4UEL: Saint Etienne-Inter 1-1

MARCATORI: Dodò (I) al 31′ p.t.; Bayal Sall (SE) al 6′ s.t.
SAINT ETIENNE (3-4-3): Ruffier; Perrin, Bayal Sall, Pogba; Theophile-Catherine, Lemoine, Clement, Tabanou; Hamouma (dal 23′ s.t. Van Wolfswinkel), Erdinc (dal 12′ s.t. Diomande), Gradel. (Moulin, Mollo, Brison, Monnet-Paquet, Baysse). All. Galtier
INTER (3-5-2): Carrizo; Andreolli, Vidic, Juan Jesus; Mbaye, Kuzmanovic (dal 37′ s.t. Palazzi), Medel, Kovacic (dal 29′ s.t. Osvaldo), Dodò; Palacio, Bonazzoli (dal 21′ s.t. Obi). (Handanovic, Icardi, Ranocchia, Donkor) All. Mazzarri
ARBITRO: Vincic
NOTE: ammonito Tabanou (SE)

Primo tempo complessivamente di buona e imprevista fattura, viste le assenze, chiuso su un meritato vantaggio. Ripresa da tregenda, con squadra piegata dalla fatica e in balìa dell’avversario, subito in gol per il pareggio. Finale 1-1 con ulteriori dubbi sul perché le gambe dei nostri non reggano mai un’intera partita, al di là del fatto che giochino quasi sempre gli stessi.
Se vogliamo guardare le cose positive, tanto per quelle negative siam qui apposta e ci pensate voi ad aggiungere fardelli sempre più pesanti di ora in ora, parliamo del carattere con cui la squadra ha comunque retto all’urto infernale dello stadio Guichard con oltre 40.000 tifosi verts urlanti e della classifica del girone F di Europa League che sorride più che mai all’Inter. Ora basta un pari a San Siro contro il Dnipro il prossimo 27 novembre per qualificarsi matematicamente alla seconda fase di Europa League. Certo se poi uno pensa che un gol su azione non lo si vedeva da 4 partite e che Carrizo nel finale è stato decisivo,  riecco i soliti brutti pensieri. In ogni caso buon primo tempo di Bonazzoli e ritorno in campo di Osvaldo per guardare alla gara col Verona di domenica sera con un briciolo di fiducia in più

Highlights
6’ Bonazzoli per Kumanovic che contrastato calcia fuori
11’ Punizione in area con Dodò che trova un muro
31’ 0-1 Sul colpo di testa di Palacio respinto da Ruffier Dodò insacca
51′ 1-1 Da angolo di Hamouma, arriva il pareggio di Sall
85’ Carrizo salva su Van Wolswinkel

44 Commenti su 4UEL: Saint Etienne-Inter 1-1

  1. Finalmente 45 minuti giocati bene! Poi come dici giustamente, noi andiamo in riserva fissa, mentre gli altri vanno più forte che all’nizio della partita.Mah! Vidic ormai è una cambiale troppo pesante da pagare. A me ha fatto imbestialire la palla che ha perso nel solito modo (libero, palla al pide, cincischia e si fa fregare) da cui è nato l’angolo fatale.
    Comunque, considerando tutte le assenze, leggo un pò ovunque commenti che mi sembrano troppo severi. Almeno in questa occasione.

  2. Secondo me la parola fiducia nel vocabolario del tifoso dell’Inter nn esiste. Ormai siamo al paradosso ovvero interisti che sperano che la squadra perda per insultare l’allenatore. Tu che ne hai viste più di me , ti ricordi una situazione analoga in passato? Tifosi che vomitano insulti alla società e all’ allenatore per scrivono: “Amala sempre” . Sono molto confuso e triste

    • Durante la gestione Lippi era più o meno così. Ci sono allenatori che i tifosi trovano proprio insopportabili. Solo che Marcello Lippi era ed è effettivamente bravino
      GLR

      • Basta toscani!

      • Faccio (umilmente ;-)) notare che in tanti erano e poi sono tornati ad essere bravini. Tranne (chissà perchè) nel loro periodo all’Inter. Probabilmente sarà lo stesso per Mazzarri, ma non si può certo dire che qui abbia quagliato. E ormai mi sa che non quaglierà più… Trasciniamoci stancamente, noi tifosi e lui, fino al 31 maggio. Dopo, penso sarà difficile anche per Thohir confermarlo. Si accorderanno, così non sarà esonerato nemmeno qui. Per il (poco) resto, l’1-1 di ieri è “grasso che cola”.

