4i CI: Udinese-Inter 1-0

MARCATORE: Maicosuel al 32′ p.t.
UDINESE (3-5-1-1): Kelava; Heurtaux, Danilo, Domizzi; Widmer, Badu, Allan, Pinzi, Gabriel Silva; Maicosuel (dal 44′ s.t. Bruno Fernandes); Nico Lopez (dal 31′ s.t. Pereyra). (Scuffet, Naldo, Bubnjic, Basta, Di Natale, Milnar, Jadson, Douglas, Lazzari, Zielinski). All. Guidolin

INTER (3-5-1-1): Carrizo; Andreolli, Samuel, Campagnaro; Zanetti (dal 16′ s.t. Alvarez), Guarin, Mudingayi (dal 1′ s.t. Palacio), Kuzmanovic, Nagatomo; Kovacic (dal 36′ s.t. Botta); Milito.
(Handanovic, Castellazzi, Jonathan, Rolando, Juan Jesus, Ranocchia, Cambiasso). All. Mazzarri

ARBITRO: Calvarese di Teramo
NOTE: ammoniti Danilo, Badu, Allan, Pinzi (U), Carrizo, Kovacic, Palacio (I)

E’ finita purtroppo come temevo, cioè male, la gara di Coppa Italia con l’Udinese Ai quarti vanno i friulani, con l’Inter eliminata agli ottavi, situazione che non accadeva dal 2002. Temevo questa partita, come ho spiegato più volte alla vigilia, perché avevo guardato con attenzione sia Lazio-Inter 1-0 sia Udinese-Verona 1-3 constatando, al di là dei rispettivi risultati, quanto l’involuzione dell’Inter fosse ben più marcata di quella dei friulani. Senza contare il fattore campo, che per l’Inter di Mancini o quella di Mourinho, contava poco, ma che per una squadra mediocre come questa conta eccome. E Udine rispetto a due mesi fa è diventato un campo molto più difficile per l’Inter di questi tempi. Poi c’è la solita questione dell’arbitraggio con un paio di rigori, uno piuttosto evidente, reclamati e non concessi, ma ormai la cosa non fa più notizia e, come dico sempre, credo che il diritto per lamentarsi di certi arbitri, come Calvarese di Teramo, una squadra se lo debba pure conquistare. E l’ultima Inter di Coppa Italia, crollata già dopo dopo la mezz’ora sul gol di Maicosuel, non ha neppure questo diritto. L’Inter più arruffona e inconcludente che mai ha chiuso tra vani tentativi di assalto con Alvarez, Guarin, Palacio, Milito e Kovacic, poi Botta, tutti in campo, ma senza riuscire mai a cingere l’Udinese in un reale stato d’assedio. Anzi alla fine sono stati i friulani ad avere le opportunità più nitide per il raddoppio. Stringi, stringi, il tabellino dell’Inter è limitato ad un incrocio dei pali colpito casualmente da Kuzmanovc nel primo tempo e ad una conclusione volante di Guarin svirgolata sul fondo nel finale. Troppo poco per meritarsi il pareggio. Troppa poca qualità in squadra per pensare che Mazzarri sia davvero il primo responsabile di questa crisi nerazzurrra. Perché, senza più obiettivi, se non quello di un posto in Europa League, ora di crisi si tratta. E se anche un tecnico come Mazzarri nel finale arriva alla disperazione di buttar nella mischia Botta, l’ultimo arrivato, vuol dire che non c’è trippa per gatti. Che fosse un’annata di transizione si era capito dal mercato e, soprattutto, dalla vicenda del tormentato passaggio societario. Però, al di là delle tre sconfitte in campionato, ancora poche, vista la gente che oggi indossa la maglia nerazzurra, e delle soddisfazioni di essere stati con la Fiorentina l’unica squadra che ha impedito alla Juve l’en-plein di vittorie nel girone di andata e di aver vinto l’ennesimo derby con un gol indimenticabile, non c’è null’altro di tangibile da ricordare in una stagione, che dopo le cose perlomeno discrete viste in avvio, è diventata via via sempre più anonima. Non è questa l’Inter che vedremo di qui a maggio, perché sono convinto che una ripresa ci sarà, non sufficiente per un piazzamento per la Champions League, ma almeno per un posto in Europa League. Sempre che entro il 31 gennaio si innesti un un po’ di qualità. E in questa fase di passaggio il silenzio della nuova società l’avevo già messo in conto e per questo non sono per nulla stupito. Il bello è che tutti quelli che ora inveiscono verso il nuovo non hanno ancora compreso che un piano alternativo a Thohir non esisteva e non esiste. E Mazzarri? Per alcuni via Mazzarri, naturalmente, ma per prendere chi? Magari Edi Reja, come mi diceva stasera un tifoso, tornato comicamente a ricordarsi del nuovo tecnico della Lazio solo perché domenica ha battuto l’Inter? Ma ce la vedete l’Inter a presentare quest’estate Edi Reja come allenatore del rilancio, con tutto il rispetto per lui? Siamo seri. I tifosi, al nome di Reja, sarebbero scesi in piazza coi forconi, come stava per accadere due estati fa all’annuncio di Gasperini. Perché delle due l’una: o è il tecnico ad essere scarso o è la squadra ad essere senza qualità e su quest’ultima tesi credo si sia tutti d’accordo. Tutte e due le cose non sono possibili, perlomeno non con 31 punti in 18 partite: non certo tantissimi, ma nemmeno pochissimi. Senza contare che ogni volta che s’invocano novità in campo, si chiamino Kovacic o Andreolli, nel giro di pochi minuti si capisce perché giocano sempre gli stessi.

111 Commenti su 4i CI: Udinese-Inter 1-0

  1. Pasquale Somenzi // 10 gennaio 2014 a 03:03 // Rispondi

    adesso è ufficiale, l’Inter raggiungerà i 1000 giorni senza perdere col Milan, 1000 giorni che cadranno il 1 maggio (facile da ricordare) mentre il derby è previsto il 3 o 4 maggio. Comunque era destino arrivare a 900 il giorno prima dei quarti coppa Italia.

