1UEL 2016-17: Inter-Hapoel Beer Sheva 0-2

MARCATORI: Miguel Vitor al 9′, Buzaglo al 24′ s.t.
INTER (4-2-3-1): Handanovic; D’Ambrosio, Ranocchia, Murillo, Nagatomo; Medel, Melo (dal 28’ s.t. Icardi); Biabiany (dal 13’ s.t. Candreva), Brozovic (dal 1’ s.t. Banega), Eder; Palacio (Carrizo, Santon, Miranda, Zonta). All. De Boer.
HAPOEL BEER SHEVA (3-4-3): Goresh; Taha, Miguel Vitor, Tzedek; Bitton, Hoban, Ogu, Korhut ( dal 39’ s.t. Turjman); Buzaglo (dal 32’ s.t Sahar), Lucio Maranhao (dal 21’ s.t. Melikson); Nwakaeme. (Haimov, Radi, Broun, Ohayon). All. Bakhar.
ARBITRO: Kehlet (Danimarca).
NOTE: spettatori 16.778. Ammoniti: Buzaglo, Bitton, Murillo, Taha, Turjman per gioco scorretto. Recuperi: 2’ p.t.; 3’ s.t.

Gara incommentabile con figuraccia che, voglio sperare, non influirà sul prosieguo europeo. Al di là del fatto arcinoto di seconde linee non all’altezza dei titolari, stavolta ho avuto un cattivo pensiero. Quello che alcuni che ieri erano più o meno centrali nel progetto Mancini (Melo, Ranocchia, Brozovic, tre a caso, ma per quest’ultimo ovviamente voglio approfondire) oggi non abbiano alcuna voglia di sacrificarsi ed è gravissimo. Non mi interessa neppure star qui a giudicare la regolarità del primo gol israeliano, perché quando fai così schifo non ti meriti nemmeno il diritto di lamentarti. Io rilevo che l’Inter non ha solo riserve vogliose di diventare titolari, ma anche e soprattutto esuberi, ossia ex-titolari o più o meno tali che si è provato a sbolognare fino all’ultima ora di mercato, ma non per tutti si è trovata una soluzione alla Erkin. Magari qualcuno non l’ha accettata e non ha alcuna intenzione di muoversi fino a fine contratto. Di qui la comprensibile demotivazione che, però per rispetto ai tifosi prima ancora che a quel che incassi ogni mese non può e non deve mai sconfinare nel menefreghismo. Non aggiungo altro sulla partita dell’Inter, assolutamente inguardabile, ma credo che non influirà sul big-match con la Juventus, semplicemente perché il derby d’Italia lo giocheranno altri.
Oltre che stupide, alcune critiche a de Boer sono preconcette, altre addirittura in malafede.
Capitolo de Boer, perchè in Italia ad ogni scroscio c’è chi ama veder rotolare la testa sanguinolenta dell’allenatore di turno: già alla quarta partita ufficiale. I media italiani ci vanno giù pesante anche perché non lo conoscono, solo perché magari ha già fatto capire che non darà la formazione alla vigilia. Più facile difendere e giustificare l’allenatore che conosci da anni. Non ha caso ha ricevuto più critiche De Boer in due settimane che Mancini in due anni. Lui è straniero e il gioco al massacro è facile. Da estimatore di Mancini anche io magari a volte l’ho difeso anche più del lecito, ma non ho scrupoli nel confermare che quest’estate coi suoi atteggiamenti da primadonna non ha certamente fatto il bene dell’Inter. Chi lo nega antepone l’uomo alla squadra ed io all’Inter non ho mai anteposto alcuno nemmeno i miei più grandi idoli nerazzurri. E’ andata così, Mancini s’è beccato 2,5 milioni di buonuscita e amen. Sarà contento Gregucci che era stato ingaggiato solo allo scopo di metterlo un po’ tranquillo e che in una settimana si è ritrovato a spasso. Ora, inutile rivangare. Ora io non so se de Boer sia bravo, nessuno può dirlo con competenza perché nessuno lo ha seguito seriamente in Olanda, dove è stato l’unico a vincere 4 campionati di fila. Certo in Olanda, mentre qui siamo a Milano. Ma non è comunque facile gestire una squadra costruita e preparata, si fa per dire, prima che lui arrivasse. Non parla l’italiano e questo per taluni è un dramma, come fosse poi così importante farsi capire da Ranocchia e pochi altri. In ogni caso presto de Boer parlerà anche l’italiano, visto che già a Pescara ha pronunciato una frase verbalmente più corretta di quelle usate quotidianamente da molti italiani. Insomma, al di là che siamo alla quarta gara ufficiale, l’accanimento, non solo dei media, è tipicamente italiota. Poi, si sa che per certi tifosi dell’Inter il miglior allenatore è quello che non c’è più e che certamente non era tale quando c’era o quello che non è ancora arrivato e probabilmente non arriverà mai.
Per partite come quella con l’Hapoel più che i moduli serve che i calciatori ci mettano impegno. E non tutti ce l’hanno messo. Il punto vero è questo. Io all’Inter vorrei calciatori che capissero una volta per tutte che sono loro ad andare in campo, non l’allenatore. So che molti tifosi sono stati educati male dal calcio italiano, a vedere l’allenatore come il responsabile di tutti i mali e i calciatori come beniamini, ma il calcio, anzi lo sport, non funziona così.

Highlights
8′ Cross di Buzaglo, testa di Lucio Maranhão a lato
29′ Hoban per Lucio Maranhão, Handanovic in angolo
39′ Cross di Nagatomo, palo di Eder
49′ banega per Eder che conclude a lato
54′ Da Lucio Maranhão a Miguel Vitor che insacca 0-1
59′ Lucio Maranhão impegna ancora Handanovic
65′ Tiro di Hoban che sfiora il palo
69′ Punizione vincente di Buzaglo 0-2
88′ Traversa di Bitton
92′ Punizione di Candreva, Goresh devia

 

135 Commenti su 1UEL 2016-17: Inter-Hapoel Beer Sheva 0-2

  1. Approccio pessimo alla partita dell’Inter. Undici individualita’ senza anima ne voglia. Difesa colabrodo. Una grande societa’ dovrebbe ora inchiodare tutti alle proprie responsabilita’ e supportare con forza il tecnico. Purtroppo, lui non gode della stessa credibilita’ di Mancini.

  2. Pasquale Somenzi // 15 settembre 2016 a 23:38 // Rispondi

    C’è voluto il ritorno in Europa per vedere l’Inter che perde in casa senza che gli avversari battano un calcio di rigore. Infatti il luogo comune delle ultime sconfitte in casa era appunto che almeno un rigore veniva fischiato alla squadra avversaria tant’è che l’ultima sconfitta interna senza tiri dal
    dischetto corrispondeva all’ultima partita disputata in Europa League, ossia 19 marzo 2015, 1-2 contro il Wolfsburg.
    E domenica ci si trova davanti ad un’impresa legata ad una paradossale statistica, ovvero eguagliare nientemeno che il Verona.
    Infatti negli ultimi 3 anni, nelle partite disputate in casa contro la Juventus, c’è solo una squadra che è riuscita a non perdere per 3 volte di fila, ossia il Verona. L’Inter viene dal 3-0 in coppa Italia e 0-0 dello scorso campionato e quindi potrebbe eguagliare questo risultato che a nessun’altra squadra è riuscito in Italia (ripeto negli ultimi 3 anni).
    Pasquale.

