini e’depresso come tutta la squadra, ma la societa’ e’ancora peggio: sesto anno consecutivo buttato alle ortiche meno male che tra 11 giornate si finisce con la speranza di una stagione migliore

  18. Alla 27C la squadra è ancora priva di una identità tattica che non sia quella di mettersi a specchio dell’avversario o di cambiare modulo in corso di match. Sono incapaci anche di fare anche l’unica cosa possibile: pressing e corsa. La società, come sempre latita (Ausilio e Zanetti a dire le solite banalità). Ora ci si mette anche il coach a svicolare. Si assumesse le sue responsabilità. Pur confidando nella Dea Eupalla la vedo dura, molto dura. Comunque amala.

  19. Game over. Con questo passo sarà già un miracolo piazzarsi sesti davanti al Sassuolo. Il problema è che non si intravedono potenzialità di ripresa: una squadra senza centrocampo e che non riesce a tirare in porta non ha futuro. Resta il mistero del repentino cambio di passo da Inter-Lazio in poi, mentre il dato più preoccupante, a mio modesto avviso, è l’involuzione nervosa e psicologica di Mancini che, pare evidente, si ripercuote su tutta la squadra. Qualcosa si è rotto, ma cosa?

  20. Dài, non abbattiamoci troppo. In fin dei conti, abbiano capito di avete trovato il nuovo Gresko!

  21. La differenza tra il girone di andata e quello di ritorno sta nel fatto che Handanovic prima metteva 5/6 pezze a partita, ora 2 … Il passo delle squadre davanti e del Milan é insostenibile per noi, il progetto tecnico é naufragato e non si vedono vie d’uscita!

  22. io temevo l’imbarcata, ma alla fine gol regalato e rigore dubbio. le occasioni della Juve sono tutti regali della difesa. ho visto fare delle cose (sbagliare scarpe, vedi Murillo o rinviare a centroarea vedi D’ambrosio) che non si vedono neanche nei pulcini. la realtà che la rosa è da 6°/8° posto e chi pensa in modo diverso è un illuso. giocatori mediocri e senza palle, si salvano solo Handa e Palacio.

  23. Icardi (che io considero un futuro crack) è il centravanti peggiore per una squadra in difficoltà come l’Inter. Non riesce a mettere a terra un pallone e a far salire i compagni. Bisogna spendere molto per pochi buoni piuttosto che molto per tanti scarsi, sono anni che facciamo sempre gli stessi errori, inaccettabili da una società con budget ristretto.

  24. Io continuo a vedere allenatore e società andare in TV a dire che la colpa è solo dei giocatori, senza palle ndr. In panca c’erano 7 attaccanti Gnoukuri e nessun difensore centrale. Ok tanti errori individuali, Ma si cominciasse ad ammettere che la colpa è pure di qualcun altro? Primo tiro al 88 a partita finita, squadra di fabbri per 70 minuti fatica a far tre passaggi di fila, tutta colpa loro? Il cambio di Icardi al 89 sul 2-0 giusto per indisporre l’ho visto solo io?

  25. Disarmante!! l’unico aggettivo che mi sovviene!chi è sceso in campo senza la grinta e chi si permette di evitare i commenti post partita. il povero zanetti per suo uso e costume c’è la metteva da giocatore ed ora pure da dirigente(?)…Mancini il solito narcisista..al di là del risultato rendiamoci conto che il 3 posto e inarrivabile alla luce di questi risultati..anche figli del caos societario che sta imperando! ci accontenteremo dell’EL…ora serve solo chiarezza, a partire dai piani alti!!

  26. Se Mancini, con la squadra che ha voluto lui, riesce nell’impresa di arrivare dietro a QUESTO Milan, sarà il caso di cominciare a porsi qualche serio interrogativo sulle sue reali capacità…

  27. Siamo spenti e sfiniti e senza idee. Non era così che doveva andare la stagione ed ora stiamo a fare i soliti discorsi legati già alla prossima stagione. Peccato, peccato davvero!

  28. dopo 18 mesi di lavoro ed una quindicina di nuovi innesti ci troviamo a giocare a torino con il modulo di mazzarri, interpretato alla mazzarri: 3 difensori, 3 medianacci lenti e coi piedi piombo, due terzini mediocri…cambiare tutto per non cambiare niente!
    mancini si sta rivelando un bambino viziato, non ha capito un acca della rosa a disposizione e continua a comprare giocatori a vanvera che dopo 2-3 partite finiscno sistematicamente in panchina, effettivamente eder era proprio indipensabile!

  29. Ciao GL, io sarò stupido ma non riesco a capire, come si fa a passare da primi a quinti o sesti? Perché all’Inter tutti diventano brocchi? Cambiare ancora? Certo hai ragione tu sul fatto che non si può cambiare sempre ma anche così non si può continuare…sono spariti i giocatori e sparite le sicurezze, ma perché? Cosa è successo?

    • Uno dei più grandi misteri da quando mi occupo di calcio. Inspiegabile. e ridurre tutto al litigo post Inter-Lazio fa ridere. Sono passiti due mesi. C’è qualcosa di più grave e profondo per essere passati nel giro di poche settimane dalle foto di gruppo ad aver paura di tutto
      GLR

  30. francesco monaco // 29 febbraio 2016 a 08:17 // Rispondi

    oggi le comiche. murillo per ben due volte prova a far segnare la juve invidioso ci riesce d’ambrosio con un grande assist per bonucci, primi 4 palloni toccati da stoccafisso felipe melo passati ai giocatori bianconeri, entra perisic e primi suoi 7 tocchi all’indietro (ma non era stato preso per spaccare le partite a suon di sgroppate sulla fascia e tanti cross) eder jovetic ljaljic in panca, squadra senza gioco. senza nerbo ma l’allenatore dov’è.

