19C: Inter-Chievo 1-1

MARCATORI: Paloschi (C) all’8’, Nagatomo (I) al 12’ p.t.
INTER (3-4-2-1): Handanovic; Campagnaro (dal 43’ s.t. Botta), Rolando, Juan Jesus; Jonathan, Kuzmanovic (dal 39’ s.t. Taider), Cambiasso (dal 19’ s.t. Milito), Nagatomo; Alvarez, Kovacic; Palacio. (Carrizo, Castellazzi, Zanetti, Andreolli, Mudingayi, Ranocchia, Samuel). All. Mazzarri.
CHIEVO (3-5-2): Puggioni; Frey, Dainelli, Cesar; Sardo, Bentivoglio (dal 39’ s.t. Mbaye), Radovanovic, Hetemaj, Dramé; Paloschi (dal 30’ s.t. Estigarribia), Théréau. (Squizzi, Silvestri, Bernardini, Claiton, Kupisz, Lazarevic, Sestu, Pamic, Acosty, Pellissier). All. Corini.
ARBITRO – Tommasi (Bassano del Grappa).
NOTE – spettatori 32.765. Ammoniti Hetemaj (C) e Kovacic (I) per gioco scorretto. Recuperi 0’ p.t.; 4’ s.t.

Una squadra mediocre non può quasi mai essere più forte degli episodi a sfavore, soprattutto se ricorrenti, al ritmo di uno-due a partita come accade da cinque gare a questa parte. L’Inter, nel vuoto pneumatico di potere durante questa fase di passaggio di proprietà, non alza nemmeno più la voce, anche perché nessuno ha avuto mandato di farlo, a parte Mazzarri, che in questo senso ha già dato. E parecchio, beccandosi pure del lamentoso persino da alcuni tifosi interisti, che di norma sono i primi a chiedere che qualcuno in società faccia sentire la sua voce. Dicono l’abbia fatto a Palazzo in settimana il DG Marco Fassone. Vanamente, come si è visto col Chievo.
Che poi l’Inter sia in preoccupante involuzione lo si vede da sette partite, ma senza le sciatterie di certe direzioni arbitrali, tipo quelle di Calvarese con l’Udinese e di Tommasi col Chievo, solo per citare le ultime in ordine di tempo, avrebbe perlomeno il conforto di una classifica in linea col suo valore, a ridosso della Fiorentina.
Ora l’en-plein di un intero girone senza rigori a favore è ufficiale: 19 partite. Se poi andiamo a ritroso ne troviamo due del tutto inutili nelle ultime 46 partite di campionato. L’ultimo rigore influente dato all’Inter risale al 3 novembre 2012 in Juventus-Inter 1-3 allo Juventus Stadium. Stavolta Tommasi ha sorvolato su un doppio calcio su tallone e polpaccio di Cesar a Botta al 93° e in precedenza il suo inadeguato assistente Giachero ha sbandierato per far annullare il possibile 2-1 a Nagatomo, in posizione regolare di addirittura 100 cm, un metro.
Voi mi direte che l’Inter, per battere almeno il Chievo, non dovrebbe aver bisogno di regali, ma con la pessima qualità nerazzurra di oggi, è dura senza quello che spetterebbe di diritto. Poi lo scontro frontale da ‘Oggi le Comiche’ tra Jonathan e Rolando che in avvio ha consegnato a Paloschi la palla del vantaggio del Chievo la dice lunga sulla caratura dei nostri attuali giocatori. Mazzarri stavolta ha cambiato qualcosa, ma è la squadra a non riuscire più a cambiare marcia. Palacio è comprensibilmente stanco, Milito nella ripresa avrebbe dovuto dargli una mano, ma non è ancora in condizioni accettabili. E stavolta Kovacic era nella posizione in cui lo vorrebbero molti, ma ha gironzolato come al solito per il campo perdendo al solito palloni pericolosissimi per il contropiede avversario. Così in gol c’è andato anche stavolta Nagatomo: adesso tutti a celebrare Honda, ma il piccolo Yuto, che di ruolo fa il difensore, è già al quinto centro stagionale. Ora vediamo che succede nel girone di ritorno e chi si presenta ad Appiano da qui al 31 gennaio. Per uno che esce uno arriverà.

 

102 Commenti su 19C: Inter-Chievo 1-1

  1. Pasquale Somenzi // 14 gennaio 2014 a 02:45 // Rispondi

    Da quando esiste la serie A a girone unico è la sedicesima volta che l’Inter
    chiude il girone d’andata senza aver fatto 0-0. Trattasi del secondo anno
    consecutivo, niente di eccezionale, era successo anche per un trittico, ossia
    96/97 – 97/98 – 98/99.
    Ed era dal campionato 2005/06 che l’Inter non chiudeva il girone di andata
    con un numero di punti pari, allora furono 42, proprio quando la Juventus
    stabilì il record di 52 punti come quest’anno. Dopo allora sempre punti dispari.
    A proposito di Juventus, l’Inter è stata l’unica in questo girone d’andata a non
    essersi mai trovata in svantaggio con i bianconeri.
    A Mazzarri si può riconoscere che quando si è trovato in vantaggio, non ha
    mai perso la partita (pareggiato lo sappiamo).
    E se guardando i risultati di campionato vediamo che solo contro le squadre
    di Roma l’Inter non ha segnato, altrettanto contro le squadre di Milano
    il Sassuolo disputa partite con 7 reti.
    Pasquale.