    • E l’Inter ha eguagliato il record del Verona! Grande Somenzi!! Forza Inter! 2-1 agli eroi del tripl….ah no, loro l’hanno fatto solo sulle magliette il triplete 😉

  3. Dopo una figuraccia peggio di quelle di Gasperini, De Boer ha detto che “domenica possiamo fare male alla Juve”. Ahahahahahah! 😀 😀 😀
    Ha perso in una sola frase il poco credito che ancora aveva. FdB è un errore di Thohir che rischia di essere pagato a caro prezzo. Leggo che sarebbe pronto Capello… Pur dubitando che possa ancora allenare come un tempo una squadra di club, così com’è stato preso in fretta e furia FdB, può benissimo essere preso in fretta e furia anche Capello.
    Ma speriamo!

  4. Credo tu abbia centrato il punto. Avere la mentalità vincente nel calcio non è una frase fatta, purtroppo questo genere di prestazione fanno parte del processo di crescita, perché dovrebbe dare indicazioni per le scelte in futuro. Bisogna però capire che per la stagione, la vera partita è quella che si giocherà domenica, e non credo che l’Inter perderà, anzi… Mi aspetto presto la prima vittoria stagionale in casa, magari fortunosa, rocambolesca e immeritata.

    • Ah, la vera partita è domenica e la coppa non conta niente?? Perché – al di là dell’ovvia soddisfazione – se si fa risultato domenica, OVVIAMENTE si esclude la juve dalla corsa al titolo e si son messe praticamente le mani sulla vittoria finale, giusto?
      A alcuni lo scorso anno non ha insegnato nulla… e dire che il muso ce l’hanno sbattuto eccome. Ci va altro che un risultato positivo xché la squadra sia davvero competitiva. Invece la coppa è lì ed è a misura, ma ora è un po’ meno scontata.

  5. ….mi è parso che alcuni giocassero come se stesse allenando un Mancini dimissionario…mah, sta a vedere che ora i sindacati degli operai debbano andare a prender lezioni da quelli dei calciatori!

  6. Aldo Giuseppe Crotti // 16 settembre 2016 a 00:08 // Rispondi

    Spero che la società ed il tecnico restino coesi e lucidi nella analisi di questa disfatta .Non si può accettare una prestazione di questo tipo anche se figlia del turn over.
    Ieri sera si è palesato nuovamente che in rosa ci sono :
    A) giocatori sul viale del tramonto (Melo, Palacio)
    B) giocatori inadeguati tecnicamente (Nagatomo, D’Ambrosio, Ranocchia)
    C) giocatori inadeguati per personalità (Eder)
    Non vorrei rimpiangere l’esclusione di: Kondogbia, Jovetic, Joao Mario e Gabigol.
    Buona notte

  7. Temevo questa partita per 2 motivi:
    1) L’Hapoel non è una squadretta! Quando si vince uno scudetto dopo 30 anni non succede per caso, qualsiasi sia il paese in questione, ma perché si hanno qualità, corsa, organizzazione e CONVINZIONE!
    2) L’Inter dei TITOLARI non è squadra, non ha un’identità e manca delle caratteristiche prime menzionate, soprattutto l’ultima che fa la differenza. Figuriamoci le RISERVE! Non giocano contro, semplicemente in tale contesto sembrano peggio di quel che sono realmente!

  8. Null’altro che vergogna. I tuoi cattivi pensieri non sono mai a vanvera. Se anche questa volta avessi ragione, sarebbe molto più grave dello 0-2 subito da questa squadra, di cui nemmeno ricordo il nome.

  9. Ok, non giocando quasi mai non si può essere in condizione. Biabiany, Ranocchia, Nagatomo e co. non sono da Inter, ma porca miseria Melo e soprattutto Brozovic avrebbero dovuto bruciare l’erba pur di cercare di convincere De Boer. L’allenatore in pubblico non può dire certe cose perché svalorizzerebbe quelli che probabilmente verranno ceduti (ma a chi?!), ma penso che avrà preso nota. Resta il fatto che le “riserve” sono inaffidabili ed è un bel problema visti gli impegni da qui a gennaio!

  10. Brevi considerazioni sull’Inter attuale;
    – ci sono almeno 3 ex giocatori in rosa; Melo, Ranocchia, Palacio
    – Murillo fà rimpiangere Juan Gesus! Perchè non provare Medel in difesa? E’ il centrale titolare della nazionale 2 volte Campione del Sud America!
    – De Boer ha tutte le attenuanti di questo mondo; meno chi ha avuto l’alzata di genio di prenderlo a 10 giorni dall’inizio della stagione. Grazie Thohir!!

  11. Prestazione da serie B , difesa impresentabile. La parole stanno a zero: o hai giocatori di livello dappertutto o i risultati sono questi. Negli ultimi anni abbiamo buttato via un sacco di soldi per scarti altrui, prospetti che tali rimangono, giocatori di seconda fascia ed i risultati si vedono. Ha ragione Leonardo, non abbiamo calciatori da top club, figurarsi le riserve.
    I cinesi devono fare pulizia, ma secondo alcuni il problema era Mancini, che invece aveva visto lungo.

    • Ovvio: quando perdi era meglio l’allenatore che c’era prima. Succedeva puntualmente anche a Mancini. Il miglior allenatore per l’Inter è sempre quello che non c’è mai…buonanotte….
      GLR

      • Forse hai frainteso. Intendevo dire che il problema magari non era solo Mancini, come adesso non lo è solo FDB. La penso come Allegri, cioè l’allenatore incide in percentuale rispetto a coloro che vanno in campo.

  12. Penso che Ranocchia non possa far parte di alcun progetto né con De Boer né con Mancini, mai visto un giocatore avere una involuzione simile.
    In quanti agli altri con un’atteggiamento simile perdi anche con squadre di Lega Pro, giusta dimensione degli israeliani

  13. penso anch’io che alcuni giocatori, dei quali per altro si ventila ogni 30 secondi la possibile cessione, ormai non abbiano più voglia.
    Ormai, lo dico con rammarico, non ci resta che aspettare le prossime inevitabili disfatte perché la società si renda conto del grosso sbaglio fatto con l’ingaggio di De Boer, che, anche se è il meno colpevole, proprio non riesce a fronteggiare la situazione e a prendere salda guida della squadra.

  14. Ci vorrebbe il coraggio di mettere fuori rosa qualcuno di questi privi di un briciolo di amor proprio, ma le logiche del mercato ne verrebbero danneggiate (a chi li vendi poi?). Io l’ho detto fin dalla partita con il Chievo, meglio un primavera volenteroso ma impreciso che un prima squadra che rema contro. Io sono sinceramente stufo di assistere ai danni dei soliti noti, Ranocchia in primis. Spero che De Boer l’abbia compreso. Miangue e Gnoukouri valgono molto di più, quantomeno in prospettiva.

  15. Indegni.
    PS FdB non cominci con la storia delle partite ogni 3 giorni grazie.

  16. Ieri ho convinto mio figlio di 9 anni a venire allo stadio: sullo 0-2 mi ha sfilato di tasca il cellulare ed ha chiamato il Telefono Azzurro.
    Indiscutibilmente prestazione meritevole della copertina de “Il Manuale dell’Anticalcio”.
    Quantomeno FdB ha modo di trarre le sue conclusioni, che spero siano drastiche.

