8C: Inter-Juventus 0-0

INTER (4-4-2): Handanovic; Santon, Miranda, Murillo, Juan Jesus; Brozovic, Medel (dal 46’ s.t. Kondogbia), Melo (dal 19’ s.t. Guarin), Perisic; Jovetic (dal 46’ s.t. Palacio), Icardi. (Carrizo, Berni, Biabiany, Telles, Montoya, Ranocchia, Gnoukouri, D’Ambrosio, Nagatomo, Manaj). All. Mancini.
JUVENTUS (3-5-2): Buffon; Barzagli, Bonucci, Chiellini; Cuadrado, Khedira, Marchisio, Pogba, Evra; Zaza (dal 32’ s.t. Dybala), Morata (dal 25’ s.t. Mandzukic). (Neto, Audero, Hernanes, Alex Sandro, Lemina, Padoin, Dybala, Asamoah, Rugani, Sturaro, Pereyra). All. Allegri.
ARBITRO: Valeri di Roma.
NOTE: spettatori 79.154. Ammoniti: Marchisio, Felipe Melo, Khedira, Zaza, Evra, Brozovic, Chiellini, Miranda per gioco scorretto. Recuperi: 0’ p.t.; 3’ s.t.

Alla fine, tutto sommato, va bene così. La Juve, per la prima volta al completo, è ancora più forte e lo si sapeva. Certo, sarebbe stato bello mandarla a -11, visto che da una partita all’altra comincerà a rimontare, ma dopo un primo tempo più intraprendente, l’Inter, calato Jovetic, nella ripresa ha subito l’iniziativa avversaria. Alla fine, un legno ed un paio di occasioni per parte, in un derby d’Italia più fisico che tecnico, eccezion fatta per il nostro Jovetic e il loro Cuadrado. Forse, l’occasione l’ha persa più la Juve che l’Inter, la cui classifica resta assai positiva. Alzi la mano chi in estate non avrebbe firmato per essere dopo poco più di un quinto di campionato in compagnia della Roma ad un punto dalla capolista Fiorentina.
L’Inter deve ancora risolvere i tipici problemi di una squadra quasi interamente nuova, primo tra tutti quello del gol. Ne ha segnati solo 8, troppo pochi e Icardi sta rivivendo la situazione dell’anno scorso: al momento gli arrivano pochi palloni e lui non si sbatte più del dovuto per andarseli a cercare. Un anno fa dicevamo le stesse cose, poi lui ha cambiato atteggiamento e ha cominciato a segnare a raffica: sono fiducioso che presto accadrà lo stesso. Intanto Mancini sembra aver finalmente chiuso gli esperimenti e, come dimostra la scelta di Brozovic titolare a sorpresa nessuno è davvero tagliato fuori: l’idea tattica sulla quale crescere prevede due ali, una punta centrale e una che gli gira attorno, anche se dovranno ‘comunicare’ di più. Poi c’è da recuperare al più presto Kondogbia e imparare ad essere tosti per 90′ e non solo per 45′, riducendo al minimo i tradizionali difetti di concentrazione dietro. Come prevedevo, l’arbitro Valeri non verrà ricordato in negativo per questa partita; qualcuno lo ha giudicato da 7, qualcun altro, più tifoso che mai, da 5, ma complessivamente non ha lasciato strascichi negativi. Ha ammonito subito per non farsi sfuggire di mano la partita e poi ha compensato un po’ di qui un po’ di là, optando per l’involontarietà piena su un braccio di Bonucci in area bianconera. Se per gli juventini Melo meritava un altro giallo, per gli interisti lo meritava Marchisio, ma Perisic non è un tuffatore. Insomma, tutto nella norma. Ora, dopo 15 punti nelle prime 5 gare e 2 nelle ultime 3 bisogna tornare a trottare, visto che non capitano tutte le settimane Fiorentina e Juventus.

Highlights
4′ destro di Cuadrado, Handanovic respinge
26′ Chiellini salva Buffon da Jovetic
29′ Tiro di Brozovic, Buffon alza sulla traversa
47′ Murillo sbaglia su Zaza, Handanovic si salva su Cuadrado
59′ Jovetic impegna Buffon dalla distanza
69′ Da Morata a Khedira che spedisce sul palo

81 Commenti su 8C: Inter-Juventus 0-0

  1. Marco Ferrara // 19 ottobre 2015 a 00:39 // Rispondi

    Non nego che avrei firmato per un pari, la Juve nonostante le sue difficoltà resta più forte. Un tempo a testa, gara equilibrata nonostante gli allucinanti titoli pro bianconeri di alcuni quotidiani. Ora due trasferte insidiose, mi aspetto però sei punti.