  3. Ma ce la fanno a vincere una partita ogni tanto?
    Così, giusto per vedere che effetto fa.

  4. Mi pongo le stesse domande anche io: resistenza alla fatica molto bassa nonostante i ritmi tenuti siano da oratorio.
    Il piagnisteo del “si gioca ogni tre giorni” per una blasonata come l’Inter suona come una bestemmia.
    Giocano sempre gli stessi: per perdere, dai fiducia ai giovani almeno fai riposare i titolari (che ultimamente perdono lo stesso).
    Sul modulo siamo gli unici ad avere problemi quando cambiamo: Samp, Juve, Genoa, Udinese, sopra di noi in classifica, mostrano più flessibilità.

  5. Visto che il nostro organico si sta livellando verso il basso, qualcuno mi spiega perché siamo sempre in balìa degli avversari, fermi come le pedine del calcio balilla, senza uno straccio di uno-due, di sovrapposizioni, di contropiedi con inserimenti per creare la superiorità numerica?

  6. Delle squadre che hanno fatto la tournée USA in estate dopo il mondiale, l’unica che corre e vince è il Real perchè ha giocato con la squadra B. Tutte le altre: Inter, Milan, United, Liverpool, City (non sono scarse le ultime), sono sulle gambe e perdono dovunque. Sarà un caso, ma per guadagnare qualche milioncino estivo senza curare la preparazione, rischi di perderne una valanga non andando avanti nelle competizioni vere. Mi sbaglierò, ma Mazzarri le sue le ha sempre fatte correre, oggi si affoga..

    • Osservazione interessante…
      GLR

      • è vero che una cattiva preparazione influisce tutta la stagione ma è altrettanto vero che un buon preparatore può attraverso carichi di lavoro specifici “riprogrammare” la condizione atletica. il problema è che non puoi farlo se hai infortuni e sei costretto a far giocare sempre gli stessi.
        il real non ha problemi più per una strepitosa qualità della rosa ma non dimentichiamoci che all’inizio della stagione era molto meno in condizione di adesso.

    • Negli Stati Uniti ci è andata anche la Roma, eppure i giallorossi, Bayern a parte, stanno ottenendo discreti risultati.

    • questa squadra, non correva neanche l’anno scorso che siamo stati un mese in montagna e non avevamo l’europa league

  7. Vedere Kuzmanovic arrancare in preda ai crampi, lui che avrà giocato un centinaio di minuti quest’anno, e gli altri che nel finale erano bolliti fa pensare. Tu dici sempre di non guardare l’agenda allenamenti sul sito ufficiale, ma se è veritiera ti assicuro che quando facevo il CSI mi allenavo di più.
    Max

  8. Giacomo Seneca // 7 novembre 2014 a 09:45 // Rispondi

    Stamattina entro al bar e da una combriccola di tifosi interisti sento dire che si avverte la mancanza di cambiasso e della sua intelligenza in mezzo al campo. In passato sul tuo sito ho letto commenti linciatori su di lui da tifosi, ma coerenza a parte, secondo te quanto ci sarebbe stato utile, sia in funzione dei doppi impegni sia per quanto concerne il nostro attuale centrocampo allo sbaraglio (tranne Medel)?

  9. Roberto Scibetta // 7 novembre 2014 a 10:23 // Rispondi

    Dico la mia da inguaribile ottimista: secondo me siamo stati solo molto sfortunati.
    Nel primo tempo abbiamo avuto almeno 4 nitide palle goal oltre al goal realizzato.
    Ne fosse entrata una (tipo la punizione a due in area di Dodò, respinta di braccio da un difensore vert, per esempio), ora saremmo qui a parlare di rinascita nerazzurra, con qualificazione già in tasca e futuro roseo…invece

  10. Buon pareggio contro un avversario più forte di Parma e Cagliari (giusto per fare un esempio) che ci spalanca le porte per il passaggio del turno e che ci ha mostrato un’Inter versione europea con più personalità rispetto a quella del campionato.
    Detto questo però la squadra dà la sensazione di trovarsi già a fine stagione, stanca, falcidiata da infortuni e che “vive” alla giornata…peccato però che siamo solo a Novembre!

  11. La risposta del perchè le gambe dei nostri non reggano è semplice. Chi li allena? a cosa serve l’allenatore? come viene programmata la preparazione atletica? Sono ulteriori domande ma la vera risposta è tutta in 3,5 milioni di euro NETTI…una follia.

