Via Mazzarri, avanti un altro…

Dall’Inter fanno sapere che la seratataccia di Livorno nulla cambiato nel destino di Walter di Mazzarri, un po’ come in classifica dove per fortuna dei nerazzurri nessuna avversaria è stata capace di cambiare passo, né dietro né davanti e il quarto posto della Fiorentina resta incredibilmente a tre punti. Ora il calendario sta per annuvolarsi sul serio e l’Inter dovrà dimostrare come sempre tutta la sua follia, ovvero fare bene quando ti aspetti che faccia male, esattamente come ha fatto male quando tutti si aspettavano facesse bene. La gente ha già bocciato Mazzarri, perché in Italia è sempre meglio prendersela con chi dirige in panchina, piuttosto che con chi va in campo e se davvero per Thohir la conferma del tecnico passa per un piazzamento in Europa League, ora ci saranno pure i tafazzi che tiferanno contro, giusto per cambiare il 4° allenatore in tre anni e mezzo e, magari, chiedere la testa del prossimo tecnico già tra sei mesi. D’altronde la squadra è sempre più inguardabile, fragile, impaurita, con troppe pause e qui la colpa è sempre del maestro, mai della classe di zucconi. Tra l’altro lo studente migliore, Hernanes, ha appena dichiarato testualmente su Mazzarri: “E’ un grande, ha una grande intelligenza calcistica, che ho visto in pochi allenatori”. Oddio, non è la prima volta che i giocatori parlano dei loro allenatori in questo modo e poi in campo gli fanno la fronda, ma mi pare un’opinione assai più tecnica di quelle del Bar dello Sport. Con questo se senza Europa League sarebbe comunque giusto  cambiare, nel caso l’Inter chiudesse al quinto posto, è meglio riflettere attentamente sul da darsi, perché senza aumentare sensibilmente la caratura della squadra, non sono per nulla certo che con un altro tecnico le cose possano andare meglio.

 

 

60 Commenti su Via Mazzarri, avanti un altro…

  1. Fabio Primo // 2 aprile 2014 a 18:21 // Rispondi

    Attualmente c’è un solo allenatore sulla piazza che potrebbe mettere le briglie a questi ronzini e raddrizzare la barca a partire dalla prossima stagione. Il suo nome è LOUIS VAN GAAL!

    • pur essendo d’accordo che non è cambiando allenatori a raffica che si possono raddrizzare le cose, Mazzarri non è del tutto incolpevole di questa situazione. Ad ogni modo, se i possibili sostituti sono certi di cui si sente parlare,mi tengo WM a vita. Però sarà il caso di comprargli qualche giocatore decente…

  2. Silvio da Torino // 2 aprile 2014 a 18:25 // Rispondi

    Sono contrario all’esonero o alla sostituzione di Mazzarri. Se le cose girano un pochino meglio, se ci danno almeno un rigore e non facciamo più tanti errori, rischiamo di arrivare quarti e, vista la qualità di base della squadra, mi sembra un risultato eccellente. Poi è chiaro che bisogna fare un mercato discreto e Mazzarri, di solito, dal secondo anno incomincia a fare molto meglio. Certo l’annata finora ha dato pochissime soddisfazioni ma vista la mia età ho visto annate molto molto peggiori.

  3. Giovanni di rovigo // 2 aprile 2014 a 18:30 // Rispondi

    NOOOOOO!!!!!! un altro allenatore nooooo!!!!
    sarebbe un incubo, peggio del palermo di zamparini.
    Baterebbe che i nostri la smettessero di dare la palla agli altri per fare gol e saremmo a posto.Campagnaro con l’atalanta, yuto con il napoli e guarin con il livorno. tre pere prese con passaggi folli dei nostri agli avversari.
    saluti

  4. Marco Ferrara // 2 aprile 2014 a 18:30 // Rispondi

    Cambiare Mazzarri?! Thohir lo faccia, poi però non lamentiamoci se l’Inter verrà di nuovo considerata una barzelletta come negli anni in cui non si vinceva. Si fanno a tal proposito i nomi di De Boer (in Europa con l’Ajax solo figuracce) e Laudrup (esonerato dallo Swansea, avessi detto!). Se davvero dovesse essere uno di questi due, il nuovo allenatore, non arriva a Natale! Mah

  5. Giancarlo Robbiati // 2 aprile 2014 a 19:47 // Rispondi

    Avanti con Palacio, Cambiasso, Hernanes, Kovacic, Nagatomo, Juan Jesus, Rolando, Campagnaro e Ranocchia. Acquistare 2 portieri Perin e Bardi, Rafinha, Eto’, Dzeko, Muriel.