  2. a torinosolojuve // 19 ottobre 2015 a 00:58 // Rispondi

    per noi era importante vincere, viceversa a voi andava bene anche un pari. Pareggio alla fine giusto, con le due squadra che si sono “divise” i tempi, anche se da juventino sono deluso e mi aspettavo la vittoria. Molto bene Jovetic, la difesa e Medel, che ha corso come un disperato mannaggia a lui, meno bene Icardi, ma di palle giocabili ne ha avute davvero poche. Ci sono 5 squadre (o 6, dipende dalla Lazio) per i primi 3 posti

  3. Buona Inter per 25 minuti del primo tempo. Secondo tempo, giocato un po’ in affanno. Jovetic gran valore aggiunto.

  4. Pari giusto, nel primo tempo abbiamo giocato bene, meritavamo il gol così come loro lo meritavano nel secondo. In queste 8 partite abbiamo vinto contro chi dovevamo vincere e pareggiato con juve e samp on trasferta..ci sta..peccato x la sconfitta con la fiorentina…ma abbiamo ottime potenzialità soprattutto se a gennaio completano la rosa con un esterno destro..la squadra cresce bene..saluti da Bilbao

  5. Io sono soddisfatto. Ottimo primo tempo. meno bene nella ripresa ma la squadra è sempre sul pezzo senza mai perdere la testa. Ancora una volta Miranda Murillo molto bene. Classifica interessante. Juve meno forte dello scorso anno. in attacco fanno fatica da matti. viva l’Inter

  6. Per tutti quelli che insistono a dire che Icardi è un fenomeno perché ha fatto 22 gol: guardatevi una partita di Higuain. Il Pipita segna, corre , dribbla, difende, manda in gol i compagni, in definitiva la SQUADRA è più forte grazie a lui, e questo malgrado tutto è ancora un gioco di squadra. Con Icardi la squadra Inter gioca spesso e (mal)volentieri in 10.

    • Beh, certo che se uno pensa a Icardi come a Higuain…E magari a Medel come Cambiasso. Tornate ai giorni nostri…
      GLR

      • Il problema è che “ai giorni nostri” nessuno si sogna di paragonare Medel a Cambiasso, mentre Icardi, secondo alcuni fenomeni, dovrebbe essere convocato nella nazionale argentina, magari proprio al posto di Higuain o Aguero o chi altro.

        • Al posto di questi due non l’ho mai sentito dire da nessuno, perlomeno da addetti ai lavori. Nella rosa della Nazionale è un altro discorso
          GLR

          • Pensavo di essere un visionario, invece mi rendo conto giorno per giorno, che molti la pensano come me a proposito di Icardi.

    • Icardi è un 93, Higuain è un 87, l’Inter va a uno all’ora, il Napoli va a mille all’ora. Io ne terrei conto.
      Detto questo ci sono pochi giocatori in giro che ti cambiano una squadra, tra questi francamente non ci metto ne maurito ne il pipita.

    • Visto che piacciono i confronti:
      – considerate tutti tra i migliori bomber degli ultimi 25 anni di calcio
      – prendete la stagione in cui avevano 21 anni (l’età di Icardi a inizio dello scorso campionato)
      – infine ditemi chi ha numeri migliori di lui.
      Io credo siano pochi o nessuno.
      I numeri a volte non sono veritieri, ma per un attaccante sono tutto.

  7. ROBERTO SCIBETTA // 19 ottobre 2015 a 07:20 // Rispondi

    Se penso a QUESTA Inter rispetto a quella dell’Anno Scorso, mi commuovo.
    Certo, le prime 5 giornate ci avevano un po’ illuso, anche se solo un folle poteva pensare ad una squadra da scudetto dopo 5 partite contro le ultime della classe (cugini in primis).
    Ieri abbiamo dominato i campioni d’Italia e semi-campioni d’Europa per 45 minuti. Poi siamo calati, ma – con un po’ di PALO – abbiamo retto l’urto di: Pogba, Khedira, Marchisio, Dybala, ecc. Non ci si può lamentare…

  8. Visto il primo tempo, ho pensato ad una vittoria, ma vista la ripresa, il punto preso va benissimo. La difesa ha tenuto discretamente, incursioni di Cuadrado a parte, a centrocampo manca un vero ispiratore di gioco, e davanti, col calo di Jovetic si è spenta la luce. La squadra non mostra di poter, almeno ora, fare il salto di qualità. In certe fasi della partita si sente la mancanza di un vero leader (alla Cambiasso). Comunque la classifica è più che ottima e quindi accontentiamoci. W INTER

  9. Finalmente possiamo dire che il nome dell’arbitro non ce lo ricordiamo. Mentre purtroppo le puttanate di JJ o di Guarin (quando entrato) quelle rimangono …..