    • Paolo Sabiu // 13 gennaio 2014 a 15:50 // Rispondi

      Oh caspita, allora vuoi vedere che lo abbiamo fatto apposta per non concedere la rivincita ai cuginastri?… 😉

  2. Andrea Ibiza // 10 gennaio 2014 a 03:08 // Rispondi

    Nonostante quella del derby sia stata una vittoria tutt’altro che esaltante, alla ripresa non mi sarei aspettato due schiaffi del genere. La squadra appare svuotata, confusa e disorientata; rispecchia un po’ lo stato d’animo che la società sta dando l’impressione di attraversare. I giocatori di qualità, soprattutto in mezzo, mancano ormai da un pezzo, ma credo che il mercato di gennaio e il portafogli sgonfio possano fare ben poco per sollevarci dall’attuale stato di mediocrità.

  3. Alla faccia del progetto giovani in campo mancava Nyers e poi c’ erano proprio tutti…Comunque piena ficucia a WM con questa rosa non gli si puo’ chiedere molto di piu’, speriamo in qualche innesto decente. Sempre forza Inter

  4. Mauro Cozzi // 10 gennaio 2014 a 07:39 // Rispondi

    Tutto si riassume con l’azione del gol preso. Palla filtrante, Samuel che arranca, palla in mezzo, Carizzo buca, sul secondo palo Zanetti arriva un ora dopo. Se ci mettiamo Mudingay play a fare gioco la frittata è fatta. E poi trovo gente che sostiene che il problema è WM. Il calcio è bello perché tutti possono dire la loro puttanata in libertà Gianluca… Dirigenza se ci sei batti un colpo….

  5. Samuel, Milito, Zanetti, 110 anni in 3, centrocampo a zero qualità, con Zanetti, Kuzmanovic, Mudingay, mancava Cambiasso e poi eravamo a posto, Kovacic sempre fuori ruolo, ma dove vogliamo andare. Non che l’Udinese proponesse nomi di spicco, ma almeno un’idea, uno spirito di gioco ce l’aveva. Alle novità in campo, bisogna dare minutaggio per acquisire sicurezza e dimostrare il valore, soprattutto se giovani, non giudicarli per scampoli di partita, su questo Mazzarri sappiamo come la pensa.

  6. sull’allenatore convengo anche io che potrebbe esserci chiunque in panca ma il problema è la rosa con troppi scarsi non certo Mazzarri. Senza un paio di innesti giusti a gennaio la vedo dura anche per il posto in europa league…
    forza inter sempre e comunque!

  7. E’ stata la peggior partita dell’Inter di questa stagione, contro un avversario mediocre e sicuramente non superiore, almeno sulla carta, ai nerazzurri in campo.
    La differenza l’ha fatta la voglia: l’Udinese correva su tutti i palloni e cercava di fare giocate semplici ma sensate, mentre l’Inter era ferma e non era in grado di mettere in fila 2 passaggi giusti.
    E’ questo che mi fa innervosire: Mazzarri dovrebbe fare un bel mazzo a tutti i giocatori, perchè si può perdere, ma almeno con grinta!

  8. La caratura tecnica della squadra è mediocre. Ma non così mediocre da non cercare di portare via un risultato positivo da Udine, che negli ultimi anni ha immolato al mercato i suoi gioielli. Pensieri in libertà. Io avrei schierato da subito una difesa a 4 con Samuel e Andreolli centrali e Jonathan e Nagatomo terzini puri. Kuz davanti alla difesa non è andato malaccio. Lo avrei messo come vice Cuchu, Guarin e Alvarez mezzali, Kovacic dietro a Milito e al già svalutato/fottuto Belfodil.

  9. da quest’anno non mi aspettavo altro che il vedere le basi di una squadra, visto che oltretutto si gioca una partita a settimana. Invece, ad oggi, c’è il solito gruppo di solisti, la maggior parte scarsi e gli “eroi del Triplete” finiti, e ciò è molto deludente. Così per me si perde tempo e basta.

  10. dopo il passaggio di consegne moratti/thoir non si capisce chi e’ il punto di riferimento per l’allenatore e la squadra, l’hanno capito tutti, gli ARBITRI IN PRIMIS che ormai si permettono di fare quello che vogliono visto che nessuno dei dirigenti si fa sentire, meritarselo o no, non si e’ mai visto uno schifo del genere nei confronti di milan o juve. Mazzarri continui a lamentarsi altrimenti tra un po’ i difensori avversari useranno anche i bastoni e tutto passera’ in cavalleria.

  11. Il Dott.Gianluca Rossi ci fa riflettere con commenti che non fanno una piega. Da un punto di vista tecnico, non è possibile non essere d’accordo. Il tifoso, però, pensa così: una Lazio allo sbando come mai era accaduto negli ultimi anni, punti TRE contro l’Inter. L’Udinese-materasso, agli ottavi di coppa Italia a spese dell’Inter e via discorrendo. Altri passarono anni di transizione giocando contro la Cavese o la Ternana (con rispetto), ma quanti giocatori ingaggiati tanto per fare numero!!

  12. Ha ragione WM ci vuole tempo e x i tifosi pazienza, cosa che non hanno, ha trovato una bella gatta da pelare, secondo me è un buon allenatore mancano i giocatori e questa ormai non è più la scoperta dell’acqua calda.

  13. Paolo Sabiu // 10 gennaio 2014 a 08:55 // Rispondi

    Scusa, che vuol dire “rigore per l’Inter”? Non me lo ricordo più…

  14. Carlettomuraro // 10 gennaio 2014 a 09:05 // Rispondi

    Mazzarri non mi ha mai entusiasmato perchè diffido dei mister monomodulo ma dopo 6 allenatori passati senza lasciare traccia,credo che la madre delle colpe non risieda in panchina. Certo un Simeone potrebbe ridare entusiasmo alla piazza. Sicuramente senza investimenti nessuno può fare miracoli. Aspettiamo e vediamo. Nel frattempo navighiamo a vista. Spero che non disperdino il talento di Kovacic, è l’unico in rosa ad avere il cambio di passo.

