Quali cessioni?

Al di là dei sogni di mercato, che proprio durante le soste prendono forme sempre più eteree, l’Inter la prossima stagione cambierà decisamente faccia Su Mancini è stato attagliato da tempo il ruolo di manager alla Ferguson: tocca a lui tracciare le linee-guida di un mercato che dovrà comunque ricevere nuova linfa, anche da almeno un paio di cessioni eccellenti. Una pare essere quella di Handanovic, che però potrebbe rientrare anche in un discorso di scambio con la Roma per Destro, l’altra potrebbe giocarsi tra Icardi e Kovacic, a seconda delle offerte che arriveranno. La scelta tra uno o l’altro non è così facile. Icardi oggi è un goleador affermato e porterebbe molto più denaro di Kovacic. Il giovane austro-croato sta maturando più lentamente del previsto, ma l’Inter non sembra nelle condizioni di attenderlo a lungo.
Per tenere sia Kovacic sia Icardi servirebbe monetizzare seriamente da altre cessioni: Hernanes ad esempio fino ad un po’ di tempo fa aveva un certo mercato, ma ora, dopo un anno e mezzo praticamente anonimo, è difficile pensare di riprendersi tutti i soldi spesi. E poi c’è l’altalenante Guarin, ma nelle precedenti sessioni di mercato nessuno si è messo a far follie.

20 Commenti su Quali cessioni?

  1. Alessandro // 2 aprile 2015 a 16:53 // Rispondi

    Sono sempre stato dell’idea che, fatte le dovute eccezioni (soffrii da bestia per la cessione di Ronaldo) qualsiasi giocatore è sacrificabile. Ibra per Eto’o + soldi è un monito lì, per tutti. Stando alla rosa attuale, nessuno me ne voglia, ma grossi campioni fatti e finiti non ce ne sono. E infatti nell’ultimo biennio non siamo riusciti a vendere nessuno. A conti fatti gli unici ad avere mercato sono Icardi e Handa. Kovacic è involuto, Guarin (si sa) discontinuo e frenetico. La vedo dura.

  2. Fabio Primo // 2 aprile 2015 a 17:42 // Rispondi

    Cederei Handanovic Icardi e Kovacic senza rimpianti. Con una cifra tra i 60 e 70 milioni per questi tre farei il prossimo mercato estivo . Il difficile è prendere magari 7-8 giocatori nuovi senza sbagliare neanche un colpo.

  3. massimiliano de benedetto // 2 aprile 2015 a 18:05 // Rispondi

    proverei a vendere handanovic, j.jesus, hernanes, nagatomo, kovacic.
    prenderei bardi, darmian, un top centrale difesa e un top centrale centrocampo.
    davanti con icardi e palacio spazio a puskas e camara.
    ps. potrebbe essere destabilizzante ma farei capitano santon col numero 3…
    grazie ciao
    mdb

  4. bulamatari // 2 aprile 2015 a 18:32 // Rispondi

    Per me lo staff direzionale in blocco a costo di aggiungere un bonus. ovviamente escluso il Presidente …perchè è ovvio!

  5. Per costruire una grande squadra devi aggiungere giocatori top, non cederli soprattutto se sono giovani, la forza di un club si vede anche da questo.

  6. Vendere? Gli incostanti, i fumosi, gli scarsi, i tappetti e sappiamo chi sono. Chi se li compra? E’ chiaro che sul prezzo bisogna perderci. Almeno si farà chiarezza e pulizia

  7. Handanovic sarebbe grave perdita e Destro, che non sarà riscattato nemmeno dal geometra segmentista, se lo tenga la Roma

  8. …ma ranocchia e jj non ce li ha chiesti nessuno?! non credo d’aver mai sentito una loro valutazione

  9. Difficile dire, preferisco aspettare il mercato e vedere cosa combineranno Mancini ed Ausilio. Se arrivassero nuovi sponsor, il bilancio sembra migliorato, via quelli in scadenza, magari qualcun altro lo piazziamo. Senza vedere i dati di bilancio non si può dire che bisogna vendere per forza. Magari arriva qualcuno che quasi si autopaga con merchandising e diritti di adversiting. Aspetto e vedo.

