8C: Torino-Inter 3-3

MARCATORI: Farnerud (T) al 21′, Guarin (I) 46’ p.t.; Immobile (T) 8’, Palacio (I) 10’, Palacio 26’, Bellomo (T) 45’ s.t.
TORINO (3-5-2): Padelli; Darmian, Vives, Moretti; D’Ambrosio, Brighi (dal 35’s.t. Bellomo), Gazzi, Farnerud (dal 3’s.t. Immobile), Pasquale; Cerci, Barreto (dal 31’s.t. Meggiorini). PANCHINA: Gomis, Berni, Maksimovic, Scaglia, S.Masiello. ALLENATORE: Ventura.
INTER (3-5-1-1) Handanovic; Rolando, Ranocchia, Juan Jesus; Jonathan, Guarin, Cambiasso, Taider (dal 16’s.t. Belfodil), Nagatomo; Kovacic (dal 7’ p.t. Carrizo), Palacio (dal 35’s.t. Wallace). PANCHINA: Castellazzi, Andreolli, Samuel, Pereira, Donkor, Mudingayi, Kuzmanovic, Olsen, Icardi. ALLENATORE: Mazzarri.
ARBITRO: Doveri
NOTE – Spettatori 20.881; espulso Handanovic (6’ p.t.); ammoniti Taider e Cambiasso (I), Gazzi e Farnerud (T); recuperi 2′ p.t., 3′ s.t.

Tu chiamale, se vuoi, emozioni…Ce ne sono state parecchie in Torino-Inter 3-3. A cominciare dall’approccio nerazzurro alla partita un po’ ‘stramaccioniano’, tant’è che nel giro di poco più di cinque minuti il Toro ha preso un palo con Cerci guadagnandosi di lì a poco un calcio di rigore con immediata superiorità numerica. Il regolamento sul tema resta crudele, ma Doveri, che per tutta la settimana dev’essersi ricordato dei guai arbitrali patiti dai granata, lo ha applicato senza pietà: nella casistica dei contatti ravvicinati tra attaccanti e portieri vi sono però situazioni pressoché identiche in cui, al di là della concessione del penalty all’attaccante, il portiere è comunque rimasto in campo. Perché i regolamenti nel calcio sono sacri solo se gli arbitri li interpretano tali. E ad Handanovic, dopo sei minuti e rotti, è toccato il massimo della pena: naso gonfio per scarpata in pieno viso, espulsione diretta e squalifica per la partita successiva. E’ mancata solo l’interdizione dai pubblici uffici.
Carrizo, entrato a freddo, il rigore di Cerci però l’ha parato alla grande, anche se l’inferiorità numerica per l’inevitabile rinuncia a Kovacic ha comunque pesato come un macigno sul morale interista per tutto il primo tempo.
La gara l’ha fatta il Toro, passato in vantaggio con Farnerud giusto un quarto d’ora dopo, mentre l’Inter ha messo insieme solo un’iniziativa di Taider, anticipato al momento del tiro, e un tiro-cross di Guarin sul quale Palacio e Nagatomo sono arrivati tardi. In pieno recupero, sugli sviluppi di un angolo sul quale Padelli è andato a farfalle, Guarin si è comunque inventato il gol del pareggio in rovesciata plastica e l’Inter ha finalmente tirato fuori la testa dall’acqua.
Nella ripresa il Toro, forte della superiorità numerica, è ripartito a testa bassa, scoprendo più volte con l’imprendibile Cerci il fianco sinistro dell’Inter, trovando quasi subito il nuovo vantaggio con Ciro Immobile appena entrato. Situazione praticamente indolore, anche perché subito dopo, un’altra uscita imperfetta di Padelli ad anticipare Guarin su insidioso cross di Taider, ha di fatto spalancato a Palacio la via del pareggio. Mica finita però, perché Mazzarri con la mossa coraggiosa di inserire Belfodil al posto di Taider ha trovato anche il gol del vantaggio proprio con una volata da fondo campo di Belfodil per Palacio. Ma al momento di alzare le braccia al cielo per la vittoria, in pieno recupero, è toccato all’interista mancato Bellomo inventarsi la punizione del definitivo 3-3, con Carrizo piazzato male. Ci sarebbe da chiedersi perché nel finale sia entrato il giovane Wallace, autore dell’inutile fallo su Immobile che ha causato l’ultima punizione granata, anziché il più esperto Samuel, ma sono discorsi che lasciano il tempo che trovano. Mazzarri, contrariato dall’intera direzione di Doveri, non si è presentato in sala-stampa. Solita strategia, in uso nel nostro calcio per far capire al mondo arbitrale che qualcosa non sta andando per il verso giusto: come dire che, se prima di questa partita a lamentarsi erano quelli del Toro, ora è l’Inter. Lo dico fin da ora: col Verona, non escludo generoso rigore a favore dell’Inter.
Il ruolino di marcia dei nostri intanto si è fatto piccolo, con due punti nelle ultime tre partite, ma una era con quei mostri della Roma e l’altra in dieci praticamente per 90 minuti. Quelli che mancano sono sempre i due punti di Trieste col Cagliari.

