Style: beneficenza a Brugherio

Nella prima uscita del 2013 a Brugherio, la Nazionale di Style, dopo le due sconfitte consecutive del 2012, si è presa finalmente una bella rivincita sulla Nazionale Calcio Tv resituendole il 5-1 patito nell’ultimo incontro a San Giuliano Milanese il 17 novembre dell’anno scorso. La partita è stato il momento-clou della manifestazione “Lo Sport è Vita”, organizzata da Asd Brugherio e dal Gruppo Sportivo Atletica, con incasso devoluto al progetto “Viaggiando diversamente abili”, organizzato dall’associazione brugherese Najaa. Sabato prossimo a Cesate è in programma un altro incontro tra le due rappresentative, sempre a scopo benefico.
Ecco il tabellino:
STYLE FC-NAZIONALE CALCIOTV 5-1 (primo tempo 4-0).
Marcatori: Volpe (S), GLR (S), Volpe (S), GLR (S), Luca ‘Capitan Ventosa’ Cassol (NCTV) su rigore; Porcaro (S)
Di seguito la Photogallery con un ringraziamento speciale a QGPhoto Studio by Barbara Silbe e Ivan Sergio Lucchesi, a Marina Bottoni e a Simone Castelli.
Clicca sulle foto per estenderle, usa le frecce per scorrere e clicca per chiuderle!
A seguire il pezzo de Il Giornale, quello di Style e le pagelle di Style a cura di Davide Francioso.

Paradossi del calcio: abbiamo una squadra di Style (più comica del Gabibbo…)
a cura di Massimo M. Veronese

Porta il nome del mensile del Giornale, sembra una squadra di pallone e a Brugherio ha battuto, scatenando più ilarità che entusiasmo, la Nazionale Calcio Tv in una partita per la Solidarietà. Sabato 20 aprile a Cesate, la rivincita delle rivincite, contro Moreno Morello e Capitan Ventosa.
A sprezzo del ridicolo…
Così si gioca solo in Paradiso si diceva del Bologna «che tremare il mondo fa». Noi siamo lì, una categoria sotto, una squadra da Purgatorio come la Dolce Euchessina, che altro si pretende del resto da una formazione appena nata, da poppanti del pallone: agonismo poco, tecnica così così, ma sullo Style non abbiamo avversari.
Style, appunto, il mensile del Giornale è anche una squadra di calcio. Elegantissima e post moderna. Un modo di stare in campo garibaldino che più che alla «bi-zona» di Oronzo Canà somiglia alla «come-capita-capita» di Brancaleon da Norcia. Un’armata da sogno perché fatta da campioni addormentati come la Bella della favola. La squadra si è misurata al Centro Sportivo Comunale di Brugherio, provincia di Milano, contro la Nazionale Calcio tv di mister Fagioli, cioè Moreno Morello, Capitan Ventosa, Giampaolo Fabrizio il Vespa di «Striscia la Notizia», il Gabibbo, pupazzo che la maglia, rossa con la «V» di Vittoria bianca sul petto, lo avrebbe reso arruolabile più che mai. Si è giocato per la Solidarietà incasso devoluto ad Najaa, Progetto Viaggiare diversamente abili. Si è clamorosamente e inaspettatamente vinto, e pure largo 5-1, doppiette di GianLuca Rossi e Riccardo Volpe più ciliegina di Alessandro Porcaro, un rigore di Capitan Ventosa per fallo su Giampaolo Fabrizio, ha onorato la bandiera. Ma l’azione più bella è stata dare una mano a chi ha bisogno di aiuto. Per questo la squadra ci riproverà, sabato 20 aprile, sempre contro la Nazionale calcio Tv a Cesate, provincia di Milano, ore 15.00, Centro sportivo Comunale in via Dante, 72. Incasso per la Borsa Lavoro per Disabili e Invalidi. Si rifarà la Storia. O forse soltanto la Cronaca cittadina…

