17C: Inter-Parma 5-0

L’Inter apre il 2012 con cinque gol al Parma per il quinto successo consecutivo in campionato.
Gara archiviata già nel primo tempo, chiuso sul 3-0 in virtù delle marcature di Milito, tornato alla grande con una doppietta e un assist vincente e da Thiago Motta. Nella ripresa c’è stata gloria anche per Pazzini e per il giovane Marco Davide Faraoni, al suo primo centro in Serie A.
Non c’è che dire: un 5-0 è il miglior viatico possibile in vista del derby di domenica prossima, al quale l’Inter arriva col morale alto, se non ancora al top della condizione. In classifica, oltre al consolidamento del quinto posto, adesso nel mirino c’è la Lazio.
Le cose migliori le ha fatte comunque Milito che, con tre gol nelle ultime due uscite, si è finalmente mosso come ai vecchi tempi. La zampata del primo gol in avvio su assist di Alvarez, un altro apparso finalmente in crescita di tecnica e di personalità, è tipica del suo repertorio. E, tutto sommato, anche la cerniera di centrocampo formata da Thiago Motta e da Cambiasso, si è riproposta con una certa affidabilità. Chiaro che ritrovarsi sul 2-0 dopo nemmeno venti minuti grazie alla staffilata da fuori area di Thiago Motta e sul 3-0 all’intervallo dopo l’incornata vincente di Milito su assist di Maicon in chiusura di tempo, ha facilitato enormemente le cose. Ma ricordatevi sempre da dove si veniva e come si era parta la stagione: difficile dimenticarsi dell”1-3 di Novara e di tante altre partite giocate in riserva fisica e mentale.
Qualche brivido l’Inter lo ha corso, dall’unico del Parma in palla, ossia Giovinco, ma qui nessuno è perfetto.  Intanto Milito è stato importante anche come uomo assist, quando dopo poco più di dieci minuti di ripresa, ha imbeccato Pazzini, in posizione dubbia, per l’azione più bella e per il gol del 4-0.  E dopo aver sorriso per una clamorosa autorete di Zanetti,  evitata dalla posizione di fuorigioco di Gobbi segnalata all’arbitro Giannoccaro, tutti ad abbracciare il giovane Faraoni, subentrato a Milito, per la sua prima volta nel tabellino marcatori con un potente destro dal limite dell’area. Nel mucchio selvaggio attorno al giovane goleador nerazzurro si è fatto inutilmente notare Maicon per la bestemmia più stupida della storia del calcio, scoperta solo dalle telecamere. L’estroso brasiliano, quasi per punizione divina, ha poi chiuso con un fastidio all’adduttore che verrà accertato lunedì. Meglio sorvolare, perché comportamenti tanto stupidi non meritano ulteriori commenti. Non venitemi però a dire che ce l’ho sempre con Maicon: il vero campione, prima che dai piedi, comincia sempre dalla testa. Adesso sotto col derby e magari col mercato, perché continuo a pensare che in società non siano poi così convinti sull’ineluttabilità di certi interventi e li vogliano davvero subordinare alla condotta della squadra nelle prossime partite. Se un derby giocato ad alto livello e una vittoria nella successiva casalinga con la Lazio diventassero l’alibi per far poco o nulla in sede di campagna-acquisti, sarebbe assai poco strategico. Non vedo l’ora di dirvi che mi sto sbagliando.

