21C: Inter-Catania 0-0

INTER (3-4-1-2): Handanovic; Campagnaro, Rolando, Juan Jesus (dal 36’ s.t. Botta); Jonathan, Kuzmanovic (dal 1’ s.t. Kovacic), Cambiasso (dal 16’ s.t. Taider), Nagatomo; Alvarez; Milito, Palacio.
(Castellazzi, Carrizo, Zanetti, Andreolli, Icardi, Ranocchia, Samuel). All. Mazzarri.
CATANIA (3-5-2): Frison; Bellusci (dal 22’ s.t. Gyomber), Legrottaglie, Rolin; Peruzzi (dal 28’ s.t. Almiron), Izco, Lodi, Rinaudo, Biraghi; Leto (dal 25’ Castro), Bergessio.
(Andujar, Ficara, Plasil, Lopez, Guarente, Boateng, Keko, Capuano). All. Maran.

ARBITRO: De Marco (Chiavari).
NOTE – Spettatori 35.007, ammoniti Rinaudo, Legrottaglie per gioco scorretto, Kuzmanovic per proteste. Recuperi: 1’ p.t.; 4’ s.t.

Prima la contestazione contro Fassone e Branca della Curva Nord, condivisa dall’intero popolo interista, poi un silenzio quasi rassegnato a far da cornice allo scialbo 0-0 contro il Catania, ultimo in classifica. Più se ne parla e più i problemi aumentano. Thohir ha toccato con mano quant’è scarsa l’Inter di oggi. Se non vi provvede subito perché per lui questa è l’ultima stagione di Moratti e lo dica e ce ne faremo una ragione fino a giugno. Poi però facce nuove, per favore, in società, prima ancora che in squadra.
Voglio però credere che l’arrivo del nuovo Presidente a Milano in coincidenza con l’ultima settimana di mercato non sia un caso.
Il 2014 resta ancora senza vittorie e domenica prossima si va a casa della Juve, la prima in classifica. Cosa aspettarsi se contro l’ultimadella classe non si è prodotto che un paio di colpi di testa tra Palacio e Rolando e un unico vero tiro in porta con Milito nel primo tempo. Si aspettava El Principe come il salvatore della Patria. Non è più in grado di farlo, certe sterzate stile Bernabeu 2010 non le ha ancora ritrovate e forse non le ritroverà più, come si è visto nell’incapacità di capitalizzare il retropassaggio donato da Izco. Palacio e Nagatomo che han tirato la carretta fin qui sono nel momento down di forma stagionale. Risaliranno certamente, ma ora chi può dare qualcosa in più? Botta ha qualità discrete, ma non più di mezz’ora nelle gambe. Alvarez e Jonathan sono lontani parenti dei giocatori che in autunno parevano rinati. La mediocrità ha pervaso ormai ogni reparto, altro che prendersela con Mazzarri: senza di lui l’Inter avrebbe i punti delle altre che inseguono e che ora stanno risalendo. Invece è ancora incredibilmente quinta, ma senza rinforzi immediati, è destinata a scendere. Anche con in campo Milito, Palacio, Kovacic e Alvarez, senza contare i due esterni Nagatomo e Jonathan costantemente oltre la linea del pallone e perfino Botta nel finale al posto di un difensore, a sgonfiare l’Inter è bastata l’ultima in classifica, piazzata a cinque dietro. E meno male che stavolta le ripartenze avversarie con tiri dalla distanza di Bergessio e Rinaudo non sono state fortunate. Ora Thohir è qui. Ha una settimana per dare a Mazzarri almeno Vucinic, alla faccia di chi ci racconta che non serve per il futuro. Ma quale futuro? Nel calcio il futuro è sempre adesso.

106 Commenti su 21C: Inter-Catania 0-0

  1. Pasquale Somenzi // 27 gennaio 2014 a 02:51 // Rispondi

    Solo il 10 dicembre 1961 l’Inter aveva segnato meno di 2 gol in casa contro
    il Catania (partita finita 1-1) quindi mai era andata a secco, considerando
    poi che persino Forlan aveva segnato in casa contro i siciliani.
    Lo 0-0 mancava dal 12 maggio scorso (trasferta con il Genoa) mentre in
    casa mancava dal 18 marzo 2012 contro l’Atalanta.
    E dato che dopo la prossima giornata temo che non potrò scriverlo, ne
    approfitto ora: nel 2014 l’Inter in una cosa ha fatto meglio della Juventus,
    infatti in 5 partite tra campionato e coppa Italia ha subito 4 gol mentre i
    bianconeri 5.
    Piccola parentesi: dopo il pareggio con la Lazio adesso le 3 migliori serie
    di vittorie consecutive in serie A sono: Inter 17 – Juventus 12 – Roma 11.
    Da notare che in queste tre striscie vincenti non figura nemmeno una
    sconfitta dell’Inter.
    Pasquale.

  2. E questa volta non ci si può manco attaccare alla svista arbitrale di turno…

  3. Con la scarsità di gioco e giocatori c’è da stupirsi ad essere al 5′ posto, sono convinta che Thohir questa settimana farà qualcosa sul mercato o siamo destinati a perdere posizioni, Torino Parma e Verona sono a un solo punto dietro di noi. Resto dell’idea che Vucinic ci farebbe comodo e se dovesse segnare qualche gol allora tutti a gridare il suo nome sventolando i bandieroni allo stadio.

