Mercato: se Dio vuole è finito!

Si è finalmente concluso un mercato durato due mesi nei fatti, ma almeno il doppio nelle chiacchiere, alcune delle quali al limite del cabaret. In ogni squadra abbiamo assistito a trattative reali durate 86 minuti come Lajic all’Inter o 86 giorni come Perisic, sempre all’Inter. Intorno alle trattative la solita ridda di balle, la maggiorparte messe in giro dai procuratori: quello di Lavezzi, Angelo Mazzoni, ha provato per la quarta sessione di mercato ad offrire Lavezzi all’Inter con il solo scopo, fallito, di strappare un ritocchino al suo assistito da parte del PSG, altre da ambienti vicini a squadre mediaticamente sempre molto attive: a tal proposito per il Milan si potrebbe stilare un’autentica formazione allenata dal tandem Ancelotti-Conte con in campo Gundogan, Witsel, altri che in questo momento mi sfuggono, intorno naturalmente a Ibrahimovic, per il quale ormai è più il tempo di cui si è parlato di lui come presunto giocatore rossonero di quello in cui lo è effettivamente stato. E come non bastasse, Zlatan si è pure permesso di definire ‘disperati’ coloro che erano pronti a fargli ponti d’oro. Per come ragiono io, uno che dà della disperata alla società che lo ha corteggiato senza sosta, per me è morto, calcisticamente s’intende. Ma, niente paura tra un mese, il tormentone ricomincerà. E si ricomincerà ad illudere la gente sui presunti arrivi di gennaio, perché tanto il bambascione che si beve tutto si trova sempre. Intendiamoci: molte notizie e indiscrezioni sono state realistiche. E’ certamente vero che il Milan abbia chiesto ad Ancelotti, Witsel, Ibrahimovic e a molti altri la disponibilità a trasferirsi in rossonero. Così come l’Inter l’ha chiesta per un po’ a Touré. Quello che però fa sorridere è che una semplice richiesta di colloquio troppo spesso viene fatta passare come una trattativa già avviata, se non addirittura in dirittura d’arrivo. La gente ci crede, si illude, magari corre pure ad abbonarsi alla squadra in questione e poi, giustamente, vomita di tutto sulla mia categoria, a volte già poco credibile per definizione: il giornalismo sportivo, anzi calcistico, perché non è nemmeno giusto tirar dentro chi si occupa di basket o di ciclismo.
Io detesto il calciomercato, soprattutto quello degli ultimi anni, fatto soprattutto di rumours, e ringrazio il cielo di non dovermene occupare quotidianamente. Con assoluta serenità, vi dico che non sarei capace di ammantare di verità assoluta una semplice suggestione. Però il tifoso è come un bimbo, ha bisogno continuamente di evadere e ammiro moltissimo chi riesce a vender bene certi sogni. Già, perché in verità il calciomercato degli ultimi anni è fatto soprattutto di procuratori che usano i giornalisti per far circolare i nomi dei loro assistiti accostandoli ripetutamente a certe squadre, anche quando non c’è nemmeno la volontà, prima ancora delle risorse economiche perché la cosa possa diventare perlomeno una trattativa. Ma secondo voi, uno come Ibrahimovic, che tra ingaggio e premi, quest’anno ha abbondantemente superato i 15 milioni di euro di guadagno annuo e che gioca in una squadra che è comunque stabilmente nel gotha della Champions League, verrebbe a ridimensionarsi nel calcio italiano, magari per guadagnare in tre anni quello che là guadagna in uno? Datemi retta, meglio chiudere la propria carriera coperti dai soldi americani o arabi. Per non parlare della barzelletta dei giocatori che si dimezzerebbero i propri stipendi pur di vestire certe maglie, una bufala buona per chi non ha mai lavorato in vita sua. Quasi sempre c’è dietro una spalmatura dell’ingaggio in più anni o una compartecipazione nell’ingaggio da parte della società cedente, a meno che il calciatore in questione non rischi davvero di restare in mezzo ad una strada, ma allora perché prenderlo? Tra le perle di quest’estate, ne cito tre, una per ognuna delle tre grandi, giusto per non far torto a nessuno: Goetze, ma vale anche Isco,pronto a lasciare il Bayern per la Juve! Witsel disposto a ridursi l’ingaggio pur di andare al Milan all’ultimo giorno di mercato! Touré disponibile a salutare il Manchester City per la stima che ha per Mancini! Questo ci hanno raccontato per settimane.
Le verità sono invece che Mario Goetze lascerebbe il Bayern solo per una squadra di pari valore e per un ingaggio raddoppiato, che Witsel l’ultimo giorno ha in realtà chiesto almeno un triennale ad un milione di euro all’anno in più dei quasi 3,5 che prende allo Zenit, mentre Touré dopo un po’ di telefonate col Mancio si è trovato in imbarazzo e ha cominciato a non rispondere più al telefono: più chiaro di così.
La perla in extremis però è arrivata a pochi minuti dalla chiusura del mercato: mentre Galliani trascorreva il suo ultimo pomeriggio da condor a convincere Lotito a prendersi in carico l’ingaggio di Matri, per qualcuno era Lotito che stava offrendo a Galliani il suo nuovo capitano Biglia, che a Roma biancazzurra è già un idolo: credibilissimo, soprattutto dopo che la Lazio il giorno prima aveva appena preso 4 pere dal Chievo. Insomma, pensate sempre che per chiudere una trattativa, diversamente da una volta, oggi possono anche non bastare neppure le classiche tre volontà: società cedente, società cessionaria e calciatore. Oggi sono intervenute talmente tante rogne, soprattutto di natura economica, per cui bisogna credere ad un calciatore solo quando lo si vede arrivare di persona.
Parlando nello specifico del mercato dell’Inter, non ho alcun rilievo negativo da fare: sono arrivati i difensori Murillo, Miranda, Montoya e Telles, i centrocampisti Kondogbia e Felipe Melo, gli attaccanti Jovetic, Perisic, Ljajic, oltre al ritorno di Biabiany per la panchina. In totale 10 giocatori, più di quanti me me aspettassi e se se ne sono andati giocatori, per i quali, a sensazione, non credo che verrò stritolato da rimpianti. Dopo la Roma, l’Inter è la società che si è mossa meglio, riuscendo tra l’altro attraverso la ricchissima cessione di Kovacic a tenere sufficientemente in ordine i conti. Dell’Inter dell’ultima stagione, l’ho scritto spesso, alla fine avrei tenuto il centravanti capocannoniere Icardi ed il portiere Handanovic, anche se qualche comico tra i nostri obbietta pure su quest’ultimo, come se in giro ci fossero ancora Julio Cesar, Zoff e Albertosi. Sono stato accontentato. Alcuni tifosi però, se non ci fossero, bisognerebbe inventarli, giusto per farsi due risate. Detestavano l’intera Inter e oggi si domandano se fosse poi davvero il caso di rivoluzionarla fino a questo punto. Poi ci sono quelli che si improvvisano commercialisti e magari c’han il battesimo come titolo di studio: ancora più buffi degli avvocati con la patente B del post-Calciopoli! C’è gente che è convinta che se l’Inter non dovesse arrivare almeno terza gli pignoreranno la casa: non quella dell’Inter però, ma la sua! Poi ci sono quelli che hanno davvero creduto che fosse possibile raccogliere i soldi che in extremis la Juve ha versato per Hernanes da Guarin, Ranocchia e Juan Jesus, tre calciatori che non hanno avuto manco stavolta alcuna offerta degna di nota, manco il mercato si facesse con le figurine. Quelli che non ne potevano più della discontinuità tattica di Kovacic e Hernanes, adesso si sentono vedove, poiché ‘che vivo a fare, se non mi lamento di qualcosa?’ E infine quelli che ‘Ma Hernanes proprio alla Juve?’ Manco il Profeta avesse legioni di ammiratori in tutta Europa pronti a prenderlo! E nemmeno hanno capito che se la Juve non avesse perso Khedira o sbagliato i conti su Draxler, Hernanes stava ancora ad Appiano a raccontar frottole a Juan Jesus (leggi). Insomma ce n’è per tutti i gusti, ma fortunatamente il calciomercato è finito. O no? Mi dicono che sui soliti siti per sognatori scrivono che Eder e Witsel sono i prossimi colpi di gennaio per Inter e Milan. Gennaio? Tranquilli, bastano due prestazioni meno brillanti del solito da parte dei due e non se li ricorderà più nessuno.