  2. ….E invece parliamo di concorso nel reato. Noi scarsi, gli arbitri anche, alla fine il quinto posto è un miracolo. Dite a Thohir che il ciclo è finito dopo il 2011, dopo l’ultimo trofeo, il Mondiale con il Mazembe, tre lunghi anni di declino, un declino economico delle due milanesi che permette alla Juve di maramaldeggiare, senza avversari sul suo cammino. E cosi sia, tra 17 giorni tireremo le somme aspettando la fine di una stagione più nera che azzurra.

  3. aYuto!

  4. Fabio Primo // 14 gennaio 2014 a 07:36 // Rispondi

    La pochezza tecnica e la scarsa personalità della squadra si è vista tutta nel secondo tempo. 50 minuti di possesso palla sterile e zero occasioni da rete create.
    Anche il continuare a dire e scrivere che è una stagione di passaggio , l’anno zero , che solo da giugno si ripartirà veramente, contribuisce a far “sedere” e demotivare la squadra, molti componenti della quale sanno già di chiudere a fine stagione la loro avventura all’ Inter.

    • E certo allora stiamo tutti zitti, non diciamo e non scriviamo nulla, così si motivano. Evidentemente non c’è personalità. Se di me dicessero o scrivessero tutto il male possibile, io mica mi demotiverei…Dài su…
      GLR

  5. con la moviola in campo, l’Inter sarebbe certamente più avanti in classifica, malgrado la situazione della squadra e societaria non certo al top. E’ davvero difficile pensare che si tratti di errori arbitrali sempre possibili. Mai visto nulla del genere ai danni di una certa altra squadra, quella buttata fuori dalla champions dalla terza in classifica del campionato turco.

  6. Una grande squadra passa sopra i torti arbitrali. Ma quest’Inter non è una grande squadra ma una compagine (peraltro male assortita) di gregari volenterosi, a volte un po’ distratti, dotati di un talento relativo. Non c’e’ chi risolve il match con un tiro da fuori o una giocata individuale, non c’e’ chi sappia battere una punizione a rete decentemente, non c’e’ il guizzo del trequartista che sopperisce alla scarsa vena degli attaccanti. E, per inciso, gli arbitri con noi sono sadici sa sempre.

  7. l’inter è davvero scarsa, e questo è un fatto, ma con i 7 – 8 punti (minimo) che ci hanno negato le sviste arbitrali, saremmo lì prima della fiorentina, al posto che ci spettava fin dall’inizio, a crescere tranquillamente e a ricostruire la squadra senza patemi e senza titoloni tragici su tutti i giornali…. Ma le sviste possono ancora dirsi tali? le leggi della probabilità ormai stridono. Adesso a chi diamo fastidio visto che la juve è troppo forte e il milan troppo scarso? Agli autarchici?

  8. Se davano il gol a Yuto, il Chievo avrebbe dovuto attaccare e sarebbe stata una partita diversa. Le 3 davanti sono oggettivamente più forti e attrezzate, per cui anche i 5-6 punti in più che ci hanno tolto servirebbero per il morale e poco più. Lasciamo lavorare WM: senza tafazzismi in società e in curva, in EL ci arriviamo. Amala.

  9. Il gol annullato è veramente scandaloso, però non può essere sempre il povero Mazzarri a prendersi carico della difesa della squadra: forse sarebbe ora che qualche dirigente si prendesse la responsabilità di far sentire la voce dell’Inter nelle sedi opportune.
    E’ vero che siamo in un anno di transizione, e che i ruoli futuri non sono ancora chiari, ma la società non può essere così assente: Thohir deve mettere subito un uomo di sua fiducia, basato in Italia, per gestire questa transizione

  10. MASSIMILIANO // 14 gennaio 2014 a 08:49 // Rispondi

    E’ VERISSIMO CHE LA SQUADRA SIA SCARSA, PERO’ ALMENO I GOL ASSOLUTAMENTE REGOLARI ED I RIGORI SOLARI…..POI IL RIGORE SI PUO’ SBAGLIARE ECC, MA DAMMELO E POI SI VEDRA’…CON IL GOL SI ANDAVA SUL 2 A 1 E L’INTER SI SAREBBE PURE POTUTA FAR RIMONTARE (COME SPESSO E’ ACCADUTO, PURTROPPO) PERCHE’ MANCAVA UN’ORA ALLA FINE…MA SE MI DAI IL RIGORE AL 93′ E LO SEGNO, A MENO DI UNO SVENIMENTO DI HANDANOVIC SU TIRO DA CENTROCAMPO, LA PARTITA FINISCE LI’

  11. che dire…1 vittoria (derby) nelle ultime sette partite in campionato ed eliminazione dalla coppa italia sono dati che si commentano da soli..eppure la squadra non mi sembra allo sbando come l’anno scorso. questo gruppo è prigioniero dei propri limiti e piu’ di tanto non si puo’ fare. la questione arbitri adesso si fa pesante, gli episodi sono tanti, troppi

  12. La squadra è scarsa, molto scarsa. Ma è impossibile che ogni partita ci siano almeno 2 torti clamorosi a sfavore dell’Inter. Il bello è che in qualsiasi ambito lavorativo, se uno fa un errore madornale che danneggia terze parti, viene o licenziato o sospeso. Qui invece vediamo gli arbitri w gli assistenti belli belli in campo ogni domenica tronfi di guadagnare migliaia di euro a partita, come se niente fosse. Braschi? Nicchi? Mah

  13. scandaloso il gol annullato ma si doveva vincere ugualmente. Almeno siamo rientrati in zonA Europa League! ciao