  31. Ma io continuo a pensare che cambiare 10 giocatori a stagione non è la migliore soluzione per costruire una squadra, mi sembra più logico cambiarne uno Mancini.

  32. Ma eder non serviva per aiutare icarci? Come mai era in panchina?
    Come mai sono usciti tardi dallo spogliatoio? Per me mancini ha fatto casino all’intervallo

  33. Sono il primo che eviterebbe il cambio di allenatore, ma arrivati a questo punto come si fa ad avere fiducia? abbiamo 7 attaccanti per giocare a 3 e giochiamo a 2. ci mettiamo a specchio ormai con tutte le squadre e non abbiamo un’identità ne un idea di gioco. Io mi aspetterei che almeno un base di modulo dopo 1 anno e mezzo ci fosse, ma vedo della gran confusione. La squadra è senza palle ma deve essere il Mister a trasmettere questo. Non ho più parole.

  34. Mi sbaglierò, ma l’era Mancini si sta avviando alla conclusione

  35. Io lo so: i nostri eroi risparmiavano le forze per la remuntada di mercoledì.

  36. D’Ambrosio che fa assist a Bonucci, Nagatomo che rimette palloni dalle fasce al centro a due secondi dalla fine e butta nel cesso palloni negli ultimi minuti, Santon che dribbla verso l’interno del campo con il piede esterno perdendo palla nel derby.. questi sono i nostri esterni difensivi.. aggiungiamo che manca un mezzo regista.. facciamo pena..

  37. davanti a questo disastro permettimi una battuta verso chi vuole un’Inter di tutti o quasi italiani: se quelli che possiamo permetterci sono Ranocchia e d’Ambrosio, ben vengano giocatori giapponesi tipo Nagatomo

  38. La Juve ha giocato con il Bayern la partita della vita, e dopo qualche giorno gioca contro di noi con un’intensità che noi ci sogniamo. E’ soprattutto questione di atteggiamento e di mentalità, perché fisicamente non potevano essere più freschi dei nostri. Sono convinto che sia l’ambiente Juve che gli dà una mano, visto che erano partiti malissimo ma hanno recuperato quell’atteggiamento che noi non avevamo neanche quando vincevamo.
    Saluti

  39. ROBERTO SCIBETTA // 29 febbraio 2016 a 09:03 // Rispondi

    Non sono queste le partite da vincere. E la colpa, questa volta, non è di certo del Mancio: migliore formazione possibile in campo, discreto atteggiamento nel primo tempo.
    Poi, Loro sono di un’altro pianeta (tipo Barcellona contro Crotone). Noi ci sciogliamo come neve al sole alla prima difficoltà. Se poi la prima difficoltà invece di crearla gli avversari, la confezioniamo in casa…Direi che è ora di puntare seriamente ad un posto in Europa League..
    Mestamente. R

  40. Come sempre confesso di essere tifoso e non un tecnico, pero’ mi e’ chiara una cosa, per vincere bisogna avere soldi, e non pochi, ma sopratutto avere tutti gli ingredienti giusti al posto giusto (se faccio una torta e metto tutto quel che serve ma al posto di uova e sale metto patate e tofu viene fuori una roba imperfetta), l’Inter e’questa cosa, manca sulle fasce (d’Ambrosio aiutoo) e nella costruzione del gioco. Il resto e’ ottimo, ma cosi’ la torta non viene. Semplice…O cosi’ o pomi’ sennò ti accontenti!

  41. Attacchi di panico dei difensori con errori da torneo amatoriale, tutti che scaricano subito la palla al compagno più vicino , nessuna giocata o iniziativa, nessuno che salta l’uomo. E adesso , con questo flop totale , con quali soldi si rifarà la squadra? Vendere due o tre che hanno mercato (Icardi, handa e Miranda) e poi riprovare. Certo jovetic e kondo, due disastri, te li devi tenere.

  42. Mancini scarso.
    i giocatori li ha voluti lui, lui li mette in campo e lui li fa giocare in questa maniera inequivocabilmente di m….
    Mai o quasi mai una formazione giusta a inizio gara, sempre cambi in corsa e spesso in colpevole ritardo. Ebbastaaaaaa…
    Winter

  43. Da interista dico che non possiamo prendere scuse sul rigore quando fai un tiro in porta in 96 minuti. Che non abbiamo gioco. Che Mancini e’ il peggior allenatore della serie A. Che a fine partita bisogna comportarsi da uomini e non da bambini. Che non si possono fare regali alla Juve. Comunque le colpe sono di uno solo: Mancini, e’ lui che ha voluto questa squadra ed è lui che li fa non giocare in questo modo. Se avesse le palle (che non ha) invece dei silenzi stampa, darebbe le dimissioni.

  44. i gol assurdi che prendiamo (quello che ha fatto ieri D’Ambrosio ti insegnano che non si deve fare da quando sei nei pulcini) dipendono dal fatto che i giocatori non hanno la testa per giocare in una squadra che dovrebbe lottare per vincere (quindi sempre concentrati, attenti, sul pezzo) o dipende dal fatto che il comandante ha perso il controllo della nave (e sarebbe gravissimo)?

    • Sbaglio io ed è colpa dell’allenatore che è in panca perché non sono tranquillo? D’Ambrosio tra l’altro è più p meno titolare e aveva appena segnato a San Siro. Suvvia, pensiamo prima di scrivere…
      GLR

  45. I tre slavi più Eder, ossia i giocatori del nuovo grande progetto (peccato che Rodrigo non abbia 7/8 anni di meno) in panchina per quasi tutto il match. S’è vista qualche trama di gioco a pochi minuti dalla fine, con l’ingresso in campo dei suddetti. Ah sì, Mancini ha i giocatori davanti agli occhi tutta la settimana e sa benissimo lui cosa fare!