  15. un aspetto positivo rispetto all’anno scorso già c’è: non dobbiamo più sorbirci le esoteriche dichiarazioni quotidiane di moratti, vero responsabile della situazione attuale. Il crollo successivo al triplete dimostra l’eccezionalità di quei mesi a fronte delle innumerevoli grottesche scelleratezze compiute durante tutta la sua gestione. In un paese normale l’inter sarebbe andata in bancarotta da diversi anni, noi invece a lodare la sua generosità…per il momento thohir è solo da ringraziare!

    • Evviva,finalmente uno che la pensa come me e soprattutto ha il coraggio di dare le colpe a chi le ha.Senza il ritrovamento,tra il tourbillon di allenatori di Mancini e Mou,non avremmo mai vinto un bel niente,nonostante i soldi spesi,a diversità del Milan che ha avuto tre grandi cicli(Sacchi,Capello,Ancelotti)vincendo,oltre al resto ben 5 CL.

  16. Roberto Scibetta // 10 gennaio 2014 a 09:14 // Rispondi

    Ad un certo punto avevamo in campo contemporaneamente: Kovacic, Alvarez, Guarin,
    Milito, Palacio. Pazzesco, sembrava che giocassimo a pallone!!!
    R

    • Mauro Cozzi // 11 gennaio 2014 a 22:59 // Rispondi

      Infatti le occasioni le ha avute l’udinese in contropiede e parecchie. Nostre mi ricordo solo Guarin su assist di Milito al minuto 90….

  17. Assodata la mediocrità della squadra e l’impossibilità di raggiungere il terzo posto, credo che ora la priorità sia quella di far giocare il più possibile i più giovani per farli crescere, con la speranza che qualcuno di loro diventi un giocatore “vero”, anche a costo di qualche altra delusione . Dobbiamo capire e accettare il fatto che questo passa il convento…non ci saranno “grandi colpi”, speriamo solo che la “semina” sui giovani cominci a dare frutti importanti.

  18. Come al solito negli ultimi anni a metà campionato siamo già qui a leccarci le ferite….Speriamo che come al solito la mediocrità di squadra,gli errori di mercato ecc. non vengano riversati sul buon Mazzarri, facendolo diventare la vittima sacrificale e salvando il posto di lavoro a qualcuno, che avrebbe dovuto lasciare la società nel momento in cui ci ha presentato gente tipo Forlan ecc.

  19. mazzarri non ha colpe. io vedo una pochezza che mi fa tornare alla mente i tempi di okan, emre, karagounis ecc..e ora si parla di d’ambrosio, borriello…ma dove andiamo con questi giocatori? senza quelli bravi non si conclude nulla. kovacic si è capito che è stato un investimento errato. se spendevano 5 milioni era una promessa. ma con più di 11 mi aspettavo un impatto diverso. della società non parla nessuno, se non ausilio…

  20. Preciso, ma la cosa ancor più preoccupante è stata, come del resto lunedì con la Lazio, la condizione fisica. Alla fine, ne avevano di più gli altri. Mah.

  21. Massimiliano // 10 gennaio 2014 a 09:35 // Rispondi

    Beh se ti presenti in campo con una formazione improponibile nell’unica competizione nella quale di fatto sei ancora in corsa è colpa dei giocatori scarsi o del mister? Titolari tenuti a riposo per la gara di LUNEDI’ SERA contro il Chievo al 9 di Gennaio?

    • Titolari che magari non riescono a fare due partite in tre giorni come si evince rivedendo Inter-Parma dopo Inter-Trapani? Questa è la triste realtà. Poi vorrei capire quali sono gli incommensurabili titolari tenuti in panca. Cambiasso che odiate? Handanovic e Ranocchia che alcuni di voi venderebbero subito? Juan Jesus che ha i piedi che ha? Si voleva Kovacic e Kovacic c’era dal primo minuto. Si voleva provate Andreolli e Andreolli l’abbiamo visto
      GLR

      • impeccabile Gian Luca. Io credo che molti tifosi non riescano a vedere con lucidità la pochezza attuale della squadra e si arrovellano a cercare quadrature impossibili. sia con strama che con mazzarri molti punti con prestazioni decorose gli abbiamo fatti grazie alle energie residue dei tripletisti + trenza e handa. il resto, per ora, è grigiore dovuto in primis alla scellerata gestione societaria post-triplete. Aspettiamo l’estate a parlare di Thohir

  22. Anche questa stagione sta andando come le ultime due. Tenuto conto che sono già due anni che all’inizio della stagione si dice “questo è l’anno zero”. Ti chiedo: anche il prossimo anno verrà definito anno zero?
    Un’ultima cosa su Thohir. Hai ripetutamente detto di non pretendere molto dalla campagna acquisti perchè ha già speso 350/380 milioni per comprare l’Inter. Vero! Però poteva mettere in preventivo almeno altri 50/60 milioni per rafforzare la squadra.

    • E magari altri 200 per far subito lo stadio! Continuiamo a non capire che i mecenati vecchio stampo non esistono più. nessuno butta più soldi a fondo perduto. Certo che è sempre l’anno zero, se ogni volta si riparte con un nuovo progetto tecnico e non si dà mai continuità: sarà anno zero anche l’anno prossimo se si cambia Mazzarri. In più quest’anno è cambiata pure la società, vedi un po’ tu…
      GLR

      • volevo dire che secondo me Thohir è stato chiaro sin da subito: non avrebbe fatto spese folli per il mercato di Gennaio, quindi non capisco perché i tifosi lo criticano.
        Avesse detto, in sede di presentazione, “A Gennaio prendiamo Lavezzi, Radamel Falcao e Ibrahimovic” allora sì, la rabbia dei tifosi sarebbe stata giustificata. si sapeva che non avrebbe comprato nomi altisonanti, quindi ragazzi pazienza: Thohir ha detto che tra 2-3 anni saremo al top, diamogli tempo e fiducia.

