35C: Inter-Napoli 0-0

INTER (3-5-2): Handanovic; Campagnaro, Ranocchia, Andreolli; D’Ambrosio (dal 23’ s.t. Zanetti), Hernanes (dal 29’ s.t. Guarin), Cambiasso, Kovacic, Nagatomo; Palacio, Icardi (dal 35’ s.t. Kuzmanovic). All. Mazzarri.
NAPOLI (4-2-3-1): Reina; Henrique, Albiol, Britos, Ghoulam; Jorginho, Inler; Callejon, Mertens (dal 25’ s.t. Hamsik), Insigne; Higuain (dal 40’ s.t. Pandev). All. Benitez.
ARBITRO: Rizzoli di Bologna.
NOTE: ammoniti Britos, Enrique, Ghoulam (N) per gioco scorretto; Hernanes (I) per gioco scorretto. Recupero: 1’ p.t., 5’ s.t.

Per la sesta volta l’Inter ha mancato il tris di vittorie e non c’è abbastanza campionato per riprovarci, a meno di non vincere tutte e tre le partite che restano. Ma questo pareggio, il 15° stagionale, il 9° a San Siro dove l’ultimo successo risale al 9 marzo scorso contro il Torino, gol risolutivo di Palacio, non è poi così disprezzabile. Il Napoli, come testimoniato, dai 12 punti in più in classifica, è assai superiore all’Inter, e quindi chi si contenta gode. Comunque è stato un altro passettino verso l’Europa League, anche la Fiorentina si è nuovamente allontanata.
Mazzarri, senza Juan Jesus, Rolando e Samuel, ha dovuto lanciare una difesa tutta nuova con Campagnaro, Ranocchia e Andreolli e i tre se la sono cavata bene visto che non si è preso gol per la terza partita consecutiva. Ottima questa volta la prova di Mateo Kovacic, che a parte il calo nel finale con un paio di leggerezze, è stato finalmente tra i migliori, se non il migliore. Deve migliorare soprattutto nel tiro, come quello neutralizzato da Reina nel primo tempo, ma ha comunque regalato giocate importanti e assist preziosi come quello per Nagatomo nella ripresa, a sua volta stoppato da Reina.
Bella partita fino all’intervallo col Napoli pericoloso due volte con Callejon, e l’Inter che ha risposto con Hernanes e Palacio, oltre che con Kovacic, ma l’occasione più ghiotta è stata senz’altro la seconda sprecata da Callejon solo davanti a Handanovic.
Nella ripresa invece Andreolli ha subito dormito su Higuain che ha concluso con rabbia sulla schiena di Nagatomo, mentre dall’altra parte Palacio non ha approfittato dell’uscita a farfalle di Reina incornando di poco a lato. Da lì però l’Inter si è spenta e Mazzarri ha badato a non prenderle, malgrado il mugugno generale, inserendo Zanetti per D’Ambrosio e poi, spaventato dall’ingresso di Hamsik, sostituendo Icardi con Kuzmanovic per tamponare l’inferiorità numerica in mezzo al campo. Icardi si è visto più nell’arrabbiarsi per la sostituzione che in campo. Fuori per infortunio anche Higuain, contrastato duramente ma regolarmente da Andreolli in quella che è stata la giocata più importante della sua partita. E dopo l’occasione di Nagatomo ispirata da Kovacic e sventata di piede da Reina, l’ultima occasione è capitata sui piedi di Inler, ma per fortuna dei nerazzurri, si è spenta sul palo. Stati d’animo altalenanti per Thohir e Moratti, fianco a fianco in tribuna e Curva Nord di nuovo a rischio per squalifica per i soliti cori a sfondo territoriale, ma al derby di domenica prossima, che si giocherà in trasferta, ci sarà.

