26C: Roma-Inter 0-0

ROMA (4-3-3) De Sanctis; Torosidis, Castan, Benatia, Romagnoli; Nainggolan, De Rossi, Strootman; Gervinho (dal 43′ s.t. Florenzi), Destro (dal 36′ s.t. Bastos), Ljajic (dal 10′ s.t. Pjanic) (Skorupski, Lobont, Toloi, Taddei, F. Ricci, Mazzitelli, Di Mariano). All. Garcia.
INTER (3-5-2) Handanovic; Rolando, Samuel, Juan Jesus; Jonathan (dal 42′ s.t. Zanetti), Guarin, Cambiasso, Alvarez (dal 19′ s.t. Hernanes), Nagatomo; Palacio, Icardi (dal 29′ s.t. Botta)
(Carrizo, Campagnaro, Ranocchia, Andreolli, D’Ambrosio, Kuzmanovic, Taider, Kovacic, Milito). All. Mazzarri.
ARBITRO Bergonzi di Genova
NOTE – Spettatori 37.464 (compresa la quota abbonati di curva e distinti sud e curva nord, tutti settori chiusi), incasso 1.318.567 euro. Ammoniti Samuel per scorrettezze. Angoli: 5-6 . Recuperi: 0′ p.t., 4′ s.t..Forse è vero che l’Inter, per come è strutturata, se la cava meglio contro squadre a lei superiori, deputate a creare gioco. Se a Firenze nfatti aveva fatto bene, avrebbe meritato di più anche all’Olimpico contro la Roma, malgrado Hernanes a meno di mezzo servizio. Anzi nel primo tempo l’Inter è stata meglio della Roma e avrebbe anche meritato il vantaggio. L’avrebbe potuto ottenere su rigore, ma Bergonzi è stato l’ennesimo uomo con gli occhi bendati su una cintura di Benatia su Icardi in area giallorossa. Si era al quarto d’ora e ci stava il rigore per l’Inter e l’espulsione del difensore giallorosso. Fate voi. Un episodio assai più nitido di quello poi sommessamente lamentato dai giallorossi nella ripresa per un ruzzolone tra Samuel e Destro. E alla moviola sono spuntati altri colpi proibiti in piena area, come quello di Juan Jesus su Romagnoli ed il vero e proprio pugno in piena faccia di De Rossi su Icardi. Nessuno in campo ha visto niente. Vediamo ora se laddove non arriva mai l’arbitro, provvederà almeno la prova-tv. Ma in fondo, all’Inter che interessa? In termini di occasioni nitide, una per parte: un colpo di testa da ottima posizione di Palacio, terminato di poco sopra la traversa e una sassata di Pjanic sulla quale Handanovic ha risposto da campione. Contro questa Inter per la verità la Roma ha fatto molta più fatica del previsto, trovando solo il gol in evidente fuorigioco di Destro, tra l’altro imbeccato da Nainggolan con un braccio. Sui cambi ci ha però guadagnato la Roma, perché Pjanic subentrato a Ljajic stava senz’altro meglio di Hernanes che ha sostituito Ricky Alvarez. Ed proprio sul neo-entrato giallorosso Handanovic ha salvato il pareggio, mentre poco prima Rolando aveva chiuso bene su Gervinho. Incolore Botta, che tutti vorrebbero in campo dal primo minuto, ma che ha fatto subito rimpiangere Icardi. Ora, dopo gli ultimi minuti a Zanetti per onor di firma, si spera di vedere almeno D’Ambrosio al posto di Jonathan. A questo punto l’ex-granata dovrebbe finalmente essere pronto.

57 Commenti su 26C: Roma-Inter 0-0

  1. Ottima prova dei nostri soprattutto nel primo tempo. Se continuiamo con questa autostima, autorevolezza e anche buon gioco, dovremmo riuscire a gettare le basi per il nostro vero obbiettivo: costruire la squadra per la prossima stagione, magari con tre innesti di spessore. Cambiasso in grande spolvero. Sul rigore ormai è inutile commentare: siamo vaccinati!

  2. Pasquale Somenzi // 2 marzo 2014 a 03:53 // Rispondi

    Il 2014 ci rivela che tra Real Madrid ed Inter per il momento c’è una sottilissima differenza, ossia mentre il miglior marcatore del Real è Ronaldo, il miglior marcatore (solitario con 2 reti) dell’Inter è Rolando, oltretutto entrambi sono portoghesi
    Pasquale.