  17. Ma il mancio quando ritroverà una panchina se lo riprende Melo vero?
    Riserve non all’altezza, si sapeva. Speriamo che stiano in salute i titolari

  18. Ieri sera la squadra si divideva in due gruppi di giocatori: i bolliti (Palacio , Melo , ….) e gli scazzati , ormai con la testa già via dall’ Inter (Ranocchia , Brozovic , ….)

  19. in questa competizione dobbiamo schierare alcuni “mangiapane a tradimento” che ieri sera hanno dati il meglio di loro. Cmq spero si trovi un modo per non vedere più in partita certe zavorre che palesemente giocano Contro. Ne conto almeno 3 più altri 3 che si inseriscono nella categoria “mi impegno ma non sono all’altezza”

  20. Qui non ha senso fare tanti discorsi, l’allenatore ha poche responsabilità. Deve intervenire la società per richiamare all’ordine professionisti lautamente pagati altrimenti rescissione (taglio) del contratto. Abbiamo bisogno di uomini e professionisti altrimenti non si va da nessuna parte e tutti gli altri discorsi lasciano il tempo che trovano

  21. Roberto Scibetta // 16 settembre 2016 a 07:16 // Rispondi

    Ci sono stagioni che iniziano benissimo, come la nostra dell’anno scorso, poi c’è un crollo, e si arriva in una posizione coerente con i valori della squadra. Altre (vedi la Juve) hanno il treno opposto. In altri casi, come il Leicester, si fa un’intera stagione al di sopra delle proprie possibilità.
    E poi ci sono quelle come la nostra, molto al di sotto del valore dei singoli calciatori fin dall’inizio… Del resto, se una Ferrari la dai in mano ad uno che ha appena preso la patente…

  22. FDB in conferenza “non posso rischiare sempre i soliti”. Ma stiamo scherzando? Dopo 3 partite in campionato e l’importanza che riveste partire bene in EL? Ma che tornasse nel paese dei tulipani!! A proposito: la società? Esiste ancora? Perché si può continuare a comprare giocatori ma se alla base non c’è una società forte é tutto inutile. Spero vivamente di sbagliarmi ma l’impressione é quella dell’ennesimo anno buttato nel ce..o Comunque amala!

  23. Buongiorno.
    Avrei preferito vincere in E.L. e perdere con la Juventus che molto probabilmente perdere tutte e due le partite. Vorrei che De Boer sfondasse ma i fatti mi dicono:
    1. Sta ripercorrendo le tappe del Mancio…cambiando uomini e moduli
    2. Ci si è imbottiti di quasi doppioni ex. Candreva Mario Brozo – in questo la responsabilità credo non sia sua. Però tu Frank delinea i titolari e falli giocare…cambiali per infortuni, ammonizioni..durante la partita.
    3. Kondo è sparito

    • 3. Kondo sparito? Almeno sapere che non è in lista per l’Europa League.
      E poi fino all’altro ieri era un bidone. Proprio vero che quando perdi chi non c’è ne esce alla grande
      GLR

  24. Nulla di strano..tutto previsto quando ho letto la formazione. Poi ho spento il televisore quando a metà del primo tempo ho visto un signor qualunque recuperare 10 metri sullo scatto a Ranocchia. Non puoi schierare contemporaneamente Medel, Melo, Murillo, Biabiany, Ranocchia.. c’é un limite a tutto. Forse qualcuno non si impegna a dovere ma la tecnica nel calcio rimane sempre la cosa fondamentale. Ci sono giocatori in Eccellenza o Serie D che sono tecnicamente molto più forti dei nostri campioni

  25. Spero che SUNING si porti in Cina, in qualche suo esercizio commerciale, la metà di quegli scandalosi ometti a guadagnarsi lo stipendio che per alcuni “verrà ritoccato” addirittura.
    Una vergogna per il calcio, per la società, per i tifosi.
    Ridicolizzati in casa da una squadra carneade che li ha portati in giro per il campo come si fa col cane nel giardino sotto casa.
    Stop sbagliati, passaggi sbagliati, posizionamenti sbagliati, nessun movimento.

  26. caro Gianluca, ottima osservazione. Melo ai limiti dell’inguardabile. Continuo a credere che manchino in squadra e società delle figure autorevoli e “interiste”. Zanetti è troppo buono, non parlava da giocatore, è una figura inesistente da dirigente. Però non capisco il cambio Brozo con Banega (togli Melo) e mi mi preoccupa comunque VDB: se vado in una nuova realtà lavorativa mi studio la sua storia, la sua filosofia, i suoi must. Questo non sa nemmeno chi allena.

  27. pietro spenncchio // 16 settembre 2016 a 07:57 // Rispondi

    dopo le dichiarazioni di DeBoer : “sono costretto a fare turnover…” abbiamo la certezza che, oltre che scarse, le seconde linee saranno d’ora in poi anche demotivate. Mi sembra un ottimo primo passo per la costruzione di una stagione positiva!

  28. potrei “capire” Brozo che è scontento perchè voleva andare via, ma mi sembra strano che Melo e Ranocchia possano stare al centro di un progetto; ma anche se fosse come dici tu, che interesse avrebbero questi giocatori a non impegnarsi nelle poche partite in cui possono mettersi in evidenza? io credo che pagheremo questa maledetta estate ed il cambio di società per tutta la stagione, tanto l’anno prossimo si lotterà per un comodo 4 posto di champions con una squadra sicuramente rinforzata meglio.

  29. Impresentabili come la maglia. Ciao

  30. che figura!! che figura!! cosa fai ora? compri altri giocatori? Ma perche’ la loro rosa era composta da giocatori migliori di Eder, Melo, Nagatomo D’Ambrosio? Cambi allenatore? Ancora? Perche’ ci voleva chissa’ quale espediente tattico per aver ragione in casi di una squadra israeliana? Ci vuole lo psicologo? Potrebbe essere… Eppure Brozovic (che li in mezzo doveva sembrare Maradona) domani continuera’ a chiedere l’aumento… La societa’ DEVE prendere una posizione dura con la squadra

  31. Con quella maglia inguardabile nn puoi pretendere di meglio. a parte gli scherzi, oltre alle solite scuse (allenatore nuovo, seconde linee nn all’altezza etc) credo che all’inter manchi il manico. per intenderci uno che nello spogliatoio pesi come leader uno alla buffon nella juve uno anche in società che nOn può essere zanetti le cui interviste sono uguali a quando era giocatore. sento più parlare di rinnovi che di tattica. la prestazione di ieri comunque non ha scusanti!

    • Senti parlare di rinnovi chi? I cinesi rinnovano se uno merita e finché non ne parlano loro ma i procuratori dei diretti interessati…
      GLR

  32. Odioso il gioco al massacro verso De boer da parte degli allenatoroni in pantofole del giorno dopo.
    Gravissimo il comportamento di melo e brozovic, due elementi che rischiano di innescare maretta nello spogliatoio: vanno isolati subito o raddrizzati.
    Per il resto era prevedibile che la squadra fosse così, sia per i tagli del ffp, sia per le carenze della rosa dove spiccano giocatori impresentabili a cominciare da melo, ranocchia e nagatomo.