  4. Mauro Cozzi // 27 gennaio 2014 a 07:34 // Rispondi

    O la società da una sferzata all’ambiente in questi giorni, oppure ci avviamo ad un girone di ritorno simile a quello dell’anno passato. Ho visto per la prima volta WM sconsolato in panchina, secondo me sta perdendo la squadra di mano. L’ambiente è depresso e se questi giocatori perdono forma ed entusiasmo non battiamo più nessuno. Fatemi vedere un progetto perché oggi non ne vedo uno se non quello della calcolatrice e del libro mastro.

  5. 10 tiri fuori e solo 3 tiri nello specchio della porta, 59% di sterile possesso palla, 14 (!) corner per lo più affidati a jonathan, non abbiamo uno specialista sui calci di punizione. Numeri che altro non sono che lo specchio dell’infima qualità della rosa (Si giocava a San siro contro il Catania). In particolare corner e punizioni nel calcio moderno sbloccano partite e portano punti, per non parlare dei colpi dei fuoriclasse, specie ormai estinta in quel di Appiano. 

  6. facciamo un punto della situazione attuale: 1) che noi tifosi interisti siamo incoerenti, mutevoli, incontentabili, da bar ecc..ci sta, che lo sia anche la società è grottesco 2) due punti tra chievo, genoa e catania autorizzano A prendere giocatori utili subito altrochè gente da faR sbocciare 3) spero che tHohir in questi mesi lavori per la tabula rasa dell’estate 4) in questo momento mazzarri mi sembra l’unico punto fermo.

    • D’accordo su tutto, ma un segnale immediato di cambio di rotta lo darei cambiando subito almeno un dirigente, a meno che Moratti non abbia inserito nelle mille clausole anche quella di non toccare la trimurti fino a fine stagione. E questo non lo sapremo mai.
      GLR

      • A tal proposito, ti volevo chiedere, ma Moratti col suo 30% e diritto di veto su decisioni importanti, potrebbe ostacolare la rimozione dei dirigenti attuali?

        • O abbia addirittura preteso una clausola per la salvaguardia di certe posizioni dirigenziali almeno per qualche tempo. Effettivamente è un mio dubbio. Moratti non ha mai lasciato nessuno in mezzo a una strada
          GLR

  7. Non tutto il male vien per nuocere. Ora tutti dovrebbero essersi resi conto che con questa squadra non si va da nessuna parte, a meno che non ci si rassegni per alcuni anni a navigare fra 4 e 10 posto. Discorso a parte meriterebbe la dirigenza attuale, Moratti compreso. E per l’amor di Dio lasciamo stare il coach, che sta facendo il possibile al di la degli schemi che mette in campo. Comunque come suole dirsi “Spes ultima dea”, vediamo quello che succede.
    FORZA INTER!

  8. Jonathan, Alvarez, Kuz. Di loro sino a qualche mese fa si chiedeva la testa. Ci sta che un tecnico possa trasformare giocatori mediocri in fuoriclasse ma la patina illusoria generatasi ad inizio stagione si sta diradando. Cambiasso e Milito, dati da quasi un lustro come cotti, non è che possano essere rigenerati come batterie e di colpo ridiventare decisivi. Hai ragione: forse con altre 3/4 partite Milito un po’di ritmo lo ritroverà ma Cuchu arranca e non ci sono validi rincalzi nella zona nevralgica.

  9. Imbarazzanti!!! Ha creato più palle gol l’ultima in classifica in trasferta che l’inter, che dire ancora… ciao

  10. La partita non l’ho vista (a tutto c’è un limite…).
    Devo rilevare però che le ultime squadre con cui abbiamo avuto a che fare (Chievo, Lazio, Genoa) nell’ultima giornata hanno fermato squadre che stanno davanti a noi in classifica. Evidentemente, oltre ai limiti evidenti dell’Inter, c’è anche un certo livellamento in basso. Vediamo cosa fa il Catania domenica…

  11. Il Milito visto in queste prime partite dopo il rientro non garantisce affatto un contributo utile per il resto della stagione: è davvero troppo lento e statico. In queste condizioni, se fossi Mazzarri, partirei con la formazione di inizio stagione e lo inserirei nel secondo tempo: con gli avversari stanchi e lui fresco forse potrebbe essere ancora incisivo sui 45 minuti…

  12. Paolo Sabiu // 27 gennaio 2014 a 09:04 // Rispondi

    Ti ammiro perché nonostante tutto riesci ancora a farti venire la voglia di prenderti il tempo per commentare le partite di questa squadra(ccia)!

  13. …. e niente, siamo in grado di riesumare squadre morenti …

  14. …a vedere giocare l’Inter di questi tempi, usando una metafora, è come assistere ad un deragliamento ferroviario…

    Sigh!

  15. ammiro la lucidità dei tuoi editoriali, ma in questo specifico contesto quanto hai scritto sull’allenatore.
    Mazzarri ha si una squadra mediocre tra le mani, ma se inserisce Kuzmanovic nell’undici titolare e si ostina a giocare a tre in difesa forse qualche mea culpa se lo deve fare. Detto ciò c’è da augurarsi che il mercato chiuda alla svelta per non destabilizzare oltremodo una squadra già fragile. Sempre FORZA INTER

  16. Thohir deve intervenire pesantemente già adesso se si vuole dare almeno una sferzata all’ambiente e tentare di salvare una stagione penosa.
    Subito via i tre e dentro Oriali come manager. A giugno poi si vedrà.
    I soldi li deve comunque tirare fuori, e la teoria del “vendere per poi comprare” lo può fare la juve con Pogba, ad esempio, non noi con Guarin che vale 1/8 del francese.
    Sperem

  17. ..Thohir si è fatto un viaggio intercontinentale per trovarsi davanti uno stadio vuoto… una tifoseria inadeguata e per di più in contestazione…una squadra triste e svuotata….una situazione finanziaria disastrata ….mancava solo lo striscione a lui dedicato…..
    …SEI SU SCHERZI A PARTE!!!!