  14. A fine partita il tono ed il contenuto delle dichiarazioni del mister mi fanno supporre che all’interno della società i discorsi siano molto più chiari di quello che viene percepito dall’esterno. Oggi tutti giustamente estasiati da Berardi. Se però noi vogliamo prendere giocatori in prospettiva siamo scontenti per definizione. A me non dispiace un progetto basato su gente che deve dimostrare se guidata da un allenatore capace e da una società coerente con i mezzi messi a disposizione

  15. Lo scontro tra Jonathan e Rolando é degno delle migliori comiche in stile Villaggio-Pozzetto

  16. Pena, pena, pena, per favore non appelliamoci all’arbitraggio l’Inter dovrebbe battere il Chievo in casa anche con 3 gol annullati e 3 rigori negati. Handanovic 1 tiro 1 gol, noi 0 tiri in porta. Max

  17. Nel mio essere tifoso credo che Kovacic, coi limiti e le ingenuità di un 19enne, sia l’unico centrocampista in rosa che abbia l’idea del “giocare a calcio”. Si parla di “progetto”, ma progetto è crederci, piazzarlo alla Pirlo (o alla Modric, alla Fabregas all’Arsenal, fai tu…) e costruire nel tempo una squadra attorno a lui (non di certo affiancandogli Cambiasso e Kuz). Magari sarà un fallimento, però secondo me, per come siamo messi, vale la pena di provarci.

    • Parte di voi lo vuole trequartista, altra parte alla Pirlo. Non sarà che più che una questione di ruolo è una questione di maturità? Va aspettato, ma al momento non incide
      GRL

    • La penso esattamente come te. Anche se in quel ruolo gli allenatori preferiscono giocatori “esperti”. Ma se Verratti gioca in quel ruolo nel PSG, non può farlo Kovacic nell’Inter? Mi sembra evidente che faccia fatica a giocare spalle alla porta, ed è evidente che da il meglio di sè quando ha campo e può mettere il passaggio in profondità. In area non lo si vede mai, ma Mazzarri lo vede trequartista e non schioda Cambiasso.

  18. Quindi a quanto dici da qui a fine anno nessun dirigente ci metterá la faccia ne tuonerá contro questa classe arbitrale, designatori compresi, in malafede. I giocatori continueranno a sentirsi deresponsabilizzati e liberi di fare ció che vogliono con mille alibi a disposizione, e per il terzo anno di fila si butta la stagione nel cesso. Poi a giugno si dirá che é l’anno zero. Tanto valeva tenere quel pupazzo di strama, almeno si risparmiava sull’ingaggio.

    • Troppi pupazzi tutti insieme ci porterebbero ad avere subito 10 punti in meno. Con Mazzarri credo che resteremo più o meno in linea di galleggiamento.
      GLR

  19. due errori arbitrali a ns sfavore (gol regolare e rigore) ma anche una difesa imbarazzante. Oltre tutto Palacio boccheggia (come giusto che sia) e Milito credo sia alla fine. Se almeno a Giugno non si interviene in maniera seria, siamo destinati a anni di triste grigiore, cosa tra l’altro che abbiamo già vissuto, con la differenza che almeno ogni estate Moratti ci regalava un campione o presunto tale che ci faceva sognare, oggi nemmeno più i sogni ci rimangono.

    • Insomma, siamo al suicidio! :)
      GLR

      • Nessun suicidio, ho una moglie,una figlia e un figlio in arrivo oltre un bel mutuo, ho ben altri problemi!!! La mia era una riflessione “sarcastica” certo vedere la mia Inter un pò più competitiva non mi dispiacerebbe e rimandendo sempre nell’ambito di una pura discussione di calcio, sono rammaricato perchè non abbiamo approfittato del triplete per rimanere ai vertici e giocarcela sempre.

  20. Mauro Cozzi // 14 gennaio 2014 a 09:40 // Rispondi

    Da quando c’è Thohir presidente uno/due torti a partita. Coincidenze o benvenuto in Lega? Deve capire chi comanda? Il guardalinee alza la bandiera dopo che Yuto e Palacio si sono già abbracciati. Incredibile. Chiaro che questa squadra non può essere più forte degli episodi contro. Se si va 2/1 si vede un’altra partita, invece abbiamo dovuto sbilanciarci rischiando pure qualcosa nel finale. La voglia ieri c’era, ho visto anche del giro palla, poi ci sono i limiti di rosa con Palacio in calo…

  21. Chievo 1 tiro 1 gol Arbitraggio osceno. Hai voglia poi a correre e a giocare. Certo una squadra forte dovrebbe superare tutto, però a tutto c’è un limite. manca una punta!

  22. E’ vero certi episodi possono cambiare le partite, rigori, gol annullati, ecc… Ma non devono diventare un alibi per problemi evidenti di gioco, qualcosa si è rotto rispetto all’inizio stagione, i giocatori hanno perso sicurezza, vivacità, sono timorosi, a volte sembra quasi che non sappiano cosa fare in campo … Spero almeno, che una volta sistemato il bilancio, la prospettiva cambi, con persone all’altezza in tutti i ruoli … sempre forza Inter!!!!!!