 

104 Commenti su Mercato: se Dio vuole è finito!

  1. Sontuosa campagna acquisti per Mr. Mancini che si e’ pure permesso il lusso di rinforzare una concorrente diretta. La vendita di Hernanes, unico trequartista di ruolo, acquistato per 20 milioni 18 mesi fa, lascia un vuoto dietro le punte. Il talentuoso Ljajic sembra non averne le caratteristiche o l’esperienza.

  2. Credo che con pazienza, fortuna e tanto lavoro si possa costruire una buona squadra anche con un’età media interessante tra l’altro. Mi ha sorpreso solo una cosa, pensavo che l’arrivo di un terzino sinistro fosse vincolato dalla partenza di un altro terzino mentre invece alla fine sono rimasti tutti quelli a disposizione. Che ne pensi della cessione di Hernanes? Io sinceramente non sentirò molto la sua mancanza.

    • Ma ancora stai ad ascoltare quello che si dice durante il mercato? Di norma ne esce uno e ne entra un altro, ma se poi non si riesce a far uscire l’uno, meglio che comunque arrivi l’altro.
      GLR

  3. Montoya. Ecco… l’unica delusione pare sia questa. Ne sai qualcosa?
    Alex

    • La delusione è chi il 31 agosto per un calciatore appena arrivato parla già di delusione. Magari aspetta almeno ottobre.
      GLR

  4. Mi sembra un buon mercato, che andrà digerito pian piano. Rimango colpito dal silenzio intorno a Ranocchia: da capitano a riserva, senza cercare di andare via, con Conte che dice che i non titolari non andranno in nazionale… che strana storia la sua..

    • Beh, sebbene sia vero che i giornalisti sportivi, soprattutto in estate, siano spesso chiamati a inventare qualcosa pur di riempire i troppi quotidiani sportivi, la parola “delusione” associata a “Montoya” arriva da numerosi fonti, alcune delle quali non proprio dedite alla cialtroneria estiva. Qualcuno ha anche parlato di Mancini poco contento e che l’inter lo abbia proposto come merce di scambio in alcune trattative.
      Io spero che non sia un acquisto buttato al vento.
      Grazie per la risposta.
      K.

      • A me non risulta, anche perché non è che un giocatore possa cambiare maglia due volte in 15 gg. Montoya è semplicemente un po’ più indietro di condizione di altri, ma se fra due partite dovesse giocare, allora è bocciato Santon? Lippi diceva sempre che in un mercato abbondante, se azzecchi il 70%, puoi già brindare. Dico solo che pensare che Montoya sia finito dopo 15 gg mi pare un po’ esagerato. Ripeto: aspettiamo almeno ad ottobre
        GLR

  5. Certo che di giocatori ne abbiamo presi… Sono molto curioso di vedere perisic .. Mi sembra ottimo ma come tutti aspettiamo a giudicarlo intanto incrociamo le dita . Per il mercato sono soddisfatto anche se per essere sinceri manca la ciliegina sulla torta ovvero la cessione di juan jesus o medel praticamente dei 2 anti calcio . Adesso speriamo che il nostro caro Mancini faccia un buon lavoro le scuse sono finite … Sempre forza inter ..