  3. Fabio Primo // 2 marzo 2014 a 08:32 // Rispondi

    Sintomatiche le buone prestazioni nelle due difficili trasferte di firenze e roma , in netto contrasto con le abbordabili partite casalinghe contro chievo , catania , sassuolo e cagliari , dove la squadra , dovendo fare lei la partita , ha fatto molto fatica.
    Se giocano sempre titolari johnny e naga ed entra zanetti come sostituto , comincio ad avere brutti pensieri sull’ acquisto D’Ambrosio.

  4. Come previsto ora l’Inter e’ squadra quadrata e da qui al termine del campionato avrà rarissimi alti&bassi. Quarto posto possibile. Ieri, nella somma degli episodi da moviola, Mazzarri non può recriminare, arbitraggio molto insufficiente ma equo. Con Mazzarri e due tre pedine di esperienza, lui aborra i giovani, la prossima stagione potrebbe essere qualificazione in C.L. e un’uscita sul modello Lazio dall’E.L. dato che il livornese non conosce squadre, gioco e giocatori oltre i confini italiciAF

  5. ci manca un rigore e un espulsione con altro rigore. ma sarà mica una roba seria questa porcheria chiamata serie A.

  6. Silvio da Torino // 2 marzo 2014 a 09:37 // Rispondi

    Un tempo a testa ed un punto a testa. Ad un quarto d’ora dalla fine temevo la beffa come con Genoa e Lazio, poi per fortuna abbiamo tenuto, direi bene, fino al termine. Gran bel primo tempo, solito episodio valutato contro di noi ed occasione di Palacio sprecata per mancanza di centimetri. Buona personalità di tutti a casa della squadra che forse concede meno di tutte in casa. Secondo tempo un pò in affanno con ripartenze che potevano essere gestite meglio. De Rossi si può almeno ammonire ? Amen

  7. Quanti mln di euro costano gli errori arbitrali? Fra mancate qualificazioni a competizioni europee, scommesse, e quant’altro, qualcuno potrebbe iniziare a pensarci e chiedere il conto al “signor” Braschi….così magari la smette di dire che va tutto bene …

  8. Salvatore // 2 marzo 2014 a 10:52 // Rispondi

    I commentatori delle moviole dicono che ci stavano due rigori a testa. Io mi soffermerei sul primo, quello “netto” su Icardi al 15° minuto. Sarebbe stato rigore e credo espulsione, la partita sarebbe cambiata. Il resto viene dopo.
    Infine un commento su De Rossi, mi viene da dire il solito De Rossi. E pensare che è anche andato a chiedere l’espulsione di Juan Jesus sull’episodio del cazzotto rifilato da quest’ultimo a Romagnoli. Io darei cinque giornate di squalifica ad entrambi!

  9. Non ho mai fatto un commento sui rigori, ma il risultato è stato determinato dal mancato rigore con annessa espulsione di benatia dopo 15min. Sull’inter: buona prestazione nel primo tempo, anche se ci è sempre mancato l’ultimo passaggio. Continuo a essere convinto che il miglior modulo sia il 4-3-3 ma Mazzarri nn cambierà mai. Cosi come non cambia Jonathan anche ieri incensato dal tecnico nonostante sia stato il peggiore in campo. Mistero. Mi domando cosa debba capire D’Ambrosio per giocare tito

  10. ciao, credo che il pari sia il risultato più giusto .pero’ adesso parlo da tifoso incazzato nero !!! ma cosa deve accadere in area per darci un rigore ? ci devono sparare ? adesso basta ci mancano troppi rigori, va bene che a volte giochiamo male va bene tutte le critiche all’inter a volte ingiuste pero’ con i rigori dati avremmo almeno 10 punti in più! lottavamo per il terzo posto. non voglio favori come alcune “squadre” ma il giusto si !! scusa lo sfogo ma quando e’ troppo e’ troppo !! ciao

  11. Partita decisa dall’arbitro dopo 15min. Buona Inter nel 1t ma è sempre mancato l’ultimo passaggio anche xchè i nostri tengono troppo la palla (vedi Alvarez). Sono convinto che il miglior modulo sia il 433 ma Mazzarri non lo cambierà mai cosi come nn cambia Jonathan il peggior in campo da 2 mesi. Mi domando quale arcano movimento debba capire D’Ambrosio per prendere il suo posto. Mistero.