59 Commenti su 35C: Inter-Napoli 0-0

  1. Alessandro // 27 aprile 2014 a 07:05 // Rispondi

    Nel primo tempo, davvero una buonissima Inter. Non capisco però l’involuzione di Nagatomo. Qualche anno fa saltava l’uomo, crossava bene, andava anche al tiro. Adesso si limita a rientrare sul destro, crossare (male, il più delle volte) o a ripassarla indietro. Quanto a D’ambrosio spero si dia una scrollata e trovi un pò di coraggio, diversamente, con Mazzarri, il prossimo anno non vedrà più il campo.

    • ubaldo nacci // 28 aprile 2014 a 08:14 // Rispondi

      Se giochi a calcio capirai che in primavera-estate il fisico rende di meno. E’ cosí in quasi tutti i giocatori di corsa. Basta vedere come corrono di meno Balotelli al Milan, Asamoah alla juve, e nonostante i goal anche gervinho e cuadrado. Va detto poi che siamo anche al ridosso del mondiale e che in molti hanno paura di farsi male e corrono con le dovute precauzioni….eccezion fatta per higuain…ma higuain voleva segnare perchè al match era presente il ct della nazionale argentina…

  2. Fabio Primo // 27 aprile 2014 a 07:26 // Rispondi

    Ieri , al contrario di altre partite , la dea bendata ci ha aiutato.
    Nel secondo tempo la squadra ha avuto un crollo fisico , bene per noi che il Napoli si sia mangiato due incredibili occasioni.
    Ancora male D’Ambrosio , in progresso Kovacic , pur con troppe pause.
    Firmerei adesso per un pareggio nel derby , vorrebbe dire Europa League !!

  3. Un punto guadagnato, contro un Napoli superiore qualitativamente e fisicamente, che con un tecnico più motivatore in panchina, a mio parere avrebbe lottato per lo scudetto fino all’ultima giornata. Speriamo ora in un mercato degno di nota, che rimpiazzi quei nostri giocatori più da panchina che titolari in una squadra che voglia competere per i primissimi posti. Ora arriva il derby, di certo le motivazioni non mancheranno per dare in campo tutto quello che si ha. Un saluto a GLR.

  4. Il cambio Zanetti – d’ambrosio e kuz- icardi la dice tutta su quanto è provinciale WM.
    Si lamenta che in mezzo al campo eravamo in inferiorità numerica ma, col il 3-5-2, i tre difensori puri regalano per forza un uomo agli altri.
    I migliori del finale di stagione ranocchia, kovacic e icardi…sono quelli che ha svalutato per tutto l’anno.
    Se poi due vittorie in 10 contro 11 a Parma e Genova con Handa che para pure le mosche gli fanno meritare la conferma….

  5. Meglio Il Napoli ma ancora una partita di sostanza e la conferma che il quinto posto e’ acquisito. Ora tocca al derby storicamente partita strana ed in cui parlare di un favorito diventa arduo anche se le condizioni societarie rossonere fanno pensare che tutti giochino contro tutti. Il maleducato Balotelli si e’ manifestato in tutte le proprie peculiarità, Galliani che ha il potere di firmare i contratti ha spaccato lo spogliatoio in modo che Seedorf trovi maggiori difficoltà. Buon viatico derby

  6. “Per la sesta volta l’Inter ha mancato il tris di vittorie”… Ed è andata ancora bene, ma è giusto così: il palo di Inler è solo un piccolo acconto alla buona sorte, abbondantemente in credito per la ventina di legni centrati dai nostri. Altrimenti, ieri sarebbe stato uno spareggio per lo “strapuntino” in Champions…
    Ad ogni modo sono stanchi, e si vede. Palacio (encomiabile) dovrebbe riposare, ma la coperta è corta, e DEVE giocare lui. Icardi ancora acerbo, ma idem. Hernanes non pervenuto…

  7. Prezioso pareggio contro una squadra assai più forte. Nel secondo tempo il Napoli ha dimostrato la sua superiorità, ma abbiamo resistito fino alla fine. Bene, ora tocca al Milan con 2 risultati a nostro favore.