  6. Silvio da Torino // 1 settembre 2015 a 08:23 // Rispondi

    E quei due fortunatamente sono rimasti. Tutti ridevano quando il Mancio ne chiedeva 8 o 9 nuovi, invece cosi’ e’ stato e quindi e’ stato accontentato spero in tutto. Adesso arriva il difficile cioe’ decidere il sistema di gioco migliore e mettere tutti in condizione di giocare al meglio. Sperando che i muscoli di JoJo non facciano capricci e che gli esclusi non siano d’impiccio. Poi il Mancio deve far capire a Murillo di essere meno irruente e a Melo di non collezionare gialli.

  7. Valerio Zanchetta // 1 settembre 2015 a 08:32 // Rispondi

    sai il minestrone come lo spezzatino sono migliori dopo un breve periodo di assestamento, ce ne sono 4 di mai visti e spero bene, brava la società a condurre il calciomercato in modo esemplare, su Mancini io ho fiducia e lo stimo tra i più bravi ed esperti. i buchi nei giocatori convocati in nazionale non lasciano sperare ad un derby preparato nel migliore dei modi.

  8. Mi sembra sia stato fatto un lavoro ENORME. Non mi è chiaro se economicamente il mercato è stato chiuso in attivo, passivo o pareggio. La sensazione, e ripeto sensazione, è che Thohir di suo non ci abbia messo molto del suo, il che mi fa pensare che il buon lavoro di rinforzo sarebbe anche potuto essere un filo migliore con un “regalo” che infiammasse i tifosi, che non sembrano tutti concordi sulla bontà di alcuni acquisti. Ma se l’obiettivo era rinforzare il pacchetto arretrato, beh: fatto.

  9. Io sono soddisfatto, anche delle cessioni. Kovacic e Hernanes non hanno mai reso per quanto promettevano. Melo non mi piace molto, ma Mancini l’ha voluto così tanto…mi voglio fidare (va be’, lo devo fare per forza)…Sono d’accordo con te su Handanovic e Icardi, bene anche la nuova coppia centrale. L’unico dubbio che ho è l’abbondanza di terzini, ma i problemi sono di chi non è voluto andare via…Per me i titolari dovrebbero essere D’Ambrosio e Telles, Santon e Juan le alternative…

  10. ROBERTO SCIBETTA // 1 settembre 2015 a 09:09 // Rispondi

    Pur esperto (o quasi) di bilanci, nel “tifo” ho imparato a fregarmene, perchè si vince con i campioni in campo, non con i bilanci in ordine.
    Però non può sfuggire che Ausilio quest’anno ha comprato tantissimi giocatori che sulla carta sono ottimi (vedremo se il campo confermerà o meno) ma ha anche venduto benissimo. Se son vere le cifre dei giornali, abbiamo preso più di 60 milioni solo dalla vendita del Profeta, di Mateo e di Shaq. Alla fine mi sa che abbiamo uscite nette minori del Bilan ….

  11. Non capisco le lamentele di chi dice che abbiamo preso un 32enne. Guardate la rosa! Portieri a parte, l’Inter ha solo 2 giocatori sopra i 30 anni in tutta la rosa (Melo 32, Palacio 33). Poi ha un 30enne (Miranda), e tutti gli altri sono under 28 (per la precisione, 2 28, 3 27 e tutti gli altri sono u26). E’ una rosa giovanissima, con un giocatore esperto per reparto.

  12. Mercato OK: abbiamo giocato un “all-in” che somiglia ad una carica di cavalleria fatta con tutto il reggimento, ma, se non passiamo, facciamo la fine del Generale Custer. Il rischio maggiore, oltre a possibili infortuni pesanti, è che si ripeta la “schemite” e la “ruolite” dell’anno scorso. Obiettivo: restare vicini al 4° posto fino a primavera per poi giocarci tutto nel finale, sfruttando, si spera, il fatto di non avere impegni infrasettimanali – cosa che ci può dare 10-15 punti in più.

    • E lo so: se non si arriva terzi, portano via anche la casa e la macchina anche a tutti quelli che scrivono su questo sito, quindi correte un grosso rischio…coraggio. Poi ovviamente Mancini verrà arrestato, processato e messo in prigione…Poi io non so nemmeno se ci sarà ancora l’Inter…
      mamma mia, che brutte cose…
      GLR

  13. Questione esuberi: l’Inter non ne ha, è un mito, basta guardare la rosa sul sito ufficiale: 28 giocatori, meno 3 iscrivibili tra i giovani (Manaj, Goukouri, Dimarco) = 25. L’Inter userà un 4-3-X (3, 1-2, 2-1). Tolti i primavera, 3 attaccanti, 6 in rosa (3 titolari + 3 riserve), 3 centrocampisti, 6 in rosa (3+3), 2 difensori centrali, 4 in rosa (2+2, Vidic è fuori tutta la stagione), 2 esterni, 5 in rosa (2+3, Dodo è infortunato fino a gennaio, quando si proverà a cederlo). La rosa è straperfetta.