    • Mi sembra un po’ prematuro fare i nomi di un mercato che durerà fino al 31 agosto e se ne sentiranno altri cento
      GLR

  6. roncalli torino // 2 aprile 2014 a 22:32 // Rispondi

    Parole sante! Non è possibile che all’Inter tutti gli anni si parla del prossimo allenatore.
    Non è così che si ottiene qualcosa nel calcio. Leggendo commenti in vari siti fa veramente impressione come tanti interisti dopo la partita col Livorno sapessero solo dire: via mazzarri!
    Anch’io credo che thohir non abbia la mentalità italiota di cambiare appena non si vince qualche partita. Addirittura ho dovuto leggere chi rivuole stramaccioni! Mister nono posto! Dove siamo arrivati…

  7. Alessandro // 3 aprile 2014 a 07:43 // Rispondi

    Quello che dici, GLR, trova fondamento. Bazzicando qua e là, ho trovato commenti del tipo “spero che a Livorno perda, così lo cacciano”, “speriamo in un altro anno senza coppe almeno ci liberiamo di lui”. Roba…..come dire…ma nemmeno da bar, sarebbe un offesa per gli avventori. Roba da neuro. Ripeto: ricuso alcune cose al tecnico ma, perdio, aspettiamo di vederlo all’opera con una squadra che abbia perlomeno una spina dorsale solida.

  8. Ma anzichè bocciare le presunte “stelle” che stelle non sono per svariati motivi (Mazzarri, Guarin, Alvarez….), non è il caso di provare a segare i numerosi comprimari che abbiamo in rosa, e sostituirli con gente valida? Mi spiego: se sostituisci Guarin, che con pregi e difetti è comunque un buon giocatore, con un pari livello ma tieni Kuzmanovic, sei punto e a capo. Ma se tieni Guarin e sostituisci Kuzmanovic con uno più forte, hai complessivamente rinforzato la squadra!

  9. costantino // 3 aprile 2014 a 07:48 // Rispondi

    Ma non scherziamo signori come al solito si sentono cose allucinanti sull’Inter un gioco al massacro da parte dei giornali e i tifosi come al solito a farsi abbindolare da titoli di giornale. L’Inter e’ una squadra scarsa a livello di organico diamo la possibilità’ al mister di sbagliare con giocatori che vuole lui poi si valuterà’ il suo lavoro ale WM.

  10. non credo che sostituire Mazzarri sia LA soluzione. prima di lui, in ordine caccerei: Fassone, Alvarez, Guarin (giocatori che hanno fallito tutte le chances, ma non alla Giuve please) Nagatomo e Handanovic (almeno prendiamo due soldi). A questa squadra servono giocatori veri. e soprattutto servono dei leader in campo e fuori, qualcuno che sia un simbolo per societa’ e tifosi

  11. Detto che la squadra è scarsa e con giocatori mediocri nemmeno Josè farebbe miracoli, mi piacerebbe sapere se, quando Mazzarri al termine delle partite dice che giochiamo bene ma ci gira male, fa dell’umorismo o se è davvero convinto di quel che dice. Con tutte le attenuanti che vuoi, la verità è che facciamo abbastanza schifo e se l’allenatore riguardandosi le partite nn se ne accorge, allora qualche problema ce l’ha ..

  12. Massimo Inter // 3 aprile 2014 a 09:40 // Rispondi

    Andrò controcorrente ma siamo abituati a gestioni ‘familiari’ dei club. Oggi c’è ET, un manager di profilo internazionale che muove montagne di soldi. Non credo voglia uniformarsi al modello italiano, ma al suo. E a quei livelli, se vogliono risultati cambiano chi dirige, se vogliono abbattere i costi cambiano i lavoratori. Nelle aziende fanno così. Non escluderei un cambio a giugno di WM. E per ET sarebbe una seccatura di 5 minuti da gestire con la stampa. Purtroppo non guardano in faccia a nessuno.