  8. alessandro // 27 aprile 2014 a 09:25 // Rispondi

    Resto della mia idea che Mazzarri non sia l’allenatore giusto. Il suo è modulo prettamente di contenimento (e difatti appena ci sbilanciamo rischiamo di prenderne), i cambi li fa spesso per contrastare quelli dell’avversario non per creare superiorità. D’altra parte 15 pareggi dicono piu’ di tante cose: osando di piu’ anche con questi giocatori potevi fare 5 vittorie in piu’ e anche con 3/4 sconfitte in piu’ essere in lotta CL e non EL

  9. Finalmente un pari che piace
    NOTE POSITIVE:
    -Handanovic quasi mai impegnato: la difesa da 3 giornate non prende gol e l’attacco del napoli (uno dei migliori del campionato) ha prodotto solo un palo e un tiro sbagliato di callejon
    -Prestazione di Kovacic finalmente positiva in tutte e due le fasi (come piace a qualcuno)
    -Zanetti che entra e tutto lo stadio gli tributa i meritati applausi…alla carriera
    -Cambiasso: davvero insostituibile
    NOTE NEGATIVE:
    -I cross di Nagatomo
    -La mira di Icardi

    • E se Nagatomo sbaglia i cross e Icardi sbaglia mira, è ovviamente colpa di Mazzarri. Via Mazzarri! :)
      GLR

      • Negli ultimi anni non e’ stato l’allenatore il principale problema dell’Inter ,pero’, l’inter in casa, ci fosse il Real o il Pescara, deve giocare sempre x vincere! Se schieri la squadra dando input di inferiorità ,è solo perché hai la mentalità del provinciale! Simeone con un Atletico di basso profilo, con la mentalità giusta, sta portando la squadra a vincere la lìga ed è in semifinale di champions!

        • Discorso proprio da bar. Nessuno gioca per perdere e infatti l’Inter, con tutta la sua mediocrità tra squadra e tecnico di partite per quello non ne ha perse poi tante. Non riesce a vincere, ma perde poco. Simeone qualche anno fa era disoccupato al Catania e non se lo filava nessuno. Oggi è il miglior allenatore del mondo. Domani se non dovesse ricorfermarsi avrà vissuto solo una stagione di grazia. Sono le squadre a fare gli allenatori, quasi mai viceversa. Poi non capisco il problema: Simeone verrebbe all’Inter? Mai nella vita, nelle attuali condizioni e come lui non verrebbero nemmeno i migliori, a cominciare da Mancini. Quindi se si deve cambiare Mazzarri per Spalletti o Delneri lo si faccia pure. Tra otto mesi ne vorrete un altro. Un po’ come sei mesi fa qualcuno di voi voleva Bardi in porta. Oggi, dopo le ultime papere, non lo vuole più nessuno. Eppure è un ottimo portiere. Semplicemente deve fare ancora un po’ di esperienza prima di giocare nell’Inter. Io guardo la situazione nel complesso, molti di voi parlano sull’onda dell’ultima partita. A volte dell’ultimo secondo tempo!
          GLR

  10. Mazzarri ha dimostrato ancora una volta di essere un allenatore ottimo per le “non grandi”. Il cambio icardi kuz ha fatto alzare il baricentro del Napoli di 20 metri permettendo agli azzurri di fare il forcing finale e di schiacciarci nella nostra area. Mazzarri deve imparare ad avere più coraggio

  11. Pasquale Somenzi // 27 aprile 2014 a 09:50 // Rispondi

    Segnalo il prossimo traguardo numerico: il 2 MAGGIO saranno 1000 (mille) giorni senza
    perdere contro il Milan.
    Pasquale.

  12. Cozzi Mauro // 27 aprile 2014 a 11:03 // Rispondi

    Buon punto con una squadra più forte di noi. Ottimo primo tempo, calati nel secondo. Giustamente secondo me WM ha conservato il punto. Ho visto il bambino disegnare calcio fino a che il fiato ha retto. Hernanes stanco. Davanti ha fatto tutto Palacio. Dietro sofferto il giusto e finalmente un po’ di buona sorte. Ora vorrei solo battere il Milan e prenotare le ferie per Luglio. Si può fare o dobbiamo soffrire fino a Chievo?