    • Complimenti a te che, a differenza di altri che qui stanno scrivendo giusto per far andare le dita o per sentito dire, ti sei preso la briga di fare questi conti. C’è chi scrive: dovevamo vendere Ranocchia e Guarin invece di Hernanes e manco arriva a capire che non c’erano offerte. Poi c’è quello che nemmeno conta i giocatori che devi comunque portare in panchina o gli 8 di formazione ‘italiana’. Ah, quanta pazienza ci vuole..
      GLR

  14. penso che i dirigenti dell’Inter siano stati molto molto bravi nel sostituire praticamente una squadra intera adesso tocca a Mancini senza nessuna scusa. Il terzo posto è assolutamente alla portata.
    Rimango basito dell’ennesima presa in giro della dirigenza del Milan verso i propri tifosi.
    Il calciomercato dovrebbe durare da giugno a fine luglio per permette alle squadre di prepararsi bene per la stagione

  15. La cosa che più mi colpisce di questo mercato è la coerenza tra visione dirigenziale e allenatore. Avessimo venduto anche uno tra Ranocchia, JJ, Nagatomo, Vidic e Ranocchia sarebbe stato un mercato da 9. Poi, la parola al campo. Ma adesso abbiamo (sulla carta) una squadra completa, giovane e plasmata sul Mancio. A oggi possiamo lottare per il 3° posto, che sarebbe il nostro scudetto.

  16. Soddisfatto anche io. ci siamo liberati di parecchi brocchi.e a quelli che si lamentano x Hernanes alla juve dico: sono due anni e mezzo che lo aspettiamo (come kovacic del resto) abbiamo aspettato abbastanza. a proposito di mateo: Jovetic in due partite ha fatto più di lui in due anni e mezzo.

  17. Tutto sommato buona campagna acquisti. Non sono mai stato un fan di Melo quando giocava in Italia, ma evidentemente Mancini vuole qualcuno di fiducia che sia disponibile a seguire i suoi schemi. Benino Ljajic, e conosco Telles solo su Wikipedia. Buona cosa rivoltare l’ambiente.

  18. Caro GLR, volevo tentare un’analisi un po’ particolare di questo calciomercato. Non ti/vi sembra che ci sia stata una sorta di Santa Alleanza tra Inter, Juve e Roma per far fuori tutte le altre dalla lotta per i primi tre posti (ballano un sacco di soldi in caso di qualificazione alla prossima CL). Le triangolazioni Hernanes, Ljajic (capocannoniere della Roma con 10 gol) mi sembra si possano leggere anche in questa ottica. Comunque sono contento: bella squadra a mio avviso.

  19. Ciò che più mi aggrada è l’aver dato via i tre più inutili del centrocampo: Kovacic (né mediano, né mezzala, né trequartista e senza un tiro decente), Hernanes (piedi migliori, ma ruolo altrettanto indefinibile) e Shaqiri (tanto fumo ma poco arrosto). Purtroppo non abbiamo saputo rimpiazzare i due funambolici centrali della passata stagione, dovremo ancora convivere con il terrore di vederli in campo quando Miranda e Murillo saranno indisponibili. I nuovi tutti OK, da verificare Felipe Melo.

  20. meno male che è finito il tormentone mercato. Premesso che sia assurdo un mercato ancora in corso a campionati iniziati, con gli allenatori che non dispongono quindi di tutti i loro giocatori, si assiste alla sceneggiata di contratti siglati nelle ultime due ore, dopo due mesi e mezzo di caravanserraglio. ed ogni giorno sentiamo i cosiddetti ” esperti di mercato ” accennare alle più fantasiose trattative. Un dato su tutti: quest’anno si sono spese cifre esagerate

  21. Grande mercato, ma adesso è tutto nelle mani di Mancini che è stato accontentato in tutto e per tutto. Se dovesse fallire nell’impresa (io sono ottimista e credo di no) il Mancio sarebbe il primo a pagarne le conseguenze. Una vera scommessa.

    • Bella scoperta…Così come Garcia, Mihajlovic e Allegri se le loro squadra non arriveranno in Champions. Come sempre, da sempre…
      GLR

  22. Tutti chiedevamo una “rivoluzione” e credo che la società ci sia riuscita. Con luci e ombre. Promossi difesa e attacco ;in mediana serviva la qualità persa con Kovacic e Melo di certo non la porterà. Non capisco la collezione di esterni difensivi (ben 6 con Telles) e lo scambio degli esuberi Hernanes-Ljaic!

    • Non capisco la collezione di esterni? Eppure non ci vuole un genio. Un paio si è provato a venderli senza successo…
      GLR

  23. Io avrei cambiato anche il portiere ma è questioni di gusti. A me non soddisfa.. ma pare più un Toldo che un J.Cesar.
    Cmq si discute di alti livelli e non di mezze pippe
    Per il resto concordo squadra da azzerare, soprattutto a centrocampo dove eravamo indecenti.
    Vediamo il seguito

    • Purtroppo di calcio parlan tutti, poi quelli che capiscono che Handanovic oggi è tra i migliori interpreti del ruolo sono i competenti. Magari Handanovic facesse la carriera di Toldo …adesso pure Toldo è diventato un cretino…Andiamo avanti, che è meglio, va…
      GLR

      • vorrei precisare che non ho mai scritto che Toldo è un cretino e che Handanovic è un bidone. Ho solo detto che a me non piace (e se permetti posso avere una opinione diversa dalla tua e dai competenti..) ma che stiamo parlando di alti livelli.
        Per inciso a me piace molto Weidenfeller del Dortmund.
        Poi che i soldi fosse stato meglio spenderli in altri ruoli concordo.

