20C: Genoa-Inter 1-0

MARCATORE: Antonelli (G) al 38′ s.t.
GENOA (4-4-2): Perin; Antonini, De Maio, Marchese, Antonelli; Vrsaliko, Cofie, Bertolacci, Sturaro (dal 27′ s.t. De Ceglie); Gilardino (dal 40′ s.t. Calaiò), Feftatzidis (dal 31′ s.t. Konate).
(Bizzarri, Donnarumma, Sampirisi, Pierre, Sokoli, Cabral, Centurion, Stojan, Biondini). All.Gasperini
INTER (3-4-2-1): Handanovic; Campagnaro, Rolando, Juan Jesus (dal 40′ s.t. Botta); Jonathan, Kuzmanovic (dal 18′ s.t. Guarin), Cambiasso, Nagatomo; Alvarez (dal 21′ p.t. Kovacic), Palacio; Milito.
(Carrizo, Castellazzi, Andreolli, Ranocchia, Samuel, Zanetti, Mudingay, Taider). All. Mazzari
ARBITRO: Rizzoli di Bologna.
NOTE – Ammoniti Juan Jesus per proteste, Cofie, Vrsaljko, Bertolacci, Sturaro per gioco scorretto. Konate per cnr.

Peggio il campo, l’arbitraggio di Rizzoli o l’Inter? Domande per cui ognuno avrà la sua risposta. L’Inter a Genova è apparsa un po’ in ripresa rispetto alle ultime uscite ma ha perso per una terribile disattenzione su un corner calciato da Bertolacci e insaccato da Antonelli in tutta tranquillità. Con un solo successo nelle ultime 8 gare è logico continuare a parlare di crisi. Ma poi sarà davvero crisi? O piuttosto mediocrità insanabile? Dalle crisi si può pure uscire. Dalla mediocrità no. Sull’arbitraggio di Rizzoli qualcuno recrimina per due tocchi di mano di Antonelli e Cofie, ma si sa che i rigori all’Inter non si danno, figuriamoci quelli che sarebbero comunque stati generosi. Gli episodi inspiegabili sono stati altri, nelle partite precedenti, non questi di Genova. Jonathan ha avuto un paio di buone occasioni ma le ha sprecate ed è purtroppo tra i colpevoli in occasione del gol di Antonelli, visto che non ha saltato né contrastato, come altri. Così Bisogna pure ringraziare Handanovic se il Genoa non ci ha fatto ancora più male, soprattutto con lo scatenato Feftatzidis.
L’Inter non vince lontano da San Siro dal 3 novembre e oggi può perdere contro chiunque.
Palacio e Milito tornati insieme dopo quasi un anno, visto che l’ultima volta era il 10 febbraio 2013, Inter-Chievo 3-1: c’hanno messo tanta buona volontà, ma non è bastata. Kovacic, che ha rilevato l’infortunato Alvarez dopo poco più di un quarto d’ora, non mi ha entusiasmato. Nemmeno stavolta. Forse era il caso di inserire prima Botta, che a tempo praticamente scaduto ha avuto la palla del pareggio, ma Perin si è superato.
Gasperini potrà raccontare ai nipoti di aver battuto una mediocre Inter, ma non di aver fatto mai vincere una sola partita a quella decisamente più forte che ha allenato. Sono d’accordo sul fatto che nessuno gli abbia risposto ufficialmente. Forse all’Inter, dove di questi tempi fanno fatica a fare anche le cose più semplici, devono aver pensato che polemizzando con un mediocre si rischiava che poi la gente non notasse più la differenza. Gasperini sul tema Calciopoli non è credibile semplicemente perché all’epoca era a libro paga di chi oggi, per motivi giudiziari, non è più nel calcio. Chi all’epoca era militante, da una parte o dell’altra, sul tema non può essere davvero credibile. Sarebbe come se Famiglia Cristiana si battesse contro il divorzio: ci mancherebbe altro che non fosse così! Purtroppo l’errore non è mai stato suo, ma di chi ha potuto pensare che un tecnico come tanti, anzi più fortunato di tanti altri per via di certi sponsor e che a 50 anni passati non aveva mai visto una grande squadra se non in Tv, potesse allenare l’Inter! La sua dimensione è questa, purtroppo come quella dell’Inter attuale.

102 Commenti su 20C: Genoa-Inter 1-0

  1. Ci risiamo: Genoa 2 tiri 1 gol, Inter 6 tiri 0 gol. Se a questo si aggiunge la mediocrità di molti giocatori (e quelli di classe sono onusti di chilometri) il risultato si commenta da solo. Il grande Eduardo in Napoli milionaria dice “Addà passà a nuttata”. Speriamo che la notte passi in fretta, sia dal punto finanziario che dal punto dei risultati. In attesa di tutto ciò sempre Forza Inter!

  2. Pur nella non brillantezza vorrei ricordare che nelle 4 partite perse dall’Inter non ci sono stati grossi demeriti (Roma rigore fasullo, Napoli espulsione di Alvarez, Lazio rigore negato, Genoa sconfitta immeritata!) certi pareggi son stati peggiori!
    La squadra è praticamente quella dello scorso anno e son daccordo con Thohir che fare acquisti azzardati a gennaio potrebbe essere improduttivo, meglio far repulisti e ripartire da giugno con idee chiare per ora accontentiamoci di prestiti oculati.

  3. A questo punto che cosa dobbiamo pensare? Come dici tu senza mazzarri sarebbe un disastro ma tutto il resto e noia! Come diceva il califfo tifoso neroazzurro grazie sei sempre il migliore

  4. delle ultime partite credo sia stata la migliore! Ho visto impegno, gioco ma per ora continua a girare storto tutto…bisogna lavorare ed insistere dopo tutto siamo interisti ed è sempre una sofferenza ma il nostro motto é: NON MOLLARE MAI!!!