Brugherio, capitale del riscatto
a cura di Massimo M. Veronese
L’importante è partecipare. Ma stavolta abbiamo vinto. Più che per la Legge dei Grandi Numeri, dopo due generose sconfitte sarebbe stata matematica la terza, per la Legge di Murphy. Brugherio, provincia di Monza e Brianza, patria di Luca Castellazzi, il vice di Handanovic nell’Inter, e Maurizio Vandelli capo capelluto dell’Equipe 84, è diventata in un pomeriggio di un giorno da cani (soprattutto a giocare…) la capitale del riscatto, la nuova frontiera degli impresentabili, la rivincita dei Nerds. La squadra di Style ha battuto l’amata Nazionale Calcio tv di mister Fagioli ma eleganza ci impone di non fare cenno al risultato. Hanno segnato due gol a testa Gianluca Rossi e Riccardo Volpe, uno l’ha messo Alex Porcaro, poi rigore segnato da Capitan Ventosa ad accorciare, ma altro da noi non saprete, abbiamo giurato di non rivelare quanto sia finita la partita per cui è inutile che insistete. Che più che una giornata di calcio fosse una lotteria stravolta dagli eventi s’era capito del resto quando a Filippo Facci è stata consegnata la fascia di capitano (nella foto 2), che lui ha onorato al meglio evitando di scendere in campo o almeno se lo ha fatto nessuno se n’è accorto. Scelta che gli Irresponsabili della squadra, Massimo M. Veronese, Davide Francioso e Natale Francioso (nella foto 3) hanno promesso di ripetere soprattutto per vedere che faccia fa Gianluca Rossi…
L’incasso della partita è stato devoluto ad Najaa-Progetto viaggiare diversamente abili. Un minuto di silenzio ha ricordato Claudio Lippi, giornalista di Milan Channel scomparso a 42 anni, che della Nazionale Calcio Tv era un fedelissimo e un affetto. Mancherà a tutti.

