29C: Inter-Parma 1-1

MARCATORI: Guarin (I) al 25′, Lila (P) al 44′ p.t.;
INTER (4-3-3): Handanovic; Santon, Ranocchia, Felipe (dal 31′ s.t. Podolski), Juan Jesus; Guarin, Medel, Brozovic; Shaqiri (dal 45′ s.t. Hernanes), Puscas (dal 1′ s.t. Kovacic), Palacio. (Carrizo, Campagnaro, Obi, Gnoukouri, Camara, D’Ambrosio, Nagatomo, Dimarco, Bonazzoli). All. Mancini.
PARMA (3-5-1-1): Mirante; Feddal, Costa, Mendes; Varela, Lila (dal 1′ s.t. Ghezzal), Jorquera (dal 39′ s.t. Cassani), J. Mauri, Gobbi; Nocerino; Belfodil (dal 32′ s.t. Coda). (Bajza, Iacobucci, Prestia, Palladino, Lodi, Santacroce, Esposito). All. Donadoni.
ARBITRO: Peruzzo di Schio
NOTE: ammoniti Ranocchia (I) e Felipe (I) per gioco scorretto

Va beh, allora ditelo che è peggio di qualsiasi previsione. Tra Mazzarri e Mancini, grossomodo con la stessa squadra, il Parma, ultimo in classifica e praticamente in via di scomparsa dal mondo del calcio professionistico, 4 punti dei suoi 13 (va ricordata la penalizzazione) li ha fatti con l’Inter: più del 30% del suo bottino in Serie A.
Mancini tuona: “Sempre peggio, servirà una rivoluzione!” Altroché, a guardarli come ciondolano in campo. Lui, il Mancio ha certamente sopravvalutato se stesso o, se preferite, ha sottovaluto, la situazione.
Primo provvedimento: domani, anziché Pasqua in famiglia, ci si allena ad Appiano alle 8. Mah, già non capiscono un accidente quando si allenano a mezzogiorno, figurati all’alba (per loro) con gli occhi gonfi di sonno. Nell’uovo di Pasqua, sarebbe già bello, la promessa che certa gente presto all’Inter non ci sarà più.
Ormai, tanto vale chiudere la stagione alla meno peggio e ripartire l’anno prossimo solo col campionato e con un progetto tecnico avviato dal principio con lo stesso tecnico, che sta collezionando pure lui, una figura barbina dietro l’altra. Ma io mi fido sempre di più di chi ha fatto qualcosa, piuttosto di chi twitta ogni giorno di quello che farà e che poi puntualmente non fa. Ovviamente. serve una rivoluzione o qualcosa che gli assomiglia molto.
Quella col Parma è stata partita brutta che più brutta non si può: peggio che ad Empoli, peggio che col Sassuolo. In tutto il primo tempo,  un tiro senza pretese di Guarin deviato da José Mauri alle spalle di Mirante e un colpo di testa di Puscas a lato. Nella ripresa, qualche altro tentativo, tra cui un buon tiro in controbalzo di Palacio, ma non si ricorda una sola parata importante di Mirante. Poco prima dell’intervallo il gol del Parma, con la capocciata vincente di Lila su cross di Varela: se non altro un’azione costruita e voluta, con molta più dignità di quelle dell’Inter. Complessivamente una squadra troppo discontinua e poco concentrata, che gioca con la puzza sotto il naso e che ha lasciato San Siro tra bordate di fischi. Non si vince da 5 partite, ossia dal 23 febbraio a Cagliari: la sensazione è che Mancini abbia fatto capire anche troppo bene a parecchi di quelli che vanno in campo di non contare più su di loro per la prossima stagione. E questi, anziché provare a fargli cambiare idea, vagano per il campo, con sguardi perfino presuntuosi.
Applausi al Parma a alla grande dignità dei suoi, senza stipendio da mesi. I nostri purtroppo gli stipendi continuano immeritatamente a prenderli. La soddisfazione sarà vederli andar via dall’Inter, uno dopo l’altro. Sempre che non vada via Mancini, perché lui un lavoro, anche più pagato di quello all’Inter, l’anno prossimo lo può trovare. Più difficile invece per i bidoni, senza neppure l’etichetta della personalità, che ciondolano ad ogni partita. Tra l’altro proprio ora mi han appena reinviato un capolavoro comico di inizio stagione che quasi avevo dimenticato: il cosiddetto Muro delle Promesse, ‘eretto’ a inizio stagione ad Appiano Gentile ed oggi trasformato in Muro del Pianto. C’erano scritte amenità del tipo “Noi promettiamo (We promise, perché anche in inglese fa più fico) di “dare sempre il massimo”, “di giocare sempre con il cuore”, “di non arrendersi mai” e via bofonchiando. Ora, al di là dei precipui demeriti dei due allenatori di quest’anno, qualcuno pensa davvero che i giocatori non abbiano poi grandi responsabilità e che sia solo una questione di disposizione tattica? Capitan Ranocchia presentò il muro con un tranquillizzante “ci servirà per diventare grandi!”. Mah, ve lo pubblico qui sotto. Chissà che qualcuno dei protagonisti non pensi di andarselo a rileggere.
15InterMuroPromesse

