15C: Napoli-Inter 3-0

MARCATORI: Zielinski 2′, Hamsik 6′ p.t., Insigne 7′ s.t.
NAPOLI (4-3-3) Reina; Hysaj (dal 17′ s.t. Maggio), Albiol, Koulibaly, Ghoulam; Zielinski, Diawara, Hamsik (dal 31′ s.t. Rog); Callejon, Gabbiadini, L. Insigne (dal 13′ s.t. Giaccherini). (Rafael, Sepe, Chiriches, Maksimovic, Stinic, Allan, Jorginho, R. Insigne, El Kaddouri). All. Sarri
INTER (4-2-3-1) Handanovic; D’Ambrosio, Ranocchia, Miranda, Ansaldi; Brozovic, Kondogbia (dal 10′ s.t. Joao Mario); Candreva (dal 31′ s.t. Palacio), Banega (dal 1′ s.t. Eder), Perisic; Icardi. (Carrizo, Berni, Andreolli, Murillo, Nagatomo, Melo, Jovetic, Biabiany, Gabriel B.). All. Pioli
ARBITRO: Rizzoli di Bologna (Di Fiore-Dobosz/Passeri; Tagliavento-Celi)
NOTE: Spettatori: trentamila circa. Ammoniti: Ranocchia, Ansald, Joao Mario (I), Zielinski, Albiol (N). Recuperi: 2′ p.t., 0′ s.t.

Il Napoli era dato in crisi ma è squadra. L’Inter no. A questo punto dobbiamo prendere definitivamente atto che molti giocatori sono stati sopravvalutati. Ogni centrocampo e difesa ci è superiore. Ovviamente l’ottuso parlerà ancora dell’allenatore, del portiere, del singolo in genere. Il boccalone intanto crederà a Simeone e Messi pronti a venire all’Inter. Ogni volta ci si illude che questa Inter riparta, ogni volta non lo fa. Certo che non è facile fare risultato a Napoli e che a Napoli si può perdere senza troppi drammi ma chi si è messo nelle condizioni perché fosse obbligatorio strappare almeno un punto al San Paolo? Ed invece l’Inter ha subito quello che ha fatto alla Fiorentina lunedì scorso, ossia subito sotto e poi ancora sotto, ma il Napoli non ci ha mai concesso la benché possibilità di un risveglio, anche perché Pepe Reina stavolta era in serata. Il Napoli che ne aveva vinta una delle ultime sei, Champions compresa, ci ha archiviato in cinque minuti. Zielinski e Diawara costati assai meno dei nostri centrocampisti li hanno facilmente annichiliti, ma qui inutile soffermarsi ogni volta su questo e su quello. Abbiamo anche i tifosi ad personam: quelli che stanno con Mancini o con de Boer, comunque con chi non è più qui e che manco si rendono conto di quanto si coprano di ridicolo a soffermarsi sempre e solo dell’allenatore cambiare, poi i competenti che stanno pure contro Icardi o Handanovic, perché neppure capiscono che non è calcisticamente normale salvare ogni volta la pelle solo se segna l’attaccante o il portiere para tutto.
Poi ci sono i giustificazionisti in servizio permanente effettivo, anche per un indifendibile Ranocchia: faccio finta di dimenticare il cartellino giallo stupidamente preso nella metà-campo avversaria dopo nemmeno 5 minuti, ma riguardatevelo almeno nel discinetico tentativo di calciare di via il pallone col piede sbagliato nel primo gol, ma riguardatevi anche la leggerezza con cui Miranda, ancora una volta, va a contrastare Albiol sul terzo gol. Siamo in doppia cifra quanto a distanza dall’Europa e abbiamo perso la metà delle partite giocate: 10 su 20.
La squadra è stata costruita male e da troppe teste, non si possono avere due allenatori già in estate e dirigenti che devono chiamare in Cina anche per farsi autorizzare un rimborso spese per prendere un taxi e via dicendo. Va bene, sono cose che si sanno a memoria, che sono state raccontante e denunciate. Inutile tornarci sopra ogni volta, perché stiamo andando male oltre il preventivabile.
Ho contezza che i signorini nostri si impegnino più adesso con Pioli che prima con de Boer, altra faccenda che avevo denunciato a suo tempo, ma i risultati non cambiano. E se non cambiano vuol dire che forse abbiamo sopravvalutato i nostri giocatori o, certamente, la loro possibilità di coesistere come squadra. Brozovic ultimamente si dà un gran da fare, ma quando sta con Joao Mario, entrambi vanno oltre al linea della palla senza far caso l’uno dove sia l’altro. Si era già visto con la Fiorentina, quando Pioli era stato costretto a togliere Banega e a mettere Melo per ridare un po’ di equilibrio. Si è rivisto stavolta.
Questo è solo un piccolo, si fa per dire, esempio, di come non si gioca a calcio: è uno sport di squadra, non di singoli con la stessa casacca.
Meglio ripiegare le illusioni, perché per andare in Champions servirebbero almeno 50 punti e l’Inter di oggi, avendo perso la metà delle partite giocate, non può farli. C’è una statistica impietosa sull’approccio alle partite dei nostri: dei 31 gol incassati tra campionato ed Europa League, già di per sé un’enormità, 9 sono stati subiti nei primi dieci minuti, 12 nei primi 15 minuti: praticamente il 38% dei gol gli avversari li hanno segnati nel primo quarto d’ora dei due tempi: nessuno ha fatto peggio in Serie A. Pensiamo a centrare il traguardo minimo: l’Europa League, piantandola di affastellare chissà quali calciatori nel mercato invernale, visti i soldi buttati, anche se almeno questo non pare più un problema.
Qui però prima di far arrivare altra gente, bisogna mandarne via parecchia.

Highlights
2′ da Hamsik, sponda di Callejon, a Zielinski che trafigge Handanovic 1-0
5′ da Zielinski a Hamsik che di sinistro raddoppia 2-0
11′ Gabbiadini impegna Handanovic
20′ Icardi si gira e chiude a lato
21′ Reina in uscita mura Icardi in girata 
34′ Icardi tira, Reina c’è
36′ Bolide di Gabbiadini, Handanovic respinge 
48′ Destro a giro di Perisic fuori di poco
51′ da corner Handanovic  smanaccia, debole Miranda su Albiol e Insigne gira in rete 3-0
57′ da Insigne a Hamsik, Handanovic para
65′ Gabbiadini sul primo palo,  Handanovic c’è
69′ Sinistro  da centro area di Candreva, Reina si supera
89′ Cross di Brozovic, di testa Perisic conclude a lato

 

 

 

 

 

 

155 Commenti su 15C: Napoli-Inter 3-0

  1. Ora a mente fredda, sbollita un poco la rabbia, ci può stare perdere a Napoli in questo momento di instabilità tecnica, dopo due partite buone, stasera inizio timido e choccante uno/due del Napoli, pallida reazione e il terzo gol fiacca ogni velleità, ora la stagione è compromessa, e non da oggi, per quel che riguarda posizioni di vertice, spero in miglioramenti futuri ma a breve perché 10 sconfitte in 20 partite ufficiali stagionali è avvilente e sopratutto altro che proclami e sogni di vario genere,..vero Tronchetti…., qui c’è da lavorare a testa bassa e salvare la stagione al meglio possibile, magari anche puntando, da gennaio, alla Coppa Italia oltre ad una risalita in classifica….

