23C: Atalanta-Inter 1-4

RETI: nel pt 2′ Shaqiri (rig.), 27′ Moralez, 37′ Guarin; nel st 18′ Guarin, 27′ Palacio.
ATALANTA (4-4-1-1): Sportiello; Masiello, Stendardo, Benalouane, Bellini; Zappacosta, Cigarini (29′ st Emanuelson), Carmona, Gomez (12′ st Baselli); Moralez (1′ st Denis); Pinilla (Avramov, Del Grosso, Scaloni, D’Alessandro, Migliaccio, Bianchi, Biava, Grassi, Boakye). All.: Colantuono.
INTER(4-3-1-2): Handanovic; Campagnaro, Ranocchia, Juan Jesus, Santon; Guarin, Medel, Brozovic (36’st Kuzmanovic); Shaqiri (22′ st Kovacic); Palacio (30’st Hernanes), Podolski (Carrizo, Berni, Vidic,
Obi, Dodo’, Puscas, Donkor). All.: Mancini.
ARBITRO: Banti di Livorno.
NOTE: recupero: 1′ e 2′. Angoli: 6-5 per l’Inter. Ammoniti: Juan Jesus, Pinilla, Benalouane, Shaqiri e Moralez per gioco falloso, Carmona per comportamento non regolamentare. Espulsi: Benalouane. Spettatori: 13765. Incasso 32.916 euro.

Finalmente una vittoria, nel gioco e nelle proporzioni, all’altezza del blasone dell’Inter. A Bergamo, campo tradizionalmente ostico, dove l’ultimo allenatore interista a vincere era stato proprio Roberto Mancini sette anni fa, l’Inter ha riscoperto il miglior Guarin di sempre, autore dopo quella col Palermo di settimana scorsa, di una prestazione straordinaria: rigore procurato in avvio e trasformato da Shaqiri, due gol e un assist vincente per Palacio, ma anche tanta quantità e qualità in mezzo al campo. Finalmente il gigante di centrocampo che si cercava da tempo, utile, incisivo e dannatamente letale. Break, ripartenze, tiri precisi, assist, un gol di destro un’altro di sinistro e il suo zampino in tutti gli ultimi 7 gol dell’Inter: insomma un’iradiddio! Manco gli avessero cambiato il microchip! Se però dopo il rotondo 3-0 col Palermo, avevo detto che non mi esaltavo perché non mi avrebbero più fregato, ora dico lo stesso su Guarin. Non possono essere le sue due ultime partite a farmi scordare le tante altre buttate via e tutti i vani tentativi di cederlo nel corso delle ultime tre sessioni di mercato. Ora però dobbiamo continuare a fidarci del Mancio: se la metamorfosi di Guarin troverà ulteriori conferme, comincerò a chiedergli i miracoli, cioè di far lo stesso anche con Juan Jesus e Ranocchia, perché dietro si continua a patire. Anche stavolta il momentaneo pareggio di Moralez e il successivo errore a porta vuota di Pinilla, come quello di Dybala col Palermo, sono situazioni in cui una difesa affidabile non dovrebbe mai cadere. Però l’Inter va, anche sotto la pioggia, a differenza di quel che ci aveva detto Mazzarri, e l’Inter sembra poter essere nelle condizioni di tornare una squadra seria, se non proprio affidabile. Tra i più positivi, ancora una volta, Davide Santon, ma anche Medel e Brozovic hanno fatto quel che serve per innescare Shaqiri e ottenere la superiorità in mezzo al campo. A quella numerica aveva pensato Benalouane a inizio ripresa, con l’autentica follia di puntare insistentemente il dito sotto il naso dell’arbitro Banti che lo aveva appena giustamente ammonito per un fallaccio su Palacio. Chiaro che l’Inter ha dilagato anche dopo questo episodio, ma parimenti non sarebbe giusto fermarsi qui per sottolineare i primi buoni frutti del lavoro di Roberto Mancini, che all’ultimo momento si è trovato senza il bomber Icardi per un problema gastrointestinale. Ora ricominciano le settimane con la Coppa, giovedì Celtic a Glasgow, lunedì a Cagliari e poi ancora Celtic il giovedì successivo a San Siro. Una per volta, dài, per ora godiamoci questa.