    • I 3,5 milioni sono lordi…basta inesattezze o scrivere per sentito dire. Documentatevi. Anche lordi sono comunque troppi
      GLR

  12. ieri tanti giovanissimi: promettente Bonazzoli, ha fisico, movimenti e pare sappia sempre cosa fare. Mbaye per ora direi di darlo in prestito perche’ ha piedi di marmo e Obi…e’ palesemente inadeguato per l’Inter. piu’ di cosi’ credo ieri fosse difficile fare, il primo tempo non e’ stato male per voglia e movimento

  13. Occorre continuare a tenere i nervi saldi, come recita un tuo editoriale di qualche gg fa.
    La squadra ha praticamente passato il turno di coppa ed è a 4 punti dal terzo posto con 5/6 squadre di mezzo. Ora considerando l’involuzione tecnico tattica della squadra in questo inizio di stagione, la miriade di infortuni, ripeto reali e immagginari, credo che si può solo migliorare; non voglio credere ad una stagione da medio/bassa classifica. Un minimo di orgoglio questi giocatori devono pure averlo

  14. E di Vidic non diciamo nulla? Mi manca zio Samuel!

    • Che vuoi dire? Sta deludendo e mi dispiace moltissimo
      GLR

      • Io , non per fare il professore eh , ma avevo qualche piccolo dubbio su Vidic , immaginavo che non fosse forte come Samuel , pero’ in effetti mi aspettavo di piu’

      • Vidic è pure sfortunato, ogni suo minimo errore ci castigano! Può fare la partita perfetta ma basta una sbavatura e patatrac….Comunque continuo a preferirlo a Ranocchia ! Mi sta stupendo Juan Jesus, è cresciuto moltissimo quest’anno, e non è l’unico dei giovani. Forse è proprio questa la strada giusta, oltre a Juan Kovacic e icardi non vedo però negli altri ragazzi qualità importanti… Ieri mi ha stupito Bonazzoli, in positivo ovviamente.

  15. Non credo siano queste le partite da mettere sotto accusa, GLR. In Europa va così: che sia Champions o EL, la dimensione è un mondo a parte, i valori si mescolano con una tensione ed un contesto diverso. E’ durissima sempre e comunque. Siamo primi, a 4 punti da chi insegue. E’ l’impressione, che in campionato prende forma ad ogni partita, che i giocatori, anche quando paiono più tonici, davvero non sappiano cosa fare per contravvenire ai propri limiti. Non arrivano input dall’allenatore, ecco.

  16. La cosa incredibile secondo il mio punto di vista non è stato tanto il pari subito, ma l’essere riusciti a non prendere altri gol e rischiare di salvare almeno la faccia.
    In una situazione critica come questa, un punto va molto bene.

  17. L’Inter è assolutamente VIVA nonostante quello che alcuni tifosi vogliono far passare.
    Il merito è TUTTO di Mazzarri che ha utilizzato bene l’anno precedente per impostare un lavoro che sta dando i suoi frutti ora permettendoci di gestire tutte le competizioni a buoni livelli nonostante le molte assenze!
    L’Inter continua a migliorare da ogni punto di vista e penso che tenere Mazzarri anche il 3° anno ci permetterebbe di fare il definitivo salto di qualità!
    Chi si accontenta alla lunga gode….

    • Francesco, rispetto la tua opinione ma… posso chiederti come fai ad affermare che l’Inter continua a migliorare (?!?) ed è VIVA?
      OK, deambulano e respirano. Dunque, stando alle leggi di natura sono effettivamente VIVI. Ma io credo che i tifosi quest’anno siano allibiti, altrochè!
      Seguo l’Inter dal campionato 1968-69 (ho una certa età… :-)) ma non mi sono MAI annoiato così come quest’anno. Con certe Inter del passato almeno vedevi del gioco e tanti gol. Beh… degli altri, d’accordo… 😉

      • Dopo Cagliari e Fiorentina sembravamo MORTI e sepolti, lo stesso dopo Parma eppure in entrambi i casi abbiamo rialzato la testa. Nel 1° tempo col Saint Etienne addirittura abbiamo stupito molti per organizzazione e capacità di REAZIONE.
        Dove vedo i miglioramenti? Ricordi le 2 annate con Ranieri e Stramaccioni! Non c’era NULLA di NULLA da salvare, eccetto le ILLUSIONI!
        L’anno scorso già si era intravisto un progresso (fisico, tattico, tecnico e MENTALE) che quest’anno è sempre più evidente!

      • Qualche settimana fa feci l’ELOGIO della NOIA! Ero stufo di Moratti per la sua gestione umorale dell’Inter, trattata come un suo GIOCATTOLO! Una gestione piena di alti e bassi,con grandissime illusioni e delusioni.
        Ho sempre desiderato una crescita LENTA ma SOLIDA e continua,che nella mia idea avrebbe dovuto necessariamente passare da un periodo di TRANSIZIONE senza GRAVI disfatte ma anche senza ESALTAZIONI! Quel periodo è arrivato! Lo accetto IN CAMBIO di un’Inter che poi resti in ALTO SEMPRE!