  23. Il problema che oltre ad essere scarsi abbiamo anche una dirigenza ridicola che non sa farsi rispettare in lega calcio e non conta una pippa, siamo nelle mani di Branca e fassone, che altro ci si può aspettare? I rigori c’è li daranno a fine campionato a giochi già fatti giusto per dire “gli errori arbitrali si compensano” contiamo meno della Samp, al Milan chissà perché queste cose non capitano mai, a livello di mercato non mi aspetto grandi rinforzi, spero in pochi ma buoni, botta lo vedo bene

  24. Andrea Ibiza // 14 gennaio 2014 a 10:38 // Rispondi

    Se avessimo vinto non avremmo rubato nulla. Nonostante il consueto paio di brividi corsi in difesa, la squadra non ha fatto male; certo la manovra non é stata fluida e le occasioni non sono piovute a grappoli, però qualcosa in più rispetto le ultime uscite si è visto. Peccato per il gol valido ma annullato, di cui una grande non dovrebbe mai lamentarsi, ma le situazioni contro ora iniziano ad essere davvero troppe e fastidiose, considerato anche l’ennesimo fallo in area non fischiato. Pazienza, quest’anno va così, sotto con il lavoro con l’unico obbiettivo di fare meglio la prossima partita.

  25. Basta ! La fallimentare gestione post triplete della famiglia Moratti sta dando i suoi frutti: una squadra male assortita, giocatori impresentabili e mummie incapaci di giocare secondo uno schema logico. Siamo in piena confusione. A questo aggiungiamo una serie di errori arbitrali che non trovano scusanti. Ora aspetto la “rivoluzione di giugno” e la cacciata di una pletora di incompetenti, parac… raccomandati presidenziali ed inetti calciatori. Partiamo da basi solide e torneremo in alto.

  26. risentendo parte della conferenza di Mazzarri mi ha colpito la parte in cui dice che tutto arriva addosso a lui, come se stesse chiedendo implicitamente che qualcuno ci “mettesse la faccia” oltre all’allenatore…

  27. Buongiorno. Anche il Sassuolo ha avuto 4 rigori a favore: entra più in area dell’Inter? ha segnato 21 reti (compreso 4 rigori e le ultime 4 con il Milan) contro 38 dell’Inter…qualcosa non torna…..

  28. Giovanni di rovigo // 14 gennaio 2014 a 11:21 // Rispondi

    il problema arbitrale è molto serio e va risolto. non so come, ovviamente, va risolto.
    magari senza braschi qualcosa cambierebbe.
    oggi abbiamo la squadra che abbiamo, ma non vorrei ripetere l’esperienza già vissuta ai tempi di simoni, perdere un campionato perchè a qualcuno non piace l’idea che vinca l’inter.

    • Con gente così scarsa non c’è alcun pericolo di vincere il campionato anche avessimo un rigore a favore ogni due partite
      LGR

  29. olivotti aureliano // 14 gennaio 2014 a 11:25 // Rispondi

    Va bene la modestia dei giocatori va bene le gravi sviste arbitrali, ma giocare dietro a tre quando loro hanno un unica punta…Ci vuole piu’ coraggio, l’inter deve sempre giocare con i pochi giocatori di qualità che ha, quindi caro mister Mazzarri si tolga la paura che attanaglia anche i giocatori, meglio perdere giocandosi la partita che fare prestazioni anonime come le ultime.

  30. Altra partita anonima di Kovacic. Giocatore sopravvalutato? Vista la qualità della rosa dell’inter (modesta) dovrebbe rendere decisamente di più. Cosa ne pensi?

  31. Christian83 // 14 gennaio 2014 a 11:52 // Rispondi

    Ma perchè si parla sempre dei soldi (troppi) che l’Inter ha speso per Alvarez, Icardi, Belfodil, ecc e mai di quelli spesi per Kovacic? A distanza di un anno il croato rimane un oggetto misterioso e a preoccupare di più è che con la mediocrità del centrocampo dell’inter dovrebbe essere sempre il migliore. Per ora una delusione…

  32. fan presto tutti a dire che siamo talmente scarsi da non poterci lamentare degli arbitri. Con un episodio favorevole non cambierebbe solo una partita, ma si acquista morale, si cambia un po’ la testa, si respira….come spesso si dice: vincere aiuta a vincere, iniziamo ad avere ciò che ci spetta e poi parliamo della mediocrità dei giocatori. Certo che se per avere ciò che ci spetta siamo costretti a far parlare Fassone…allora è inutile, non si può vedere!!

  33. Moratti fu contestato l’anno scorso per aver manifestato dubbi sulla buona fede degli arbitri, e ne aveva ben donde, invece. certo, una cosa va detta: errori capitavano anche gli anni passati (vedi espulsioni di uno o più) la differenza era che con i vari balotelli, eto’o, il samuel ed il lucio dei tempi d’oro non cambiavano il corso della partita. sinceramente nn so che dire, se non che sono rimasto in linea con quanto detto dal buon Bonolis l anno scorso.

  34. Massimiliano // 14 gennaio 2014 a 12:19 // Rispondi

    Sarà un caso ma da quando il direttore generale dell’Inter è quel “gobbo” di Fassone con gli arbitri diciamo che siamo poco fortunati……..

    • Mah, con gli arbitri non c’è mai stato grande feeling, anche da prima che arrivasse Fassone.
      GLR

      • Secondo me il piano degli arbitri e’ questo: fino alla partita prima di Juve-Inter continueranno a darci contro , poi con la Juve ci daranno un rigore inesistente e ininfluente sul risultato per poter dire che non e’ vero, l’Inter non e’ affatto danneggiata! scherzo, ma se accadesse non mi stupirei!

  35. la seguo da molti anni e la ritengo l’unico giornalista “interologo” in circolazione e l’unico che non scrive solo per compiacere i lettori. Sinceramente, il sig. Nicchi e il sig. Braschi possono venirci a raccontare la barzelletta che i nostri (LORO) arbitri sono tra i migliori d’Europa (per me sono tra i peggiori) ogni volta che vogliono ma la realtà è che sono scarsi ed addomesticati a dovere.