  18. c’è parecchia sfiducia nella squadra, solo una prova d’ orgoglio e risultato positivo annesso contro la Juve potrebbe sollevare la stagione. Vucinic serve come l’acqua nel deserto altro che 30 anni e progetto

  19. perchè si vuole sempre mandare in vacca tutto? Non ci vuole un fine intenditore a capire il livello di questi calciatori, perchè si contesta sempre tutto a prescindere? Per molti non si deve trattare con Rubentus e Bilan, siamo proprio certi che i loro giocatori non siano meglio dei nostri? Fassone & C vennero mandati via dalla Juve dopo aver rifiutato Stankovic non per aver preso Cristiano Zanetti.

  20. Vero, senza Mazzarri saremmo più indietro, e avanti con lui! Però, nelle parti basse della classifica, c’è chi gioca un calcio perlomeno piacevole con giocatori ben più scarsi dei nostri. Almeno questa “colpa” mi sento di doverla addossare a WM, visto che ora l’alibi dell’età dei giocatori non regge più. Che poi non sia il momento del fioretto sono d’accordo, però mamma mia che noia quest’Inter!

  21. Mayday mayday! Li stiamo perdendo! Squadra allo sbando e, fa male dirlo, allenatore in stato confusionale. Un tempo x capire che Kuzmanovic non si reggeva in piedi, 80 minuti x rinunciare alla difesa a 3 contro un avversario che schierava appena un attaccante.
    Per il resto, questa è la squadra di Stramaccioni con l’aggiunta di Campagnaro e Rolando(…), senza l’attaccante che doveva arrivare e senza Guarin che fa parte dell’organico ma che nessuno vuol più vedere! Chi ci capisce è bravo.

    • E senza la qualità di Cassano. Se gioca Kuzmanovic immagina come sono messi gli altri. Tutti allenatori qui senza mai essere stati un giorno ad Appiano a vedere chi si regge in piedi e chi no..
      GLR

      • Si però GLR io un pizzico di ragione la vedo in questo commento: anche un accompagnatore di terza categoria lo capirebbe che contro una provinciale che viene a San siro con una punta e un centrocampo intasato come il GRA, la difesa a 3 è quantomeno limitante, toglie qualità a metà campo, resta statica sugli inserimenti delle mezz ali e obbliga gli esterni ad un surplus di corsa che alla lunga si paga.

        • Ma voi pensate veramente che sia un problema di difesa a tre? A parte che spesso ci si è difesi anche a quattro, ribadisco, togli mazzarri e vedi dove finisci con tanti mediocri in maglia nerazzurra
          GLR

          • Ovvio che il modulo senza il giusto atteggiamento non significa nulla, ma spesso è dalle scelte dell’allenatore che la squadra assume un certo atteggiamento. Con mou giocavano con 3 punte più sneijder, eppure ci ricordiamo tutti di quante partite terminate in 10 (alcune clamorose in 9 e manco abbiamo perso), un furore agonistico senza pari, campioni di tutto che si mangiavano letteralmente l’erba del campo.
            Domenica invece un solo ammonito. I limiti della rosa prima che tecnici sono mentali.

  22. Non vedo perchè mai Thohir dovrebbe cacciare ulteriori soldi per mettere le pezze (perchè a gennaio solo pezze sono) ai disastri compiuti da Massimo Moratti, unico e solo responsabile dello sfascio attuale. Del resto, per chi ha la memoria corta, si dice da mesi che a gennaio l’Inter comprerà se ci sarà in vista qualche obbiettivo interessante ( la permanenza in A?). Io vado controcorrente e mi auguro che Thohir si dimostri una persona seria e in questo momento non compri nessuno

  23. la prima cosa da fare, immediatamente, e’ quella di trovare i nuovi dirigenti societari. il nostro Sabatini insomma. serve una struttura forte, con delle figure di riferimento per tifosi, giocatori e tecnico. da qui tutto poi ripartira’. altrimenti… a fine stagione daremo ancora dietro al Bilan.

  24. per il mercato senza soldi e champions mi va bene un d ambrosio qualsiasi a giugno si vedrà se cambierà qualcosa a livello di dirigenza e quindi di mercato, ricordiamo che la Roma e la Juve per arrivare dove sono adesso ci hanno messo 3 anni

  25. La pazienza e’ la virtu’ dei forti. Ecco armiamoci di tale virtu’ perche’ la squadra e’ rimasta la stessa dell’anno scorso e come ben noto un allenatore puo’ influire per una percentuale modesta sul rendimeno stagionale (a parita’ di condizioni 9/10 punti o forse meno) di una squadra. Faccio solo un’osservazione, ma la difesa a tre l’ha ordinata il medico?

