26C: Napoli-Inter 2-2

MARCATORI Hamsik (N) al 8′, Higuain (N) al 17′, Palacio (I) al 26′, Icardi (I) su rigore al 41′ s.t..
NAPOLI (4-2-3-1) Andujar; Henrique, Albiol, Koulibaly, Strinic; Inler, David Lopez; Callejon (dal 44′ st Mesto), Hamsik (dal 34′ st Gabbiadini), Mertens (dal 27′ st De Guzman); Higuain. (Rafael, Colombo, Zuniga, Ghoulam, Jorginho, Zapata). All.: Benitez.
INTER (4-3-1-2) Handanovic; Santon, Ranocchia, Juan Jesus (dal 38′ st Puscas), D’Ambrosio; Guarin, Medel, Brozovic (dal 19′ st Hernanes); Shaqiri; Icardi, Palacio. (Carrizo, Berni, Andreolli, Campagnaro, Kuzmanovic, Obi, Dodò, Vidic, Felipe, Kovacic, Podolski). All.: Mancini.
ARBITRO Rocchi di Firenze.
NOTE – Espulso Henrique (N) al 40′ s.t. per doppia ammonizione. Ammoniti Juan Jesus (I), Mertens (N), Brozovic (I), Guarin (I).

Tra Inter e Napoli, un intero girone dopo, è finita ancora 2-2. Questa volta al San Paolo però, dove vale di più.
Che il Napoli sia più forte lo testimoniano gli 11 punti di distacco in classifica e un primo tempo in cui avrebbe meritato il vantaggio, che l’Inter di Mancini se la possa però giocare con tutti lo ha detto il secondo tempo, tutto in rimonta dopo il doppio vantaggio napoletano. Il tabellino dei gol si è riempito solo nella ripresa grazie a Hamsik, troppo solo ad incornare in area nerazzurra, e a Higuain, solito fuoriclasse. Poi si è svegliata l’Inter, accorciando prima con Palacio, bravo a sfruttare traffico e rimpalli e poi con Icardi che dal dischetto si è concesso il lusso di un cucchiaio. Calciare un rigore decisivo in questo modo, vuol dire avere le palle, quelle che ogni tanto vorrei vedere in Kovacic. Persino Mancini non ha avuto il coraggio di guardare.
Per i soliti competentoni della domenica, stavolta nei premi non dovrebbe esserci Handanovic, che ha chiuso tutto quel che doveva e poteva chiudere, ma ci sarà posta per Brozovic, effettivamente meno lucido del subentrato Hernanes.
Qualcuno magari sarà contento di Ranocchia, che per una volta ha fatto il suo, rispetto a Juan Jesus, incappato nell’ennesima serata disgraziata. Il grave però è che ci si è abituati alla mediocrità: quindi basta che Ranocchia non faccia danni e si è contenti.
In realtà, se uno si rivede qualsiasi partita né il capitano né il compare brasiliano sono in grado di farti star tranquillo: una volta sbaglia uno, una volta sbaglia l’altro e per non sbagliare ogni tanto si tira in mezzo pure Handanovic o chi dovrebbe far filtro a centrocampo: in realtà nella stragrande maggioranza dei casi abbiamo a che fare con errori individuali, ma se il pallone è di tutti, il calcio lo capiscono in pochi.
Juan Jesus contro il Cesena sarà squalificato: Rocchi lo ha ammonito ingiustamente dopo 23 secondi dopo un normalissimo contatto con Higuain. Bene, chiedetevi perché. La percezione che ogni volta che Juan Jesus va a contrasto commetta fallo evidentemente ce l’hanno anche gli arbitri.
Nel finale il Mancio si è giocato anche la carta Puscas, rinunciando proprio a Juan Jesus, e arretrando Medel: chissà che non si possa insistere su questo. Un allenatore che chiude a Napoli con tre punte più Hernanes e Guarin per cercare addirittura di vincere merita rispetto, ma qui abbiamo a che fare anche coi nostalgici di Mazzarri, perché nessuna tifoseria può vantare fenomeni da circo come quella interista. All’andata il buon Mazzarri rimontò a sua volta sul Napoli, ma ve la ricordare la partita? Avesse potuto, anziché un attaccante, avrebbe messo il secondo portiere. Nel finale sull’1-1 tolse Palacio per M’Vila e un attimo dopo prese il secondo gol da Callejon. Buon per noi che Hernanes pareggiò sull’ultima azione. Questione di carattere. Un pareggio in casa del Napoli, che ormai ambisce al secondo posto in campionato, non è certo negativo, ma la classifica nerazzurra resta deficitaria con media-punti ancora inferiore a quella di Mazzarri. Eppure, ancora una volta si è avuta la sensazione che non ci voglia molto per un grande finale di stagione.
Purtroppo però con le sensazioni non si va lontano e lontano resta anche un piazzamento in Europa. Se non altro, adesso il calendario dovrebbe presentare qualche turno un po’ più agevole.
Staremo a vedere.