  24. La squadra sulla carta pare forte, soprattutto costruita su specifiche richieste del Mancio: spero però che il Mister a gennaio non riparta a chiedere ulteriori acquisti (a meno di infortuni), ma faccia buon uso di tutto ciò che la Società gli ha messo a disposizione.
    Sono curioso di vedere il rendimento dell’Eterna Promessa, io credo che a Madrid sarà ancora più intimorito ed insicuro per la competitività richiesta da una Società che vuole/deve vincere tutto

    • se discutiamo Handanovic, il calcio è finito

      • C’è chi discute Messi in Nazionale e non si può discutere di Handa? Beh curioso questo modo di lisciare il pelo al titolare del blog….
        E’ talmente un fenomeno che il RM lo ha cercato disperatamente.
        Possibile che se uno dice che non gli piace perché non da sicurezza al reparto venga bollato come un incompetente? Poi che non fosse una priorità nel rinnovare la squadra questo è certo; ma ripeto il goal a Genoa con la caxxata tra lui e Frog x me è mal 90% colpa di Handa.

        • Infatti chi discute Messi dalla poltrona per me è un cretino. Per te nella vita si può tutto, per me anche, ma non qui. Qui si prova a parlare un po’ seriamente. Uno che al giorno d’oggi, con tutti gli altri problemi che l’Inter ha avuto e ha ancora, si mette a pensare al portiere, è fuori dal mondo. Come vedi il titolare del blog non cerca consensi ad ogni costo e viene spesso apprezzato per la sua sincerità…
          GLR

  25. Anche io avrei tenuto solo Handa e Icardi, ma sul valore di un buon numero di neo ho forti riserve. Credo che il Mancio voglia rifare un simil Mancity ed in quest’ottica giustifico l’organico finale.

  26. MichelePadova // 1 settembre 2015 a 12:00 // Rispondi

    È stato fatto quello che si doveva fare. Cambiare una (quasi) intera squadre di pippe. Ad eccezione della punta, del portiere e direi anche di Santon, la squadra di Mazzarri era un’enorme accozzaglia di giocatori che non sapevano che fare. Le partite di allora erano di una noia e frustrazione allucinante perché a differenza di una volta, che non si vinceva, almeno si vedevano i Vieri, Ronaldo, Recoba, Baggio ecc. giocare a pallone. Speriamo che le cose inizino a girare per bene. Michele da Padova

  27. La penso come te, credo proprio che per l’Inter abbia finito bene: senza promettere Ibra, la società ha fatto il massimo. Ora Mancini non ha più alibi, e dovrà presto trovare l’amalgama (risparmio agli astanti la famosa battuta di Massimino :-D): il derby è alle porte.
    Solo il tempo dirà, ma credo che il gap tra la Juve e le altre si sia azzerato. Se perdi in un sol colpo Vidal, Pirlo e Tevez e li sostituisci con Hernanes… Qui si parrà di Allegri nobilitate: vincere il quinto sarà dura. Auguri!

  28. Una rivoluzione più che calciomercato,è quello che voleva l’allenatore e i tifosi. Non si può criticare nulla alla società ma solo a giugno sapremo se hanno azzeccato le scelte, anche se ci vuole un po’ di fortuna. Abbiamo acquistato tanto (non si vedeva dai primi anni morattiani) ma si è venduto andando quasi alla pari nel bilancio di mercato (mai visto in 30 anni che seguo l’Inter). Obbiettivo 3° posto (anche se non lo firmerei mai prima) senza montarci troppo la testa.

  29. Se tanto mi dà tanto, avremo ancora un’Inter senza italiani come ai bei tempi!

  30. Se dovessi elencare il numero di puttanate sparate quest’estate non basterebbe l’intera stagione. Le locuzioni “ad un passo da”, “è fatta”, “scambio di documenti”, mi sono entrate in odio al pari di “quant’altro”, “geniale”, “assolutamente”. Guardando in casa nostra Mancini, per ciò che riguarda le operazioni importanti, ha ottenuto tutto ma proprio tutto quello che voleva (muscoli, forza e grinta) scegliendo di rinunciare a tanti piedi raffinati. Adesso tocca al mister ricambiare coi risultati, anche se credo che per quest’anno ce la giocheremo per il terzo posto e nulla più. Mi dispiace solo che sul treno delle partenze non siano saliti anche Ranocchia, Guarin e soprattutto Jesus, gente che col calcio ha dimostrato di azzeccarci poco.

    • La tanto “italiana” juventus ha inserito in lista:
      16 stranieri + 8 provenienti dal vivaio italiano.
      Proprio come l’INTERNAZIONALE FC MILANO!
      L’unica differenza è che tra i nostri “VIVAIO ITALIANO” ci sono Icardi, Jovetic, Biabiany e Ljajic, cresciuti e formatisi nel nostro calcio.
      Quindi: che stai a di? Basta con questa storia degli italiani!!! :)

  31. Guarin capitano // 1 settembre 2015 a 15:45 // Rispondi

    Il primo anno Mazzarri se avesse avuto la personalità avrebbe giocato sempre con una punta è un mediano in più..e forse magari faceva i punti per arrivare terzo, ora finalmente un allenatore che ragiona alla capello, forse ancora più estremo che guarda solo al sodo ..ci voleva anda anni uno così, spiace per Mazzarri ma ha la personalità dei migliori

    • Ancora Mazzarri? Spero trovi al più presto una squadra. Guardare avanti per qualcuno è proprio impossibile…
      GLR

  32. Monumento ad Ausilio! ‘Mancio’ gli ha chiesto nove giocatori nuovi, e il nostro d.s. nove gliene ha ‘regalati’, con le caratteristiche desiderate. Ora anche il mister jesino non avrà più alibi in caso di fallimento a maggio.
    Bravo Ausilio anche per quanto riguarda il mercato in uscita: operazioni ineccepibili. Peccato solo per la mancata cessione di “iron feet” JJ e il mancato arrivo di Eder, che avrei preferito a Ljajic
    Una sola domanda, però: chi sarà il “pensatore” a centrocampo?