  23. al di là del fatto che come giustamente dici il diritto di lamentarsi degli arbitraggi bisogna conquistarselo; secondo te è solo una coincidenza? oppure c’è dell’altro? magari esistono al momento questioni politiche non ben note all’opinione pubblica? è solo una curiosità, non sono appassionato di complotti

    • Mah. Una cosa però me la sono sempre chiesta. Certi dirigenti dell’Inter che storicamente non sono simpatici a noi interisti, parlo in senso lato, anche per le loro lacune nelle PR, come possono rapportarsi con i cosiddetti poteri del calcio?
      GLR

  24. C’è un progetto? Via Mazzarri (non perché è scarso). Quante sono le squadre nella Top 16 di CL che giocano con il nostro modulo? Io vedo due filosofie principali in Europa: 1) team che fanno grande possesso palla 2) giocatori sui laterali veloci, tecnici e fisici non affrontabili con 1vs1. Nessuno gioca con un 3-5-2. Il nostro progetto di sviluppo per i prox 5 anni a che filosofia appartiene? Tanto vale iniziare subito.

  25. Oltre alla crisi dell’inter si apre ufficialmente il caso kovacic. Per ora l’acquisto del croato e’ stato solo uno spreco di denaro che andava, invece, speso per un giocatore gia’ pronto per la serie A. Quest’inter tanto limitata non puo’ permettersi di aspettare troppo un giovane, anche perche’, come noto, i giovani rendono se inseriti in squadre dalla struttura gia’ solida
    Saluti

    • Sono d’accordissimo. Ma i suoi parenti qui scrivono che gioca fuori posizione. Pensa te. Perde un’infinità di palloni e non fa la fase difensiva. Ciò non vuol dire che va venduto, ma va aspettato. Al momento non è pronto per essere un titolare fisso.
      GLR

      • Non è pronto Kovacic come non era pronto Coutinho (che non rimpiango, ma un po’ più pronto lo era evidentemente). Sarebbe stato interessante vedere che fine avrebbe fatto Pogba in questo casino di squadra, altro che 60 milioni di euro..
        Kovacic è ingiudicabile.

  26. Probabilmente sará colpa, come sempre, dei tifosi nerazzurri e dei loro “interismi”. Mi sa che li becchi tutti tu, come quello che suggerisce Edy Reja. Ma per favore. i tifosi che pagano il biglietto e comprano l’abbonamento su Sky hanno tutto il diritto di criticare, siano giuste le critiche o no. I problemi dell’Inter sono ben altri. Un’altra stagione ridicola, come tante negli ultimi 40 anni, ma evitiamo di dire stupidate tifosi, colpa nostra!

    • Nessuno dice sia colpa vostra. Rido per coloro che cambiano idea ogni 5 minuti. Quello di Reja ha scritto pure in trasmissione. Non è che li becco tutti io, forse la percentuale di comicità nel tifo nerazzurro è più alta che altrove. Bisogna avere il coraggio di ammetterlo. Io non do alcuna responsabilità ai tifosi. Che c’entrano i tifoso? Ripeto solo che se vi rovinate la salute per questa squadra è meglio che andiate al bowling, perché non tornerà competitiva a breve. Io l’abbonamento a Sky ce l’ho per il cinema, mica per il calcio. Con questa Inter…
      GRL

  27. In italia esiste un problema arbitrale molto serio che ci coinvolge e che ha il nome di braschi, arbitro famoso solo per aver buttato fuori tre interisti in un colpo solo con il parma in coppa italia.
    tu hai ragione su tutto, ma il problema rimane e spero che la società nuova, faccia qualcosa, altrimenti, non c’è trippa per gatti

    • Mah. Voi vi lamentate continuamente degli arbitri e dite che bisogna farsi sentire, ma se Mazzarri insiste sul tema è un piagnone. Bravo chi vi capisce.
      GLR

  28. altra prestazione imbarazzante: squadra svogliata con giocatori mediocri e delle mummie in campo che ormai rincorrono inutili record di presenze quando invece il buonsenso dovrebbe indurli alla scelta di appendere gli scarpini al chiodo. Ebbene, questa volta dico a Zanetti basta! Non voglio imputare a lui tutte le cause ma sarebbe ora che il Capitano decidesse di farsi da parte, è stato un grande esempio ma ora la saggezza imporrebbe un’uscita di scena. Forza Inter

  29. AngeloCurvaNord // 10 gennaio 2014 a 10:01 // Rispondi

    Se parliamo di qualità allora in campo non deve mancare Kovacic. In un derby dove non si facevano 2 passaggi è servito lui. Adesso se non brilla una partita, deve essere messo in discussione da tutti. È sarà così, messo in panchina di nuovo, e giocherà per 15 minuti. Contenti voi

    • Kovacic al momento sta deludendo oltre ogni aspettativa. Ciò non vuol dire che debba essere ceduto. Aspettiamo, ma piantamola di dire che gioca fuori posizione, perché non è vero: ha fatto sia l’interno di cemntrocampo che il trequartista e ancora non si è capito dove riesce meglio. Se uno è bravo, anche se giovane, ogni tanto parei e va in porta o quasi. Invece Mateo perde troppe palle pericolosissime, senza neppure assicurarsi di aver dietro un minimo di copertura.
      GLR

  30. Non sono un amante di Mazzarri, ha sicuramente le sue colpe anche lui, ma onestamente la squadra è quella che è e i miracoli non li fa nessuno.
    Non mi aspetto peraltro granché dal mercato di Gennaio; il nuovo azionista avrà sicuramente in testa una strategia fatta di investimenti, riorganizzazioni e altre cose ma ha rilevato una società sull’orlo del fallimento e aspettarsi fuochi di artificio dopo un mese mi sembra follia.
    Armiamoci di santa pazienza
    Luca

  31. La cosa più inquietante di ieri è che i “meno peggio” sono stati Samuel e Milito: il nuovo che avanza, la rifondazione è cominciata!