  36. Umido e nervi ieri sera al Meazza: per gli episodi contro, per la manovra farraginosa e l’incapacità di entrare in area nel secondo tempo (Botta però scompagina un poco le idee agli avversari, da tenere), per i cambi sempre un poco tardivi e per il nostro portiere, per come non sa rinviare (rilanci sempre precisi per gli avversari o in fallo laterale) e per l’equazione un tiro un gol (ieri, Samp,Lazio,Cagliari….), valido ma non fuoriclasse.

  37. Personalmente credo che la buona fede delle giacchette multicolore DEBBA essere messa in discussione visto lo scempio al quale assistiamo da un anno e mezzo a questa parte. Sia chiaro, l’ Inter è scarsa, una squadra da 4/5 posto e non si pretendono regali (tipo quelli fatti al Milan l’anno scorso) ma ciò che è GIUSTO ci va DATO. Mazzarri sarà anche lamentoso, ma quest’anno ha tutte le ragioni. Un abbraccio e sempre Forza Inter

  38. Gli arbitri si sentono membri di una setta e, come tali, si comportano in modo univoco contro chiunque attenti contro di essi. Senza voler richiamare Calciopoli, l’attuale “terapia” ha una ben precisa data di inizio: 3 Nov 2012. Andatevi a riascoltare le parole acri e sacrosante di M.Moratti nel dopogara… Puntualizzando cio’, non nego le particolari attenzioni di cui ci hanno sempre “omaggiato” nel corso degli anni.

  39. Mi domando se ci volessero davvero 2 mesi e mezzo a mettere in campo un modulo adatto a questi giocatori che ieri sera non sembravano neanche parenti di quelli visti fin qui. Con tutti i limiti già detti e ridetti, ma almeno si è vista una circolazione fluida e veloce del pallone. Comunque visti presidente e arbitri consiglio vivamente ai miei colleghi tifosi di trovarsi altro da fare piuttosto che seguire l'”anno di transizione” [cit.]. Non si chiedeva un Superman, ma neanche un Lotito asian.

  40. Ma non sarà che ET è arrivato con delega ai lavori sporchi? Il patron vittima di se stesso e del troppo buonismo (a parte il mitico vaffa a Staffelli) magari non ha voluto addossarsi l’incarico di tagliare i ponti ed i conti col passato? vedi alla voce rinnovo contratti…tu che ne pensi?

  41. quanta rabbia per quel gol annullato, sarebbe stata doppietta per “Nagatomico”!
    e quanta rabbia nel sentire ripetere “gol annullato a parte, l’Inter poteva dare di più”… La Juve col Chievo non è che abbia fatto meraviglie, ha vinto 2-1…che significa “l’Inter doveva dare di più”, ci sta che una big fatichi contro una squadra in zona retrocessione. Sono stufo di tutti questi torti, mai una volta che nel dubbio si decida a favore dell’Inter!

  42. Se ti legano le gambe, non è facile correre… L’Inter fa pena, ma non è possibile uno stillicidio arbitrale del genere. Alla malafede o all’antipatia (cfr. Aldo, Giovanni e Giacomo: “Ma ti ricordo uno che ti ha picchiato da piccolo?” :-D) uno non vuol pensare, per cui dobbiamo optare per la “manifesta incapacità”. E quindi vanno sospesi a vita.
    E non posso nemmeno consolarmi guardando l’altra sponda del Naviglio, perchè da me passa la Martesana e guardando l’altra sponda vedo solo… campi! 😀

  43. claudioeffedeejay // 14 gennaio 2014 a 13:11 // Rispondi

    Io invece i rigori non li voglio. Voglio poter picchiare come un fabbro Ibarbo x tutta la partita e non essere espulso. Voglio rimanere in 11 Vs 10 perché Pinilla, al 50 mo fallo subito dal suo compagno si permette di protestare con l’arbitro. Così é tutto molto più facile.

  44. icardi e Wanda hanno alzato la media causa i 90 minuti persi a san siro.

  45. io vado un pò controcorrente, perchè dati alla mano i torti arbitrali li abbiamo sempre avuti, anche ai tempi di Mou (ricordiamoci il gesto delle manette), però avevamo una squadra con la S maiuscola.Piuttosto dato che dopo Lazio-Inter mi hai risposto in modo sarcastico citando Gabriel (il terzo portiere del Milan), ieri sera il nostro grande n.1 ha pensato bene di togliere le manine sul gol subito, ed è alto ben 1,93 m. Sei sempre convinto che meriti di indossare quella maglia?Io no!By

  46. Trovo la questione arbitrale una situazione kafkiana.

  47. Caro GL vado controcorrente, nel senso che i torti arbitrali li abbiamo sempre avuti, anche quando in panca c’era Mou (ricordiamoci il gesto delle manette), però avevamo una squadra con la S maiuscola e se sei forte superi tutto. Invece dato che mi hai risposto in modo sarcastico dopo Lazio-Inter citando Gabriel (il terzo portiere del Milan), anche ieri il nostro gigante n.1 non ci ha nemmeno provato a mettere la manina sul gol del Chievo. Sei sempre convinto che sia da Inter? Io no! Ciao

    • Io si. Rispetto alla media Handanovic va più che bene e non è lui il problema, tenuto conto che a proteggerlo ci sono spesso tre pupazzi più che tre difensori. Credo di avertelo già detto, ma piace sempre trovare guai diversi da quelli già conclamati. Abbiamo opinioni diverse in merito. Facciamocene una ragione.
      GLR