    • Lo so, c’è del razionale in quel che scrivi… ma avanti così, ci sta di perdere con tutti tra un po’… adda passà ‘a nuttata, dicono a Napoli, ma qui ‘a nuttata, cifre alla mano, non passa mai…
      GLR

  2. Pasquale Somenzi // 3 dicembre 2016 a 00:00 // Rispondi

    Così come quando iniziò Roma-Inter e l’Inter in quel momento era la squadra che non perdeva in campionato da più giornate e dopo 5 minuti era già sotto, anche oggi che avevo segnalato come l’Inter fosse rimasta l’unica squadra che in campionato non aveva ancora subito 3 reti in una partita, dopo 5 minuti era già 0-2 così da avere più possibilità di interrompere questo effimero record. Ancora un’altra tradizione positiva spezzata, infatti il 2 dicembre l’Inter aveva perso solo con la Lucchese nel lontano 1951. Dopo la vittoria ad Empoli sono ora 8 le trasferte consecutive con almeno un gol subito, tra Italia ed Europa e l’ultima serie uguale era stata nel 2015 dopo Empoli-Inter 0-0 del 17 gennaio e l’Inter subì reti per 8 trasferte tra campionato, coppa Italia ed Europa League, prima di vincere a Verona per 0-3 l’ 11 aprile. La cosa curiosa è che anche allora nella serie di 8 trasferte c’erano Atalanta, Sampdoria e Napoli come nella serie attuale.
    Pasquale.

    • Ah, Pasquale, Pasquale…se l’Inter fosse brava in campo come lo sei tu in statistica, saremmo vicini alla terza stella. :-)
      E invece qua continuiamo a vederle, le stelle…
      Ciao, R.

  3. Aldo Giuseppe Crotti // 3 dicembre 2016 a 00:06 // Rispondi

    Ennesima conferma di una stagione di sofferenze! Aver perso dieci gare su venti ufficiali dimostra l’inadeguatezza della rosa. la colpa è della società!!!

  4. Squadra disunita e senza voglia. Probabilmente, gia’ finito il presunto idillio con Pioli. Ora, riorganizzare la societa’ sul modello delle migliori europee, creare un gruppo omogeneo e forte di giocatori (meglio se con una base italiana), creare una cultura del lavoro e vittoria.

  5. Ecco, appunto…sintesi perfetta… Eppure sono stati comprati un mucchio di attaccanti e centrocampisti offensivi e niente difensori!!! Dirigenza geniale. Che ci vadano loro afc!!!

  6. La sconfitta a Napoli ci può stare, ma così è davvero deludente. Ormai il fallimento di questa stagione è certificato e per risalire la china ci vorrà una programmazione di un certo spessore e in questo senso bisognerà prima vendere. Si potrebbe dire che Pioli potrebbe provare a cambiare lo schema, magari ad inserire qualcuno tipo Gabigol per vedere almeno di che pasta è fatto, tanto per perso, ma la dura realtà è che questi giocatori non riescono a fare squadra perché diversi non sono da Inter.

  7. Era proprio la partita piu’ difficile che ci poteva capitare in questo momento, la squadra deve liberarsi dei pesi morti (vedi D’Ambrosio, Ranocchia, etc) mettere un centrocampista in piu’ e un ala in meno (oggi abbiamo iniziato la partita con 6 giocatori offensivi di cui almeno 3 non sanno cosa vuol dire “fase difensiva”) rendere la squadra piu sicura e la difesa piu’ coperta. Il gol prima o poi arriva e comunque puoi sempre cambiare in corsa e diventare piu’ offensivo. AMALA

  8. Completamente d’accordo..spero che qualcuno in società capisca che servono determinati giocatori, un metronomo a centrocampo oltre ai terzini e ai centrali (anche se amo ancora chiamarli stopper). le figurine in attacco non bastano inoltre ne siamo ben forniti (jojo) e che nessuno vuole nemmeno in regalo. confido in Pioli, mi sembra saggio, ammesso lo ascoltino!

  9. Guido dalla Croazia // 3 dicembre 2016 a 00:54 // Rispondi

    Accendo il televisore con qualche minuto di ritardo. Il telecronista croato grida: “Siamo al sesto minuto, e siamo già 2-0 per il Napoli”. Spengo il televisore. Bastaaaaaa!

  10. Abbiamo buoni giocatori ma nessuno fa fare il salto di qualità (a parte icardi). Banega doveva essere il leader del centrocampo ma è un problema più che una soluzione. Miranda involuzione tremenda. Stagione andata, finita qua. Colpa di una gestione scellerata e si pagano le conseguenze sul campo. Sono convinto che con un ambiente cm l’anno scorso si poteva arrivare 2 o 3. Rovinato tutto, ora sta a suning rifondare definitivamente acquistando talenti puri.

  11. AndreaIbiza // 3 dicembre 2016 a 01:14 // Rispondi

    In seconda liceo la mia prof di italiano giudicò così un mio tema sul primo canto dell’inferno: “Non ho parole ma solo parolacce, voto 2–“. Copio e incollo per questa società e squadra di pagliacci!!!

  12. Andrea Montrasio // 3 dicembre 2016 a 01:26 // Rispondi

    da tifoso a dir poco schifato dall’atteggiamento e dall’impegno dei giocatori dato fino ad oggi…i bonus sono finiti….basta!

  13. Sarri ha ammesso di aver preparato la partita sull’inserimento dei propri centrocampisti (che hanno poi segnato 2 volte già nei primi 5 minuti), contando sulle difficoltà a fare FILTRO da parte di Kondogbia, Brozovic e Banega.
    E’ poi ovvio che se si parte male, si perde fiducia, compattezza e si rende ancora di meno!
    Metterei da parte questa partita, considerandola un INCIDENTE DI PERCORSO e cercherei di ripartire subito!
    L’allenatore ha capito bene i problemi ma non ha certo la BACCHETTA MAGICA!

    • Ma si, 10 incidenti di percorso su 20 partite giocate: la metà…credo che manco un miope neo-patentato andrebbe a sbattere tanto spesso
      GLR

      • Bella battuta! Comunque il neo-patentato è Pioli e gli si deve concedere qualche incidente all’inizio del suo percorso. Poi se neppure lui riuscirà a mettere ordine nel gruppo allora sì che potrò dare giudizi trancianti anche su alcuni giocatori. Ora,nonostante questi risultati,non me la sento perché hanno avuto molte attenuanti dovute ad allenatori scellerati e società confusionaria!
        Se il gruppo funziona tutti rendono di più e possono dare il proprio contributo in rapporto ai propri limiti!

  14. Torno a dire che chi fa il mercato non ha pensato minimamente a cosa serviva ed ha comprato tante figurine che oggi fanno solo danni e non danno mai idea di squadra. Troppe mezze figure e troppi ruoli scoperti. Non era certo colpa di De Boer ed ora nemmeno di Pioli ma questa squadra non puo’ sopportare il modulo attuale per mancanza di interpreti adatti. Se hai dei limiti strutturali devi giocare abbottonato e magari di rimessa con un 4-4-2 scolastico. Rosa da rivoltare come un calzino…

  15. A questo punto ??? Il cuore in pace l’avevo messo gia’ da qualche mese, guardiamo avanti, le possibilita’ economiche ci sono e Suning agira’di conseguenza.
    Lasciamo stare i voli pindarici ( Messi ) per sistemare questa armata Brancaleone serve meno, come dicono a Napoli ” A da passa’ a nuttata “.