Highlights
1’ 0-1 Fallo da rigore di Bellini su Guarin. Shaqiri trasforma
18′ Zappacosta al centro per Pinilla che spara alto da due passi
27′ 1-1 Sponda aerea di Pinilla per Maxi Moralez che batte Handanovic
37′ 1-2 Sinistro vincente a giro di Guarin
40′ Sinistro di Shaqiri sopra la traversa
54’ Doppio tentativo di Brozovic e Medel ma Sportiello si salva
57′ Assist di Guarin per Palacio, che gira sopra la traversa
63’ 1-3 Guarin, stavolta di destro, disegna una parabola imprendibile
68′ 1-4 Guarin pesca Palacio, che insacca dopo rimpallo con Stendardo
79’ Destro potente di Guarin parato da Sportiello in 2 tempi

 

 

77 Commenti su 23C: Atalanta-Inter 1-4

  1. Demolire così il Berghem non ha prezzo. Grande prova.
    W Inter

  2. Atalanta 1, Guarin 4. Eppure pioveva…
    A parte le battute, Guarin ha trovato un allenatore che lo sa utilizzare al meglio. Nel tuo edit del 14/11, confortato dal ritorno di RM, avevo auspicato (quarto post dall’alto) il recupero di Guarin e Vidic perché intuivo che il gioco di Mancini potesse essere adatto a Guarin. E spero di averci preso anche per Vidic, quando starà bene. Mancio sa che è forte, e sa che a volte basta poco e si (ri)esplode. Ma l’Inter, è guar(in)ita? Al Celtic la risposta…

  3. Pasquale Somenzi // 15 febbraio 2015 a 17:38 // Rispondi

    Non era poi così lontana l’ultima volta che l’Inter aveva segnato 4 reti a Bergamo, esattamente nella vittoria per 4-2 del 2 dicembre 2001 quando segnarono Di Biagio (35mo gol in serie A), poi Vieri (gol 63 e 64) e quindi Kallon (33). L’ultima vittoria esterna per 4-1 in campionato invece risaliva al 29 settembre 2007 in casa della Roma ed in quella occasione segnarono Ibrahimovic (45mo gol in serie A) poi Crespo (135), Cruz (62) e Cordoba (11). Con Shaqiri son saliti a 3 i giocatori ad aver segnato il primo gol nella nostra serie A in questa stagione (gli altri 2 sono Kovacic e Vidic), mentre l’anno scorso era toccato solo a Rolando, invece nel 2012/13 furono sempre 3 (Pereira, Guarin e Juan Jesus), ma il terzo “esordiente” arrivò solo all’ultima giornata. Invece si era
    fatto meglio nel 2011/12 con 5 giocatori (Forlan, Castaignos, Alvarez, Faraone e Obi).
    Tornando alla partita con l’Atalanta, da segnalare che da tempo immemore l’Inter non segnava 2 gol a Bergamo nel primo tempo, precisamente quando Altobelli e Muraro segnarono in Coppa Italia il 9 settembre 1979, mentre in campionato bisogna riandare al 23 maggio 1965 con le reti di Facchetti e Domenghini.
    Pasquale.

  4. Ciao GLR oggi sono soddisfatto ho visto una bella partita e soprattutto un gran impegno da parte di tutti. Tutti hanno corso e si sono impegnati…a parte Guarin oggi migliore in campo un applauso lo vorrei fare a Santon. Continuiamo così !! In bocca al lupo ai nostri ragazzini per la finale del Viareggio. Ciao e forza inter per giovedì!!

  5. mario colonia // 15 febbraio 2015 a 17:55 // Rispondi

    conferma di una squadra che ha difetti ma cerca una sua dimensione. broz cresce da leader. bene medel. grande guaro, sono contento di dire che ha fatto sfracelli dopo averlo tanto criticato. se serve un mister ad hoc per far bene, complimenti al mister ma è un campione? infine santon, un affare averlo venduto a 6 e ripreso a 4 maturato, mi sembra più solido

  6. adesso inizio a crederci anche io. Il lavoro del Mancio sulle teste dei giocatori inizia a dare i suoi frutti. Più che sui ruoli. Finalmente si gioca a pallone. La prossima e’ la prova del nove. Se diamo continuità al gioco siamo ancora in corsa per un finale di stagione onorevole. Che sia il trampolino di lancio per l’anno prossimo

