Il mercato e le solite storie

Col mercato che scatterà ufficialmente solo il 1° luglio, la cosa più bizzarra è leggere le sentenze dei tifosi, interisti in prima fila, per cui sembra che il campionato cominci domani e che l’Inter abbia fatto tutto male anche stavolta. In realtà questo è solo il periodo delle comproprietà e dei prestiti, certamente più importante che in passato, visto che non ci sono soldi ma comunque non il mercato vero.
In casa Inter, come altrove, certe operazioni economicamente rilevanti difficilmente potranno andar in posto prima di agosto, con buona pace dei tifosi che ad ogni ora buttano giù formazioni senza senso e, soprattutto, di Mazzarri che spinge per avere la squadra più completa possibile già a Pinzolo. Certamente nel ruitiro in Trentino dal10 al 23 luglio ci sarà Ishak Belfodil, con Silvestre che, al di là di quanto il suo procuratore fa scrivere sui giornali, ha compreso benissimo di non avere spazio in nerazzurro e quindi andrà serenamente a Parma con Cassano.
Nainggolan, checché ne dicano a Roma, resta un obiettivo caldissimo e per eventuali colpi a sorpresa bisognerà attendere come minimo il termine della Confederations Cup.
Un altro che potrebbe essere nerazzurro a breve è Marcelo Isla:  Inter e Juventus, ogni giorno che passa, si scoprono meno rigide sulle loro pozioni e ad avvicinare le parti, come accade spesso in questi casi, è soprattutto la volontà del cileno.
Per tutto il resto, ammesso che un resto ci sia, meglio attendere agosto, anzi forse addirittura settembre visto che quest’anno abbiamo deciso di fare gli inglesi e di tirar giù le saracinesche addirittura alle 23 del 2 settembre.  Poco male, altre formazioni e altre operazioni di pura fantasia, coi giornali che qualcosa devono pur scrivere e i tifosi che a volte si bevono proprio tutto.

32 Commenti su Il mercato e le solite storie

  1. Enzo Persueder // 25 giugno 2013 a 14:00 // Rispondi

    come al solito il tifoso interista non è mai contento di nulla…si prende Belfodil che è un giovane di prospettiva, e si lamenta che ci voglia un’attaccante di esperienza…poi si vende Donati e sembra di aver venduto R.Carlos. Nessuno dice però che per ora l’unica squadra ad aver fatto mercato è l’Inter e non vedo Top Players in altre squadre italiane già acquistati.

  2. Silvio da Torino // 25 giugno 2013 a 15:53 // Rispondi

    Spero solo che non si perdano i giovani che io reputo migliori, cioè Duncan (forse poteva già essere utile quest’anno), Bardi e Longo. Piuttosto che Isla (la Juve lo valuta troppo) punterei su Basta e cercherei un centrale difensivo molto forte. Vedremo.

  3. Paolo Sabiu // 25 giugno 2013 a 16:50 // Rispondi

    A proposito, a quando la presentazione da parte della “Giuve” di Suarez, Tevez, Lewandowski, Higuain e Sanchez?…
    Paolo – Novara

  4. Bruce Germania // 25 giugno 2013 a 17:51 // Rispondi

    In effetti c´è chi sostiene,probabilmente sotto l´effetto di peyote,che con i soldi spesi per Belfodil (quali?!) avremmo potuto prendere Higuain o Tevez.
    Se lo immagina Branca che si presenta a Madrid o Manchester offrendo i prestiti di Schelotto e Jonathan più la comproprietà di Bianchetti e Garritano :-) ?
    Secondo me, inteneriti, i suoi colleghi gli pagherebbero, oltre al viaggio di ritorno, anche un buono psichiatra :-)

  5. L’importante è aver cambiato allenatore. Tutto il resto è grazia.

  6. Se l’obiettivo più prestigioso del nostro mercato è Nainggolan, allora che si cambi il nome alla squadra. Penso che Atalanta 2.0 possa andar bene. Intanto incassiamo l’ennesimo smacco; Paulinho, seguito per un annetto o giù di lì. In mezza giornata arriva il Tottenham e se lo porta a casa. Intanto c’è il Mondiale U20; l’Inter è vigile e presente su qualche ragazzo interessante o spera solo che i suoi calciatori che lo giocano facciano bene, per poterli vendere a qualche euro in più?