 

 

86 Commenti su 8C: Torino-Inter 3-3

  1. Partenza brutta e qualche sbandamento di troppo, ma che grinta. Nonostante in tanti già ci diano per ridimensionati sono molto fiducioso: non sono sicuro che molte altre squadre avrebbero rimontato (in 10!!) un doppio svantaggio e sarebbero pure andate in vantaggio. Ovviamente solo tiro della domenica e altri 2 punti persi ma la stagione è lunga ed è una maratona non uno sprint. Fondamentale recuperare presto Campagnaro, Alvarez (e magari Milito)

  2. Quando ero portiere io, era concessa l’uscita bassa tra i piedi, spesso anche travolgendo tutto e tutti. Oggi, a regole cambiate, le uscite basse sono quasi sempre punite con il rigore: tanto vale vietarle proprio. Inconcepibile, poi, espellere il portiere che ha il torto di non potersi dematerializzare. Insomma, sarò di parte (ex portiere ed interista), ma non si può espellere dopo 4 minuti di gioco chi prova a difendere la propria porta senza commettere direttamente fallo. Arbitro inadeguato.

  3. Nessuno ha fatto notare che il cascatore Cerci ha calciato in porta prima dell’impatto e quindi il rigore non andava fischiato tanto piu’ che non avrebbe avuto modo di raggiungere il pallone neppure fosse stato Bolt. Non parliamo ovviamente del rosso sbandierato ad Handanovic. Una beffa nella beffa. Certo che di questo passo e con arbitraggi che ci penalizzano continuamente hai voglia a tentare di risalire la china.

  4. Da 3 partite dico che Mazzarri è mediocre. Ha intuizione per vincere partita con Belfodil largo a sostegno di Palacio ma appena passa in vantaggio si rivela un “non vincente” togliendo Palacio e mettendo Wallace…Serviva Icardi per 10 minuti a tener su squadra con Belfodil a fare la fascia, certamente non peggio di Wallace. Invece ha spostato Belfodil che non ha preso più una palla, ha permesso al Toro di avanzare senza più dover curare la punta centrale e Belfodil sulla fascia. Disastroso.

    • Non avevo dubbi. Dopo altre tre scriverai che Handanovic è una pippa e che era meglio Stramaccioni. ovviamente non sai dei probemi di Icardi agli adduttori. Un film già visto, si cambia idea ogni tre partite, di cui una in dieci. Complimentoni.
      GLR

      • Mazzarri ha detto che Icardi ha 20-30 minuti di autonomia quindi 10 li poteva fare. O anche quest’anno c’è qualche problema con lo staff medico…? (Visto che Campagnaro non è convocato da un mese e gioca in Argentina….!!!)
        E cmq è facile tirare fuori la solita risposta sui criticoni. Forse più difficile controbattere a quanto ho scritto nel merito, visto che si tratta di una lettura della partita e degli uomini più logica di quella di Mazzarri. Siamo l’Inter non la Reggina.

        • Peccato che alcuni giocatori però siano degni della Reggina. Chissà mai che risposte nel merito vorresti avete. Basta leggere la formazione per capire che l’Inter come la intendiamo noi (Mancini, Mourinho) non ci può essere.
          GLR

          • Dico semplicemente che con l’ingresso di Belfodil largo e una punta (Palacio e poi Icardi) a tener su la squadra non soffrivamo come prima, per cui avrei puntato più su Icardi che su Wallace…Poi è vero che un fallo inutile e una punizione al sette può sempre capitare. Sul fatto che gli uomini non siano di qualità come gli anni passati vero. Soprattutto gli esterni.

  5. Peccato, impresa sfiorata, anche questa volta la squadra ha dimostrato di avere carattere e a tratti gioco e anche questa volta Ranocchia disastroso e Mazzari con zero elasticità. Mi chiedo con un giocatore in meno non è possibile far uscire uno dei tre centrali? Inutile sottolineare che Kovacic essendo troppo giovane quest’anno il campo lo vedrà poco o niente. Purtroppo Mazzarri è fatto cosi 3-5-2 fino alla morte e se non hai almeno 26/27 anni il campo lo vedi con il binocolo.

    • Io capisco che non si debba per forza capire di calcio per parlarne, ma che in dieci per espulsione del portiere, debba uscire un giocatore d’attacco lo insegnano il primo giorno di scuola a Coverciano. Secondo te senza portiere, si tira fuori un difensore? Magari scriviamo cose sensate ogni tanto
      GLR

      • di solito non rispondo mai alle tue “risposte-osservazioni” ma non mi sembra di dire una eresia se affermo che avendo gia 3 difensori centrali , ne esca uno e si passa ai 4 in difesa , dopotutto non giocavamo contro il barcellona….. e cmq ho molta stima di Mazzari per cui non sono uno di quelli che critica alla prima “stecca”. Se poi insegnano che esce sempre un giocatore d’attacco con il portiere espulso , per fortuna che Mou non ha studiato a Coverciano

        • Dipende dai giocatori che hai: secondo te Guarin, uno a caso, è un tipo di giocatore che protegge chi gli sta dietro? Qui si parla sempre di difesa intendendo i tre o quattro dietro, ma il primo difensore dev’essere l’attaccante col pressing sul portatore di palla avversario. In queste condizioni e CON QUESTI GIOCATORI anche Mourinho avrebbe tolto Kovacic, te lo garantisco
          GLR

          • Ma scusate è andata alla fine abbastanza bene se si guarda all’inizio, l’importante era non prenderle un punto è meglio di zero alla fine conta!