  13. Hai ragione,i tifosi dell’Inter non riescono a capire che se abbiamo cambiato allenatori in a raffica la colpa è della mediocrità dei giocatori. personalmente credo che cacciare mazzarri sarebbe un grosso errore. anche perché chi prendiamo? mandorlini? oppure de boer che in europa league è uscito beccando 6 pere, 3 in casa, dal salisburgo? servono i giocatori, il mister che abbiamo va più che bene, ma noi tifosi siamo maestri nel mandare al rogo chiunque

  14. Mazzarri deve rimanere.
    A patto che, dopo la prima sconfitta, non venga di nuovo messo in croce dalla società.
    Io però mi chiedo: quelli che la scorsa estate “Mazzarri è il nostro top player”, dove sono adesso? Mazzarri non è esente da critiche (per esempio di essere molto poco autocritico), ma la verità è che abbiamo una mezza squadra. Se non cambiano i giocatori, puoi anche metterci Mourinho e Guardiola insieme, ma il risultato finale non cambierà.
    Servono giocatori veri.

  15. Oriol Zuñiga // 3 aprile 2014 a 10:24 // Rispondi

    Mancano due cose importanti: Alla squadra, QUALITA'; ai tifosi, PAZIENZA.
    Se Thohir ha detto “servono 2-3 anni per essere al top”… come si fa a contestare dopo 5 mesi? Se siamo al 5º posto spreccando un sacco di opportunità per fare un salto in classifica… credo che con un mercato estivo discreto possiamo puntare più in alto.Magari vado controcorrente perche non dò retta a tutto quello che si scrive sull’Inter (altrimenti andrei in tilt). Conclusione: io voglio essere ottimista.

  16. Mazzarri non è (a mio modestissimo avviso, ovvio) un allenatore che fa fare un salto di qualità ai suoi giocatori. Li fa rendere nella media del loro livello. Ecco una importante differenza tra un bravo allenatore e uno normale. Qui necessitiamo di bravi. Poi non dirmi che Hernanes, Palacio, Cambiasso, Alvarez, Kovacic non hanno piedi buoni, Si vede che non sanno cosa fare con il pallone tra i piedi, per mancanza di idee e schemi, e allora l’allenatore che ci sta a fare?

  17. Nessun esonero, nemmeno di Fassone che sembra, a vedere ET, godere della sua fiducia e questo deve bastare. Nemmeno a me piace la difesa a 3, ma bisognava pensarci prima, ora diamogli un altro anno e vediamo. Della rosa attuale forse il solo Hernanes avrebbe giocato nel 2010, quindi per me Mazzarri non è giudicabile. Aspettiamo anche la pulizia del club dell’asado per vedere come cambierà lo spogliatoio ed i nuovi acquisti, poi se andrà esonerato lo farà ET, che ha attributi da non sottovalutare.

    • Un’altra testa riempita dai luoghi comuni da bar per non dire di peggio. Tra l’altro roba orginale e mai sentita. L’asado? Ormai non ce n’è più uno titolare, ma è colpa degli argentini. Bravo, teniamo Fassone e cacciamo Zanetti. Ottimo rispetto per la storia interista. Poi naturalmente in giro col bandierone quando quelli dell’Asado riempivano l’Albo d’Oro, eh? Io tifosi del genere negli anni’80 non ne ricordo, ma purtroppo.. sic transit gloria mundi!
      GLR

      • Eppure negli Anni Ottanta si parlava di italiani (capeggiati da Zenga) contro tedeschi (capeggiati da Matthaeus), ricordi? La differenza è che allora i leader erano giocatori che, chi per storia personale come Walterone e chi per carattere come Lothar, avevano davvero sangue nerazzurro nelle vene.
        Per questo noi tifosi li rispettavamo.