  46. Provo una tristezza ed una rabbia tremenda.
    Professionalità, personalità e gioco, nulli.
    Tutta la squadra non arriva ad avere un centesimo della rabbia e della voglia mostrata dal solo Bonucci. Imparate!
    Zombie che camminano senza idee, senza aggressività, praticando movimenti casuali.
    Il disertore di telecamere Mancini ha la fortuna di non chiamarsi Walter Mazzarri altrimenti l’avrebbero cacciato a pedate.
    Comunque, lo dico adesso, non ci qualificheremo neppure per la EL.
    VERGOGNATEVI.

  47. Che tristezza..e ancora più triste che in settimana ci asfaltano di nuovo!! Mi ricordo che quando eravamo una squadra e si vinceva, la juve contro di noi faceva sempre la partita della vita..noi invece siamo ben oltre lo sbando! Nemmeno un po’ orgoglio..zero! È inutile guardare questa squadra…

  48. la partita di ieri è stato l’emblema del fallimento di Mancini sia come tecnico (gioco zero) che come manager: dove erano Podolsky, Shaqiri, Santon, Jovetic, Ljajic, Perisic, Eder? 2 campagne acquisti di gennaio sprecate. detto questo spero che rimanga ed il progetto vada avanti perché c’è poco di meglio in giro e lui non se ne andrebbe mai da perdente. Amala

  49. oggi la classifica è come TUTTI (Giornali, Bookmaker ecc) ad agosto pronosticavano, ok forse arriveremo 4 o 6 cosa cambia? Con 400M sul gobbo la tournée agostana la devi fare e stessa cosa per fine anno.

  50. Inutile prendersela con Mancini. Se D’Ambrosio, giocatore di serie A, fa un rinvio del genere (Cordoba a Bergamo per una cosa del genere terminò la carriera in campo) e se Miranda fa un fallo tanto inutile quanto stupido lui che c’entra? Disarmante Zanetti, intervista post-partita come se nulla fosse successo. Bisogna lavorare, stare calmi… ecc.. La società che dice? Buffoni, siamo una barzelletta. E vedo orizzonti se possibile ancora più neri

  51. la juve ha giocato in coppa martedì..noi no…solo per questo dovevamo aggredirli e correre a mille dal primo minuto al 90…e invece niente…la solita superficialità…e la solita supponenza…onestamente non ne posso più!

  52. Una società allo sbando (economico e sportivo)…centinaia di milioni di euro di debiti! Per ottenere solo delusioni..dal 2010 a oggi 7/8 allenatori, centinaia di giocatori (troppi strapagati). Giocatori come Benassi Duncan Bonazzoli..e potrei andare avanti due ore regalati sono peggio di melo kondo ecc? Ti costavano un decimo e i risultati sportivi erano sicuramente migliori! Che schifo una vergogna e ausilio e zanetti si sono svegliati solo ora? solita inter. Siamo destinati a soffrire

  53. Se Mancini rimane deve cambiare l’approccio psicologico. L’inter tatticamente, pur non costruendo molto, non ha mai subito nessuno. Quello che ha fatto fa la differenza sono stati i dettagli tecnici, conseguenza di un’atteggiamento mentale sbagliato. In questa società (con pochi soldi) ogni risorsa va tutelata e valorizzata. Non si devono più verificare casi Osvaldo o Jovetic, perche adesso se escludi uno non é che ti comprano subito un altro più bravo, come é stato abituato Mancini in passato.

  54. purtroppo si può fare una vera critica alla fine del campionato, tirate le somme si vedrà; però a questo punto troppi errori individuali banali (Melo, Miranda, Murillo, Jesus, Nagatomo, Santon, D’Ambrosio etc,) che neanche i bambini li fanno, non si può andare a rinviare la palla con la testa bassa, non esiste nei fondamentali del calcio. Comunque è stata fatta una scelta a gennaio o il centrocampista o l’attaccante e ne paghiamo le conseguenze.

  55. Io forse ci capisco poco di calcio….ma vedere quella panchina con quattro attaccanti ed un solo centrocampista mi suona strano…continuo a sentire che si può far gioco senza un regista, ma non lo vedo proprio. Vorrei che qualcuno dicesse” vabbe’, abbiamo fatto delle scelte e abbiamo sbagliato”….era evidente già prima dell estate che mancasse un regista ma abbiamo continuato a prendere attaccanti e doppioni…pure a gennaio…

  56. Massimiliano // 29 febbraio 2016 a 10:11 // Rispondi

    Quando senti a fine gara le deliranti parole di Ausilio, che peraltro ha una competenza calcistica prossima allo zero, capisci che purtroppo il fondo ancora non è stato toccato.

  57. tifo Mancini da sempre, tifavo per lui da giocatore; da allenatore alla viola prima e al city poi; ricordo che all’inter voleva Hamsik quando valeva “solo” 6M e giocava a Brescia, o Kakà quando ancora non era nessuno in Italia, o Nasri, Kompany, Maicon, Cesar e tanti altri. Ora mi sembra in gran confusione. Che senso ha comprare a gennaio Eder che a Genova faceva il centravanti e metterlo in fascia? è bravo, ma mica è Eto’o, infatti poi finisce in panca

  58. Non mi importa della champions…mi importa vedere una squadra giocare dignitosamente le ultime partite di quest’anno …come ha sempre fatto l’INTER…e che l’anno prossimo ci si attrezzi con un centrocampo di buon livello…

  59. Silvio da Torino // 29 febbraio 2016 a 10:18 // Rispondi

    Mamma mia che disastro. Primi 10 minuti da incubo poi partita assestata su un equilibrio instabile. Si capiva benissimo che se la Juve avesse segnato la partita sarebbe stata chiusa. Poi ad inizio ripresa, quando bisogna essere ancora reattivi, la follia di D’Ambrosio e la partita è finita lì. I nostri frillini hanno incominciato a ruminare gioco orizzontale che la Juve controllava facendo piccoli spostamenti laterali. Poi il dubbio rigore, secondo me, e tutti a casa sorridenti. Mala tempora.