    • L’Inter resta l’Inter nel bene o nel male. Se ad alcuni non va bene, mica è obbligatorio seguirla. Personalmente non farei l’abbonamento e spenderei meglio i miei soldi, ma io prima che il tifoso faccio il giornalista. Mica l’ha ordinato il dottore che non si possa ripiegare sull’Atalanta o, meglio ancora, iscriversi al bocciodromo. Se non si capisce che certi tempi sono finiti e Nainggolan è il meglio che ti puoi permettere, leggiti qualche giornale non di calcio e aspetta la fine del tempo delle vacche magre. Prima o poi la crisi passerà.
      GLR

      • Gianluca concordo con te che non ci sono molti soldi da spendere ma permettimi una riflessione…sembra che o si prende naingolan o non si puo giocare….costa circa 15 milioni, poco meno o poco più, paulinho che è di ben altro livello costa 17 e lo ha preso il tottenham…ma com’è possibile spendere 15 x nainggolan che è uno normalissimo e non 2 o 3 in più per uno che poteva cambiarti il volto alla squadra? c’era kondogbia, fernando, tutti giocatori di livello. nainggolan non lo è

        • A parte che parliamo di ipotesi, visto che per ora di questi non si è mosso nessuno. Ma è così difficile capire che il problema non sono i cartellini ma gli ingaggi dei giocatori? Cazzo, ma non mi sembra difficile da capire
          GLR

  7. Sagge parole, GLR: la nostra “veneranda” età :-) ci fa essere assai più riflessivi che impulsivi. E’ plausibile criticare gli ultimi mercati (pochi buoni acquisti, persi nel marasma generale) ma sarebbe sciocco condannare a priori quello attuale solo perchè non ci sono Falcao o C. Ronaldo. Magari dopo il “crack” Botta si rivela un “craque”, chi lo sa?
    Con Mazzarri e il suo staff, poi, i problemi fisici dello scorso anno dovrebbero rimanere un (brutto) ricordo. E forse anche tutto il resto…

  8. Fabio Primo // 25 giugno 2013 a 19:01 // Rispondi

    L’ importante è che non venga ceduto Ranocchia. Per fare cassa molto meglio cedere superciuk Guarin.
    Nainggolan sarebbe ottimo.

  9. leggo da più parti che Duncan è il giovane “più pronto”. Lo spero vivamente, ma mi auguro che non faccia la fine di un giocatore che a me è sempre piaciuto tantissimo: Joel Obi. A tal proposito, anni fa mi ricordo di aver letto che Obi aveva la muscolatura di seta. Visti i ripetuti infortuni, tu sai dirmi se si punta su di lui (insomma, ha fisico, corsa e un sinistro educato), o lo si dà per perso?

    • Se trovano lo cedono, proprio perché lungodegente. Il problema è trovare chi non lo sappia. In tal caso speriamo guarisca come per miracolo
      GLR

  10. Non mi sembra stia uscendo un mercato così disgraziato…..se ci riusciamo..Isla e Nainogolan sono due bei colpi……in difesa non ci sono Maldini o Baresi….nessun fenomeno, ma sicuramente l’impostazione tattica di Mazzarri gioverà per essere più accorti e prendere meno gol…le preoccupazioni maggiori le ho in attacco…….l’unica certezza è Palacio….Icardi e Belfodil..pur giovani promettenti sono un rischio oggi non una garanzia e il rientro di Milito è un’incognita….