  7. Bella partita e 3 punti importanti.

  8. Buona partita ma non ci illudiamo ancora: i 2 centrali sono sempre una spina nel fianco….della nostra difesa ed è ormai acclarato che insieme non possono giocare, pena invecchiamento precoce delle nostre coronarie. Noto poi con piacere che la buona sorte si è accorta di noi: i gol sbagliati di Dybala e Pinilla, ed il gol di Palacio sono segni che qualcosa forse sta girando. Sono curioso infine di conoscere a quale ortopedico si è rivolto Guarin in settimana.

  9. Che Guarin oggi!!!
    Bisogna riconoscere che in questo periodo anche la buona sorte ci sorride (vedi le colossali occasioni fallite di Dybala e Pinilla).
    Detto questo, pare che sul piano gioco e dei risultati finalmente ci siamo.
    Ora c’è assoluto bisogno di dare continuità.
    A partire dalla partita col Celtic che affrontiamo forse nel nostro miglor momento.
    Fondamentale sarà poi Cagliari-Inter considerando che nella stessa giornata ci saranno ben tre scontri diretti tra le squadre che ci precedono.

  10. Chissà se il Mancio dopo Guarin riuscirà a trasformare anche Ranocchia da somaro di terza categoria a difensore NORMALE (non chiedo un fenomeno, solo la normalità).
    Sempre però in attesa di rivedere Vidic in campo.

  11. Ottima partita di tutta la squadra, di Guarin in particolare (bravo il Mancio a credere in lui).
    Oggi dopo il Palermo abbiamo visto in campo una squadra giocare a calcio divertendosi.
    Come hai già detto tu sono molto contento anche della prestazione di Santon, di Brozovic, e di Shaqiri, ma un accenno particolare lo vorrei fare per Medel, forse nessuno lo nota, ma lotta come un leone e da tutto per aiutare la squadra. Non è certo Pirlo o Xavi, ma secondo me è stato un ottimo acquisto.

  12. Non per far polemica eh ma mi piacerebbe rileggere i commenti dei fenomeni che avrebbero voluto vendere (nel migliore dei casi) o rottamare Guarin. Per rinfrescare le idee: domenica scorsa col Palermo un gol e due assist. Oggi un fallo da rigore subito, due gol e un assist (potevano essere due se Palacio non si fosse divorato in gol). Grandissimo Mancio a non farsi influenzare dai blablabla ma continuate a decidere con la propria testa. Amala
    Marco

    • I veri fenomeni sono quelli che scrivono di Guarin ogni 6 mesi, ovvero ogni volta che fa una o due grandi partite per poi tornare nei tombini nelle restanti 18. Con quello che si è patito, non bastano certo 2 partite su 20. Vediamo quante ne fa: preferisco uno che mi fa giocare in 11 per 20 partite piuttosto che uno che fa la differenza ogni sei mesi. Vediamo. Averlo così già fino alla fine del campionato sarebbe fantastico
      GLR

      • Ma questo non è Guarin… È il suo Avatar!!! Ma di sicuro regalarlo alla Juventus per Vucinic sembrava a tutti un po’ fuori luogo pur riconoscendo i limiti di questo giocatore, e chi meglio di te sa quanto siamo critici noi tifosi interisti!!! Comunque il giocatore più forte dell’Inter gioca in panchina. Si chiama Kovacic! Prova a vedere che reazione se fosse regalato al Milan, che se lo sogna uno così!!!

    • Eccomi. Ai tempi del mancato scambio Guarin~Vucinic mi indispettii. Perché, al tempo, ero certo (e lo sono ancora) che servisse più un buon attaccante che facesse salir la squadra piuttosto che un centrocampista che ne combinava una a partita. Fortunatamente non sono un dirigente dell’Inter. Messa così va bene, che dici?