  6. Son curioso di conoscere il saldo rigori delle “grandi” negli ultimi 5 anni. Il geometra dovrebbe essere informato. Lui è molto bravo con le statistiche. Credo che il nostro saldo sia peggio di quello del Chievo…..

    • pienamente daccordo marco. il bello e’ che anche i giornali si sono adeguati e mentre fino a tot anni fa nel tabellino riassuntivo riportavano rigori calciati rigori subiti questo ora non c’e’ piu’. Comunque sara’ un caso ma la squadra del Geo. e’ sempre tra le top in quanto a saldo rigori

  7. Abbiamo un primato che nessuno si ricorda. Contro di noi segnano sempre calciatori che non avevano mai segnato prima in serie A , o che non segnavano da una vita.
    Ritornando alla partita, credo che ieri Mazzarri ha sbagliato ad inserire a pochi minuti dalla fine Wallace, penso che sarebbe servito di più un lottatore come Samuel o Mudingayi. Comunque immenso “PALACIO!

    • Sono d’accordo su Wallace e l’ho appena, ma col senno di poi…
      GLR

    • A questo proposito mi ha risposto tramite mail privata il fido statistico Pasquale Somenzi. Ecco cosa scrive:
      Ovviamente non è un primato, ma ecco quanti giocatori al primo gol in Serie A hanno segnato ad ogni squadra nella stagione 2012-13:
      FIORENTINA 8: vittiglio-christodoulopoulos-jonathas-castan-kristic-birsa-casarini-maicosuel
      SAMPDORIA 8. von bergen-paglialunga-savic-dybala-de luca- guarin-caprari-celik
      PESCARA 7: matias fernandez-angelo-benalouane-radu-obiang-stoian-sgrigna
      CHIEVO 6: formica-said-angella-rodriguez-pereira-belfodil
      INTER 5: gabriel silva-onazi-emeghara-romulo-florenzi
      ATALANTA 5: torosidis-nelson-cofie-d’ambrosio-stevanovic

  8. Corretto! mancano solo i 2p di trieste, perchè per il resto per quello che si è visto sul campo, i risultati finali delle partite fatte dall’undici nerazzurro rispecchiano le prestazioni. Mettiamoci l’anima in pace, l’inter è in piena ricostruzione e oggi non si può guardare troppo alle primissime posizioni. Di buono c’è la maggiore grinta agonistica, la conferma di palacio, e i giovani di buone speranze che mazzarri sta giustamente centellinando. A mio parere l’espulsione è palesemente inventata.

  9. Dopo Trieste, altri 2 punti buttati via a fine partita. Le gravi ingenuità difensive e la mediocrità dell’arbitro hanno rovinato una partita da 3 punti sicuri. Mi chiedo se il modulo a 3 sia efficace contro squadre che puntano sugli esterni e non danno punti di riferimento in avanti. Era una critica che facevamo a Strama.
    Mazzarri, che sta facendo un lavoro egregio, una riflessione tattica dovrà pur farla. Mi consolo con questo Palacio monumentale e la Cambiasso-Guarin di sostanza e qualità.

  10. Mazzarri ha ancora tanto da lavorare con la squadra, anche se la vittoria non sarebbe stata meritata, due punti sono stati gettati al vento per delle ingenuitá.
    E´ incredibile come i nostri ex giocatori o coloro che avevano sognato di vestire l’elastica nerazzurra, per poi essere abbandonati, ci castighino inesorabilmente. Speriamo che col Verona non rientri Longo….
    Una domanda: ma su Cerci nessun pensierino d’acquisto? O solo prendiamo in considerazione coloro che calpestano la pampa.

  11. A tratti si è rivista la brutta Inter dello scorso campionato. Torino padrone del campo. Le assenze di Campagnaro e Alvarez si sono fatte sentire. Belfodil è bravo e andrebbe utilizzato di più.

  12. Partita rovinata dall’arbitro. Handanovic non andava espulso. Non dimentichiamoci che cerci ha calciato in porta. fosse stato Buffon manco veniva ammonito. Fortunatamente il Torino ha una difesa imbarazzante. Ottimo belfodil che ha confermato la buona prestazione di Cagliari. in campo dall’inizio! Palácio gioca meglio con un’altra punta. non capisco perché si debba insistere con il 3 5 1 1 quando con le due punte si gioca decisamente meglio. un conto è giocare contro la Juve, un altro il Torino.

  13. Qualche input. Continuiamo a patire da bestia i furetti, i giocatori veloci. Prototipo che Cerci incarna alla perfezione. Nel primo tempo il Toro gioca come Mazzarri vorrebbe giocasse l’inter: gran movimento delle punte per favorire l’inserimento degli esterni o dei centrocampisti. La difesa va male in relazione ad alcuni movimenti (che includono anche il centrocampo e gli esterni) che ancora non funzionano come il mister vorrebbe; suggerisco pazienza ma anche un maggior minutaggio a Belfodil.