Highlights
6′ Palacio a tu per tu con Andujar che lo chiude
7′ Destro di Higuain, vola Handanovic
13’ da Mertens a Higuain che calcia a lato
14′ da Mertens a Hamsik, Handanovic in angolo
21′ da Hamsik a Higuain ma Handanovic salva
22’ Brozovic sfiora l’incrocio dal limite
31’ da Mertens a Higuain che sbaglia da due passi
51’ 1-0 Cross di Henrique, testa di Hamsik e gol
53′ Cross di Shaqiri, testa di Icardi fuori
57′ Angolo di Shaqiri, testa di D’Ambrosio alto
63′ 2-0 Gran gol di Higuain con un destro da 25 metri
69′ da Santon a Icardi che sfiora il palo
72′ 2-1 da Santon a Shaqiri tiro e mischia risolta da Palacio
80′ Punizione da 30 metri di Hernanes bloccata da Andujar
86′ 2-2 trattenuta di Henrique su Palacio. Rigore trasformato da Icardi

49 Commenti su 26C: Napoli-Inter 2-2

  1. Speriamo che questa stagione finisca presto…Speriamo di non vedere mai più con la maglia dell’Inter Jesus e Ranocchia.
    Purtroppo anche Mancini non lo vedremo il prossimo anno, o solo io ho capito che la sua dichiarazione che il prox anno lotteremo per lo scudetto è una clamorosa provocazione, perché non credo ci siano 100 milioni da investire in top player

  2. La partita del “2”… Napoli: 2 gol. Inter: 2 gol e 2 p…e grosse così.
    Peccato che a questa serie di “2” manchi quello in schedina, ma va benissimo così. Rimontare in questo modo a Napoli dimostra che l’Inter è capace di tutto. Fa e disfa con un masochismo che definire allo stato puro è ancora un eufemismo, è vero… ma non molla mai. Tra Inter e Milan c’è un solo punto, ma un abisso per quanto riguarda il futuro!
    Restando al presente, comunque, fossi nel Wolfsburg aspetterei a ridere…

  3. Pasquale Somenzi // 8 marzo 2015 a 23:13 // Rispondi

    Napoli-Inter ha un solo precedente terminato 2-2 risalente al 12/2/78 con le reti
    di Chiarugi, Oriali, Muraro e autogol di Facchetti. Il 12/2/78 si disputò una giornata di campionato con risultati molto simili alla giornata in corso. Innanzitutto teniamo presente che essendo la serie A a 16
    squadre le partite erano 8 e si verificarono questi risultati: 1 vittoria in trasferta per 2-0 e 7 pareggi (uno per 1-1, due per 2-2 e quattro per 0-0). Nella giornata in corso abbiamo un pareggio per 1-1, due pareggi per 2-2 e tre per 0-0 nonchè la
    vittoria per 2-0 però in casa anzichè in trasferta. Se nei posticipi del lunedì ci fosse uno 0-0 avremmo ben 8 risultati uguali su 8.
    Pasquale.