  5. Mi piace molto il fatto che Mazzarri abbia cambiato la sua strategia comunicativa rispetto a quella che aveva a Napoli. Ora è molto più ragionevole e pacato e condivido gran parte delle idee che esprime dopo le gare, per questo lo ritengo l’allenatore giusto per il progetto. La nota dolente, tuttavia, è la squadra, mediocre. Si deve vendere per comprare, ma i giocatori che hanno un valore consistente sul mercato sono solo guarin e ranocchia

  6. Andrea Ibiza // 19 gennaio 2014 a 19:57 // Rispondi

    Sfortuna è la scusa del perdente. 1 vittoria in 8 partite è inaccettabile per l’Inter, anche se giocasse la Primavera. La mediocrità sta dando spazio allo squallore. Confusione Totale sono nome e cognome del Top player, acquistato un paio d’anni fa dalla vecchia e confermato dalla nuova proprietà, simbolo di un’involuzione senza fine che sta coinvolgendo chiunque vesta nerazzurro e per cui non esiste la minima traccia di un’inversione a breve termine. Nelle prestazioni e nella gestione societaria dell’Inter, si avverte la medesima desolazione che si respira nelle paludi della tristezza. Spero che a pagare non sia quello che ha meno colpe di tutti e che mette la faccia anche per sostenere posizioni al di fuori delle sue aree di competenza, occupate dal vuoto totale da cui è circondato.

  7. Silvio da Torino // 19 gennaio 2014 a 19:59 // Rispondi

    Mi sembra che oggi la squadra abbia dato tutto, abbia creato molto (e sprecato), abbia corso e che nell’unico missmatch creatosi (Antonelli più alto di Jonathan) è arrivata la frittata. Il risultato è decisamente bugiardo e mi ha fatto molto ridere leggere che è stato mandato l’ineffabile Rizzoli per salvaguardare l’Inter dal fatto di non avere mai rigori a favore. Buon Dio, proprio Rizzoli. Il momento è delicato e la società lontana.

  8. Pasquale Somenzi // 19 gennaio 2014 a 19:59 // Rispondi

    L’Inter torna a subire un gol in casa del Genoa dopo 5 campionati in cui
    questa trasferta si era conclusa con la rete inviolata, infatti l’ultimo gol
    subìto era di Borriello il 19 marzo 2008.
    Considerando che in campionato le prossime 3 trasferte saranno con
    Juventus, Fiorentina e Roma sappiamo tutti che l’Inter non farà 9 punti
    in queste 3 trasferte e dato che per ovvie ragioni di calendario quando
    affronterà queste trasferte il Milan giocherà in casa e quindi da qui alla
    trasferta di Roma è prevedibile che i rossoneri recupereranno almeno
    parte del distacco in classifica, quindi niente inutili disfattismi ma
    pensare che è una logica di calendario, certo, da valutare il modo in cui
    arriveranno le eventuali sconfitte.

  9. Fabio Primo // 19 gennaio 2014 a 20:01 // Rispondi

    L’evidente calo di forma di Palacio , visto le non alternative, fa la differenza in negativo.
    Il cambio forzato alvarez-kovacic ha destrutturato la squadra, con il giovane croato attualmente improponibile, per mille motivi. Sarà una gara all’ultimo punto con la classifica finale dello scorso campionato, dimostrazione che l’allenatore conta poco quando hai una squadra piena di giocatori scarsi.

  10. Mauro Cozzi // 19 gennaio 2014 a 20:08 // Rispondi

    Ci gira pure tutto storto dai. Fino a quando si è fatto male Alvarez in campo c’era solo l’Inter. Con Kovacic abbiamo perso campo, talentuoso ma acerbo. Abbiamo ripreso a giocare con l’innesto di Guarin che ha fatto la differenza in mezzo. Poi la solita dormita dietro e ciao.
    Io cercherei qualcosa dietro e in mezzo al campo, non davanti, con i pochi soldi da spendere. Botta, per quel poco che si è visto può prendere il posto di Belfodil senza problemi

  11. Si è giocato su un campo al limite della praticabiltà, si é creato molto ma si è perso. Forse la squadra non è poi così scarsa, ma veramente piuttosto sfortunata. Se poi ci metti che agli altri per dare un rigore basta essere sfiorati, mentre da noi si riesce anche a non darlo per un muro stile volley…

  12. Marco Ferrara // 19 gennaio 2014 a 20:27 // Rispondi

    Calendario alla mano, nel giro di un mese o poco più l’Inter dovrà giocare in trasferta contro Juventus, Fiorentina e Roma, non dico altro….
    Il tifo nerazzurro viene da sempre criticato per aver poca pazienza, io invece credo che soprattutto in questi ultimi anni abbia dimostrato una grandissima maturità, a tutto però c’è un limite.

    • Maturità in che senso? Non parlo a tutti, ma a parecchi. Qui l’anno con Coppa Italia, Mondiale per Club, Supercoppa Italiana e secondo posto in campionato a 6 punti è stato visto come fallimentale. Maturità perché non brucia la città? La maturità è ben altra cosa.
      GLR

  13. Molta sfortuna, solito rigore non fischiato, espulsione negata a Cofie ma anche a Jesus. Soliti problemi poi. Sempre in inferiorità numerica a centrocampo causa modulo, Jonathan mediocre e mai sostituito. 8 vittorie in 20 partite. Sono convinto che con conte in panchina avremmo avuto almeno 40 punti. Alla mancanza di tecnica si può sopperire con un miglior atteggiamento in campo, pressing alto e modulo nuovo. L’Inter non deve giocare con 3 difensori.

