Inter, quanti torti arbitrali!

Se dopo la gara col Chievo del 13 gennaio scorso sulla questione arbitrale si scriveva che l’Inter fosse arrivata al limite della sopportazione, trascorso un altro mese  o poco più quel limite è stato decisamente superato. All’Inter mancano troppi rigori, non voglio nemmeno contarli: dopo che il Chievo ha avuto il suo contro il Catania, da ieri l’Inter è l’unico club di Serie A con lo zero nella casella dei rigori a favore. Dal 3 novembre ‘12 in poi, quando Milito violò anche dal dischetto lo Juventus Stadium, l’Inter ha avuto a suo favore solamente due rigori, entrambi ininfluenti nel maggio ‘13 contro Napoli e Lazio. Da allora sono trascorse 27 partite, 25 giornate di questo campionato, senza mai un rigore a favore. Ci potevano stare, si diceva, i mancati rigori contro Atalanta, Bologna e Livorno, ma è da dicembre che l’Inter è ripetutamente colpita e affondata: dal fallo su Alvarez contro il Parma a quelli su Palacio contro Napoli e Milan, da quello su Rolando contro la Lazio a quello su Botta contro il Chievo. Contro il Cagliari l’ultimo sgarbo è toccato a Icardi. Per non parlare della trattenuta da rigore subìta da Milito in Coppa Italia contro l’Udinese, dove c’era pure un mani volontario di Widmer e di altri episodi determinanti come il gol non convalidato a Nagatomo contro il Chievo, le mancate espulsioni di Lichsteiner in Inter-Juve e di André Dias in Lazio-Inter, a cui vanno aggiunti il fallo fuori area di Pereira su Gervinho, con penalty accordato alla Roma e la generosa punizione concessa al Torino per un contatto di Wallace che significò il 3-3 finale coi granata. Nessun dossier, ma solo qualche telefonata a chi di dovere da parte del dirigente meno popolare di sempre tra gli stessi interisti, il direttore generale Marco Fassone. Walter Mazzarri invece non ha neppure il diritto di lamentarsi e quel che è peggio è che a rimproverarglielo sono pure i nostri, in prima fila quelli che poi sul tema tengono i comizi nei bar di tutta la penisola.

47 Commenti su Inter, quanti torti arbitrali!

  1. A sentire la stampa qualificata,non esiste un progetto pro Juve,dietro cosi tanti ” errori” e Braschi liquida il tutto,con la frase ” solo in TV si poteva vedere “. A me che ho studiato giurisprudenza, hanno insegnato, illustri professori di Firenze, che due indizi fanno una prova! E qui di indizi ce ne sono a iosa, tanto da pormi una domanda tipica del diritto penale “cui prodest? ”

    • Non so dove tu abbia studiato giurisprudenza e con chi e spero proprio che tu non l’abbia finita a questo punto, per il bene di chi poi ha scelto di esercitare il mestiere. Se davvero un professore di diritto ha detto pubblicamente una frase del genere sarebbe da cacciare da qualsiasi Università seduta stante. A me in nessuna lezione di nessun corso di giurisprudenza hanno mai detto una cretinata del genere, anzi è proprio l’approccio da non seguire soprattutto nel diritto penale. A parte che la frase da bar è tre indizi fanno una prova e non due. Però per favore non mischiamo il sacro e il profano. Vale più o meno come tre corner un rigore.
      GLR

  2. Finché senti Nicchi e Braschi difendere l’indifendibile pro Juve e dirti che non hai rigori perché non entri in area… Io son due tre anni buoni che vedo cose strane, non solo contro di noi (vedi Milan anno scorso) Le vedevo anche anni fa… A pensar male… Siamo in Italia, il paese è marcio, il calcio è sano?

    • Di sano in questo Paese non c’è molto. Però oggi secondo me il calcio è meglio di qualche anno fa, per quanto gestito dai soliti incapaci. Se uno pensa che non lo sia e ne ha le prove vada a fare un esposto alla Magistratura.
      GLR

      • E’ assodato che trovare prove giuridiche di una strategia contro una squadra e a favore di un’altra è praticamente impossibile, però è possibile usare tecniche statistiche per verificare se la probabilità di non avere rigori a favori in 27 partite consecutive è un evento anomalo o meno. E questo dovrebbe essere sufficiente per capire (e fare capire) che organizzato così non funziona, va rivisto il sistema che premia gli arbitri che fanno bene il loro lavoro e punisce chi lo fa male.