31 Commenti su 17C: Inter-Parma 5-0

  1. pasquale somenzi // 8 gennaio 2012 a 13:56 // Rispondi

    Anche chi non e’ appassionato di statistiche ricorda l’ultima vittoria dell’Inter
    per 5-0 grazie al gol che Stankovic segno’ a Genova da centrocampo, pero’ per
    trovare una vittoria casalinga per 5-0 bisogna tornare al 16/10/2005 contro il
    Livorno ed in quell’occasione segnarono Materazzi, Cruz, Cambiasso, Cordoba
    e Recoba.
    Curiosamente l’ultima volta che 2 giocatori italiani han segnato con la maglia
    dell’Inter nella stessa partita era successo il 3/4/2010, in Inter-Bologna 3-0,
    guarda caso in panchina c’era Colomba ed in quell’occasione segnarono
    Thiago Motta e Balotelli. Pero’, per trovare due marcatori italiani equiparabili
    a Pazzini e Faraoni (escludendo Balotelli e Motta che son di origini africane
    e brasiliane) bisogna risalire a Inter-Reggina 6-0 del 22/11/2003 partita in cui
    segnarono Cannavaro e Vieri.
    Guardando la vetta della classifica marcatori di Serie A mi aspetto che nelle
    prossime due partite giochino in porta Orlandoni e Viviano, perche’ considerato
    che Castellazzi ha parato un rigore a Denis, Julio Cesar ha parato un rigore a
    Di Natale, adesso mi aspetto che Orlandoni ne pari uno ad Ibrahimovic e poi
    Viviano che lo pari a Klose.
    Ciao. pasquale.

  2. Caro GLR,
    cinque giornate fa eravamo dov’è ora il Bologna, e guardavamo “con invidia” Catania, Palermo, Napoli e compagnia briscola, ben lontane… Per non parlare poi di Udinese. Milan, Juve e Lazio, ad anni luce dall’Inter.
    Tutti a ridere e noi interisti a preoccuparci un po’, bisogna ammetterlo. Ma ora che il cammino dell’Inter di Ranieri assomiglia sempre più a quello della Roma di Ranieri
    Roberto

    • Mah, francamente io non mi sono mai preoccupato della classifica. I tifosi, si sa, un giorno vincono tutto e l’altro niente. Come Alvarez, un giorno è un bidone e l’altro il nuovo Kakà. Un film che ho già visto e che nemmeno seguo più
      GLR

    • Lorenzo Casanova // 10 gennaio 2012 a 01:52 // Rispondi

      Io penso che come siamo saliti possiamo anche riscendere: se perdiamo il derby secondo voi dove finiamo?
      Purtroppo le ultime partite contro squadre di rango le abbiamo perse tutte: napoli,
      – inter – udinese: 0-1
      – inter – juventus: 1-2
      – inter – napoli: 0-3
      L’andazzo non è dei migliori, le ultime 5 partite sono state si dei successi, anche larghi e giocati bene come con il parma, ma le squadre che abbiamo incontrato sono:
      – parma (attualmente 15esima)
      – fiorentina (attualmente 9na)
      – genoa (attualmente 12esima)
      – cesena (attualmente penultima)
      – lecce (attualmente ultima)
      Sarei il primo a godere di vincere il derby alla faccia dei cugini boriosi. ma le speranze sono poche
      COMUNQUE FORZA INTER!
      SEMPRE!

      • Gli scontri diretti sono stati persi ma non era ancora un’Inter solida come questa. Inter-Napoli non la conto proprio (e sappiamo tutti perchè…), mentre con Juve e Udinese Ranieri non aveva ancora registrato la difesa, che ora non fa più tremare non appena gli altri superano la metà campo. L’Inter “non registrata” ha fornito prestazioni orribili anche con le medio-piccole, mentre ora le seppellisce di reti.
        Ciao, Roberto

        • Luca di Risio // 11 gennaio 2012 a 10:24 // Rispondi

          Mah… io sta “registrata” la vorrei proprio vedere prima in qualche partita DIFFICILE, mica contro le ultime in classifica: se sabato invece di giovinco c’era, che so io, un nome a caso, boateng o ibrahimovic un paio di gol ce li facevano, e non sto parlando di occasioni create con giocate uniche e fenomenali degne di messi o di un chissà quale colpo di fortuna, erano banali azioni in cui abbiamo tremato, eccome!
          Comunque FORZA INTER!