        • Non è proprio così. Negli anni ’80 si cambiava idea ogni due, tre mesi. Oggi ogni cinque minuti. Il mondo va troppo veloce, voglio scendere, datemi un Cynar :)
          GLR

          • Un Cynar??? Attento a dove metti il tavolino, GLR! Oggi la gente non guida più come 40 anni fa… 😉

      • Su Fassone solo ET ha titoli per decidere in base ai risultati e non alla provenienza. Ognuno ha le proprie fonti e se tante dicono così degli argentini, magari non saranno tutti imbecilli. Poi a me non interessa se vanno o vengono, purchè non si facciano santi perchè ce ne sono già troppi. Hanno svolto un lavoro ben pagati, sono a termine, grazie ed addio come in tutte le aziende. Detto a Moratti che ha messo oltre un miliardo, figuriamoci agli altri.

  18. I tifosi, quando le cose vanno male, pensano subito al cambio di allenatore perché così sono stati abituati da una serie innumerevole di presidenti incompetenti, che con il supporto di una stampa compiacente hanno scaricato le proprie colpe sugli allenatori di turno! La verità è che con Guardiola in panchina quest’anno avremmo avuto più possesso palla ma sicuramente molti meno punti, perché la BASSA qualità dei singoli, che si misura dall’EFFICACIA offensiva e difensiva, sarebbe stata ancora più evidente

    • Presidenti incompetenti che comunque hanno anche vinto. Certo, pensare con la propria testa per un tifoso è proprio un’impresa. Sempre condizionati da quello che fanno i dirigenti…Moratti quando cambiava troppi allenatori lo faceva spesso sull’onda dei tifosi, bravi poi a dargli dell’incompetente quando il nuovo allenatore non funzionava meglio del vecchio.
      GLR

      • Moratti cambiava gli allenatori in preda agli umori dei tifosi…appunto quello che un DIRIGENTE non dovrebbe mai fare!
        Preciso che rispetto Moratti per la passione, i soldi e le vittorie che ci ha dato ma non come dirigente, ricordando anche le grandi sofferenze,delusioni e figuracce fatte!
        Da tifoso,ingenuo e appassionato,difendevo strenuamente allenatori, giocatori e dirigenti da una critica in malafede, per poi rendermi conto che era lo stesso Moratti a distruggere la sua stessa creatura!

      • Per me il piu’ grande errore di Mazzarri e’ stato non tenere Cassano , ma rimane comunque un ottimo allenatore , il migliore del dopo-Mourinho , spero che Thohir lo confermi .

        • Cassano nella sua carriera ha ampiamente dimostrato di non reggere la pressione delle piazze importanti. Detto ciò in questa valle di lacrime i suoi piedi educati sarebbero stati mamma dal cielo.
          Una considerazione: l’Inter ha fatto un investimento importante per prendere uno dei migliori centravanti italiani: Pazzini. Poi l’ha dato al Milan per Cassano e una discreta milionata. 12 mesi dopo Cassano va al Parma per Belfodil. Sono quasi commosso da cotanta incompetenza. Roba da TSO immediato.

  19. Avanti con Mazzarri! è un allenatore che soffre molto quando si perde e molti punti sono stati persi per sfortuna/arbitri! giusto andare avanti con lui.. secondo me ha sbagliato dal punto di vista arbitrale.. doveva fare come Conte che nel suo primo anno si è subito fatto sentire appena non gli hanno dato un rigore, e mi dispiace dirlo, ma è un modo utile per poi non avere sempre torti!

  20. Mazzarri non riesce ad ottenere dalla squadra quello che vuole e,a dispetto di quello che dice,sembra che abbia rinunciato ad ottenerlo! Io però lo giustifico perché molti giocatori: psicologicamente sono insicuri e mancano i 3/4 trascinatori che sarebbero necessari fisicamente non hanno un buon atletismo e si possono alzare i ritmi solo per 25 minuti a partita, nel 2° tempo gestendo il 1° tecnicamente sono molto limitati. Mazzarri si adatta alla squadra che ha ed è un pregio, non un difetto!