    • Mazzarrissimo // 7 novembre 2014 a 15:35 // Rispondi

      Ecco la mosca bianca, finalmente…tra milioni di commenti su social vari finalmente uno lucido, che ragiona con la propria testa, il problema e che il terzo anno mazzarri o chi per lui sarà costretto a a far giocare titolari quei giovani come obi o mbaye perché non si farà più nessun mercato di livello

    • Mazzarrissimo // 7 novembre 2014 a 15:45 // Rispondi

      Ma dove migliora scusa? Se sei costretto a giocare con mbaye e obi cosa vuoi migliorare? Quando rientreranno jonathan e nagatomo torneranno quelli di sempre, ancora non lo avete capito che questi due sono migliorati solo con la preparazione fisica ad hoc che quest anno non hanno potuto fare per colpa del preliminare e amichevoli? Mvila faceva schifo in russia e come lo vuoi migliorare? Medel e pure lui sopravvalutato come dodo che quando corre e mette qualche buon cross ha già fatto il massimo.

      • Difendo Mazzarri perché credo nella FORZA della CONTINUITA’ del progetto ma anche perché credo veramente nel suo METODO DI LAVORO, grazie al quale ha fatto miracoli ovunque e ha trasformato discreti giocatori in BUONI e buoni in OTTIMI! Pensa a Zuniga, Maggio…gli stessi Cavani e Lavezzi che rendimento che hanno avuto!
        Nell’Inter cito Juan Jesus! La verità è che il suo buon lavoro non viene capito non solo in prospettiva FUTURA ma anche in relazione agli attuali LIMITI tecnici e finanziari!

  18. Non capisco come mai abbiamo il fiato solo per un tempo…..

  19. Bonazzoli ok. La coppa ideale per fare crescere i giovani.

  20. Vidic dovrebbe restare in panca. Macchinoso, quasi impaurito e anche scarsino nei fondamentali. Oggi rappresenta una mini calamitá per la difesa e per la squadra. Non per trovare una alternativa alle responsabilità di Mazzarri,ma questo signore venuto a salvare la baracca ci é costato circa 6/8 punti. Mal contati.
    Ecchecazzo!!!
    W Inter

  21. Paolo Sabiu // 7 novembre 2014 a 15:58 // Rispondi

    In realtà all’Inter si effettua la preparazione invernale allo scopo di farsi poi trovare in forma per la Guinness cup, ecco perché non reggono le gambe per 90’…
    ‘L’è holpa di Hovacic; l’è holpa del halendario; l’è holpa delle porte avversarie he so’ troppo strette, oh Maremma hana!’

  22. Seguo la teoria del ” Segmento del Geometra ” – mi limito alle cose positive:
    Buon primo tempo – buona partita del giovane Bonazzoli – oltre ad un gran primo portiere ne abbiamo uno buono anche quale secondo –
    Chiudo solo chiedendomi perche': Obi, M’Baye, Andreolli, Kuzmanovic insistano a giocare nell’Inter –

  23. Partita tutto sommato soddisfacente. Se teniamo conto che Mazzarri a partecipare a manifestazioni europee soffre di orticaria, non ci si può lamentare. Continuo a ritenere, per questa squadra e per il modo di vedere il calcio del suo tecnico, Hernanes l’uomo chiave. Pur con la sua assenza mi pare che il trio Kuzmanovic, Medel e Kovacic abbia tenuto il campo ed il centrocampo ad un livello più che sufficiente. Ora vediamo contro Mandorlini ma la squadra non ha mollato a mio avviso. Saluti.AF

  24. vado clamorosamente off-topic ma è solo per ricordare che esattamente 24 anni fa come oggi era la giornata dell’indimenticabile Inter – Aston Villa 3-0 :-)

  25. Ma il fatto che Palacio abbia saltato il portiere Ruffier e abbia trovato Sall sulla linea di porta, la colpa è di Mazzarri? e che Carrizzo sia stato messo in porta e abbia salvato il pareggio nei minuti finali è un “premio” per Mazzarri?
    per alcuni tifosi pare di si.

  26. Mauro Cozzi // 9 novembre 2014 a 15:01 // Rispondi

    Ho sbagliato a puntare il videoregistratore e mia ha registrato il Toro. Mejo.

Lascia una risposta

Le 4 regole del commentario:
1. Siate educati: i commenti ad personam saranno ignorati
2. Scrivete in italiano, il congiuntivo non è una malattia degli occhi!
3. Non è una chat: se volete conversare tra voi, io che ci sto a fare?
4. La lunghezza del commento non può superare i 500 caratteri (spazi compresi)
Viva l’Inter!


*

 caratteri disponibili