16AndUEL: Celtic-Inter 3-3

MARCATORI 4′ pt Shaqiri, 13′ pt e 45′ pt Palacio, 24′ pt Armstrong, 25′ pt Campagnaro (A), 48′ st Guidetti
CELTIC (4-2-3-1): Gordon; Matthews (36′ st Ambrose), Denayer, Van Dijk, Izaguirre; Brown, Briton; Mackay-Steven, Johansen, Armstrong (30′ st HendersoN); Griffiths (30′ st Guidetti). Panchina: Zaluska, Scepovic, Wakaso, McGregor. All. Ronny Delia
INTER (4-3-2-1): Carrizo; Campagnaro, Ranocchia, Juan Jesus, Santon; Guarin, Medel, Kuzmanovic (34′ st Dodò); Shaqiri, Palacio; Icardi (30′ st Kovacic. Panchina: Handanovic, Vidic, Obi, Puscas, Hernanes. All. Roberto Mancini
ARBITRO Istvan Vad
AMMONITI 37′ pt Shaqiri, 21′ st Santon, 25′ st Van Dijk, 35′ st Campagnaro, 42′ st Johansen, 45′ st Henderson per gioco non regolamentare

Inutile creare davanti se poi dietro basta nulla per distruggere tutto. Anche nel ritorno in Europa League, l’Inter non è riuscita a smentire se stessa. Il 3-3 a Glasgow induce all’ottimismo sul superamento del turno, ma ripropone interrogativi inquietanti, senza risposta. Stavolta non ci sono errori specifici del duo Ranocchia-Juan Jesus nei tre gol scozzesi. Una volta sbaglia Kuzmanovic in copertura, un’altra Campagnaro, un’altra ancora Kovacic, ma mai che i due riescano farsi trovare in posizione per metterci una pezza. Se avete voglia di riguardarvi la partita, contate le volte in cui Ranocchia è crollato al suolo, manco avesse incontrato ostacoli invisibili a noi umani. Se non si tranquillizza una volta per tutte il reparto difensivo scegliendo centrali più sereni, mai quel che si costruisce sarà capitalizzato. E’ chiaro che sia diventato un problema psicologico: tra Ranocchia e Juan Jesus, l’uno agita l’altro e viceversa. Per continuare a farli giocare, Mancini, uno che poco alla volta ha stravolto tutto, non esitando a mandare in panca per la quarta volta consecutiva il suo preferito, Mateo Kovacic, non abbia proprio alternative. Vidic soffre di lombalgia, una brutta bestia per chi deve giganteggiare in area, Andreolli non è ancora a posto, Felipe ha appena cominciato ad allenarsi. L’unica alternativa sarebbe arretrare Medel come nella Nazionale cilena, ma gli mancano i centimetri che vuole Mancini nei difensori. Vedremo.
Al Celtic Park però abbiamo anche assistito alla consacrazione di un campioncino: Sherdan Shaqiri. E’ stato lui ad aprire le danze ed è stato lui a condurle fino alla fine, con gol, assist, movimenti e conclusioni in ogni zona del campo. E’ qui da poco, ma ha trovato il tempo di firmare tutte le competizioni: campionato, Coppa ItaliA ed Europa League. E con lui è risorto anche Palacio, con una doppietta che migliora notevolmente il suo scarno score stagionale che finora era di soli tre gol, l’ultimo però domenica scorsa con l’Atalanta. E Guarin? Si sapeva che dopo le faville delle ultime due gare, ne avrebbe fatta una normalissima. Altrimenti giocherebbe da tempo con Messi e Neymar o, se preferite, con Bale e Cristiano Ronaldo.
Resta il fatto che dopo nemmeno un quarto d’ora si era sul 2-0, che aveva ammutolito i 60.000 del Celtic Park, dopo una bella coreografia in omaggio agli eroi che nel 1967 a Lisbona strapparono all’Inter la Coppa dei Campioni, convocati per la grande e piovosa notte scozzese. Poi in una manciata di secondi gli errori che una grande squadra non dovrebbe mai commettere che hanno regalato ad Armstrong l’uno-due per riazzerare i conti. E meno male che poco prima dell’intervallo Craig Gordon, il portiere della Nazionale scozzese, si è allungato male su un lancio lungo di Medel perdendo il pallone che Palacio ha nuovamente scaricato in rete.
Nella ripresa, con Icardi sempre più fermo e debilitato dall’influenza, Shaqiri ha mostrato un repertorio alla Sneijder, ma è ancora presto per certi paragoni.
L’Inter però ha anche rischiato perché proprio lì le insicurezze di Ranocchia e Juan Jesus hanno cominciato ad essere all’ordine di un rischio ogni cinque minuti. Mancini, approfittando del cambio Kuzmanovic-Dodò, ha addirittura violentato se stesso consegnando un poema di raccomandazioni che il brasiliano ha messo in mano a Ranocchia, che si è messo tranquillamente a leggerlo. Una cosa mai vista prima, ma che purtroppo non è servita. Tra l’altro, c’era scritto di tenere la linea difensiva compatta almeno per dieci minuti. Gli ultimi. Niente da fare: a tempo scaduto, sul solito intervento di fioretto anziché di sciabola di Kovacic in chiusura, il Celtic ha trovato il pareggio con John Alberto Guidetti, un italo-svedese che è pure tifoso interista. La solita beffa. 2-3 o 3-3 in una partita da 180 minuti per certi versi cambia poco e giovedì prossimo ci si rivede a San Siro per il secondo tempo, ma è dietro che bisogna cambiare. Come? Nessuno lo sa.