  16. Mah, ormai dobbiamo sentenziare che questa stagione finira’ come la scorsa se non peggio…per me la stagione passata è stata migliore…fino a Natale abbiamo fatto schifo nel gioco, ma almeno siamo stati primi sempre con un minimo di illusione di poter arrivare almeno terzi…vabbe vedremo la prossima…

  17. Ciao Gianluca forse qualche giocatore sarà stato sopravvalutato e leviamo pure il forse ma non credi che questa rosa abbia problemi strutturali? Esterni difensivi non all’altezza, centrali imbarazzanti dice anche Miranda ha perso smalto e convinzione…centrocampisti bravi solo con palla tra i piedi ma inutili e nulli tatticamente quando si tratta di difendere…salvo l’attacco anche se una buona fase difensiva parte dal pressing degli attaccanti…cose che inon hanno per loro caratteristiche

  18. Stesso approccio che abbiamo avuto con la Roma, sconcertante! Ormai anche L’ EL sembra un miraggio, non resta che salvare per quanto possibile la faccia e organizzare una società più seria per il futuro… PS: basta Ranocchia!

  19. si, sono sopravvalutati. Infatti a gennaio dovremo vendere, ma non comprerà nessuno, a meno di fare un Black Friday con un compri due, paghi uno.

  20. Brandoni Antonio // 3 dicembre 2016 a 08:46 // Rispondi

    Ciao GLR. L’ ho già scritto e lo ribadisco, sono scarsi. Non basta vestire la maglia dell’ Inter per diventare campioni. Ci vogliono testa, cuore, polmoni caratteristiche che i nostri non hanno. La classifica non mente, dammi retta Gianluca: sono scarsi.

  21. La società Inter deve per forza vendere o svendere diversi giocatori perché questa squadra così com’è si sta rivelando incompatibile, altrove poi giocheranno da fenomeni ma qui stanno facendo solo danni. Non penso che a gennaio le cose si stravolgeranno ma basta giocare così!

  22. Dopo 20 partite (e 10 sconfitte) non c’è molto da dire. In classifica siamo nella posizione che meritiamo. A questo punto cercherei di proteggere meglio la difesa (oggettivamente carente nei singoli) con centrocampisti più difensivi per non imbarcare queste quantità industriali di gol. Davanti non può essere sempre e solo Icardi a tirare la carretta; bisogna affiancare stabilmente un altro attaccante di ruolo.

  23. Caro GLR, sono già passati 6 anni dall’ultimo trofeo e da allora sono cambiati solo gli allenatori,(troppi, troppi, troppi, troppi) il resto è tutto un incubo, in primis la volgarità della portavoce di Icardi, io non so se appartengo all’categoria degli ottusi o dei boccaloni, di certo soldi per lo stadio per vedere questa inter non ne spenderò più, seguirò comunque le tue ottime telecronache. un saluto Flavio da Desenzano e sempre forza inter

    • Mi pare che tu non sia né ottuso, né boccalone, visto che hai capito tutto ben prima di tanti altri che scrivono qui e parlano di cambiare ancora l’allenatore…Purtroppo l’intelligenza non arriva per diritto divino o in base al tifo
      GLR

  24. E’ un film gia’ visto. Questa squadra quando propone un gioco d’attacco e pressione alta si scopre a imbarcate clamorose. Soprattutto con il Napoli che gioca di prima e fa della velocita’ la sua arma migliore. La parola equilibrio diventa incomprensibile. A cosa serve essere la squadra che fa piu’ cross se dopo la palla la prendono sempre gli altri? Meglio giocare tutti dietro per non prenderle e dopo contropiede

  25. In serie A non puoi rischiare di prendere gol ad ogni azione avversaria. Poi la inspiegabile demotivazione e superficialità nell’approccio fa il resto. E, valutandoli oggi, potresti salvarne due o tre (e non può esser così)

  26. incolpare la difesa è molto riduttivo quando centrocampo non fà filtro . Mancini giocava con gente di sostanza a centrocampo non prendevamo goal ma neanche li facevamo…Speriamo di trovare un giusto equilibrio. mi è piaciuto molto l’ impegno di Brozovic era da tutte le parti la sua una grande partita vanificata dal risultato

  27. Ciao Gianluca, ti seguo, ti stimo e ti considero un amico….che vergogna! Non so neanche come commentare lo scempio..Non posso continuare ad andare a letto incazzato. Per fortuna nella vita c’e’ altro; per esempio ho una splendida nipotina di 16 mesi che adora suo nonno!
    Arrivederci all’anno prossimo….forse!

  28. Michele Izzo // 3 dicembre 2016 a 09:42 // Rispondi

    dilettanti allo sbaraglio. E non parlo della squadra, che pure ha una serie interminabile di giocatori non all’altezza, scarsi e per di più senza palle ne voglia di giocare indegni dei colori nerazzurri, ma di una società che, va bene la transizione dei cambiamenti di proprietà, non ne azzecca una che sia una. Ci scherzano tutti, che tristezza

  29. Ed un altro anno se ne va…tante aspettative in estate e poi si distrugge tutto in così poco tempo. Povera Inter mia…quando qualcuno deciderà di sputare il sangue come la nostra gloriosa storia impone magari non arriveremo decimi.

  30. Marialetizia // 3 dicembre 2016 a 10:08 // Rispondi

    Sono d’accordo con te. È venuto decisamente il momento di un cambio drastico in società. Ausilio ha scelto giocatori che non solo non hanno qualità tecniche da grande squadra, ma non hanno neppure qualità caratteriali e questo è grave. Quando scegli il giocatore devi scegliere anche l’uomo.
    Ultima nota: io adoro Samuel, ma all’Inter serve Materazzi.

  31. Ciao Gianluca sono d accordo con te.. aggiungo che kondogbia è un mediocre e brozovic può giocare al max sulla fascia perché perde troppi palloni… inoltre melo Jovetic e uno degli esterni bassi …a caso..non dovrebbero mettere piede nemmeno alla pinetina….

  32. Ponente nerazzurro // 3 dicembre 2016 a 10:14 // Rispondi

    Siete una squadra in crisi? I tifosi mugugnano e gli avversari vi sfottono? Niente paura, oggi c’è F.C.Internazionale Milano! Telefonateci con fiducia: nel breve volgere di pochi minuti, siamo in grado di regalare a chiunque un successo insperato e di proporzioni mai viste!
    Ricordate: F.C.Internazionale Milano, e la vita torna a sorridervi!
    Perchè una vittoria…non si nega a nessuno!