  10. Alessandro // 3 aprile 2015 a 07:55 // Rispondi

    Icardi, Handanovic, Kovacic…e se si potesse anche Guarin (per quel che mi riguarda solo rimpianto per Handa che giustamente vuole giocare in champion’s).
    A chi li acquista in blocco in omaggio Ausilio + Fassone.
    Buona Pasqua.

  11. Se Handa + Kovacic portano 30 mln, forse vale la pena pensarci. Poi ci pensi e ti accorgi che, se lo fai:
    – Ti manca il portiere
    – Perdi, tra l’altro, l’unico potenziale vice-Shaq
    – Devi comprare almeno un Samuel, un Maicon, un Cambiasso (ruoli, non livello) e una punta per tappare i buchi di quest’anno.
    Sono 5 titolari (Palacio non andrà avanti in eterno) e una riserva. 30/6 = 5 mln. Sicuri che a questo prezzo ne portiamo a casa 6 buoni?
    A meno che esplodano 1-2 primavera, non la vedo facile

  12. Jack Berga // 3 aprile 2015 a 11:14 // Rispondi

    Sarebbe un bel “segno di forza” riuscire a trattenere Kovacic e Icardi, per dare seguito alle tante parole spese in termini di progetto e giovani. Si potrebbe cedere Ranocchia, giovane e nel giro della nazionale. Con lui, il pur ottimo Handanovic, che ha mercato certo e altri giocatori che hanno un po’ di appeal, tipo Hernanes, Nagatomo e magari Guarin, che rischia di diventare il tipico giocatore da Inter pazza: o ottimo (una su 4, e sono generoso…) o pessimo, con scarse vie di mezzo. J.B.

  13. Orpo, GLR… ma ti rendi conto che con il titolo di questo editoriale hai aggiunto un nuovo dubbio esistenziale a quelli già esistenti dai tempi dei filosofi greci e via via in saecula saeculorum? 😀 😀

    Ciao, R.

  14. Michelangelo Torres // 3 aprile 2015 a 12:51 // Rispondi

    Su Handanovic il discorso é semplice: rinnovo o cessione. Dovesse andar via punterei su un portiere esperto low cost (Reina) con Bardi come secondo, un po’ come Bordon-Zenga di qualche anno fa.
    Su Kovacic c’é il rischio di un Coutinho-bis, ma se arriva qualcuno con 30ml cash si vende. Icardi invece da tenere perché il prossimo anno potrebbe valere di più. Alle cessioni di JJ e Hernanes credo poco, Guarin forse. Spero in qualche buon parametro 0 (Toulalan, Schaar, Gignac e, se sta bene, Pato)

  15. Mah….viste la continue mezze frasi di Mancini che lasciano intendere che il portiere è l’ultimo tassello su cui investirebbe, credo che Samir sia già con la valigia in mano.
    Icardi non lo venderei mai nella vita, Kovacic non so: ad oggi i rimpianti potrebbero essere pochi, ma never say never….
    Gli altri…beh, temo che anche quest’anno sarà un mercato-fantasia, visto il poco appeal che hanno!

  16. Massimo Inter // 3 aprile 2015 a 15:00 // Rispondi

    Come dice il Macio:- Nel calcio vinci solo con i giocatori bravi – :-) .
    Quelli buoni dovrebbero restare. Buona Pasqua a tutti.

  17. La costruzione di una Grande Inter passa da due step: cedere bene, acquistare meglio. Difficile fare una lista ora, l’affaire Ibra-Eto’o insegna.Buona Pasqua.

  18. Concordo con chi ha scritto che le grandi squadre si fanno aggiungendo buoni giocatori a quelli già presenti, non vendendoli. Quando ci si riempe le fila di comprimari, spendendo alla fine di più che per i vari Lucas o Paulinho di turno, questo è il risultato; se ci aggiungiamo che per le plusvalenze, incidenti sul bilancio, non ci vogliono perdere nella cessione, il quadro è completo. Si fa sempre riferimento a 3-5 anni, nella realtà si vuol diventare competitivi da subito, senza soldi è dura.

Lascia una risposta

Le 4 regole del commentario:
1. Siate educati: i commenti ad personam saranno ignorati
2. Scrivete in italiano, il congiuntivo non è una malattia degli occhi!
3. Non è una chat: se volete conversare tra voi, io che ci sto a fare?
4. La lunghezza del commento non può superare i 500 caratteri (spazi compresi)
Viva l’Inter!


*

 caratteri disponibili