      • Non è che si debba restar fermi sulle posizioni fatte di simpatia o antipatia. All’epoca, in quella particolare Inter, Vucinic sarebbe stato più utile di quel Guarin. Poi le situazioni cambiano e devono cambiare anche le strategie.
        GLR

  13. Spero che nessuno parli di svolta della stagione: perché come minimo non porta bene! Certamente serve una serie di vittorie per aumentare entusiasmo e convinzione perché al primo pareggio siamo di nuovo in “bassa” classifica!
    Sono curioso di vedere se ci confermeremo con il Celtic e aspetto, dopo Cagliari, gli scontri diretti con Fiorentina e Napoli per capire dove possiamo arrivare…
    Comunque nel resto della stagione mi aspetto un recupero dei punti persi in precedenza e il 4° posto finale!

  14. Guarin oggi vale 50 milioni, vero Grl?

  15. Il gioco comincia ad arrivare. Non dimentichiamoci dei gravi errori commessi dietro. Nel gol di Maxi il nostro amato centrale stacca con evidente ritardo facendosi anticipare di testa. Mancio non perseverare…prova Vidic, ci aspettano Fiorentina e Celtic.

    • Beh, però con Guarin ha perseverato. Fidiamoci del Mancio anche per il resto
      GLR

      • Su Ranocchia, Mancio ha detto chiaramente che è questo, gli manca cattiveria e per un centrale è un limite non da poco. Per il resto credo che quest’anno il risultato massimo perseguibile è entrare in Europa League, però con un paio di innesti importanti in difesa e a centrocampo, si può ricostruire qualcosa di importante.

  16. Oggi ottimo e perfino abbondante. Forse, pur con le cautele del caso, possiamo sperare che Mancini abbia trovato il giusto ruolo per Guarin. Dietro si corrono sempre abbastanza rischi, augurandoci che il momento No di Ranocchia passi in fretta. Medel sempre gran combattente e ancora buona prova di Santon. Rimane la situazione non bella di Kovacic ora qualificabile come riserva. Shaqiri è un argento vivo che da gran vivacità davanti. Pensiamo al Celtic e in bocca al lupo ai ragazzi

  17. Il vero ortopedico é Mancini che ha trasformato i connotati più che i piedi di Guarin: un nuovo microchip e una dose massiccia di martellate mentali unite a una incondizionata fiducia lo hanno trasformato. Perlomeno così sembra, altrimenti il Mancio é autorizzato ad usare una vera mazzetta da muratore. Lo aspettiamo per una ri-conferma giovedì con il Celtic. Peccato non ci sia Brozovic, ma se l’atteggiamento e lo spirito saranno gli stessi di oggi, possiamo sperare in un buon risultato. Forza ragazzi!

  18. Marco Ferrara // 15 febbraio 2015 a 23:27 // Rispondi

    Sei punti in stagione contro la bestia nera Atalanta, roba da non credere! Primo tempo non entusiasmante, secondo decisamente migliore. Di questa squadra continuo a non fidarmi ma i miglioramenti sono evidenti ed anche gli episodi iniziano a sorridere.

  19. La squadra è tre partite che gioca, ci metto pure Napoli. non a caso da quando è arrivato Brozovic, che facendo cose semplici fa fluire la manovra, è da quando, ahimè, sta fuori Kovacic. Ora si gioca ogni tre giorni, quindi giocheranno tutti. Chi deve dimostrare dimostri ne avrà la possibilità, abbiamo poca gente abile dietro per fare rotazioni. Notizia: abbiamo un terzino, Santon, speriamo di recuperare qualcuno dietro. Sul gol preso calo un velo, JJ a tre metri da chi tira. Oggi Guarin da urlo.

  20. Murillo preso, ora un altro da affiancargli. Ieri cosa hanno combinato i due centrali, soprattutto nel primo tempo, è quasi impossibile da descrivere. Venderli od anche regalarli, basta che non vadano più in campo, sono irrecuperabili, anche per Mancini

    • Si, ma Murillo, che nessuno di voi conosce davvero, arriva la prossima estate. E di qui a qualche mese si fa tempo a cambiare opinione almeno altre dieci volte
      GLR

  21. L’ingordigia deve diventare il trademark dell’Inter: mai accontentarsi, mai rilassarsi, mai rinunciare al predominio. E’ l’unico modo per aiutare, in particolar modo, la difesa, una difesa che può trovare sicurezza, padronanza e coesistenza se e solo se percepisce che la propria squadra comanda, che la propria squadra è certa e sicura dei propri mezzi. Su questo il Mancio sta lavorando, su questo il Mancio deve tener duro. E noi con lui.