  21. Spero vivamente che Thohir non si zamparinizzi, lasciando a WM la possibilità di giocarsi le sue carte, possibilmente con giocatori di calcio e non con i dopolavoristi di cui è infarcita l’attuale rosa.
    Claudio – Parma

  22. Lasciate in pace Mazzarri, forse non ha mai vinto un triplete, ma in questo momento e’ uno dei pochi che si e’ offerto e che puo’ tirare fuori qualcosa da questi calciatori. Quando arrivera’ secondo in campionato, allora magari ne riparliamo… Solo una cosa, per favore per la campagna acquisti cerchiamo di ridurre gli scarsi a 1 massimo 2, e che compensino con grinta, ordine tattico o qualcos’altro i propri limiti. In questa squadra vedo ancora molti non da … Inter

  23. Credo che le lamentele di tutti siano purtroppo lo specchio dell’Italia, nella quale a causa di politici incompetenti ci arroghiamo il diritto di giudicare anche nei casi in cui non abbiamo gli elementi per dare un giudizio.
    Mazzarri ai giornalisti racconta solo parzialmente la verità. La verità è invece quella che vive a contatto con la squadra. Mica ce la raccontano a noi.
    Quindi tifiamo per la squadra e giudichiamo oggettivamente, i risultati verranno, grazie a persone competenti come Thohir

  24. Mirko Zucchelli // 3 aprile 2014 a 14:24 // Rispondi

    L’allenatore conta in modo relativo ma visto che per allestire una rosa adatta ci vorrebbe un mister che per lo meno senta la fiducia totale di società, tifo e di conseguenza giocatori (per evitare situazioni come quella attuale), se il sostituto fosse uno come Mancini (non esperimenti a c***o) aspetteresti dando fiducia a Mazzarri un altro anno? Visto che questi anni serviranno a costruire un progetto vale la pena continuare con un allenatore che dopo la prima stagione è già in discussione?

    • Che discorsi..io parlo di cose reali. Al momento non credo che Mancini o Simeone allenerebbero l’Inter.
      GLR

  25. Tutto è diverso in casa Milan, dove le eliminazioni senza appello in Coppa Italia e in Champions sono servite far risbocciare l’amore per Seedorf, la voglia di riscatto e la corsa al 4° posto. In pratica: lì,i non-risultati hanno riconfermato l’allenatore; qui,i risultati potrebbero non bastare per rivedere Mazzarri in panchina. Tra l’altro anche lo stadio del Milan sarà pronto prima dell’Expo ed il socio giapponese ha già rilanciato il marchio rossonero in Far East.
    Vedi come siamo indietro…

  26. Non si tratta di WM si o WM no, qui ci deve essere un presidente che abbia fiducia nell’allenatore, ne condivida le idee, le strategie, il modulo di gioco, come motiva, protegge i giocatori, come si relaziona con loro con l’ambiente, la stampa. Se ET è in sintonia su tutto con WM, lo confermi, altrimenti lo sostituisca senza remore. L’immagine dell’Inter non cambia con 7 o 8 allenatori in tot anni, con un’altra equivoca stagione, si.

  27. dopo l’insediamento di ET, credi che le quotazioni di Walter Zenga come papabile allenatore futuro siano cresciute? Più volte hai ribadito che Moratti non lo “vedeva”, il cambio di timone ha cambiato qualcosa in questo senso? Personalmente rimarrei con Mazzarri ancora l’anno prossimo ma sai, sono un po’ romantico e sognatore….
    te saludi, Simone

    • Al momento non mi risulta. Secondo alcuni Thohir dovrebbe cacciare Mazzarri perché lo ha scelto Moratti e no lui e poi prenderebbe tutti quelli che sono passati nelle Inter precedenti? Ne dubito
      GLR

  28. Vista la qualità dei giocatori credo sia meglio tenersi WM e cambiare buona parte della squadra. Perché non prendere il MANCIO come consulente? Si intende di calcio e calciatori come pochi. Ricordiamoci che le nostre fortune sono iniziate da lui.