  4. Una rimonta in cui sinceramente speravo, dopo che il Napoli aveva sbagliato numerose occasioni, ma che comunque non mi era sembrato così solido dietro. Peccato che questo pareggio non ci serva a nulla, ma almeno siamo riusciti a riprendere la partita. Juan Jesus davvero inguardabile per come sbaglia a posizionarsi, un disastro, anche se a centrocampo abbiamo regalato troppi palloni su passaggi non difficili tra Guarin (in calo?) e Medel.

  5. mario colonia // 9 marzo 2015 a 00:00 // Rispondi

    ranocchia (con handa) ci ha tenuti a galla nel 1 tempo, non so se la migliore, ma certamente la sua partita più gagliarda da quando e’con noi
    ma nel 2 tempo si sono presi lo stesso 2 gol. jj proprio non riesce a capire cosa fare. shaq, guaro (speriamo non torni mr Hyde) e medel troppe palle sanguinose perse. vedevo santon fatto a fette e mi chiedevo perche’ mancio non invertiva i terzini. broz passo indietro. e’ora di puntare sul rombo guaro, medel, herna e shaq.

  6. Settanta minuti sconcertanti…Per fortuna stavolta la abbiamo acciuffata alla fine, che fatica però! Su i due centrali ormai si è detto tutto, il guaio è che riescono a peggiorare partita dopo partita. Amala

  7. Franco 47 // 9 marzo 2015 a 00:32 // Rispondi

    Manca proprio la continuità, non solo nel corso del campionato , ma durante la partita.
    In pratica si è visto carattere, impeto e voglia di cambiare il match negli ultimi 20-25 minuti.
    Noto che ancora si sbagliano passaggi e appoggi in quantità industriale, regalando tanti palloni agli avversari. Comunque il pari, col Torero Camomillo, va bene, in attesa di affrontare questo spauracchio di Wolfsburg. Forza ragazzi !

  8. Claudioeffedeejay // 9 marzo 2015 a 00:33 // Rispondi

    Sul primo gol del Napoli le responsabilità vanno equamente distribuite tra i due gatti di marmo, sul secondo la frittata la fa Juan Jesus. Hai voglia a parlare di moduli o di allenatori: se ricostruzione deve essere, che comincino dalla coppia centrale difensiva. Nessuno dei due è da serie A. Non servono mica due fenomeni per migliorare le cose, sarebbero sufficienti due giocatori normali. Ce la faremo a giugno a liberarci di queste due zavorre?

  9. Partita stranissima dominata per due terzi dal Napoli, ma più per i nostri erroracci a centrocampo e in difesa che per meriti propri dei partenopei. Passaggi elementari sbagliati peggio che all’oratorio (vedi Guarin e Medel), difesa ballerina come al solito (visto J.Jesus recuperare un bel pallone al limite dell’area per poi consegnarlo sciaguratamente al Napoli). Poi improvvisamente ci siamo travestiti da grande squadra e quasi vinciamo. Mah… Non toccatemi Handanovic per favore!

  10. Dico solo due parole. Gianni Gesù! Guardalo come si mette su ogni occasione del Napoli. Come squadra da metà campo in su ci siamo, da metà in giù no. Li è un problema di uomini il Mancio ci può far poco. Male Brozovic ieri. Quanto è forte Higuain. Male Santon a dx bene a sx. Di punte così forti come Icardi in giro a 21 anni in Europa vedo solo Kane. In più questo è un figlio di androcchia colossale. Teniamocelo stretto può solo migliorare.

  11. Juan Jesus in questa difesa può giocare solamente largo a sinistra. Non legge mai un movimento, figuriamoci una traiettoria! Per un difensore é un peccato mortale. Il prossimo anno se Murillo, visto che é mancino, dimostra un minimo di talento per fortuna non vedremo mai più in campo jj!!!!