Highlights
4’ 0-1 Da Kuzmanovic a Shaqiri che al 2° tentativo batte Gordon
12′ Tiro di Shaqiri, Gordon si salva
13’ 0-2 Palacio sfrutta un rimpallo e raddoppia
24’ 1-2 Matthews crossa per Armstrong che insacca
26′ 2-2 Rimpallo tra Armstrong e Campagnaro e autorete
45’ 2-3 Gordon perde la palla in uscita bassa, Palacio
54’ Azione personale di Shaqiri chiusa dal tiro deviato da Gordon
61’ Carrizo chiude di piende Mackay-Steven
66’ Ancora decisivo Carrizo su Mackay-Steven
71’ Tiro di Shaqiri bloccato da Gordon
76’ Tiro di Henderson, Carrizo in due tempi
93’ 3-3 Henderson per Guidetti che in acrobazia batte Carrizo
95′ Punizione di Shaqiri, Gordon devia

85 Commenti su 16AndUEL: Celtic-Inter 3-3

  1. No comment…

  2. Niente da fare: l’Inter non ha perso il vizio di darsi martellate sui ###!
    Da tempo vo’ (aulico) dicendo che – al netto di ### – l’Inter quest’anno era una squadra da Coppe. OK… a Napoli la ### è arrivata puntuale e stasera, per non farsi mancare nulla, due gol presi in UN minuto! Mi allontano 5-DICO-5 minuti sullo 0-2 e quando torno leggo 2-2. Mi stropiccio incredulo gli occhi, ma è proprio così. Come ### han fatto? Per il 2-3 al 45′ e il 3-3 (a mo’ al 94’!!!), beh… chi la fa l’aspetti! 😉

  3. Pasquale Somenzi // 19 febbraio 2015 a 23:18 // Rispondi

    Salgono a 10 le partite utili consecutive in Europa, decina iniziata con il 4-1 sul Tottenham ai supplementari ai tempi di Stramaccioni.
    Dopo Palermo e Atalanta non arriva la terza vittoria consecutiva, tris di vittorie
    che manca dall’esordio di Mazzarri allenatore, infatti le sue prime 3 gare
    ufficiali furono 4-0 sul Cittadella in Coppa Italia, poi in campionato 2-0 al Genoa e 3-0 al Catania.
    Da notare invece in maniera positiva che si son segnati almeno 3 gol per 3
    partite consecutive (Palermo, Atalanta e Celtic) e ciò non succedeva dall’ottobre 2012 quando l’Inter rifilò questo poker: 3-1 a Bologna, 3-2
    in casa con la Sampdoria, 3-1 in casa della Juventus (che da allora mai più ha subìto 3 reti in casa) e 3-1 in casa del Partizan in Europa League.
    Pasquale.

  4. Bene l’Inter in attacco. Tuttavia, centrali difensivi distratti e molli, Guarin fantasma, almeno nel primo tempo. Bel terzino il gallese Matthews.