  10. Beh, un punto come il Frosinone.
    Sarà che non sono mai contento, ma contro “la gobba”, anche un pareggio è una mezza sconfitta, per me.
    La Juve peggiore degli ultimi cinque anni, la cui squadra, al completo, non credo abbia mai giocato due partite di fila causa infortuni, con Barzagli terzino quando si sono messi a quattro dietro.
    Il problema è il solito, gioco approssimativo e speranze riposte in Jovetic. Punto.
    Mi chiedo se vedremo qualcosa entro natale.
    Con Roma e Napoli dobbiamo sperare.

  11. Scontro fra corazzate. Pochi spunti e fantasia, ma a me la partita è piaciuta abbastanza. Bravi Jovetic e Perisic da noi, Barzagli e Cuadrado da loro

  12. La classifica resta indubbiamente interessante, ma la sensazione che rimane è che se ti presenti ad un big match a San Siro con Juan sulla fascia e in mezzo medel e melo dai la netta sensazione che rinunci a giocartela. Ci siamo affidati alle invenzioni di jovetic nella speranza di non prenderle, icardi 0 tiri in porta, perisic fuori ruolo per non sbilanciarci. Siamo granitici e aggressivi, perderemo poco quest’anno ma non vedo la qualità per andare in CL a meno di cali clamorosi delle rivali.

  13. Un bel 1° tempo, di carattere e con notevoli anticipi a centrocampo. Jovetic era imprendibile, purtroppo non coadiuvato da un Icardi in versione marmo di Carrara. Nel 2° tempo eravamo in riserva e la Juve avrebbe potuto vincere, ma la difesa ha tenuto. Ho fiducia x il futuro, il 4-4-2 è x me l’assetto più giusto x questa squadra,vedo più equilibrio. Brozovic e Perisic hanno lavorato bene in profondità. Dobbiamo cercare di più la porta, manca sempre quell’intesa che può farti vincere partite come questa.

  14. Silvio da Torino // 19 ottobre 2015 a 09:07 // Rispondi

    Potevamo perdere, potevamo vincere ed alla fine ne è uscito un pareggio che probabilmente piace di più a noi nerazzurri vista la classifica. Ora sarà fondamentale fare il pieno contro Palermo e Bologna per poi incontrare la Rometta che secondo me è molto forte. La classifica e’ molto compressa e bisogna stare agganciati alla vetta fino alla fine. Nel derby d’Italia ottimo primo tempo e calo vistoso nel secondo. Risultato giusto. Siamo troppo leggeri in avanti. Icardi e’ solo e corre corre corre.

  15. Buon 1’tempo era lì che dovevamo segnare, calo totale nel 2′, il pari ci sta abbiamo comunque giocato contro una Juve al completo e siamo a un punto dalla capolista, Jovetic incredibile ottima partita con lui in campo è tutta un’altra cosa, in questa partita mi ha deluso Icardi.

  16. Partita brutta fra due squadre che se va tutto bene sono da terzo posto al massimo, noi abbiamo giocato condizionati ancora dalla batosta con la Fiorentina, temendo forse un po’ troppo una squadra molto sopravvalutata dai media, però alla fine, vista la classifica, sono contento per il pari; speriamo che si sblocchi presto l’attacco, cioè Icardi, visto che abbiamo solo lui perché se no si faticherà sempre e con chiunque. Ottimi invece Miranda e Murillo!