  33. 40 milioni x lo strazio di Kongdobia 45 x un doppione di Brozovic (j.Mario), 30 x uno che non si è mai visto (Gabigol) 15 x il ridicolo Jovetic, complimenti…e qualcuno ha il coraggio di parlare di Messi?Ennesima stagione buttata x il futuro sarà bene prima di tutto rifare la difesa ma se in società non si svegliano alla svelta sarà tutto inutile. Giocatori ampiamente sopravvalutati, non sarà facile darli via bene e lasciate stare Pioli x cortesia…

  34. Ma allora de Boer proprio un Pistola non era… 10 gol in 4 partite tra cui 1 da una squadra in 10 e 3 da una che in Europa non aveva mai segnato… beh Mr. 5 esoneri o ci sta mettendo del suo o proprio non era il migliore sulla piazza. Dicevi che alcuni giocatori erano contro de Boer, adesso sembra tutta la squadra contro Pioli

    • No, de Boer resta un pistola, perché se l’è giocata proprio male…esattamente come quelli che continuano a compiacersi dell’Inter di oggi pur di difendere, manco fossero pagati dalla famiglia, chi è stato qui 84 giorni e non ha certo lasciato un ricordo indelebile. Ma qui lo sport preferito da alcuni di voi è parlare dell’allenatore che non c’è più o di quello che non c’è ancora…Non interessa a nessuno…Quando de Boer, Gasperini, Stramaccioni e ci metto pure il mio amico Mancini, verrano chiamati a lavorare dal Real Madrid e solleveranno la Champions ne riparleremo. A me e anche a voi se ne siete tifosi dovrebbe interessare l’Inter di oggi… non quella di ieri né quella di domani… Quanto ai giocatori che sono contro..si sono contro il calcio, perché sono più scarsi di quel che pensavamo tutti
      GLR

  35. La difesa va cambiata in blocco, Kondo è un bidone e speriamo di cederlo, ma mai più in campo, Banega non ha ancora capito il calcio da noi, in più ieri giornata no di Icardi e Perisic che hanno fallito ciò che di solito non falliscono. Pioli non può tenere in panchina il giocatore simbolo del mercato a 45 ml, magari a 15 minuti dalla fine, a partita ormai persa, un contentino a Barbosa poteva darglielo invece di far entrare Palacio che a giugno se ne andrà .
    Ieri hanno sbagliato tutti .

  36. Giocatori indegni di vestire la maglia, senza personalità e imbarazzanti per lo spirito con il quale affrontano la partita. Ricordo le critiche a de Boer, le risatine perchè non sapeva parlare italiano e sul fatto che non conoscesse il campionato mentre tutti pronti a difendere i giocatori, professionisti integerrimi. Il risultato è sotto gli occhi di tutti: squadra costruita male, moltissimi giocatori sopravvalutati e troppo coccolati, impegno inesistente. A gennaio mi attendo molte partenze

    • De Boer non c’entra niente. Ci ha messo del suo, ma io non ho mai difeso i giocatori…forse ti confondi con altri
      GLR

  37. E’ vero quello che hai scritto, però non possiamo negare che coloro che più ce l’avevano con De Boer, come Miranda e Handanovic, per non parlare di Kondogbia, nelle ultime partite sono mancati, con prestazioni tra lo sconcertante e l’imbarazzante. E se ti esponi contro un allenatore e con il successivo non mostri un cambio di passo mi vien da pensare che pure loro non siano da Inter.

  38. De Boer veniva spacciato per “il siemo di turno” (Cit. Malesani), ma i concetti su cui insisteva come la “marcatura preventiva”, l’essere squadra, la presunzione di alcuni e la superficialità di altri (chiaro il caso Gabigol)e la squadra alta stanno tornando anche con Pioli. E allora, o Pioli è un altro scemo del villaggio (ma non mi pare proprio perchè sta lavorando senza risparmiarsi), oppure sono con tutta evidenza i giocatori a fregarsene altamente, a partire da quelli che ciarlavano.

  39. Per cercare di risalire la china sarebbe stato meglio tentare un gioco speculativo. A questo riguardo Reja sarebbe stato perfetto. Comunque Pioli è bravo ma ha un gioco d’attacco non sorretto dall’equilibrio necessario. Ha rispolverato Kondo ma con lui giochiamo in dieci. Un medianaccio qualsiasi giocherebbe meglio. Detto questo è tutta l’impalcatura che scricchiola e dalla cintola in giù soffrono tutti di Murillite acuta. A gennaio tosiamo la pecora e riparliamone a giugno. Ma chi sarà l’allenatore?

    • Reja? Sto cadendo dalla sedia dal ridere. Ancora con la storia dell’allenatore alla terza partita di quello nuovo? Niente, ci rinuncio. Non c’è peggior sordo di chi non vuole capire…
      GLR

      • Ma no che non bisogna cambiare allenatore, ci mancherebbe. Mi sono sicuramente espresso male. Quello che è fatto è fatto e Pioli va bene. Mi riferivo all’impostazione di gioco di cui Reja è un maestro. Per fare punti (perché di questo ormai si tratta) bisogna, purtroppo, e dico PURTROPPO, giocare in un certo modo se hai dei limiti strutturali per giocare in modo offensivo. Saluto comunque Reja (ormai adorabile vecchietto) e mi scuso per averlo tirato in ballo.

        • Anche perché Reja qui dura meno di due settimane e Guidolin tanto per dirne uno gettonato, con gli attacchi di ansia che aveva già ad Udine, ci lascia le penne. Almeno lasciamo in pace chi ha bisogno di serenità già di suo.
          GLR

      • Parlo da tifoso milanista, Pioli deve rimanere ma deve cercare di essere un filino più realista. Cerco un paragone con il Milan della scorsa stagione: vista la penuria di difensori centrali, Miha ha dovuto puntare su Alex che a fatica stava in piedi. Per agevolarlo il milan difendeva bassissimo e difendendo in 20 metri Alex poteva far emergere le due doti di esperienza. Non credi che lo stesso discorso possa valere, anche se per ragioni diverse anche per miranda e murillo? Ciao e complimenti.

        • Mah…io vedo che comunque li metti o li copri, questi i gol di questi tempi li prendono sempre…Proveranno anche questo
          GLR

  40. Ma sto Gabigol é proprio una pippa colossale? perché se neanche ieri che stai perdendo 3 a 0 non lo metti almeno gli ultimi 20min mi viene il dubbio che non sia neanche un giocatore di calcio…

    • Stavolta credo che non fosse bello esporlo ad una figura di merda collettiva… lo so, ce n’è sempre una, dirai…è vero..se non gioca col Genoa è ufficialmente un errore di mercato
      GLR

  41. so già che mi darai addosso, ma è inutile girarci intorno:questa squadra è figlia della campagna acquisti sbagliata.come scrissi nel post dopo Pescara-Inter, l’Inter aveva bisogno di un ala destra (arrivata),un regista alla Biglia, un terzino che sapesse fare i cross alla B. Peres ed un centrale difensivo. i giocatori arrivati sono bravi (forse) ma non servivano, per cui chiunque sia l’allenatore non c’è niente da fare, è difficile trovare un equilibrio.

    • Non è che ti do addosso: è la solita analisi trita e ritrita su quanto è successo che sappiamo a memoria tutti…E quindi? Ad analizzare i problemi siamo capaci tutti, ora servono le soluzioni, come ripeto da almeno quattro turni di campionato…. non ci sono? Bene, prendiamone atto e cerchiamo con l’impegno, almeno quello, di arrivare in Europa League.
      GLR

  42. Il Napoli gioca così da due anni ormai, palla scaricata dietro e subito lanciata sugli esterni o sulle mezz’ali che, a differenza dei nostri, si propongono.
    Vedere mr 35 milioni Kondogbia, quello che frignava perchè DeBoer (GIUSTAMENTE) lo sostituì dopo 25 minuti di pascolo, sembra la moviola sbiadita di un Diawara costato 15.
    Non c’è movimento, sono statici, sempre ultimi sul pallone, raddoppi inesistenti, proposizioni nulle, altro che fallimento di DeBoer !!
    Questi NON HANNO VOGLIA !!

