Altro che derby, è un derbino

Altro che derby, questo 184° in campionato è proprio un derbino, stando ai numeri. Milan, ottavo con 42 punti e l’Inter nona con 41 e ultimo vagone del treno europeo distante rispettivamente 7 e 8 punti. Chi l’avrebbe mai detto che nell’anno dell’Expo a Milano, le due squadre della città avrebbero annaspato a metà classifica. L’anno prossimo con la finale di Champions a San Siro Inter e Milan saranno solo nostalgiche spettatrici.
Ma i numeri che fanno piangere la Milano calcistica sono anche altri, a cominciare la miseria dei punti raccolti negli ultimi due campionati: 101 l’Inter, 99 il Milan davanti ai 100 tondi del Torino.
Per non parlare delle decine di milioni di euro buttate in progetti tecnici sbagliati, con tecnici esonerati precipitosamente e ingaggi esagerati per calciatori limitati, perlomeno guardando al loro rendimento. Il Milan con 94 milioni di euro ha ancora oggi il terzo monte stipendi della serie A dietro Juventus (119 milioni) e Roma (98).
L’Inter ha ridotto il suo monte-stipendi a 75 milioni di euro, ma paga ancora meglio del Napoli di Higuain, Hamsik e Mertens. A sentire alcuni ‘umoristi’, sulla carta, i cartellini dei nerazzurri varrebbero 230 milioni di euro e 211 quelli dei rossoneri, ma bisogna capire chi li pagherebbe. E i bilanci? Meglio lasciar perdere, con Thohir, costretto a ripianare sotto l’egida dei controlli Uefa e il Milan che non si sa in che mani finirà, al di là di cinesi che spuntano a frotte, loro direbbero flotte, ogni giorno. Insomma, proprio un derbino.

22 Commenti su Altro che derby, è un derbino

  1. Fabio Primo // 15 aprile 2015 a 18:15 // Rispondi

    Firmerei per un pareggio. I cuginastri, bisogna ammetterlo, in campo hanno un furore agonistico che noi ci sogniamo, anche se sono molto scarsi individualmente.

    • Pensa che loro, dopo aver visto la partita di Verona, hanno detto lo stesso. Forse è vero che chi non è tifoso di una squadra sa giudicarla con più equilibrio
      GLR

  2. Caro Gian Luca, si scrive, come ben dici: derbino, ma si legge, ahinoi, zerbino.

  3. Sarà derbino per chi lo perderà! Chi lo vince prende al volo l’ultimissimo vagone del treno che potrebbe arrivare a fine campionato in EL. Speranze ce ne sono, se ha segnato 2 gol nei quarti di CL un certo Quaresma… Mi auguro solo che nessuno faccia i soliti proclami ai quali siamo abituati e che prontamente vengono smentiti a fine gara. Tutti zitti, uniti, duri, massicci ed inc….ti. Forza Inter sempre.

  4. Raffaele B. // 16 aprile 2015 a 00:24 // Rispondi

    Io penso che, al di là delle acque tumultuose e incerte in cui ambo le squadre ora versano, il Derby della Madonnina non sia mai un derbino. I due Blasoni sono immani, anche se hanno sopra una patina di brunito. Sono comunque dell’idea che la squadra con più abbrivio e più possibilità di vincere sia proprio l’Inter, alla luce della bella partita di Verona. Sostanzialmente me lo auguro, anche per via della simpatia che nutro per Mancini. Massì dai… vittoria con un gol di Ranocchia allo scadere!

  5. Buongiorno Gian Luca, quello che tu dici non è altro che la realtà. Vorrei aggiungere che tutto questo ha contribuito ad avere lo stadio praticamente vuoto durante le partite.

    • E in più mettiamoci che non girando più i soldi di qualche anno fa. E uno che salta il pasto per il calcio è da internare
      GLR

  6. Alessandro // 16 aprile 2015 a 08:17 // Rispondi

    Male, caro GLR. Molto male. Ti pare un editoriale da porre in essere quando il derby è alle porte ? Se un tifoso accarezza l’idea di non venire allo stadio, dopo una lettura del genere organizza una gita al mare (peraltro abbiamo un’inaspettata estate in anticipo, ndr). Essere obiettivi è un pregio, certamente. Esserlo con violenza può portare un effetto boomerang. Vabbè: per stavolta ti perdono, va.