  32. Capitolo societario dopo aver staccato assegni per 350 milioni chi crede che Thohir ne stacchi altrettanti per rinforzare la squadra a stretto giro di posta probabilmente vive su Marte.
    Capitolo campo continuo a pensare che il 3-5-1-1 stia diventando un dogma non sempre spiegabile, sopratuttpo quando hai questa condizione fisica, speriamo che WM cominci a ragionare anche su moduli altetnativi.

  33. partita alla Stramaccioni: formazione sbagliata e rivoluzionata alla disperata nella ripresa. Stramaccioni però aveva molti più alibi e un quarto di stipendio ed esperienza. Le interviste post-gara poi sono allucinanti…

  34. Oggi ci accomuna soprattutto tanta frustrazione. Onestamente in questo momento l’Inter esprime il calcio peggiore di tutta la Serie A e farebbe fatica pure contro squadre di B. Dato per assodato il basso livello tecnico generale, non mi spiego come sia possibile un’involuzione del genere, nel gioco, nella grinta e nelle motivazioni. Mistero buffo perché anche lo scorso anno dopo 10 partite decenti poi fu discesa libera. Il trend sembra identico. Spero che il mister riesca a fare qualcosa… SOB

  35. le cattive ultime prestazioni potrebbero essere state fatte ANCHE per la preparazione svolta durante la pausa. Secondo te può aver inciso? Anche se effettivamente, il declino era iniziato nel mese di dicembre. Grazie e buona giornata. Forza inter.

    • Certamente essersi ritrovati comunque quattro giorni dopo la Juve non ha fatto bene. E in questo Mazzarri mi ha sorpreso negativamente.
      GRL

  36. Mi dispiace x Zanetti: x l’età e x il grave infortunio, la sua condizione atletica non gli consente di fare tutta la fascia nel 3-5-2, lo si sottopone a figuraccia sicura. Non sempre il cuore può bastare. Grazie comunque Capitano.

  37. Ciao, ma secondo te esiste la ricetta per coniugare esigenze di bilancio, giovani e traguardi importanti? Per me no.

  38. Massimo Inter // 10 gennaio 2014 a 11:21 // Rispondi

    Lo scorso anno, l’Inter di Strama affrontò il campionato con l’EL di mezzo fino a metà marzo e arrivò alla semifinale di Coppa Italia.Poi la squadra fu devastata dagli infortuni e sappiamo bene com’è finita. Oggi, 10 Gennaio, ci resta il sesto posto dietro al Verona .Non do’ colpe specifiche ma “qualcosa” in più me lo aspettavo. A inizio stagione ero fiducioso, ma l’involuzione generale della squadra è preoccupante. E non credo che la colpa sia di Wanda e Icardi o dei rigori non dati….

  39. Inter One Love // 10 gennaio 2014 a 11:22 // Rispondi

    Ciao, vorrei fare una riflessione: Samuel 36 anni, Zanetti 41 anni, Cambiasso 34 anni, Milito 35 anni, Castellazzi (al di là che sia il terzo portiere 39 anni), Chivu (infortunato di lungo corso 34 anni) non sembrano un po’ troppi? Poi in rosa abbiamo una serie di giocatori Kuzmanovic, Pereira, Mudingayi che dovrebbero giocare in qualche serie minore. Io apprezzo Mazzarri perchè con il materiale umano che ha disponibile stà facendo i salti mortali. Il nostro problema è uno solo: qualità zero.

  40. GLR fai sempre delle analisi molto lucide ma secondo me questa sfiora la perfezione!

  41. Al netto del solito rigore negato, la squadra sembra essersi avvitata su se stessa: nessuno schema, mancanza di determinazione, giocatori che paiono impauriti… Mi ha fatto tenerezza Zanetti in occasione del gol e in generale sulla fascia per tutta la sua partita: sembra evidente che il nostro grande Capitano pare essersi avviato sul viale del tramonto. Su tutti gli altri stenderei in velo pietoso.

  42. a parte tutti i discorsi sulla transazione, su probabili acquisti oppure su quello che farà Thohir, premettendo che penso che Mazzarri sia un buon allenatore, mi chiedo ma questa squadra non sarebbe più adatta a un modulo con 4 in difesa (nagatomo, d’ambrosio, samuel, campagnaro) 2 davanti alla difesa (cambiasso, taider) 3 trquartisti (kovacic, alvarez, guarin) e palacio? L’involuzione della squadra è evidente, magari un cambio di modulo potrebbe portare giovamenti.

    • Mah. Si pensa sempre ai moduli e mai agli uomini, che restano scarsi.
      GLR

      • provo ad andare controcorrente: juve a parte, non mi sembra che siamo così scarsi rispetto a quelle che ci sono davanti (negli scontri diretti nessuno ci ha asfaltato, pure nelle sconfitte), e comunque siamo meglio di Udinese o Parma. Dunque è logico pensare che qualcosa a livello di scelte tattiche e di rendimento sia da imputare a Mazzarri: ostinazione difesa a 3, kovacic (regista) Guarin (mediano-mezzala) Alvarez (fantasista) contemporaneamente fuori ruolo etc.

        • Pensa che io almeno sette-undicesimi della formazione-tipo dell’Inter non li vorrei nemmeno se me li regalassero, altro che Mazzarri
          GLR

      • Certo il materiale umano è quello che è, però credo che se abbiamo un po’ più di qualità avanti sfruttiamo quella, in difesa abbiamo 3 centrali imbarazzanti e l’unico buono (Samuel) è sempre in infermeria. E cmq non credo che il Verona sia qualitativamente migliore di noi, eppure è li con noi.

  43. D’accordissimo su tutto non su kovacic. Pur nn disputando una bella partita, ha fatto molto meglio di guarin. Non vorrei che si bocci anche lui come è successo con coutinho. Ora non dico che cou sia messi, ma sicuramente sarebbe stato più funzionale di guarin. In una squadra come l’inter, anche pogba (che è un fenomeno) avrebbe fatto fatica. Non mi sono piaciute le dichiarazioni pre partita di Mazzarri ne la formazione iniziale con mudi, zanetti. La coppa Italia doveva essere un obiettivo serio

  44. Marco Ferrara // 10 gennaio 2014 a 11:51 // Rispondi

    Diventa quasi naturale che, nella mediocrità generale, anche l’allenatore sbagli qualcosa, ma davvero alcuni sono convinti che il vero responsabile sia lui? Gli esoneri dei suoi predecessori non hanno insegnato?