  5. Fata Mancina, ti prego, fai sparire juan jesus e dodò… E, se puoi, tramuta ranocchia in un principe, anzi tramutalo nel Principe, quello che un tempo illuminava il cielo di nerazzurro…

  6. Marco Ferrara // 20 febbraio 2015 a 00:14 // Rispondi

    Altra rete subita nel recupero. È più forte di loro, non riescono a vincere tre gare di fila! Provo grande fastidio perché i miglioramenti compiuti vengono di fatto rovinati da un difesa tragicomica.

  7. La Banda del buco colpisce ancora… PS: ridateci i fratelli Paganin vi prego!

  8. Si Ranocchia e JJ inguardabili ed eternamente impanicati, ma per caso qualcuno ha visto se oggi ha giocato Guarin? Con due Shaqiri (uno dei due al posto del Guaro) faremmo paura anche alla Juve…
    Io francamente uno forte come Shaq non me lo ricordo recentemente all’Inter, forse neanche ai tempi del Triplete. Non è anche meglio del miglior Sneijder?

    • No, dài ragazzi non cominciamo con le minchiate. Mi auguro che Shaqiri lo diventi, ma ad oggi non è più forte del miglior Sneijder. Qui vale sempre l’ultimo atto della commedia.

      • hai ragione! infatti il mitico Guarin, recuperato e ritrovato nell’ultima di campionato, rivitalizzato da Mancini che gli dà fiducia e lo mette finalmente nella sua giusta posizione, ieri è sparito!

        • Classici tifosi, sembrano contenti se un giocatore dell’Inter non gioca bene. Certo che se Guarin faceva altri due gol come si faceva poi a scrivere qualcosa!!

  9. Vado controcorrente. Sono contento anche se si poteva vincere. Abbiamo un tecnico con i controllati in panchina. Tolti i due “santun de ges” in mezzo alla difesa Ranocchia e Jesus, siamo una bella squadra con una parvenza di gioco interessante anche in trasferta dove si va per fare gol. Con il 3 a 3 dobbiamo impegnarci a San Siro e speriamo di avere un po’ di Icardi davanti. L’Europa League non è una brutta coppa…

  10. Quando arriva la palla, negli occhi smarriti del capitanino si leggono le seguenti opzioni:
    1) la cicco
    2) la butto in out
    3) la restituisco agli avversari.
    Difesa da incubo, Freddy Kruger sarebbe il perfetto acquisto integrativo.
    Ridatemi Vidic!

  11. Ranocchia ha lo stesso carisma e la stessa leadership della Peppa pig davanti ad una pozzanghera di fango (chi ha figli piccoli capisce).
    Angelo

  12. Si riuscirà mai a trovare qualcuno che ci fa un’offerta per Ranocchia, JJ e Dodò? Mi accontenterei anche per i primi due. Non riesco più a vederli con la nostra maglia. Murillo non lo conosco, ma mi fido di Mancini che ha dato l’ok , ne servirebbe un altro da mettere in mezzo ed il duo comico, per gli altri, in panchina a vita.

    • Il mercato è chiuso. Han provato in ogni modo a portare Murillo subito. Del futuro me parliamo a giugno. Ora si deve capire come fare a tirare fine stagione con questo pacchetto difensivo
      GLR

      • GianLuca, più che pacchetto, lo definirei ” pacco ” difensivo :-)

      • murillo è ancora fermo, non avrebbe avuto senso prendere uno che sarà pronto dopo mesi. è fermo da metà dicembre e ad oggi non è ancora pronto per giocare. era da prendere rolando, ranocchia è fiacco, lo dico da sempre. molto più di juan

  13. Va bene dai il problema è evidente. Lo sa anche Mancini. Ma che alternative ha dietro? Vidic defunto? Andreolli? Fino a fine stagione sarà così, quindi dobbiamo solo migliorare e costruire per il prossimo anno. La squadra esprime anche bel gioco a tratti, ma poi dietro fanno errori da campionato di prima categoria e a questi livelli si pagano. Terza partita su cinque buttata al 93 esimo un caso? Sul pizzino a Ranocchia c’era scritto “Che ####! Stai facendo?”

  14. Ranocchia e Juan Jesus sono quello che sono, ma che dire di Kuzmanovic?! Prima di dare il via al primo gol scozzese (scivolata da ottantenne) aveva perso due palle sanguinose. Siccome anche con l’Udinese si era distinto per le sue avanzate e le sue nulle chiusure, mi auguro di non vederlo mai più!