  3. Perché dopo ormai innumerevoli rigori NON dati non ci si può lamentare? Gli interisti sono piangina, lamentosi ma dopo 27 partite con vari rigori “lampanti” qualsiasi squadra farebbe il finimondo. Non ha senso dire “giocano male…” il rigore che ne sappia io non è un premio o un qualcosa che va meritato. Ti chiedo se la “punizione” per un arbitro che sbaglia sia quella di non arbitrare per qualche partita e basta tutto finisce lì. Spero che ET costruisca una società capace di farsi rispettare.

    • Si, finisce più o meno lì. E stando fermo perde soldi e prestigio. La decapitazione in diretta televisiva dell’arbitro che sbaglia non è consentita dalle leggi italiane. Manco da quelle coraniche però.
      GLR

      • Quindi se con questo sistema di premi e punizioni continuano a sbagliare così tanto e in modo sistematico significa che non funzioni. Al di là di eventuali frodi, delle quali è quasi impossibile avere prova come dimostra calciopoli, il problema è cercare di pensare un sistema di incentivi che veramente “sorvegli” l’arbitro, oggi così non è e questo genera i fastidiosi sospetti con i quali i tifosi tutti devono fare i conti.

  4. Mi vien quasi da sorridere. Seguo spassionatamente (e con capacità cognitiva assodata) l’Inter da quando avevo 14 anni. Oggi ne ho 37. Le stesse vicissitudini che si ripetono, che evolvono pur senza mutare nell’essenza, che si adeguano ai tempi . E che gridano vendetta. Dopo il marciume venuto a galla con Calciopoli, che ha spiegato lustri di gol in fuorigioco, palle che varcavano la linea, rigori generosi, squalifiche pilotate, ecco il capitolo dell’anoressia da rigori. Povera Inter. Davvero.

    • Ma piantiamola con questo vittimismo da quattro soldi. I tifosi dell’Inter sono i più fortunati del mondo e non se ne rendono conto. E spiego perché: al di là delle arrabbiature del momento, gli interisti sono stati gli unici al mondo ad avere giustizia delle ingiustizie patite in un certo periodo. All’estero nessuno può dire di aver avuto la stessa soddisfazione dalle Autorità preposte per le onte subite da chi garanzie di vittoria che andavano al di là del campo. Oggi tutto questo non c’è più. E chi dice che succede ancora, anziché al bar, vada a fare un esposto alla Magistratura.
      GLR

      • In effetti e’ vero, siamo stati gli unici tifosi risarciti delle ingiustizie subite, non ci avevo mai pensato, grazie per avermelo fatto notare.
        Premesso che l’ideale sarebbe vincere senza errori, comunque io preferisco perdere con gli errori contro piuttosto che vincere con gli errori a favore, tranne quando si gioca contro Juve e Milan eh! Forse sono strano io, ma la penso cosi’.

        • In questi giorni, tastando il polso agli amici granata, anche in virtù dell’ultimo derby, sono venuti fuori sentimenti analoghi. E’ vero: anche i bianconeri lamentano un fallo su Llorente non sanzionato e, all’andata, un entrata assassina di Immobile da rosso ma, perdio, non possiamo paragonare lo scoppio di un petardo all’esplosione di una centrale nucleare. E mi dicevano che credere alla buonafede è sempre più difficile. La frustrazione alla lunga, anche sportivamente, incattivisce l’animo.

  5. Il nuovo Presidente mi piace sempre più: l’intervista rilasciata ieri si capisce che è voce di un personaggio nuovo nel nostro calcio, laddove quasi tutto il pre-calciopoli è ancora fortemente presente.
    Stia lontano, non si faccia “sporcare” troppo dai fumi della lega e rimanga come è, la sua cultura ed estrazione credo lo aiuteranno in questo. Fessi però non siamo: la sua richiesta “quantomeno diano spiegazioni tecniche” è signorile e chiara. In attesa di risposte… che non arriveranno.