  14. Sono stanco e incavolato, sarà una squadra modesta, ma adesso si esagera. un vecchio detto dice “a pensar male si fa peccato ma ci si prende sempre”. non è possibile che tutte le volte ci neghino un rigore ed espulsione, Non so perché o per chi, ma non può essere solo sfortuna, credo che Bonolis l’anno scorso non abbia detto fesserie, pensatela come volete ma io mi sono proprio rotto i ….

  15. Partita giocata abbastanza bene, a parer mio giochiamo molto meglio dell’anno scorso e chi fa ancora raffronti con strama è in malafede. In un campionato normale con arbitri normali questa squadra girava a metà campionato con 38-40 punti e nessuno avrebbe avuto qualcosa da ridire.
    Per chi critica thohir: ma voi cosa comprereste con una rosa del genere e con un bilancio così devastato? Tanto vale fare tabula rasa a giugno e mai come quest’anno è possibile, con tutti i senatori in scadenza.

  16. Eccoci a parlare di un altro risultato pessimo, almeno questa volta non lo è stata nel complesso la prestazione, le occasioni da rete le abbiamo create, ma poi non sfruttate. E’ un momento così, gira tutto storto. Poi è chiaro che la squadra – tecnicamente modesta – non aiuta certo a cambiare rotta. A questo punto, io sfrutterei questo anno di transizione per valutare al meglio i vari giovani, come Botta e Taider, facendoli giocare dal primo minuto al posto dei vari Milito e Cambiasso. Saluti.

  17. .Sono talmente evidenti i limiti di questa squadra che è anche inutile fare i nomi di chi è peggio e chi è meglio (ammesso che ce ne siano). Servono rinforzi, ad essere onesti andrebbero cambiati 9/11 di questa squadra, ma ormai gennaio è agli sgoccioli e abbiamo capito che non c’è l’intenzione di acquistare giocatori quanto meno discreti. Continuo a sperare per la prossima stagione, magari Thohir ci stupirà. Certo che buttare via altri 6 mesi è decisamente avvilente

  18. Su una cosa dobbiamo essere contenti: la società non illude i propri tifosi! I tifosi avranno la pazienza di aspettare?
    Ciao Matteo da MN

    • Ti rispondo subito: il tifoso per definizione non sa cosa sia la pazienza, quello interista è ancor meno paziente degli altri. Ma tanto, come ho ripetuto alla nausea, non esiste un piano alternativo. Chi non ha pazienza o imparla ad averla o lascia il calcio per qualche tempo
      GLR

  19. Cosa dire…… Gli arbitri (e non la fortuna…) son ciechi e la sfiga ci vede benissimo….

  20. abbiamo assolutamente bisogno di un bomber, ma non a giugno…ORA! Milito è l’ombra di se stesso e Palacio sta pagando la carretta che ha tirato x 3 mesi peccando di lucidità sotto porta. Degli altri due non parlo nemmeno. Ora dimmi un motivo per convincermi a guardare Juve-Inter del 2 febbraio perché ho una paura esagerata di prendere una scoppola di gol. Lo ammetto, sono pessimista non tanto per il gioco ma per la difesa che è sempre scoperta e in balia dell’ avversario.

    • Di perdere con la Juve non mi frega niente. E’ quattro spanne superiore. E’ di vincere partite come questa che mi interessa.
      GLR

  21. invia un sms al 41908 e dona anche tu un rigore all’inter …

  22. Non penso minimamente a contestare WM, ma una considerazione la vorrei fare: su un campo pesante come Marassi, non era meglio avere in campo Taider al posto di Cambiasso, che va bene una partita si e una no, e Guarin da subito al posto del peso piuma Kovacic? Sempre forza Inter, anche e sopratutto quando va male.
    MRC

    • Voi giudicate da fuori senza aver minimamente presente le relazioni mediche sui calciatori e senza veder un solo allenamento. Può essere che Taider, reduce da un infortunio, non stesse bene come Kovacic. Poi, se gioca Guarin deve giocare Kovacic, se gioca Kovacic deve giocare Taider, se gioca Taider deve giocare Guarin. Così è facile.
      GLR

  23. luke, toronto // 19 gennaio 2014 a 22:46 // Rispondi

    Ciao Gianluca, secondo te uno che perde 6 mesi per comprare D’Ambrosio per 2 mln e mezzo, c’ha i soldi per permettersi l’Inter?

    • Non c’entra nulla questo. L’operazione D’Ambrosio fa parte del normale tira-molla per aver prima un giocatore in scadenza senza cedere su determinate comproprietà o indennizzi: la faranno il 31 gennaio a poche ore dalla chiusura.
      GLR

  24. Purtroppo questa società é la più “grande” solo dal punto di vista sportivo ed etico, mentre non é tra le c.d. “grandi” del calcio italiano che sono Juve, Milan, Napoli, Roma e Lazio, ben rappresentate da imprenditori e tifosi, annidati nei centri nevralgici del potere sportivo, amministrativo, mediatico e politico. Ergo, veniamo “utilizzati” (con decisioni arbitrali allucinanti e difformi da altre) per dimostrare che il potere non ha paura delle “grandi”, senza però appartenere alla categoria.