  33. Seconde linee non all’altezza ma si parla di gente comunque in grado di vincere con una squadra israeliana che ne ha presi cinque dal Celtic.
    De Boer dice che Roma non è stata costruita in un giorno, ma dopo un mese qualcosa si vedeva, qui buio totale…

  34. Leggendo la formazione prima della partita già mi prefiguravo una figuraccia, che poi è avvenuta. Mi sarei aspettato il lancio di qualche giovane (vedi Gnoukouri, Miangue, Yao ecc…) che hanno bisogno di giocare e di ben figurare. Forse avremmo perso ugualmente, ma almeno la voglia, la concentrazione e l’impegno non sarebbero mancati e forse qualche risposta in più per De Boer.

  35. Hai detto bene “è gravissimo”, soprattutto se qualcuno di questi sta trattando l’aumento di stipendio (che ti devi meritare sul campo) !!

  36. dare colpe a deBoer mi sembra l’ultima cosa da fare. Chi di noi non avrebbe messo le seconde (o terze?) linee contro l’hapoel. La verità è che Ranocchia, Melo, Biabiany, Palacio dovrebbero andare a giocare in Cina; Medel nagatomo d’ambrosio si perdono nella loro mediocrità. Brozovic e Eder dovevano vincere la partita invece il primo è svogliato (come i primi mesi dell’anno scorso) ed Eder per un motivo o per l’altro non riesce a fare la differenza

  37. Premetto che la difficoltà di sbrigliare la matassa (e si deve trovare posto anche a Gabigol) è certificata dal modo in cui il Mancio e L’Inter si sono lasciati. Sconvolgere formazione ogni partita (l’unico vero indisponibile era JMario) non puo’ essere pero’ formula intelligente e, di fatto, considerare l’ Hapoel Beer Sheva inferiore al Pescara è arrogante. Ma a te, FdB da impressione di imparare dagli errori precedenti? A me no! PS: A noi danno un mese di prova.

    • Mancini è passato e non si è comportato bene. Te lo dice uno che lo ha sempre stimato, ma mettere se stesso davanti all’Inter resta imperdonabile. Lo provano i 2.5 milioni di euro di buonuscita, poi c’è sempre qualche vedova che mette questo o quello davanti alla squadra, senza accorgersi che poi ci ha perso l’Inter. Ora però c’è de Boer ed è giusto criticare de Boer.
      GLR

  38. Marco Fornaro // 16 settembre 2016 a 08:43 // Rispondi

    Di solito già dopo 10 minuti di partita vengo sopraffatto dall’abulia e dal rischio tangibile di un’altra stagione dolorosa. Ieri sera no, sono andato a dormire che ero davvero avvelenato. Chissà se c’è qualcuno che prende le decisioni che si rende conto che per primo viene il rispetto per quello che l’Inter rappresenta? Non credo se oltretutto mandano in campo i giocatori davanti al loro pubblico vestiti come per il Carnevale di Rio. Se non vinci mai le strategie legate al brand sono patetiche

  39. il problema di gente come Ranocchia (uno a caso?) è che sono scarsi di partenza se poi non ci mettono neanche quel pizzico di grinta (proprio minimo eh) non sono minimamente utili alla causa anzi sono solo deleteri….

  40. Colpa DeBoer? tutti avremmo messo le seconde linee (o terze?).Lo rifarà? No. La verità è che Ranocchia, Melo, Biabiany, Palacio dovrebbero giocare in Cina ;D’ambrosio Nagatomo Medel se non hanno giocatori “seri” vicino cadono nella loro mediocrità; Brozovic e eder dovevano fare la differenza brozo come sempre a settembre è svogliato e occorre recuperarlo (l’anno scorso a settembre non era la prima scelta di mancini) ed Eder non riesce a far la differenza anche per sfortuna. La prossima sarà meno turnover

  41. Il primo a snobbare l’impegno è stato FDB col suo ampio turnover, credendo che ex giocatori (Ranocchia) ed attaccanti che non vedono più la porta da tempo (Eder, Palacio e Biabiany) potessero bastare x battere dei semisconosciuti. Forse qualcuno in campo ha tirato indietro la gamba, ma la confusione l’abbiamo vista anche coi titolari in campionato. Non ho capito che gioco si vuole proporre e nemmeno se siano tutti dalla parte di DeBoer. Ad ogni modo, la partita con la Juve puzza già di ultima spiaggia.

  42. profeta Jose // 16 settembre 2016 a 08:56 // Rispondi

    chievo, palermo, pescara e Hapoel , 4 squadre da lega pro, ci hanno dominato. Giusto epilogo di una barzelletta dove un presidente (che non capisce nulla di calcio e che fra qualche mese uscirà definitivamente dall’inter) e un CEO che a fine ottobre saluterà senza rimpianto di nessuno, cacciano Mancini a 10 gg dal campionato e scelgono un allenatore che ad ora ha allenato solo in olanda, uno che perde lo scudo all’ultima giornata e che fa? Piange davanti ai suoi giocatori! Non aggiungo altro…

  43. Leggo la prima regola: siate educati. Oggi non ci riesco e mi taccio. :(((

  44. Limiti tecnici e supponenza. C’è molto da lavorare, soprattutto per la seconda.

  45. Che una parte della squadra stia remando contro (Brozovic in primis, che vuole evidentemente andarsene) è palese. Come è palese da anni che molti giocatori non abbiano la necessaria caratura (sia tecnica, che agonistica) per giocare nell’Inter.
    Spero solo che a pagarne non sia sempre e solo l’allenatore, perché aldilà della sua bravura o meno, sarebbe solo il classico capro espiatorio.

  46. Massimo Inter // 16 settembre 2016 a 09:23 // Rispondi

    Bene. Una bella e sonora legnata da perfetti sconosciuti con annessa figuraccia internazionale, forse darà una sveglia a tutti questi signori. Hanno qualità, tecnica e tanti soldi, ma non hanno forza mentale. Spero che la proprietà inizi a tuonare veramente e li inchiodi tutti alle proprie responsabilità. E spero che loro stessi dimostrino orgoglio trasformando la delusione in rabbia agonistica: ma non solo domenica, sempre. E poi ci stupiamo se i cinesi danno soldi solo a risultati centrati: fanno bene.

  47. Lasciamo perdere la partita, ma il fatto che loro avessero uno strapotere fisico e che strappassero la palla dai piedi dei nostri con estrema facilità mi lascia pensare. Sulla partita non c’è niente da dire basta vedere chi giocava: i 3 davanti la porta non la vedono, 2 asini a centrocampo e la banda del buco dietro. Non avremmo vinto neanche contro il Carpi. E se FDB deve conoscere il calcio italiano, allora deve conoscere anche il calcio israeliano. Adesso, almeno, avrà conosciuto i propri giocatori.

  48. Per me Melo, Ranocchia e Brozovic sono semplicemente scarsi e non da Inter.
    Aggiungerei anche Nagatomo (simpatico tamagochi), Palacio (purtroppo ex atleta) e D’Ambrosio.
    Suning ha bisogno di tempo come l’allenatore (che spero non venga cambiato)

  49. Poco da dire, figura barbina. Ora FDB sarà sotto tiro per aver sbagliato formazione, ma credo che lui abbia meno colpe dei giocatori: noi siamo l’Inter e chiunque vada in campo ha il dovere di dare il massimo e soprattutto di vincere contro formazioni da calcio amatoriale.
    Claudio – Parma

  50. Non se ne puo’ piu’. Stufi di vedere simili figure pero’ se vai alla guerra con i feriti anziche’ quelli sani perdi di sicuro. Perche’ una formazione del genere priva di quei pochi che possono dare sicurezze ? Prima si deve provare ad andare in vantaggio poi fai il turn-over..Gente come Brozovic deve stare in tribuna fino a quando si e’ consumata di rabbia. Altri li abbiamo gia’ visti tante volte ed i loro limiti sono ormai conosciuti. Perche’ ancora in campo?