  17. OK, riponiamo pure nel cassetto QUALSIASI sogno, e non parlo di scudetto. L’Inter si sta involvendo, non segna e rischia troppo.
    La Juve dell’anno scorso ci avrebbe tritato, questa non ne vale i due terzi eppure non abbiamo vinto (in casa) nè con loro nè con la Fiorentina. Se non si svegliano, “poca vela”…

    • Beh io personalmente aspetterò di essere a 7 o 8 punti dalla terza. Fintanto che saremo ad un punto dalla prima (fiorentina non barcellona) qualche speranziella me la tengo. E parlo di scudetto non del terzo posto

  18. Ad un certo punto del primo tempo, a mio avviso giocato molto bene e concedendo pochissimo ad una squadrea comunque molto forte, ho avuto la sensazione che il nostro gol fosse nell’aria però è mancata precisione lì davanti e un po’ di determinazione forse. Ottimo il rientro di JJ e Perisic ha mostrato grandi potenzialità. Sono molto fiducioso per il campionato! Forza Inter

  19. Un punto meritato, frutto di una più che buona prestazione. Le scelte di Mancini, su cui ero dubbioso, hanno pagato. La differenza con la Juve c’è ancora ed è evidenziata dalla loro panchina di qualità, mentre da noi Mancini giustamente tentenna ad attingervi in partite di alta caratura. I difetti comunque ci sono: se non gira Jovetic l’attacco è abulico con Icardi non pervenuto in fase di manovra, ma senza il quale è evidente l’imbarazzo di una rosa corta. Godersi la classifica però è d’obbligo

  20. 3 indizi fanni una prova, fiorentina, samp in trasferta e juve, abbiamo raccolto 2 punti, ossia non siamo competitivi ai massimi livelli. Perisic, Jovetic e Medel sopra la media, Murillo e Miranda buoni, resto scettico su F.Melo (graziato dall’arbitro)in lui vedo grande personalità, ma poco piede e soprattutto non è il playmaker che ci occorreva. A dispetto del gran possesso palla creiamo molto poco. Ora due trasferte non facili ma bisogna tornare alla vittoria, ci vogliono 6 punti a tutti i costi

  21. Per me va bene così. Tolta la partita con la Fiorentina che fa storia a sè, la vera delusione è stata quella con la Samp, mezza squadretta con un mezzo allenatore. Qui ho rivisto i vecchi fantasmi.
    Un’ora di non gioco, gol, poi reazione da provinciale, pareggio e tutti a casa. Un film visto troppe volte nel passato anche recente. Non roba da grande squadra o da squadra da terzo posto. Più che pessimista ero deluso.

  22. Sono d’accordo, loro al completo, ad oggi, sono più forti ma, fino a quando le forze hanno retto, direi che abbiamo superato il primo vero esame della stagione. Fatto salvo le attenuanti che tu GL hai sapientemente descritto nel post precedente, non possiamo che migliorare. Sono sicuro che con gli effettivi al meglio della loro condizione potremo tranquillamente giocarcela con tutti, anche Mancini nel dopo partita lo ha dichiarato. Abbiamo solo bisogno di ancora un po’ di tempo e pazienza.

  23. per me è un punto guadagnato, ero convinto che la Juve venisse qui a vincere per avvicinarsi alla vetta. Mancini a mio avviso ha impostato la partita per il pareggio con Juan invece di Telles e Brozovic sulla fascia (qualcuno fuori ruolo ci deve sempre essere nel credo manciniano). Strano che molti si lamentano della partita di Icardi: lui gioca sempre così, spesso non tocca un pallone per 85 minuti, poi magari ti fa gol.

  24. Anch’io sono contento. Se penso a cosa eravamo lo scorso anno… Aspetto con curiosità le partite con Roma e Napoli ma a differenza dell’anno scorso non mi spaventano. Finora abbiamo toppato solo con la fiorentina. E preferisco avere J.J. come terzino almeno fino a che Telles o chi per lui non garantirà una buona fase difensiva. Ancora meglio non essere primi, troppi riflettori addosso. Pagherei per arrivare in questa posizione nei mesi di febbraio-marzo. E poi…gira la ruota

  25. Condivido. Se pensiamo agli anni post triplete non c’è che da essere soddisfatti. Lasciamo lavorare Bobby Manc e avremo, credo, belle soddisfazioni.

  26. La Juve dal punto di vista fisico, e non parlo solo di centimetri, è la più attrezzata del campionato, considerando che la squadra di Mancini ha come suo punto di forza proprio questa caratteristica, è un punto d’oro; inoltre la Juve ha molta più qualità di noi. Vedendo Napoli e Roma sarà dura per il terzo posto, ma abbiamo sbagliato solo con la viola! Speriamo di non mollare.