    • Mah, io sono fiero di questo però. Sinceramente l’ultimo Milan e la Lazio non mi pare appartengano alla categoria dei ‘grandi’, anche tra virgolette
      GLR

      • Anch’io sono fierissimo di questa società che per tradizione, correttezza e meriti sportivi (vedasi triplete e mai in B) é in assoluto la più GRANDE (senza virgolette) del calcio italiano.
        Le altre (che rosicano) sono “grandi” (anche il Milan e la Lazio) sotto altri aspetti. Paghiamo e pagheremo questa situazione, l’unica via d’uscita é presentare sempre progetti credibili, lavorare seriamente ed essere competitivi. Il progetto MAZZARRi, al momento, mi sembra ancora credibile (ma migliorabile).

  25. Dessero a noi i rigori che danno alle altre staremo a parlare di un altro campionato..
    Comunque dopo il derby siamo crollati con 3 sconfitte in 4 partite…
    che amarezza!!!

  26. L’Inter ha qualcosa che non ha mai avuto prima: un progetto. Moratti non è uno stupido e non avrebbe mai affidato la sua squadra a qualcuno che non fosse attendibile. Dobbiamo fare affidamento su Moratti e Thohir e trarre le conseguenze fra un anno da adesso. Il resto sono chiacchere da bar.
    Forza Inter!

    • Andrea Ibiza // 20 gennaio 2014 a 01:43 // Rispondi

      Credo che negli ultimi 3 mesi i progetti dell’Inter si siano sentiti solo nei bar, visto che il neopresidente, al momento, si è limitato a qualche proposito…

    • Eh si, Moratti è proprio intelligente, un vero stratega. Una gestione modello come la sua, sana e sostenibile è un esempio per tutti. Il risultato della sua capacità è sotto gli occhi di tutti….ma mi faccia il piacere!
      Nelle ultime 3 partite hanno parlato nel prepartita rispettivamente Fassone, Ausilio e Cordoba…chi sarà il prossimo?

  27. Paolo Assandri // 19 gennaio 2014 a 23:33 // Rispondi

    La situazione è triste, non tanto per l’immediato, ma per la prospettiva. Il punto è che con le squadre forti che ci sono in A (e giovani) anche il prossimo anno senza ingenti investimenti sarà durissima andare in Champions. E per gli interisti non è semplice accettare di essere diventati come Lazio o Udinese. Se Thohir non vuole spendere (in sede di mercato) dobbiamo rassegnarci a queste posizioni: come dici tu, andremo al cinema…

  28. Ma qualcuno si è accorto che l’Inter non esiste più? L’allenatore del Genoa ha sparato a zero contro la nostra storia recente ed ha dovuto difenderci Mazzarri! Dalla società scena muta. Ancora una volta, grazie Moratti per aver azzerato l’Inter ed averla consegnata nelle mani dell’indonesiano!

    • Ha fatto benissimo la società a non rispondere ad un allenatore mediocre che negli anni di cui parla era a libro-paga di quella Juve, condannata da 16 sentenze. Si risponde a chi merita una risposta. E’ bastato vedere come ha cercato di correggere il tiro nelle interviste post-partita per giudicare la coerenza dell’uomo. Dice di aver subito tanti veleni e cattiverie. Non mi risulta che all’Inter si siano poi accaniti su di lui. Si è preso la sua buonuscita ed è tornato nel calcio di medio cabotaggio, quello in cui avrrebbero meritato di allenare chissò quanti altri, se solo avessero avuto le sue amicizie e i suoi datori di lavoro precedenti. L’errore è stato prenderlo. E non si paragoni nemmeno per gioco a Benitez nè a Leonardo: questi qualcosina all’Inter, a differenza di lui, l’hanno vinta.
      GLR

      • Giovanni di rovigo // 20 gennaio 2014 a 09:39 // Rispondi

        non so se li selezioni ma molti commenti che leggo qui mi sembrano quelli di ieri al bar. metti guarin, no metti taider, taider è scarso, metti kovacic che però è fuori ruolo, caccia mazzarri, metti botta, ecc.ecc.
        Mazzarri ha le idee chiare, lasciamolo fare. Thohir non è moratti, non è detto che cambi mister ogni tre x due. ieri abbiamo giocato bene e meritavamo molto di più. rimane un serio problema arbitrale per il quale non ho più parole.
        saluti

        • Li seleziono eccome. Diciamo che ci perdo un sacco di tempo. Per 100 che ne ricevo ne cestino 90, questa è la media. Pensa quelli che cestino… :)
          GLR

      • Ci sara’ un motivo se e’ l’unico allenatore nella storia dell’Inter a non avere vinto neanche una partita, ricordo ancora che contro il Palermo fece giocare Zanetti nella difesa a 3, non lo avrei fatto nemmeno io che forse non capisco nulla di calcio!

  29. Infatti, cosa può fare di più con una squadra modesta, una società che si sta riassestando, se non ci sono soldi per il mercato che senso avrebbe pagare un altro allenatore oltre a Mazzarri. speriamo solo che la nuova dirigenza a giugno possa muoversi e ripartire…

  30. Sempre peggio ma sembra che a nessuno interessi nulla! Minimizziamo sempre ed intanto la classifica si fa sempre piu’ preoccupante. Thohir sara’ anche appena arrivato ma e’ chiaro che questa squadra non puo’ fare molto piu’ di quanto fatto finora se non ci saranno almeno due innesti di spessore. Siamo l’Inter ma ragioniamo come se fossimo una provinciale! Anche Mazzarri e’ in confusione, perche’ Kovacic e non Guarin sul campo di pesantissimo di oggi ? Perche’ Botta non puo’ fare almeno 15’?