  22. Guarin. Fenomeno o bidone? La verità probabilmente sta nel mezzo, con l’aggiunta che magari prima di Mancini all’Inter qualcuno con il colombiano ha fatto troppi esperimenti cambiandogli troppo spesso ruolo e facendo perdere all’estroso giocatore anche un briciolo di raziocinio come l’anno scorso a Livorno. Godiamocelo così e speriamo per noi e per lui che sia arrivata con Mancini la stabilità. Se questo gioca così, è un acquisto per il futuro. Vediamo da qui a fine anno cosa combina Freddy.

  23. Top 3 battute di giornata: 1) una volta Guarin quei palloni li tirava a Brescia (GLR); 2) Era mancino e non lo sapeva! (letta su Twitter dopo il primo goal di Fredy); 3) Santon non ha in 90′ nelle gambe? Sì, per la Premier…qui farebbe 180′ senza fermarsi! (Twitter).
    Per il resto benino dài, l’Atalanta ha fatto 20 minuti a duemila all’ora, poi si sono sgonfiati ed è venuta fuori la nostra superiorità! Ed ora avanti così!

  24. A differenza di altri giocatori (Ranocchia, JJ, Kovacic che si avvitano su se stessi) in Guarin devo riconoscere dei miglioramenti sia di testa (merito suo) sia in campo (merito di altri). Guarin che riporta ordine fra Osvaldo e Icardi, Guarin che affronta la curva con parole bene diverse da Icardi, Guarin che difende Shaqiri ieri..sarà ma all’Inter non mi vengono in mente altri barlumi da leader…e come gioco…da Natale è il meno peggio nella bufere.

  25. E poi arriva Guarin che gioca come Iniesta, e chi lo avrebbe mai detto, questa e’ l’Inter. Amala pazza Inter amala.

  26. due vittorie di fila di questi tempi sono manna….c’e di che essere soddisfatti il gioco dato dal mancio comincia ad essere piu efficace e si vedono meno errori, avessimo una difesa piu tosta….a centrocampo non ti pare che l arrivo di brozovic abbia dato equilibrio al reparto giovando probabilmente anche a guarin? in ogni caso stiamo a vedere nelle prossime partite

  27. Io continuo a non esaltarmi, sono interista da troppo tempo per farmi prendere la mano.
    Ad ogni modo, mi godo queste ultime due giornate vinte in maniera decisa e col contorno di prestazioni superiori da parte di quei giocatori che da troppo tempo dovevano mostrare il loro valore in campo.
    La difesa è sempre da cardiopalma ma probabilmente Giove o Venere (i pianeti della fortuna secondo gli astrologi) arridono alla Beneamata in questo periodo.

  28. Silvio da Torino // 16 febbraio 2015 a 09:49 // Rispondi

    E certo che ce la dobbiamo godere, perche’ e’ stata proprio una gran bella vittoria contro una squadra che sembra abbia sempre un conto in sospeso con noi. Guarin con Mancio e ‘ sempre stato titolare e adesso nel suo ruolo fa meraviglie. All’appello dei migliorabili mancano Ranocchia e Juan, ma credo fortemente nel coach. Brozovic sta bruciando le tappe ed e’ stato bellissimo vedere la disinvoltura con cui Shaqiri si e’ sempre posizionato tra le linee bergamasche. L’inizio della vittoria. Ciao.

  29. Il centrocampo a tre sembra funzionare molto meglio di quello a due presentato dal Mancio all’inizio. Certo che il prossimo anno tutte le fiche di mercato vanno puntate sulla difesa, oggettivamente imbarazzante e non per questione di moduli. Gli errori individuali sono clamorosi, per fortuna è un periodo che sembra anche girarci bene.

  30. Calma, calma…adesso vediamo se finalmente riusciamo a fare tre….
    Comunque vedere Juan e Ranocchia mi fa venire il vermocane, se non ci fosse stato il buon Medel, a ricevere i disimpegni di Handa loro, come al solito, avrebbero buttato la palla a casaccio in avanti. Il problema grosso è ancora li’, se gli avversari pressano i due vanno in tilt, e gli avversari lo sanno e li mettono in difficoltà. Il gol loro è da comica, Juan addirittura, invece di murare si sposta….bah, sperem…

  31. Secondo me Guarin ha capito che non deve tirare forte, soprattutto in tribuna, ma piazzarla visti i piedi e il talento che si ritrova.