  26. GLR, mettiamoci il cuore in pace. Come dicono a Na: “ha da passà a nuttata”. Certo è che per tifare Inter occorre avere un sistema cardiovascolare di tutto rispetto, psicologicamente è come essere sulle montagne russe 24 ore su 24. Nel bene o nel male non ci si annoia mai! Noi siamo abituati a guardare al presente, ma se la Juve vince il 3° titolo di fila lo fa perchè è riuscita a realizzare un progetto che trova le basi in B. Cerchiamo, dopo 2 stagioni di macerie, di ripartire con progetti seri

  27. felice_centofanti // 27 gennaio 2014 a 10:32 // Rispondi

    Ma nella finestra di mercato è possibile anche lo scambio dei dirigenti? Ora possiamo dire tutto il male possibile di ET ma credo che a novembre di dirigenti a spasso e quindi disponibili, ammeso che ce ne siano, trovi solo gli scarti. L’annata è strana il campionato in discesa libera, e con il mondiale il mercato si incendierà di nuovi talenti al quale dovranno fare posto vecchie meteore magari a prezzo di saldo.

  28. Poco da dire ormai.L’unica cosa che vorrei far notare è l’incompatibilità dei due obiettivi cardine di Thohir: 1) Risanare le finanze 2) Portare il prodotto Inter nei paesi asiatici. È ovvio che uno esclude l’altro, se risani da subito i conti (disastrosi, vedi sole24ore) la squadra non sarà competitiva per anni e quindi difficilmente ”vendibile” all’estero. Se invece investi, come spero, il processo di risanamento sarà più lungo.Temo che dovremmo avere molta pazienza, ci vorrà tempo.

  29. La vedo brutta perché ho la sensazione che ci siamo avvitati su noi stessi. Dobbiamo salvarci. Sul campo, quanto prima possibile; fuori dal campo, dai compagni di merende del ferroviere che ieri sera sono partiti buttando l’amo nelle acque torbide in cui stiamo navigando, facendo illazioni su una presunta rivolta degli argentini contro la venuta di Vucinic. Per fortuna che Mandorlini, che é un Interista Vero, gli ha risposto per le rime zittendolo all’istante. Ora occorre non farsi infinocchiare

  30. Davide Bianchi // 27 gennaio 2014 a 11:21 // Rispondi

    Per me non servono a niente i rinforzi “pesanti” adesso… tanto in champions non possiamo andarci.. e in EL ci possiamo arrivare anche cosi’ con qualche ritocchino… poi se arrivano adesso dei giocatori buoni io sono contento… ma capisco anche che Thohir voglia spendere a giugno per la nuova stagione visto che questa è ormai finita!

  31. Mi dispiace dirlo ma il Milan, che sembrava essere allo sfascio societario e calcistico, con Seedorf sta pianificando molto meglio il futuro rispetto a Mazzarri. L’inter non ha un idea di gioco, un modulo che non ha futuro. Il Milan sta gettando le basi per una squadra che tiene costantemente il possesso nella meta campo degli avversari (l’inter solo nella propria), che pressa alto e cerca subito il recupero del pallone al contrario dell’Inter

  32. Mah, ho l’impressione che prima ancora che una punta ci serva come il pane un centrocampista di gamba e di fosforo: senza un perno del genere la squadra non girerà mai. Anche la condizione fisica sembra scadente e domenica c’è la Juve: va bene che siamo per definizione una compagine pazza, ma speriamo bene.

  33. Se è vero che un attaccante sempre piuttosto pericoloso come Mirko il montenegrino, non sarà ingaggiato dall’Inter in quanto sgradito alla folla, non solo abbiamo toccato il fondo, ma si sta scavando. Palacio segnava spesso come prima punta, ora dietro a Milito, che fa rima con bollito, il nulla. Le folle sono pericolose (vedi Gesù e Barabba)

  34. Mazzarri ha spiegato che la mancanza di risultati è dovuta all’incapacità della squadra di reggere le pressioni. Sembra una scusa come tante, ma credo che non sia così.
    Ritengo che sulle prestazioni di una squadra incidano al:
    40% condizione atletica
    20% qualità tecniche
    15% organizzazione tattica
    25% preparazione mentale/psicologica

  35. Quanti saranno i contratti pesanti che andranno in scadenza o che verranno tolti di mezzo?
    Così, giusto per farci un’idea di quanto potrà essere il gruzzoletto con il quale, la futura dirigenza, dovrà compiere un autentico miracolo.

    • Almeno dieci per un risparmio a occhio e croce di una trentina di milioni. Ma poi bisogna prenderne altri 10.
      GLR

      • Ne bastano 2 buoni invece che 10 scarsi. L’inter in 5 sessioni di mercato ha preso 38 giocatori spendendo 207 milioni di euro, distruggendo la squadra, svalutando i campioni (Sneijder) e acquistando pipponi. Magari se quei soldi fossero stati spesi per 8 giocatori ora non saremmo qui a parlare di una situazione cosi imbarazzante.

        • Al di là delle cifre che sono sicuramente un po’ gonfiate perché non è così, la smetterei una volta per tutte di parlare del passato. Lo sappiamo tutti quello che è successo e non facciamo altro che ripeterlo, condannando la gestione dilettantesca della società. cercherei però di fare un passo in avanti, perché star a piangere sul latte versato male e ovunque non serve a niente
          GLR

  36. Siamo davvero sicuri che la priorità sia una punta?
    Se recuperiamo Icardi,con Milito che potrebbe entrare a partita in corso credo che le vere emergenze siano un regista che faccia gioco e un laterale destro visto che il buon Jonathan è tornato ad essere il bidone inguardabile dell’anno scorso.
    Max

  37. mario colonia // 27 gennaio 2014 a 13:02 // Rispondi

    infatti il nostro problema non e’ il passato ma il futuro.
    la verita’ e’ che siamo andati a chiedere un giocatore all acerrima rivale
    senza avere i soldi per pagarlo.
    capisco tutto e sono per i conti in ordine ma un minimo andrebbe fatto,
    anche per dare un piccolo segnale.