    • Perché Mazzarri li vede tutti i giorni e tu no. Avesse cominciato Guarin avreste vouto Kovacic dall’inizio. Perché Kovacic se piove non può giocare? Dove siamo, ad un saggio di danza classica? Perché se gioca male è colpa della posizione? Dire che non vale 11 milioni di euro è un delitto? Con questo ribadisco che non lo venderei e ci lavorerei sopra perché le qualità ci sono ma non è in grado a oggi di far eil titolare in una squadra con tanti problemi.
      GLR

  31. ADESSO BASTAAAA !!!!!!
    tanto poi paga Mazzarri…..
    che tristezza……………

  32. Ad un certo punto mi sono detto: se non mette un’altro al posto di Milito che non ce la fa più finisce che perdiamo e puntuale è arrivato il golletto del Genoa. Mazzarri mi va benissimo, ma perché Botta bello fresco a 5 minuti dalla fine?! Almeno fargli fare 15 minuti no?! Oggi tra l’altro abbiamo giocato anche abbastanza bene e come sempre da inizio stagione rigore negato.

  33. Ancora un risultato bugiardo, figlio della sfortuna, dell’ansia da prestazione e di un arbitro a cui sto pensando di offrire una visita omaggio dall’oculista. Figlio di una rosa,che non è quella delle quattro davanti a noi ma che in mano a Mazzarri sta rendendo oltre le previsioni. Per tutto il resto aspetto il 31 Gennaio, nella speranza che qualche innesto logico, ci consenta di mantenere la posizione.
    Ciao Gianni

  34. Massimiliano SIGONA // 20 gennaio 2014 a 08:26 // Rispondi

    Thohir non spenderà un centesimo per l’Inter. Ha già capito tutto di come funziona il calcio in Italia.

    • E’ un po’ come al casinò, insomma. Uno arriva alla roulette, punta 350 milioni di euro e va via ancora prima che la pallina abbia finito di posarsi su un numero.
      GLR

  35. la nostra situazione mi sembra molto simile a quella del Milan, giocatori che sanno già che l’anno prossimo andranno in altre squadre, allenatore idem e così per i dirigenti (Branca, Ausilio). Il risultato è che ognuno pensa prima per se e poi alla classifica. Cosa ne pensi?

    • Che questo purtroppo è fisiologico e che i calciatori nella stragrande maggioranza dei casi sono professionisti soprattutto quando incassano lo stipendio
      GLR

  36. A me molto semplicemente sembra che siamo sulle gambe. Solo che giochiamo una volta a settimana, e quindi non mi spiego come possa esserci un simile crollo fisico. Non credi? Concordo su Mazzarri, senza di lui sarebbero “razzi” amari, ma sono sempre più convinto che a luglio, giusto o sbagliato che sia, non lo ritroveremo sulla panchina nerazzurra.

  37. Il valore assoluto di una squadra è assolto al 90% dai giocatori e al 10% dal tecnico. Fatta eccezione per i grandi motivatori (Mou) o i sergenti di ferro che trasformano agnelli in bestie assetate di sangue (Capello), un tecnico di buona caratura, come reputo essere Mazzarri, può fare ben poco con una compagine di livello mediocre, come peraltro era quella a disposizione di Strama (che, discriminante non da poco, al girone di ritorno ha avuto mezza squadra in infermeria). Forza inter SEMPRE.

  38. Dici che il tifoso dell’Inter non ha pazienza. Io credo che nessun tifoso di qualunque squadra abituato a vincere o perlomeno a lottare per le prime posizioni abbia la pazienza di vedere che da tre anni si viaggia nelle totale confusione.
    Spero che Thohir in questa finestra di mercato non investa un euro, tanto non serve, la stagione è ormai compromessa. Sarebbe il caso di rimandare il tutto a giugno in modo da riformare, società e squadra, con qualche soldo in più da spendere.

  39. Novembre 2011, arriva RANIERI: buon filotto di partite vinte, poi afflosciati come un soufflè. Autunno 2012, si parte Stramaccioni: sogni di alta classifica con vittoria allo Juventus stadium poi…il nono posto! 2013/2014, si parte con Mazzarri: terzo posto sembra a portata di mano ma la storia si ..sta ripetendo. Tre indizi fanno una prova diceva quel tale! Ma la causa? Chi è in grado di spiegarmela?

    • Forse che una squadra costruita male può reggere solo sulla condizione e sull’entusiasmo, ma passata la naturale fase di massima concentrazione poi mostra drammaticamente tutto il suo (scarso) valore?
      GLR

  40. Ieri è stata anche sfortuna, ma rimangono i troppi errori dietro: Jonathan lascia solo Antonelli sul gol, e Rolando non ha un senso della posizione molto migliore di quello di Ranocchia…
    Spero che in società siano con Mazzarri e lo lascino lavorare: lui è una delle poche cose dritte in una stagione storta. Spero anche che gli diano un attaccante per dare il cambio al povero Palacio (Milito ieri era più statico di Toni)

  41. non capisco come i tifosi non si rendano conto che senza Mazzarri sarebbe un disastro. La società è/è stata sull’orlo del fallimento e il futuro non è roseo (tetto ingaggi, ottimo se applicato da tutti, comporterà acquisto di giocatori “promesse” che se esploderanno verranno acquistati dai grandi club con ingaggi faraonici). In questi momenti di crisi purtroppo è normale e bisogna accettarlo. Però non accetto i proclami: 2/3 anni per tornare tra i grandi d’europa?