  51. Ricordo quando sia Ranocchia tre anni fa sia Brozovic quest’anno sono stati rifiutati alla Juve per non rinforzare un diretta concorrente, ci siamo riusciti solo con Hernanes mentre la Juve di fregature ce ne ha date a iosa. A livello europeo siamo ormai considerati di 3 fascia per cui in un lontano futuro eventuali CL ce le giocheremo nei gironi con squadre impossibili.

  52. Una prestazione come quella ieri sera sono difficili da digerire..io li non gli avrei nemmeno fatto fare la doccia, li avrei mandati a lavare i cessi di san siro..non è una squadra di calcio al di là di seconde linee o allenatore o quello che si vuole!! Se una squadra israeliana merita di darti 4 pere non hai alibi..ti devi solo vergognare di essere un calciatore di serie A..e siamo solo all’inizio..si toglieranno tante soddisfazioni..le squadre che ci incontrano

  53. se è come dici tu non si sacriferebbero neanche in allenamento, per cui non avrebbe senso convocarli

    • Evidentemente non solo non hai mai visto un allenamento di una squadra di Serie A in vita tua ma non non sai neppure come funzionano le cose oggi: squadra tornata da Pescara domenica notte, un giorno di riposo, uno di defatigante e un solo vero allenamento, uno solo, prima di un’altra partita.
      GLR

  54. Squadra pensata male e costruita peggio, affidata ad un allenatore mediocre che non ha esperienza nel calcio italiano. I risultati non potevano essere che questi.
    Il problema principale era la difesa: i difensori sono gli stessi dell`anno scorso, con Miranda che ha un anno in più. A centrocampo non è stato risolto il problema del regista, siamo pieni di trequartisti di medio valore, due TOP Icardi e Handanovic pochi per una squadra da 3 posto. Max

    • Questa è un’analisi da fine marzo, sui titolari, che non c’entra niente col tema. Siamo alla quarta partita stagionale, la prima giocata dalle seconde linee, stiamo sul pezzo, grazie
      GLR

  55. Matteo Rivoli // 16 settembre 2016 a 10:48 // Rispondi

    Caro Gianluca che dire io a molti di quelli che hanno giocato ieri sera gli vieterei anche l’ingresso alla pinetina e se si potesse risoluzione immediata del contratto.

  56. Io lavoro in ambito sanitario e da più di dieci anni abbiamo il contratto nazionale scaduto, ma non per questo non rispetto i nostri pazienti e i miei compiti.

    • Non confondiamo il mondo reale e la gente reale col mondo dorato e dei viziati del pallone. Per rispetto della gente reale.
      GLR

  57. è inutile cercare scuse,la squadra di ieri sera era per 5/11 da retrocessione. tre li avevamo addirittura in difesa! e poi basta Medel in regia, anche un somaro capisce che non sa toccare la palla (è solo un discreto difensore).
    basta Melo, Nagatomo, D’Ambrosio, Ranocchia (che se viene a giocare a calcetto con me in paese sarebbe il peggiore).

  58. Ma io mi domando…i vari Ranocchia, Felipe Melo e Brozovic non hanno un po’ di amor proprio????
    Non mi metto neanche a parlare di amore per la maglia (mi piacerebbe anche conoscere chi disegna obrobri come quella di ieri sera) ma questi non hanno neanche un po’ di dignita’ e di vergogna…poi sentendo certe dichiarazioni post-partita (tipo Ranocchia) penso che oltre al campo bisognerebbe togliergli anche la libertà di parola.
    Se penso che questo é stato anche capitano dell’Inter poi…

  59. ..e adesso tutti addosso a De Boer!!! Si parla già di ultima spiaggia, di esonero imminente..ma per favore..certo De Boer è stato un errore, se non altro perchè non conosceva la realtà italiana ma le colpe sono di altri..abbiamo passato un’estate a domandarci cosa voleva fare Mancini, abbiamo giocatori che non hanno spirito di squadra, non hanno unità di intenti, non hanno un leader, la società latita, ma la colpa è di De Boer…così non se ne esce….

  60. Credo in fondo non sia un problema di soldi, ma da quello che presumi, sembra davvero che si stia stilando una sorta di lista, una sorta di possibili “esuli cinesi”; di quei giocatori che la società non vuole cedere alla concorrenza e piuttosto li manda in Cina.
    Presumo che giocatori come Jovetic e Brozovic possano anche rispondere “vacci tu a giocare in Cina”.

  61. Sono rimasto di sasso guardando la partita: al di là della figuraccia storica terribile, anche io ho avuto il tuo pensiero sulle “seconde linee” scazzate e demotivate.
    Questo atteggiamento denota una mancanza totale di professionalità, che da giocatori di serie A non è accettabile.
    Dopo una partita del genere servirebbe una figura forte (allenatore o dirigente) che li metta in riga sul serio.
    Un solo appunto a FdB: se questo è l’impegno che ci mettono in partita, in allenamento cosa fanno??

  62. Il concetto e’ perfetto, i tre citati poco coinvolti, svogliati. E’ bastato vedere come Melo, uscendo camminando dal campo, abbia voluto sintetizzare il suo atteggiamento. Inoltre nello stadio non “sentiamo” l’allenatore, passa inosservato. La lingua non aiuta, chi lo ha scelto doveva pensarci bene. Tanta pazienza!

    • Saper bene l’italiano per parlarlo con Ranocchia e altri non mi pare fondamentale. Tra poco lo parlerà e qualcuno non capirà lo stesso.
      GLR

  63. Solo una cosa… non si possono fare queste figure di m&rd@… A gennaio prima di nuovi acquisti è necessario provvedere a cessioni di gente che non ha, non dico attaccamento alla maglia (troppa grazia…) ma nemmeno orgoglio personale e professionale…

  64. Partita deludente, sembra che se non sei un titolare sei giustificato a cazzeggiare per il campo. Siamo più o meno tutti consapevoli della squadra in costruzione, ma vorrei anche vedere costanti passi avanti mentre certi giocatori vedendoli ieri sera sono decisamente peggiorati. Purtroppo i risultati non aspettano nessuno.

  65. Ciao Gianluca, non sarebbe stato meglio svendere i sopra citati giocatori, magari pagando pure parte dell’ingaggio, ma con la speranza di ridurre la possibilità di un’ennesima esclusione dalla CL che sarebbe molto più deleteria a livello economico? Per quanto riguarda Brozo non credo abbia le stimmate del fuoriclasse per cui mi sarei “tappato il naso” e avrei fatto lo scambio con Lichtsteiner. Per concludere sono convinto che anche DeBoer el ga de disedàs! Buona giornata e sperèm che la se giri!

    • Ci hanno provato a svenderli e a piazzarli altrove. Alcuni hanno detto no. Siamo qui per riprenderci l’Inter. Ho visto.
      GLR

      • Lichtsteiner comunque sarebbe più utile del brozo attuale… e non si può nemmeno asserire che sia facile dirlo adesso: si vedeva anche prima…
        Qual’è stata la sublime logica che ha guidato le scelte? I tifosi possono banfare e esibirsi in stramberie dialettiche (anche se sarebbe meglio, almeno per pudore, cercare di non apparire dodicenni a vita), le società devono saper fare.