  12. Nella serata in cui Ranocchia è sembrato finalmente affidabile, J. Jesus è parso un dilettante allo sbaraglio. Una serie di errori (ed orrori) davvero marchiani. E’ evidente che i due insieme non possono e non devono giocare. Bisogna provare altre soluzioni (Vidic-Andreolli? Vidic-Ranocchia? Andreolli-Ranocchia? Medel-Vidic? non lo so… ma si deve cambiare qualcosa).
    Comunque più che partita ripresa dall’Inter, mi è parsa una partita buttata via dal Napoli.
    Ora il Wolfsburg. Partita complicata

  13. Ferruccio // 9 marzo 2015 a 07:45 // Rispondi

    quello che combiniamo davanti lo disfiamo dietro: sull’uno a zero Hamsik colpisce di testa in area piccola da solo senza nemmeno saltare. Ma dico, i centrali tutti a guardare la palla e nessuno che si preoccupa di guardare cosa fanno gli attaccanti. Invece sul secondo JJ decide di rimediare e allora sta a due metri da Higuain e lo osserva. meno male che e’ squalificato. D’Ambrosio inguardabile come JJ. Eppure la squadra e’ viva… bravo Mancio, si cerca sempre di giocarcela. Speriamo giovedi…

  14. Max Musso // 9 marzo 2015 a 07:50 // Rispondi

    mettendo da parte per un attimo gli svarioni in difesa, secondo me da questa partita si è capito che in attacco è un problema di testa, non di condizione o altro…

  15. gabriella // 9 marzo 2015 a 08:17 // Rispondi

    JJ ha fatto cose, soprattutto nel caso del secondo goal che non si vedono nemmeno sui campi di Lega Pro. Non chiude Higuain, lo accompagna rientrando, sempre a distanza e gli lascia tempo e spazio per tirare e segnare. Sylvinho credo ci abbia rinunciato, impossibile cambiare registro con questo. Un’ammonizione dopo manco 1 minuto di gioco? Lasciamo perdere che è meglio.

  16. Jack Berga // 9 marzo 2015 a 08:23 // Rispondi

    Sono sempre più convinto che, se la società vuole dare un segno forte dal punto di vista del “progetto”, che poi sarebbe tornare a vincere, Icardi sia da dichiarare (o, anche senza dichiararlo, lo sia, di fatto) incedibile. Realizzatore magnifico, freddo come Balotelli e anche Ibra si sognano di notte di essere, grazie e a Mancini sta cambiando modo di giocare e migliorando, di partita in partita. Questo è un altro Bobo Vieri. E se avesse sbagliato il cucchiaio all’87’? Non ha sbagliato. Sssh!JB

  17. Alessandro // 9 marzo 2015 a 08:48 // Rispondi

    L’Inter prende gol perché cerca di fare la partita. Cosa succede in questi casi ? Che se non fai gol, diventa matematico andare sotto. Perché se fai gol, gli avversari si riversano loro malgrado in avanti e puoi anche fare il 2-0 andando di contropiede. Ma se non la sblocchi, prima o poi lo prendi. Questo vale non solo per l’Inter. Su questo bisogna lavorare: comandare il gioco, e ci siamo, ma capitalizzare. Comunque ieri sera è venuto fuori il carattere: Puscas per JJ è stato un segnale forte.

  18. Ok, Ranocchia e Jesus sono scarsi, è sotto gli occhi di tutti.
    Ma, e mi riferisco in particolar modo al primo, è possibile arrivare a 27 anni prendendo in giro tutti? Dall’Arezzo, passando per Bari e Genoa, fino all’Inter e alla Nazionale….questo è un genio, ha bluffato con tutti facendo credere di sapere giocare a pallone!!
    C’è qualcosa che non mi quadra in tutto ciò.

  19. Parco attaccanti Napoli: Higuain, Mertens, Callejon, Gabbiadini, Insigne
    Parco attaccanti Inter: Icardi, Palacio, Podolski, Puscas
    Tutte le difese italiane vanno in crisi se le pressi e le attacchi costantemente. Ma noi non abbiamo un reparto offensivo come si deve: ci aggrappiamo ai canti del cigno di Palacio e ai gol di Icardi, se riusciamo a servirlo. Se iniziamo a difendere dalla nostra trequarti in giù è ovvio che la difesa va in difficoltà, al netto dei centrali che abbiamo.