  60. Ma qualcuno era veramente convinto di fare punti con la Juve? Dopo i primi 10 minuti in cui abbiamo rischiato 3 volte già si sapeva come sarebbe finita. Che ne pensi delle parole di Ausilio post-gara? Praticamente mi sembra che abbia tirato una bella frecciatina ai giocatori e in parte sono d’accordo dal momento che non vedo alcuna personalità in campo, soprattutto da parte di chi afferma di avercene ma fa più danni degli altri (Melo). Anche Mancini però è in palla totale: si fissi su un’idea!

    • Non parlava Ausilio, parlava Mancini. Frecciatina ai giocatori? Sai che paura che hanno…la professionalità chi non ce l’ha non ce l’ha. Credo che in parte mancini sia uscito di testa anche per aver voluto gente che lo ha profondamente deluso
      GLR

  61. L’errore di D’Ambrosio è da scuola calcio, ma tutti conosciamo i limiti del giocatore. Quello di Miranda non è neanche un errore è mancanza di buon senso: qualsiasi difensore, spintonato nella propria area, stramazza al suolo privo di sensi e lui invece cosa fa? Resiste, insegue Morata che sta uscendo e lo sgambetta. Desolatamente illogico, e parliamo di uno dei migliori che abbiamo, come illogico è il nostro modo di giocare. Inutile quindi chiedersi perché il primo tiro arriva all’88°.

  62. Vincendo con Carpi, Atalanta e Verona, saremmo in piena corsa CL nonostante le sberle con Juve, Fiore e Milan. La speranza è ricompattarci, tenere botta contro Napoli e Roma e giocare per essere sicuri di tornare in Europa. La quota CL la vedo vicina ai 75 punti. Ci servirebbero 27 punti in 11 giornate. Praticamente impossibile, ormai.
    Ma anche la quota EL rischia di essere a 66 punti, quindi ce ne vogliono almeno una ventina per non rischiare. Non sarà facile

  63. Interbrianza // 29 febbraio 2016 a 10:28 // Rispondi

    Bonucci ha esordito in serie A nell’Inter di Mancini 1°, oggi si parla di Bonazzoli alla Juve. Sarà un caso ma anche questo è il sintomo del vero male dell’Inter: la cronica mancanza di un Management capace di programmare a lungo termine. Certo, solo 6 anni fa, si vinceva il Triplete, ma le conseguenze ci hanno quasi ucciso. Le parate di Handa ci avevano illuso, ma mentre le altre sono migliorate, noi non abbiamo nè squadra titola nè gioco. Mi sa che così siamo da 6° posto, spero di sbagliarmi..

  64. Ad oggi la fortuna di Mancini è il suo nome altrimenti avrebbe fatto la fine dei suoi predecessori. L’aggravante oltre ai risultati e la MANCANZA TOTALE di gioco è che sul mercato ciò che era realizzabile lo ha ottenuto.

  65. Io sono pro Mancio; alla fine tutti fenomeni a dire che si poteva prendere Tizio piuttosto che Caio o Sempronio; ma come si fa a pensare che certa gente potesse venire all’Inter? mi ricordo tanti che esaltavano la bravura di Mancio a far venire all’inter Jovetic, Perisic, Miranda e Kondogbia, gente semitop; ricordo che Mazzarri, uno che tanti adesso rivogliono, voleva Zuniga, Behrami, Aronica etc; Ragazzi è un progetto di 5 anni, stiamo tranquilli.

  66. Ok, con la juventus a Torino perdono tutti, ma almeno il gol fatelo fare a loro, non che D’Ambrosio diventa assist-man…
    Che è una caduta libera si vede già da un po’ non da ieri e sembra molto a quella dell’anno di Stramaccioni, se in quell’occasione avevamo la scusa degli infortuni, quest’anno non riesco a capire quale sia la causa…

  67. Bisogna accettare il fallimento del progetto Mancini sotto tutti i punti di vista.
    – È un fallimento tattico: qual’è l’identità dell’Inter? Non sto parlando di moduli
    – Fallimento tecnico: la qualità della rosa è di basso livello, tanti giocatori simili negli stessi ruoli e carenza totale in altri
    – Caratteriale: personalità zero ed isterismo
    – Mediatico: non siamo quasi mai credibili
    – Politico: L’atteggiamento di Mancini ha irritato arbitri ex addetti ai lavori
    Niente drammi ma un nuovo progetto

  68. Unico aspetto positivo: peggio del sesto posto non dovremmo arrivare visto io distacco. Dall’allenatore più pagato di tutta la serie A, dopo un anno e molti acquisti, mi sarei aspettato di più.

  69. GL dici bene che i progetti vincenti si costruiscono negli anni e che i cambi continui di guida tecnica non portano a nulla, ma ad oggi con Mancini Non esiste un progetto di gioco, tutti i nuovi acquisti sono stati relegati ai margini, la comunicazione con media e stampa è disastrosa, insomma il buon Roberto sembra non averne più. Se poi dobbiamo tenerlo per problemi di bilancio allora il discorso cambia e tanto vale mettersi l’animo in pace..un saluto scoraggiato

  70. non si puo’ cambiare allenatore ogni 6 mesi; non si puo’ cambiare presidente (e’ gia’ un miracolo averne 1); non si possono cambiare ancora dirigenti (ne abbiamo cambiati 17 in un anno e mezzo); non si possono cambiare i 3/4 dei giocatori (altrimenti non si crea un’ossatura); non si possono comprare altri giocatori (non ci sono i soldi); bene…come se ne esce da questo ennesimo episodio di saw-l’enigmista?