      • Giochiamo con 3 centrali in difesa che farebbero panchina fissa con Juve, Napoli, Roma e Fiorentina, va bene Nagatomo, lo stesso Jonathan è tutto a lungo andare, in mezzo Cambiasso è finito, kuz e taider sono mediocri, poi abbiamo una serie di trquartisti che tecnicamente ci sono (alvarez,Kovacic e Guarin), ma nessuno dei 3 ha la continuità per definirsi campione e in avanti eccetto palacio, abbiamo milito che è finito e un tronista di “uomini e donne”. Insomma non è Handanovic il problema

  48. Squadra e rosa scarsi da 5/6° posto..questo è il massimo che si potrà ottenere.
    Sul goal del Chievo 3 errori da 3^ Categoria, Rolando che esce e si scontra con Jonathan, JJ che guarda e lascia Paloschi tirare ed Handanovic oramai in versione Toldo.
    Va bene recriminare sugli episodi ma nel secondo tempo abbiamo prodotto 1 tiro in porta con il 74% di possesso palla…Se dopo 4 anni siamo ancora qui a dire la stessa cosa, la colpa certo non sarà di Thohir…

  49. La squadra è quella che è, sicuramente modesta – anche ieri sera sono emerse le solite
    difficoltà – noto però che passa uno strano messaggio secondo il quale, visto che l’Inter gioca male, anche i clamorosi errori arbitrali passano in fanteria, e la squadra in ragione del suo giocare male sembrerebbe non legittimata ad ottenere arbitraggi corretti. Se ci sono rigori e ci sono gol validi vanno dati, indipendentemente dal valore della squadra

  50. Siamo la seconda squadra più ridicola di Milano

  51. L’unico che corre e segna è: “55 YN”!
    Arrivato a Milano in Garelli!

  52. La squadra è scarsa e probabilmente merita la posizione che ha in classifica.
    Però: il calcio vive anche di episodi (una palla persa, un rimpallo favorevole, una svista arbitrale). Beh, noi grazie alle sviste arbitrali, episodi, appunto, abbiamo come minimo 6 punti in meno, che non ci darebbero la zona Champions, ma che ci conferirebbero una dignità maggiore.
    Saluti – Claudio – Parma

  53. Massimo Inter // 14 gennaio 2014 a 14:46 // Rispondi

    Quando una squadra è forte,supera (a fatica) anche i torti arbitrali. Ma l’Inter non è forte per niente e quindi ci si aspetta quanto meno di giocarsela ad armi pari. Scoccia parecchio vedere che certe cose ad ‘altri’ non capitino. Si comprendono due o tre cantonate, la persecuzione no. Vedo tante partite di campionato e posso assicurare che non c’è uniformità. Siamo 5°col Verona a -10 dal Napoli: non credo che l’Inter arriverà in CL, ma almeno ci sia data la possibilità di proteggere il 4° o 5° posto

  54. Un conto è la scarsità attuale della squadra, un conto è pretendere il dovuto (rigori, gol regolari, ecc). Sento e leggo commenti del tipo: beh, siete scarsi, però non potete attaccarvi agli episodi per vincere partite come quella col Chievo.
    Sono d’accordo, ma cominciamo, come si suol dire, a dare a Cesare quel che è di Cesare, poi ne riparliamo….Ultimamente Cesare riceve solo due dita negli occhi…

  55. Il sistema (classe arbitrale in primis) da sempre ci e’ avverso. Alla velocita’ di gioco che abbiamo (a dir poco soporifera) non dovrebbe essere difficile valutare correttamente cosa succede in campo…. E’ anche vero che l’offside di Nagatomo era millimetrico e quindi si poteva vedere o meno. Quello che preoccupa e’ la totale mancanza di presenza in area di rigore di un uomo che faccia da terminale offensivo. Concordo: siamo veramente scarsi ed i risultati lo stanno confermando.

  56. Bruce Germania // 14 gennaio 2014 a 16:36 // Rispondi

    In diritto penale vige il principio in base al quale l´esistenza di un fatto non può essere provato sulla base di indizi, a meno che questi non siano gravi, precisi e concordanti. La frequenza e la tipologia degli errori ai danni dell´Inter lascia unicamente spazio ai sostenitori dell´assioma “siamo scarsi quindi dobbiamo tacere”. La realtà è che per una squadra in allestimento,dove non vi sono giocatori di primo livello, è basilare il fattore psicologico. Pur con i nostri limiti potevamo essere quarti

  57. Prendiamo atto che quest’anno conta più il bilancio che i…sogni di classifica. Ed allora, sul mercato anche…..Handanovic…un portiere sicuramente “buono” , ma l’Inter deve puntare sui…più giovani. Con pazienza e fiducia.

  58. La parola chiave per noi interisti è: pazienza. Anche dalle interviste di Thohir ormai si evince questo concetto. Lasciamo passare questa blanda stagione che ormai ha ben poco da dire e vediamo (a partire da quest’estate) cosa succederà. Una base per ripartire c’è, non siamo proprio a zero, ma qualche colpo sul mercato è diventato indispensabile.

    • Sono 3 anni che ogni anno è l’anno 0…ci si deve mettere in testa che servono investimenti cospicui per competere ad alti livelli.

  59. La domanda da farci è; vogliono punire Mazzarri per le sue lamentele passate, vogliono punire noi per non so quale motivo o entrambi???