  66. Io (guardando dal di fuori e da tifoso milanista) ho un altro sospetto. Potrebbe essere che si stia pagando il fatto che ci siano state lacune nella preparazione, dovute anche ai problemi tra tecnico e societa’..

  67. Quello che non capisco è come sia possibile – da anni – che solo la nostra amata Inter possa incorrere spesso e volentieri in debacle cosi impietose… c’è modo e modo di perdere le partite. Lo ‘show’ di ieri sera è inaccettabile e secondo me il motivo principale è relativo soprattutto ad un aspetto umano (e parlo sia dei giocatori sia della società) prima ancora che tecnico. Il che rende tutto ancora più complicato…

  68. Presumo che FdB abbia fatto il seguente ragionamento: domenica c’è la Juve quale occasione migliore per mischiare le carte e dare spazio alle seconde linee, così vediamo chi “merita” di stare nel gruppo. E’ evidente il fallimento dell’operazione ma è altrettanto evidente come taluni giocatori abbiano zero stimoli da quando è arrivato l’olandese alla faccia del lauto compenso che intascano a fine mese.

  69. AngeloNerazzurro // 16 settembre 2016 a 12:24 // Rispondi

    Sul primo gol Con Murillo fuori Medel doveva mettersi centrale e non stare con Palacio fuori area a cadere per finta su una finta trattenuta, era lì a fare il movimento, non per fermare veramente l’azione!
    È un esempio di un giocatore che d° sempre tutto, ma per farti capire con che spirito vedo i giocatori dell’Inter scendere in campo. Per finta! Poi gli ultimi 10 minuti fanno quelli che battono veloci i calci d’angolo e si lamentano del tempo perso.

  70. Della partita inutile parlare, si commenta da sola, piuttosto GL ti ho seguito attentamente ieri sera e concordo pienamente quando dici che alcuni giocatori, oramai consapevoli di essere ai margini del progetto Inter, remino contro e non si impegnino a fondo quando giocano. Ma se non ne hanno voglia che se ne vadano, salvo però nel momento di andarsene, cambiare parere xké quella tal squadra non aggrada. Allora tabula rasa, via a gennaio, in campo i primavera

  71. hai centrato il problema individuando i giocatori che non hanno alcuna voglia di sacrificarsi. Una curiosità: sei riuscito a rivedere una seconda volta anche questa partita? Se sì, ti vuoi proprio male…

  72. Ma come, secondo i soloni pseudo esperti di calcio (o pallone) oratoriale, non dovevamo vincere “matematicamente”? Le vittime sacrificali designate non dovevano essere i carneadi del H.B.S. da affrontare con le seconde linee per far riposare i nostri big? La verità è che loro al momento sono molto più squadra di noi ed essendo più forti, a mio avviso, del Chievo, Palermo e Pescara non era un’eresia pronosticare che ci avrebbero messo in difficoltà e una figuraccia puntualmente verificatisi.

  73. FDB non conoscerà il campionato italiano, ma in Europa non ha scusanti in quanto deve schierare la migliore formazione tanto domenica non ci sarà partita. Il calcio moderno è un fatto di squadra compatta e veloce e non di figurine tipo UTD. Sassuolo insegna.

  74. Stefano (cisco) // 16 settembre 2016 a 13:24 // Rispondi

    ciao Mitico cosa dire…è una sofferenza vedere un’INTER cosi’…soffro più io sul divano che certi giocatori in campo…si parla già di esonerarlo?
    Spero di no ci vuole tempo…però deve imparare in fretta …al tifoso conta solo la vittoria…poi il bel gioco!!!

  75. E’ strano e buffo constatare che l’Inter ha speso un fottio di soldi sul mercato, rinforzandosi, e nella competizione più importante della stagione schieri le riserve della passata stagione. Buffo e deleterio, a giudicare dalla prestazione di ieri sera. Condizione figlia della fretta, delle cose fatte all’ultimo momento e di una malcelata improvvisazione. La cosa buona è che siamo (solo) all’inizio, indi si può/deve correggere il tiro senza perdere la testa.

  76. Gara da archiviare subito. Ha dato secondo me queste risposte: la certezza che Ranocchia e Melo abbiano fatto il loro tempo in questa squadra. Brozovic difficile da decifrare (vuole andare via?) Medel che a mio modesto parere in questa squadra potrebbe essere utile a condizione che lo si metta a fare ciò che sa fare, magari al posto di Ranocchia o a recuperare palloni sorretto da centrocampisti in grado di gestire il gioco. Confusione totale De Boer avrà il suo bel da fare. Amala

  77. Non comprendo come sia possibile essere catastrofisti con l’allenatore, che è arrivato un mese fa e non può risolvere tutto in così poco tempo. Avesse in mano una squadra di fuoriclasse… e non è il caso.
    Inoltre non abbiamo neanche dei buoni giocatori in panchina, vedi ieri sera.
    A dicembre ne parliamo. Un saluto a te e a tutti i tifosi

  78. Ugo da Forlì // 16 settembre 2016 a 14:49 // Rispondi

    Temo che molti si ‘scateneranno’ in giudizi sui giocatori e su De Boer; tuttavia noi fans e la società dobbiamo stare più vicini possibile al tecnico.
    È stata una brutta figura, ok, ma se non prendiamo insegnamenti da una partita come ieri e ci massacriamo da soli sarà difficile arrivare a essere la squadra che desideriamo

  79. Brozovic spero avesse problemi fisici. Inconcepibile il suo così scarso rendimento, specie se rapportato ai mezzi di cui dispone.
    Sugli altri, purtroppo, è più o meno il rendimento che abbiamo visto in questi anni. Possibile non ci siano dei ragazzi nella tanta decantata primavera nerazzurra da provare al posto di Melo/Ranocchia?
    Ormai questi a san siro non possono giocare: ieri ero allo stadio e ogni volta che la palla arrivava da Frog erano brusii di disapprovazione già ad inizio partita

  80. Giacomo Seneca // 16 settembre 2016 a 15:35 // Rispondi

    Non vorrei fare una giaculatoria: ahimè ero presente al collettivo scempio e da molto vicino. Non so se sia stato il campo, innaffiato prima del match, o la pioggerellina caduta tra i due tempi, ma tutti i giocatori avevano difficoltà già a stoppare un pallone, ne seguivano giocate imprecise e sbagliate. Nessuno si muoveva senza palla (forse un po’ Banega). Brozovic andrebbe multato per l’atteggiamento, altro che aumento; Melo buonuscita e ciao. Ranocchia è sì insicuro, ma ci prova perlomeno…

  81. Non lamentiamoci dell’inter c’è chi sta peggio (milan). Vi ricordo che fino a luglio giornali, giornalisti e giornalai dicevano che l’inter era sull’orlo del fallimento,dovevamo vendere TUTTI, Icardi era già a napoli con Wanda a girare il cinepanettone e che i cinesi erano venuti per vendere i climatizzatori.. Invece abbiamo tenuto TUTTI i migliori giocatori,compreso ICARDI. La nuova proprietà Suning ha speso oltre 100 milioni sul mercato (cosa impensabile solo un mese fa). Quindi un po’ di ottimismo.

  82. E’ difficile commentare dopo una prestazione semplicemente vergognosa. Non mi sento di condannare le scelte dell’allenatore; è giusto provare i giocatori che hanno giocato meno contro una squadra sulla carta molto più debole. Quello che è grave è che o questi giocatori sono molto più scarsi di quello che si pensava o hanno deciso che , visto che non sono titolari, non è il caso di impegnarsi più di tanto.
    Domenica ne sapremo di più se la Juve “passeggia” De Boer durerà poco (temo).