  71. Non era sicuramente quella di ieri la partita in cui puntare ai 3 punti, e si è vista fin dall’inizio la differenza di caratura delle 2 squadre in campo, ma questo non giustifica gli errori individuali imbarazzanti che hanno portato ai 2 gol della Juve, così come la totale assenza di reazione dopo il primo gol subito.
    Secondo me questi sono indizi di una deconcentrazione generale: secondo me più di uno dei giocatori non crede minimamente nella possibilità di concludere la stagione al terzo posto

  72. Ciao Gian Luca, domanda secca: è possibile che, per qualche motivo a noi oscuro, alcuni giocatori stiano deliberatamente remando contro?

    • Sicuramente quelli che giocano poco e che hanno già capito che non saranno riscattati, ma gli altri?
      GLR

  73. il problema è Mancini, troppo sopravalutato, non ha ancora trovato la giusta collocazione dei singoli calciatori, e poi troppa gente fatta fuori in fretta: ci sarebbero allenatori che farebbero salti mortali x avere una rosa così. Sveglia Mancio. Allegri sotto la pioggia, lui pensava a non bagnarsi

  74. un’ipotesi: non e’ che mancio ha detto dopo natale che a fine anno va via ? perche’ qualcosa di grosso dev’essere successo, sono tutti allo sbando, ognuno per conto suo…niente voglia, niente grinta, niente impegno…o thohir ha detto che vendera’ ? la metamorfosi e’ troppo marcata…

  75. a mia memoria un crollo così verticale non si è mai verificato. Qui siamo oltre i giocatori scarsi…qui c’è un crollo nervoso di Mancini

  76. La cosa che fa più male è prendere 5 gol nelle ultime due contro la juve, senza che la juve stessa ci prendesse a pallate. Ormai vista la mancanza di personalità di questa squadra, per squadre mature come la juve basta il minimo sforzo per raccogliere anche più di quanto creato. I nostri “gioiellini” in campo, in crisi di nervi prima o poi il regalone lo fanno. In questo non posso non vedere anche delle responsabilità del Mancio, i cambi di modulo continui, terzini a rotazione continua non aiutano.

  77. leonardo calzoni // 29 febbraio 2016 a 12:19 // Rispondi

    Ridicoli quasi tutti a parte Kondo, ma il ridicolo n.1 è lui MISTER 4 milioni di euro L’ANNO, anche oggi formazione sia tatticamente che psicologicamente senza senso, scarica vuota senza palle…BASTAAAA

  78. La domanda è la seguente: possiamo, con il nostro blasone, la nostra tradizione, la nostra storia, andare a Torino e puntare allo 0-0 schierando una formazione con 5 difensori e 3 centrocampisti di rottura???

    • Se l’altra squadra è due spanne sopra, può anche essere. Il problema è che se non porti a casa lo 0-0 poi è giusto che ti ammazzino di critiche. Lo faceva anche la Juve quand’era inferiore all’Inter. Mi ricordo gare al Delle Alpi con loro tutti in difesa, l’Inter che sprecava gol su gol e pareggio di Grygera nel finale. D’altronde, quando hai provato a giocare, in Coppa Italia, ne hai presi 3.

  79. Possibile che non ci sia mai uno straccio di reazione, di amor proprio? Io ormai credo che questi giocatori stiano facendo di tutto per andare contro l’allenatore. Quando accade ció, significa che quest’ultimo ha sbagliato qualcosina…. Non pensavo proprio che Mancini finisse così… Vedremo cosa accadrà. Amala, ma è dura…

  80. faccio mia una tua citazione….. sto c***o di pianerottolo a che piano è? Hai scritto “bisognerebbe vincere tutte le partite alla nostra portata” io mi chiedo se con il livello di gioco attuale ci sono da qui alla fine partite alla nostra portata. Sarà anche pessimismo cosmico ma non mi incazzo neanche più, sto andando verso la deriva dell’indifferenza. Ed è bruttissimo.

    • Giocando così e non parlo della Juve ma di quelle precedenti ne vinci poche e il pianerottolo e a piano terra.
      GLR

      • Visto che il pianerottolo è a “piano terra”… da quale piano (bello alto) stiamo cadendo? 😉
        Poi… Buffon dixit: “All’andata, se l’Inter avesse vinto ci avrebbe affossato definitivamente”. Non è successo.
        Bonucci (vigilia di Juve-Inter) dixit: “Affossiamoli definitivamente”, o qualcosa del genere. Missione compiuta.
        Bella riconoscenza… 😀
        Rob

  81. Ennesimo anno buttato al vento. Mi rifiuto di poter pensare di iniziare la prossima stagione con il medesimo allenatore in panchina. È un incapace totale. Compra giocatori per metterli in panchina. È da ricoverare.

  82. solite cose: manca gioco, manca un regista che velocizzi la manovra, 7 attaccanti perché Mancini pensa che se non si tira in porta è colpa loro; invece non ci si arriva in porta che è diverso. Kondogbia mi ricorda un po’ Jonk, buoni piedi ma troppo lento. Mancini si deve inventare un regista tra i pochi piedi buoni che abbiamo tra i vari attaccanti altrimenti non gli servono a niente, né a lui né all’Inter. Perdere 2-0 o rischiare 4-0 cambia poco, cominciamo in coppa Italia che ormai è andata

  83. al di la del risultato (perdere in casa della Juve ci può stare) è sconsolante come sia arrivato: errori difensivi dei singoli, errori di posizionamento della squadra, e buon ultimo, un rinvio di testa degno del calcetto domenicale post grigliata. Questa squadra ha evidenti problemi di costruzione e di mancanza di testa oltre che di piedi buoni, ma una partita come quella con la Juve non puoi giocarla come se fossi la vittima sacrificale di turno, se non hai stimoli in queste partite quando???

  84. Unica consolazione: vedere la continua crescita di Kondogbia. Credo che i soldi, sulla distanza, sono stati spesi bene. Amala!