    • Già, peccato che è venuto nel Paese dei sospetti, del fuoco amico e dei mangiallenatori in poltrona. Fossi in lui me ne sarei già andato!
      GLR

  6. Ti premetto che ritengo l’Inter strapenalizzata, e tra i rigori solari penso al fallo netto a centro area su Palacio nel derby ad esempio, ma non riterrei logico lamentarsi in nessuna maniera. Lamentarsi perché? Per aver vantaggi nelle gare successive o per non essere più penalizzati? Se si, vorrebbe dire che si ritiene, come accade a me, che i campionati siano pilotati, sempre. I poteri forti esistono nella società come nel calcio e come e’ risultato insufficiente mani pulite…. AF

  7. Ecco, alla luce di questo dato e dei tanti, troppi pareggi oggettivamente frutto di sfortuna o di distrazioni imperdonabili di singoli giocatori, potremmo tranquillamente avere 8/9 punti in più (stando bassi). Considerando poi il fatto che il Napoli di Benitez (3° a +11 su di noi) ha gli stessi punti del 2013 quando in panca c’era Mazzarri ma in campo mancavano Higuain, Callejon, Mertens e un paio di altri rinforzini… mi chiedo come si possa ancora giudicare negativo il lavoro del mister!!!

    • E’ già. Il Napoli ha speso decine di milioni per avere gli stessi punti che un anno fa aveva Mazzarri. Che strano, però…Ma secondo te il tifoso medio dell’Inter queste cose le vede? Tutti coglioni quando allenano l’Inter, tutti rimpianti quando allenano altri.
      GLR

      • Scusa Gian Luca ma non ti pare che il Napoli abbia ottenuto 12 punti nel girone di Champions, che sia in corsa in Europa League, che sia in finale di Coppa Italia a differenza di Mazzarri? E non Ti risulta che Benitez in nome del suo credo calcistico, e nella logica di infondere una nuova filosofia calcistica, abbia perso punti nel suo cammino in campionato? Grazie. AF

        • Si, per carità. Io sono d’accordo. Bisogna vedere se sarà contento De Laurentiis di arrivare terzo in campionato, ammesso ci arrivi, con quello che ha speso quest’estate. Voi interisti, per i quali arrivare secondi nel 2010-11, malgrado i tre trofei vinti, fu delittuoso, sareste contenti? Io dico di no.
          GLR

  8. Sabato sera rigore per l’Inter!!!!!!!………..
    a): siamo sul 4 – 0 per la Roma
    b): siamo 0 – 0 e lo sbagliamo
    c) : cazzo non dovevo mangiare il fritto misto!
    Ciao…..

    • Scelgo la a :). Però non sul 4-0, ma sul 2-0 con finale 3-1. Speriamo davvero di non azzeccarci…
      GLR

    • ‘A Maurì… io me farei ‘na bella magnata de fritto misto accompagnato da un Procanico o un Grechetto (tanto per rimanere in zona), e al diavolo la partita e i rigori!!! :-)
      Ma se si verifica l’ipotesi b)… pane e acqua per un mese! 😀

      Ciao, Roberto

  9. Su Wikipedia,alla voce Marco Fassone,si legge “In questo periodo (2001 ndr) è anche assistente arbitrale affiliato alla CAN A-B”.
    Vuoi vedere che le sue mancate rimostranze sugli errori arbitrali non sono altro che una difesa corporativa? :-) :-)
    Facciamoci due risate che è meglio!
    Saluti da Franz

  10. Silvio da Torino // 25 febbraio 2014 a 11:17 // Rispondi

    Si parla, si scrivono dossier, si protesta cercando di stare nei limiti dell’educazione, ci si scandalizza ma ormai la frittata e’ fatta, l’annata e’ andata in vacca e quei 6 o 7 punti che ci mancano farebbero decisamente la differenza. Sono ormai due anni che gli arbitri ci danno in testa ed i motivi a me sono sconosciuti. Una cosa sola e’ certa, la classe arbitrale e’ veramente una casta inattaccabile ed i nostri dirigenti attualmente non sono molto credibili. Speriamo tra un po’ di tempo.

  11. La stupidissima frase “tanto alla fine gli errori si compensano” è la peggiore che un essere dotato di cervello possa accettare. Uno squilibrio c’è sempre e l’equazione uguale a zero è casuale, perchè se così non fosse, si configurerebbe il dolo. Le immagini valgono più di mille parole e se al posto di Juan ci fosse stato Barzagli, l’arbitro non avrebbe fischiato. ne sono convinto

  12. “Nel calcio il più pulito ha la rogna” (cit.)