  14. Sarò un Rossi…sta, ma, davvero si pensava che dopo il disastro passato l’Inter doveva veleggiar come l’As.Roma (un caso incredibile che avviene ogni 100 anni)? La Ricostruzione alterna fasi positive ad altre negative (questa!), poi, al mercato prossimo si farà il punto! Mazzarri che è ottimo tecnico metta però J.Jesus a sinistra in un 4-3-2-1!

  15. mamma Viviana // 21 ottobre 2013 a 10:16 // Rispondi

    arbitro non all’altezza ma x tutte e due le squadre noi penalizzati x essere troppo presto rimasti in 10. Sosteniamo la squadra invece di bofonchiare cazzate. bacioni mamma Viviana

  16. Ahia. L’ennesima conferma che i problemi della nostra Inter sono strutturali (leggi all’organizzazione della società) e non legati a questo o quell’allenatore/giocatore. Speriamo che il messaggio arrivi in Indonesia.

  17. credo sia entrato Wallace perché voleva giocare a 4 dietro con Jonathan e Nagatomo esterni di centrocampo; non mi sento di condannare la mossa, se Carrizo non avesse fatto quella papera staremmo qui ad incensare Mazzarri e l’Inter, che ha dato una grande dimostrazione di carattere. Personalmente credo sia esagerata la reazione di Mazzarri verso l’arbitro.

  18. Come al solito episodi dubbi fischiati tutti contro, avanti il prossimo.

  19. E’ una “statistica” grulla, ma pur sempre di statistica trattasi: col Cagliari abbiamo preso gol su tiro deviato. Farnerud ha segnato su assist di Rolando, Immobile su assist di Ranocchia (se non erro) e Bellomo neanche ha tirato in porta. Prima dell’1-0 occasione per D’Ambrosio su un rimpallo. Anche queste cose, in un campionato, fanno 4 punti in più o meno che alla fine pesano. Saluti, Lucio

  20. Abbiamo già affrontato Juve e 2 tra le squadre più in forma di questo inizio campionato, magari non brilliamo per tutti i novanta minuti ma se si guarda la classifica siamo lì..non dimentichiamo da dove si è ripartiti. Ho apprezzato parecchio l’inserimento di Belfodil per provare a vincerla e ho capito meno l’entrata di Wallace nel finale, che nelle poche apparizioni sin qui ha dimostrato una negligenza tattica sufficiente per non essere schierato proprio ieri..

  21. I giocatori che abbiamo potrebbero essere allenati anche dal padreterno, ma sempre mediocri restano. Non si puo’ approcciare in quel modo a una partita che, vincendola, ti riporterebbe a ridosso della zona champions. Gente come Ranocchia, Nagatomo, Guarin continua a non fare progressi e a toppare puntualmente gli appuntamenti decisivi Cambiasso è tornato a camminare per il campo. Se è finita 3-3 ringraziamo il portiere avversario che ci ha regalato 2 gol

    • prandelli graziella // 21 ottobre 2013 a 13:31 // Rispondi

      rispondo a questo luca che dice che cambiasso cammina per il campo e dà dei mediocri ai giocatori ma che cavolo di partita Hai visto e poi basta con stI tifosi che non capiscono niente di calcio

      • Ma il mondo dei tifosi è bello per questo: al prossimo gol di Cambiasso uscirà sul balcone col bandierone, come sempre…Sei tu che li prendi sul serio…Io ogni volta che leggo, rido…
        GLR

      • Sono talmente di qualitá i nostri che ce lo ricordiamo ancora tutti l’assist di Ranocchia (al terzo tentativo) per il primo gol della roma, o guarin che quando vede l’avversario di turno, che sia vidal o farnerud, infilarsi in area lo guarda beatamente. E che dire di nagatomo a cui basta un corto-lungo di cerci per andare completamente fuori giri. Riguarda il secondo gol del toro, e giá che ci sei illuminami su chi c’era su Immobile liberissimo in area.

        • Luca scusa, parli di Guarin. Se non sbaglio domenica ha fatto due assist nel primo tempo: uno per Palacio e uno per Taider. E poi ha segnato un gran gol. In una squadra di mediocri come la nostra dei talenti come Gauarin, Kovacic, Alvarez e, perché no, Belfodil per me dovrebbero giocare sempre. La qualità serve.

  22. Pur con le attenuanti e al netto degli episodi, resta comunque il fatto che abbiamo preso 6 reti in 2 gare, vedi 2012/13, e che comunque la si voglia vedere Mazzarri imposta sempre una squadra “difensivista” senza attori degni di tale fatta. Siamo mediocri e a corto di prime punte da 2 anni: lo dico ancora una volta, l’Inter non è il Chievo, di punte serie in campo deve averne almeno 2 se le partite vuole provare a vincerle.