  11. Ciao Gianluca, in attesa del mercato vero vorrei una tua opinione su due giocatori, in particolare se li vedresti all’inter: il primo è Vargas (che se non sbaglio quando era alla fiorentina era corteggiatissimo da mezza serie a), il secondo è Thereau (qualcuno potrebbe sorridere ma a me non dispiace) grazie

    • come sempre, in altri ambiti sono tutti bravi. Poi bisogna vederli nell’Inter, un ambiente difficile e popolato di zucconi, visto che c’è chi ancora non ha capito che i milioni per la metà di Belfodil sono quelli risparmiati dagli ingaggi di Cassano e Silvestre. Non fossero andati loro a Parma Belfodil sarebbe costato poco più della metà
      GLR

      • Se posso dire la mia opinione dopo 2 decenni di Inter (per molti di voi saranno bazzecole lo so) le 2 più grosse problematiche che devono affrontare i nuovi, sopratutto se sbarbati, sono essenzialmente 2: San siro e la Milano by night.

  12. Marco Ferrara // 26 giugno 2013 a 01:01 // Rispondi

    Tutto giusto, onestamente però si ha la netta sensazione di un ennesimo mercato di basso profilo. Ciò infastidisce non poco il tifoso che dopo due stagioni fallimentari vorrebbe vedere una squadra veramente competitiva giocarsela fino alla fine. C’è la crisi? Bisogna lavorare di più e soprattutto meglio.

  13. Allenavo il Parma….in un giochino per l’Ipad, e Belfodil segnava una valanga di reti!
    per la mia esperienza, un ottimo acquisto!
    :-)

  14. se agli acquisti gia’ fatti aggiungiamo Isla e Nainggolan io sarei gia’ contento e dopo la tristezza di quest’anno credo che faremmo un bel passo in avanti. poi se le vicende societarie dovessero portarci delle sorprese… ben vengano. bisogna dare atto ai nostri dirigenti che stanno lavorando meglio di tanti altri (Bilan in primis) con quello che hanno a disposizione

  15. Paolo Assandri // 26 giugno 2013 a 10:36 // Rispondi

    Se ricordi, sono da sempre favorevole a Branca, autore dei migliori colpi dell’era Moratti: Eto’o, Cambiasso, Milito, Maicon (servirebbe un DG). L’anno scorso ha fatto un buon mercato (checchè se ne dica) ma quello di Gennaio fu pessimo. L’Inter era la 3a squadra per organico e anche con Strama (senza infortuni) saremmo arrivati terzi. Ma quest’anno è diverso: Fiorentina e Milan si rinforzeranno e senza Milito siamo il 4°-5° organico, per questo credo che alla fine arriverà un attaccante forte.

  16. Il punto non e’ tanto credere o meno ai media quanto dover constatare che se vuoi comprare un certo Nainggolan sei costretto a cedere uno dei pochi elementi buoni che hai in rosa che sia Guarin o Handanovic o Ranocchia (anche se io quest’ultimo lo cederei). Quindi cosi’ facendo non sarai mai al livello delle squadre piu’ forti…. Inoltre continuiamo a cedere giovani, riusciremo mai a lanciarne un paio del vivaio in prima squadra nel prossimo decennio? Queste sono le domande che mi pongo…..

  17. Claudioeffedeejay // 26 giugno 2013 a 11:58 // Rispondi

    Sospendo ogni giudizio sul mercato almeno fino a gennaio: i giocatori, come gli allenatori, sono tutti bravi; poi però bisogna vedere cosa combinano all’Inter. Un sogno nel cassetto: si parla di un’Inter di Mazzarri tutta grinta e corsa…ergo, mi piacerebbe iniziare la stagione senza Lumalvarez e Tartaranocchia in rosa.