  13. Da più parti viene ricordato un Milan di Capello che vinse un campionato con un solo rigore a favore (pure sbagliato…). Ma il punto non è il numero totale. Il punto è che l’Inter è senza rigori perchè ne sono stati negati diversi, alcuni lampanti! Può darsi che anche a quel Milan ne siano stati negati (onestamente dubito…), ma sarebbe interessante per il confronto ricostruire quella stagione. Certo è che se sei forte puoi anche fregartene dei rigori, se invece sei messo male come noi…

  14. il problema vero e’ che si prendono liberta’ di inventare e ricamare sul regolamento.Ogni arbitro interpreta a modo suo alcune situazioni che poi sono quelle che ci fanno discutere. Nicchi e Braschi hanno detto che solo in tv il rigore per il Toro si poteva dare! per non parlare delle 20 versioni differenti nelle interpretazioni dei falli di mano… come si fa a discutere con persone che ricoprono i ruoli dirigenziali con cosi tanta confusione mentale? Lo sgambetto in area all’oratorio e’ rigore

  15. Massimo Inter // 25 febbraio 2014 a 13:00 // Rispondi

    Torti? rigori non dati? Sinceramente ormai non ci faccio più neppure caso. Mi imbestialirei di più se fossimo all’altezza di giocarci lo scudetto o i primi tre posti. Non è questione di giustizia, è questione che non è proprio sport. Ma è anche vero che non si può sopportare la non uniformità di giudizio ogni domenica. Citerò Peppino:non è furto…è ricettazione!

  16. l’unico rimedio è la moviola in campo…..che tra l’altro “ruberebbe” gli stessi secondi che si perdono adesso per le proteste
    ma poi come faremmo senza polemiche post-partita…senza interi programmi tv dedicati alla moviola..senza mille articoli di giornali ..poi si dovrebbe parlare veramente di calcio giocato….:-)

  17. andrea gnoli // 25 febbraio 2014 a 14:22 // Rispondi

    Dai Ragazzi, vedrete che il rigore (anzi, magari due…) ce li danno contro la Roma.
    eh! c’e’ da favorire la Juve….
    Forza Inter!

  18. Se non altro, nessuno ha più l’indecenza di sostenere che “a fine stagione i favori e i torti si compensano”. Anche se, di questo passo, a fine stagione si compenseranno i torti subiti dall’inter e i favori fatti ai soliti noti. Ridiamoci su, e come dice Gianluca, sentiamoci fortunati: potevamo nascere gobbi.

  19. Guardo la classifica, penso ai punti buttati per i nostri errori sia offensivi e difensivi e dimentico i rigori… con Cagliari, Bologna, Torino, Samp, Catania= 10 punti in più, lasciando perdere le sconfitte meritate!
    Luigi

    • Già. Ed è per questo e non per certo per simpatia che non ritengo Mazzarri così tanto responsabile di un quinto posto difficilmente migliorabile, stante le attuali condizioni
      GLR

  20. Lasciamo stare la magistratura che assolve un ministro al quale è stata palesemente pagata la casa! Qui non si tratta di 2 indizi=una prova bensì di un cerchio che si chiude quando lo stesso arbitro che ignora due fallacci e un vaffa senza estrarre il secondo giallo è lo stesso che la federazione promuove a rappresentarci al mondiale si capisce quali sono i meriti che contano per “fare strada”.
    L’unica consolazione? Vedere le figure di melma che la corazzata invincibile fa in Europa.

  21. Non credo al complotto pro Juve o contro Inter ecc.ecc.Se volessero affondare l’Inter sarebbe bastato annullare il gol di Icardi con la Fiorentina. Credo invece che la classe arbitrale oggi sia molto scarsa e che l’arbitro di porta abbia solo creato confusione. L’arbitro principale aspetta un attimo e se il collega di porta non segnala niente non fischia. Il quarto uomo poi è la cosa più ridicola ed inutile del mondo.
    Max

  22. Sogno un dirigente che abbia la forza mediatica di lamentarsi per i torti arbitrali quando è necessario (e di farsi scortare dai rigori fino in Champions League), di far spostare le partite a piacimento in base agli impegni della propria squadra, di snocciolare statistiche sempre a proprio favore per sostenere l’immagine della società quando è in evidente decadenza… Giugno inizio di una nuova era??? La speranza è l’ultima a morire..