  15. Rimpiango quasi Gamarra e Rivas….

  16. Io mi sforzo sempre di trovare qualcosa di buono: quasi mezz’ora di ottimo calcio, con palla a terra e moltissimi tocchi di prima. Mi sembra evidente che il cammino intrapreso si questo.
    Carrizo in porta è un segnale: al Mancio il portiere interessa relativamente, vediamo se a giugno il famoso “sacrificato” sarà Samir. Oggettivamente ci manca un laterale, un centrale, ed un centrocampista.
    Chisura su Shaqiri: ogni volta che lo vedo giocare mi chiedo se davvero l’abbiamo comprato noi!!!!!! TOP!

  17. Pazzesco.
    Il miglior Ranocchia ieri sera era quello seduto a terra colto dai crampi.
    Di Juan Jesus, il famoso giovane ottimo prospetto, non voglio neppure parlare per non rischiare la querela.
    Un liscio via l’altro, a difesa schierata panico totale sui lanci dalla trequarti, dico, TREQUARTI!!!
    Mancini dedichi più tempo alla cura della difesa, perchè fare 3 gol per prenderne 3 non serve a niente.
    Quest’Inter, a SanSiro, ha già perso quest’anno, quindi piano con lo spumante

  18. Ranocchia ha bisogno di serenità, anche ieri crampi, un professionista che finisce le partite con i crampi significa che gioca molto agitato.

  19. Speriamo in offerte di mercato da parte di Real Madrid, Juve e altri per Kovacic, JJ, Ranocchia , Guarin e poi avanti con i giovani… se non altro ci sarà una scusante per inesperienza sui continui,ripetuti incredibili, snervanti errori difesivi.

  20. Primo quarto d’ora da stropicciarsi gli occhi, poi si sono sentiti in vacanza premio. Comunque siamo tornati a divertirci al di là del risultato finale, se Mancini riesce a trovare la quadra per la fase difensiva ci potremmo togliere delle belle soddisfazioni.

  21. Squadra in decisa crescita nonostante le sbavature difensive. Il Mancio sta lavorando sulla testa e sulla mentalita’. Mi concentrerei sulle cose positive. Non dimentichiamoci cosa eravamo a ottobre/novembre…

  22. grazie al Mancio si vede che giochiamo. A sprazzi anche bene. Shaq e’ un giocatore i un altro livello. Purtroppo lo sono anche Ranocchia Campagnaro e Juan Jesus. In senso negativo pero’…. Dietro siamo comici. Mai vista una difesa cosi scarsa. Forse mettendo assieme Colonnese, Fresi e Centofanti… Ah, Mancio, a due minuti dalla fine Dodo’ e’ un cambio che poi si paga…. infatti dalla sua parte abbiamo preso il pareggio. (non che gli altri… pero’ cosi’ e’ cercarsele)

  23. E’ vero: JJesus e Ranocchia non sono due centrali sopraffini. Ma avete fatto caso a quanto vengono sollecitati durante la partita? E’ chiaro che alla duecentesima palla in area ci scappi il ritardo, la svista (a maggior ragione nelle battute finali) e arrivi il gol. Ci sono fasi di gioco dove esterni (Santon nella fattispecie) e interni di centrocampo non si capiscono, e gli avanti avversari si avvicinano a mò di contropiede. Lo ribadisco: non è la difesa. E’ la FASE difensiva. Sempre.

  24. Ma c’è scritto da qualche parte che Ranocchia deve restare titolare ma soprattutto capitano? Si dice che se lo si toglie lo si distrugge psicologicamente, ma anche continuare così è da masochisti…Non è tranquillo e non può giocare, ha bisogno assolutamente di staccare la spina per un po’ a livello mentale. JJ solito discorso.

  25. almeno ci si diverte! squadra gagliarda e veloce! certo che cercare notizie sul rientro di andreolli come fosse samuel

  26. Un risultato positivo in fin dei conti, 3 gol in trasferta sono un buon bottino, ma la difesa che abbiamo non permette di stare tranquilli
    E’ tornata la pazza Inter: tanti gol fatti e altrettanti subiti. Le imprecazioni si sprecheranno ma almeno ci si diverte e non ci si addormenta come con quell’altro
    Spero che a Giugno si provvederà a cambiare radicalmente gli interpreti di questa difesa: alla tragicomica coppia Ranocchia-JJ si è aggiunto Campagnaro che è stato il peggiore in campo a parer mio

  27. Nel 3-3 dei nostri 3 gol almeno 2 erano evitabili solo con un portiere medio di serie A, il che vuol dire 3-1 o 3-0 come nella partita col Sassuolo, speriamo nel ritorno, avete visto il pizzino consegnato da Dodò a Ranocchia che lo guarda per un po’ e poi lo capovolge perché -forse- era al contrario… mamma mia… .