Le Pagelle di Style
a cura di Davide Francioso
PETRUCCIANI, 6.5
Silenzioso, ma sempre presente nei momenti cruciali. Grandi uscite, sia di piedi sia sulle palle alte, non se ne lascia scappare una e dà sicurezza alla difesa. L’unica volta che viene seriamente impegnato con un tiro da fuori compie una grande parata. #GIGANTEBUONO
AVANZINI, 8
Che partita! Terzino di spinta, una spina nel fianco per gli avversari. Lotta su tutti i palloni che controlla con una dimestichezza da campione nonostante le pessime condizioni del campo. Anche in fase di copertura non perde un colpo, sicuramente tra i migliori in campo. #PHILIPPLAHM
DAMASCO, 7
Gran coppia con Francio, nonostante siano alla prima partita insieme, trovano subito la giusta intesa. Fa partire bene l’azione, grande senso della posizione, mai una sbavatura, leader assoluto della difesa. Gli avversari girano alla larga. Come il tonno Riomare… #INSUPERABILE
FRANCIOSO D., 7
Come sopra, costituisce con Vincenzo una bella coppia difensiva che gli attaccanti avversari non riescono a superare trovando goal solo su rigore. Decisivo l’intervento su Capitan Ventosa lanciato in un pericoloso contropiede 4 vs 2. Trova un bel tiro al volo su azione da calcio d’angolo, ma Beccati gli nega la gioia del goal deviando di testa sulla linea di porta. #ORGANIZZATORE
FELTRI, 6.5
Avete presente il frecciarossa Milano-Roma? Ecco lui allo stesso modo, percorre la fascia destra andata/ritorno senza fermate, o meglio, senza fermarsi e a velocità elevata. Tassello fondamentale di Style e non solo per il cognome… #DURACELL
PASINI, 6.5
Debutta con Style e lo fa mettendosi al servizio della squadra da grande persona qual è. Costituisce con Andrea e Michael un trio di centrocampo favoloso, zero palloni persi e un pressing costante per bloccare le ripartenze avversarie. Il Paso è solo alla prima di una lunga serie di battaglie che lo aspettano con i reds. #UNAVITADAMEDIANO
CALDIRONI, 7.5
Una delle colonne portanti di questa squadra, il centrocampo è roba sua. Camaleonte davanti alla difesa, cambia infatti pelle in scioltezza passando da abile recuperatore di palloni a incursore mai domo, come nella strepitosa azione stile Nicola Berti a Monaco, peccato che per un pelo non trovi il goal. #FONDAMENTA…LE
FACCI, 6.5
Bagna il debutto come capitano di Style con una discreta prestazione e per un nonnulla non trova il goal. Mezzo voto in più perché nonostante un “non facile momento”, fa di tutto per essere presente e mantenere l’impegno dato. #AMMIREVOLE
FERRAIOLI, 10
Dieci, come il numero che ha sulle spalle e che onora da campione. È ovunque, spazia a tutto campo per far partire l’azione o per concluderla, ma è soprattutto l’uomo dell’ultimo passaggio. E’ la stella della squadra, per togliergli la palla bisogna abbatterlo, cubo di rubik senza soluzione per gli avversari. #CAMPIONEDAIMPAZZIRE
G.L.ROSSI, 7.5
Trova la doppietta approfittando dei piedi fatati di Volpe e Ferraioli che lo mettono solo davanti al portiere che punisce con freddezza. E’ lui il miglior marcatore per Style fino ad oggi, con 4 reti all’attivo. Spesso colto in fuorigioco, non perde occasione per protestare contro la terna. Calciopoli fa ancora male. #CONTROTUTTI
VOLPE, 9
Bomber di razza, doppietta al debutto e grande assist-man. Nonostante il suo metro e novanta, salta gli avversari in scioltezza manco fosse Tomba impegnato nel Gigante. Incontenibile e dal piede raffinato, la prima vittoria di Style passa soprattutto dai suoi piedi. #PUROSANGUE
MARINELLI, 6.5
Impiegato nella ripresa si piazza terzino sinistro e gioca una buona partita difensiva: decisiva la chiusura su Nando Timoteo che evita il goal del 2 a 4. #ORDINATO
BEOLCHI, 6.5
Entra anche lui nel secondo tempo, comincia da centrale difensivo e si sposta poi a centrocampo. Grazie alla sua grande tecnica gestisce benissimo tutti i palloni che smista per il compagno più libero o rilancia verso l’attacco per provare a cogliere impreparata la difesa avversaria. #IMPERIOSO
DE CARLO, 6.5
Viene inizialmente impiegato in una posizione non sua, da terzino destro, e soffre un po’. Avanza poi a centrocampo e mostra le sue reali caratteristiche dialogando bene con i compagni e costruendo buone trame offensive. Costretto a uscire per impegni extracalcistici. #FRETTOLOSO
PORCARO, 7
Un grande secondo tempo per il numero sette dei reds. Macina chilometri sulla fascia sinistra e trova anche il goal del definitivo 5-1. Bella prestazione, sicuramente un altro giocatore rispetto alla prima uscita del novembre scorso nella quale aveva giocato terzino. #INGRANDESPOLVERO
DUMA, 7
Il nostro talentino mostra tutte le sue qualità con un paio di bei lanci a tutto campo. Lanciato sulla linea del fuorigioco, dopo una grande discesa sulla fascia si trova a tu per tu con il portiere, non si fa ingolosire dalla ghiotta occasione e decide di regalare la terza gioia a Rossi che segna (annullato poi per fuorigioco inesistente). #ALTRUISTA
ALL.NATALE FRANCIOSO, 8
Natale debutta alla grande sulla panchina di Style schierando una bella formazione che domina la partita e modificandola con i giusti innesti nella ripresa. All’occorrenza anche magazziniere, insomma una pedina fondamentale di questa squadra. #RE
S.M. MAX VERONESE, 8
Non è il d.g., non è l’a.d., non è il d.s. di questa squadra…ma è semplicemente s.m. Max Veronese, cioè “sua maestà”. Senza di lui tutto questo non sarebbe possibile. Eterno e incontrastato leader di tutta la carovana Style e non solo. #SUAMAESTA’
PUCCIO TORREGROSSA, 8
Accompagnatore e magazziniere, il jolly di Style. #OMNIPRESENTE
MARINA BOTTONI e IVAN LUCCHESI, 8
Ancora una volta grazie a loro che hanno immortalato i nostri momenti di gloria, potremo così pensare di essere stati dei veri calciatori per un pomeriggio.

Lascia una risposta

Le 4 regole del commentario:
1. Siate educati: i commenti ad personam saranno ignorati
2. Scrivete in italiano, il congiuntivo non è una malattia degli occhi!
3. Non è una chat: se volete conversare tra voi, io che ci sto a fare?
4. La lunghezza del commento non può superare i 500 caratteri (spazi compresi)
Viva l’Inter!


*

 caratteri disponibili