  12. Solo un pari senza Maicon, Balzaretti, Dodò, Totti, Florenzi e con Pjanic e Gervinho a mezzo (o forse meno…) servizio mi sembra un po’ poco. La Roma è stata penosa ieri, penso più per le assenze che per merito dell’Inter.

  13. Bene, davvero una buona Inter. Considerazione a parte: Thohir parla spesso di “internazionalizzazione” dell’Internazionale. In Europa nessuno, Juve a parte, gioca a 3. Vidic è preso, ora si parla di Sagna o forse Evra. Tutta gente che gioca a 4 fin dall’asilo nido. Se, oggi 2 marzo 2014, tu avessi 5 euro da scommettere, li metteresti su WM che gioca a 4, o su un nuovo mister (non so perché, ma ho la sensazione che il falco Mihajlovic “aleggi” sopra la Pinetina…) ?

  14. Franco 47 // 2 marzo 2014 a 14:59 // Rispondi

    Ottimo punto. Buona partita, difesa attenta e visibilissimo, solito, ottimo apporto di Cambiasso davanti alla difesa. E’ mancato l’ultimo passaggio e anche più determinazione in area. Contiamo nell’apporto di Hernanes per miglior qualità a centrocampo,nel dettare i tempi di gioco, per precisione nei passaggi, e su punizioni e corner. Ora serve un po’ di continuità. Noto che si reiterano casi clamorosi di ” miopia arbitrale ” quando gioca la nostra squadra. Sembra un’epidemia incurabile….

  15. A parte i rigori mancanti che adesso incominciano ad essere veramente troppi.
    A detta di Mazzarri D’ambrosio deve ancora capire alcune cose! Ma che cosa fará un Jhonatan (anche ieri inguardabile) di così fantascientifico,che D’ambrosio non riesca a fare!!!
    Mahhhh…!!!!!

  16. Ieri sera non ho visto tutto quei punti di differenza che ci sono in classifica tra le due squadre.
    Non so te, ma io dopo la contentezza di non veder più in campo Pereira vorrei accadesse lo stesso con Jonathan, davvero mi fa rabbrividire con certi interventi, vedi scivolata con Ljaic.

  17. a proposito di Jonathan: ho l’impressione che abbia più doti di quelle effettivamente dimostrate fino ad ora ma che sia eccessivamente prudente nelle sue giocate e, soprattutto, che rallenti troppo i tempi di esecuzione per non sbagliare: il risultato è di rendere le sue azioni da semplici (secondo me, un pregio nel calcio) a scontate (grave difetto perché gli altri non sono ebeti e ti rubano palla).
    Esempio contrario: Icardi con la bellissima palla di prima servita ad Alvarez

  18. Alessandro // 2 marzo 2014 a 16:56 // Rispondi

    Se il primo tempo fosse finito con l’inter in vantaggio, e in 11 contro 10, non ci sarebbe stato niente da dire e la partita avrebbe preso una piega diversa. Comunque diamo credito al Mister, diamo tempo a Hernanes e Botta di attrezzarsi per i 90 minuti, e qualche soddisfazione ce la toglieremo.

  19. Allora secondo i commentatori le sviste arbitrali di ieri si equivalgono? Alla fine del primo tempo potevamo (dovevamo) essere 2 a 0 (ammesso che qualcuno di noi si ricordi come si tira un rigore) e 11 contro 9 o 10. Poi il secondo tempo lo voglio vedere…

  20. Roma dimezzata nell’organico ci pensa la sestina arbitrale a rimettere a posto le cose con una giocata d’autore dopo 15′, è inutile dire che le sviste sono state 2 per parte il fallo non sanzionato a Benatia ha inciso in maniera determinante sul resto della partita

  21. Si rimprovera alle società di calcio di non acquistare campioni per 30/40 milioni.
    Ma a cosa servirebbe se il primo “scarpone”che passa abbatte il campione senza che venga sanzionato e per più volte nella stagione?A che pro investire milioni su milioni?
    Icardi non ha protestato nemmeno per il cazzotto in faccia,non mi pare sia stato premiato.La FIFA non ammetterà la moviola in campo al mondiale.
    La FIAT è sponsor della FIGC. Cosa pensare? Seedorf usa il termine “film”,ha ragione pura fiction

  22. Nicoletta // 2 marzo 2014 a 20:41 // Rispondi

    Un giocatore bravo come De Rossi, perché io l ho sempre considerato tale, perché deve cadere in questi beceri comportamenti?e non è la prima volta,lo stesso vale x JJ,sul comportamento,giornate di squalifica x entrambi. Forniamo gli arbitri di grandi occhiali !la partita avrebbe preso una piega diversa.