  32. Roma non è stata costruita in un giorno e una rondine non fa primavera… Ora dopo queste frasi fatte vorrei solo dire che se questo finale di stagione ci portasse ad un realistico 5/6° posto (con qualificazione europea) e un’accettabile cammino in EL (quarti o semifinale), ci troveremo in estate a programmare una campagna acquisti condotta da Mancini e 8 mesi di “raccolta dati” (Mazzarri dixit) funzionali alla prossima stagione.

  33. Tutto bene tutto bello evviva, però…secondo me abbiamo 2 problemi (si ok ne abbiamo parecchi). Ranocchia non è più un problema è un dramma vero e proprio, bravo ragazzo come l’ha definito il mancio, ma io preferirei un un vero leader della difesa con sotto due attributi belli grossi. Altro problema l’attacco, parliamoci chiaro senza Icardi, siamo poco pericolosi e poco incisivi. Ieri Palacio ha segnato di rimpallo e Podolski credo non abbia toccato neanche un pallone.

    • Bah, eppure senza Icardi si sono fatti 4 gol, mai successo prima di recente. Il calcio è bello perché è vero tutto e il contrario di tutto
      GLR

  34. Guarin giocatore bipolare oserei dire: o partite da fenomeno (come le ultime due) o partite veramente pietose. Giocasse spesso come ieri sarebbe tanta roba, ma mi accontenterei di prestazioni buone ogni volta. Per il momento godiamocelo, sperando che questo suo magic moment vada avanti il più a lungo possibile. Per il resto ottima vittoria, ma in difesa le classiche disattenzione della premiata ditta JJ e Ranocchia. Speriamo di fare sempre un gol in più degli altri.

  35. ma perche’ se si guarda il fermo immagine di ogni gol beccato dall’inter in questa stagione c’e’ sempre un giocatore in terra (ed e’ Ranocchia)? Secondo me comunque e’ una questione di testa, come per Guarin. ho l’impressione che il Mancio stia lavorando piu’ sulla testa che su aspetti tattici. Schierare i giocatori offensivi comunque ti obbliga ad attaccare, anche questo agisce sulla Mentalita’

  36. Ieri l’Inter sembrava l’Empoli, non è una battuta, mi riferisco all’organizzazione di gioco, vorrei porre l’attenzione su Medel che per me è fondamentale sia in interdizione che in fase di costruzione con passaggi sempre precisi e con aperture anche di trenta metri, quei soldi mi sembrano spesi molto bene alla faccia dei critici.

  37. Io sono bergamasco, ma ovviamente tifosissimo dell Inter da 50 anni e sono contentissimo di averla battuta. Loro con l’Inter ci mettono anima e corpo e si lamentano sempre mentre
    con Milan e Juve non dicono mai nulla. E oltretutto da Colantuono in giù o in su sono solo sempre piagnistei, la sportività non è la forza dell Atalanta.
    FORZA INTER e grazie

    • Eppure l’Atalanta Bergamasca Calcio è da sempre una delle mie preferite. Sarà ovviamente per i colori. Come il Pisa, il Latina, il Renate, l’Imperia, il Bisceglie, il Bruges e il Chernomorets Odessa. Fratelli nerazzurri nel mondo!
      GLR

      • Caspita ! A parte Atalanta , Pisa , Latina e Bruges non sapevo ci fossero cosi’ tante squadre nerazzurre . Invece quali sono quelle rossonere insieme a Milan, Foggia, Lucchese, Lanciano e Bayer Leverkusen?

        • In Germania c’è l’Eintracht Frankfurt, in Brasile in Flamengo ma non seguo sinceramente questi colori. Abbinati insieme non stanno molto bene. :-)
          GLR

          • Neanche a me piacciono tanto eh, ma ammetto che la maglia del Milan di qualche anno fa, quando c’era Shevchenko, con le strisce più sottili e lo stemma di Milano aveva un suo fascino.