  23. Pasquale Somenzi // 21 ottobre 2013 a 11:08 // Rispondi

    E’ ovvio che dispiace aver perso 2 punti però bisogna considerare che in
    campionato le ultime 42 volte in cui l’Inter era arrivata al 90mo minuto
    in vantaggio di un gol aveva poi sempre vinto la partita. Infatti non capitava
    da 166 giornate di campionato di gettare 2 punti al 90mo: era il 18 aprile 2009
    e Grygera al 91mo pareggiava facendo terminare Juventus –Inter sul risultato di 1-1.
    Per quanto riguarda il risultato di 3-3 non si verificava dal 1 marzo 2009,
    Inter-Roma 3-3, ed invece in trasferta dal 4 novembre 2008, Anorthosis-
    Inter 3-3 in Champions League, mentre in trasferta di campionato dal
    14 novembre 2004, Cagliari-Inter 3-3.
    Pasquale.

  24. Rigore con la Roma non c era e samir non andava espulso! Cominciamo bene con gli arbitri! 3 a 3 in 10 va bene, la sconfitta con la Roma ci sta, peccato per il pareggio col Cagliari, li dovevamo portare a casa i 3 punti. Comunque sono soddisfatto…terzo posto con qualche acquisto a gennaio si puo fare..

  25. Ieri, sono stati fischiati da parte dei direttori di gara un alto numero di rigori non tutti così evidenti. Mi pare si stia eccedendo un’ po’ troppo. Quando giocavo io, tanti anni fa, prima di fischiarti un rigore ha favore dovevano amputati una gamba, forse non bisognerebbe essere così generosi.
    Ciao Antonio

  26. Come può uno scoglio arginare il mare… Come possiamo non prenderle con questi difensori scarsoni? Nel lotto degli impresentabili, ci mancava solo un’autentica calamità come Rolando che sembra più idoneo a girare un film con John Landis che a giocare a calcio…

  27. Non sono arrabbiato per l’espulsione ed il rigore (ci potevano anche stare) ma per la direzione degli ultimi minuti. L’arbitro non ha fischiato niente a favore dell’Inter (falli su Belfodil, Wallace, calci d’angolo) e tutto a favore del Torino (fallo con ammonizione di Cambiasso, fallo di Cambiasso dal limite, falli di Belfodil). La sensazione è stata chiara, come al solito non è l’episodio rilevante che fa la differenza, ma la conduzione spicciola (Moggi docet) e Mazzarri lo sa perfettamente.

  28. D’accordo su tutto tranne che sul generoso rigore col Verona. Con noi difficilmente vengono applicate queste norme compensative.
    Saluti – Claudio – Parma

  29. Ciao, rimane l’amaro in bocca x il il pareggio al 90º ma si poteva anche perdere in 10 x tutta la gara. Io credo, magari sbagliando che Campagnaro oggi sia imprescindibile. Comunque lasciamo lavorare il mister.

  30. Claudioeffedeejay // 21 ottobre 2013 a 11:52 // Rispondi

    Settore 316, fila 4, posto 22. Stesso seggiolino di Torino-Juve del 29/9. Identico punto di vista del derby ma vi assicuro che dal vivo il Toro ieri sembrava tutt’altra squadra. 20 giorni fa i granata non riuscirono mai ad innescare Cerci e ad avvicinarsi all’area bianconera, mentre ieri nel primo tempo, proprio sotto il mio settore, Pasquale e Farnerud sembravano Bale e Ozil con Jonathan, Rolando e Guarin che sembravano gli omini del Subbuteo. Fase difensiva pessima come la scorsa stagione.

  31. Un fatto è certo: se l’espulsione del portiere fosse successa alla squadra del Geometra, ora ci sarebbero un’interrogazione in Parlamento e riunioni in Lega e FIGC per cambiare la regola…

  32. una sola considerazione: difesa dipendente troppo da Campagnaro, che non è certo Maldini….. gli altri tre sono a tratti imbarazzanti

  33. Caro GLR ma un commento sulla materializzazione di Branca a fine partita te lo posso chiedere? Io sinceramente sono rimasto basito dall’inadeguatezza del nostro dirigente,che ha supercazzolato senza dire sostanzialmente nulla, dimostrando ancora una volta che purtroppo, nel calcio moderno, senza una solida strategia comunicativa non vai da nessuna parte. Non c’è sempre San Josè che si prende sulle spalle tutto quanto. spero che la nuova dirigenza provveda. un abbraccio!

    • Mah, stavolta mi è sembrato che se la sia cavata meglio di tante altre, ma magari sbaglio. Tutti quando perdono per un gol all’ultimo secondo e hanno qualcosa da dire all’arbitro supercazzolano a iosa…In ogni caso i problemi di comunicazione di casa Inter sono noti da decenni.
      GLR

  34. la partita di ieri altro non fa che confermare quello che pensavo. arriveremo sesti o settimi. ci può stare soffrire in 10, ma di fronte avevamo il torino non il real. invece abbiamo avuto un atteggiamento rinunciatario, una paura esagerata. la verità è che servon i grandi giocatori per vincere. ricordo in 9 con mou che facemmo una partita alla pari della samp che quell’anno arrivò quarta…non c’è qualità.