  13. Rido pensando al Benitez pre-partita e alla sua “nuova filosofia, un’idea di calcio diversa”…..il Napoli gioca con un contropiede di trapattoniana memoria, il resto sono chiacchiere. E ieri Mazzarri ha dimostrato che se hai due mezz’ali come Kovacic (che vede quello che gli altri non vedono) e Hernanes (che raramente butta via la palla) il cosidetto “gioco”, o per dirla alla milanese “ul balìn”, ce l’hai in mano tu, alla faccia della menata del Mazzarri difensivista.

    • Vediamo se Benitez fa 78 punti come Mazzarri un anno fa con una squadra molto più forte. Intanto è terzo e non secondo. Quel che è giusto è giusto. Ad ogni intervista chiede rinforzi. Così alleno anch’io
      GLR

      • Questo e’ il primo anno di Benitez al Napoli. Se lo scorso anno ci fosse stata questa Roma, probabilmente, il Napoli sarebbe arrivato terzo. Gli impegni portati avanti da Benitez (12 punti nel girone di Champions League ed i quarti in E.L.) come la finale di Coppa Italia ed un cambio di mentalità richiedono un lavoro profondo e spesso, per portarlo avanti, ci devi lasciare energie e punti. Paragonare il precedente Napoli con questo…. sbaglio?

        • Mah, stando ai miei colleghi di Napoli, De Laurentiis non è POI così contento come si potrebbe credere. Ha speso un sacco di soldi, il Napoli è molto più forte di quello dell’anno scorso e al di là della Roma, quest’anno rischia davvero di fare meno dei 78 punti finali di un anno fa. E Benitez ogni volta che apre bocca chiede rinforzi! Vedremo se il bizzoso Presidente del Napoli lo accontenterà. Se il rapporto tra qualche tempo dovesse guastarsi come si è già guastato quello con Hamsik e a tratti pure quello con Higuain, non mi sorprenderei. Può essere che sbagli, ma anche a Napoli il meraviglioso girone di Champions League è stato oscurato dalla deludente eliminazione dall’Europa League, dove ci si aspettava che Benitez facesse più strada. E ti ricordo che la Coppa Italia l’ha vinta anche Mazzarri ed è stato l’unico trofeo che hanno visto a Napoli dopo Maradona. Ora la vincerà sicuramente anche Benitez, ma non credo che De Laurentiis si strapperà le vesti!
          GLR

          • GLR, il paragone al quale ho risposto era quello dell’anno scorso. Vero che l’eliminazione da EL e’ stata molto deludente ma parliamo di una squadra che in Europa non e’ stata inferiore ad Arsenal e Dortmund ed ora disputerà una finale di Coppa Italia. Questo suo cammino penso sia di buon livello per questo Napoli ed il buon Sancho Panza andrà valutato il prossimo anno ovvero dopo aver completato il cambio di mentalità.AF

      • Penso che Torero Camomillo non abbia fatto granché quest’anno! Dicono sempre che Mazzarri e’ un piangina ma il nostro Torero non fa altro che reclamare acquisti su acquisti. Gli hanno comprato di tutto e parla pure. Secondo me certa stampa deve cominciare a capire che il signor Mazzarri ha fatto con la mediocre rosa a disposizione un ottimo campionato, ma sarà difficile visto l’ostilità che hanno nei nostri confronti! Tu cosa ne pensi?