    • la “crescita di kondobia” è esilarante, é goffo come un ippopotamo, ma molto piu lento, gli girano intorno col pallone, di testa non ne prende una, passa indietro o perde palla, tira di piatto…e costa 40 milioni quasi….pagala!

      • Eppure piace a molti all’estero e ha mercato, perché assicurano che abbia grandi margini di miglioramento. Si vede che gli addetti ai lavori sono stupidi. Tutto può essere.
        GLR

  85. Non mi aspettavo di vincere a Torino con una Juve tornata quella di sempre. Sapevamo anche che quando si andava bene era più demerito altrui che merito nostro, certo però partite come quella di ieri sarebbero da evitare sia per i colori sia per i tifosi. Non vorrei si vivesse già un clima da liberi tutti e ci aspettasse un calvario fino a fine campionato.
    Speriamo si (ri)trovi il bandolo della matassa.

  86. Purtroppo per un motivo o per l’altro il nostro difetto maggiore è sempre nel manico, la società. Per un motivo o per l’altro non è mai solida e non riesce in una gestione strutturata. Ora siamo in fase di assestamento dopo il cambio di proprietà, ma sembra che nel frattempo tutto sia stato mollato in mano a Mancini e Ausilio: troppo poco. Non è un caso che nella settimana pre Juve una ricerca dichiarata di partner a oriente da parte di Thohir si trasformi nella notizia “Thohir lascia l’Inter!!”

  87. colpa di Mancini, Sarebbe opportuno che qualche responsabile, gli faccia una tiratona d’orecchie, e che faccia giocare i calciatori nel loro ruolo naturale. Troppo semplice vero

  88. …..e siamo tornati al livello dell’Inter di Mazzarri. Appena alcuni giocatori, che avevano giocato il girone di andata con standard al di sopra del loro reale valore, sono tornati ai loro veri livelli, eccoci al quinto posto con reali possibilità di essere sesti a breve. Tutto ciò a dimostrazione del fatto che l’allenatore conta sino ad un certo punto (20% nel migliore dei casi)…e non parlatemi di appeal nel convincere i bravi giocatori a venire da noi. Se questi sono bravi…

  89. Massimo Inter // 29 febbraio 2016 a 15:05 // Rispondi

    L’assist sul gol fa rabbia perchè è come buttare tutto quanto fatto di buono nel 1 tempo. Tuttavia, le prime due parate di Buffon vere sono arrivate gli ultimi 10 minuti. E’ vero che a Torino non ci si aspettavano i 3 punti, ma essere vittime da macello proprio no. Il problema è che nessuno ha spirito combattivo, non reagiscono alle avversità. Spero mercoledì in una Inter opposta e che, per se stessi, almeno “mangino” le caviglie agli avversari. Altrimenti,col Palermo, ci vada la Primavera: sono più bravi.

  90. Adesso parlano tutti del fallimento del progetto tecnico di mancini. 27 giornate di campionato mai la stessa formazione, mai lo stesso modulo

  91. Piu’ le cose cambiano piu’ rimangono le stesse, alla caduta libera ci siamo abituati ormai…a da passa’ a nuttata

  92. Non posso credere che sia solo colpa dell’assenza di un regista la causa di quello che stiamo vivendo. E sostenerlo rappresenta solo un pericoloso alibi per tutti. Fatto sta che oltre alla stagione si sta sbriciolando il capitale tecnico della squadra.

  93. Ho sentito Ausilio dire: “stiamo costruendo l’Inter del futuro”. Mi è sembrato un disco rotto… Forse potrebbe rinnovarsi dicendo: “stiamo improvvisando l’Inter del futuro”

  94. Adoro Mancini ma comincio a pensare che non ci capisca più nulla…
    A questo punto puntare forte su 12-14 giocatori e basta. Responsabilizzarli e non metterli una volta si e tre mesi no.

  95. Senza sbizzarrirsi troppo in analisi con i quali ci sarebbe da scrivere un libro. Ma vi ricordate che Mancini appena arrivato l’anno scorso ha messo Kovacic e Palacio sulle fasce fuori ruolo nel derby
    Io ho preso l’aspettativa da tifoso interista da un pezzo e ritornero’ tale solo quando avremo un’altro allenatore (i migliori a ingaggio accessibile sono secondo me Donadoni o in alternativa Di Francesco, almeno con loro vedi un gioco e non scommetti ogni volta sulla formazione che giochera’)

  96. Con una squadra priva di personalità e con il mancio piu’ confuso che mai, il rischio di caduta libera è possibile, visti anche gli ultimi anni. almeno nel girone di andata 3 tiri in porta li facevamo e in piu’ ora becchiamo sempre gol.

  97. l’inter si è presentata con 5 difensori tre centrocampisti tutti muscoli e due attaccanti dei quali uno Palacio girava fuori area. Io non sono un esperto, e non vivo i giocatori tutti i giorni, però cosi mi è sembrato consegnarsi al Juve senza neanche provare a giocarsela. Mi sembra anche un progetto fallito, e te lo dice un Manciniano di ferro. Come è possibile questa cosa? Sono i giocatori poco seri? Tutti? Grazie e ciao.