  60. Paolo Sabiu // 14 gennaio 2014 a 18:49 // Rispondi

    Danneggiati dagli arbitri, ok, ma qui non si tira quasi mai in porta, si fanno solo un mucchio di corse a vuoto. E se non tiri i gol non li segni…

  61. ennesima prova indegna sia della squadra che del sestetto arbitrale.In queste condizioni sarà un miracolo arrivare quinti,ho idea che anche il buon Mazzarri non sappia più dove mettere le mani. C’è un bisogno drammatico di rinforzi, abbiamo un centrocampo in cui tutti camminano, non pretendo le coppie Pogba-Vidal o Pjanic-Strootman, ma almeno qualcuno che faccio un po’ di filtro serve come il pane. é anche vero che non è l’unico ruolo scoperto, ma visto le finanze, cominciamo da li

  62. Se ci vuole Pazienza che Thoir ce lo compri! Scherzi a parte, il rigore ed il gol non sono dei premi in merito al bel gioco espresso, si danno, quando ci sono, anche alle ultime in classifica e, per dire, li concedono pure all’oratorio.
    Tornando a noi, beh, il futuro non lo vedo roseo; si arrivi ai fatidici 40 punti almeno; pareggiare col Chievo e perdere con questa Lazio è scandaloso, ma adesso che rigiochiamo contro Juve, Roma, Fiorentina, cosa dobbiamo sperare? In un asteroide?

  63. Ai nuovi record dell’Inter possiamo certamente aggiungere quello di non aver avuto a favore un rigore per non so quante giornate di campionato…oltre a questo girone di andata.
    Visto che Mazzarri ha fatto intendere che fa quel che può, avendo una squadra scarsa, se tanto mi da tanto, come successo in passato, sarà esonerato.
    Strano poi sentire che WM non conoscesse del passaggio di proprietà….mah!

  64. La squadra è questa. Da quinto posto ed in questo momento siamo giù di condizione, fisica e mentale. Avere pazienza deve essere il nostro mantra.
    Certo, pretendo che quando si hanno pochi soldi, almeno le idee, siano chiare. A parte Palacio, Milito (fino a Giugno) e Handa, gli esterni sono il miglior reparto della squadra…..riflettere prima di spendere……anche ieri i due gol di Nagatomo e l’assist di jonathan per la testa di Palacio sono state la miglior cosa prodotta in avanti.

  65. Non concordo su kova, è l’unico che puo’ cambiare ritmo e trovare soluzioni con convenzionali. Per il resto deve passare la nottata.

  66. Secondo me è meglio kovacic a centrocampo e Alvarez in attacco che Alvarez a centrocampo e guarin in attacco. Ha giocato molto peggio Alvarez . Kovacic qualche bella intuizione ce l’ha sempre e anche pericolosa, dovrebbe solo aver più fiducia in se stesso e potenziarsi fisicamente. Anche se penso che sia il meglio di se davanti alla difesa. Se perde qualche palla amen. Cambiasso guarin kuz Alvarez Jesus per caso ne perdono meno?? mah

    • In base a cosa avrebbe giocato meglio Kovavic? In base alle tue simpatie. Hanno giocato male entrambi, ma Alvarez ha fatto l’assist per Nagatomo, una punizione respinta e due tiri, uno nello specchio e un altro fuori. Niente di che, ma Kovavic ha fatot sicuramente meno
      GLR

      • Secondo me è stato più nel vivo dell’azione rispetto ad Alvarez che era totalmente avulso dal gioco. Anche kovacic ha fatto cose buone, vedi l’apertura per Jonathan. Ci fosse stato maicon versione 2010 quello sarebbe stato 9 volte su 10 un assist gol. L’anno scorso che giocava davanti alla difesa è stato il migliore da febbraio a maggio, era l’unico che vedendolo allo stadio dava qualche soddisfazione. Riguarda Inter Juve dell’anno scorso. Non è simpatia perché a me piace anche alvarez

  67. AngeloCurvaNord // 14 gennaio 2014 a 21:28 // Rispondi

    Sai come se la venderebbe Galliani? Siamo la squadra piu’ danneggiata della storia del calcio… Dai, io non voglio credere che uno piu’ urli e piu’ gli danno i rigori … Questo e’ anche quello che si vede sui campi… Giocatori che fanno fallacci, e poi crisi isteriche se glielo fischiano.Alvarez appena sbaglia 1 partita vuol dire che e’ tornato quel brocco che va lento ( vedi contro Udinese ) e Kovacic se perde palla e’ perche’ e’ l’unico che verticalizza, ma l’unico con quella classe. W Jesus!

  68. Penso che la nostra squadra non sia certo da Champions eppure circa due mesi fa questi stessi giocatori avevano disputato una serie non indifferente di buone prestazioni persino, ad esempio, contro Juventus e Fiorentina; vi ricordate quante azioni offensive tra i vari Alvarez, Palacio, Jonathan? Anche dal punto di vista della grinta si e’ perso qualcosa (derby a parte)…comunque non si puo’ e non e’ giusto ignorare il vergognoso atteggiamento arbitrale (sono tutti solo errori casuali? non credo)

  69. A meno di un tocco di mano del difensore x impedire che la palla entri in porta il restante range dei falli in area (anche i piu’ evidenti) sono alla discrezionalita’ dell’arbitro. Nel senso che hanno il POTERE di decidere a loro discrezionalita’ cosa fare di una partita (come scegliere chi ci sta’ piu simpatico o antipatico e favorilo della nostra amicizia), questo dice chiaramente che anche nel dubbio dell’errore decidono SEMPRE contro noi, quando potrebbero fare il contrario. Questo dice molte cose!