    • E chi lo paga?
      GLR

      • mimmo calloni // 4 aprile 2014 a 10:10 // Rispondi

        Ma proprio perche ci sono pochi soldi che non si possono sprecare…i 3 mil. a mazzarri sono proprio mal spesi. Il Mancio che non è cmq il miglior allenatore del mondo capisce di gioco e giocatori. O non è lui che ha “visto” i Maicon J.Cesar lanciato Balotelli e se ben ricordo voleva Chivu prima della Roma o Hamsik e Cavani prima che esplodesse il loro valore di mercato? 200 milioni di giocatori del PSG sono passati dal Palermo…Buone plusvalenze!

  29. Se qualcuno conosce veramente la storia dell’Internazionale trova tutto in linea con la sua storia recente, niente di nuovo sotto il sole (purtroppo)

  30. Una volta si diceva “l’Italia è fatta ora bisogna fare gli italiani”. Credo si possa dire lo stesso di certi tifosi “interisti: l’Inter c’è mancano i veri tifosi!! Mi rifiuto di pensare che certi super-Soloni e gobbi (suggeritori) siano interisti doc, mi ricordano tanto qualche gobbo che dopo aver perso per 7 anni consecutivi augura all’Inter, che non vince da 3 anni, di continuare a perdere! Per non parlare di quelli che ridacchiavano solo a sentire la parola Thohir e adesso ne cercano qualcu

    • Ok, faccio fatica a comprendere perchè WM faccia ancora turnover sfrenato ma sono davvero convinto che sia l’uomo adatto alla ricostruzione. Credo però Mister, sia arrivato il tempo di tirare somme anche in campo:saper chi confermare, programmare un futuro con una dirigenza che sia all’altezza dei tempi ma anche del nostro blasone, con investimenti mirati(per questo mi aspetto tutta la managerialità del nostro bravo Presidente). L’Inter del Trap si valorizzò anche con Matteoli Bianchi Mandorlini

  31. vorrei che la società riuscisse a “tenere” un allenatore almeno due anni, lo speravo con Leonardo, poi con Benitez e anche con Strama e adesso, ahimè, lo spero con Mazzarri: non è che sia soddisfatto e non mi è neppure simpatico, però la riconferma sarebbe il segnale che la società sta lavorando con metodo e solo lavorando con metodo si otterranno risultati – anzi, forse non si otterranno, ma sicuramente senza metodo non si va da nessuna parte.

  32. Che WM sia un buon tecnico non lo discuto, ma se ci fosse la possibilità si avere Roberto Mancini non ci penserei due volte. Con il Mancio gente come Jonathan non entrerebbe neanche alla Pinetina. Alvarez, Mudingaye, Kuzmanovic ed altre amenità del genere troverebbero posto in altro tipo di squadre non certo da noi. Io spero nel ritorno di Roberto Mancini come uomo società all’inglese, fermo restando che sosterrò Mazzarri sino al momento che sarà allenatore dell’Inter.
    W l’Inter, sempre!

  33. Il problema di Mazzarri è che altre squadre con una rosa diciamo non superiore alla nostra, riescono a produrre un gioco migliore e risultati sopra le aspettative (vedi ad esempio Parma ed Atalanta). Magari poi i rispettivi allenatori non hanno meriti particolari, però questa cosa, come minimo, fa pensare un po’. Saluti.

  34. Mazzarri finirà tra il quarto ed il quinto posto, lo sostengo da tempo. Cambiare tecnico tanto per cambiare e’ la cosa più ridicola che si possa fare ma se il presidente ed il suo staff ha in mente qualcosa di ambizioso e diverso, perché no?! Mazzarri e il calcio internazionale sono due elementi non conciliabili e se Thohir cerca di dare un’immagine più internazionale alla sua Inter, se lo ritiene opportuno, farà bene ad affidarsi ad altro tecnico. Il prossimo anno va considerato l’anno zero.AF

  35. Giudicherò Mazzarri a fine stagione per adesso la colpa e di quei giocatori che non sono da inter !! Ma soprattutto di chi li ha comprati. La verità e’ che dopo Madrid dovevamo vendere a malincuore quei 3/4 giocatori e incassare 100 milioni, le proposte c’erano ma il cuore ha vinto … Così si rifonda piano piano una squadra … vorrei dire che ragionavo col cuore pure io, però a volte…

  36. Il destino di Mazzari dipende dalla qualificazione all’Europa league, se la raggiunge non penso ci siano dubbi sul fatto che rimanga. Poi secondo me dovranno capirsi un’attimo lui e Thohir, xché ET parla spesso di squadra giovane, ma Mazzari da sempre predilige una squadra esperta, naturalmente non vecchia però. Quindi x continuare l’importante è che ci sia unità d’intenti, sennò si sprecherà un’altra stagione senza costruire granché.