  33. Complessivamente sono soddisfatto del mercato dell’Inter: penso che la società abbia accontentato totalmente Mancini, che ora non ha più scuse.
    Sono un po’ sorpreso dalla gestione dei terzini: abbiamo in rosa Santon e D’Ambrosio, che secondo me dovrebbero essere i titolari, non siamo riusciti a cacciare Nagatomo e Dodò, abbiamo acquistato Montoya (già bocciato??) e ora anche Telles… e giochiamo con JJ adattato a sinistra? Sinceramente non capisco

  34. …e bravo Piero Ausilio, accusato di compiere un mercato all-in, ha saputo esaudire quasi tutti i desideri di Roberto Mancini, bilanciando le spese, con le cessioni di Kovacic e soprattutto Hernanes e Shaqiri, questi ultimi due calciatori la società doveva ancora pagarne il loro acquisto.
    L’Inter ora é favorita? NO! Al momento Roma e Juve sono ancora superiori e Mancini ha bisogno di almeno un paio di mesi per assemblare la squadra e farne un gruppo unito e possibilmente vincente.
    Bravo Tohir che sta dimostrando forte interesse per il bene dell’ Inter e capacità imprenditoriale nel creare un team di dirigenti all’altezza.
    Una curiosità: l’Inter ha preso una connotazione di stampo slavo con i vari Handanovic, Vidic, Brozovic, Jovetic, Perisic, Ljajic.

  35. Ero a Modena, brutta partita: Per me il problema grosso è la mancanza di uno che davanti alla difesa sappia far partire velocemente l’azione. Quando arriviamo alla trequarti, gli avversari sono schierati da 20 minuti. I nuovi ci permetteranno di verticalizzate e giocare in velocità? Hanno già paragonato Telles a Roberto Carlos, mi accontenterei facesse il Brehme: arrivato a fari spenti, fu vero valore aggiunto nell’affare Mattheus…

    • Chi paragona Telles a certe leggende non lo ha mai visto giocare. Brehme ha vinto molto di più di Roberto Carlos. Telles non è né uno né l’altro ma seplicemente uno di ruolo e di questi tempi è già molto
      GLR

      • Brehme era un giocatore molto più completo di Roberto Carlos e a mio avviso più forte, in ogni caso ad oggi non c’è nel mondo un terzino sinistro paragonabile ai due sopra citati

  36. Mercato molto positivo almeno sulla carta.
    Unica perplessità la cessione di Hernanes che non è un fulmine di guerra ma era forse l’unico dei centrocampisti ad avere una buona tecnica e visione di gioco.

  37. Per me abbiamo fatto un mercato STRAORDINARIO! Finalmente vi è un progetto tecnico chiaro e non è determinato dall’allenatore bensì dalla società, nella persona del D.S. Ausilio. L’anno scorso egli ebbe pochissima libertà di manovra a causa dei grossi problemi finanziari, ma quest’anno questi sono stati aggirati tramite cessioni INTELLIGENTI e gli acquisti sono stati già promossi da tutti. Addirittura ci indicano come possibile sorpresa per vincere lo Scudetto e questo è già un grande SUCCESSO!

  38. Ma è vero che abbiamo fatto un mercato autofinanziato con solo 7 mln di disavanzo? Ma ora i commercialisti che passavano il tempo e farci i conti che fanno? Chiudono lo studio?

  39. La metà delle cazzate riguarderà il milan:) la formazione doveva essere questa: Lopez Alves hummels godin kurzawa witsel gundogan kondogbia turan ibra Martinez, all. Ancelotti o conte.. ne fosse arrivato uno……..

  40. Ciao Gianluca, sono davvero sorpreso per il mercato fatto, almeno sulla carta. Abbiamo preso quello che serviva e il bilancio, da quello che leggo, sarebbe pure in positivo se la Uefa da ragione all’inter su Alvarez. Il campo ci dira’ la verita’, ma economicamente e’ ineccepibile. Ausilio e Fassone mi hanno stupito. L’innovazione forse e’ nell’utilizzo di formule di acquisto del tutto nuove e inutilizzate fino a 2-3 anni fa. Qualita’ dietro a Icardi e forza fisica sono i punti forti della rosa

  41. – Rosa sfoltita
    – Rosa tecnicamente e indiscutibilmente migliorata
    – Mercato autofinanziato
    ”osservatoriocalcioitaliano.it” spiega che l’ inter fa un attivo in questa sessione di mercato
    Era difficile fare meglio di così.
    In controcorrente a chi dice che Mancini è ”confuso” io ritengo che si dimostra un eccellente selezionatore di giocatori tant’è che lo vedrei benissimo anche come CT

  42. mercato perfetto, squadra muscolare in difesa e in mezzo al campo, estrosa e potente in attacco, giocatori che hanno un ruolo ben preciso. Certo amalgamare una squadra con 8 nuovi innesti tra i titolari richiede tempo. Per ciò che riguarda bilanci etc non mi interessa un fico secco a me interessa solo il campo

  43. personalmente sono contento del mercato. Ottimo Ausilio ma va detto anche un “grazie” a Thohir che secondo me si sta appassionando all’inter più di quanto io mi sarei mai aspettato.

  44. Grande mercato. Punto

  45. Il pallone e quello giallo, Il pallone e quello giallo!
    Abbiamo preso se non ricordo male i 2 che segnarono una doppietta a testa in quella ingloriosa partita!
    Adesso speriamo di andare a Firenze e ricantarglielo…
    IL PALLONE E QUELLO GIALLO!
    Massimo..