  28. claudioeffedeejay // 20 febbraio 2015 a 10:35 // Rispondi

    Come si fa a criticare Guarin, “reo” forse di aver giocato solo una partita normale? Ragazzi, ma quei due là dietro? Basta!! Ma cos’altro devono combinare? Se a volte JJ si salva per grinta e corsa, Ranocchia non ha un solo argomento a cui appellarsi x giustificare il suo impiego. Manco salta di testa quando c’è da difendere, cosa che Palacio fa 100 volte meglio di lui. C’è un limite a tutto, ora davvero si faccia qualcosa per evitare che faccia altri danni. GLR, ti prego, parla con Mancini

  29. Cosa pensate che Mancini voglia dire quando dice “abbiamo fatto errori in difesa e ne continueremo a fare”? E’ difficile da indovinare? No. Ha capito che non c’è niente da fare perchè gli elementi sono scarsi. Comunque per il resto va bene. Per l’anno prossimo basterà cambiare tutta la difesa con elementi di valore e ce la potremo giocare.

  30. L’unico rammarico è che RM prende due schiaffi da Osvaldo e ne dispone la cessione così come litiga con Vidic e lo lascia fuori rosa. A mio avviso questi due sarebbero stati utilissimi alla causa, soprattutto quando viene certificato ISO 9001 che Ranocchia e/o J.J. sono calciatori impresentabili.
    Shaqiri ha decisamente qualità superiori ma se si respira l’aria del Bayern… All’Inter si sguazza nella mediocrità da troppi anni, ecco perchè non si corre o non si “sputa sangue”.

  31. D’accordo mi associo al crucifige di Ranocchia e Juan però, il lavoro che devono fare i centrocampisti è importante anche quello. Possibile che se gli avversari pressano, non si riesce a uscire puliti dall’area. Ogni ripartenza dalla nostra area, 9 volte su 10, finiva a loro e dai e dai prima o poi ci scappa il gol. Medel riusciva a smistare ma Guarin…forse era più utile Hernanes di Kovacic, che il lavoro alla Pirlo un po’ lo sa fare, comunque non si riesce a passare una serata tranquilla.

  32. Ho stima infinita per Mancio, la squadra migliora come gioco e come fase offensiva e il merito è suo. Però mi chiedo, possibile che i due pipponi dietro siano i migliori centrali che abbiamo? fanno davvero pietà, uno se la fa sotto, l’altro ad intelligenza calcistica rasenta lo zero. a sto punto per disperazione mettiamo Vidic e Andreolli e se proprio non li vede mettiamoci medel.

  33. Solita difesa da codice penale che non ci permette di vincere neanche quando ne facciamo 3 in trasferta.
    Mateo è parte attiva nella sciagurata azione del 3-3, ma questa volta non è colpa sua: non stava giocando nel suo ruolo naturale che è, come abbiamo capito tutti da tempo, quello di centropanchina metodista.
    Claudio – Parma

  34. Ho seguito con interesse il postpartita di ieri sera e convengo pienamente con lei. Mancini la squadra l’ha gia’ messa a posto da meta’ campo in su ma dietro fa paura! Con due difensori ieri vincevamo 3 a 0. Buon lavoro

  35. mario colonia // 20 febbraio 2015 a 11:15 // Rispondi

    con kov e dodo insieme si perde di forza e cera un clima da battaglia. confermati i difetti di mestiere e personalita’, inutile star qui ogni volta a farsi il sangue amaro, ci deve pensare la societa’, il mister può farci poco. conferma che quelli del bayern sono adatti a noi, che santon sembra presentabile e conferma della mancanza
    del fosforo di broz, quindi in el non grandi speranze, ma forse si possono gettare le basi per una squadra che ritorni ai vertici. e molto dipende da thohir e co.