  18. difficile commentare un mercato quando mancano 2 mesi alla chiusura dello stesso
    delle operazioni fin qui fatte posso dire che Caldirola ha fatto un anno pessimo a brescia in serie b (sono di bs e ho visto quasi tutte le partite), che donati è retrocesso in serie c non esaltando nessuno quindi prima di criticare che si vendono giovani bisogna anche vedere il loro valore
    belfodil è una scommessa, icardi è una scommessa di questo ne parleremo a fine anno per vedere chi ci ha azzeccato
    amala

  19. le tue sono sacrosante parole….ma permettimi di rilevare che almeno noi interisti non facciamo le sceneggiate con fotografie al tavolo di un ristorante…non diciamo che quel giocatore se va via dalla sua squadra viene solo da loro e ultima chicca…conosco il giocatore …non ci tradirà…….!!
    E difatti…..quel giocatore è appena sbarcato alla Malpensa con la maglia bianconera!!!
    Ciao ciao

    • Non credo che tutti i tifosi milanisti siano così. Galliani ha fatto della comunicazione, anche a suon di panzane, il suo cavallo di battaglia. Ogni tanto gli va bene, ogni tanto gli va male. Da noi in compenso si è scritto che con Milito, il centravanti del Genoa, non si sarebbe vinto nulla e che Palacio era un vecchio rudere
      GLR

  20. luke, toronto // 26 giugno 2013 a 16:51 // Rispondi

    Penso che con Mazzarri allenatore e la squadra attuale il 3° posto e alla nostra portata. Vedendo gli ultimi 2 anni la mia questione e : riusciranno a rinforzare o indebolire la squadra? Sinceramente spendere 23 millioni per 2 promesse come Icardi e Belfodil (33 potenzialmente) a me sembrano troppi

  21. 12 milioni x Tevez e 10 milioni x Alvaro Pereira. Più o meno la stessa cosa. X fortuna che il Signor Branca sa far bene i”suoi”conti. Grazie.Antonio

    • Altra mail scritta senza attaccare il cervello: Tevez coi bonus variabili può arrivare ad un ingaggio di 8 milioni di euro annui, Pereira non arriva ad un quarto. Robe che ormai capisce anche un bambino di prima elementare. Ci rinuncio.
      GLR

  22. Come al solito hai pienamente ragione, dobbiamo attendere e giudicare tra più di 2 mesi. Nel frattempo mi permetto solo di dire che secondo me cedere un big (Ranocchia, Guarin, Handanovic) non è il miglior modo per rinforzarsi, io mi limiterei a fare pochi acquisti a basso costo, tanto, Juve a parte, il livello del campionato è molto basso.
    Ovviamente per me è facile parlare, i soldi non sono miei, ma di Moratti. Cmq ho fiducia nella società e nel mister.

  23. L’unica cosa che mi fa rimanere male, ed è sotto gli occhi di tutti, è questa: la metá degli acquisti delle scorse 3 campagne di rafforzamento, non li confermiamo, li stiamo o vorremmo dare via! Silvestre, Gargano, Kuzmanovic, Schelotto, Pereira, Cassano, Alvarez, Rocchi, Jonathan…e sono certo che me ne dimentico qualcuno. E gli altri tutti cedibili, zero punti fermi.

  24. Continuo a non capire perché si debba giudicare sempre prima di vedere cosa succederà alla fine del mercato e in campo. Se noi prendiamo Icardi, Belfodil, Botta, sono sicuramente delle schiappe, se non ricordo male qualcuno storceva il naso anche per il cambio Ibra con Eto’o. E’ vero sono stati fatti degli errori, nessuno lo nega, ma aspettiamo e proviamo a dare fiducia, certo che se al primo errore arrivano bordate di fischi….poi vanno in altre squadre e si rivelano ottimi giocatori.

Lascia una risposta

Le 4 regole del commentario:
1. Siate educati: i commenti ad personam saranno ignorati
2. Scrivete in italiano, il congiuntivo non è una malattia degli occhi!
3. Non è una chat: se volete conversare tra voi, io che ci sto a fare?
4. La lunghezza del commento non può superare i 500 caratteri (spazi compresi)
Viva l’Inter!


*

 caratteri disponibili