  46. mi sono preso un po’di tempo per riflettere sulla campagna acquisti.
    Per me questo è l’anno zero. A prescindere di come si classificherà l’Inter in campionato, si è fatta una campagna acquisti finalmente di qualità, di potenza fisica e atletica e da non sottovalutare una età media FAVOLOSA perché futuribile. Dispiace Kovacic ma è nella logica di Mercato. Scommetto su Perisic e Murillo (quest’ultimo da perdonare qualche sbaglio di inesperienza) ma sicuramente due garanzie
    Ciao

  47. Un mercato perfetto per qualità degli arrivi, il vero capolavoro è il saldo in pareggio, a fine campionato nemmeno il più ottimista dei tifosi poteva immaginare tanto. Adesso comunque vada la stagione il mercato rimane perfetto cerchiamo di rimanere coerenti.

  48. grande mercato nei numeri e nelle cifre. Ausilio davvero bravo. mi viene da ridere per chi ci dava falliti e si ritrova con un disavanzo di 80 mln

  49. Alessandro C. // 2 settembre 2015 a 13:31 // Rispondi

    Apprezzo davvero molto l’impegno e lo sforzo della società. Volendo fare i criticoni a tutti i costi a mio avviso le noti negative sono l’aver venduto tutti quelli con un po’ più di fantasia, adesso non vedo uno a centrocampo che inventi la giocata, guerrieri si ma piedi fini no. hernanes svenduto e tenuto Nagatomo e JJ. Ottimi Jovetic, la coppia centrale, Kondogbia e Perisic. Voto 7,5. Adesso sta a Mancini!

    • Talmente svenduto che non aveva alcuna offerta dopo un anno e mezzo anonimo all’Inter. E se la Juve si fosse giocata meglio se sue carte su Draxler o non si fosse fatto male Khedira a Hernanes non avrebbe mai pensato. Tenuti Nagatomo e Jesus? Trovali tu 10 milioni per entrambi. Qui c’è sempre qualcuno che il mercato lo facon le figurine…
      GLR

  50. Il calciomercato è un sontuoso acceleratore di fantasia e acume manageriale. Il tifoso si appassiona quasi tanto quanto al cospetto della partita, che del calcio è l’espressione massima. Sta a noi coglierne l’essenza e impregnarla di realismo, rendendola attendibile.

  51. Sono felicissimo. W Ausilio e guarda un po’ anche Fassone.
    Amala

  52. Ciao Glr, solo su una cosa dissento di tutto ciò che hai scritto: Brehme non ha vinto più di Roberto Carlos.
    concedimelo.
    forza inter

    • Nell’Inter intendevo. Uno i giocatori ‘suoi’ li ricorda per quello che han vinto con la maglia del cuore.
      GLR

  53. Volevo partire col dire che la campagna acquisti è stata spettacolare ma vedo i soliti eterni scontenti interisti (?) già dire che se non vinciamo il campionato mancini deve andarsene. Io voglio solo dire che non si sostiene la squadra con questo atteggiamento ma al contrario se una cosa la ami, la ami anche nei momenti difficili. Quindi direi che se tutti gli interisti fossero davvero interisti dobbiamo sostenere e amare davvero questa squadra!

  54. ottimo mercato sia in entrata che in uscita. Bisogna fare i complimenti ad Ausilio e Fassone che hanno fatto un gran mercato a costo zero, seguendo le indicazioni di Mancini.
    A giugno avevo scritto su questo sito che questa sessione di calciomercato appena conclusa, ci avrebbe fatto capire le reali intenzioni di Thohir. Ebbene devo dire che nonostante i pochi soldi ha comunque mantenuto le promesse fatte a Mancini e ai tifosi.

  55. Il “Sole 24″ ha pubblicato la classifica delle università che hanno dato al nostro paese il maggior numero di laureati in questa estate ed al primo posto è collocata la Bocconi di Milano… Ma quanti esperti di bilancio ci sono in giro?! Gente che, irritata per i mancati arrivi di Ibra e Draxler, espongono le loro tesi economiche sul possibile fallimento dell’Inter quando non conoscono nemmeno i significati di “Ammortizzamenti” o “Pagamenti dilazionati”.
    La verità è che Ausilio ha fatto bingo!!!

    • Magari, chiamiamoli ‘ammmortamenti’. Non siamo dal meccanico :)
      GLR

      • Sono d’accordo con te, e’stato un ottimo mercato,forse il migliore del dopo Mourinho, soprattutto perche’ sono stati ceduti quasi tutti i calciatori non indispensabili e io non credevo ci sarebbero riusciti, stavolta l’Inter mi ha sorpreso in positivo finalmente!

  56. Telles non lo conosco e Melo voglio ricordarlo per le cose buone che ha fatto a Torino, in Turchia non so (non vedo l’ora faccia un gol per vedere i suoi balletti da cocoricó). Per il resto sono soddisfatto mi sembra una buona squadra, mi spiace per Kovacic ma è arrivato un altro giovane di grande prospettiva e forse già più pronto caratterialmente, Kondo sembra essere un giocatore di una categoria superiore.

  57. Dal punto di vista finanziario sembra che abbiamo compiuto un capolavoro, almeno per quanto riguarda il bilancio che si chiuderà il 30 giugno 16.
    La rosa mi pare da 4231 con melo e kondogbia davanti alla difesa, più che da 433 perchè il francese non mi pare interno ma uno straordinario mediano con qualcosa in più (molto).
    Ljaijc è stato visto come “ripiego” da molti, ma secondo me è molto forte e lo dimostrerà giocando regolarmente.
    Per la zona CL dico che ci siamo al 100%!

  58. Lo ripeto, mi sbilancio, ma quantomeno il 3* posto è alla ns. portata. Io sono molto contento della campagna acquisti/cessioni, senza proclami, con idee precise anche se a volte dolorose. L’entusiasmo mi spinge ad andare oltre: l’idea tattica quest’anno sarà non perdere palloni stupidi a metà campo, rubarne il più possibile e ripartire rapidi sulle fasce, poi ci penseranno quelli davanti a sfruttare estro, fantasia e concretezza. Forza Mancio ci fidiamo ciecamente di te. Facci sognare!