  98. Ma io mi chiedo e ti chiedo sbaglio o questa situazione si è ripetuta altre volte per tanti anni è una cosa ciclica. E’ inutile cambiare allenatore perché, anche se le colpe sono anche sue, non è solo una questione tecnica, prendiamo l’esempio di Bonucci: secondo te fosse rimasto all’Inter sarebbe diventato il difensore attuale? Pensavo che con Thohir ci fosse stata più organizzazione societaria ma dal punto di vista tecnico e non solo di ricerca del brand. io comunque sono ancora fiducioso. Amala

  99. danilo girelli // 29 febbraio 2016 a 18:54 // Rispondi

    Mi dispiace dirlo, ma la squadra riflette il carattere del suo allenatore. Alle prime difficoltà, si scioglie come neve al sole. Se va sotto non recupera mai, o quasi, non impone il proprio gioco, subisce tanto e crea poco. Non abbiamo l’organico di altre squadre, e lo sapevamo, però, abbiamo un organico superiore a tante altre squadre e le carenze tecniche dovevano essere sopperite da tenacia grinta e determinazione. il Mancio non ha dato nulla di tutto ciò. mi dispiace ma anche lui ha fallito

  100. Sta andando peggio dell’annata di Strama ma li’, almeno, ci furono una serie incredibile di infortuni, adesso neanche quelli…Mi dispiace molto, ci credevo davvero, ma ormai è palese che il mancio ha fallito totalmente a partire dal mercato (continua a prendere giocatori che poi rinnega,vedi Shakiri e Podolski ed ora Jovetic, Perisic, Ljaic per prendere Eder che non gioca pure lui…) e finire col gioco totalmente assente. Ma non credo che sarà esonerato, penso che non ci siano i soldi x pagare 2 mister..

  101. L’impressione è quella di una stagione già finita: oramai sembriamo sempre più una squadra da un punto a partita.

  102. Andrea Montrasio // 29 febbraio 2016 a 19:28 // Rispondi

    Ausilio ha ragione, non è possibile che chi ha addosso la gloriosa maglia dell F.C.Internazionale vada in campo deconcentrato, bisogna tirare fuori le palle, ma come mai fino a natale eravamo ok e ora sembrano usciti di testa tutti?

  103. ho sperato tanto nel ritorno di Mancini a Milano ma a questo punto non si possono ignorare le sue responsabilità nell’attuale situazione. Giocatori terrorizzati in campo senza idee e in balia di qualsiasi avversario. Ma dove si vede mai un intervento quasi comico se non fosse tragico (calcisticamente parlando) come quello di D’Ambrosio?
    Mancini deve riflettere, questa squadra è figlia delle sue scelte e deve dimostrare di saper uscire da questa situazione o quanto meno di provarci.

  104. Ripeto quanto scritto ad inizio campionato: media gol di ogni singolo giocatore quasi nulla nelle annate precedenti! Quindi tutto secondo copione già da inizio stagione. Terzini e centrocampisti che nn si inseriscono.Sicuramente ora sono subentrati altri fattori oltre quelli tecnici imbarazzanti. È bastata una juve sufficiente con chiellini e marchisio out e con hernanes in campo a spazzarci via. Il grande problema è che tutto ciò nn fosse stato previsto! Aspettiamo Thoir ad Agosto e capiremo!

  105. Solo una parola “vergogna”non hanno nemmeno un minimo di orgoglio, teoricamente la forza di questa squadra era la “garra” e l’agonismo esasperato per sopperire alla carenza tecnica,non c’è più traccia nemmeno di tutto questo, e anche Mancini mi sta deludendo profondamente con i comportamenti tipo quello di non presentarsi alla fine della partita adducendo scuse puerili che creano ulteriore disagio ad una situazione maledettamente negativa. Altro anno buttato via.

  106. Conosco bene la tua filosofia e di solito la condivido: per costruire una squadra ci vuole tempo, un passo alla volta e si arriva al top. Stavolta però non è così: ci sono macerie fumanti e sto vedendo il peggio del peggio, ieri avevamo in panchina Perisic, Jovetic, Ljajic e la new enter Eder mentre Melo in campo sembrava mio nonno. Mancini ha fallito e io credo che sia già tutto definito: a fine anno se ne andrà ma non possono dirlo! Ci ridiano un Inter almeno dignitosa!

  107. Quello che è successo all’Inter è inspiegabile, o forse no. Fino a poche settimane fa, sui social girava la foto di tutta la squadra -tutta- unita nello spogliatoio, per festeggiare l’ennesima vittoria ed il primato. Poi a dicembre si è rotto qualcosa, crepe sempre poi profonde. Da fuori, l’unica spiegazione plausibile è la mancanza di chiarezza della società, l’incertezza per troppi di non essere parte di un progetto. Allora perché rischiare le gambe? Ovviamente mi auguro di sbagliare…

  108. Il progetto tecnico di Mancini è fallito, è inutile andare oltre con questo allenatore!S i è fatto comprare l’impossibile da Thohir per poi fare peggio di Mazzarri, che aveva una squadra nettamente inferiore, ma l’ha portata al 5°posto, Mancini sarà fortunato se arriva 6°! Giocatori come Jovetic, Perisic, Ljajic, Eder (l’ultimo capriccio di Mancini) farebbero bene ovunque, lui li ha bruciati! Che senso ha avere un allenatore bravo a farsi comprare i giocatori, se poi egli stesso non sa metterli in campo??

  109. Giancarlo // 1 marzo 2016 a 08:52 // Rispondi

    Da quando hanno saputo che Mancini non sarebbe rimasto (ormai è evidente) i giocatori hanno la testa altrove, domenica si è visto più che mai!
    Se nessuno li sà mettere in riga (Zanetti, Deki?) sarà un crollo verticale fino alla fine della stagione.
    Serve il pugno duro, che purtroppo nessuno sembra avere

  110. A me sembra che all’Inter mancano oltre che i soldi anche le idee. Il crollo è evidente ma Mancini va confermato e non va lasciato solo: la società deve avere qualche idea anche nelle scelte tecniche: il DS della Roma Sabatini, che sembra lasciare la capitale, potrebbe essere un utile e necessario cambiamento nello staff tecnico.
    Se poi dovesse essere Mancini a decidere di andarsene credo che Donadoni sia la scelta migliore.

  111. Scusate ma sono solo io che vado in bestia quando sento accusare tutti: giocatori, presidente, tifosi, il padre eterno….
    Ma il Sig. Mancini Roberto, super pagato, non ha responsabilità per questo scempio? A Mazzarri l’hanno massacrato perchè faceva giocare da schifo, invece con Mancini è tutto calcio spettacolo, con un mercato ben diverso da quello fatto a Mazzarri.
    Alla sola idea che Mancini resta un’altro anno tremo per le sorti della nostra amata Inter.