Highlights
13’ Puscas per Shaqiri, blocca Mirante
25’ 1-0 Tiro di Guarin deviato in rete da Mauri
43’ Cross di Palacio, testa di Puscas fuori
44’ 1-1 Cross di Varela per la testa di Lila e gol
65’ Belfodil spreca davanti a Handanovic
69’ Tiro di Palacio fuori di poco
92’ Ranocchia appoggia di testa a Mirante
93’ Telefonata di Hernanes a Mirante


83 Commenti su 29C: Inter-Parma 1-1

  1. Mazzarri è stato cacciato per il clima intorno alla squadra, se vale lo stesso principio è già ora di cambiare allenatore, il calcio è molto più semplice la stagione andava finita con Mazzarri e non andavano assecondato gli umori della piazza.

    • Gli addetti ai lavori fanno anche altre valutazioni: la più semplice è che Mancini l’anno prossimo lavorerà sicuramente o qui o altrove, Mazzarri e chi sta oggi nell’Inter, a parte i due o tre sopra la media che abbiamo, rischiano di rimanere a spasso, a certi livelli. Evidentemente se uno continua ad avere certe possibilità, anche quando va così male come Mancini con l’Inter, ed altri no, significa che non sono comunque tutti uguali.
      GLR

  2. Fabio Primo // 4 aprile 2015 a 18:00 // Rispondi

    Parliamoci chiaro: qualsiasi altro allenatore senza la franchigia di Mancini all’Inter sarebbe già stato licenziato. Il suo sguardo in panchina è tutto un programma, ormai è evidente che non controlla più neanche…se stesso! Shakiri si sta dimostrando un altro mezzo giocatore, tutto fumo…

    • mauro riva // 4 aprile 2015 a 18:36 // Rispondi

      La penso esattamente come te.
      Una sola grande parola DELUSIONE
      Ma è così difficile costruire una squadra decente ?

  3. Ognuno, come è giusto, può avere il suo parere, ma è inconfutabile che abbiamo faticato per ottenere un pareggio a S.Siro con il Parma…e penso che non servano altre parole…

  4. Scontenta del risultato e della prestazione. Tante belle parole da parte di tutti in settimana e poi quando scendono in campo sembra che non vedano l ‘ora di uscirne. Vorrei che Mancini restasse tutta la prossima stagione e che riuscisse a costruire una squadra con la VOGLIA di giocare a calcio.

  5. Aldo Valle // 4 aprile 2015 a 18:27 // Rispondi

    Forse la squadra è peggio del previsto ma anche Mancini ci mette del suo per metterli in difficoltà, Santon rende meglio a sinistra! e allora mettiamolo a destra. Brozovic e forte nel centrocampo partendo da interno destro! e allora mettiamolo a sinistra e via così con diversi giocatori.
    Speriamo che sia solo per mancanza di sostituti e l’anno prossimo migliori, tanto peggio di così non si può.

  6. Pasquale Somenzi // 4 aprile 2015 a 18:27 // Rispondi

    A lungo si citava negli anni scorsi il 5/5 ricordando la famigerata sconfitta con la Lazio per 4-2 ma poi dopo 8 anni sempre di 5/5 era arrivata la vittoria in Coppa Italia. Passando dal 5/5 al 4/4 ricordo che l’ultima volta che l’Inter giocò in questa data fu nel 2006, sconfitta 1-0 col Villarreal che comportò l’eliminazione dalla Champions League e quindi dopo 9 anni stavolta il 4/4 invece arriva un altro
    negativo risultato. Da notare che nelle ultime 23 partite di campionato in casa contro il Parma l’Inter ha sempre segnato ma ciò non credo che risollevi il morale.
    Pasquale.

  7. Tristezza!!! In ogni caso buona Pasqua!

  8. Mi dispiace tanto scriverlo…ma se una squadra entra in campo così molle (e non è la prima volta che succede in stagione) e non ci mette cattiveria, grinta, determinazione, voglia di vincere….è solo colpa dell’allenatore
    Adesso tocca al mancio…trovi lui il metodo (la punizione di pasqua potrebbe essere un’idea)…ma deve inculcare nella testa dei giocatori un’altra mentalità

  9. Adesso basta !!! Altro che rivoluzione !!! Avete rotto le palle tutti quanti !! Non hanno nemmeno la dignità e il rispetto verso i tifosi che anche oggi sono andati a San siro .. Mezzi giocatori con un allenatore che fa cambi a 2 minuti dalla fine , che se ne sta in panchina comodo comodo senza nemmeno spronare un po la squadra ! Milionari indegni di indossare la maglia dell’Inter !! Adesso mi aspetto anche un segnale dai tifosi curva in primis .. Scusate ma la pazienza e’ finita ! Ridicoli…

  10. mario colonia // 4 aprile 2015 a 18:33 // Rispondi

    sono inc…con chi insisteva che via moratti sarebbe stata eta’dell oro. non contestavo il cambio che ritenevo necessario ma che sarebbe venuta l’eta’ dell’oro si. la storia dell inter parla chiaro. a mancini contesto la confusione e tra l altro i cambi a 3 minuti dalla fine.