  23. Braschi oggi ha detto che in 250 partite di campionato conta non più di 5 (cinque) errori gravi fatti dagli arbitri e solo il 2% dai guardalinee, compreso quello in Fiorentina Inter.
    Roba da non credere!!!!!!

  24. La Federazione Arbitri ha combattuto la crisi offrendo posti di lavoro ad assistenti addizionali che non ci vedono, e se ci vedono lo fanno pure male. Dal momento che ho alcuni amici e parenti che avrebbero bisogno di lavorare, potrei consigliare loro di fare domanda d’assunzione per un posto da addizionale, tanto per farlo in quel modo son capaci tutti…

  25. Davide Bianchi // 25 febbraio 2014 a 20:37 // Rispondi

    Ti immagini se ce lo danno al 90 esimo sullo 0-0 ed è inesistente?? 😀

    • Lo farebbero esclusivamente per lasciar andare la Juve tranquillamente in fuga… A pensar male spesso ci si azzecca!

  26. ma no,… torniamo indietro!
    via la partita in diretta, via la moviola.
    Solo la radiolina ammessa, solo il mezzo tempo differito alle 19 di domenica dalla RAI.
    Eppure che qualcuno “rubava” lo dicevan anche allora… molti di meno però.
    Per vederlo bisognava andare allo stadio.
    Oggi, più di allora, se qualcuno investe ancora soldi nel calcio è consapevole e complice! Al tifoso resta lo spettacolo mediocre.ma almeno ora è anch’esso consapevole.
    Un passo avanti notevole.
    saluti. D,

  27. Mah…non so, giochiamo talmente male che, pur vedendoli, faccio fatica ad appigliarmi ai torti arbitrali. Certo, se poi penso che c’è un certo Braschi ai vertici arbitrali non posso fare a mano di pensare male…. Però, davvero, credo che mai come ora dimostrare indifferenza a tutto ciò possa solo aiutare la squadra, e la nuova Società, a crescere e dimenticare antichi isterismi.

  28. stavo pensando che sarebbe fantastico calciare tutti gli eventuali futuri rigori a favore di questa stagione in fallo laterale (non a fondo campo). Secondo me è un’idea geniale, tutto nel nome di José. A questo punto credo che si inventerebbero l’espulsione dei giocatori che li tirano.

  29. Da tempo mi sono formato la personale opinione che gli orientamenti dei nostri arbitri siano non altro che l’espressione di un carattere nazionale. Io ritengo che gli arbitri tendano a favorire sistematicamente la squadra meglio attrezzata rendendole più facile raggiungere i propri traguardi anche quando non ve ne fosse bisogno, che sia questa Juve Milan o chi altro. I nostri arbitri scontano una sudditanza psicologica che ricorda quel servilismo tipico dell’italiano medio alla Fantozzi.
    Saluti

  30. mario colonia // 27 febbraio 2014 a 19:12 // Rispondi

    si puo’ anche sbagliare ma quel che fa male e’ l’ostilita’mista ad arroganza che si nota in certe partite.domenica dopo 10 minuti l’arbitro non ha fischiata un evidente punizione, ha
    lasciato correre un paio di falli e dato subito un giallo a jj tanto per mettere le cose in chiaro. credo poche squadre vengono maltrattate in questo modo in casa e ogni tanto succede.
    ricordo che braschi mise su una specie di corrida che coinvolse zanetti che subi’ l’unica espulsione diretta. il che dice molto…

  31. Gli arbitri attraverso l’inter possono dimostrare che NON si piegano alle grandi, per poi tutelare Roma, Juve e Milan, che gestiscono, in modo diverso, il potere in Italia.Gli arbitraggi contro l’inter cominciano ad essere vergognosi a metà anni ’90, epoca dell’accordo Milan-Juve, mentre la Roma non ha mai avuto bisogno di accordi poiché é piena di tifosi in tutti i settori nevralgici del potere.

Lascia una risposta

Le 4 regole del commentario:
1. Siate educati: i commenti ad personam saranno ignorati
2. Scrivete in italiano, il congiuntivo non è una malattia degli occhi!
3. Non è una chat: se volete conversare tra voi, io che ci sto a fare?
4. La lunghezza del commento non può superare i 500 caratteri (spazi compresi)
Viva l’Inter!


*

 caratteri disponibili