      • e anche la bresciana Chiari Calcio(Eccellenza o Serie D)

      • C’è anche il Queretaro (Messico) dove gioca ora Ronaldinho. Poi ci sono le due FC Inter, di Turku (Finlandia) e Luanda (Angola). Inter di nome e di maglia!
        Ci sono anche altre FC Inter nel mondo, ma non con la maglia a strisce nerazzurre. La più bella del mondo :-) insieme (se mi è concesso dirlo) alle divise delle due squadre genovesi.
        Uniche al mondo, veramente. Concordi? 😉
        Ciao, Rob

  38. Caro GLR, complimenti a Guarin, e soprattutto a RM, che piano piano ci sta facendo dimenticare Mazzarri e la sua pioggia, i suoi schemi fatti corsa dei terzini e basta. Se penso che ci aveva dato Mvila e ora abbiamo Brozovic, mi vengono i brividi…Cosi come lo scambio Vucinic-Guarin….cosi come l’invenzione di Guarin attaccante, e ringraziamo che non sono arrivati altri giocatori tipo Zuniga o Behrami….

  39. In trasferta contro l’Atalanta e’ un’ottima vittoria. Partita perfetta di Guarin, spero che Mancini abbia trovato finalmente la chiave di volta.

  40. un nota: quando riesco guardo i video degli allenamenti da quando c’e’ mancini. intensi, veloci, martellanti, senza pause. ora vedo giocatori ripetere sul campo quanto fanno in settimana. poco a poco siamo migliorati di molto. quest’estate si sistema il centro della difesa e poi forse potremo divertirci anche noi.

  41. Ho sempre sostenuto, dopo le recenti sconfitte, di dare fiducia al lavoro del mancio perchè ha iniziato un discorso improntato non solo su questa stagione, compromessa dal lavoro osceno fatto dai suoi predecessori, ma proiettato a costruire di nuovo una squadra SERIA che già dalla prox stagione possa, almeno, competere per i primi posti. Certo ancora c’è tanto lavoro da fare, però ad oggi Mancini rappresenta l’unica vera CERTEZZA che ha l’inter in questo preciso periodo storico!!

  42. Ciao Gian Luca, adoro tantissimo Kovacic ma vedendo quest’altro ragazzino terribile mi salta all’occhio una differenza abissale: il primo ha paura e spesso si nasconde per non ricevere palla, Brozo ha un coraggio ed una sfrontatezza nonché una facilità di calcio che mi ricorda Xavi.

  43. Nelle ultime tre vittorie di Campionato (Genoa, Palermo e Atalanta) abbiamo giocato senza Kovacic dall’inizio. Solo una coincidenza?
    Ieri grandissimo Guaro e solite amnesie difensive.
    Claudio – Parma

  44. Note positive: che bravo, Brozovic. Guarin è lui o un suo cugino bravo, quello che è pure contrario alla caccia (visti i volatili accoppati con le sue bordate al cielo)? Ma cosa è successo con gli arbitri? Non ci fischiano più tutto contro, un miracolo vero. Santon non giocava da mesi? Sarà che, visti i recenti precedenti, ci basta uno normale, ma come va bene!! Note negative: ancora distratti dietro, quei 20 minuti di blackout prima del loro pareggio; Palacio sembra davvero sofferente. J.B.

    • Semplicemente abbiamo preso Romeo come team manager, perchè la ns.attuale dirigenza ha la capacità di guardare avanti a differenza di quella precedente ferma al Medioevo del calcio.
      Tutto qui.

  45. Un altra prova convincente avanti così!…spero che il Mancio faccia il miracolo di “ripristinare” anche ranocchia ….Secondo me Zappacosta è pronto per il salto di qualità …amala

  46. Buonissima prova generale contro un avversario tosto, soprattutto in casa.
    Però i nostri sono stati certamente avvantaggiati dal fatto che l’Atalanta (che conosco bene) non ha nel suo DNA il pressing sistematico, cosa che solitamente ci mette in grossa difficoltà, anche con squadre medio piccole. Attendo ulteriori conferme, comunque godiamoci la vittoria.