    • E’ stato il mio cavallo di battaglia da mesi…solo che non avevo previsto che anche quando hanno voglia, perché ora ce l’hanno più che con de Boer, te l’assicuro, alcuni restano più scarsi di quanto pensassi
      GLR

  43. Non c’è niente da dire, niente da provare a spiegare in un approccio alla partita e alla pochezza vista in campo ieri.
    Spero che questi risultati facciano montare sempre più la rabbia cinese e che per scegliere i prossimi calciatori continuino con casting e colloqui perchè prima di tutto qui c’è bisogno di serietà e professionalità

  44. Muy buenas GLR, credo che le tue analisi siano ineccepibili. Come ex preparatore atletico/allenatore con Diploma CONI ti chiedo una cosa. Tu sei venuto a sapere qualcosa sui famigerati file della preparazione fino a ora. Aere i dati del VOMAX e tanti altri dei giocatori credo che sarebbe molto importante. perché sia DB che Pioli potranno solo fare richiami fisici. Certo molti sono scarsi e non da serie a cmd dici tu, ma alcuni con strutture fisiche importanti, ben allenati darebbero di più. Max.

    • La testa viene ben prima del fisico: qui per troppi conta più l’IBAN che il VOMAX. A Natale non sarà possibile fare il richiamo di preparazione che servirebbe. E’ la prima cosa di cui ho parlato con Pioli. Faranno la preparazione giocando le partite ufficiali.
      GLR

  45. A questo punto forse varrebbe la pena essere coraggiosi e provare qualche giovane della primavera ed anche gabigol o pensa che sia un azzardo troppo grande? Forse i giovani si impegnerebbero di più.

  46. Non possiamo permetterci titolari a centrocampo kondo e Banega, per il resto meglio lasciar perdere…

  47. Francesco 39 // 3 dicembre 2016 a 13:52 // Rispondi

    Quello che non capisco è come mai giocatori che l’anno scorso, con un Mancini che non era certo quello che ha iniziato il ciclo che sarebbe finito con il triplete, sembravano bravi e che nelle loro nazionali lo sembrano ancora, quando giocano nell’Inter diventano dei broccacci da serie promozione

    • Mi pare che l’anno scorso vi facessero schifo più o meno come quest’anno nel girone di ritorno… Mancini compreso…si rivaluta sempre il passato…
      GLR

  48. I soldi non servono a nulla se non c’è competenza. E’ inutile cercare di rispettare il fpf se poi spendi 35 ml per Kondo, 45 per J. Mario, 29 per Barbosa e compagnia bella, e in difesa gioca Ranocchia. Società ridicola con giocatori ridicoli e purtroppo non si vede la luce in fondo al tunnel…

  49. Ciao GLR cosa dovrebbero fare per raddrizzare la stagione?

    • Mi pare semplicissimo: vincere qualche partita di fila… non ci riescono mai? E quindi la stagione non si raddrizza…
      GLR

  50. Raffaele B. // 3 dicembre 2016 a 14:13 // Rispondi

    La “Goletta Inter” -per citarti- ha cambiato comandante ma continua a fare acqua e prendere groppi di vento micidiali. Seppur nella mia neutralità mi viene rabbia se penso che si danno ancora appelli a quel marinaio d’acqua dolce chiamato Ranocchia, e che un po’ tutti sembrano ormai instupiditi e, per dirla terra terra, smidollati. Ciononostante, l’approdo in Europa League DEVE essere il minimo, per il bel bastimento nerazzurro. Mi auguro fortemente che la sosta natalizia possa rivelarsi utile.

  51. GE’ possibile che al giorno d’oggi un attaccante come Icardi non partecipa mai al gioco della squadra e viene sistematicamente anticipato da tutti i difensori della Serie A?? Poi nelle partite che contano (Juve a parte) non incide mai.

    • E quali sarebbero le partite che contano? Con la Juve ha segnato, con la Fiorentina ha segnato, altre volte ci è andato vicino. Le partite contano tutte: sono sempre tre punti. Icardi ha i suoi difetti ma resta capocannoniere e parlare di lui, come del portiere o dell’allenatore sorvolando sul resto vuol dire essere fuori strada
      GLR

  52. Non ci sono davvero più parole da dire né commenti da fare ! Lasciamo andare le cose come devono e a maggio si vedrà dove saremo.

  53. E’ inutile parlare del 3 a 0. Bisogna guardare a chi ha raccolto, negli ultimi 3 anni, la rosa di giocatori supervalutati e inadeguati che ti ritrovi. Il ruolo di DS è un ruolo chiave dove devi avere un fuoriclasse non un semplice esecutore di ordini. Io penso che se avevi un Sabatini al posto di Ausilio ora saresti in champions e avresti un bilancio molto più in ordine. Spero che i cinesi se ne rendano conto e si accorgano che un Sabatini è ancor oggi reperibile. Meglio tardi che mai.

  54. Perdere a Napoli ci puo stare a mente fredda e lucida, ha perso anche il Milan prendendo 3 gol. Non è la partita di ieri il problema ma il fatto che a dicembre hai irrimediabilmente buttato la stagione. Una stagione che sarà anonima, da centrocampo in giù disastrosi. La difesa è da rifare in toto a centrocampo vanno tutti per conto proprio e l’unico che difende è il buon Medel. Ma kondo che qualità ha? è scarso tecnicamente. Diawara se lo mangia

    • Il bello è che si fa sempre il confronto con gli altri: il Milan avrà pure preso 3 gol A Napoli ma si è poi messo nelle condizioni di limitare i danni di quella sconfitta. Noi ci siamo ficcati in una situazione negativa ed è per questo che per noi era obbligatorio non perdere (anche) a Napoli, dove è certamente più dura che altrove, ma essere sempre e comunque giustificazionisti non va bene
      GLR

  55. Ho guardato sconcertato la partita pensando a cosa passasse per la testa del povero Samuel nell’assistere alla performance dei suoi poco degni eredi.
    Comunque. Prendiamo il buono (4 punti contro 3 squadre forti, dominando il Milan e per un tempo la Viola, e le tre nitide palle gol di ieri sera) e ricominciamo, possibilmente accantonando per ora il sogno 3° posto, che a quanto pare genera solo ansia in alcuni giocatori palesemente non all’altezza del nostro campionato.
    Claudio – Parma

  56. Pietro Spennacchio // 3 dicembre 2016 a 16:51 // Rispondi

    E pensa che il procuratore di Kondo ha dichiarato che l’inter è una tappa di passaggio verso i top club…
    Se spendi 120 mln per Kondo, JM et gabi(gol) costruendo la difesa su frog/murillo meriti semplicemente di prendere scoppole a ripetizione.
    Speriamo che prima o poi qualche persona competente transiti anche dalle nostre parti