  38. le altre squadre sembra facciano sempre meno fatica dei nostri a correre, sembrano sempre e comunque più brillanti a livello fisico. a parte la mediocrità della squadra e la produzione di zero palle gol è questo il dato più preoccupante.

    • Ad inizio stagione era l’opposto e mi ero meravigliato della condizione eccellente della squadra. Anche i più anzianotti viaggiavano che era un piacere. In quelle condizioni avevamo tenuto testa ai gobbi, alla roma (cui all’andata andò tutto bene) e alla fiorentina. Peccato, sulla carta la nostra formazione a pieno organico non sarebbe da buttare. Ora è normale giudicarli tutti scarsi ma quelli buoni messi in un contesto adatto farebbero ricredere molti che sparano a zero.

  39. Secondo me, c’era da arrabbiarsi quando le stagioni finivano a gennaio o giù di lì e si investivano (talvolta male) miliardi (di lire). Adesso, se non altro, si parla chiaro: se non vendo, non compro. Soldi non ce n’è e, comunque, quelli che ci sono si usano per ripianare debiti. A me pare che Mazzarri faccia giocare i migliori e che quelli che giocano facciano quello che possono.
    Se voglio vedere l’Inter vincere, mi guardo i dvd del Triplete (e c’erano anche Arnautovic, Quaresma…).
    J.B.

  40. Ogni partita dovrebbe essere quella della riscossa, ma sembra che i nostri calciatori
    facciano come il coro dell’Aida: ” partiam, partiam, partiam..” ma restano sempre al palo.
    Notata anche una condizione fisica modesta, e le idee di gioco del tutto assenti. Dopo
    uno dei tanti errori, mi ha colpito vedere un persona battagliera e grintosa come Mazzarri
    scuotere il capo con rassegnazione. Speriamo che non molli lui, altrimenti sono cavoli amari.
    Ora aspettiamo notizie dal neo Presidente….

  41. Imbarazzanti, ma ancora più sconcertante è l’immobilismo di una non società! Moratti avrà pure portato il triplete ma ha lasciato l’ inter in una situazione preoccupante, quando ne usciremo?!

  42. Per tornare a fare qualcosa di decente bisogna fare terra bruciata della “dirigenza” che ci sta facendo ridere dietro da tutto il mondo!! Per finire in maniera rispettosa x noi tifosi quest’altra maledetta stagione, andrebbero inseriti 2-3 giocatori validi non fenomeni; tanto quelli non si possono avere. Forza Walter e sempre forza Inter.
    Luca

  43. Anche contro i tifosi, avrei preso Vucinic per Guarin. Questo se ne andrà lo stesso, per meno soldi e senza plusvalenza, anzi i soldi li dovrà mettere l’Inter se lo vuole. Perdita secca quindi. Quando i tifosi vogliono fare i dirigenti, succede questo. Non andate allo stadio, non comprate partite su Sky, protestate, ma i dirigenti no per favore…..Ed i manager se la sono fatta addosso…Proprio non si riesce a ragionare da nessuna parte con freddezza…Speriamo in Thohir a fine stagione…

  44. Guardiamo il bicchiere mezzo pieno (anche se forse e’ quasi vuoto) , ieri non abbiamo subito gol e abbiamo guadagnato un punto sulla terzultima ! Con la Juve sono ottimista , vinceremo con un gol di Guarin , oppure di Vucinic , non so … vabbe’ dai , se non si scherza , in fondo e’ solo un gioco , PAZZA INTER AMALA !

  45. Non so cosa ti dia tanta fiducia nel mister. È vero che non abbiamo un organico di primo piano, per puntare alla Champions, ma ci sono tante squadre più scarse di noi, ma hanno un gioco di squadra!!! Noi di squadra non abbiamo niente, ognuno va per conto suo, ma durante la settimana (che non hanno neanche impegni) cosa fanno? Tu dici Vucinic, io ti dico che neanche Messi cambierebbe niente, senza gioco non si va da nessuna parte!!!

    • Quindi, è colpa dell’allenatore? Il problema è proprio questo: cambiare sempre l’allenatore, senza rendersi conto dei budini che vanno in campo.
      GLR

  46. cecco beppe // 27 gennaio 2014 a 16:16 // Rispondi

    Laurea ad honorem per il dirigente che riuscirà ad acquistare il mitico D’Ambrosio, scadenza 06/2014 in cambio di metà Botta più soldi, ma di cosa parliamo??? Spero che ci sia della fantasia giornalistica altrimenti siamo da dare ai gatti.

  47. Che posso dire? Un’imbarazzante mediocrità, una quadra spenta, senza entusiasmo, con giocatori sfiatati…. dov’è finita l’Inter dei primi mesi del campionato? E’ un anno di transizione e di “purghe interne”, che il rinnovamento parta dalla società e dai pesi morti in campo, via le vecchia glorie onuste di una gloria ormai impolverata e spazio a chi vuole veramente impegnarsi. Basta ai vecchi capitani che ormai rincorrono inutili e stucchevoli record

  48. sono 4 anni che questa squadra è in picchiata libera, esattamente dal 91° min della bellissima serata di Madrid. Ad ottobre c’era ancora qualcuno che portava le rinascite (?) di Jonathan ed Alvarez come dimostrazioni del fatto che le critiche verso Branca fossero essenzialmente dei pregiudizi. Quello che vediamo adesso è semplicemente il raccolto di una semina che viene da molto lontano.
    il cambio di passo, perlomeno in società deve iniziare OGGI, basta perdere tempo

  49. Dell’Inter non ho niente da dire, tanto abbiamo già detto abbastanza, se non che condivido a pieno la tua analisi, soprattutto per quanto riguarda Alvarez e Jonathan.
    Vorrei invece sapere cosa pensi delle parole di Nicchi a proposito dell’assenza di Mazzarri all’incontro con gli arbitri. A mio parere questi signori oltre a negare l’evidenza, sono anche arroganti e presuntuosi.