  11. Oggi ho portato per la prima volta i miei due figli allo stadio. Nient’altro da aggiungere…

  12. Silvio da Torino // 4 aprile 2015 a 18:57 // Rispondi

    Poteva essere la partita perfetta per tornare alla vittoria, per stare piu’ vicini ai cugini (giocano malissimo ma hanno piu’ orgoglio di noi) e per migliorare un pochino il morale. Invece sono capaci solo di fantastiche dichiarazioni ai media durante la settimana. Non ricordo un’Inter peggiore. Quella di Strama era martoriata dagli infortuni ed umiliata dagli arbitri e si prese comunque delle soddisfazioni. Qui l’EEG e’ piatto ed allenarsi a Pasqua servirà’ a ben poco. Povera Inter nostra. Amen

  13. Intanto auguri di buona Pasqua.
    Che dire… Una stagione vergognosa, così come è vergognoso che ad alcuni elementi sia stato concesso il privilegio di indossare la maglia dell’Inter.
    Lasciamo perdere adesso di parlare di rifondazioni o rivoluzioni. Speriamo che in tanti facciano un esame di coscienza e un mea culpa, iniziando da chi comanda e via via a scendere.

  14. Ho letto qualche commento sul quale oltre a criticare Mancini (giustamente per carità), iniziano a criticare anche a Shaqiri, oltre ai già noti Kovacic, ed altri.
    Io dico che quando una collettivo di squadra non funziona ne risentono tutti, anche Messi e Ronaldo farebbero figuracce in questa squadra. Perciò io dico che prima di bocciare a priori Shaqiri, Kovacic, Brozovic o Santon tanto per nominare qualcuno io aspetterei.

  15. Alessandro // 4 aprile 2015 a 19:25 // Rispondi

    Che possa passare presto. Per le agonie si dice così, no?

  16. Oggi a San Siro si sono affrontate due società: una fallita e un’altra, di falliti.
    Ad oggi, l’F.C. Internazionale meriterebbe le sorti del Parma.

  17. Ponente nerazzurro // 4 aprile 2015 a 19:45 // Rispondi

    Grazie, ragazzi, per averci rovinato anche la Pasqua. Meno male che quest’anno, con quella maglia assurda, non sembra neanche l’Inter, ma una squadra della Major League di baseball capitata per caso sul campo di S.Siro.
    O forse, visti i risultati, è davvero così…

  18. l’unico da cui ripartire è Mancini e pochi (pochissimi) della rosa attuale, certo che ci vorrà anche una buona dose di fortuna a pescare due o tre giocatori che rendano sopra la media e che siano costati poco…. comunque attenzione a non buttare tutto per la disperazione

  19. Sta squadra non merita i fischi, merita il silenzio e di essere ignorata. Rivediamoci a Settembre e vedremo se ci sarà stata la rivoluzione auspicata

  20. No.. davvero… ho il morale ha terra.. che la finiscano davvero!.. che non vengano a dichiarare 10 finali.. per far ridere senza dignità. Comincio a pensare che il Mancio sia adatto a grandi club.. per questi asini ci vuole forse più uno come Sinisa che li rimetta in riga

  21. Alberto C. // 4 aprile 2015 a 19:50 // Rispondi

    Forse si sta realizzando quel che temevo: l’annunciata rivoluzione dell’anno prossimo fa giocare ancor più svogliatamente chi si sente con le valigie in mano .
    E gli altri non possono che affondare in una barca piena di falle

  22. claudioeffedeejay // 4 aprile 2015 a 19:55 // Rispondi

    Siamo d’accordo che Salah da solo abbia portato più punti ai viola di quanti ne abbiano portati all’Inter Podolski, Shaqiri, Santon, Brozovic e Felipe messi insieme? Lo dico da sempre: meglio uno buono, ma buono davvero, che tanti giocatori mediocri. L’egiziano della Fiorentina i gol se li crea da solo: squadra o allenatore non c’entrano nulla..

  23. Adesso li hanno messi pure in castigo. Ma via! lasciateli stare, cosa volete da questi qua? Esami, non esami, vedremo, non vedremo… chi è da Inter e chi no…Diavolo! Ma ancora non lo avete capito? Qui non si tratta solo di mediocrità tecnica, ma anche di mediocrità morale. Non c’è anima, non c’è carattere, non c’è niente. Non dico altro se no dovrei farmi domande sulla qualità degli ultimissimi acquisti spacciati per grandi giocatori. Ma avete visto Salah che giocatore? Altro che i nostri.