  3. Bravo Ranieri, che con grande umiltà ha fatto un ottimo lavoro, fin qui. Speriamo le cose proseguano così e che la società decida per qualche rinforzo
    Saluti e forza Inter.

  4. Marco dal Canada // 8 gennaio 2012 a 15:33 // Rispondi

    Gianluca. Finalmente una partita da Inter, anche se il Parma non e’ un granche.
    Mi e’ piaciuto molto Alvarez, questo ragazzo avra’ un gran futuro in Italia.
    Tutta la squadra ha giocato abbastanza bene, anche perché abbiamo quasi tutti a disposizione. Un saluto dal lontano Canada
    Happy new year to all

  5. Fabio Primo // 8 gennaio 2012 a 15:48 // Rispondi

    Il primo tempo è stata la miglior prestazione dell ‘Inter fin’ora in campionato. Tradizionalmente alla ripresa di inizio gennaio abbiamo sempre avuto difficoltà , quest’anno molti giocatori sembrano invece rigenerati. Significativo l’applauso convinto dei loggionisti della tribuna rossa all’uscita di Alvarez , fino ad un mese fa sommerso dal brusio e dai fischi degli stessi.
    Si corre ragionevolmente per un terzo posto, udinese e lazio queste sì possono essere raggiunte e superate. Rimarrò della stessa opinione anche se dovessimo vincere il derby domenica prossima.

  6. Mario da Colonia // 8 gennaio 2012 a 17:19 // Rispondi

    ciao gl. sto alvarez se migliora ancora su tante piccole cose puo essere il deki del futuro, visto che e’duttile e io l’ho visto anche davanti alla difesa. che ne pensi di tevez?
    a me non entusiasma, ma sarebbe solo vincere un duello di mercato

    • Checchè ne dicano i giornali, l’Inter ha smesso di trattare Tevez l’estate scorsa e non lo tratta coi contanti in mano nemmeno ora. E’ Roberto Mancini che sta giustamente cercando di scatenare un’asta per monetizare il più possibile, ma l’Inter i 25 milioni per mettersi in corsa in extremis non li caccerà mai. Poi le azioni di disturbo e i silenzi più o meno strategici fanno parte dei giochi di mercato
      GLR

  7. Paolo Assandri // 8 gennaio 2012 a 17:57 // Rispondi

    Bentornato campionato. Penso che Moratti dovrebbe fare mercato questa settimana, sfruttare l’entusiasmo del 5 a 0 e fare quei 2/3 inserimenti necessari. Per quanto riguarda gli obbiettivi: le due di testa sono molto cattive e concentrate e noi abbiamo fatto i pazzi per 10 giornate. Ma non è detto che le cose continuino così.

  8. Non capisco Maicon, prima bestemmia in faccia alla telecamera a fine partita poi si tocca l’interno coscia.
    Ho visto una foto di un camion immondizia di Manchester con dipinto Tevez sul cassone azzurro con sotto la scritta: ” Rottamiamo le magliette di Tevez, una in regalo senza nome e numero a chi la riconsegna”. Ma quanto abbiamo da imparare dagli inglesi?
    Dimitri

  9. Senza l’infelice avvio di gasperini saremmo nel gruppo di testa: colpa della società che ha cominciato la stagione con un tecnico assolutamente inadeguato.

  10. Senza rinforzi si può’ sperare in un 3/4 posto ed è già un miracolo se penso che per un “mesetto” abbiamo navigato in acque pericolose. Vorrei sottolineare il lavoro svolto da Mister Ranieri che a mio modesto parere è stato enorme. La squadra ora ha maggior equilibrio e fisicamente è addirittura in crescita. Comprare a gennaio tanto per comprare secondo me è inutile: preferisco mille volte un acquisto “europeo” in mediana e in difesa piuttosto che mezze figure esotiche d’oltre oceano. Staremo a vedere.