    • Nulla. Il tifoso è gnucco per definizione sugli allenatori. E Moratti troppo spesso non era da meno. Ci fosse in giro qualcuno meglio di Mazzarri nella situazione attuale capirei, ma non vedo nessun altro che abbia l’esperienza per navigare in questo nulla. Te lo vedi Frank de Boer all’Inter? Ci metterebbe sei mesi solo per capire i tre o quattro giocatori appena decenti su cui puntare.
      GLR

  45. Enzo Argentina // 10 gennaio 2014 a 11:54 // Rispondi

    Capisco che Thohir debba ripianare i bilanci e mi sta bene perché la Roma prima di investire ha fatto qualcosa di simile però trovi in fretta un AD a contatto con il mondo Inter. peravo in Leonardo. Enzo Argentina

  46. parlare Mazzarri di società, mi ha dato ancor più tristezza di di vedere Zanetti che legge e capisce l’azione ma è NATURALMENTE sovrastato dal Mago sulla velocità! Prima di caxxate sugli arrivi di giocatori il cui stipendio è superiore al triplo del ns monte ingaggi mi piacerebbe dare un volto alla società

  47. che tristezza vedere la nostra Beneamata messa cosi’ male e il capitano cosi’ imbarazzante…che dire…non mi incavolo (incazzo, volevo dire) neanche più, spero che l’annata finisca presto.
    complimenti, come sempre, per il pezzo. ciao

  48. Il calcio italiano è da serie B!
    Infrastrutture fatiscenti, vedo partite dell’FA cup con piccoli gioiellini di stadi es. Peterborough o Charlton, ecc…Bilanci da rispettare, ci si autofinanzia per il mercato, la Roma (2° in serie A) che compra Nainggolan per pagato a rate mentre il Wolfsburg (5° in Bundesliga) compra De Bruyne dal Chelsea per 20ml ecc..
    Non corriamo! Andiamo al piccolo trotto! L’unica squadra che in Italia corre è fuori dalla Champions!
    Ma TUTTI i dirigenti se lo chiedono?

    • Beh, oltre a chiederselo dovrebbero riformare il calcio, insieme alle istrituzioni politiche, ma qui nessuno fa niente. Altro che paragone tra Inter e Bayern come ha fatot un utente. Un esempio a caso di vita reale: prova a cercare su internet lo stipendio medio di un operaio tedesco e la tassazione in Germannia e poi fai lo stesso in Italia. Di che ci si stupisce? Là è il primo mondo d’Europa, qui il terzo.
      GLR

  49. Come mai Mazzarri invece che restare al Napoli con un bel progetto ha fatto un salto nel buio venendo all’Inter? Stessa cosa per Allegri tra Roma e Milan. Credevano o speravano veramente in un rilancio delle squadre milanesi per il futuro?

    • Perché essere l’allenatore di Inter, Juve o Milan è comunque ancora più prestigioso in Italia che allenaare qualsiasi altro club.
      GLR

  50. il valore di questa squadra lo conosciamo e mazzarri sta facendo un miracolo con quello che ha. la squadra va chiaramente rinforzata e la dirigenza deve “CACCIARE I SOLDI”, se si spendono 10 milioni per belfodil e ora non si può investire non è colpa di NOI tifosi. ciao

    • E chi vi dà la colpa? Io non ho mai dato alcuna colpa ad alcun tifoso, rido di quelli che cambiano idea ogni dieci minuti e mi permetto di correggere cifre che prendete a caso, tipo 10 milioni per Belfodil. Per alcuni un giorno Handanovic è il numero 1 assoluto e il giorno dopo è il portiere di un condominio. Io sono il primo a dirvi di non comprare più nulla a scatola chiusa, di non fare abbonamenti a Sky e di non seguire il calcio, se vi fa male alla salute. Si può vivere anche senza per qualche tempo. Quando l’Inter tornerà grande, tornerai anche tu. Che problema c’è?
      GLR

      • Caro GLR, tu scrivi cose sensate ma stride come il gesso sulla lavagna la situazione antipodale delle due squadre che il 22 maggio 2010 si contesero il trono d’Europa. L’Inter vincitrice in caduta libera, col bilancio a tocchi e scarponi paurosi in campo perchè non si spende un ghello. Sul tetto del Mondo il Bayern: bilancio florido, casse piene, trainer e giocatori top.

        • Perché invece la situazione non è antipodale tra Italia e Germania in tutti i campi possibili e immaginabili, a cominciare dall’economia? Mi meraviglio che tu ti meravigli. Là hanno cultura sportiva, buoni amministratori, stadi che sono goielli, giovani che si formano nelle cosiddette seconde squadre delle grandi…Impossibile fare paragoni
          GLR

          • Per carità, GLR! Hai ragione da vendere e la penso esattamente come te (anzi, pensando alla Germania mi verrebbe un paragone molto forte…)… Tempo fa avevamo avuto un altro botta e risposta simile sempre riguardo a Italia e Germania: si vede che l’argomento ci attira… 😉
            Volevo solo rimarcare le due attrici di quella sera, e considerare amaramente che il filotto di errori fatto all’Inter è difficile anche per un asso della stecca! La Germania non c’entra, per me è cattiva gestione. Stop.

  51. Lasciamo stare anche questa stagione, speriamo solamente che il nuovo presidente in futuro sia più competente. Basta prendere bidoni e infortunati vari per il mondo e vendere buoni e sani giocatori come finora ha fatto la società, salvo una parentesi in cui a comandare erano gli allenatori. Non si può passare in un amen da un quinquennio di soddisfazioni alle ultime due inguardabili stagioni

  52. claudioeffedeejay // 10 gennaio 2014 a 14:16 // Rispondi

    Tranquilli, il peggio é passato. Dopo questo mini – ciclo di ferro di inizio anno ci aspettano solo Roma e Juve in trasferta. E dalle dichiarazioni di Mazzarri “Se vogliono vendere Guarin capite bene quale sia il momento della societá”, prevedo bowling affollati da tifosi e opinionisti nerazzurri. Perché un Inter in formato Udinese é un danno per tutti, mica solo per i tIfosi: Sky e Mediaset in primis.