  42. Tanta sfortuna ieri, come è capitato altre volte. Mazzarri non ha colpe, fa quello che può con quello che ha. La responsabilità è della società che ha fatto pochissimo mercato e quel poco che ha fatto è stato orribile (Taider? Belfodil? Wallace?). Caro Thohir non ti si chiede Messi, ma almeno qualche ricambio decente per far rifiatare i vari Palacio, Cambiasso, Alvarez…cioè se esce Palacio entra Icardi che ormai pensa solo a Wanda…

  43. Squadra mediocre con limiti fisici e tecnici, non c’è da aggiungere altro, Mazzarri fa quello che può. Quello che io mi attendo è un repulisti radicale in società, una struttura ipertrofica e pletorica con troppi contratti rinnovati ad incompetenti, incapaci e “amici di famiglia” prima del passaggio di proprietà. Ora mi aspetto tanti scatoloni alla Lehman Brothers a partire del mese di aprile. MM ci ha portato in cima al mondo ma la sua gestione dissennata ci ha portato sull’orlo del fallimento

  44. Sapete quale è stato il grave errore di Moratti? Non saper cogliere l’attimo quando avevamo raggiunto la vetta del mondo. Dopo gli enormi sacrifici (economici) fatti per arrivare fin lì era quello il momento in cui bisognava agire. Quello era il momento in cui il brand Inter andava sfruttato per massimizzare i ricavi. Poco è stato fatto. Lo stesso Moratti lo ha ammesso. Adesso l’FC Internazionale Spa è una Società “virtualmente” fallita.
    Cosa chiedere a Thohir? Che ci salvi dal fallimento. Punto.

  45. Boh, ho sempre l’impressione che, nonostante una squadra non eccelsa, sarebbe bastato davvero poco per avere minimo minimo 10 punti in più (e con qualche rigorino anche 13 o 14). La fase più deficitaria è l’imbarcata difensiva: il 50% delle volte soffriamo e perdiamo palla in impostazione, la passiamo sempre all’uomo più pressato (ma perché???) e il 50% accade in contropiede. Poi, sempre molte occasioni davanti ma tiri pericolosi nello specchio pochi. Insomma, per me dobbiamo ancora sbocciare.

  46. A conti fatti non mi sembra che il Genoa abbia rubato la partita. Avrei tolto Milito verso il ’60 perché era chiara la nostra sofferenza a centrocampo. Kovacic soffre troppo la presenza di Cambiasso. Infine è ufficiale: contro l’Inter nella propria area si può giocare a pallavolo.

  47. Che ne pensi di ciò che viene citato di Capello oggi su Repubblica.it?
    Riassumo : “Thohir non sta rafforzando l’inter, cosa doverosa per un nuovo presidente che entra in possesso di uno dei club più prestigiosi d’italia: non mi convince”.
    Aggiungo io: ha promesso di voler lanciare la società col marketing in Asia.
    Ma questo, in piena filosofia Yankee non presuppone l’investimento massiccio di denaro per aumentare la visibilità tramite le vittore e l’acquisto di top player?
    Ciao!

    • Sarei d’accordo se Thohir avesse comprato l’Inter il 15 novembre 2011 e non il 15 novembre 2013. Se Capello riesce a fare tutto questo in due mesi è Superman. Prendiamolo subito!
      GRL

  48. Attendiamo con fiducia la fine del campionato, sono convinto che la società stia lavorando per preparare una grande Inter a partire da giugno. A Genova non ho visto una squadra bruttissima come in altre occasioni, anzi.
    Dispiace aver perso da una nullità che quando sedeva sulla nostra panchina dimostrava la stessa lucidità di un alcolista in stato confusionale.
    Saluti – Claudio – Parma

  49. Ho sentito che dicevi che all’inter non danno i rigori anche perché i nostri dirigenti sono antipatici! ma ho capito bene? quindi quello che conta non e’ se il rigore c’e’ o non c’e’, quello che importa e’ se branca sta simpatico a nicchi o ausilio sta sulle palle a braschi? siamo a questi livelli? e lo chiamiamo ancora sport?

    • Ho detto antipatici, ma potevo dire credibili. I nostri dirigenti da troppo tempo non sono credibili. Né presso di voi, né tantomeno laddove conta esserci. Confermo. Sport? Perché secondo te il calcio in italia è uno sport? Dovresti svegliarti, come ho fatto io alcuni anni fa e rassegnarti. Di sport qui non c’è più nulla da anni: sono girati e continuano a girare troppo soldi per mezze figure
      GLR

  50. Credo che con un allenatore meno cazzuto di Mazzarri la squadra sarebbe già allo sbando. Mi sembra che i giocatori, pur senza quel che si dice “il coltello tra i denti” e commettendo ogni volta comunque errori individuali pesanti, cerchino di fare sempre la loro partita mostrando comunque un generale atteggiamento positivo e costruttivo. Mi sembra entrino in campo pensando di poter fare bene e, dopo una serie così lunga di risultati negativi, non è scontato…Merito dell’allenatore immagino.

  51. Caro GLR, scrive Sconcerti sul Corriere: “Se si è buoni tifosi si aspetta che passi la notte. Se si ha quello che Sciascia chiamava l’ateismo peggiore, cioè credere in una fede solo perché ti dia dei vantaggi e ti faccia vincere, allora è giusto rimanere delusi”. Concordo. Abbiamo passato periodi ben peggiori e durati lustri. Ricordiamoci che essere interisti era, prima del quinquennio, considerato “un allenamento alla vita” (Severgnini). Del resto “non mollare mai” che senso avrebbe altrimenti?

    • Adoro Sconcerti, mi piace Severgnini ma non quando parla di calcio. Una buona parte del vittimismo del tifoso dell’Inter è colpa sua :)
      GLR

  52. mettiamoci stavolta la sfortuna e il campo pesante, sui rigori soffriamo di sudditanza psicologica al contrario, nel dubbio non ci fischiano niente, può essere un alibi ma intanto dalli che ti cambia la partita, chiedere al Milan con Verona rigore e partita vinta

  53. Ma non possiamo cambiare l’inno?
    Con tutto il rispetto per Elio, quello attuale, che era quello precedente, è una nenia funebre… (molto adatta in questo periodo).
    Il periodo nero è iniziato da quando è stata tolta “Amala…”, con la quale l’inter aveva vinto tutto.
    Proviamole proprio tutte, per uscire da questo periodo….