  57. Se pensiamo con lucidità al mercato, tutti dicevamo che era un buona squadra, oggi tutto è in discussione, Ausilio compreso. L’anno scorso Murillo e Miranda sembravano acquisti azzeccati, oggi forse riserve. Credo che la situazione attuale sia frutto di troppi errori fatti in estate, partendo da una società inesperta, una situazione allenatore trascinatasi per troppo tempo e giocatori che non hanno mai visto il campo. Morale 2 dicembre 2016 game over, per l’ennesimo anno di transizione …

  58. Aspetto positivo che tifosi interisti per un bel pezzo la piantiamo di dare colpe all’allenatore di turno!

  59. Secondo me ci manca Guarin… Dai, rido per non piangere!

  60. Se togliamo i primi 5 minuti la squadra a giocato bene. Bisogna riconoscere la forza del Napoli, loro giocano spesso di prima. Noi sappiamo giocare di prima solo su i calci d’angolo. Di giocatori sopravvalutati non ne vedo tanti, solo che bisogna farli giocare al loro posto!! C e bisogno di unire il gruppo. E per fare questo ho li portiamo una settimana a disneyland ho gli facciamo scalare l’Everest. Inutile abbattersi la svolta prima o poi arriverà!!

    • Penso anch’io. E sarà una svolta estiva. Come dico sempre prendeno in presito un evento storico: gradevole l’orchestrina che suona mentre il Titanic affonda…
      GLR

  61. A me certi nomi, anche senza vederli giocare, mi provocano delle smorfie di dolore. Ecco,ogni smorfia di dolore a gennaio va sostituita con professionisti del ruolo, INTELLIGENTI ED ESPERTI. Difendo sempre i giocatori, però ora basta.

    • Io vorrei sapere dove sta scritto che si debba difendere i giocatori a prescindere e fottersi invece gli allenatori con semplicità disarmante.
      GLR

  62. La cosa meno brutta di ieri sera è stata la tua espressione dopo ben 25″ di gioco,avevi gia’capito come sarebbe andata a finire…

  63. 1. Qualcuno scrive sempre che Icardi è il migliore mentre invece proprio così non è ; sbaglia goal facili, non ne prende più una di testa e pur correndo si vede che non è un campione
    2. Qualcun altro critica Handanovic, vorrei vedervi con una difesa così , Handa spesso salva il risultato ma non puó fare miracoli
    3. Non so quali pressioni subisce l’allenatore e capisco che se bisogna vendere a gennaio alcuni giocatori occorre farli giocare per forza ma così perdono valore più che guadagnarne.

  64. Ma quanto è scarso joao Mario? E Kondo? Banega non sta bene ma è leggermente meglio. Ormai provo tenerezza e simpatia nel vedere ranocchia. La prossima partita proverà ad anticipare l’avversario direttamente nell’area avversaria. Pioli si sta scavando la fossa a schierarlo. De boer è l’unico allenatore che aveva capito qualcosa ma i giocatori non l’hanno seguito.

    • Chissà cosa aveva poi capito de Boer…quando è andato via l’Inter ne aveva già perse 7. Il solito puntuale inutile e masochistico panegirico a chi non c’è più e non certo senza motivi.
      GLR

  65. Per dare un senso a questa stagione surreale, propongo ritorno a modalità “raccolta dati” di mazzarriana memoria. Alessandro

  66. Noi TUTTI vediamo che difensori come ranocchia, Murillo, Dambrosio ed altri non hanno i fondamentali x svolgere il proprio lavoro, ma perché insistere a inserirli nella formazione? Mi sembrava che ci fosse Miangue che faceva benino, ormai la stagione è andata, formiamo dei nuovi calciatori da INTER.

    • Miangue è un giovane di buona volontà ma non credo che possa giocare a lungo nell’Inter: questo perlomeno mi dicono a livello giovanile.
      GLR

  67. Quando tutti capirete che formare una squadra ci vuole tempo forse torneremo a giocare a calcio e magari raccoglieremo i frutti..se ogni anno cambi allenatori e giocatori non risolvi il problema..rifai sempre lo stesso errore..ci vuole un blocco di squadra affiatato e un allenatore x 2/3 anni, ma qui si vuole tutto e subito e con questa mentalità abbiamo buttato un altro anno ed è già il sesto! Dare la colpa a uno o all’altro serve poco..nel calcio si gioca e si vince è si perde di squadra……

    • Per la verità io sono anni che ho lanciato il mio mantra: finché non si terrà lo stesso allenatore per almeno tre anni non si vincerà, poi c’è sempre l’eccezione, ma di regola…
      GLR

  68. Io non condivido questa idea montante che abbiamo giocatori mediocri. Il portiere è uno dei migliori, Ansaldi è stato il miglior terzino del campionato, il centrale è capitano del Brasile, a centrocampo abbiamo un nazionale croato, uno argentino e uno portoghese, questi ultimi giudicati i migliori nelle loro recenti competizioni europee, le due ali sono un nazionale italiano e uno croato, il centravanti è stato capocannoniere. Insomma, accetto ogni spiegazione ma non che la rosa sia così scarsa

    • Eppure tutti insieme hanno perso 10 partite su 20. Saranno male assortiti e non certo per colpa di tutti gli allenatori di questa stagione
      GLR

  69. Come possiamo etichettare come brocca una compagine che, per 35 minuti buoni, sigilla la Fiorentina nella propria metà campo rifilandole 3 sberle? La verità è che ferocia e motivazione vanno e vengono, e questo è un male. Perché non affondi mai del tutto, ma non vieni nemmeno fuori. La soluzione? E che ne so? Magari un mediano/quinto difensore un po’ com’era Grun al Parma di Scala, o due mediani che non passino MAI la metà campo. Davvero, non so più cosa pensare.

    • A parte che la Fiorentina di questi tempi ha notevoli problemi ambientali, ma messa così, allora che dire di quando è stata l’Inter a subire avversari sulla carta molto meno attrezzati? Purtroppo una o due buoone partite a fronte di molte altre giocate male non significano niente.
      GLR

  70. Film già visto: se cambi di continuo allenatori e pensi a già al prossimo ne faremo ancora di figuraccie da qui a maggio la più grave è quella dei cuginastri che costano 200 lire a + 11 da domenica e poi ci lamentiamo che Montella punzecchia

  71. Il problema sta nel manico: finché non ci sarà una struttura societaria AUTOREVOLE COMPETENTE E CON CAPACITA’ DECISIONALE qualunque acquisto saranno soldi buttati. Anche i giocatori non sono così scarsi solo che arrivati all’Inter disimparano a giocare. QUESTO E’ IL MISTERO. Ricordo un KONDO che ha fatto soffrire da solo la Juve. Ansaldi era da prendere quando giocava nel RUBIN. Al Bari Ranocchia era giudicato superiore a Bonucci. Tutti abbiamo ammirato Miranda nell’Atletico, ecc. ecc.

  72. ANTONIOROMEO // 4 dicembre 2016 a 10:22 // Rispondi

    Sarà contro corrente ma ritengo la rosa dell’Inter non inferiore a quelle di Atalanta, Lazio, Milan, Torino etc. Forse il problema è soltanto di unità di intenti e sapere che il tuo “collega” guadagna il doppio di te, non scendendo neanche in campo, non aiuta di certo a creare sintonia.
    Sembrerebbe che alcuni non si salutano nemmeno a colazione. Pioli dovrà essere bravissimo a lavorare su questo aspetto, così come il limite di preparazione fisica ed il “sovraffollamento” sembrano evidenti.