  27. Pasquale Somenzi // 19 ottobre 2015 a 11:13 // Rispondi

    Mancini da allenatore Inter non ha mai vinto in casa contro la Juventus, infatti
    questi erano i precedenti:
    28 novembre 2004: INTER-JUVENTUS 2-2
    12 febbraio 2006: INTER-JUVENTUS 1-2
    22 marzo 2008: INTER-JUVENTUS 1-2
    16 maggio 2015: INTER-JUVENTUS 1-2
    ed in Coppa Italia: 23 gennaio 2008: INTER-JUVENTUS 2-2
    L’ottava di campionato rimane la giornata in cui l’Inter non perde da più tempo
    esattamente da 35 anni, l’ultima sconfitta risale al 1980.
    Sono ora 31 le giornate consecutive senza marcatori italiani, l’ultimo gol italiano
    è di Ranocchia ormai 10 mesi fa in Chievo-Inter e viene così eguagliato il
    record di 31 appunto stabilito nel campionato 2007/2008 nelle prime 31 giornate.
    Un’annotazione: Bernardeschi, Astori, De Rossi, Florenzi, Santon, Insigne, Jorginho
    (naturalizzato). Questi sono, relativamente alle prime 4 squadre in classifica, gli
    italiani scesi in campo in questa giornata. Se l’Inter in passato è stata a lungo
    “criticata” per i troppi stranieri, non mi sembra che le altre siano da meno.
    Mi rivolgo a chi frequenta questo forum. Se usate facebook, se vi va, visitate la pagina
    che ho creato e che ho chiamato “INTER – Curiostatistiche partitaxpartita”. Grazie.
    Pasquale.

  28. Al di là di una partita non spettacolare ma ben giocata e combattuta senza eccessi sgraditi, possiamo forse cominciare a pensare che, di fatto, il tracollo con la Fiorentina sia stato un episodio causato da una serie di sfavorevoli coincidenze e non un “problema strutturale” della squadra. La squadra c’è, è solida e ha carattere.
    Aggiungo la gioia di vedere due difensori centrali che difendono come si deve. E che, senza Guarin, si gioca in 11 tutta la partita, il che non è poi così male.. J.B.

  29. La cosa che più salta all’occhio rispetto alle recenti stagioni è la solidità difensiva dove, a parte la partita con la Fiorentina che fa storia a sé i progressi sono evidenti. In questo senso mi sento di elogiare Jesus che ha limitato Cuadrado, anche se in fase di appoggio è limitato. Domanda per Mancini: perché non fare un paio di cambi 15 minuti prima magari inserendo Kondogbia al posto di Medel preso da crampi? Pari giusto comunque: un tempo a testa. Classifica ottima e abbondante.

  30. Risultato tutto sommato giusto.
    Loro danno l’impressione di tornare a breve ad essere protagonisti, noi di iniziare a ragionare da grande squadra.
    Fiducia nel futuro.
    Claudio – Parma

  31. Con questo tipo di gioco Icardi rischia di fare fatica. Mi sembra più adatto al contropiede. L’Inter tende ad appoggiarsi su Jovetic e Perisic che tengono palla, fanno salire la squadra e cercano dialoghi sullo stretto. Icardi lo vedo male, gli rimbalza addosso tutte le volte. L’unica cosa efficace l’ha fatta quando ha crossato, bene, per Perisic e, guarda caso, era una palla in profondità. Uno alla Dzeko sarebbe più a suo agio in questo tipo di gioco. Comunque l’allenatore già l’abbiamo :-)

  32. Ciao, avrei firmato per uno 0-0 da noia mortale prima della partita chi è davanti ha sempre 2 risultati disponibili su 3. Perfetta anche la formazione, primo non prenderle.

  33. Finalmente si sta delineando la struttura della squadra. E’ chiaro che in alcuni ruoli vi è possibilità di far ruotare i calciatori anche a partita in corso (mi riferisco ad esempio ai centrali di centrocampo dove vedo per 2 posti Medel, Melo, Kondobià forse Guarin…preferirei Brozovic). La questione punte è legata al rendimento di ICARDI

  34. anche ieri abbiamo avuto la riprova che Jojo è l’unico fuoriclasse che abbiamo in rosa. Mi ha deluso Icardi, deve metterci più presenza. Infine mi domando perchè Perisic in un ruolo non suo e perchè JJ. Copre meglio? Cuadrado non l’ha visto mai… tanto valeva Telles

  35. E’ vero che noi tifosi siamo sempre speranzosi, ma come illuderci di poter finire tra le prime 3 dopo aver visto giocare squadre come Roma, Napoli, Fiorentina e considerare positivo (accontentandoci di) un pareggio giocando in casa contro una Juventus lontana parente di quella che dominava nelle stagioni scorse? Obbiettivamente il nostro organico è tecnicamente inferiore alle suddette avversarie; per cercare di puntare in alto dovremo rischiare di più dato che creiamo sempre poche azioni da gol.