  11. Silvio da Torino // 8 gennaio 2012 a 19:58 // Rispondi

    Bravi ragazzi ad essere tornati dalle lunghe vacanze in forma e con la voglia di giocare che avevano a dicembre.
    Bravo Ranieri a tenere unito il gruppo ed a far rifiatare chi ne ha bisogno.
    E adesso sotto con i cugini che non saranno così remissivi come il Parma.
    Però la vittoria, i goals ed il gioco daranno un pò di morale.
    Duri massicci ed inc……ati.
    A presto a tutti e sempre Forza Inter.

  12. Alvarez mi e’ piaciuto, sarei pazzo a dire il contrario, ma all’Inter si giocano anche i derby (meneghini e d’Italia) e i Big match europei. Se sarà grande anche li dobbiamo solo che levarci il cappello di fronte all ennesimo colpo di Marco branca. Sarebbe il minimo dopo tutte le critiche che gli abbiamo rivolto.

  13. Era importante arrivare al derby con il distacco “psicologico” dai cugini azzerato o quasi e con queste ultime due prestazioni, anche se contro squadre inferiori, direi che abbiamo raggiunto lo scopo e anche se fino a tre settimane fa era impossibile anche solo pensarlo..possiamo dire che a questo punto possiamo giocarci il derby per davvero…credo sarà una bella partita…

  14. Stefano il "Cipe" // 9 gennaio 2012 a 00:05 // Rispondi

    Sono convinto che, se avessimo impostato la partita come altre volte (e ogni riferimento è puramente voluto!) avremmo avuto moooolti problemi in più……anche con questo Parma. E poi, dai, una così “sonora” vittoria fa sempre godere.
    Forza INTER!!!

  15. Di solito tornavamo dagli Emirati Arabi dopo le vacanze di fine anno annebbiati nelle gambe e nella testa: colpa del clima troppo caldo? Quest’anno siamo rimasti ad Appiano e ieri sera abbiamo corso come dei forsennati per mezz’ora praticamente stritolando il malcapitato Parma: sarà un caso? A costo di ripetermi: Ranieri sta facendo un ottimo lavoro e il ritorno dei nostri campioni affermati, più i vari Alvarez, Faraoni, Poli, hanno trasformato la squadra molle di inizio stagione in un’ottima compagine in grado di lottare per il terzo posto.
    Per il mercato: fossi nella società non mi svenerei. Un difensore, un centrocampista e magari un attaccante, purché in grado di dare una mano reale alla causa!

  16. Spero solo che questa serie di vittorie, non sia l’alibi perfetto di Moratti per non comprare nessuno a gennaio.
    Non vorrei, che nella sua mente incominciasse a serpentare l’insana idea (non si sa mai), che siamo tornati forti e che pertanto non c’e’ piu bisogno di nessun rinforzo.

  17. Sono solo io a vedere che alvarez gioca a velocità prossime a quelle degli anni 80? ha dei piedi fantastici, ma da qui a dire che ha futuro ecc. ecc. io ci andrei calmo…
    Stefano

  18. Come al solito visto il risultato non si capisce dove finiscano i demeriti di chi perde e dove cominciano i meriti di chi vince, ma alla fine, complice una Lazio che i miei amici di Roma segnalano in forte crisi di identità, siamo addirittura a -1 dal 4° posto (che però non garantisce più l’ingresso nell’Europa che conta) e con una prestazione molto, molto convincente.
    Adesso ci aspetta la prova del 9, ritengo che se si riuscissero a fare 4 punti nelle prossime 2 partite con prestazioni (e quindi gioco) di buon livello, potremmo provare a dire la nostra nel girone di ritorno e vedere magari di fare più strada possibile in CL e coppa Italia…