    • Non c’è qualità rispetto all’Inter di Mourinho? Bentornato sulla Terra! Cavolo, che considerazione! Pensa che io credevo che fosse più forte questa di quell’Inter…
      GLR

  35. Bicchiere ancora mezzo pieno: con 15 punti in 8 giornate (e tre scontri diretti!) siamo ancora in media Champions.
    La squadra può crescere ancora: tre gol in trasferta in 10 contro 11 sono tanta roba, oltretutto con giocatori appena rientrati dalle nazionali, il che dimostra anche un’ottima tenuta atletica.
    P.S. da quando abbiamo preso Handanovic, l’unico rigore l’ha parato Carrizo… Pazza!!!!

  36. Con un po’ più di attenzione si poteva compiere una piccola “impresa”. In difesa mancava un esperto “direttore d’orchestra” (Campagnaro-Samuel). Peccato non aver potuto vedere Kovacic giocare in posizione più avanzata. Giocare in 10 per 85 minuti non è facile per nessuno. Però la qualità della squadra non è eccelsa e, forse,Thohir permettendo, a gennaio servirebbe almeno un paio di buoni acquisti, altrimenti per il 3° posto si fa dura.
    Comunque fiducia in Mazzarri e avanti con coraggio.

  37. tre appunti: carica agonistica durata 5 partite. Ranocchia, che ho sempre difeso’, cediamolo pure a gennaio, non ha personalita’. Arbitri: Fiorentina, Roma e Torino, casualmente siamo partiti bene e qualcuno a Palazzo si e’ “spaventato”…cose gia’ viste. Cerci calcia, la palla va fuori, a mio avviso non c’e’ nemmeno il rigore, figuriamoci l’espulsione…

  38. Non sono d’accordo sulle critiche a Mazzarri. La sostituzione di kovacic era ovvia per la scarsa propensione dei nostri centrocampisti a proteggere la difesa. L’inserimento di Wallace se vogliamo non è poi del tutto sbagliato, visto che Palacio era stremato e lui è uno di corsa e contropiede. Stavamo portando a casa una vittoria straordinaria, ci è andata male per coincidenze fortuite. Avanti così!

  39. Giocato quasi un’ intera partita in 10 e abbiamo pareggiato mi verrebbe da dire che ci è andata di lusso. Bravo Palacio che non si risparmia mai. Se alla prossima ci ” regalassero “un rigore sarebbe uno scandalo! Ciao.

  40. Andrea Ibiza // 21 ottobre 2013 a 13:12 // Rispondi

    Giusto farsi sentire, perché dopo il rigore inesistente di Gervinho e l’espulsione fiscale di Handa, l’elenco dei “torti” non si allunghi; anche se l’arbitraggio di ieri, per me, è stato all’altezza. Tra noi, giusto però anche ammettere che non può l’assenza del solo Campagnaro essere l’origine di amnesie difensive dilettantistiche; che il peso dell’attacco non può gravare sulle spalle del solo Palacio; che se il gioco si sviluppa prevalentemente sulle fasce, non ci si può incazzare se ogni tanto Johnny e Nagatomo (non Maicon e Roberto Carlos) hanno qualche passaggio a vuoto e i loro sostituti si chiamano Pereira e Wallace. Limiti troppo grandi se i traguardi da raggiungere sono importanti. E che dire del piazzamento di Carrizo sulla punizione di Bellomo? Ahimè in panca non c’è più un certo signor Toldo. Il rigore parato non compensa un errore così grossolano. Ma il passato appartiene agli almanacchi e gli uomini che abbiamo oggi sono questi: Mazzarri non può cavare il sangue dalle rape, anche se potrebbe evitare, questo sì, di buttare nella mischia in un momento così delicato un giovincello inesperto, proprio lui che ha l’abitudine di affidarsi a giocatori navigati.

  41. Bianchi Davide // 21 ottobre 2013 a 13:46 // Rispondi

    Secondo me tra Cagliari e Torino sono punti persi.. sia per errori arbitrali ma soprattutto per sfortuna.A Cagliari un tiro deviato, a Torino un tiro/cross che è entrato.. comunque a parte tutto bisogna sottolineare il buon gioco e la voglia di non mollare mai.. anche se nelle ultime tre partite i risultati non sono arrivati!

  42. Non ripeto le considerazioni condivisibili degli altri tifosi sulla nostra difesa,ma vi propongo una riflessione: alcuni giorni fa si era criticato Mazzarri perché aveva fatto giocare Pereira spostando a dx Nagatomo e non aveva inserito Wallace, ieri si è visto perché,ora si dice che doveva mettere Samuel….chissà in che condizioni disastrose deve essere per non inserirlo a 5 minuti dalla fine.Questo per dire che l’allenatore vede i giocatori in settimana e noi no.
    Max

  43. Mi permetto di aggiungere che ieri non ho visto questo arbitraggio scandaloso che in molti denunciano. E’ vero: espellere un portiere dopo pochi minuti con già un rigore assegnato “falsa” l’andamento della partita: ma è il regolamento. E un arbitro sadico, si sa, con noi non ci pensa due volte. Primo. Secondo: tutti questi rigori contro, scusate se urlo: MA SE MAGARI TENESSIMO GLI AVANTI AVVERSARI UN PO’ PIU’ LONTANI DALL’AREA ? Echeccazzo.