  23. Francesco // 2 marzo 2014 a 21:59 // Rispondi

    Abbiamo fatto 4 punti nelle due trasferte di Firenze e Roma e siamo ufficialmente la 3° terza difesa del campionato. Se fossimo anche il 3° attacco meriteremmo senza dubbio il 3° posto!
    E pensare che c’era qualcuno che osava paragonare questa Inter di Mazzarri a quella di Stramaccioni ….
    Ora inizia il campionato VERO e abbiamo 8 partite fattibili: Torino,Verona,Atalanta,Udinese,Livorno,Bologna,Sampdoria,Parma.
    Non dico che voglio 8 vittorie, ma 9 si !!!!

  24. Buonissima partita, anche se resta un po’ di amaro in bocca xché se l’arbitro avesse dato il rigore su Icardi e conseguente espulsione di Benatia, poteva finire anche meglio. Buona partita di Rolando, che non è Thiago Silva ma sta dando sicurezza in difesa assieme a Samuel. Buona partita anche di Alvarez che finalmente ha giocato cm ad inizio campionato, preciso nei dribbling e attento in fase difensiva.

  25. Di solito non mi lamento degli arbitraggi, però davvero si sta raggiungendo il limite.
    Allora un dubbio: non è che ci sia una scommessa tra gli arbitri e il primo che concede un rigore (sacrosanto o no) all’Inter deve pagare una cena a tutti gli altri?
    Altre ragioni non ne vedo (o non voglio vederne)

  26. Mauro Cozzi // 2 marzo 2014 a 23:37 // Rispondi

    Buon punto che serve per autostima. Con Cambiasso, hernanes e Icardi in forma, in Italia c’è la giochiamo con quasi tutte. Sugli arbitri non dico più nulla altrimenti mi dici di andare a sporgere denuncia, ma gli episodi contano. L’episodio determinante è il primo, se fischia rigore e rosso contro una Roma in difficoltà vediamo tutta un’altra gara e magari non ci sono gli episodi dopo. P.s. Totti e De Rossi a Roma fanno ciò che vogliono…

  27. Paolo Assandri // 3 marzo 2014 a 00:17 // Rispondi

    Io, grazie a Mazzarri, che sta dando un’identità di squadra, ho fiducia per il futuro. Con i giusti ritocchi la squadra lotterà per il terzo posto l’anno prossimo. Credo che, malgrado tutto, anche quest’anno finirà a non troppi punti dal Napoli e molti finti interisti dovranno rimangiarsi gli insulti a Walter.

  28. Quando manca Hernanes bisogna dare spazio a kovacic. Kovacic è l’unico capace di dar via la palla di prima, cosa che Alvarez nn fa. Alvarez tiene troppo troppo il pallone. Nel calcio moderno si deve giocare e pensare velocemente, lui tiene troppo la palla e nn fa movimento. C’e gia guarin che gioca cosi.. Spero che col toro giochi D’Ambrosio e nn Jonathan perché ormai nn sa nemmeno lui perché il mister continui a schierarlo titolare.

  29. La prima mossa della prossima campagna acquisti deve essere la clonazione di Samuel.

  30. Alessandro // 3 marzo 2014 a 08:55 // Rispondi

    Che rammarico! Lo dico perché, al cospetto dei passi falsi che Napoli e Fiorentina continuano ad inanellare, con un po’ più di cattiveria sottorete ma anche con (perlomeno) due sui quindici rigori che non ci assegnano da inizio anno, saremmo lì a ridosso della zona Champions. Peccato, peccato davvero. Venendo alla partita, nota di merito per Rolando. Non è un fuoriclasse, ma gioca con una tranquillità che, per uno nel suo ruolo, è fondamentale.