  59. Gianluigi di Guglielmo // 2 settembre 2015 a 22:23 // Rispondi

    Ciao GLR, sono molto soddisfatto per il mercato appena concluso. Abbiamo rivoltato la squadra dello scorso campionato come un calzino. Ora il Mancio ha una rosa all’altezza. Se Perisic conferma quanto fatto in Germania e in Nazionale é un grandissimo acquisto. Ora tutti concentrati sul derby!
    Saluti e AMALA…
    Gianluigi da Foggia.

  60. Mi sembra un buon mercato.
    Occhiello di privilegio Jovetic, speriamo non si rompa.
    Inoltre, analizzando il sito dell’inter, mi sembra che siamo 25 giocatori.
    Dai Mancio una bella Supercazzola per i Cugini e via….
    Visto che sono avanzati 7-8 mln alla confraternita inter, dici che posso chiedere 200mila per il mio mutuo?
    Un ultima cosa,
    Grazie Gianluca per farmi ridere.
    Forza Inter

  61. Condivido in toto il tuo editoriale.
    Senza voler essere blasfemo cito Marotta che ieri ha svelato la trattativa per Hamsik che nessun giornale aveva comunicato. A mio avviso questo è il miglior esempio sul valore del calcio mercato sui giornali: Nullo!!

  62. Alessandro TKOR // 3 settembre 2015 a 10:33 // Rispondi

    GLR Hai pienamente ragione sul mercato… a volte non basta nemmeno l’arrivo del giocatore: vedi biabiany al Milan!!!!!
    Ausilio ha fatto il miglior mercato insieme alla Roma (ovvio che loro partivano già da una base solida e noi dalla desolazione più totale tra tacchi 12 e camperos)
    Per il resto siamo nelle mani di “Ciuffo” (e questo mi rende ancora più tranquillo e convinto che faremo una grande stagione)
    FORZA INTER

  63. Razionalmente è stato un buon mercato. Tuttavia scommettete, come dice GLR, che alla prima prova opaca di Perisic, Kondogbia, Melo, Telles, ecc. gli elogi si trasformeranno in critiche feroci da parte della maggior parte degli utenti di questo web?

    • Questo è certo: dirò di più…Ora c’è Lecco-Inter, amichevole giusto per sgambare durante la sosta. Scommettiamo che per alcuni farà testo quanto una gara di campionato?
      GLR

  64. Personalmente sono contentissimo, se Melo e il Kondo coprono la difesa alzando un muro, allora si, anche il secondo posto è alla nostra portata; mi sembra che Moratti esageri parlando di scudetto, per quello ci vuole anche molta fortuna con una squadra che è stata rinnovata completamente per i 9/11.
    Ho paura ad essere ottimista, quanti anni, in agosto speravo (sono del 57), non voglio illudermi più, hai ragione tu in una tua risposta precedente, aspettiamo ottobre e…

  65. Capolavoro di ausilio, dopo peraltro altri mercati di buon livello in passato. a livello economico, saldo 0 quest’anno e circa 50 milioni di riscatti l’anno prossimo (qualificazione in CL o vendita di Icardi, nessun fallimento come auspicato dai gufi). A livello quantitativo ci siamo in pieno e a livello qualitativo mi sembra chiara la volontà del Mancio di fare a meno della fantasia (out shak, profeta e kova, mai decisivi peraltro) per puntare sui centimetri, palle inattive e solidità difensiva

  66. Fortunato fatiga // 3 settembre 2015 a 16:43 // Rispondi

    Hai ragione ma sai il calciomercato, tutto sommato, ha il suo fascino…ci lascia fantasticare per qualche settimana in attesa che inizi il calcio giocato…fosse per me lo farei durare di meno perché ad un certo punto diventa straziante e farei iniziare prima il campionato.
    Mi spiace per Hernanes anche perché la Juve mi pareva soffrisse proprio per la mancanza di uno in quel ruolo e vedendo il finale di stagione, speravo potesse essere decisivo per noi.

  67. a torinosolojuve // 4 settembre 2015 a 16:39 // Rispondi

    Ciao gianluca, da juventino devo (purtoppo) ammettere che l’inter, e Ausilio ricordiamolo, ha fatto una buonissima campagna acquisti. Acquisti come perisic, liajic, jovetic, miranda e murillo sono azzeccati. Mancini potrebbe fare proprio un 4-2-3-1 mettendo nella mischia tutti e tre con icardi prima punta.

  68. Grazie Inter un calciomercato con i fiocchi, adesso devi vincere…

  69. Ma i primi a prenderci per i fondelli siete voi giornalisti

  70. Concordo totalmente sull’asfissiante periodo del calciomercato e sulle tonnellate di “bufale” pubblicate su siti e giornali per favorire procuratori e relativi assistiti. Su Handanovic lo considero uno dei pochi portieri al mondo in grado di garantire una quindicina di punti all’anno. Decisivo!!!
    ultima cosa: da anni cerco su internet il tuo reportage di ritorno da Roma dopo la vittoriosa finale di Coppa Uefa all’Olimpico. Sai indicarmi un link.
    Grazie. Matteo

Lascia una risposta

Le 4 regole del commentario:
1. Siate educati: i commenti ad personam saranno ignorati
2. Scrivete in italiano, il congiuntivo non è una malattia degli occhi!
3. Non è una chat: se volete conversare tra voi, io che ci sto a fare?
4. La lunghezza del commento non può superare i 500 caratteri (spazi compresi)
Viva l’Inter!


*

 caratteri disponibili