  24. Dico una banalità, per fare una grande squadra servono grandi giocatori, il problema è che si parla di cedere i pochi degni di vestire la maglia nerazzurra..

  25. Alessandro // 4 aprile 2015 a 20:05 // Rispondi

    Occorre una rivoluzione ma Thohir o sarà in grado di farla o caleremo inesorabilmente in una dimensione di mediocrità. Chi vivrà vedrà ma tornare competitivi sarà durissima, questo è sicuro…tanti auguri di buona pasqua a Gian Luca e a tutti i tifosi nerazzurri

  26. Dico una banalità ma per fare una grande squadra servono grandi giocatori, il problema è che si parla di cedere i pochi degni di vestire la maglia nerazzurra.

  27. #MILIONIDINOMI // 4 aprile 2015 a 20:09 // Rispondi

    Oggi abbiamo visto in campo il nulla!! Cosa dire ancora? Facciamo piazza pulita di tutti i giocatori che non sono da Inter e amen se l’anno prossimo non giocheremo in Europa. Ripartiamo da zero…. anche perché questa squadra vale zero!!! Buona Pasqua a tutti.

  28. Sarò breve: TUTTI,e dico TUTTI, penosi – la nostra squadra ora è una Armata Brancaleone.
    Buona PASQUA agli amici interisti

  29. pietrospen // 4 aprile 2015 a 20:36 // Rispondi

    È incredibile, ma siamo riusciti a rivalutare Mazzarri come l’unico in grado di tirare fuori il meglio da sti caproni. E ci tocca pure ascoltare che il rafforzamento dell’anno prossimo partirà dalla cessione degli unici 2 giocatori decenti in rosa…mala tempora currunt!

  30. GianniNigro // 4 aprile 2015 a 20:50 // Rispondi

    Spero solo che il Mancio non perda la pazienza e mandi tutti a ….. andandosene via. Sarebbe una catastrofe. Comunque volendo dare i numeri dico 30% colpa del manico e 70% di quelli in mutandine e calzettoni.
    Buona Pasqua.

  31. Pierluigi Vallabini // 4 aprile 2015 a 21:00 // Rispondi

    Eravamo tutti convinti di aver toccato il fondo col pareggio interno contro il Cesena…siamo convinti di aver toccato il fondo con il pari di oggi…il problema è che un fondo non esiste e sono convinto che non abbiamo ancora visto nulla. Da buoni nobili decaduti siamo troppo snob per finire una stagione senza obiettivi alla meno peggio, bisogna sbracare.

  32. Ma l’orgoglio?? Bastava quello per battere il Parma…

  33. Guarin che si è lamentato al di là del goal è uno dei primi che ben volentieri cedere. non puoi fare una partita bella e quattro inguardabili come lui ha fatto durante questo anno.

  34. pare evidente che siano gia’ in vacanza. e’ evidente che societa’ e allenatore NON riescono a far comprendere a questi viziati signori l’importanza di indossare questa casacca e di percepire lauti stipendi. trovo tutto questo disgustoso e non dignitoso. vedere il parma senza stipendi correre piu’ dei nostri e’ stato decisamente difficile…qui di solito interviene la societa’, duramente. io li toccherei nel portafoglio, vedi mai che iniziano a correre ???

  35. Risultato vergognoso squadra nulla sembra di essere tornati a molto tempo prima della gestione vincente di Moratti.

  36. Ma si, mandiamo via Mancini… Sotto con un altro! La competenza tecnica di buona parte dei lettori è veramente sorprendente…Non si riesce a capire che questa squadra è ridicola forse. Tutta gente senza personalità e indegna di vestire i nostri colori. Andrò contro corrente ma continuo a pensare che l’unica speranza per noi sia proprio il Mancio!

    • Sono con te. La partenza di Bobby Manc sarebbe il ko definitivo per la società. E poi di cosa ci di stupisce: quanti di questi giocatori sarebbero stati titolari nelle grandi Inter del passato? E allora di cosa stiamo parlando? Se alla mediocrità tecnica di aggiungono la mancanza di stimoli per qualche traguardo il cerchio si chiude. Diamo carta bianca a Mancini, penso che dopo i coach che lo hanno preceduto questa chance gli vada assolutamente data.

  37. Pasqua nella festa più importante si allenano senza più obiettivi, patetici!!!

  38. Incommentabile. Buona Pasqua Gianluca.

  39. La mia sensazione è che i giocatori, almeno la maggioranza” hanno capito che l’anno prossimo non saranno più in campo con l’Inter. E di conseguenza hanno staccato la spina. Sono vergognosi, perché con la crisi che c’è in giro, fare il calciatore professionista in una società come l’Inter dovrebbe essere un pungolo sufficiente per onorare la maglia, visto l’accredito che ogni mese viene fatto loro. E non dicano che la “Nord” è stata dura con l’accoglienza. Hanno capito tutto prima.