  31. Paolo Sabiu // 3 marzo 2014 a 09:25 // Rispondi

    Bell’atteggiamento della squadra, equilibrata e scesa in campo con le giuste motivazioni. È anche vero, però, che i nostri raramente concludono a rete; arrivano in prossimità dell’area avversaria, fanno tremila passaggi in orizzontale, nella forsennata ricerca dell’assist decisivo (sempre impreciso) verso qualcuno che di rado è pronto a riceverlo o libero di tirare in porta. Risultato? Puntualmente, l’azione sfuma… boh!
    Rigore per l’Inter, questo sconosciuto…

  32. Di sicuro la Roma non è nel suo miglior momento della stagione, ma comunque l’Inter ha fatto vedere cose discrete e ha pienamente meritato il pareggio.
    Ora spero proprio che, nonostante il rigore negato e la mancata espulsione di Benatia, almeno si utilizzi la prova tv per De Rossi: mi sembra il fratello minore di Totti, uno che può dire e fare quello che vuole in campo restando sempre impunito. Già mi piace pochissimo l’immunità per i parlamentari, figuriamoci per i calciatori!! :)

  33. Ma il fatto che Thohir non si lamenti dei continui errori, può essere che sia dovuto al fatto che arriva da un altra mentalità sportiva, dove finita la partita è diciamo inutile lamentarsi tanto?
    Una lezione di stile per tutti noi tifosi.

  34. L’Inter gioca meglio con le grandi,fuoricasa,perché è nella natura “italianista” del suo allenatore.E non è qui il difetto:bensi’ è nella sua personalità,quando si vuole accreditare di un offensivismo(gioco “Propositivo” lo chiama lui)che non gli appartiene.Al contrario,Mourinho,che di personalità ne ha da vendere,non aveva problemi nel 2010 a “lasciare la palla al Barcellona” se cio’ gli dava un vantaggio.Io,ad un soporifero titic-titoc(Barça),preferisco un contropiede veloce come una frustata.

  35. Bella Inter.. io continuo a dire che senza torti arbitrali e con un po’ piu’ di fortuna potevamo essere sopra di due o tre punti alla Fiorentina con vista sul Napoli…
    Ciao, ti stimo

  36. antonio rossi // 3 marzo 2014 a 11:13 // Rispondi

    Se seguite bene le immagini noterete che quando Benatia stende Icardi l’arbitro il guardalinee e l’addizionale dietro la porta stavano guardando in tribuna perchè vi era una procace fanciulla che stava facendo la lap dance e quindi non hanno potuto seguire l’azione in campo (mi ricordano un certo Ceccarini che nel 1998 non vide il rigore su Ronaldo perchè stava osservando altri due giocatori che lontani dalla palla, potevano forse scontrarsi – ipse dixit

  37. L’Inter va meglio con le grandi,fuoricasa,perché è nella natura “italianista” del suo allenatore.E non è qui il difetto,ma nella sua personalità:quando vuole accreditarsi di un offensivismo(“gioco propositivo” lo chiama…)che non gli appartiene.Al contrario,Mourinho,che di personalità ne aveva da vendere,non aveva problemi nel 2010 a “lasciare la palla al Barcellona” se cio’ gli dava un vantaggio tattico.Ad un soporifero titic-titoc,io preferisco una manovra veloce come una frustata.Forza Inter

  38. Alessandro // 3 marzo 2014 a 11:18 // Rispondi

    La nostra squadra è senza dubbio qualitativamente inferiore a chi la precede (anche sè il Napoli per investimenti e qualità dell’organico, a mio parere sta facendo un campionato ridicolo) ma con i 7/8 punti in più che avremmo meritato sul campo e che ci sono stati negati dagli infallibili arbitri italiani non credi avremmo lottato fino alla fine con Napoli e Fiorentina per il terzo posto?

  39. Ottima Inter, pessimo arbitraggio.
    Una sola desolante constatazione: ormai mi sento di dire che Guarin sbaglia quando fa una cosa giusta.
    Saluti – Claudio – Parma

  40. Jack Berga // 3 marzo 2014 a 12:05 // Rispondi

    Mi pare di aver capito, più dalle risposte che dai ad alcuni “commentatori” che dai tuoi editoriali, che sei fermamente convinto che non vi sia alcuna “teoria pregressa”, chiamiamola “del complotto”, nella sua accezione più malleabile, contro l’Inter. Io, che, per natura, non sono un “complottista”, non riesco a pensare, però, che queste decisioni sfavorevoli a catena siano casuali.
    J.B.