        • Per la verità io non vedo alcuna ostilità da parte della stampa nei confronti di Mazzarri. Ne vedo tantissima da parte dei tifosi interisti invece che come si sa sono loro stessi spesso i peggiori anti-interisti del globo terracqueo. Mazzarri è un discreto allenatore che ha fatto rendere questa rosa per quel che poteva: la squadra è da quinto posto e, salvo sorprese, arriverà quinta. Come ho già detto, meglio cambiarlo a fine stagione, e divertirsi a cacciare il prossimo tra sei mesi. Il tifoso interista, in larga misura, è questo. Ragiona per simpatia, mica per competenza
          GLR

  14. Buona partita, bene Ranocchia e kovacic e sopratutto ancora una volta Palacio che fino all ultimo ha corso malgrado i crampi. Contro un Napoli quest’ anno più forte di noi ci si aspettava forse una sconfitta quindi a me il pareggio va’ benissimo.

  15. Ma i tifosi dell’Inter non va mai bene niente ?!!?! Ieri sera buon primo tempo , poi nel secondo siamo crollati fisicamente … Hernanes paga qualche problema fisico e poi una preparazione atletica non fatta con l’Inter e si vede .. Kovacic forse sta iniziando a sentire la fiducia di Mazzarri .. Vorrei dire un bravo ad Andreolli alla fine ha fatto la sua buona gara .. Vorrei sapere per chi vuole cacciare Mazzarri li pagate voi 3 allenatori ? E poi chi volete ? Mou magari vero ?!?? CiaoGlr

  16. Vado spesso a Roma per lavoro, e i miei collaboratori laziali non perdono occasione per dirmi che con Hernanes ci hanno rifilato un bel pacco. Ho sempre ignorato queste battute, come dettate da rabbia, invidia, ironia o che altro, ma viste le ultime prestazioni comincio a temere che sotto ci sia qualcosa di vero…

    • Che strano. Invece io vado spesso in Brasile per divertirmi e gli addetti ai lavori mi fan sempre notare che Hernanes gioca nella Nazionale che deve vincere i Mondiali. Ah, ma se lo dicono i collaboratori laziali, vuoi mettere? La persoanlità di qualche nostro tifoso nella capacità di non farsi condizionare dal primo che parla a caso è simile a quella dei moscerini…Spero che abbia la bontà di capire il mio umorismo, come io ho capito il suo, perché basarsi sui giudizi dei suoi colleghi di Roma per giudicare un Nazionale Brasiliano è francamente divertente. Che il mio sia umorismo è comprovato dal fatto che in realtà il Brasile è uno dei pochissimi Paesi in cui per scelta non sono andato: ho fatto Cile, Uruguay, Argentina evitando volutamente il Brasile. Ho ancora paura che mi mettano in valigia di nascosto il nuovo Ronaldo!
      GLR

      • Concordo con GLR, ho girato mezzo mondo ed ho evitato volutamente il Brasile che ritengo sopravalutato e di cui poco tollero gli abitanti. I calciatori che si sono distinti a livello internazionale, con le dovute eccezioni, sono bianchi di etnie caucasiche ed “il Profeta” è uno di questi; certo non è Falcao (Paulo Roberto) ma oltre ad un posto nella sua Nazionale si merita la maglia della Beneamata ed il relativo congruo stipendio. AMALA.

        • Andrea Ibiza // 28 aprile 2014 a 18:51 // Rispondi

          Come fai a dire che è sopravvalutato se non ci sei mai stato? È proprio viaggiando che si dovrebbero eliminare i pregiudizi nei confronti di popoli, culture e tradizioni. Come tutti i paesi in cui sono stato (49 a memoria) in Brasile incontri persone simpatiche o antipatiche, affidabili o pericolose, intelligenti o stupide. E ti posso garantire che a livello paesaggistico, storico e culturale il Brasile è un paese magnifico. Ovvio se ci si ferma al villaggio valtur, meglio restare a casa…

  17. Teniamoci le cose positive di questo match come il punto importante per la classifica e la prova di Mateo. Ancora una volta senza Alvarez abbiamo fatto risultato! Spero Thohir porti un buon centravanti in alternativa ad Icardi e due buoni esterni oltre ad un centrocampista che sappia distribuire il gioco. Anche stasera la sensazione che il Napoli sia attualmente superiore a noi e’ parsa abbastanza evidente. Nagatomo non puo’ essere titolare nell’Inter!