  47. Vedendo i due gol di Guarin, mi ha stupito il fatto che abbia piazzato – in modo quasi ostentato – la palla – illuminazione divina o il Mancio lo ha “attenzionato” sul fatto che non serve sfondare il terzo anello come in Holly&Benji… ma basta solamente non farla prendere al portiere per segnare e – Ranocchia permettendo – vincere? Speriamo bene per il turno Uefa… . Ciao.

  48. Fortunato fatiga // 16 febbraio 2015 a 15:21 // Rispondi

    Peccato per le sconfitte con toro e Sassuolo..saremmo stati a soli 4-6 punti dal Napoli e a quel punto il 3o posto sarebbe stato un obiettivo concreto..dubito che arriveremo tanto in alto ma la pazza inter è imprevedibile nel bene e nel male. Continuiamo a giocare così e i risultati arriveranno con continuità. Spero che il mancio trovi spazio ad Hernanes perché è un peccato vederlo in panchina e se torna in forma avremmo un valore aggiunto a centrocampo.

  49. Bella festa di goals. Guarin ha trovato la voglia per giocare bene due partite di fila. Ora vediamo in Scozia.

  50. Non capisco perchè si debba accorpare JJ alla disgrazia Ranocchia. Personalmente considero JJ un ottimo difensore, straripante dal punto di vista fisico come il miglior Lucio. In cosa pecca? Nel fatto che troppo spesso lascia partire colpi proibiti che solo alla Juventus passano impuniti e ogni tanto ha dei cali di concentrazione sugli inserimenti a rimorchio degli avversari, ma l’unico attaccante ad oggi che gli ho visto soffrire è Llorente.

    • Se uno guarda le partite con attenzione capisce. Spesso è fuori posizione, ieri a tre metri da Moralez che ha fatto gol, come ieri. Per non parlare dei falli assurdi a metà campo e da cartellino giallo: ieri non l’han visto, ma col Napoli sin Coppa Italia si è giocato un inutile cartellino giallo sulla trequarti per un inutile fallo su Koulibaly. I piedi poi sono da codice penale. Con questo, magari migliorerà
      GLR

  51. Buona la seconda consecutiva , anche se con l’aiuto della dea bendata che fa sì che gli avversari adesso si mangino gol fatti . In alcuni precedenti invece erano cecchini infallibili già nei primi minuti , vedi Fiorentina-Inter. Non mi e piaciuto Shaqiri , nel primo tempo non ne ha azzeccata una , rigore compreso. Sembrava un Guarin ante Bergamo.

  52. Quant’acqua sotto i ponti da quando si discuteva: Vucinic o Guarin? “Via” subito Mazzarri o tenerlo sino a giugno, perchè cambiare in corsa quasi mai è … da sensati? Passata ‘a nuttata, oggi si ricomincia a parlare di calcio (e … di Viareggio). La rassegnazione è un brutto segnale. Per fortuna in casa Inter quel “segnale” è stato … rimosso. Con la partecipazione attiva dei tifosi. Onesto riconoscerlo.

  53. Tutto bello: a Bergamo non si vinceva da anni, e sfatare tale tabù in questa maniera è stato davvero apprezzabile! Ora c’è un altro tabù da sfatare, che è quello della terza vittoria consecutiva in campionato, cosa che non succede da un bel po’.
    Ma una cosa mi preoccupa: dopo la gara di ieri e di domenica scorsa, non è che il ‘Guaro’ ora vivrà di rendita per 15 partite, come fa di solito? Speriamo che il ‘Mancio’ sappia motivarlo come si deve!…

  54. I migliori bomber degli avversari, in questo periodo, ci graziano: vuoi “vedere” che la dea bendata è diventata come la sfiga, ovvero ci vede benissimo??!! Poco tempo fa, saremmo stati castigati dal Palermo e dall’Atalanta, causa le numerose pause caffè in difesa. Non ho capito bene se Bonazzoli sarà ceduto definitivamente, spero di no!

Lascia una risposta

Le 4 regole del commentario:
1. Siate educati: i commenti ad personam saranno ignorati
2. Scrivete in italiano, il congiuntivo non è una malattia degli occhi!
3. Non è una chat: se volete conversare tra voi, io che ci sto a fare?
4. La lunghezza del commento non può superare i 500 caratteri (spazi compresi)
Viva l’Inter!


*

 caratteri disponibili