  19. A prescindere dalla bestemmia e dall’infortunio, sul 3-0 Maicon, già diffidato, andava sostituito

    • Si, ma credo che Ranieri pensi di avere a che fare con professionisti, non con dei bambini dell’asilo che non sono in grado di controllarsi. Pensandoci bene, sbaglia Ranieri
      GLR

  20. Bella vittoria quella di sabato sera, Ranieri sembra stia dando un volto convincente a questa squadra. Piano piano, oltre alle vittorie, si vedono infatti trame di gioco che conciliano col bel calcio…prematuro indubbiamente parlare di grande Inter, ma se non altro la lotta per un posto utile per la champions non è più una bestemmia (spero che Maicon sia d’accordo:-). Ciao e FORZA INTER!!!

  21. 17 giocate… 9 vittorie 2 pareggi 6 sconfitte…- 8 dalla vetta
    se a queste 17 partite stacchiamo le prime 3 di gasperini (brividi solo a pensarci) togliamo un pareggio (roma in casa) e 2 sconfitte (palermo e novara) molto evitabili…
    Certo che con 6 sconfitte su 17,circa 1/3 (TROPPE) ed essere li dietro le tre di testa forti di soli 2 pareggi…

  22. Massimo Inter // 10 gennaio 2012 a 09:10 // Rispondi

    L’ Inter mi è piaciuta e al di là dei 5 gol , ho notato uno spirito combattivo ritrovato.Certo, col Milan sarà tutta un’altra partita ma affrontarli può essere uno stimolo in più.Di sicuro, come dici, l’Inter va rinforzata indipendentemente da come va la squadra.Mi auguro anche un pronto ritorno di Wes (non possiamo farne a meno, inutile nasconderci) e conto sulle prossime partite in un Forlan in più.Bestemmia Maicon:ha sbagliato;ma guardo il lato positivo è cioè che forse non lo farà più e sarà di esempio per gli altri compagni ad evitare cazzate.

    • alla luce delle ultime uscite, con zarate messo al suo posto in panca, milito tornato a giocare a calcio e alvarez uscito dal bozzolo, sei così sicuro che non possiamo prescindere da sneijder? a me il fatto di tornare al rombo un pò di timori (calcistici) li mette e se arrivasse un’offerta con un decente quantitativo di sterline allegato non credo sia uno scandalo pensare di cederlo. sia ben chiaro: nessuno idea di contestare l’operato di sneijder all’ inter, merita solo grande rispetto, ma io da quando abbiamo vinto tutto partendo dalla cessione più clamorosa del decennio (ibra) non ho più tabu.

  23. NINO da Lecco // 10 gennaio 2012 a 14:11 // Rispondi

    Hai 1000 ragioni caro Gian Luca, la bestemmia è la cosa più stupida che ci sia. Se ci credi è vigliaccheria verso un Ente superiore, se non ci credi che gusto si ha a mandare al quel paese una divinità per quale non hai fede? La punizione per uno sportivo (in qualunque sport) dovrebbe essere solo pecuniaria con biasimo.

  24. Finalmente una Inter che gioca da Inter!!
    Però non ci scaldiamo troppo o rischiamo di bruciaci meglio pensare partita dopo partita e soprattutto sperare in qualche passo falso di Udinese e Lazio che non guasta mai. Certo partire da così in basso e arrivare terzi non sarebbe un cattivo traguardo.
    Forza ragazzi domenica contro i BBilanisti vi vogliamo così.
    Un ultima cosa basta parlare di Tevez all’Inter non verrà mai meglio i giovani italiani(vedi Faraoni) che questo “Cassano” argentino per favore.

Lascia una risposta

Le 4 regole del commentario:
1. Siate educati: i commenti ad personam saranno ignorati
2. Scrivete in italiano, il congiuntivo non è una malattia degli occhi!
3. Non è una chat: se volete conversare tra voi, io che ci sto a fare?
4. La lunghezza del commento non può superare i 500 caratteri (spazi compresi)
Viva l’Inter!


*

 caratteri disponibili