  36. Polli sempre polli fortissimamente polli – nessun riferimento a Vittorio Alfieri ma alla nostra banda del buco ( in difesa) che disfa tutto quello di buono che fanno gli altri in attacco.

  37. Massimo Inter // 20 febbraio 2015 a 12:15 // Rispondi

    Brucia buttare via una partita così. Ma quanti di noi pensavano di fare 3 gol in Scozia con la squadra di ottobre? La difesa balla di brutto e, tranne lì, noto miglioramenti ogni partita e la mia fiducia resta intatta. Io vedo l’Inter che ha fatto 10 gol nelle ultime tre uscite e quindi la tendenza alla penuria di gol di prima è cambiata. Sono certo che il mancio qualcosa si inventerà per migliorare anche dietro. Non abbattiamoci.

  38. Davide Bianchi // 20 febbraio 2015 a 12:36 // Rispondi

    A questo Felipe credo sia meglio di Ranocchia.. impossibile sia peggio

  39. Mi metto nei panni di un giocatore avversario. Lo guardi in faccia e prendi coraggio.
    Senza nulla togliere all’educazione e al suo comportamente da professionista, Ranocchia non puo’ fare il capitano dell’inter.

  40. Ho notato che Kuzmanovic in tutta la gara è riuscito a recuperare un solo misero pallone. Tanto vale allora mettere Hernanes che almeno tecnicamente è di un’altro pianeta, no? Kovacic non è pronto per prendersi le chiavi del centrocampo e nemmeno troppo incisivo per l’attacco, ma crescerà, ha doti pazzesche, come cambio di passo e tocco di palla. Difesa no comment, forse con D’Ambrosio qualcosina si può migliorare.

  41. Il miglior Sneijder fu quello del 2010 in cui, includendo i mondiali, fece una stagione irripetibile!
    Tuttavia nel complesso è sempre stato un giocatore non troppo continuo che, pur dotato di indubbia classe, si fa fatica a definire un CAMPIONE!
    Shaqiri deve ancora certamente raggiungere la piena maturazione e consacrarsi ad alti livelli, ma anch’io stravedo per lui: ha il potenziale per valere non più di Snejider ma il TRIPLO!!!
    Devo ancora capire perché il Bayern l’abbia lasciato andare!

    • Il ragazzo aveva troppa voglia di giocare e mettersi in mostra, ha qualitá tecniche e fisiche superiori come sta dimostrando. A Monaco con quei due in avanti -e sappiamo benissimo chi- che costano per giunta (al netto) più di 12mln all’anno alla Società, non avrebbe mai trovato spazio per i prossimi 2 anni. Il suo procuratore ha poi benedetto questa cessione. L’Inter, non dimentichiamolo comunque, rappresenta una validissima vetrina e lui sapeva di poter diventare un intoccabile. Saluti

  42. I primi 20 minuti sembravamo il miglior Barcellona di Guardiola, quindi io vedo il bicchiere pienissimo e non sarei sempre così critico nei confronti di Ranocchia e Juan Jesus. Ieri molti problemi, non solo i gol, sono nati dalle cattive prestazioni di Kuzmanovic, Guarin, Santon e Campagnaro! Se penso che anche Icardi non fosse presente mi chiedo come abbiamo fatto a giocare così bene! Forse è vero che gli avversari non sono granché vedremo al ritorno…

  43. Shaqiri una spanna sopra tutti… gli altri 10 il vuoto…il secondoe il terzo gol sono stati dei colpi di fortuna, ma a se neanche la fortuna riusciamo a sfruttare…

  44. Ho visto la partita. Per fare un’analogia scacchistica: puoi anche avere un attacco forte e i pezzi pesanti che comunicano bene, ma se dietro hai una catena pedonale sconnessa e oltretutto non arrocchi… è durissima portare a casa il risultato. Purtroppo nel secondo tempo l’idea che l’Internazionale potesse prendere un gol da un momento all’altro era onnipresente, e puntualmente taaac! Resto comunque dell’idea che Mancini possa raddrizzare i due figuri lì dietro finchè non rientrano gli altri.

  45. I commenti puntuali ci sono stati e registrano bene lo status quo. Aggiungo che bisogna credere ed andare avanti con Mancini, perchè nasca già una buona Inter per l’immediato “domani”. A gennaio sono stati presi dei giocatori interessanti. A giugno “via” chi ha già dato (anziano) e chi forse non darà mai “da Inter” (seppur ancor giovane). Mancini suggerirà altri nomi “buoni”, perchè la “sua” Inter prenda concretamente forma. Si può, su deve. Con fiducia e capacità tecnica e manageriale!