  18. La partita di ieri ha dimostrato ancora una volta quanto sono bravi Kovacic e Ranocchia!
    La mia speranza e che il prossimo anno si possa ripartire da loro due oltre ai già noti Palacio, Hernanes, Icardi, Handanovic e anche Cambiasso e Nagatomo!
    Sarebbe ora di incominciare a costruire qualcosa di buono, invece di vendere ogni anno i nostri migliori giovani!

  19. Diamo fiducia ad andreolli nel derby. Difesa a 3 ranocchia rolando andreolli

    • Ma per piacere…Se dovesse rientrare Samuel che ha sempre vinto i derby, facciamo giocare Andreolli? Qui qualcuno è completamente fuori..
      GLR

  20. Questa era una partita da tripla, ma il pareggio in fondo va molto bene, sono molto contento della prestazione di Kovacic e Andreolli, due giocatori che spero restino a lungo nell’Inter, in fondo i punti persi dall’Inter nn derivano certo dagli scontri con Napoli, Juve, ecc…, ma sono quelli contro Cagliari, Torino, Livorno, partite alla portata e con quei punti saremmo lì a giocarcela con Napoli e Fiorentina … Amen speriamo di blindare presto un posto per l’Europa League….Forza Inter

  21. Si è visto chiaramente la superiorità del Napoli…buon pareggio anche se io speravo nella vittoria:) ma i punti per arrivare quarti li abbiamo persi da altre parti…comunque Mazzarri è da riconfermare…siamo la terza miglior difesa del campionato e le responsabilità per i punti persi con le piccole sono da dividere tra Mazzarri, episodi (arbitrali e sfortuna) e errori dei nostri giocatori.

    • La terza miglior difesa non basta, come non basta aver battuto due volte la quarta e aver preso tre punti alle prime tre. Bisognava batterle tutte e tre due volte e avere la miglior difesa del campionato :) Per questo Mazzarri ha fallito!
      GLR

  22. I complimenti a Ranocchia? Ma per favore. Anche ieri ha commesso errori come la mancata copertura sul palo di Inler e rilanciando male in due circostanze. Non é fisicamente idoneo per la serie A di vertice, mentre sarebbe utile a squadre minori. Che Kovacic fosse bravo si era capito dalla prima partita che ha giocato, si tratta solo di collocarlo meglio e farlo crescere in fase di copertura e nelle conclusioni. Rimango dell’idea che WM abbia esaurito il bonus. Nulla di male se cambiamo progetto?

  23. La squadra mi sembra poco corta, un po’ sfilacciata. Ci sono dei buchi tra i vari reparti. Un’idea: considerato che si fa fatica a proporre il gioco partendo dalla difesa e considerato che Mazzarri non sembra in vena di fare esperimenti (tipo 4-4-2) proprio ora (forse a ragione?) meglio nel derby arretrare Cambiasso in difesa e mettere un altro centrocampista per accorciare la squadra. Comunque sia, contento per il pareggio.

  24. Punto d’oro per la E.League-ottimo primo tempo-bene Kovacic mentre Hernanes sembra in fase calante -temo che lui, e Mateo K. insieme, siano un lusso per noi, poichè manca un mediano a fianco a Cambiasso- OT con la partita ma in tema milanese: hanno sbeffeggiato Thohir per la sua nazionalità, e i contatti avuti a suo tempo coi cinesi – apprendo
    ora che per i più “titolati dell’universo” si sia parlato di contatti indonesiani e cinesi –
    per il loro trombettieri in questo caso però va bene……