  20. qui servono i danèe ok si sta ricercando il modello autosostenibile ma c’è poco da fare bisogna vendere qualcosa che sia appetitoso per gli altri e possibilmente indolore a noi. Per chi segna e chi non li fa prendere non abbiamo sostituti, quindi non è lungimirante vendere un 20enne croato ma considerando che questo in campo con Shaq, Brozovic, Guarin, Medel e pure Hernanes la differenza la fa con lo Stjarnan.

  21. Obiettivamente se dopo un’ora di gioco il Napoli fosse stato sul 4-0 non ci sarebbe stato nulla da dire, la rimonta nel finale però potrebbe dare fiducia per la partita di giovedì, ben più importante.

  22. Almeno il carattere c’è. Per il resto decisamente in balia dell’avversario che ha sfruttato una fase difensiva (i due centrali) al limite della decenza. Tutte le (poche) fiches a disposizione sul mercato vanno usate per difensori. Santon cresce bene, ma gli altri tre ruoli DDD difensore cercasi.

  23. Il primo gol di Hamsik era dai tempi di ProEvolutionSoccer, livello amatoriale contro CPU, che non lo vedevo, cross dalla destra e girata di testa a difesa schierata (alla cdc però).
    Il secondo gol di Higuain non lo commento neppure, imbarazzante lo spazio concesso.
    Fortunatamente il Napoli di Benitez è pur sempre il Napoli di Benitez, per cui con un pò di pressione, la difesa va in palla.
    Voglio vedere se il VfL Wolfsburg ci permetterà tanto, potrebbe essere una Caporetto.

  24. Parliamoci chiaro, il Napoli ha buttato la vittoria nel cesso. Fa bene Mancini ad andare in tv a difendere i suoi e il suo gioco (??) , ma sinceramente dopo un primo tempo troppo sterile e troppo sofferto era inevitabile soccombere nel secondo. La reazione comunque c’è stata e questo va benissimo. Evito commenti sulla ns difesa.

  25. La cosa positiva è che Jesus salterà la prox. In entrambi i gol commette errori clamorosi. Nel primo marca a vista il fotografo dietro al cartellone e nel secondo marca higuain a 10 metri. Poi nn dimentichiamoci l’assist a higuain nel primo tempo….gia buona che nn si è fatto espellere. A questo punto proverei medel in difesa. Dire che è tutta la fase difensiva che non funziona non mi sembra corretto. In ogni gol che subiamo ci sono errori di posizione o di marcatura indecenti di Jesus!

  26. Alberto C. // 9 marzo 2015 a 11:05 // Rispondi

    Handanovic ha salvato il risultato del primo tempo. Ranocchia ha alternato buoni interventi alle solite incertezze.
    A JJ darei un bel 10 solo per l’intelligenza tattica di farsi ammonire a 34 secondi dal fischio d’inizio.

  27. Silvio da Torino // 9 marzo 2015 a 11:35 // Rispondi

    Questa volta Ranocchia la scampa grazie a due o tre interventi decisivi nel secondo tempo, ma la sua posizione (con Juan) sul primo goal e’ un disastro. Jesus sembra sempre uno capitato li’ per caso, forse fa meno danni schierato a sinistra come esterno. C’e’ qualcuno che osa criticare Samir? Non c’è’ alcun motivo. Ultimi venti minuti da grande squadra dopo un’ora ad aspettare i goal del Napoli. Molto soddisfatto di Santon e grande freddezza di Icardi arrivato a quota 20. Se arriva un’offerta…

  28. Alessandro Bollini // 9 marzo 2015 a 11:45 // Rispondi

    Fermo restando i limiti di JJ e Ranocchia, credo che gli stessi paghino le conseguenze di colpe non loro. Il centrocampo dovrebbe fare più filtro e non dimentichiamoci che ieri il signor Medel e il signor Guarin hanno servito assit incredibili ai contropiedi napoletani (leggasi azione del 2-0). Quando il Mancio ha cambiato modulo la partita è svoltata. Icardi fantasma per 80 minuti, poi “palle d’acciaio” ma il centravanti che piace a me gioca come Higuain…Speriamo in un buon prosieguo.