  70. Premesso che a me Mazzarri non piace (non vuol dire che non sia bravo) perchè si continua a giocare con questo modulo? Prendiamo gol ogni partita o quasi e facciamo fatica a segnare. Abbiamo i difensori giusti per una difesa a 3?
    si chiede a Kovacic di fare la differenza e lo si critica se perde alcuni palloni (se fosse coperto da un centrocampo..) ma Juan? quanti ne perde da centrale?
    Kovacic è tecnicamente un buon giocatore ma circondato da pupazzi solo Ronaldo è riuscito a fare la differenza.

  71. fatti salvi gli errori (?) arbitrali,dobbiamo attendere la fine della stagione quando Thohir tirerà le somme e prenderà i dovuti provvedimenti. Ritengo che bisogna partire prima di tutto da una società sana ed in crescita economicamente, da una dirigenza competente messa al posto giusto, cose che se Moratti avesse fatto nei suoi quasi 20 anni di presidenza,mai e poi mai ci saremmo trovati a questo punto e magari qualche CL in più la avremmo anche vinta. Poi i giocatori…

  72. Con i rigori l’anno scorso hanno portato il milan (scarso quanto l’Inter) al terzo posto!!!!
    La cosa curiosa e che quelli concessi al milan erano quasi tutti inesistenti, mentre quelli non concessi a noi sono tutti nettissimi.

  73. Il problema di quest’inter non sono ne kovacic ne alvarez che almeno un briciolo di idea ce l’hanno, ma quei due gatti di marmo kuz e cambiasso che girano per il campo a 2 all’ora e con 2 cosi a centrocampo non hai speranze. Ci vorrebbero anche 2 difensori forti e un centravanti. Bene nagatomo

  74. non sarà, viste le ultime 2 partite, che le altre squadre hanno imparato che per giocare contro le squadre di mazzarri basta chiudersi ordinatamente in difesa e non lasciare spazio alle ripartenze???

  75. Giuliano Madani // 15 gennaio 2014 a 13:59 // Rispondi

    Sito Interistiorg: “Il calcio è un gioco semplice: tu avere Eto’o tu vincere, tu avere Belfodil tu arrivare nono”
    Semplice, no ? :-)

  76. ANTONIO ROSSI // 15 gennaio 2014 a 14:50 // Rispondi

    Vista la situazione di classifica sarei dell’idea di non investire a gennaio per raggiungere obiettivi che sembrano comunque alla portata della squadra. infatti fare come lo scorso anno quando si sono acquistati KUZ, Schelotto e Rocchi sarebbe buttare risorse. ovviamente il discorso cambierebbe se vi fossero prospetti interessanti anche per il prossimo anno.Per cui sarebbe meglio tenere risorse per giugno quando si avrà la certezza che non cambi anche il tecnico. antonio

  77. Voglio spezzare una lancia a favore di Kovacic. Ogni volta che prendiamo un ragazzo di talento ci aspettiamo che in 3 partite risolva tutti i problemi dell’Inter. L’anno scorso è arrivato a metà e Strama lo ha lanciato nella mischia dandogli libertà di movimento ed era l’unico assieme a Zanetti che si prendeva applausi al posto che fischi. Quest’anno Mazzarri non sa dove metterlo e non ha fiducia in lui, io penso che bisogna farlo giocare e avere pazienza, c’è chi fa molto peggio di lui.

  78. Puoi giocare bene quanto vuoi, puoi tenere palla, ma se non la butti dentro pareggi o magari rischi di perdere. L’Inter non ha attacco, il centrocampo ha giocato, ma non ha sbocchi. Se nel calcio esistono i ruoli ci sarà una ragione. A proposito…la moda di qust’anno è sparare su Kovacic. Bene complimenti, così qualche genio si convincerà a cedere uno dei pochi piedi buoni che abbiamo. Vedremo Cambiasso in campo anche su una carrozzella.

    • Ragazzi, a me non pare proprio così. Si sa solo dicendo che Kovacic sta crescendo meno rapidamente del previsto. tra l’altro è un giocatore completamente diverso da Cambiasso. Si è detto che ha giocato sia trequartista, sia regista, ma finora ha inciso poco. Nessuno vuole venderlo. Anzi, è assolutamente da aspettare.
      GLR

  79. Mazzarri finora ha goduto di un certo credito, come si deve ad un nuovo arrivato che ha fatto bene da altre parti. Ma facendo il bilancio dopo un intero girone, viste tutte le partite, l’organico e’ si’ scarso ma probabilmente rende ancor meno di quanto potrebbe. Perche’ ostinarsi su un solo modulo se i giocatori non ti rispondono adeguatamente ? Mourinho era partito con certe idee il primo anno, poi, per vincere il campionato, ha capito che doveva giocare come Mancini.

  80. Mazzarri ha una rosa paragonabile a quella del suo primo Napoli (forse pure meno), della Reggina o della Samp, ciò detto siamo al miracolo in classifica.
    Campioni non ce ne sono, ma solo ombre di quelli che lo furono.
    In più sembra che la società abbia un indebitamento tale da non permettere l’acquisto di una pinzatrice.
    Stando così le cose, le colpesono tutte e solo della società, accomodata sugli allori della coppa di quattro anni fa.
    ForzaInter

Lascia una risposta

Le 4 regole del commentario:
1. Siate educati: i commenti ad personam saranno ignorati
2. Scrivete in italiano, il congiuntivo non è una malattia degli occhi!
3. Non è una chat: se volete conversare tra voi, io che ci sto a fare?
4. La lunghezza del commento non può superare i 500 caratteri (spazi compresi)
Viva l’Inter!


*

 caratteri disponibili