  53. Andrea Montoli // 10 gennaio 2014 a 14:53 // Rispondi

    La cosa peggiore è che non riesco nemmeno più ad arrabbiarmi, ormai. È ormai rassegnazione, GLR.

  54. Concordo in pieno con la tua analisi. Tuttavia mi sembra di rivivere la stagione scorsa con Strama, solo che quest’anno a mio modo di vedere si sta facendo un po’ peggio, visto che l’anno scorso di questi tempi avevamo battuto il Coppa Italia il Bologna, eravamo quarti in campionato e dovevamo giocare gli ottavi di EL. Spero solo non si concluda allo stesso modo e spero che tu abbia ragione quando dici che una ripresa ci sarà, ma con questi uomini non si va molto lontano. Mazzarri non ha colpe

  55. Francesco,39 // 10 gennaio 2014 a 15:07 // Rispondi

    Penso che questa situazione sia dovuta soprattutto all’entusiasmo di Moratti, che ha manifestato la sua gratitudine per i suoi giocatori aumentando esageratamente i loro stipendi: meglio sarebbe stato se avesse dato loro un premio, anche grosso (la sparo lì: lo stipendio di un anno ), una tantum, dando soltanto un limitato aumento di stipendio fino a fine contratto.
    In questo modo sarebbe stato più facile vendere a prezzi adeguati i giocatori troppo onerosi per il bilancio, mettendo le premesse per un rinnovo dell’organico non al ribasso come adesso.
    Oramai, penso che Thohir debba seguire un percorso simile a quello della Juve post serie B.
    Grazie per l’attenzione

  56. Risultato in linea col progetto siamo in una botte di ferro perche’ lamentarsi? Meno trasferte e meno spese. E poi cosi’ possiamo vendere altri giocatori che non servono e diminuiamo il monte-ingaggi. E’ una goduria speriamo che duri a lungo! Poi se riusciamo nell’intento, possiamo per la prossima stagione schierare le seconde linee del Verona (da acquistare al piu’ presto mandando magari Guarin in Veneto) che tanto bene sta facendo in campionato e sperare di tornare competitivi! Da sballo!!

  57. Ciao GLR, cosa dire oltre quanto visto ieri sera e da Te commentato…
    L’unico appunto è che purtroppo ieri ho visto in estrema difficoltà il nostro grandissimo, immenso capitano, forse i 40 anni iniziano a pesare e il grigiore di questa squadra di certo non aiuta. Spero vivamente che la nostra bandiera non finisca la sua splendida carriera come certi attori o pugili che non si rassegnano al passare degli anni, dico questo sempre con grande rispetto e ammirazione verso il grande Javier Zanetti

    • Zanetti gioca sempre meno e non è più titolare. Il problema è che chi dovrebbe sostituirlo non è comunque all’altezza
      GLR

  58. Mazzarri ha detto che quando arrivo’ al Napoli era in zona retrocessione e in 4 anni lo ha migliorato fino al secondo posto dell’anno scorso, quindi potrebbe fare la stessa cosa con l’Inter. Io glielo auguro, ma secondo me le squadre e le situazioni sono diverse, anche io per esempio credevo che Mourinho al Real avrebbe vinto tutto come all’Inter, invece …

    • Invece ha vinto una Liga con 100 punti che fino a quell’anno nessuno aveva fatto, una Copa del Rey che non vincevano da decenni e là ci tengono molto più che da noi alla Coppa Nazionale e una Supercoppa Spagnola. In tre anni tre trofei con avversaria la squadra più forte di ogni tempo. Non mi pare così negativo come bilancio. Se poi si parte dall’idea che ogni anno uno deve vincere tutto, questo non è sport. Lo sport è un’altra cosa. Quanto al rifare all’Inter quello che è stato fatto a Napoli sarebbe possibile se qui l’ambiente fosse diverso. Ma forse l’ambiente, inteso come tutto quello che ruota attorno all’Inter, giocoforza dovrà cambiare e armarsi di pazienza.
      GLR

      • Hai ragione, come al solito, ma non intendevo dire che Mourinho ha fatto male al Real, anzi, solo che ero convinto avrebbe rifatto il triplete, ma forse e’ meglio cosi’, in questo modo le vittorie con l’Inter, che per me era meno forte del Real, hanno ancora piu’ valore.

        • Ragazzi, capisco tutto, ma il Triplete non è mica uno scherzo: se in più di mezzo secolo l’han fatto solo 7 squadre in Europa e lo stesso Real non l’ha mai fatto, non è proprio una robetta frequente.
          GLR

  59. sono pienamente d’accordo con te, sarà un anno di transizione con la tenue speranza che qualcosa migliori nei prossimi mesi; purtroppo il gioco della nostra squadra rispecchia i colori della maglia 2013-14 veramente orribili e cupi (ma chi li ha scelti?).
    Ciao. giancarlo

  60. alessandro forlani // 10 gennaio 2014 a 17:15 // Rispondi

    ennesima stagione finita a gennaio e non parliamo della coppa uefa (sono un nostalgico e la chiamo così) perchè sappiamo che nessuno (giocatori, allenatori e societa’) la vuole fare. spero solo che ora si facciano giocare i giovani (tanto non rimane alcun traguardo e la salvezza e’ quasi conquistata) almeno per decidere quali sono quelli che avranno un futuro a Milano.