  50. Dove sono gli irriducibili ottimisti che vedevano sempre il bicchiere mezzo pieno? 1° colpevole? Moratti!

    • Il problema è che a ragionare come te il bicchiere si vede sempre e solo vuoto. Moratti? E allora perché correte tutti a cantare ‘ora e sempre Moratti Presidente?”.
      GLR

      • Il dilemma è: meglio un presidente incompetente ma spendaccione
        o un presidente competente sparagnino?

        • E’ facile. In regime di vacche magre assolutamente il secondo. Se si han i soldi da buttare, come capitava fino a qualche anno fa, è certamente più divertente il primo

        • Andrea Ibiza // 27 gennaio 2014 a 19:07 // Rispondi

          Quello incompetente e spendaccione ci ha fatto godere come pazzi nel 2010 e non solo, quando di dinamiche economico- finanziarie non fregava niente a nessuno; quello sparagnino ha scelto tempi impropri per l’acquisizione di una società di calcio e lo sta toccando con mano lui stesso. Quello competente chissà se lo vedremo

      • Mai cantato ” ora e sempre Moratti Presidente “. La situazione attuale e’ figlia sua, volenti o nolenti e’ utile ammetterlo ! Puo’ essere che quelli come me vedano il bicchiere sempre mezzo vuoto ma a volte ci azzeccano pure……

        • Sia chiaro: c’è stato un tempo, ancora piuttosto recente, in cui era sacrosanto cantarlo, ma oggi non è più così. E non che questione di coerenza. Io odio quelli che vivono di ideologie e non cambiano mai idee. Situazioni e persone vanno giudicate nel momento in cui operano. Se io sono in macchina col miglior pilota del mondo ma questo mi guida contromano a fari spenti nella notte è mio diritto scendere.
          GLR

    • Io resto ottimista!
      E’ vero che in questo momento squadra e ambiente rischiano di cadere in depressione ma è importante ricordarsi:
      – da dove siamo partiti (9° posto, con 27 punti nelle ultime 27 giornate e penultima difesa del campionato)
      – quale obiettivo ci siamo posti all’inizio (Europa League tramite 5-6° posto)
      – dove siamo ora (5° posto, 5° difesa, 5°attacco)
      Fra 3 anni ti renderai conto che quest’anno sono state gettate le basi per la costruzione di un Inter competitiva stabilmente.

  51. come si è anche solo potuto pensare, a tuo modo di vedere, di prendere un dirigente che solo pochi anni fa ha detto quello che ha detto contro l’Inter? Ovviamente mi riferisco a Fassone…Pensi inoltre che riusciremo a liberarcene a giugno o si tratta di mera utopia?
    Grazie.

    • Chiedere alla famiglia Moratti. Sarà un genio e nessuno di noi se n’è ancora accorto! Già uno che vuol fare il dirigente di calcio e fa una foto con una maglia con scritte ultras (qualsiasi essere siano) non dimostra di aver capito il lavoro, per natura itinerante, che sta andando a fare. Mai visto uno come Lele Oriali, interista fino al midollo, farsi fotografare pubblicamente con una maglia con scritte potenzialmente offensive su milanisti o juventini?
      GLR

  52. Il disastro attuale, sportivo e societario, sembra dare alla fine sostanza alla vecchia e trita leggenda metropolitana, che cioè i Moratti sono stati ben contenti che Massimo si occupasse dell’Inter, purché stesse alla larga dagli affari di famiglia…! E non mi si continui a ripetere che ha speso molto, nella sua posizione e con i suoi soldi io per l’Inter forse avrei speso anche di più!

    • Questa è una favola che si racconta da decenni nelle case di riposo e nei circoli degli anziani interisti e c’è ancora chi ci crede. La verità è che per raffinare il petrolio in Italia non ci vogliono dei geni, soprattutto in regime di monopolio com’è stato per molti anni. L’unico genio fu all’epoca Angelo Moratti a individuare il business del XX secolo.
      Eppure la Presidenza di Massimo Moratti, numeri alla mano, è incredibilmente la più vincente di sempre, ma tre anni fa, al culmine dei trionfi tu questa favoletta te l’eri dimenticata! La vera verità è che non ci sono geni nel calcio italiano: se si hanno i soledi si vince, se non li si hanno non si va da nessuna parte. L’unica differenza vera è tra amministrare il club da tifosi, con tutto quel che di bene e di male questo comporta, o da manager. Io avrei sempre preferito la seconda, ma poi addio mito della ‘pazza Inter’