    • Infatti la bontà di ua rosa non si giudica solo dal punto di vista tecnico, ma anche in base ad altri parametri, diciamo così, professionali
      GLR

  73. In effetti non mi sarei aspettato un approccio di partita così molle, il Napoli ha avuto anche la fortuna che nella seconda parte del primo tempo l’Inter non ha concretizzato le occasioni avute, perché la partita sarebbe cambiata. Per me possibilità ancora intatte di arrivare terzi. Medel non mi piace, ma è indispensabile.

    • Senza fare i calcoli, ci può anche le possibilità di vincere lo scudetto. In realtà le statistiche dicono che devi fare almeno 50 punti di qui a maggio. Calcola quante partite devi vincere.
      GLR

  74. alberto belluco // 4 dicembre 2016 a 15:22 // Rispondi

    ma riguardatevi le azioni…..e poi spiegatemi la presenza di kondogbia in campo! la storiella della società lontana inizia a stancarmi….in europa quasi tutti i grandi club hanno proprietari esteri…nessuna scusa potrà mai giustificare l’inappetenza calcistica dimostrata da alcuni!

    • Evidentemente in Europa i calciatori sono stati educati meglio: ricordo quando sono stato a Leicester qualche mese fa. Quasi tutti abitano a Londra e arrivano in auto alla mattina ad allenarsi dopo più di 2 ore di macchina: i ritardi si contano sulle dita di una mano. Là la professionalità la respiri, qui c’è bisogno della clava
      GLR

  75. Paolo Assandri // 4 dicembre 2016 a 16:15 // Rispondi

    per me non si tratta di sopravvalutazione, cioè, in squadra ce ne sono alcuni mediocri tipo i laterali bassi, ma più che altro sono accozzati senza logica a centrocampo. Hanno tutti caratteristiche simili Brozo, Mario, Banega, Candreva… giocatori di piede, corsa, ma non di equilibrio, non di intelligenza tattica. L’unico CC che ha queste doti è Medel, ma uno solo in squadra è troppo poco.

  76. La nostra società vada a lezione dai nostri cugini di campagna!! Vorrei vedere i detrattori di Moratti etichettato come incapace di gestire una società

  77. Andiamo a due all’ora, le gambe semplicemente non girano. Di chi sia la colpa ognuno ha la propria opinione, sicuramente in società quest’anno ne hanno combinate una peggio di Bertoldo.

  78. Avvilente la situazione che sta vivendo la nostra amata inter, per colpa di giocatori sopravvalutati arroganti senza professionalita’. Nessun senso del dovere, e anche stupidi in un certo verso perche’ non si rendono conto che i tifosi ne hanno le palle piene delle loro scuse e promesse inutili. Basta!!!!!!! Lavorare a testa bassa e non dire piu nulla. Ultima considerazione sulla dirigenza. Incapaci!!! passano i presidenti ma nessuno che sia capace di inquadrare la societa’

  79. Io non sono giovane e di stagioni così ne ho viste tante; nessuno si ricorda che l’inter stette 18 anni senza vincere uno scudetto. Quindi i tifosi devono solo avere pazienza e fiducia in questa nuova proprietà che, per fortuna, ha molti soldi.Per quest’anno è realistico un posto in EL e puntare alla coppa italia. Niente di più. Pioli è bravo e se la società seguirà le sue indicazioni qualcosa di buono vedremo. A gennaio occorre vendere/regalare 5 o 6 giocatori (minimo).

  80. Senza società, senza attributi, senza orgoglio, senza dignita’, senza vergogna, senza equilibrio, senza preparazione, senza corsa, senza cattiveria, senza difesa, senza centrocampo, praticamente una squadra senza…. e cmq forza inter sempre

  81. Dài, la situazione non è così nera in fondo…Fino al primo gol, abbiamo tenuto testa!

  82. A questo punto direi di abbandonare questo sistema di gioco. Si è sempre detto che le partite si vincono sulle fasce ma i gol si fanno in centro. Abbassare Candreva mezzala avere il coraggio di fare fuori Perisic e affiancare Gabigol a Icardi. Con Banega dietro le due punte. Un 4312. Non mi sembra cosi difficile. Almeno le hai provate tutte.

  83. Arrivati a questo punto, con la metà delle partite perse e (ultimamente) con 2 gol incassati di media, credo dovremmo preparare le partite in modo più vicino al tradizionale: baricentro più basso, giocare sulle 2^ palle, sugli errori altrui e ripartire velocemente. Poi mi aspetto anche qualche giocatore letteralmente “tagliato”: anche la società deve prendere provvedimenti diciamo “educativi”. Sono due cose semplici per salvare il salvabile. Almeno cinque giocatori sono sopravvalutati.

  84. Ciao GLR, secondo me è inutile cercare soluzioni nell’immediato perché si dovrebbero cambiare 10 giocatori della rosa, ma mi rifiuto di pensare che la rosa dell’Inter sia inferiore a quella dei cugini! Purtroppo ci portiamo dietro un estate disastrosa e una società assente. X me l’emblema dell’Inter sta tutta nel suo capitano! Individualmente bravissimo a fare gol, ma non l’ho mai visto lottare x la squadra né correre in difesa né tantomeno prendere calci e falli x la squadra! Vedi Mandzukic!

  85. Credo che al netto di ogni rimescolio societario e tecnico, i 90 minuti siano un mondo a sé. Se fai un bel riscaldamento, crei coesione nei frangenti che precedono l’inizio del match, inizi, oddio, se non con il sangue agli occhi come vorrei io perlomeno con la giusta adrenalina, certe cazzate non le fai. Che se le fai per foga posso anche perdonarle, ma il gol di Insigne è la fotografia nitida di un tranquillo pascolare in prossimità dell’area di rigore. Per cui, sì, qualcosa non va (ma dai ?).

  86. Penso che si debba puntare tutto sulla coppa italia, perchè mi sa che è l’unico modo per vedere l’europa il prossimo anno.
    Per il resto non commento la partita di venerdi perchè non ci sono parole per spiegare una prestazione indegna.

  87. Sento dire che alcuni giocatori “non sono da Inter”.
    Datemi 3 difensori, 3 centrocampisti ed un attaccante che sostituireste e con chi.
    Perchè, vedete, io guardo la classifica e vedo squadre che ci stanno sopra che, evidentemente, fanno una fase difensiva migliore della nostra.
    Non vedo nessun Beckenbauer, Baresi, Samuel per citarne alcuni, ma vedo Paletta e Romagnoli, Wallace e DeVrij, Caldara e Masiello etc..
    Andiamo in fondo alle analisi, per favore. E’ la loro gestione che è deficitaria.

    • Certo, quindi basta cambiare ancora allenatore…a me l’analisi sembra invece molto superficiale. I tre difensori dell’Inter, Ranocchia, Murillo e ahimé pure Miranda non sono certo i migliori del campionato e anche quelli che tu citi al momento stanno rendendo di più.
      GLR

      • E chi lo ha detto scusa?
        Io avrei tenuto De Boer a differenza di chi si aspettava chissà cosa in 80 giorni.