    • No. Perché la signora Celentano proprietaria dei diritti SIAE vuole il grano e all’Inter hanno deciso di non pagare
      GLR

  54. Anche se a Gianluca potrà non piacere e dirà che sono un incompetente, io da parecchio tempo non sono contento di Handanovic. Non mi è mai piaciuto, non è da Inter. Mi sembra addormentato, non esce. Continuano a dire che è un grande portiere, sarà, probabilmente io non capisco nulla ma a me anche ieri non è piaciuto…anzi è stato un disastro e poteva prendere gol anche su quel campanile che fortunatamente gli è finito addosso. Purtroppo Carrizo non è un vice all’altezza…

    • Tutto giustissimo. A parte il campanile sul quale sono d’accordo, i giornali contro il Genoa gli hanno dato tutti dal 6.5 al 7. Siamo tutti scemi noi. Meritava 5 per come ha preso i tiri da lontano. Vendiamolo subito e prendiamo Gabriel!
      GLR

  55. Gian Luca non ti è sembrato diverso Mazzarri? Ha fatto tutto il tempo in panchina, quasi sconsolato. Secondo te c’è qualcosa che non va? Perché da quando Moratti ha venduto, mi sembra un altro allenatore. Senza obbiettivi. Comunque dopo 8 partite e una vittoria si deve cambiare modulo. I 3 difensori sono imbarazzanti, cosi come Jonathan. Largo al 4-3-3.

    • Si, ma mi sembrava un po’ più sereno..forse perché gli sta per arrivare qualcuno. Magari però hai ragione tu. Era rassegnazione.. Vedremo
      GLR

  56. Thohir e’ non piu’ di un prestasoldi che ha salvato Moratti dai suoi problemi finanziari. Poi, tendenzialmente non ho mai creduto allo spirito di attaccamento alla squadra di giocatori in scadenza. Perche’ conquistare un posto nelle coppe per farci giocare chi verra’ il prossimo anno? Che se la conquistino loro l’Europa…
    Gente che non sa stoppare, non sa lanciare, non sa crossare, prende il bibitaro in curva quando tira … ma che rigori e rigori. Ma che Kovacic e Guarin.

  57. E’ incredibile…. Società non all’altezza, da rifare…. come fanno a non vedere che Cristiano Ronaldo è da Inter !!!!!!!

  58. Bisogna dare il tempo alla nuova gestione di impostare il nuovo corso. Non ha senso giudicare ora. Se il progetto si basa sulla autosostenibilità del giocattolo non si può pensare di cominciare aggravando ulteriormente la situazione di bilancio. È vero che al tifoso non interessa il bilancio ma la squadra (non è che si va allo stadio a fare la ola alle plusvalenze) ma la politica spendi e ripiana ha fatto il suo tempo e non esiste più

  59. Toglieteci tutto ma non il diritto di lamentela…e non siamo così carogne!!! I progetti li abbiamo sempre accettati, come accettammo Stramaccioni ed il progetto giovani, naufragato con la vendita di tutto il vendibile e la delegittimazione dello stesso unita al calo atletico. Thohir ha comprato una macchina con tanti km 2 mesi fa, bisogna pazientare fino a giugno per tagliare i rami secchi e ripartire. Roma e Viola non erano messe poi tanto meglio eppure…

  60. ma Kovacic che calciatore è? nessuno lo conosce prima che arrivasse e poi lo avete descritto come fenomeno: 40 partite ZERO gol e quasi tutte insufficienti!

    • Ora non è che voglia tirarmi fuori dal mazzo ma io di Kovavic come del nuovo Matthaeus non ho mai parlato. Ho detto che ha buoni numeri e che bisogna lavorarci sopra..Al momento non mi pare possa fare il titolare fisso, domani magari si
      GLR

  61. quante scemenze bisogna sentire in questi giorni. Tutti a dare addosso a Thohir come se dovesse fare chissà che cosa.
    Penso che stia affrontando la vicenda nel modo corretto, predicando calma e buon senso. E’ chiaro si tratti di una stagione di transizione e da giugno penso si farà sul serio. Purtroppo sembra impossibile farlo capire alla “piazza”.
    Io aspetto fiducioso e con la serenità derivante da tutto quello che abbiamo vinto negli anni scorsi.

  62. Davide Bianchi // 20 gennaio 2014 a 12:37 // Rispondi

    Secondo me con qualche rigore in più e un po’ di fortuna potevamo avere qualche punto in meno della Fiorentina… ma è vero che i torti e favori si compensano a fine campionato? magari ci danno 35 rigori l’ultima partita…

  63. la colpa è nostra, ma come ci permettiamo di guadagnarci ogni domenica un rigore? :-)
    scherzi a parte, ieri abbiamo giocato discretamente, abbiamo subito 2 tiri in porta e 1 l’abbiamo preso, sono d’accordo con Mazzari quando dice che giocando sempre così prima o poi la rotta cambierà. anche se la squadra rimane mediocre.
    e poi,Tohir non può stare zitto? dice in continuazione che si deve vendere prima di comprare..ma purtroppo le Pippe non le compra nessuno e quelli decenti bisogna tenerseli!!