  53. Silvio da Torino // 27 gennaio 2014 a 18:03 // Rispondi

    Continuo ad essere convinto che molti che ti scrivono, caro GLR, non sono interisti. Gente che dimentica che nel 2011 abbiamo vinto un altro treble anche se meno importante, gente che critica per criticare e senz’altro non sa di Inter molto più drammatiche di questa. Io sono del 54 e ne ho viste di tutti i tipi. Detto questo qualcosa Thohir deve fare perchè pareggiando in casa e perdendo fuori meno male che abbiamo già 33 punti. Forza EriCk, non fare il ragno, finiamo l’anno e poi si riparte. Amen

    • Beh, ci sono diversi tipi di interisti. Ne prendi 2 a caso e ti dicono 3 cose diverse.
      GLR

      • Ieri ho visto un’altra partita di calcio amatoriale, niente gioco e niente idee. Capisco che Mazzarri fa quello che può con i giocatori che ha, ma non riesce neanche a dare una scossa alla squadra, magari con un cambio di modulo o di uomini. Si parla spesso di Jonathan e Alvarez (io di solito ce l’ho con Jesus) ma non è che il sig.Hugo sia meglio. Ieri Thohir sembrava maledirsi di aver comprato l’Inter. E’ adesso che si vede l’imprenditore, quando va tutto male…forza ragazzi e viva l’INTER

  54. Fabio Primo // 27 gennaio 2014 a 18:12 // Rispondi

    L’anno scorso abbiamo fatto 19 punti nelle 19 partite del girone di ritorno, un record negativo per l’Inter, da zona retrocessione. Quest’anno forse ancora peggio…
    Quando la squadra e i giocatori sono allo sbando, non c’è allenatore che tenga

  55. Ma perchè tutto questo clamore? Quinti nonostante la rosa (9i l’anno scorso), allenatore nuovo (chiedo aiuto al mitico SOMENZI ma se non erro le squadre di Mazzarri in questo periodo dell’ anno hanno spesso ottenuto risultati mediocri) e passaggio di consegne societario, presumibilmente quadro dirigenziale da ridefinire.
    Uno non è che arriva e fa i miracoli, io prima di valutare di questa nuova Inter non aspetterei la fine di questa stagione, ma della prossima.
    Nel frattempo, forza Inter

  56. ecco, questo è l editoriale che finalmente si sposa con il mio pensiero. fortunatamente è stato preso mazzarri, perchè con stramaccioni questa squadra andava dritta in serie b. se i soldi sono pochi tenere cassano no, eh? ottimo mazzarri nel recuperare alvarez e jonathan che son tornati ad essere giocatori, ma i conigli dal cilindro son destinati a finire…

  57. mancano i soldi, ok. ma un Halfreddson o un Lodi, che dici, col patrimonio che ha Thohir se li potra’ permettere, no? di gran lunga migliori dei cadaveri che schieriamo! qui urge un dirigente che faccia mercato e sappia quel che fa!

  58. io mi chiedo in quale altro “settore” capita che se un dipendente sta per passare ad un’altra società e poi salta il trasferimento, questo ha il diritto di non lavorare e non presentarsi. Guarin è profumatamente pagato e finché è sotto contratto e serve alla squadra deve giocare e farlo bene, altrimenti deve essere multato.
    in questo momento a noi Guarin serve e deve giocare. punto e basta. io penso che se Vucinic servisse in campo la juve lo metterebbe….ma è vero…siamo senza una Guida!

    • Il calcio non appartiene alla vita reale. In nessun settore della vita reale si scrivono ogni giorno ovunque centinaia di migliaia di commenti per uno scambio tra due dipendenti
      GLR

  59. Mazzarri ha iniziato bene l’anno. Come Stramaccioni. l’inter sta regredendo velocemente ora, come con Stramaccioni. Quindi rivalutiamo Strama ma dobbiamo farci una ragione: questa roba qui intesa come società e come squadra non ha capo ne coda. Di fatto noi si è vinto quando 2 manager (Mancini e Mourinho) si sono imposti a tutto il resto, in società ed in squada. Prima soldi buttati, ora macerie. Thohir puo’ solo arrivare a maggio per azzerare e ripartire.

  60. Ovvio che adesso occorre una sterzata dal punto di vista psicologico. Forse questa é una di quelle situazioni nelle quali ci vorrebbe una di quelle figure che normalmente aborro: il Mental Coach o roba del genere. Dal punto di vista tecnico la squadra é bloccata, noi tifosi siamo esterrefatti. Nota positiva: Rolando non é male, oltre ad avere buone doti fisiche e tecniche mi sembra un giocatore intelligente.

  61. ciao Gian Luca , dopo ieri adesso basta !! basta vedere in campo 11 bidoni assoluti ..nemmeno un calcio d’angolo sanno battere ! una punizione ! dai non esiste cavoli !! siamo l’inter non una squadra di serie C . basta Alvarez e’ scandaloso .. neanche un minimo di gioco , e dai anche il mister qualche colpa c’e’ l’ha …lasciamo perdere una societa’ di incompetenti assoluti di calcio !! Thohir pulizia totale via tutti .. Oriali e Sabatini e non mettiamo Zanetti in società !!!! basta argentini

  62. Nel 2001 Lothar, il mio pastore tedesco, era ormai stanco e malato.. dopo 12 anni di presenza in famiglia era come un fratello.. Non si reggeva più sulle gambe e, per non farlo soffrire oltre e per non soffrire oltre noi, piangendo come fontane, lo abbiamo portato dal veterinario per chiudere la sua esistenza.. Ecco, non voglio portare alcuni nostri eroi per un’iniezione letale dal veterinario, ma credo che calcisticamente sia giunta la loro ora e che andare oltre faccia male a loro e a noi..