        • Tu, ma chi conosce quel mondo da dentro e soprattutto chi lo gestisce sa bene che non si poteva più andare avanti.
          GLR

  88. Donnarumma, Abate Paletta Romagnoli Desciglio, Pasalic Locatelli Sosa Suso, Lapadula Niang. Se qualcuno mi avesse detto a luglio che questi sono secondi a Natale gli avrei riso in faccia. Se sempre a luglio qualcuno mi avesse detto che questa era la nostra rosa mi sarei preoccupato un pò. Non riesco a capire.

  89. Il rendimento dei singoli giocatori dipende dal gioco di squadra. Lo scorso anno Miranda e Murillo facevano un figurone (girone di andata) perché TUTTA LA SQUADRA giocava dietro la linea della palla (e giù critiche per gli 1-0…) e Melo proteggeva la difesa. Quest’anno sono arrivati giocatori ottimi, Pioli li farà coesistere e troverà gli equilibri. Andranno trovati equilibri anche nella dirigenza, per gestire meglio le risorse, ma il prossimo futuro, in Italia e in Europa, sarà nerazzurro.

  90. Ma quanto dobbiamo andare avanti a sentire Simeone ( e pure suo figlio) che annunciano l’imminente arrivo sulla panchina più scomoda del calcio? Un po’ di rispetto per Pioli, per favore, che ha già un sacco di problemi e che sta tentando di non far affondare la nave
    La diffusione continua di queste dichiarazioni é palesemente indicativa di quanto ormai l’Inter sia in balìa degli eventi. E la “società” sempre zitta e defilata. Buona giornata

    • Ogni giorno siete voi i primi a parlare di Simeone. Se anche si smentisce non ci crede nessuno. Non sono state certo le chiacchiere a portarci in questa situazione, quindi chissenefrega. Anche su Allegri che è primo in classifica subisce le voci su Paulo Sousa pronto a prenderne il posto
      GLR

  91. Non ti pare che kongdobia non sia un centrale di centrocampo? Riceve sempre palla in posizione sbagliata, spalle alla porta, ed essendo molto lento fatica nel girarsi per trovare geometrie che, peraltro, mi pare non abbia.
    Il ragazzo e´certamente stato pagato troppo ma non andrebbe almeno utilizzato in una posizione che non ne deprima ancor più le poche qualità? Cosa dicono gli addetti ai lavori a riguardo?
    Grazie. Un saluto dalla Colombia

    • Che se dopo un anno e mezzo siamo ancora a parlare della sua posizione in campo, vuol dire che l’abbaglio è stato conclamato. Capita anche agli addetti ai lavori di intravedere delle qualità in un giocatore che poi alla prova del campo non le dimostra
      GLR

  92. Lei ha ragione quando afferma che abbiamo sopravvalutato la rosa, soprattutto difensiva, in senso lato. Quel che stupisce è che l’elementare concetto non venga recepito da allenatori e dirigenti. Basta con due mediani davanti ad una difesa colabrodo e 4 giocatori offensivi. Basta con la sega mentale ‘noi siamo l’Inter’, umiltà da provinciale, palla lunga a Icardi o a un altro e speriamo in tanta suerte.

  93. Mi puoi spiegare come mai all’inter una stagione NORMALE non c’è,si va dal triplete alle stagioni come questa, arrivano giocatori abbastanza buoni e dico “abbastanza” e all’inter fanno schifo per non dire altro ma una stagione dove ci si qualifica alla coppa campioni normalmente senza clamori NOI mai! adesso ci si mettono anche le voci su Simeone ma un allenatore cosa deve pensare.
    ciao Franco

    • Quel che si sa da sempre. L’Inter non è club da mezze stagioni. E anche quando si fanno, vengono comunque viste come stagioni di merda, ben prima dai tifosi che dalla stampa, che registra e, ovviamente, carica. Qui già un terzo posto è un fallimento.
      GLR

  94. Gianluca, se avessi una rotula che ti permettesse di dare solamente tre energici calci nel culo a questa manica di debosciati…su quale dei sederini prederesti la mira? Tre nomi secchi che sono i tumori più sviluppati in questa formazione che racimolerebbe figuracce anche al Breda.

    • Me ne basta uno ed è sicuramente quello che ha più talento e non l’ha voluto e, sottolineo, voluto dimostrare: Jovetic del cui arrivo ero entusiasta è quello che mi ha deluso di più, nell’atteggiamento prima di tutto.
      GLR

  95. Sono deluso quanto te e forse più, ma non voglio partecipare all’inutile e petulante sfogatoio. Non ho ricette miracolose, nè croci da buttare addosso a uno, piuttosto che all’altro. Sono e resto un tifoso dell’Inter, nella buona e nella cattiva sorte, soprattutto nei momenti in cui “è doveroso esserlo”. #Amala

    • Questo è un altro discorso: qui non è in discussione il fatto che si continuerà a tifare Inter sempre e comunque. Si fanno analisi sulla stagione, non sulla vita.
      GLR

  96. ma ci spieghi questa cosa di Gabigol? Presentazione stile Ronaldo, pagato 29 mln di euro e adesso prestito perché non è maturo per giocare con una squadraccia che ha perso 10 partite su 20? Se uno è forte è forte e basta, il calcio è una unica lingua, se sei un fenomeno giochi e basta se sei un giocatore normale, allora vai in prestito, ma pagare 29 mln per un giocatore normale è da folli Vabbè in questo noi siamo dei fenomeni vedi Kondogbia

    • C’è poco da spiegare e l’ho già scritto almeno 20 volte. Passi per il primo mese, visto che è giovane e si è unito al gruppo solo nella seconda metà di settembre. Ora però se non gioca e, nel frattempo, sono cambiati 3 allenatori, significa che calcisticamente non è utile. Dal punto di vista del marketing invece non saprei, ma le grandi aziende ci mettono un attimo a camabiare i loro testimonials.
      GLR

  97. 20 partite per decretare che i nostri sono scarsi…..alla faccia della lungimiranza. Tutti ci prendono a pallate e ci son volute solo 20 partite per capirlo….

    • Mi pare il tempo minimo necessario per un’analisi corretta, almeno da parte di chi fa questo mestiere in un certo modo. Perché tu l’avevi già capito dopo tre giorni o come gran parte di quelli che giudicano ogni 90 minuti dopo Inter-Juve ci vedevi in lotta per lo scudetto? Perchè se devo dar retta al tifoso che scrive, uno è scarso o fenomeno ad ogni partita.
      GLR

  98. aldilà di vincere qualche partita di fila per cercare di arrivare in Europa league e cercare di onorare…la coppa Italia (il ciclo dell’inter di Mancini e poi Mou parti da quella vittoria..) mi auguro a gennaio di non vedere più nell’inter certi giocatori…in particolare Ranocchia Felipe melo Jovetic e magari Kondogbia..

Lascia una risposta

Le 4 regole del commentario:
1. Siate educati: i commenti ad personam saranno ignorati
2. Scrivete in italiano, il congiuntivo non è una malattia degli occhi!
3. Non è una chat: se volete conversare tra voi, io che ci sto a fare?
4. La lunghezza del commento non può superare i 500 caratteri (spazi compresi)
Viva l’Inter!


*

 caratteri disponibili