  64. Dopo il disastro degli ultimi 2 anni erano prevedibili dei periodi di ricaduta. Fanno parte del processo di crescita di una squadra e solo chi è superficiale suggerisce che spendere, investire, acquistare giocatori sia l’unica soluzione a tutti i mali!! Al contrario è solo un modo per non affrontare i problemi, rimandarli, magari nasconderli creando illusioni e alla fine ottenere solo il risultato di ingigantirli. Ho fiducia nel lavoro di Mazzarri e nelle idee di Thohir: torneremo grandi presto!

  65. Un vero peccato, la squadra non meritava la sconfitta. Troppi errori di mira e solita disattenzione difensiva sul gol genoano- spiace aver perso contro quel “signore” che si era espresso con tanta acrimonia verso ll’Inter, scordandosi che in 5 partite il suddetto Napoleone della panchina, quando era da noi, aveva ottenuto ben 1 (un) punto. Ora speriamo che la squadra riprenda una marcia decente, sempre contando in qualche ritocco entro gennaio, e Mazzarri, possibilmente, non venga discusso.

  66. sconfitta che rasenta l’incredibile. qui bisogna ricominciare subito a fare punti e mettersi al riparo da brutte sorprese, ribadisco che per me è inutile il gioco delle formazioni e dei ruoli tanto la coperta è corta. Mazzarri al momento non si puo discutere, ha una squadra ancora piu debole dello scorso anno tra reduci-tripletisti ormai all’ammazzacaffè, nuovi acquisti dispersi (leggi icardi e belfodil) e mediocri vari, in piu’ fa anche le veci della società assente per transizione…

  67. cosa ti porta ad avere la convinzione che senza Mazzarri saremmo in fondo alla classifica? Prendendo i nostri giocatori singolarmente ci sono solo tre squadre davvero più forti, ed una che è leggermente migliore ma dove l’allenatore sta facendo la differenza (fiorentina). Le altre squadre sono state tutte più scarse di noi. Per me Mazzarri non sta dando niente di più, non è il nostro valore aggiunto…..

    • E’ una mia opinione: senza Mazzarri avremmo addirittura qualche punto in meno. O è scarsa la squadra o è scarso l’allenatore. Tutte e due mi pare difficile, anche se l’anno scorso forse è stato proprio così. Ma due anni di fila…la squadra quest’anno è più debole dell’anno scorso, quindi non credo che il mister abbia le colpe maggiori
      GLR

  68. Volevamo 2 punte dall’inizio, Kovacic in regia e Guarin negli assalti alla difesa avversaria. Mazzarri ci ha accontentato ed il risultato è sotto gli occhi di tutti: la mediocrità la vedi anche al netto del campo pesante e della sfortuna. Mi chiedo se il mister, che ha una reputazione costruita dopo anni di sacrifici, non abbia pensato almeno una volta di fare un passo indietro per lasciare questa banda sgangherata di fronte al proprio destino. Perché la sensazione è che l’Inter sia fuori controllo.

    • Passo indietro e rinunciare a oltre 3 milioni di euro l’anno? Dài non scherziamo.. Nessuno lavora per la fede.
      GLR

  69. Questo per l’Inter è un anno da “lavori in corso” e i tifosi devono accettarlo con serenità, ci si arrabbia per cose molto più serie di una partita di pallone. Il quinto posto è obiettivo possibilissimo e sarebbe un risultato da catalogare come positivo, Mazzarri sta lavorando tanto, ciascun allenatore commette qualche errore, va giudicato in tre annate. A Genova l’Inter non meritava assolutamente di perdere. Complimenti Gian Luca sempre equilibrato, obiettivo e trasparente

  70. Ora va bene non scendere al livello di Gasp, ma è giusto tacere o rispondere sempre timidamente?…Sai io ancora mi commuovo fino alle lacrime (per le risate) quando ripenso a “Lo Monaco? Io conosco il monaco del Tibet, il Principato di Monaco, il Bayern Monaco, il Gran Prix di Monaco. Non ne conosco altri…”

    • Vabbè ma lì era il cognome a ispirare.. Gasperini non ispira. io penso sempre che a chi consideri mediocre non si debba rispondere. La gente potrebbe non notare la differenza
      GLR

  71. Questa volta è stata soprattutto sfortuna, e abbiamo preso gol per disattenzione nell’unico modo in cui era possibile segnare su quel campo: palla inattiva.

  72. a me piace il presidente indonesiano perché dice le cose come stanno veramente: nel nostro paese non siamo abituati a questo tipo di franchezza. In Italia piacciono i politici che le sparano grosse e i “padroni” delle squadre di calcio devono arrivare e spendere, se non lo fanno devono almeno fare proclami mai dire sinceramente che una società come l’Inter necessità di una politica amministrativa oculata che significa sostanzialmente “non c’è trippa per gatti”.

  73. Paolo Sabiu // 20 gennaio 2014 a 17:16 // Rispondi

    Secondo me ora nessuno degli arbitri si vuole prendere la responsabilità di fischiare un rigore all’Inter e di passare così per quello che si è ‘abbassato’ ad accontentare le (giustificate) lamentele nerazzurre. Quando nel ‘palazzo’ non si conta più nulla…

  74. Paolo Sabiu // 20 gennaio 2014 a 18:12 // Rispondi

    Arriva D’Ambrosio e si è concretizzato lo scambio Vucinic – Guarin. Oh perbacco! Come disse Galileo Galilei: “Eppur si muove”!…

Lascia una risposta

Le 4 regole del commentario:
1. Siate educati: i commenti ad personam saranno ignorati
2. Scrivete in italiano, il congiuntivo non è una malattia degli occhi!
3. Non è una chat: se volete conversare tra voi, io che ci sto a fare?
4. La lunghezza del commento non può superare i 500 caratteri (spazi compresi)
Viva l’Inter!


*

 caratteri disponibili