  46. Prima di tutto un bravo a Carrizo, si fa sempre trovare pronto, anche ieri sera ha fatto parate importanti. Male la difesa,m a non scordiamo che RB voleva un terzino e un centrale che arriveranno in estate per completare con altri inserimenti (Tourė?) la rivoluzione già iniziata. Male Guarin (era in campo?). Felice per Palacio e grande Shaqiri: Kovacic impari da lui quale grinta e determinazione si mette in campo fino alla fine. Mi sono cmq divertito, vediamo ora di dare tutto x 90 minuti e nn solo 30.

  47. Guardiamo il lato positivo, 10 gol fatti nelle ultime 3 partite, quindi se continuiamo a fare 3 gol a partita male che vada si pareggia…

  48. troppa fretta nel non rinnovare ” the wall” lui dava tranquillità.

  49. E’ la terza o quarta partita della stagione che subiamo gol all’ultimo secondo di recupero! Di solito dai propri errori si impara mentre qui diabolicamente si persevera. Comunque complimenti al Celtic che non sara’ una squadra eccelsa ma si sono battuti come leoni. Da prendere come esempio. A presto

  50. La cosa migliore di Ranocchia ieri sera, oltre alla lettura del pizzino, è stato il suo “spettacolare” tentativo di rovesciata in cui cicca completamene il pallone e, tanto per cambiare, frana rovinosamente a terra..
    Almeno ci ha fato un po’ ridere…
    Per iL ritorno c’è un disperato bisogno di concentrazione in difesa e di un Icardi sano.
    Mi auguro che non si suicidino a S.Siro.

  51. Fare 3 gol in trasferta in campo europeo non è mai facile, vuol dire che mentalità e voglia di vincere Mancini ė riuscito a trasmetterle. Ripeto, è un peccato che Brozovic non possa partecipare in coppa, ieri sera certi errori non li avremmo commessi (vero Kuz?), cmq teniamoci strette le cose buone viste, x le altre bisognerà aspettare ancora. Per ora siamo una squadra che fa un gol in più, quando saremo in grado anche di prenderne uno in meno saremo perfetti, forza ragazzi! Pazza Inter amala.

  52. con immenso piacere segnalo che ieri in Scozia pioveva e guarda caso il signor Mazzarri proprio oggi ha rilasciato la sua prima dichiarazione post-esonero, sostenendo che la Juve di Conte ha vinto 3 scudetti copiando il suo modulo con la difesa a 3! Direi che non c’è nient’altro da aggiungere! Immenso!
    Luciano

  53. Dopo un 3 a 3 fuori casa,venire eliminati al ritorno sarebbe come vincere la Polli League o la Chicken League, come preferite. Mancini ha confermato per l’ennesima volta le indubbie qualità da allenatore che lo hanno contraddistinto finora ,non solo per i miglioramenti globali di squadra, ma anche nelle scelte a volte dolorose sui giocatori da mettere in campo. Non schierare dall’inizio il Kovacic attuale ė stato fondamentale: nel clima da battaglia avremmo consegnato il centrocampo al Celtic.

  54. Difesa allucinante ho quasi nostalgia di Angiolino Gasparini e Bachlechner. Incrociamo le dita per il ritorno. Saluti da Racale (LE).

  55. Credo che l’incostanza sarà il leitmotiv da qui al termine della stagione. Giocheremo partite godibili come quelle contro Palermo e atalanta,ma saremo capaci altresì di farci del male come ieri sera. Mancini ha bisogno di tempo e fiducia e comunque i primi segnali di miglioramento ,se non altro sul piano del gioco, si colgono.

  56. Ennesima dimostrazione che con questo modulo a super trazione anteriore abbinato a giocatori mediocri, il rischio di prendere gol è sempre altissimo dal primo all’ultimo minuto! quanti gol abbiamo preso nei minuti di recupero? Kovacic è stato decisivo anche giocando pochi minuti, facendo uno splendido assist al 93° agli avversari con un retropassaggio da cineteca

  57. Vada per i fratelli Paganin. Erano entrambi molto veloci e sono entrambi tesserabili poiché non hanno giocato dall’inizio della stagione. In alternativa Nazzareno Canuti e Angiolino Gasparini, celebre coppia della stagione 1975-76. Ultima alternativa , prendere un passante e schierarlo al centro della difesa.