  36. Speravo in una vittoria, anche solo grazie al colpo di un singolo, invece ho dovuto addirittura assistere alla “scomparsa” dell’Inter nel 2° tempo: ecco perché sono un po’ deluso!
    Per carità la classifica è ancora buona ma secondo me abbiamo perso ancora l’occasione (come con la Fiorentina) di fare il salto di qualità, anche perché questa Juve si è confermata tutt’altro che imbattibile!
    Sicuramente la sosta per le nazionali ha inciso più del previsto ma credo che dobbiamo darci una mossa!

  37. bresciani cesare // 19 ottobre 2015 a 16:17 // Rispondi

    Non vorrei passare per filo-slavo, ma con i nostri “…IC” al top delle loro possibilità possiamo giocarcelo sto terzo posto.
    A parte Jovetic, vedo molto bene Perisic.

  38. Fabio Primo // 19 ottobre 2015 a 17:23 // Rispondi

    Giocato da provinciale , a 300 all’ora nel primo tempo per compensare il gap tecnico con la Juve . Nel secondo eravamo con la lingua in terra e abbiamo rischiato di soccombere. Direi ottimo il pareggio. Manca un sostituto di Icardi , uno che sappia tener palla e abbia più coraggio e combattività là davanti

  39. Mauro Cozzi // 19 ottobre 2015 a 17:37 // Rispondi

    Partita combattuta, pari giusto. Per l’obiettivo vero nostro, cioè la Champions, va bene così. Teniamo a distanza i gobbi. Abbiamo ritrovato compattezza dietro, con i centrali ben protetti, ma facciamo troppi pochi gol e davanti dipendiamo quasi solo dai guizzi di Jojo. Calato lui non arriviamo più davanti. È qui potrei aprire una discussione sulla gestione dei cambi, ma ho pochi caratteri a disposizione e lascio perdere.

  40. GianLuca cosa ne pensi di questa coppia difensiva (Murillo & Miranda) che sembra solida ed attrezzata? Faccio bene ad essere contento di averli?

    • Murillo qualche svarione lo combina, ma dopo l’addio di Samuel e Lucio mi sembra comunque la più affidabile degli ultimi anni
      GLR

  41. Milan a -7, Juve a -8 e 1 punto dalla vetta, per il momento mi accontento così. Il gioco piano, piano verrà e sono convinto che ce la giocheremo per i primi posti.

  42. Buon primo tempo da parte nostra seguito da un pessimo secondo tempo.
    Probabilmente abbiamo pagato il pressing effettuato nella prima metà della gara.
    Vedere giganteggiare Barzagli persino sulla fascia mi ha lasciato parecchio perplesso… così come il non aver trovato contromisure adeguate per Cuadrado lasciato sempre troppo solo. Icardi poi lasciato abbandonato a se stesso là davanti non può essere un pericolo per gli avversari.
    La Juve non ci resterà dietro ancora per molte giornate

  43. L’ho sentito ripetere per due settimane che la Juventus era più forte di noi, che non la battiamo in casa da cinque anni, che resta la pretendente più accreditata per lo scudetto, ecc., e finché a dirlo erano Mancini e gli amici interisti più scaramantici vabbè… lo mettevo nel conto. Che però anche tu, notoriamente realista, condividi tale opinione mi stupisce parecchio e quindi ti chiedo: in base a cosa la squadra decima in classifica sarebbe migliore della seconda che ha 8 punti in più?

    • Perché io le partite le guardo due volte e le studio. Tu forse le senti alla radio. Un centrocampo con Marchisio, Pogba e Khedira è sulla carta forte di uno con Brozovic, Felipe Melo e Brozovic. Se poi uno di professione fa il tifoso ad ogni costo, io faccio un altro mestiere.
      Seguendo il tuo ragionamento il Frosinone non avrebbe mai potuto battere la Sampdoria che aveva appena fermato l’Inter sul pareggio.
      GLR

      • Sulla carta sicuramente i bianconeri sono più forti, ma proprio perché le partite si giocano sul campo sostengo che i valori delle due rivali sono nettamente diversi rispetto al recente passato. Se una squadra perde punti contro Udinese, Chievo e Frosinone in casa (oltre alle sconfitte “fisiologiche” all’Olimpico e al San Paolo) è chiaro che abbia problemi gravi. L’Inter magari non avrà entusiasmato, però bene o male i punti facili li ha fatti.