  83. Fino a quando non si costruirà una struttura societaria stabile, solida, e COMPETENTE Con le figurine non si costruiscono squadre e il calcio è un gioco di squadra. L’esperienza di Moratti dovrebbe aver insegnato qualcosa. I soldi per gli acquisti estivi (TEMO, TEMO) che faranno una brutta fine. Sostituire Mancini con un Signore che non parla neanche italiano più di un errore è stata una stupidaggine.

  84. Ciao Gianluca, non è nel mio stile fare certi pensieri, ma anch’io ieri sera ho avuto la stessa sensazione. Io comunque darei fiducia a questo allenatore nella speranza che abbandoni il suo stile olandese e diventi più italiano…soprattutto nei rapporti con la stampa e certi giocatori….Troppo per bene…Non siamo abituati a certi livelli di civiltà. ..saluti

  85. Massimiliano // 16 settembre 2016 a 17:41 // Rispondi

    Società e giocatori imbarazzanti (il tecnico è inadeguato ma non per colpa sua). Una mossa intelligente intanto sarebbe il siluramento di Ausilio perchè la stragrande maggioranza dei bidoni che ci ritroviamo in rosa sono all’Inter grazie a lui. Ripartire da un nuovo DS esperto e soprattutto competente è il primo tassello in modo da operare a Gennaio finalmente nella giusta maniera. Per intanto il buon Frank mi auguro non faccia mai più vedere il campo a qualche giocatore altro non può fare x ora

    • Ausilio? Veramente Ranocchia è antecedente e altri non li ha certo voluti Ausilio che anzi ha preso Banega e altri ottimi giocatori in rosa, ma il mondo quando non si conoscono le cose è bello perché si dice tutto
      GLR

  86. Ieri sera mentre guardavo la partita pensavo esattamente quello che tu giustamente hai poi detto e ribadito a Top calcio. Quello che mi rattrista è proprio vedere chi dovrebbe dimostrare qualcosa con quello che incassa ogni mese che non dia niente per la maglia. Spero che ora la società insieme all’allenatore prenda provvedimenti e li metta da parte fino a gennaio, per poi cercare di venderli. Alcuni di loro si sono rifiutati di andarsene in altre squadre. tribuna a vita. Saluti dalla Spagna.

  87. ieri mi è sembrata l’ennesima dimostrazione che ci sono i giocatori, ma non c’è la squadra…bisognerà aspettare l’ennesimo anno per vedere una squadra almeno competitiva?
    Luca

  88. Ciao, io nn capisco se sia l’etica del lavoro a mancare o l’idea che si stia svolgendo un lavoro a mancare; Io non saprei come affrontare la mia professione senza l’etica, che mi sprona a far bene nonostante i possibili dissapori con dirigenza e responsabili; peró parlo di un contesto nel quale se sbagli paghi…

  89. Ennesima figuraccia la terza di questa stagione dal 2011 (inizio inter-schalke 2-5) ad oggi non so quante ne abbiamo fatte lei è ancora convinto che è colpa dei tifosi?

    • Colpa dei tifosi? Io certi tifosi li prendo per il culo semplicemente perché un giorno Bacca è da Pallone d’Oro e l’altro è un rottame, Allegri è un top-coach e dopo il primo 0-0 è un ebete, cito volutamente esempi non interisti. Quelli come te pontificano ogni giorno che è peggiorato il calcio e sono peggiorati i giornalisti. Vero, ma pure i tifosi. E di scriverglielo in faccia, anche se lei, temo, nulla capisce di quel che scrivo. Se lo faccia spiegare e continui a fare il tifoso per cui vale sempre e solo l’ultima partita altrove. A proposito, fu una figuraccia anche Inter-Turun 0-1, giusto per stare ai giorni nostri…
      GLR

  90. Io sto dalla parte di DeBoer, francamente ha potuto disputare una sola amichevole ,pochi allenamenti e non si può pretendere che abbia già le idee ben chiare su chi e come mandare in campo; deve fare delle prove, sicuramente non ha fatto giocare le riserve per far figure. Se è bravo avrà capito di chi può fidarsi.L’unico dubbio che mi resta è la mia convinzione che è l’allenatore a doversi adattare ai giocatori e non viceversa, perché se uno non ce la fa, non ce la fa. Speriamo che Frank sia d’accordo!

  91. Ho visto una squadra che pensava di vincere facilmente. Giocatori che litigano in campo. Ognuno diceva la sua!! De Boer sta facendo le sue valutazioni, sta provando i giocatori ed è giusto così. Poi non mi sembra che De boer abbia giocato!! Il Barcellona non è diventato grande in un mese!!

  92. Ciao Gianluca, avendo visto la partita la mia impressione é che l’allenatore abbia molte meno colpe di chi é sceso in campo. Ora comprendo che abbiano giocato gli esuberi ma come si può risolvere la situazione in un ambiente incasinato come quello nerazzurro?

  93. Claudio Fusco // 16 settembre 2016 a 20:01 // Rispondi

    Scelgo tre giocatori a caso: Ranocchia, è lo stesso che ancora un po’ manda in B la Samp, e giustamente ha perso il posto pure lì. Brozovic, è sempre quello che in Verona-Inter 2-2 sbaglia 22 passaggi e perde 12 palloni. Palacio, la stagione scorsa 2 gol in 28 presenze. Nulla di nuovo sotto il sole, se non che se schierati tutti insieme, molte delle cosiddette seconde linee, faticherebbero a salvarsi in serie A.

  94. Suvvia ragazzi non siamo ridicoli tutti siamo delusi da una partita cosi ma subito mettere alla porta De Boer? Quanto tempo ha avuto per lavorare? Capello sarebbe l’ennesimo colpo di testa. Giustamente oggi poi un mio collega mi faceva notare che anche il nostro Fabio non e certamente infallibile poiché arriva da esperienze non belle con le nazionali ultimamente anche se ha lavorato bene con grandi club. Pensiamoci bene prima di allontanare frettolosamente l’ennesimo mister.

  95. Quando assistito ad uno ” spettacolo” del genere, capisci che l’allenatore è il meno responsabile…..signori, qui parliamo di atleti, strapagati e viziati, che ieri sera hanno avuto un atteggiamento vergognoso, senza voglia, addirittura quasi giocassero “contro” …forse Nagatomo, Palacio e anche Ranocchia li salvo per i limiti tecnici o fisici, ma Melo e Brozovic proprio no…indisponenti è dire poco…

  96. Quella di ieri è stata una partita indecorosa e non c’è molto da aggiungere. Sono però convinto che la squadra riuscirà a dimostrare, nel tempo, il suo vero valore. Trovo comunque grave il pessimo atteggiamento che i media hanno nei confronti dell’Inter. Il titolo della GdS, per esempio, è davvero inguardabile e poco professionale. Anche in questo settore c’è da lavorare. Sempre Forza Inter!

  97. Ogni testa é un piccolo mondo…Questa frase mi arriva sempre, ecco perché spesso mi arresto e non commento. Un’altra massima? Anzi no,una verità, il pessimismo cronico esiste davvero, leggo, provo a comprendere, interpreto. Sono arrivato a leggere i tuoi editoriali e poi scorrere giù,e leggere direttamente i tuoi commenti. Sono interista e lo sarò per sempre, esulto e ci sto male, vorrei questo o quel giocatore, ma é la maglia che amo! Un bebè sa che FDB non ha colpe. e noi?!