    • Errore. Oggi l’Europa League la vogliono tutti, visto che in Champions è diventato difficile arrivarci. Parlo delle milanesi.
      GLR

      • L’Europa League è comunque la seconda competizione europea e solo la mancanza di cultura sportiva del tifoso italico medio la considera poca cosa, facendo una battuta, vuoi vedere che se la vince la Juventus i giornali la mettono in prima pagina il prossimo anno è un torneo che conta anche per il tifoso italiano, tornando all’Inter io non sarei dispiaciuto di una partecipazione dei nerazzurri il prossimo anno, dovendo ripartire è sempre meglio essere nel giro che davanti alla tv…

        • E’ importante come tutto quello che va in bacheca, ma visto che di Champions in Italia non si parlerà per alcuni anni, credo che cambierà anche l’atteggiamento di tutti verso l’Europa League
          GLR

  61. Silvio da Torino // 10 gennaio 2014 a 17:58 // Rispondi

    Hai scritto un editoriale perfetto e completo senza nascondere la cosa principale e cioè la drammatica mancanza di piedi buoni. E chi li ha non corre. Ieri sera è andata ancora bene aver preso solamente una pera ed in quel caso (Viola perdonami) con la difesa schierata a presepio. Urge migliorare la condizione atletica ed inserire qualcuno utile alla causa, ma a Gennaio è sempre un’impresa. E poi speriamo, SE C’E’, che ci diano un rigore. Mazzarri sempre solo, Achab contro la furia del mare. Cia

  62. Fabio Primo // 10 gennaio 2014 a 19:20 // Rispondi

    La motivazione reale della sconfitta di ieri sera è il non voler dare subito la possibilità di rifarsi ai cuginastri rossoneri, desiderosi di rivincite nei derby.
    Bando agli scherzi, la crisi sopratutto mentale nelle ultime partite rivaluta Stramaccioni, all’inesperienza e incapacità del quale era stato attribuito il crollo verticale del girone di ritorno nella passata stagione.

    • Rivaluta in che senso? Non mi pare che Stramaccioni abbia trovato altre panchine per dimostrarci il suo reale valore. La sua inesperienza purtroppo non è un’opinione. Poi quelli che a ogni anno scrivono rivalutando l’allenatore precedente che erano sempre i primi a voler mandar via all’epoca francamente non li capisco. Quindi bisognava tenere Stramaccioni dopo 19 punti in 19 partite nel girone di ritorno, con la peggior difesa del campionato Pescara retrocesso a parte e il nono posto finale. Ma di che parliamo?
      GLR

  63. faccio una provocazione (ma nemmeno poi tanto): assodato che la squadra è quella che è (a meno di innesti clamorosi ma praticamente impossibili), perchè non provare a far giocare costantemente Kovacic, Taider, Alvarez in mediana con Guarin libero di appoggiare Palacio? almeno avremo un’idea chiara se si può puntare sui due giovani per il futuro, tanto quello che può dare Cambiasso (o il capitano) lo sappiamo. Tu che ne pensi?

    • Che questo sia successo abbastanza spesso, prima che qualcuno di loro non avesse qualche problema di indisponibilità.
      GLR

  64. Perché una stagione senza più obiettivi tranne l’Europa League dovremmo considerarla una stagione di transizione e “di crisi”? Perché siamo una Grande e questo non ci si addice! Questo atteggiamento mi sembra presuntuoso e distruttivo: io tifo Inter nel bene e nel male, se gioca per il 1° o per il 5° posto e sostengo coloro che ogni Domenica mi danno delle forti emozioni anche se sbagliano, sono in difficoltà o in totale confusione, perché desidero che facciano sempre il massimo per migliorare!

  65. Mater santissimae, ora pro interstis
    Mater divinae gratiae ora pro Mazzarie
    Mater improperiae et hostiae et sacramentum, ora pro…

  66. sempre preciso Gianluca, hai descritto e centrato in pieno la nostra precaria situazione.

  67. Che sia la squadra a essere indegnamente scarsa, e che di conseguenza qualunque allenatore sia chiamato a fare le nozze coi fichi secchi, sono pienamente d’accordo. Ma allora perché ne abbiamo cambiati 6 nelle ultime 4 stagioni senza minimamente preoccuparci di rendere quantomeno presentabile il parco giocatori? Mourinho con questa rosa (che mai avrebbe accettato di allenare, lo so) si troverebbe esattamente nella stessa posizione di Mazzarri. E di Stramaccioni l’anno scorso.

    • Perché mandar via l’allenatore invece che 5 o 6 giocatori che non vuole nessuno è sempre la soluzione meno costosa e quella che apparentemente sembra tranquillizzare almeno per un po’ l’ambiente che, quando le cose vanno male, chiede comunque qualche testa.
      GLR

  68. Il calcio non è ginnastica dove si vince con i punti assegnati da una giuria che appunto giudica. Nel calcio vince chi segna un goal in più.
    Al di la dei meriti, se non ti danno rigori sacrosanti e ti penalizzano con decisioni assurde, con la squadra che ci ritroviamo non possiamo pretendere di più.
    Speriamo nel mercato di gennaio

  69. Non condivido la generale preoccupazione circa il futuro dell’Inter. Spendere senza pensare al bilancio non è più sostenibile quasi per nessuno e ripartire da investimenti mirati è l’unica strada solida. Qualcuno si ricorda di aver mai saputo niente di Pogba prima che arrivasse ai gobbi? O di Maicon prima che arrivassE all’Inter? E Hamsik che se non sbaglio il Napoli ha pagato 5 mln al Brescia. Se prendiamo D’Ambrosio bem venga. O vogliamo Bale?

    • Pogba era conosciuto e il suo “PROCURATORE” Raiola l’aveva offerto anche a noi.
      Era in scadenza quindi al Manchester United andava riconosciuto solo un parametro di valorizzazione del giovane come da regole UEFA/FIFA. Peccato che RAIOLA voleva una bella commissione a 6 zeri. Alla juventus Paul POGBA è costato circa 10 milioni. Altro che parametro zero.

Lascia una risposta

Le 4 regole del commentario:
1. Siate educati: i commenti ad personam saranno ignorati
2. Scrivete in italiano, il congiuntivo non è una malattia degli occhi!
3. Non è una chat: se volete conversare tra voi, io che ci sto a fare?
4. La lunghezza del commento non può superare i 500 caratteri (spazi compresi)
Viva l’Inter!


*

 caratteri disponibili