  25. bel primo tempo e buon risultato. ottimo Kovacic. speriamo che adesso non inizi la solita storia che per fare una buona squadra bisogna vendere qualcuno e si pensi a lui o ad Icardi. sono i pilastri del futuro. a proposito: ha senso prendere una prima punta titolare che inevitabilmente toglierà spazio all’argentino? sarebbe come prendere un’altra mezz’ala avendo Kovacic ed Hernanez. la nostra dirigenza una ne pensa e cento ne fa…

    • Ha senso eccome: l’anno prossimo con 60 partite servono almeno 25 giocatori intercambiabili. Tutte le grandi squadre hanno tre, quattro titolari che sgomitano per due posti. Altrimenti al primo infortunio di Palacio o alla prima squalifica di Icardi, ci sarai tu a scrivere che si sarebbero dovute prendere almeno altre due punte di livello
      GLR

    • Giovanni di rovigo // 28 aprile 2014 a 14:04 // Rispondi

      Io farei così, non prenderei una punta x non distrubare icardi, non prenderei un centrocampista per non disturbare kovacic e non prenderei un difensore per non disturbare andreolli e poi caccerei mazzarri a dicembre perchè è quinto.
      che dici ferruccio così andrebbe bene?
      saluti

  26. Silvio da Torino // 27 aprile 2014 a 19:01 // Rispondi

    Avanti, avanti così e non lasciamo a nessun costo vincere i cuginastri. La partita con il Napoli non l’ho vista, ma dal poco fatto vedere in TV non deve essere stata una brutta prestazione. Il quinto posto dev’essere nostro a tutti i costi. A presto a tutti e sempre Forza Inter.

  27. Non capisco perché vi ostiniate ad analizzare tecnicamente le partite della Beneamata. Per sapere il risultato in anticipo, non guardo la formazione ma semplicemente mi informo se Thohir sarà in tribuna. Statisticamente ci azzecco abbastanza…
    Un pensiero a Boskov: ci mancherà.

    • Già. Peccato che però fosse in tribuna nella miglior vittoria della stagione: nel derby vinto col tacco di Palacio. Ma ci si ricorda solo dei pareggi e l’analisi tecnica è che è colpa di Thohir che sta in tribuna :) A proposito, per i creduloni scaramantici da medioevo stavolta non ci sarà!
      GLR

  28. Una buona inter con uno strepitoso Kovacic e un ottimo Ranocchia, l’unica cosa da criticare sono gli esterni che non hanno indovinato un cross per tutta la partita spero che nella prossima sessione di mercato venga fatto qualcosa in tal senso.

  29. Paolo Sabiu // 28 aprile 2014 a 08:06 // Rispondi

    Io aspetterei a bocciare definitivamente Andreolli. È vero: sul quasi gol del Napoli ha grosse colpe, ma ricordiamo che il ragazzo probabilmente non giocava sereno, sentendosi sotto pressione, dopo che il mister è praticamente stato costretto a schierarlo titolare suo malgrado. Gli sia data un po’ di fiducia. In fondo anche Ranocchia, che tanti a un certo punto non volevano più vedere, ha riacquistato sicurezza gradualmente dopo essere rimasto all’ombra degli altri centrali per diverso tempo…

  30. Carlettomuraro // 28 aprile 2014 a 11:52 // Rispondi

    Il nuovo allenatore, quello che dà fiducia a Kovacic ed Icardi, che rilancia Ranocchia, accantona Alvarez e che è entrato nell’ottica di un cambio di modulo, incontra il mio gradimento. Quello che a mezzo stampa criticava i giocatori più giovani o di maggior valore di mercato, che non cambiava mai un centrale per una mezzala e si lamentava col mondo dopo inguardabili pareggi contro le provinciali, quello che chiedeva Cannavaro…..quello era francamente insopportabile.

  31. Succede che raddrizzi una stagione con i baby Ranocchia Icardi e Kovacic in campo… Succede che in casa giochi peggio che fuori…Succede che Milito in 3 mesi non riesce a trovare la condizione…Succede che Guarin fa 2 partite discrete firma il prolungamento e non lo vedi più…Forse mi servirebbe qualcuno che illumini forse…a me e all’Inter!