  44. Dai GLR, il bicchiere mi sembra francamente mezzo pieno. Nel primo tempo li abbiamo presi a pallate, nel secondo invece ci siamo riposati un po’ troppo, come – mi sembra di ricordare – temevi anche tu, a causa delle trasferte internazionali. Il Mancio dice che dobbiamo (possiamo) migliorare ancora molto. Io ci credo.

  45. Basta fare paragoni con Higuain per spiegare la non presenza di Icardi….oltre ad essere meno forte e incapace di portar palla con l’avversario alle calcagna, è anche la squadra che non produce gioco e che lo sorregge…..mi viene in mente Trezeguet e Inzaghi, cosa avrebbero fatto con il nostro centrocampo?

  46. Matteo Paolo // 19 ottobre 2015 a 21:18 // Rispondi

    Spero anche io su Maurito ci serve più dell’acqua nel deserto solo jojo non credo possa reggere tutto l’attacco anche se ha davvero degli sprazzi di luce immensa e credo proprio sia l’arma in più, assieme al sempre criticato Brozo quel ragazzo tatticamente mi piace da morire più che Kovac lo vedo sbattersi e arrabbiarsi su palloni che sbaglia cosa assai importante per migliore e anche sul Kondo sono ottimista non sarà un goleador ma fa un lavoro sporco che magari non si nota ma serve

  47. l’unica cosa che mi lascia perplesso è che, in un secondo tempo di contenimento e inferiorità fisica, Mancini abbia aspettato il 90° per gli ultimi 2 cambi. tu come lo interpreti?

  48. Il pari è giusto e a noi va bene. La cosa più incredibile è stato vedere un giocatore valutato 100 mln con limiti tecnici imbarazzanti. Le prime giornate non riusciva a battere un calcio d’angolo. Riesce a essere pericoloso solo quando parte come un bisonte in progressione palla al piede. L’anno scorso fu celebrato come un campione perché aveva fatto un elastico a Ranocchia, ma i giocatori importanti erano Vidal tevez pirlo lichsteiner, che Conte ha spremuto come limoni ed oggi non ci sono più.

  49. Claudioeffedeejay // 19 ottobre 2015 a 23:57 // Rispondi

    Non ho capito i cambi effettuati dal Mancio in pieno recupero. Nel campionato scorso, a Torino, una volta raggiunto il pari con le sostituzioni dimostrò di volerla vincere. Domenica sera, al contrario, l’ho visto molto conservativo e accontentarsi del pari. Certo, l’anno scorso doveva rincorrere il terzo posto, e provò a vincerle tutte. Ora invece, anche se siamo solo all’inizio della stagione, avrà pensato di gestire gli 8 punti di vantaggio. Me lo ricordavo più coraggioso

    • Secondo me perchè la nostra panchina non ci permette di cambiare a cuor leggero, soprattutto contro le più forti. Il Palacio attuale non ci avrebbe garantito maggior verve offensiva, Kondogbia ha qualità, ma deve adattarsi ancora moltissimo al calcio italiano e per ora è troppo compassato. Guarin è stato un rischio calcolato nel senso che avrebbe il fisico per difendere e rilanciare il contropiede o inventarsi il colpo del KO. Gli altri in panchina Inter-Juve solo da spettatori devono vederla.

  50. Massimo Inter // 20 ottobre 2015 a 09:59 // Rispondi

    Analisi perfetta come sempre di GLR.L’Inter è una squadra rinnovata che ha giocato ‘solo’ 8 partite ufficiali.Non credo sia il caso di pretendere che tutti i meccanismi siano oliati alla perfezione.E’ una squadra solida che deve fluidificare la manovra e cercare sempre di più Icardi che mi appare isolato e sempre marcato stretto.La squadra mi da molta fiducia e nel primo tempo ha fatto bene contro la finalista di CL. Anche a me piacerebbere vincere ogni 90′ ma sono certo che presto ci rifaremo.