    • Alcuni di questi sono sotto la lente di ingrandimento da un paio di stagioni, l’arrivo di RM è stata la mazzata definitiva. Il calcio per quest’ultimo è solo per i piedi buoni. Un retroscena raccontato da GLR nella gestione WM è emblematico.
      A suo tempo Lippi sputtanò la squadra pubblicamente, oggi il Mister si limita a dichiarare di non riuscire a spiegarsi (versione British), il succo è lo stesso.
      Speriamo non crolli anche lui, l’unico puntello con il quale continuare.
      Cari saluti

  40. AndreaIbiza // 4 aprile 2015 a 23:54 // Rispondi

    Indossare i colori dell’ F.C. Internazionale è un onore che va conquistato; pochi oggi coloro che ne sono degni, molti quelli che ne infangano la tradizione.

  41. Mentre guardavo l’Inter guardavo anche Busto Arsizio giocarsi la finale di Champions di pallavolo. Negli ultimi tempi, la differenza, a livello sportivo e di valori, tra il calcio e gli altri sport si è fatta sempre più evidente. Lo dico da amante dello Sport, e non da interista: vedere il Parma, immerso nella situazione che conosciamo, strappare un punto a San Siro contro l’Inter, è un bellissimo spot per il calcio e per lo Sport. Da interista mi dispiace, ma da sportivo oggi io sono contento.

    • Buona Pasqua a tutti, Seguo l’Inter dai tempi di Chiappella ma non ricordo una peggiore di questa.

  42. Il primo errore e’ stato cambiare in corsa, dopo che la storia dimostra che le cose non migliorano sul lungo termine. Poi, prendere un allenatore di ritorno e’ spesso molto complicato, vedi I fallimenti analoghi di Herrera, Trapattoni, Sacchi e Capello. Mancini e’ bravissimo, ma non ha piu’ le motivazioni iniziali e le attese, visto che lui ha gia’ vinto, sono enormi. Ora nervi saldi. Se si continua con Mancini, la societa’ e lo stesso devono essere superconvinti, gli si dia altre due anni. All’Inter, si vince solo al terzo anno: Herrera, Bersellini, Trapattoni, Mancini.

  43. Ennesima prestazione scandalosa, anzi peggio. Perchè non gioca Hernanes , l ‘unico che potrebbe cambiare qualcosa? Fassone dice che ET ha già speso 400 milioni fra tutto. Se fossi al suo posto quando nel mese torno a Milano, me li mangerei TUTTI.
    Comunque Buone Feste a tutti .

    • Hernanes da un anno e mezzo non ha cambiato nulla, ahimè. Col Wolfsburg è stato imbarazzante come gli altri. Ogni volta che si fa schifo si invoca chi non gioca, ma se uno non gioca, c’è sempre un motivo. Fassone non lo prendo nemmeno in considerazione, perché non ha alcun impatto né ruolo sulla parte tecnico-sportiva. Lui si occupa di tutto quello che non attiene al calcio giocato. Per questo ci sono Ausilio e, soprattutto Mancini.
      GLR

  44. La soluzione è semplice. Quelli del Parma ospitati alla Pinetina. I nostri a Parma con mezzi propri. Fino alla fine del campionato.

    • Aggiungerei anche: quelli del Parma con gli stipendi di quelli dell’Inter, quelli dell’Inter con gli stipendi di quelli del Parma. E cioè SENZA stipendio. Togliendo loro anche quello degli ultimi 6 mesi.
      Chissà… forse dopo corrono anche loro come correvano ieri quelli del Parma… Ai quali va un plauso per la dignità; parola sconosciuta, a quanto pare, presso altri lidi…
      Buona Pasqua a tutti!! Roberto

      • Purtroppo ognuno di voi propone soluzioni inapplicabili al mondo del calcio, che non è il mondo della vita reale: taglio stipendi, primavera in campo, multe…tutte cose che, ahimé qui non sono realistiche e che nessuno ha gli strumenti giuridici per poter fare
        GLR

        • claudioeffedeejay // 5 aprile 2015 a 10:48 // Rispondi

          Ci va una rivoluzione globale nel mondo del calcio. Compensi base molto bassi e premi applicati in base agli obbiettivi. Tutto sommato si sta già andando verso questa direzione ma ancora non basta. Non può una rosa che arriva decima in classifica guadagnare complessivamente più di una che arriva quinta. Sono trent’anni che mi pagano a provvigioni e mi spiegano che è l’unico modo per farmi muovere il culo e andare a lavorare….

        • Sono abbastanza giovane, ma ricordo che almeno fino ai primi anni duemila alle squadre che facevano pietà veniva imposto di andare “in ritiro”. L’ultima volta che l’ho visto applicare credo sia stato quando il Palermo di Zamparini perse 5 o 6 a zero contro l’Udinese. Perchè poi questa pratica è sparita? E’ diventata fuori legge?