    • Penso che la situazione societaria, unica nella storia, che si sta evolvendo, abbia determinato un vuoto di presenza e di potere presso i Palazzi del Calcio che hanno poca attenzione nei confronti dell’Inter che deve al più presto ristrutturarsi come società con uomini ben più rappresentativi del mal tollerato Fassone, peraltro inviso anche a noi. Ma come si è dimostrato ormai parecchi anni fa i complotti orditi a tavolino sono ben altra cosa e sono stati adeguatamente puniti. Oggi c’è tanta inadeguatezza, ma non c’è più la cupola. Qualcuno può seriamente sostenere che la Juve non stia vincendo meritatamente il suo 30° scudetto? La Roma è fortissima, ma ha avuto la sfortuna di trovare una Juve ancora più forte. Sull’Inter ho già detto e malgrado tutto è potenzialmente con vista sul quarto posto.
      GLR

      • Francesco '39 // 3 marzo 2014 a 15:54 // Rispondi

        Certo che la Roma è sfortunata: è dal 2006 che è molto forte, ma prima c’era l’Inter ed ora c’è la Juve più forti di lei.

      • Sull’inadeguatezza concordo pienamente, ma non riesco però a non costatare una sistematicità degli errori che non rende possibile una minima compensazione né a fine partita nè a fine campionato: ogni squadra si sente penalizzata tuttavia all’Inter “mancano” troppi rigori e, ragionevolmente, mi viene da pensare che non sia un caso che la Fiorentina venga colpita così pesantemente, anche per quegli attacchi di Della Valle a Elkan? Vorrei davvero una domenica senza polemiche… ma non succede.

  41. continuo a pensare che che l’ideale per questa rosa è giocare con 4 dietro, che Mazzarri sia bravo ma non mette quel qualcosa in più che fa svoltare una partita a tuo favore.La prima sostituzione mai prima del minuto 65, i tre indietro non si muovono nemmeno se la squadra avversaria gioca in 7, punta sostituisce punta,centrocampista sostituisce centrocampista e cosi via.Poi sappiamo tutti che la rosa è mediocre e nessuno fa miracoli,ma magari un pò di spregiudicatezza ogni tanto non fa male

  42. Massimo Inter // 3 marzo 2014 a 13:02 // Rispondi

    Non era comunque facile uscire indenne da Roma:brava Inter, nulla da dire!Ma se iniziassero a darci quello che ci spetta,magari anche le nostre partite potrebbero avere un andamento cardiologico migliore.Con l’aria che tira, al primo arbitro di A che ci darà un rigore, gli daranno pure dell’ interista! WM credo possa sospendere la sessione d’allenamento per i rigoristi ad Appiano :-) .Farebbe bene.

  43. …….e continuano a penalizzare pesantemente inter e fiorentina.
    dai che piano piano riescono a far arrivare il milan al 4° posto.

  44. Alessandro // 3 marzo 2014 a 15:08 // Rispondi

    siamo all’aberrazione totale …alla mistificazione di un evento…
    secondo Sconcerti (colui che partecipò attivamente al fallimento della a.s. Fiorentina dei Cecchi Gori n.d.a.) la colpa del cazzotto di De Rossi a Icardi è del nerazzurro che non permetteva a De Rossi di vedere la partenza del pallone….
    Sono senza parole.

  45. Handanovic da operetta. se l’arbitro non avesse annullato, finiva su paperissima..

    • Meno male che invece i difensori che dovrebbero proteggerlo sono tutti da Premio Fifa World Player. Handanovic ha salvato il pareggio su Pjanic, ma c’è sempre il fenomeno che tra il miracolo vero e l’eventuale mezzo infortunio di un portiere ricorda sempre quest’ultimo. E’ incredibile: c’è un serio problema arbitrale, eppure l’Inter se battesse il Torino sarebbe ad un punto dal quarto posto, sempre ammesso che la Fiorentina perda con la Juve, eppure c’è sempre l’allenatore da poltrona che ha il tempo di pensare a Handanovic, come se gli altri portieri in circolazione fossero più affidabili. E se glielo fai notare, ti risponde che vendendolo si potrebbero incassare milioni a palate! Ma caro il mio intelligentone, se Handanovic è davvero la sega che tu dici, dove trovi il furbone che te lo prende a suon di milioni? Delle due, l’una: o è scarso e allora dove e a chi lo vendi? O è bravo e allora hai proprio tempo da perdere. Chi vuole Bardi non guarda mai il Livorno e il campionato assolutamente normale e comunque non da Inter che sta facendo. Chi vuole Kovacic o Botta, appena li osserva muoversi in campo per più di 20 minuti, puntualmente cambia idea. Tifosacci da spazzare via…
      GLR