  63. Marco da Montreal // 27 gennaio 2014 a 23:20 // Rispondi

    GLR domanda. Io ero troppo giovane, ma quando Moratti prese l’Inter da Pellegrini la societa’ e la squadra erano messe cosi’ male?

    • No, ma c’era il primo Milan Berlusconiano che prendeva Papin Pallone d’Oro per metterlo in panchina. E iL popolo interista era comunque sempre scontento. Qui i lamenti si affievoliscono solo se si vince lo scudetto. Il secondo posto è già un fallimento. Se non altro oggi ci sono parecchie ragioni realei per protestare.
      GLR

  64. Claudioeffedeejay // 28 gennaio 2014 a 08:42 // Rispondi

    Altro che prendersela con Mazzarri? Ed infatti parlando con alcuni tecnici del settore giovanile del Torino Calcio, mi è stato riferito che Ventura, Cerci a parte, non si sognerebbe mai di scambiare la propria rosa con quella dell’Inter. Infatti, a ben vedere, è un vero miracolo essere 1 punto sopra i granata, formazione zeppa di campioni oggetto dei desideri delle big di mezza europa. Se quindi Mazzarri non ha nessuna colpa, Ventura, Donadoni e Mandorlini SANTI SUBITO!!

  65. mi spiegheranno lor tifosi che deve fare Mazzarri con 1/3 di over 30 a fine contratto; 1/3 di giovani non pronti; 1/3 di gente non da inter? Ma che spieghi di calcio a gente che non sa appoggiare di piatto? o che falcia un avversario con spalle girate alla porta? ma per favore!! Quanto al mercato piuttosto che comprarE palliativi per farvi contenti, meglio restare così. Preoccupa invece che non sia ancora stato deciso dt per il prossimo anno

  66. Baciamo a terra per l’arrivo di Thohir che, di questi tempi, sta tirando fuori una vagonata di soldi e ci ha salvato dalla catastrofe! Preferisco una gestione oculata ma sana ad una gestione Moratti che ci ha portati sull”orlo del fallimento. Thohir i soldi li investirà ma step by step.

  67. Massimo Inter // 28 gennaio 2014 a 10:40 // Rispondi

    Mettiamoci al posto di Thohir: mette oltre 250mln e rileva l’Inter. Ufficialità a Novembre. La squadra, scarsa, dopo un buon inizio,evidenzia i limiti e si flette su se stessa.
    La soluzione a tutto? A due mesi dall’insediamento, caro Thohir, spendi ancora milioni perchè non sopportiamo un’Inter del genere e rattoppiamo il presente. Per me è follia. Diamogli tempo: questa estate prevedo una forte rivoluzione. Dobbiamo stare vicini alla squadra e stringere i denti. L’arrivo di Thoihr è epocale: ci vuole tempo.

  68. Ciao GLR, io penso che la verità sta sempre nel mezzo ….la squadra è sicuramente mediocre e dopo un’avvio buono si è persa come lo scorso anno, il problema non è sicuramente l’allenatore, anche se in alcune partite potrebbe leggere meglio le partite tipo chievo e catania dove la difesa a tre era il modulo sbagliato, già siamo scarsi in più se regaliamo un uomo agli avversari non andiamo da nessuna parte.
    Kovacic secondo me ha bisogno di giocare di più in mezzo al campo per poter crescere.

  69. Ragazzi prima di pensare se è colpa di questo o di quello credo che la società Inter debba imparare nel più breve tempo possibile a saper comunicare con il prossimo prendendo ad esempio i cugini che acquistano Honda, un giocatore che non se lo filava nessuno, lo spacciano per il pallone d’oro asiatico (cosa non vera ma nessuno ha il coraggio di smentire il MINCULPOP rossonero) e vero erede di Messi e poi Essien, un quasi ex giocatore, spacciandolo come nuovo che avanza. Meditate gente…

    • Ma meditate cosa? Mo’ è arrivato Arbore. Dovrai meditare tu, magari…Al di là di Honda, le sparate di casa Milan vengono irrise ovunque ogni giorno e da buona parte degli stessi tifosi rossoneri. Non c’è peggior sordo di chi non vuol sentire.
      GLR

  70. Paolo Assandri // 28 gennaio 2014 a 16:03 // Rispondi

    Quando sento criticare Mazzarri impazzisco, è il migliore in ciò che deve fare: moltiplicare la resa di brocchi. La carriera parla. Inconcepibile invece la scarsezza nel valorizzare i propri in sede di mercato. La regola è che non si può “voler vendere”: se te lo chiedono lo vendi, altrimenti sta.

  71. chi critica mazzarri probabilmente è lo stesso che se la prendeva con benitez, poi con gasp poi con ranieri e con strama. sempre colpa del mister che non è all’altezza. se un errore è stato fatto dopo mou è stato cambiare continuamente tecnico (speriamo che E.T. non sia come moratti in questo) per branca che sembra la causa di tutti i mali dell’inter,ovviamente si può cambiare come tutti, ma non pensiamo che via lui arriva un genio che ti prende tutti campioni pagandoli nulla. i bidoni li hanno tutti

Lascia una risposta

Le 4 regole del commentario:
1. Siate educati: i commenti ad personam saranno ignorati
2. Scrivete in italiano, il congiuntivo non è una malattia degli occhi!
3. Non è una chat: se volete conversare tra voi, io che ci sto a fare?
4. La lunghezza del commento non può superare i 500 caratteri (spazi compresi)
Viva l’Inter!


*

 caratteri disponibili