          • Mah, nei grandi club non l’ho mai vista applicare, forse per non urtare i grandi calciatori (ovviamente presunti) e i loro potenti procuratori. E’ considerata pratica buona nelle provinciali, per Presidenti alla Zamparini o alla Pozzo.
            GLR

        • Io sono interista e vivo a Parma, sinceramente mi aspettavo il massimo impegno del Parma, non mi aspettavo invece una partita cosi’ dall’Inter, sembravano due squadre dello stesso livello e con gli stessi obiettivi di classifica, ma anche la partita dell’andata se ricordo bene non era stata diversa.

  45. L’hai scritto tu più brutta di Empoli, Sassuolo, io ne aggiungerei altre 5/6 come Cagliari, Udinese ecc.

  46. non c’è limite al peggio, ma Ranocchia Juan Jesus, Guarin, li ha comprati ET? E su consiglio di chi? Non parliamo di Alvarez, Jonathan, Pereira! Autentici bidoni pagati da campioni! Forse un cambio alla direzione del mercato? Oltre ai nomi vanno valutati gli “Uomini ” ma con gli attributi!!

  47. Dopo le 3 vittorie consecutive di febbraio che hanno illuso un po’ tutti, 0 vittorie nell’ultimo mese. Forse questi giocatori si sono sentiti arrivati e hanno mollato il colpo e questo è segno di poca personalità. Poi basta, ogni volta ad ogni vigilia qualcuno salta fuori con proclami che vengono puntualmente smentiti da prestazioni vergognose in campo. Forse la partita più brutta della stagione, siamo riusciti nell’impresa di dare gloria ad un Parma disastrato. C’è tanto, ma tanto da lavorare!

  48. Io li manderei tutti in ritiro fino a fine campionato! I risultati non so se cambierebbero, ma forse mediterebbero sulle proprie responsabilità, ‘sti viziati nulla facenti!

  49. la situazione dimostra come l’allenatore sia l’ultimo dei nostri problemi, il nostro modello dev’essere la lazio, l’anno scorso nona e quest’anno terza. Niente rivoluzioni ma cessioni e acquisti sensati (Jesus non ha senso né da centrale né da terzino) e l’anno prossimo si punta a ricostruire partendo dalle idee del Mancio. Basta invocare allenatori nuovi o rivoluzioni senza soldi.
    Buona Santa Pasqua a tutti!

  50. Paolo Sabiu // 5 aprile 2015 a 13:03 // Rispondi

    Il Mancio si è lasciato scappare (parola più, parola meno): ‘È anche colpa mia… evidentemente non riesco a spiegare bene ai giocatori quello che proviamo in allenamento’. Secondo me, tradotto tra le righe, intende dire: ‘Non è colpa mia se ho dei brocchi che non capiscono una mazza di quello che spiego loro’.

  51. Fabio Primo // 5 aprile 2015 a 16:41 // Rispondi

    Ci sono troppi giocatori ormai sicuri di andarsene a fine stagione, per cui se ne fregano altamente. Ho visto il Mancio in panchina abbaiare alla luna, cagato da nessuno mentre sbraita suggerimenti a destra e a manca. Non è possibile essere fiacchi e fuori forma per 6 mesi di fila

  52. Roberto Scibetta // 5 aprile 2015 a 17:26 // Rispondi

    Ho sempre pensato che Mazzarri fosse uno dei migliori allenatori d’Italia, per come fa rendere le squadre in campo
    malgrado capacità comunicative e di marketing pari ad un comodino dell’Ikea, e sono stato molto contento del ritorno del Mancio.
    Le ultime 15 partite però hanno dimostrato che Mazzarri tecnicamente non ha fallito: non si può cavar sangue dalle rape. Certo, poteva provare ad essere più simpatico ed intelligente, ma il suo valore come tecnico non ne esce sminuito.
    Ora palla al Mancio!!

  53. Non so cosa pensi Mancini, ma se fossi in Lui mi tirerei fuori dal ‘campo di gioco’, dove ha impietosamente fallito: proclami, sopravValutazioni, Osvaldo, ecc…). Due/tre anni sabbatici da General Maneger Inglese con Sinisa in campo!