      • Alessandro // 4 marzo 2014 a 15:31 // Rispondi

        Caro Gianluca, mi sovviene un flebile sospetto : non è che a volte qualcuno posta boiate giusto perché si diverte a vederti incazzato ? 😉

        • Può essere, ma in realtà io non mi arrabbio mai. Anzi trovo tutto molto divertente. Poi ovviamente c’è il limite oltre il quyale si cestina, come il fenomeno che scrive che Di Gennaro come portiere è ancora meglio di Handanovic e Bardi. Il mondo è pieno di gente disturbata :) Auguriamo al portiere dei pulcini dell’Inter di diventare più forte di Zenga, Pagliuca, Julio Cesar, Handanovic, Bardi e Di Gennaro messi insieme, ma al momento aspetterei qualche mese a nominarlo portiere titolare! :)
          GLR

    • Massimo Inter // 4 marzo 2014 a 15:38 // Rispondi

      No dai,ti prego.Se mettiamo in dubbio Handanovic……non ne usciamo più…

      • Ma perché c’è una componente di tifosi interisti masochisti e a cui piace soffrire. Siamo nel campo della psicanalisi! Allo stadio, anche fosse al Bernabeu per una finale di Champions, cerchererebbero volutamente un seggiolino con un chiodo sporgente per farsi trafiggere, così tanto per avere un problema di cui parlare! Se con tutti i problemi chiari ed evidenti che ci sono, uno si mette a pensare a Handanovic, non c’è più legge!
        GLR

  46. Carissimo Mister E.T. comprati oppure crea in Italia un nuovo quotidiano sportivo ed una rete televisiva.Forse in questo modo, la nostra Inter, smetterebbe di essere il bersaglio preferito dagli arbitri, giornalisti e commentatori (?) retribuiti dai contribuenti. FINIRA’ PRIMA O POI QUESTO SCEMPIO?

    • ArchAndrea // 4 marzo 2014 a 12:12 // Rispondi

      Perché pensare male? Dopo tutto se Icardi non avesse ostacolato la visuale!?!? Poi se ci sono delle squadre che dopo il cambio allenatore stanno giocando alla grande, sempre in crescita, anzi domenica sera si è sfiorata la perfezione! mahhh io ho visto errori difensivi molto gravi su entrambe le reti nerobianche! Ma il mio giudizio non conta…Tranquilli che saremo sempre il bersaglio preferito, ma saremo sempre anche gli unici….MAI STATI IN B!!!

  47. Nel commentare il calcio vale tutto e il contrario di tutto, non essendo una scienza esatta, ma un divertimento, per cui ci vuole anche un pò di ironia e leggerezza. Per esempio, non varrà molto o lo spazio di un commento, certo che Zanetti ha fatto più discese sulla fascia in 8 minuti di Jonny nelle ultime partite. Io Pupi, Samuel, Cambiasso e Milito li confermerei ancora…gli voglio troppo bene!!! :-) Certo non titolari (a parte Cambiasso) però un pò di EL se ci andiamo e qualche partita..:-)

  48. Pierfranco Spaziani // 6 marzo 2014 a 12:49 // Rispondi

    Mi sono astenuto per mesi dal commentare l’atteggiamento arbitrale, ma dopo la partita con la Roma mi sembra ormai chiaro che ci troviamo di fronte ad un vero problema nella valutazione dei falli da rigore (e non solo). Il fallo su Icardi è stato completamente ignorato da tutti i giudicanti presenti sul terreno di gioco e l’arbitro ha addirittura richiamato l’attaccante interista, non si capisce a che titolo.

Lascia una risposta

Le 4 regole del commentario:
1. Siate educati: i commenti ad personam saranno ignorati
2. Scrivete in italiano, il congiuntivo non è una malattia degli occhi!
3. Non è una chat: se volete conversare tra voi, io che ci sto a fare?
4. La lunghezza del commento non può superare i 500 caratteri (spazi compresi)
Viva l’Inter!


*

 caratteri disponibili