  29. Ieri si è capito palesemente chi sia più scarso e stupido, calcisticamente e non solo, tra JJ e Ranocchia. L’errore sul primo gol è assurdo e voglio ancora rivedere il secondo. Lì da solo in area a marcare il nulla: chissà se gli è passato minimamente per il cervelletto che potesse esserci qualcuno giusto dietro di lui. Un primo tempo dove abbiamo concesso di tutto e di più, mentre nel secondo è stato buono il carattere mostrato nel rimontare.
    In attesa di tempi migliori: Tanti auguri Beneamata!

  30. Stavolta la squadra mi è piaciuta, Ranocchia ottimo, Shakiri e Santon anche e Palacio è stato quasi al livello del passato.
    Mi è piaciuto un sacco anche Handa, finalmente ci ha messo quell’adrenalina che a volte gli manca.
    Un’osservazione pero’, ma il Napoli riusciva a giocare di rimessa in casa?
    Comunque mi piace l’Inter che cerca di proporre il suo gioco che si crede una grande squadra.
    Su Juan dico che con un gioco cosi’ ambizioso e difficile non farsi trovare scoperti.

  31. ieri ranocchia non male.J.J. un disastro su tutta la linea.Ai nostalgici di Kovacic dico che con lui in panca l’inter è migliore. A quelli di mazzarri dico…nulla, non vale la pena. Mancio ci sarà anche il prox anno anche senza 100 milioni da spendere. semplicemente ci saranno cessioni, spero non Icardi, e con quei soldi si proverà a fare bene. Ma questa stagione non è finita e fino alla fine non si può mai dire.

  32. Buon risultato. Oltre alle colpe ai soliti noti in difesa darei qualche responsabilità alle due mezzali. Proverei a cambiarle con kovacic e il profeta per stimolarle un po. Icardi o ha un gran fegato o è un irresponsabile. Santon ottimo nella fase offensiva a sx.

  33. contentocosì // 9 marzo 2015 a 12:43 // Rispondi

    JJ dopo il rientro x maxi squalifica è rimasto il solito arruffone ma ha perso pure di condizione. Quella di ieri era la mia formazione tipo, tenendo conto che preferisco Vidic Andreolli a JJ ranocchia, ma che fai butti via un patrimonio della società per 2 parametri zero? Quello lo faceva Mazzarri che continua ad apparire in qualche velato accostamento. Il paragone rimane pietoso per favore risparmiatecelo…ora si soffre, si esulta senza soluzione di continuità ma senza il tempo di deprimersi.

  34. alessandro // 9 marzo 2015 a 13:24 // Rispondi

    JJ giocherà sempre perché è veloce e mancino e risulta, ahinoi, indispensabile se vuoi giocare alto. Glr, è preoccupante che non solo i tifosi critichino handanovic ma anche giornalisti rinomati. Nel triennio lo sloveno ha portato secondo me 20-22 pti.

  35. Luca Milano // 9 marzo 2015 a 13:32 // Rispondi

    Contro il Wolfy dobbiamo giocare così – tutto per tutto. Questa partita col Napoli, nonostante i soliti “limiti”, credo abbia dato a tutti i giocatori più convinzione di potercela fare in coppa!

  36. Sembrerò un pazzo, ma anche sul 2-0 ero convinto che l’avremmo almeno pareggiata.
    Era una sensazione dettata dall’atteggiamento mostrato in campo dai nostri, al netto, ovviamente, delle amnesie difensive, che però anche il Napoli palesa spesso.
    Rimasti in 11 contro 10 ero quasi convinto del colpaccio.
    Buon viatico verso la Germania.
    Claudio – Parma

  37. Davide Bianchi // 9 marzo 2015 a 14:25 // Rispondi

    Bella partita, in generale. Rivedendo gli highligths il Napoli poteva davvero essere sopra 3-0 all’intervallo, bisogna ringraziare Handanovic.
    Mi piace la mentalità di voler stare sempre alti per provare a fare la partita! con 2 centrali di livello “normale” e una punta da affiancare a Maurito siamo a posto per me. Se dovessi fare una cessione dolorosa, cederei il portiere comunque.
    Saluti.