  51. io sono soddisfatto così… il campionato noi lo giochiamo con equilibrio nelle altre partite… Palermo e Bologna sono da 4-6 punti e così stiamo in alto. Ciao GLR

  52. Hai visto quell’ebete di JJ osservare Khedira mentre colpisce il palo?…immobile a 3 metri..(cervello fino)
    E Medel fulminarlo con lo sguardo poco dopo?..
    w inter

  53. Mancio è andata anche questa, un punto meglio di niente!

  54. Credo che si debbano fare i complimenti a Mancini: la Juve messa in campo domenica è di una caratura a noi superiore, quindi ha bloccato la squadra con i due mediani, Jesus dalla parte di Cuadrado per dare più copertura (vero che i pericoli sono arrivati da lì, ma qualcuno mi dica chi lo può bloccare quando sta bene), e se un paio di episodi ci dicevano bene (traversa e possibile rigore-che non c’era, ma a volte li danno- rischiavamo di portarla a casa. Bene così, obiettivo Champions League.

  55. Sono più forti, hanno giocato meglio.

  56. Certo che noi tifosi dell’Inter siamo ben strani: criticare Icardi capocannoniere della serie A l’anno scorso….davvero imbarazzante.
    Max

  57. Sarò noioso, ma Guarin che si alza dalla panchina, dovrebbe entrare e lottare e dare tutto in quei venti minuti che ha, per dimostrare di essere lui il titolare. Invece è il più lento e moscio in campo.
    Purtroppo hai ragione Gian Luca….per questo pseudo-giocatore non ci sono offerte….
    Io non lo sopporto più….e non da ora.
    Detto questo sono contento della Squadra, tosta e determinata, almeno fino a quando c’è stato fiato.

  58. Sono Soddisfatto della partita di domenica e di quello che l’Inter ci ha fatto vedere fino ad oggi. La Juve di domenica è stata la prima vera Juve della stagione ed aver retto bene meritandoci il pareggio a mio avviso è una buona cosa.
    Passata questa prima parte di stagione arriva adesso il momento di dimostrare il vero valore dell’Inter. Tra Palermo e Bologna dobbiamo dimostrare di poter aspirare al terzo posto finale approcciando queste due partite nella maniera giusta e cercare la vittoria.

  59. io ho visto 2 squadre che hanno un problema comune: devono ancora imparare a giocare assieme perche’ hanno cambiato molto. la verticalizzazione viene quindi sacrificata a favore dello scarico sulla fascia e i centrocampisti fanno fatica a servire gli attaccanti che si muovono poco. In questo momento quindi l’Inter si affida alle folate di Jojo e la Juventus a Cuadrado. Il pari e’ giusto perche’ loro hanno la rosa piu’ forte, ma l’inter li ha affrontati con coraggio. Questa e’ la nota piu’ positiva

  60. Ciao GL, non comprendo il tifoso dell’Inter che debba sempre trovare un colpevole, un suo giocatore da criticare. Ora tocca ad Icardi, ho letto paragoni con Higuain, con Aguero,ma possibile che non riusciamo proprio a goderci un secondo posto che nessuno aveva messo in preventivo.

  61. Da una classifica ( non so quanto attendibile) risulta che l’Inter è la squadra che fa almeno il 10% di km in meno di tuttele altre big (meno una). Questo è il vero handicap. La velocità surroga la classe (fine ad un certo punto!!!)

  62. leonardo calzoni // 21 ottobre 2015 a 12:31 // Rispondi

    ciao GLR spero vivamente che in queste due trasferte si riesca a portare via questi 6 punti che ci farebbero apprezzare di brutto questo 0 a 0 con i GOBBI…loro come al solito sono una corrazzata e prima o poi rientreranno nel gruppo che conta, ma dopo il primo tempo ci speravo di metterli a -11, peccato…quando KONDO sarà in forma e ICARDI incomincerà a segnare credo che andremo lontano ma x lo scudetto credo che siamo ancora un po acerbi, i due nostri esterni bassi sono il nostro handicap…

Lascia una risposta

Le 4 regole del commentario:
1. Siate educati: i commenti ad personam saranno ignorati
2. Scrivete in italiano, il congiuntivo non è una malattia degli occhi!
3. Non è una chat: se volete conversare tra voi, io che ci sto a fare?
4. La lunghezza del commento non può superare i 500 caratteri (spazi compresi)
Viva l’Inter!


*

 caratteri disponibili