  32. Tutto sommato un risultato da considerare buono.
    Un Napoli più forte di noi con una rosa che, nomi alla mano, escluso Higuain (e con Hamsik e Pandev in panca) non reputo migliore della nostra.
    Se poi pensiamo alla rivoluzione che ha subito la squadra partenopea: il nuovo modulo di Benitez, il nuovo trio Insigne-Callejon-Mertens, la nuova difesa, io mi interrogo sul nostro “anno di transizione”.
    Chissà cosa avrà pensato ET quando ha visto uscire Icardi per far posto a Kuzmanovic.

  33. Per come la vedo, Kovacic gioca meglio da quando ha a fianco Hernanes e viceversa.
    Se poi con Hernanes pensavamo di aver comprato un funambolo brazileiro come Ronaldinho, non abbiamo capito nulla.
    L’altra sera poi dal secondo anello si è visto bene come siamo poca cosa sulle fasce (Nagatomo catastrofic) e quanto avere poco di meglio conterebbe nel gioco di Mazzarri. Aspettiamo e vedremo.

  34. io credo che E.T. abbia ben chiaro cosa fare, aspettiamo e vediamo (tanto probabilmente ci sarà stato anche chi non era contento di Mou, ecc… non si può mica convincerli tutti). Non è pazza solo la squadra, ma anche i suoi tifosi :-)

  35. Giacomo Seneca // 28 aprile 2014 a 18:02 // Rispondi

    non capisco il perenne disfattismo vs W.M. del tifoso medio interista. Col Napoli arrembante nel finale solo zeman avrebbe messo 1 punta. La squadra era da 5o posto e ora è 5a. Poteva esser + avanti senza qualche errore di troppo di arbitri e giocatori. Mancava l’Europa, ma è pur vero che icardi era al 1o anno ed era spesso rotto, che palacio ha giocato sempre, che milito è mancato del tutto (non come con strama che ha purgato la Juve). Ci si è fatti eccessive aspettative dopo le prime giornate

  36. Claudioeffe Deejay // 28 aprile 2014 a 20:23 // Rispondi

    La squadra gioca solo un tempo da inizio stagione, pur senza coppe. Poi non ho capito in base a quale criterio WM scelga il 1^ o il 2^: forse fa bim bum bam col vice. Se in 5/6 partite giocate con squadre già retrocesse o quasi si fosse giocato fin dal primo minuto, invece di buttarla in caciara negli ultimi 10′, magari oggi lotterebbe per altri traguardi e Mazzarri godrebbe di altra stima. Ma com’è che se il Chelsea vince é merito di Mou e se l’Inter non batte il Catania è colpa dei giocatori?

    • Perchè magari sono diverse le due partite e anche le rose a disposizione, oltre che la statura e la storia dei due allenatori. Per andare oltre il luogo comune a volte è sufficiente guardare bene le partite e il contesto
      GLR

      • Claudioeffedeejay // 29 aprile 2014 a 17:29 // Rispondi

        Il problema di tante partite buttate via perché giocate solo a metà però rimane. E non è colpa solo dei giocatori..

  37. ma possibile che per lei é sempre colpa dei tifosi se l’inter non andrà in champions x il terzo anno consecutivo mi sembra un atteggiamento da snob

    • Colpa? Cosa c’entrano i tifosi? I tifosi mica giocano, non li faccia così importanti. Fanno spessp sorridere per quello che dicono cambiando idea ogni cinque minuti ed io mi limito a riportarlo.
      GLR

Lascia una risposta

Le 4 regole del commentario:
1. Siate educati: i commenti ad personam saranno ignorati
2. Scrivete in italiano, il congiuntivo non è una malattia degli occhi!
3. Non è una chat: se volete conversare tra voi, io che ci sto a fare?
4. La lunghezza del commento non può superare i 500 caratteri (spazi compresi)
Viva l’Inter!


*

 caratteri disponibili