  98. lorenzo sinapi // 16 settembre 2016 a 23:44 // Rispondi

    A me veramente sembra evidente che il problema è essenzialmente la condizione atletica. A metà del secondo tempo abbiamo subito un contropiede 4 contro 3. speravo rinvenisse qualcuno ed invece è spuntato un quinto giocatore avversario…….

  99. Se c’è da tagliare una testa, non è certo quella di De Boer, ma quella di chi l’ha scelto. Se è vero che è stato Thohir, dotato di competenze calcistiche a dir poco vaghe, è un fatto surreale: che fine ha fatto il detto “Sutor ne ultra crepidas”? (in inglese “offelé fa el to mesté”…)

  100. Terzini: leggo che Nagatomo e D’Ambrosio sono scarsi – e concordo – penso che Santon non possa giocare nell’Inter sia per la fase difensiva che per quella offensiva, tuttavia abbiamo questi e ci possiamo – al momento – fare poco.
    L’anno scorso avevamo Telles e JJ, abbiamo solo visto transitare Erkin, ma non ci è piaciuto nessuno.
    Se ci manca un centrale = diventa titolare Ranocchia!
    Per quanto bravo: quanti miracoli dovrebbe fare Handa?
    Infatti abbiamo subìto gol in tutte le partite.

  101. E’ ridicolo spiegare questa debacle con i giocatori che remano contro volutamente (come dire: giocano per perdere) piuttosto che semplicemente ammettere che nel complesso (una squadra non è fatta di 11 fissi) la squadra è relativamente modesta, rispetto alle aspettative.
    Chi ha anche solo un minimo praticato sport sa che nessuno gioca per perdere. Mi ricorda certi genitori che per non ammettere quanto i figli siano stolidi, insistono con il “non vuole impegnarsi”. I rimedi inutili di conseguenza

    • Vedremo alla lunga chi avrà ragione. Tanto alla prossima vittoria ti sembreranno tutti campioni. Ne ho viste troppe e faccio sport per sapere chi ha voglia di soffrire e chi fa finta
      GLR

  102. Fabio Sartirani // 17 settembre 2016 a 11:21 // Rispondi

    L’altra sera hai detto che la società non c’entra niente con la figuraccia fatta. Però la società ha cambiato allenatore il 9 agosto, ha allestito un reparto offensivo con 9 giocatori quando in difesa la prima riserva è Ranocchia, e quando De Boer è a rischio cazzata (il 3-5-2 di Verona, o schierare in blocco le seconde linee in EL quando nessuna era in forma) non interviene mai prima. Poi ha fatto la campagna acquisti senza porsi il problema della lista Uefa. Per me c’è confusione.

  103. spero che i lettori dei tuoi editoriali siano tutti 13enni e non persone con 30/40 e più anni, perchè leggendo i commenti credo siano bambini delle medie.
    La differenza la fa sempre l’impegno, lo studio, il lavoro e la costanza: a parità di tutto questo forse (e dico forse) c’è da considerare l’aspetto tecnico dei giocatori.

  104. Nessuno è più grande dell’Inter. Fatta doverosa premessa, mi auguro che la nuova società protegga l’allenatore seriamente anche attraverso comunicati stampa, perché è ormai insindacabile che l’incrociatore nerazzurro è l’obiettivo principe di parecchi suoi detrattori in chiara malafede.Sento cose su De Boer che definire strampalate è fare un complimento a chi le ha pronunciate. Sembra si parli di un novellino che ha cominciato l’altro ieri ad allenare. Non bastassero i titoli vinti da giocatore, il suo Ajax è stato apprezzato per la grande organizzazione tattica e lo stile di gioco, oltre che per i quattro campionati vinti di fila. E non è così scontato come predicano gli “esperti” che considerano l’eredivisie, una sorta di campionato per dopolavoristi.L’alternativa Capello paventata ai quattro venti, sembra figlia dei buoni uffici di cui gode Don Fabio. Domandare ai russi per informazioni o alla Roma cui ha salassato le casse per fargli vincere lo scudetto del Giubileo.C’è un allenatore che è arrivato praticamente all’inizio del campionato con una squadra slegata e con i giocatori chiave in vacanza o arrivati da una settimana appena. A margine di questo stiamo commentando una partita persa con giocatori che hanno ormai una credibilità pari allo zero. Così com’è strutturata la rosa, c’è poco da fare turn over. Puoi al massimo permetterti un paio d’innesti puntando sui cambi per fare rifiatare i titolari. I giocatori buoni stanno arrivando, qualcuno è già arrivato. Il resto lasciamolo a firmare autografi alla Pinetina in attesa dell’Au – esilio.

  105. ” …Evidentemente non solo non … ecc., ma non non sai neppure come … tornata da Pescara … notte, un giorno di riposo(?), uno di defatigante e un solo vero allenamento, prima di un’altra partita.” (by GLR)
    Bene !
    E quelli che non hanno giocato a Pescara ?
    Cosa dovevano ‘defatigare’ o … defecare ?
    Finalmente l’hai detto:”non si allenano! Non si sono mai allenati…”
    Comque ora e sempre, sostieni de Bùr !!!

  106. Situazione ampiamente preventivabile ed addebitabile all’inesperienza della nuova proprietà cinese. La situazione allenatore avrebbe dovuto essere la prima immediata questione da affrontare e risolvere dopo l’insediamento della proprietà anziché tergiversare. Rimango dell’idea che sarebbe stato meglio affidarsi a Mancini (lasciandogli carta bianca come lui richiedeva) e alla sua conoscenza della piazza nerazzurra e competenza calcistica anziché scommettere su soluzioni alquanto improvvisate.

  107. Ho appena saputo di Brozovic non convocato per motivi disciplinarii… E se fa quasi che tu Gianluca fossi stato nei spogliatoi con loro.. Hai anticipato, quello che probabilmente sta succedendo nello spogliatoio Inter. Complimenti sinceri! L’esperienza non è acqua. Non vedi una situazione simile a quella di Cannavaro… Quando il giocatore spingeva in questa maniera la sua cessione alla Juventus ?

    • No, per nulla, quel calcio, quel ‘sistema’ fatto anche di ricatti non c’è più…
      GLR

      • Mi fido di quel che dici ma, tralasciando la vicenda brozovic di cui parlava l’altro utente, volevo farti notare qualche episodio “curioso”, tipo quando chiami il sassuolo per chiedere info su berardi e ti risponde marotta dicendoti no. Forse non ci sarà più la Gea ecc ecc però qualche dubbio mi viene sempre

  108. mou battuto da mazzarri, altro tecnico incompreso da tifoseria interista impaziente e che sa solo dare colpa agli allenatori di turno!

    • Ve beh, ma la storia non la fa una partita…la dimensione di Mazzarri resta comunque inferiore a quella di Mourinho. Ora non esageriamo.
      GLR

Lascia una risposta

Le 4 regole del commentario:
1. Siate educati: i commenti ad personam saranno ignorati
2. Scrivete in italiano, il congiuntivo non è una malattia degli occhi!
3. Non è una chat: se volete conversare tra voi, io che ci sto a fare?
4. La lunghezza del commento non può superare i 500 caratteri (spazi compresi)
Viva l’Inter!


*

 caratteri disponibili