    • Quelli che fanno letteralmente sganasciare poi, sono quelli…io se fossi Mancini. Tu non sei Mancini e la sua carriera dai più non viene giudicata, se non da qualcuno che guarda sempre l’ultima parentesi, per sei mesi di merda all’Inter, perdipiù con una squadra di pipponi, tra l’altro anche senza personalità, mi pare evidente. Mal che vada Mancini tornerà ad allenare all’estero e otterrà sicuramente risultati in linea col suo profilo di tecnico. Ha sbagliato con Osvaldo? Evidentemente tu sei abituato a farti sputare addosso da chi lavora con te. Io sono stato il primo a rimanerci malissimo, ma poi quando si conoscono le cose, magari si fanno valutazioni diverse da quelle sommarie dalla poltrona di casa. Quanto a Sinisa, perché mai dovrebbe venire all’Inter? Ci sono squadre ben più attrezzate che possono prenderlo. Qui è sempre colpa degli allenatori, i giocatori sono sempre bravi e, se fanno ridere, è perché sono gestiti male, incredibile! E’ incredibile quanta importanza storicamente i tifosi dell’Inter diano ai propri allenatori rispetto ai propri giocatori: non ho mai visto nessuno ottenere grandi risultati con quadre scarse, perlomeno a Milano e nelle piazze in cui c’è la pressione che conosciamo. Diverso è a Udine, a Palermo, a Genova: lì se arrivi quarto o nono o tredicesimo cambia poco.
      GLR

      • Vero. Una società seria segue queste priorità: societa’-giocatori-allenatore. All’Inter, purtroppo, si è sempre fatto il contrario. Quanti allenatori ha cambiato Mr. Moratti? Non funziona, si cambia. Questo e’ il messaggio trasmesso per anni ai tifosi. E non si impara nemmeno dagli errori. Di Mazzarri si sapeva tutto, anche come si comportava con la stampa. Eppure….Mr. Thohir dovrebbe rappresentare il nuovo, pure nella gestione societaria, ma sembra si sia incartato pure lui. Forse, ha ancora troppa soggezione del socio di minoranza, che dovrebbe saperne di piu, ma in realtà non è cosi.

  54. alessandro // 5 aprile 2015 a 20:59 // Rispondi

    JJ è una sciagura, Ranocchia è insicuro, Santon è bravo nulla più, Guarin è discontinuo, Hernanes non ha cambiato l’Inter, Palacio è stato rotto…ma davvero sta squadra è davvero inferiore a livello tecnico e caratteriale a samp fiore e toro?

  55. Altro che 50′ al mattino. Doppia seduta oggi e domani e basta giorni di riposo fino a fine campionato. Mancini avrà fatto errori, ma non è certo colpa sua delle figure sconcertanti di giocatori senza palle. Falli lavorare Mancio, falli sgobbare e sudare e sputare sangue in allenamento, e si dorme alla Pinetina fino a fine campionato. Zero interviste ai giocatori, cosa cavolo devono dire dopo simili prestazioni? Zero twittate e messaggini del cavolo, la maglia si onora con il sudore non a parole. Auguri.

  56. A questi autentici soprammobili, andrebbero fatte vedere le partite delle altre squadre. È mai possibile che nessuno riesca a muoversi senza palla? Sono irritanti, a loro servirebbe veramente uno come Sinisa o un Conte che urlano tutto il tempo fino allo sfinimento.
    Un contropiede non lo sanno fare perché si fermano, un’azione ragionata neppure in quanto servirebbe avere un cervello, insomma , non sanno più fare nulla! Errori marchiani e dormite, invece, non mancano mai. Da prendere a calci.

  57. Azz..sentirti dire “meglio ripartire l’anno prossimo solo col campionato”, propio a te che hai sempre sostenuto il contrario, è la prova che veramente siamo arrivati ad un punto di non ritorno. Una cosa però non riesco a capire; perché è impossibile far giocare i giovani al posto di chi l’anno prossimo non ci sarà e non fa nulla per far cambiare idea al mister. D’accordo che non si può decurtare stipendi a destra e a manca, ma una società potrà convocare e far andare in tribuna/panca chi vuole?

    • Si, teoricamente è possibile, ma poi non lo si fa mai…buttar dentro tonnellate di giovani di questi tempi vuol dire farsi cattivi pensieri anche su di loro. Meglio che chiudano questi per poi cambiarli…
      GLR

  58. Tanto non credo che il prezzo dei cartellini di ‘sti pseudo giocatori si possa abbattere ulteriormente per qualche panca/tribuna da qui a fine stagione, cacchio l’insolenza va punita che tu sia un calciatore, un nuotatore o un muratore a mio parere. O forse vogliono tenere il segreto di pulcinella facendo credere che Ranocchia ha due palle così, che Guarin ha continuità, che Jesus ha grossi margini di miglioramento e che é solo un caso che facciano cagare??!