    • Beh, se c’è uno che mi prende così sul serio o si fa condizionare da quel che scrivo gli suggerisco una cura per i disturbi della personalità. E di abbandonare subito questo sito!
      GLR

  7. ciao GL, vado un po’ OT, ma mi piacerebbe chiederti cosa ne pensi di quello che sta accadendo a Roma tra “tifosi” e Pallotta. Forse sarebbe il caso che più presidenti prendessero una posizione come quella del loro collega romanista, o si ridurrà tutto a una bolla di sapone per cui tutti torneranno amici come prima e rimarranno solo le parole?

    • La seconda. Non c’è la volontà di affrontare seriamente certi problemi. Secondo me Pallotta presto se ne rimarrà a Boston e poi vedremo cosa farà Unicredit. E soprattutto quale proprietà troverà la Roma.
      GLR

  8. Dobbiamo cercare di finire bene la stagione e poi ricostruire la squadra.
    Non andare in Europa può essere anche un bene a patto che si punti il prossimo anno su 15-16 giocatori di livello – sufficienti senza Europa – e con i giovani della primavera a completare la rosa. Inutile avere 23-24 mezze seghe, meglio 15 di livello e giovani a supporto. Con il rientro in champions l’anno successivo si potrà completare la rosa.

  9. hai ragione Gianluca, e’ proprio un derbino. Secondo me la cosa più sconfortante però, per entrambe le squadre, sono le prospettive: nulle.

  10. Sinceramente non mi interessa arrivare davanti a loro a fine stagione se parliamo di metà classifica. Temo che il prossimo anno il Meazza rimarrà spento anche per l’Europa league.

  11. Silvio da Torino // 16 aprile 2015 a 10:58 // Rispondi

    Derbone o derbino nessuno poi lo vuole perdere e quindi spero che la squadra da qui alla fine del torneo si tolga almeno la soddisfazione di portare a casa qualche scalpo importante. E per me quello in cima ai desideri e’ sempre quello rossonero. Grazie al Fantastico Cutwind abbiamo un centrocampo un po’ scarso. Bisogna sopperire con corsa, grinta e cuore ed alla fine essere davanti ai cuginastri.

  12. Un derby che perderò e che non sento. Purtroppo. Magari si vince bene come a Verona.Servisse almeno per (ri)lanciare qualcuno (Kovacic, per esempio).

  13. A me sembra che questo derby rispecchi esattamente la città di Milano. Mai come in questi anni così buia, triste, impoverita è insicura.esattamente come l’Inter e l’altra squadra

  14. In ogni caso sarà un derby inutile, sia che si vinca, sia che si perda

  15. ahime’, il buon frog oggi ha chiacchierato come suo solito. Furore, vittoria, tifosi bla bla bla…esito derby segnato.

  16. claudio milan // 16 aprile 2015 a 17:49 // Rispondi

    Ma un milan che nel 2012:
    1) saluta tutta o quasi la vecchia guardia in scadenza di contratto
    2) cede Ibra e Thiago,
    3) ciò in aggiunta al mancato rinnovo di Pirlo l’anno prima (per riisparmiare 4 mln netti per altri due/tre anni, mossa costata molto probabilmente lo scudetto 2011/12…)
    come “diavolo” ha fatto a mantenersi al terzo posto per monte ingaggi, addirittura superiore di 19 mln rispetto a quello dell’inter? E con il terzo monte ingaggi restare per due anni fuori dall’Europa…

  17. Concordo quando dici soldi buttati e l’ha dimostrato il Napoli ieri sera, seppellendo il Wolfsburg che ci ha eliminato .
    Nel calcio ci vogliono ottimi giocatori, loro li hanno, noi no .
    Le chiacchiere su prospetti ed altre amenità varie restano solo tali e non fanno vincere.
    O ci sono i soldi e compri bene, o ti devi rassegnare all’anonimato.

Lascia una risposta

Le 4 regole del commentario:
1. Siate educati: i commenti ad personam saranno ignorati
2. Scrivete in italiano, il congiuntivo non è una malattia degli occhi!
3. Non è una chat: se volete conversare tra voi, io che ci sto a fare?
4. La lunghezza del commento non può superare i 500 caratteri (spazi compresi)
Viva l’Inter!


*

 caratteri disponibili