  37. Il mio è un giudizio intermedio e forse un po’ pilatesco.
    Personalmente Mazzarri non mi sta entusiasmando perchè noto troppa poca flessibilità non tanto tattica ma di approccio alla partite ed il fatto che sembra trasmettere un po’ di ansia e negatività all’ambiente. Detto questo a mio avviso ha fatto un lavoro onesto con una squadra che vale il posto in classifica che ha e se siamo qui a rimpiangere dei punti vuol dire che si è fatto abbastanza bene. Un anno con una squadra forte gli va concesso

  38. Jack Berga // 4 aprile 2014 a 11:37 // Rispondi

    Io NON manderei via Mazzarri, MA (senza mai scordare che lui allena in Serie A e io non so gestire il mio cagnolino di 8 kg), gli muoverei 2 critiche (sempre da seduto sul divano). 1) la sua incapacità di trasmettere la sua grinta alla squadra: lui si mangia le bottiglie e alcuni, in campo, sembrano contare le margheritine (iperbole provocatoria). 2) Kovacic: noi non abbiamo ben capito quale possa essere o sia il suo ruolo. Lui dovrebbe averlo capito e insistere ostinatamente a farlo giocare. JB

  39. E’ giusto che una società seria sia preparata ad ogni evenienza: quindi qualora nel finale di stagione quest’Inter sbracasse sarebbe doveroso mettere in discussione anche l’allenatore.
    Tuttavia l’Inter di Mazzarri finora mi è sembrata abbastanza affidabile, o almeno non completamente pazza, quindi ritengo che si qualificherà per l’Europa League.
    Inoltre Thohir ha già seguito totalmente le indicazioni di Mazzarri nel mercato di Gennaio e penso non voglia pagare 3 allenatori l’anno prossimo!

  40. WM va confermato almeno un altro anno e l’investimento la società dovrebbe farlo sui giocatori di carattere e di esperienza; certo costano di più, ma dipende dagli obiettivi che ci si prefissa perchè di soli “talentuosi giovani di prospettiva” si rischiano le zone anonime della classifica.
    E’ vero anche che WM non l’ha scelto ET, per cui, se volesse dargli il benservito come dargli torto?
    L’importante è che non arrivino i DeBoer o i Laudrup per favore…

  41. Io, di principio, non sarei contrario al cambio di allenatore purchè ne arrivi uno più bravo dell’attuale. Teniamo presente comunque che i risultati sono determinati principalmente dai giocatori. Quindi, se ci fosse la possibilità di investire, io lo farei sui giocatori.

  42. enzo Persueder // 4 aprile 2014 a 14:49 // Rispondi

    Ciao GLR, io non sono mai per la cacciata dell’allenatore, l’anno scorso ho sostenuto Strama, fino a quando era stato possibile. La squadra è innegabilmente scarsa, però vedo da parte di Mazzarri nessun segnale, il gioco latita per non dire che non c’è proprio. Vedo dei grossi limiti sempre un solo sistema di gioco, soliti cambi fatti anche a 5 minuti dal termine quando stai pareggiando. Ci vorrebbe più duttilità!

  43. Qualsiasi allenatore merita due anni almeno. All’Inter, poi, vi era l’abitudine presidenziale di cambiare alla prima folata di vento contrario. Una debolezza usata, consciamente o no, dai giocatori per eliminare chi non era gradito.

Lascia una risposta

Le 4 regole del commentario:
1. Siate educati: i commenti ad personam saranno ignorati
2. Scrivete in italiano, il congiuntivo non è una malattia degli occhi!
3. Non è una chat: se volete conversare tra voi, io che ci sto a fare?
4. La lunghezza del commento non può superare i 500 caratteri (spazi compresi)
Viva l’Inter!


*

 caratteri disponibili