  44. Silvio da Torino // 21 ottobre 2013 a 16:18 // Rispondi

    Indubbiamente il trittico espulsione-rigore-squalifica per un portiere è veramente troppo punitivo. Se ne parla da anni ormai ed il problema è che gli arbitri non riescono mai ad avere un comportamento univoco. Nel caso di ieri vedere che Cerci ha toccato la palla un nanosecondo prima di Handanovic vuole dire avere delle lenti Zeiss agli occhi ed uscire da una famosa fabbrica tedesca. Quindi il caso era proprio limite ma la sicurezza del cartellino rosso è stata subitanea. Sic transit gloria m..

  45. Visto che gli arbitri contro di noi sono fiscali si poteva benissimo ammonire Immobile (già ammonito) che ha scalciato Rolando da dietro mentre copriva palla per farla terminare in calcio d’angolo ed era il 40′ del secondo tempo. Ma quando “non si vuole essere fiscali..”
    Perché si “usa” sempre l’Inter per compensare i torti subiti dalle altre squadre nelle giornate precedenti? Siamo solo all’8^ giornata ed hanno già fatto saltare i nervi al mister che strano!

  46. Fabio Primo // 21 ottobre 2013 a 17:36 // Rispondi

    6 gol presi nelle ultime due partite , 4 punti persi nei minuti finali nelle ultime due trasferte.
    I limiti , dovuti anche all’età media dei nuovi , sono evidenti . Le fasce sono il nostro punto debole in difesa , dove gli avversari entrano sempre con troppa facilità , specie sulla nostra destra. La dimensione attuale è data anche da alcune assenze, reputate gravi: ad esempio la mancanza di Campagnaro… manco fosse Beckenbauer !!

  47. Paolo Sabiu // 21 ottobre 2013 a 17:59 // Rispondi

    Per come si era messa ci stava ancora andando di lusso, ma quel gol preso nel finale, e in quel modo, mi ha lasciato l’amaro in bocca.
    Una cosa mi ha lasciato un po’ perplesso: è vero che ci sono delle gerarchie di spogliatoio da rispettare, come pure un equilibrio di squadra da mantenere, ma il primo ‘sacrificabile’ in certe situazioni deve per forza essere l’unico che ha probabilmente capacità nel cosiddetto ‘cambio di passo’, e cioè Kovacic?

  48. mario colonia // 21 ottobre 2013 a 18:16 // Rispondi

    fotografia della partita carrizo-guarin:prodezze e nefandezze.

  49. Mauro Cozzi // 21 ottobre 2013 a 19:02 // Rispondi

    Approccio alla partita disastroso, mai successo quest’anno. Poi tanta buona volontà e sacrificio e alla fine siamo qua a rimpiangere una mancata vittoria, dopo una partita persa in partenza. Alla fine il pari ci sta. Magari fischiare rigore e basta sarebbe stato sufficiente per vedere una partita diversa, ma si sa nel dubbio con noi pochi dubbi. Considerazioni. Frog e Rolando non possono giocare assieme più lenti di mia nonna, Palacio è di un’altra categoria. Lasciamoli lavorare.

  50. ciao Gianluca, se hai tempo e voglia ti proporrei questo gioco: mazzarri non parla, branca é stato licenziato e la Società ha deciso di far parlare dopo la partita di ieri il suo nuovo esperto in comunicazione ovvero te. cosa racconti?

    • Prima di tutto non ho alcuna ambizione a lavorare per una società di calcio…ma se devo giocare, obbligo mazzarri ad andare in sala-stampa.
      GLR

  51. mimmo kallon // 21 ottobre 2013 a 19:19 // Rispondi

    Una delle pretendenti allo scudetto si è liquefatta in 3 partite con la assenza di un Campagnaro abile ed arruolato solo per la nazionale! Probabilmente il sergente Mazzarri se non puo strigliare la truppa in settimana, la domenica poi si soffre, e si finisce dietro al verona! Delle pause forse si potrebbe approfittare per inserire e provare qlc di nuovo invece di sfasciare la solita e sola immensa punta o “nueve atipico”.

    • Pretendente allo scudetto nei tuoi sogni…Basta capire un pelo di pallone per capire che l’Inter non è da scudetto
      GLR

      • Sicuramente non capirò niente di pallone ma io non ho ancora accantonato l’idea di vincere lo scudetto già quest’anno (e lo dico ora perché più avanti sarebbe troppo comodo). Poi non vengo da Marte e se non vinciamo le prossime 4 o 5 partite inizierò a cambiare idea sui miei propositi tricolore. L’inizio della partita col Torino (e parlo prima del rigore) non mi era piaciuto ma poi siamo stati forti. I campionati si vincono soprattutto raddrizzando le partite nate male. C’eravamo quasi, pazienza

  52. ciao gianluca a me al di la degli episodi la squadra ieri sera non è piaciuta molto abbiamo subito troppo dal Toro già nei primi 5 min ed il rigore-espulsione e figlio Dell insicurezza in difesa senza campagnaro (6 pere in 2 gare senza si lui). Positivo il fatto che quest’anno reagiamo con carattere e migliore condizione fisica che ci permettono di rimanere in partita. D’altronde la rosa e questa, nella squadra del triplette solo ha da ed il trenza avrebbero potuto giocare ragazzi miei!