  38. Ma solo io ho visto una grande giocata di Guarin sul primo gol? Tutti lo criticano, ma secondo me è il giocatore più forte che abbiamo.

  39. per quello che mi riguarda abbiamo avuto solamente molta fortuna. Di questa partita salvo solo 3 cose:
    1- Ottima prova,in fase offensiva,di Santon nel secondo tempo
    2- Carattere della squadra nella rimonta
    3- Ennesima prova che GLI UNICI top players ce l’abbiamo in panchina e in porta

    • Pensa che fino ad un po’ di tempo fa, si salvava solo il portiere. E per la verità per alcuni allenatori da poltrona nemmeno quello
      GLR

  40. Massimo da Vercelli // 9 marzo 2015 a 17:28 // Rispondi

    Ciao Gian Luca.
    Ecco il vero problema dell’Inter: anche gli avversari possono avere la palla…e questo succede sia per merito loro ma spesso per errori nostri.
    Morale: per i prossimi mesi dovremo convivere con partite ricche di gol presi e fatti (sperando uno in più…).

  41. Bella prova di carattere, la sensazione è che si voglia veramente imporre un gioco e vincere su ogni campo; una chicca la sostituzione di Juan con Puscas, un forte segnale alla squadra in questo senso. Restano però i problemi di sempre, distrazioni che costano caro e che finora ci hanno fatto perdere punti importanti, quindi nella partita col Wolfsburg spero che il Mancio abbia il buonsenso di pensare anche ad un atteggiamento più prudente all’occorrenza, dobbiamo passare il turno a prescindere

  42. Seguendo i discorsi su Juan Jesus, ma ci siamo chiesti, perchè è il giocatore con più minuti giocati? Davvero non c’è in squadra un centrale superiore a lui, vedendo che sia Hernanes che Kovacic, con partite sotto tono, hanno pagato con intere giornate in panca.

    • Evidentemente no, non credo che Mancini voglia farsi del male da solo. Anche se credo che stia preparando Felipe per il rush finale.
      GLR

  43. Sento spesso fare commenti negativi sul cambio Mazzarri/Mancini adducendo la miglior media punti (per ora) di Mazzarri rispetto al Mancio.
    Se la matematica non e’ un’opinione, la statistica lo e’, anzi e’ come i fiori: gli si fa dire quello che si vuole.
    Voglio solo far notare che, pur perdendo le prime due del girone di ritorno, dopo 7 partite l’Inter ha un punto in piu’ rispetto al girone di andata. Gol fatti: andata 13 (7 in una sola partita), ritorno: 12. Gol subiti: andata 10, ritorno 9

    • … e quindi? 1 punto in più rispetto all’andata… gol fatti/subiti con una differenza di +/- 1…
      Hai ragione: forse la media punti non è dalla parte di Mazzarri. Dopotutto abbiamo addirittura 1 punto in più nelle prime 7 gare…
      Ma siete seri o cosa? La prima è distante 25 punti, eh… volevo fartelo notare.

  44. Alessandro // 10 marzo 2015 a 09:56 // Rispondi

    GLR, ti domando scusa per l’off topic. Come valuti Toulalan, che i media accostano come sicuro nuovo innesto per la prossima stagione ?

    • Benissimo. Mi è sempre piaciuto. Non è un fuoriclasse, ma uno serio ed esperto, ideale da mixare coi giovani.
      GLR

  45. Paolo Sabiu // 11 marzo 2015 a 20:41 // Rispondi

    Continuo ad essere felice della scelta del cambio di panchina, come sono straconvinto che sullo 0-2 il buon “E poi ha iniziato a piovere” avrebbe schierato la formazione in modo tale da non beccare altre 4 o 5 pere…

Lascia una risposta

Le 4 regole del commentario:
1. Siate educati: i commenti ad personam saranno ignorati
2. Scrivete in italiano, il congiuntivo non è una malattia degli occhi!
3. Non è una chat: se volete conversare tra voi, io che ci sto a fare?
4. La lunghezza del commento non può superare i 500 caratteri (spazi compresi)
Viva l’Inter!


*

 caratteri disponibili