  59. Il progetto Mancio era ed è troppo ambizioso x questa squadra.Sacchi diceva “con i buoni giocatori si fanno buoni risultati. Con i campioni si fa la storia”. Quest’inter ha giocatori che fanno fatica a stoppare la palla (vedi Jesus) altri che pensano di contrastare un avversario in area una palla alta con il piede e non di testa (Medel e mi stupisco che nessuno ha evidenziato l’errore). Mazzarri non ha le idee x guidare l’inter quindi non si può rimpiangerlo! Avanti 5 anni con mancini e si vince

  60. BUONA PASQUETTA!
    Dal 2011 solo errori che se fatti apposta non ci si riusciva! Poi il trapasso Societario immancabilmente ha fatto il resto perché si è passati da un club patriarcale ad uno manageriale i giocatori non ci han capito più nulla!
    Anche i Tifosi han responsabilità perché bisogna smetterla di dare colpa agli allenatori e i cambi in corsa sono sempre disastrosi all’Inter! Ora si riparta con Mancio e se pure le cose dovessero andare non bene a settembre si insista!
    Kalle L’Aquila

  61. Pasquale Somenzi // 6 aprile 2015 a 15:43 // Rispondi

    Vorrei dire la mia sul muro delle promesse. Riflettiamo quando gioca la Nazionale che ad inizio partita si canta l’inno e precisamente al passo “..siam pronti alla morte, l’Italia chiamò”. Ebbene, uno che canta questa frase al primo falletto non deve restare a terra ed alzarsi solo dopo l’arrivo del medico – massaggiatore, altrimenti “siam pronti alla morte” cosa? In senso lato per me il paragone è uguale.
    Pasquale.

  62. bulamatari // 6 aprile 2015 a 17:41 // Rispondi

    La famosa rivoluzione la dovrebbero fare quelli che hanno accettato il mercato estivo 2014 ma soprattutto quelli che hanno impostato e gestito quello invernale? …ma mi faccia il piacere!…
    Prendere grandi giocatori con una barca di soldi non è molto difficile. Un po’ diverso è scegliere undici mister nessuno (o quasi) e farne una squadra (non pretendo competitiva ma una squadra). Gli esempi di KLOPP e di SIMEONE rendono l’idea?
    Dubito che Mancini abbia la fila davanti alla porta.

  63. Luca Milano // 6 aprile 2015 a 18:16 // Rispondi

    Squadra senza testa e con poche gambe, speriamo bene per il futuro! Siamo ai livelli dello Strama-time hurrà!

  64. Mario Grazioli // 6 aprile 2015 a 18:18 // Rispondi

    Rinforzare la difesa (salvo solo santon) una punta forte. tutto qui! Se non è possibile avere MOU, Mancini a vita!!
    SEMPRE VIVA L’INTER

  65. L’errore più grave, è noto, è stato ricominciar con Mazzarri la stagione. Non perchè lui fosse un incapace, ma le cose si erano ormai incrinate già l’anno scorso. Lui partiva senza margini di errore. Tutto il resto è stata una conseguenza naturale. Adesso Mancini andrebbe confermato per 4 anni qualsiasi saranno i risultati perchè ormai i giocatori all’Inter si sono abituati che, se qlcs va male, paga solo l’allenatore. Ora serve allenatore punto fermo e giocatori mai insostituibili.

  66. Massimo Inter // 8 aprile 2015 a 08:03 // Rispondi

    Sarò ironico. La punizione dopo il Parma è stata: Domani,mattina di Pasqua,tutti a giocare a pallone! Ma pensa. Spero li abbiano implotonati e strigliati a dovere, tutti. Nessuno escluso. Io da mesi ritengo che i piedi buoni ci siano e, pur comprendendo tutte le attenuanti possibili, il Parma si doveva battere anche solo con la determinazione. Invece di vedere un tiro a Mirante, non ho visto un azione ‘pulita’, ma solo tentativi arruffoni. Come hanno fraseggiato per il loro pareggio, è stato imbarazzante. :-(

  67. Al di la dei limiti (oggettivi) tecnici, tattici ecc. secondo me il problema principale è che questa squadra non è motivata adeguatamente; a questo punto un po’ è colpa anche del buon Mancio che evidentemente (ormai lo possiamo dire) sotto questo aspetto non ha saputo incidere. Anzichè fare discorsi sugli scudetti che potremo vincere (forse, in futuro) sarebbe stato meglio (anche per lui) vivere alla giornata e salvare il salvabile. Insomma parlare meno e razzolare di più o almeno provarci.

  68. Quando i soldi sono scarsi diventa fondamentale avere dirigenti e uomini di campo molto bravi. Invece all’Inter i dirigenti (Ausilio, Fassone) hanno mostrato di non saper vendere e di spendere tanto in rapporto alla qualità’ acquistata (Hernanes, Dodo, D ‘ Ambrosio’ M’Vila il prolungamento di Mazzarri). Ora si spera che Mancini, che merita fiducia, possa costruire una squadra competitiva. Sarà’ fondamentale non vendere Icardi (solo sopra i 50 mln), acquistare Dybala … e saper vendere.

Lascia una risposta

Le 4 regole del commentario:
1. Siate educati: i commenti ad personam saranno ignorati
2. Scrivete in italiano, il congiuntivo non è una malattia degli occhi!
3. Non è una chat: se volete conversare tra voi, io che ci sto a fare?
4. La lunghezza del commento non può superare i 500 caratteri (spazi compresi)
Viva l’Inter!


*

 caratteri disponibili