  53. Io esco dal coro…ma che fine ha fatto il Pelè transitato da noi 5/6 anni fa? Te lo dico io…serie B greca. Non era così scarso,ricordo anche un suo goal molto bello in Coppa Italia: come mai la sua carriera ha subito un tracollo simile? Scusa l’inutilità della domanda, ma tutto sto Mazzarri maestro/Mazzarri pippa mi ha già stancato. 3-3 a Torino, giocando 85 minuti in 10, e la gente parla. Ma per piacere….

  54. Ho letto: “Bellomo beffa una bella Inter”. Fotografia perfetta! Abulica nel primo tempo, nei secondi 45′ (e in 10…) l’Inter è stata encomiabile. Grande cuore ma solita amnesia, però, come con Juve e Cagliari. Sei punti in più facevano comodo ma al completo (Milito, Icardi, Campagnaro, Samuel, ma ci si dimentica sempre di Botta. Se si rivelasse l’asso nella manica?) ce la si può giocare. Solo la Roma è una spanna sopra. Per ora…
    Ma… non era meglio se Bellomo lo prendeva l’Inter? 😀

  55. AngeloCurvaNord // 21 ottobre 2013 a 21:38 // Rispondi

    Io non capisco il tifoso che critica in maniera trasversale l’inter! Siete come quelli che fischiano Guarin alla sostituzione, da veri incapaci di tifare! Criticate la rosa, la comunicazione addirittura … Vi meritate Galliani che fa gli abbonamenti con Ibra e Silva e poi li vende, o quello che dice di avere 31 scudetti! Come e’ facile cambiare parere cosi velocemene e avere sempre ragione! Prima da scudetto adesso mediocri…

  56. la teoria del bicchiere mezzo pieno ci dice che l’Inter ha giocato una buona partita,dopo i primi 15 minuti di sbandamento, sorpresa dalla partenza inaspettata del Toro. la sostituzione di Palacio con Wallace la critichiamo a bocce ferme ,ma dell’errore di piazzamento e di valutazione di Carrizo sulla punizione di Bellomo non se ne parla. Siamo all’ottava di campionato presto per giudicare, presto per condannare, io continuo a vedere un bel progetto che prende forma. La Roma? ne riparliamo dopo Natale

  57. Ma è possibile che basti un giocatore rapido, prima Gervinho, poi Cerci, a mandarci completamente in tilt?!? Menomale che c’è Palacio…

    • Già Palacio che per molti di voi, quand’è arrivato, era solo un vecchio attaccante del Genoa in disarmo…Peccato che con un altro attaccante del Genoa, Milito, si fosse poi vinto tutto
      GLR

      • Ricordo un discorso di Mourinho, nel quale diceva che “Abbiamo perso Ibra e Kakà ma sono arrivati altri grandi giocatori, come Eto’o e Palacio”. “Eeeeh?” “Palacio chi?”. :-)
        Già… Avercene due! Mi sfugge chi ha voluto all’Inter “El Trenza” ma tu, Gian Luca, sicuramente lo sai e te lo ricordi.
        Beh, se è Branca, bisogna dare a Cesare quel che è di Cesare, e a Marco quel che è di Marco. Chissà… fosse arrivato un anno prima forse sarebbe stato differente anche per Gasperini…

  58. Dal punto di vista emotivo una delle migliori inter degli ultimi 2 anni. Non è affondata dopo un inizio devastante. Buona la mossa di WM (belfodil a dx) e ottima la tenuta fisica in generale. Ci manca un difensore di valore e ci mancano 4 punti (Cagliari e Torino). Sono ancora fiducioso, a me la squadra era piaciuta anche nel 1 tempo con la roma, nonostante 3 pere. Il gioco della Roma non mi convince, possiamo ancora puntare in alto (zona Champions).

  59. Se dessero uno spazio televisivo agli arbitri, magari non cercherebbero più di diventare protagonisti nelle partite ( sempre premesso che questo “protagonismo” non sia indotto )
    Poi, che questo venga usato dalle società per mascherare propri limiti, ci sta.
    Risultato: cala la voglia di spendere soldi per vedere un spettacolo falsato nel risultato e fatto passare per evento frutto di spontaneità sportiva. Ma è spettacolo anche questo e si merita un certo tipo di pubblico, libero di vederlo o no

Lascia una risposta

Le 4 regole del commentario:
1. Siate educati: i commenti ad personam saranno ignorati
2. Scrivete in italiano, il congiuntivo non è una malattia degli occhi!
3. Non è una chat: se volete conversare tra voi, io che ci sto a fare?
4. La lunghezza del commento non può superare i 500 caratteri (spazi compresi)
Viva l’Inter!


*

 caratteri disponibili