    • Probabilmente hai avuto un calo di vista: il 90% dei post è contro Mancini. E non da ora, ma dal 15 gennaio. Anzi, qualcuno lo schifava anche quand’era primo in classifica. Non c’è peggior post di quello che non ha letto gli altri prima di scrivere.
      GLR

  112. Ormai sono quasi sette anni che non si trova il bandolo della matassa. La sensazione è che dopo avere vinto tutto la società abbia tirato i remi in barca cominciando a smobilitare piuttosto che lavorare per rimanere al vertice. Forse ciò è stato determinato dalla necessità di rientrare in certi parametri economici. Ma noi, poveri tifosi, quanto dovremo ancora attendere per vedere l’Inter disputare un intero campionato almeno dignitoso?

  113. Credo che la cosa sia fattibile solo in caso di Mancini alla Nazionale, ma dopo il fallimento dell’esperimento “slavo”… come vedresti un ritorno ad un’Inter “argentina” (i fasti maggiori li abbiamo raggiunti così) con Simeone in panca?
    Ottimo motivatore, e credo che il difetto principale dell’Inter ora sia proprio questo. Sono TUTTI demotivati, e senza speranza di recupero. Così, a occhio…
    Io non ascolto le voci dei giornali: osservo. E all’Atletico “El Cholo” ha fatto e fa bene, eccome!

    • Simeone guadagna 5 milioni di euro all’anno più bonus a salire. Irrealizzabile. E in quest’Inter non verrebbe mai.
      GLR

      • Credo che i giocatori non siano poi così scarsi. E’ che nessuno (neanche tu per tua stessa ammissione) ha capito cosa diamine sia successo dopo la Lazio per avere un crollo così verticale. Su una cosa mi pare però siamo tutti d’accordo: sono demotivatissimi e Mancini sembra non essere più in grado di far nulla. E se la cambiasse proprio il Cholo, quest’Inter? Da pagare 4 mln a pagarne 5…

        • Aridaje…Simeone non ci viene qui. Ha proposte ben più allettanti ed economicamente convenienti anche per fare mercato
          GLR

  114. Purtroppo si rischia di essere facili profeti. Sarà già tanto arrivare alla qualificazione in Europa League e ringraziamo i mille fattori (esterni alla bravura della squadra) che si è fatta un andata così! Il nostro livello, è questo. Mancini andrà a far danni (mio parere) altrove a fine stagione. Speriamo le voci della China Corporation (Pirelli) siano fondate. E speriamo in una rifondazione dal basso partendo dai dirigenti. PS Per la prima volta nell’anno, Kondogbia valido.

  115. Fabio Primo // 1 marzo 2016 a 19:29 // Rispondi

    Analizzando molte partite dell’ Inter si notano errori incredibili all’inizio o alla fine dei tempi, una chiara mancanza di concentrazione dei singoli. Mancini qui può far poco , un eventuale sostituto non so se potrebbe correggere la cosa. A fine anno cederei Icardi, secondo me il più negativo tra i cedibili per fare cassa

  116. Quando eravamo in cima al mondo dicevano: quando cadrete farete un gran botto…lo stiam facendo, ma la storia insegna che quando torniamo, il botto è ancora maggiore, scudetti record, champions, coppe, record assoluti…non può piovere per sempre e torneremo, noi siamo l’INTER.

  117. Io ci credo dall’inizio e ancora di più adesso, Forza Mancio Forza Inter, aderisco con furore e grinta al tweet “ci dobbiamo credere”! Amala

  118. A me è parso che l’Inter la giocasse alla pari per tutto il primo tempo. La Juve giocava meglio ma non si era dimostrata nettamente superiore. Il fatto era che i giocatori temevano di prendere gol, sapevano che se l’avessero preso non avrebbero più recuperato. E difatti dopo il gol della Juve non c’è stata più partita. Giocare con tre mediani come Medel kondogbia (il meno peggio) e Melo non aiuta certo a creare gioco. E il solo Brozovic poco può fare se non ci sono movimenti dei centrocampisti.

  119. deve esserci per forza qualcosa di rotto nei rapporti umani. Non è possibile che dopo 7 mesi insieme questi non abbiano la minima idea di gioco e di occupazione degli spazi. Ok: Non fenomeni i giocatori, Mancini confuso, ma a fare 3 passaggi di fila ed i movimenti propri di ogni ruolo non si impara in serie A…ergo questa situazione non è casuale ma voluta. Se Palacio a fine carriera e meglio di gente che ha 10 anni meno di lui..qualcosa è successo di certo.

  120. Scusa Gianluca, ma come vedresti una forte politica di promozione verso i tifosi, tipo con abbattimento del 50% del costo degli abbonamenti?
    Si direbbe: noi per tre anni costruiamo (con un allenatore motivato, tipo Di Francesco) sapendo che non vinceremo. Voi ci aiutate abbonandovi, ad un prezzo consono allo spettacolo che vi offriamo. Si recuperebbe immagine e spirito di appartenenza, non credi?

    • Si. Ma dopo il primo anno di vacche magre, il tifoso medio comincerebbe a bestemmiare. Il tifoso interista ha sempre bisogno di sognare. Se gli dici che per tre anni non può farlo, addio…
      GLR

Lascia una risposta

Le 4 regole del commentario:
1. Siate educati: i commenti ad personam saranno ignorati
2. Scrivete in italiano, il congiuntivo non è una malattia degli occhi!
3. Non è una chat: se volete conversare tra voi, io che ci sto a fare?
4. La lunghezza del commento non può superare i 500 caratteri (spazi compresi)
Viva l’Inter!


*

 caratteri disponibili