  58. Silvio da Torino // 20 febbraio 2015 a 22:16 // Rispondi

    Vi voglio dire che farsi raggiungere al 93 non fa mai piacere, ma devo confessare che mi sono divertito. Da quanto non vedevamo un’Inter cosi’ propositiva, cosi’ vogliosa di giocare a calcio e con giocatori che si cercano e creano cosi’ tanto in Europa? Il commettere errori in difesa ormai e’ una nostra pecca (qualita’ globale scarsa) e quindi dovremo vincere facendo sempre, se possibile, un goal in piu’ degli avversari. L’impronta europea di Mancini sta venendo fuori e fidiamoci di lui. Amen.

  59. Comunque spiace sentire come viene trattato Ranocchia dagli utenti del web. Credo che l’Inter gli sia entrata nel cuore tanto è vero che sta giocando con problemi fisici per amor di patria…Nonostante tutto si sta beccando insulti e sarcasmo da tutti. Certi tifosi si meriterebbero ancora Mazzarri

    • Ranocchia un anno fa sarebbe andato volentieri alla Juve, poi il progetto di rilancio da Capitano dell’Inter per ora non ha funzionato. Non c’è nulla di male a dirlo. Ogni volta che gioca male, salta fuori la storia che non sta bene. Non è l’unico e i guai fisici di Palacio sono molto più pesanti
      GLR

      • Giusto glr. Ci sono stati bravi giocatori che con un solo errore si sono giocati la carriera..questo è dal gennaio 2011 che fa danni. Non è un fenomeno (anzi) ma guadagna benissimo, gioca nell’inter, fa il capitano, viene convocato in nazionale, non può pretendere di più dalla vita se non accettare le critiche.

  60. La parabola mi ricorda quella prima Inter del Mancio: un buon attacco in cui innestò un uomo d’ordine e sostanza (speriamo sia Brozovic, allora fu Cambiasso), un piede buonissimo (allora Veron, oggi Shaq) e un incursore (Stankovic/Guaro), ma problemi in difesa (Materazzi/Cordoba/Burdisso che ballavano non poco). Si cresceva di gioco e “garra”, ma non di risultati. La stabilizzazione venne l’anno dopo con Samuel, e diventammo una squadra vera.
    Peccato che i Samuel non crescano sugli alberi…

  61. GLR, mi sono portato a casa il tuo invito a non dire “minchiate” paragonando Shaqiri a Schneider. Va bene. Forse è un po’ prematuro. Però francamente io non sono mai stato innamorato dell’olandese, neanche ai bei tempi. Ricordi quante volte improvvisamente sembrava sparire dalla partita godendosela dal campo come spettatore senza biglietto? Shaq invece sparisce solo quando è a corto di fiato, per preparazione ancora precaria. Inoltre ha questa propensione a saltare l’uomo… che mi fa impazzire

    • Riparliamone quando Shaqiri rischierà sfiorerà la vittoria in un Mondiale o nel Pallone d’Oro come ha fatto Sneijder nel 2010. Sono stufo di parlare della gente in base a quel che potrebbe fare o il altri casi in base a quel che non ha fatto ma non è colpa sua. Io la gente la giudico per quello che ha fatto nel calcio, come nella vita. Che si tratti di uno Scudetto, di un Pallone d’Oro o di una laurea o di 30 anni di lavoro ovunque sia.
      GLR

  62. Paolo Assandri // 22 febbraio 2015 a 01:04 // Rispondi

    L’obiettivo di queste gare è passare il turno, comunque i miglioramenti ci sono. Brozovic è tatticamente molto utile e si vede, Medel mi sembra uno dei migliori, sempre rendimento positivo.

Lascia una risposta

Le 4 regole del commentario:
1. Siate educati: i commenti ad personam saranno ignorati
2. Scrivete in italiano, il congiuntivo non è una malattia degli occhi!
3. Non è una chat: se volete conversare tra voi, io che ci sto a fare?
4. La lunghezza del commento non può superare i 500 caratteri (spazi compresi)
Viva l’Inter!


*

 caratteri disponibili