18C: Inter-Genoa 1-1

MARCATORI: Immobile (G) al 32’, Cambiasso (I) al 40’ s.t.
INTER (4-3-3): Handanovic; Zanetti, Ranocchia, Samuel, Juan Jesus (dal 1’ s.t. Chivu); Gargano (dal 33’ s.t. Livaja), Cambiasso, Alvarez (dal 31’ p.t. Pereira); Cassano, Milito, Palacio. (Belec, Di Gennaro, Silvestre, Mariga, Benassi, Jonathan, Bessa, Livaja). All. Stramaccioni
GENOA (4-5-1): Frey; Sampirisi, Canini, Granqvist, Antonelli; Rossi (dal 27’ s.t. Piscitella), Kucka, Tozser, Bertolacci (dal 24’ s.t. Anselmo, dal 45’st. Kranjnic), Vargas; Immobile. (Tzorvas, Melazzi, Hallenius, Marchiori, Said, Al Hassan, Donnarumma). All. Delneri.
ARBITRO: Gervasoni (Mantova).
NOTE: ammoniti Ranocchia (I, già diffidato), Bertolacci (G) e Chivu (I) per gioco scorretto, Anselmo (G) per simulazione. Recuperi: 3’ p.t.; 5’ s.t.

A chiudere il 2012, primo anno senza titoli dal 2004, è stata la peggior Inter della stagione, incapace di battere il Genoa penultimo in classifica, anzi ultimo, non ci fosse la penalizzazione del Siena. Un primo tempo di niente, una ripresa di ‘vorrei ma non riesco’, soprattutto dopo il vantaggio genoano di Ciro Immobile, bevendosi Ranocchia, il nostro difensore migliore, anche se un’occasione a partita la concede sempre.
Resta da capire perché Stramaccioni, privato di Guarin e con una squadra che ha poi detto di sapere stanca e rabberciata, si sia presentato aggiungendo pure Alvarez al tridente. E lo sconsolante e sconsolato argentino dopo la solita mezz’ora da Subbuteo ha pagato dazio con l’ennesimo infortunio muscolare, accolto con bordate di fischi, spenti solo dal prestigio del team-manager Ivan Ramiro Cordoba, uno che se anche oggi sfidasse il triste argentino nei giri di campo lo spedirebbe a casa doppiato e raddoppiato. Nella ripresa è toccato a Chivu provare a far partire il gioco da dietro: uno che nella sua vita sportiva ha fatto e vinto di tutto e che continua a prendersi pernacchie dai suoi tifosi,come Pandev a suao tempo, mentre invece meriterebbe che ogni tanto il suo spirito di sacrificio venisse riconosciuto.
Fino al gol di Immobile, cioè fino ad un quarto d’ora dalla fine, l’Inter ha comunque fatto pochissimo per vincere, a parte un tiro di Palacio a inizio ripresa deviato alla grande dall’ex Frey. Poi, dopo la doccia gelata, ecco il solito assist di Cassano per il gol del pareggio di Cambiasso e l’assedio arruffone nel finale, dove il giovane Livaja, spedito in campo a fare la quarta punta, è riuscito nell’impresa dell’anno: quella di vanificare l’unico vero spunto di Milito centrando il palo da un metro con la stessa sufficienza con cui nel 2-2 casalingo col Neftchi aveva rallentato un pallone oltre la linea di porta fino a farsi annullare un gol regolare. L’Inter comincerà il 2013 dal terzo posto in classifica in coabitazione con la Fiorentina e a -9 dalla Juventus. Appuntamento per la ripresa il 2 gennaio, altro mistero, visto che la capolista si raduna il 28 dicembre, ma forse si deve fare così dopo aver giocato, causa Europa League, 9 partite più dei bianconeri. Certamente, l’Inter ha finito l’anno con una condizione atletica imbarazzante. Se con la cessione di Sneijder a gennaio non dovesse arrivare qualcosa di più sostanzioso rispetto alle operazioni di piccolo cabotaggio tra scambi e prestiti, il secondo posto finale sarebbe già un grande risultato. Peccato, perché nelle ultime due giornate dell’anno solare, l’Inter ha perso addirittura 5 punti nei confronti dei bianconeri, più del doppio del ritardo che aveva accumulato in tutte le gare precedenti. In ogni caso, non è mica è Natale solo per il calcio e allora che sia il migliore possibile per tutti!

36 Commenti su 18C: Inter-Genoa 1-1

  1. pasquale somenzi // 23 dicembre 2012 a 11:58 // Rispondi

    E cosi’ e’ arrivato un 1-1, risultato che era ignoto all’Inter da quando e’ allenata
    da Stramaccioni.
    Vorrei pero’ porre l’attenzione su Delneri, il quale ha una carriera da allenatore
    con un bilancio altissimamente negativo nei confronti della Juventus, mentre
    per contro ha ottenuto spesso risultati positivi contro l’Inter. Ricordo per
    esempio il 15 dicembre 2001 quando il Chievo di Delneri vinse A MILANO
    per 2-1 contro l’Inter che schierava sul campo sia Vieri che Ronaldo, oppure
    nel campionato 2008/2009 quando l’Atalanta di Delneri riusci’ per unica a
    segnare 6 gol all’Inter tra andata e ritorno, Atalanta-Inter 3-1 e Inter-Atalanta 4-3
    e come dimenticare gli ultimi scontri diretti:
    26 settembre 2009: Sampdoria- Inter 1-0
    20 febbraio 2010: Inter- Sampdoria 0-0
    3 ottobre 2010: Inter-Juventus 0-0
    13 febbraio 2011: Juventus-Inter 1-0
    22 dicembre 2012: Inter-Genoa 1-1
    In pratica e’ un altro capitolo, dopo perche’ l’Inter perde spesso a Parma ,
    perche’ fa cosi’ fatica a segnare a Napoli, perche’ fa cosi’ fatica a vincere
    contro Delneri, comunque ci si puo’ consolare ricordando la volata scudetto
    del 2010, ossia il 25 aprile 2010 Roma-Sampdoria 1-2 , perche’ Ranieri non
    batte mai la Sampdoria?
    Pasquale.

  2. andrea ibiza // 23 dicembre 2012 a 12:06 // Rispondi

    Scavalcati dalla Lazio e raggiunti dalla Viola in un sol colpo, ridisegna per noi la classifica in modo oggettivamente più realistico, considerato l’andamento della squadra nelle partite post Juve.
    Dover ricorrere a Chivu nel ruolo di regista davanti alla difesa ad inizio ripresa, la dice lunga sull’attuale qualità del nostro centrocampo.
    A poco o nulla è valso comunque l’ingresso del rumeno per vivacizzare una manovra lenta ai limiti della noia.
    Primo tempo imbarazzante: impostazione del gioco affidata a chi fa un altro mestiere, nella speranza che la palla arrivi senza un ordine logico tra i piedi di Cassano, unico in grado di accendere una luce peraltro fioca.
    Due assist del barese e un “tirino” di Cambiasso in 45 minuti, non sono sufficienti nemmeno per bucare la seconda difesa più battuta del campionato.
    Ripresa un po’ più vivace per i meriti di nessuno, ma solo dell’ulteriore stanchezza che fa allungare le squadre e di conseguenza trovare più spazi per arrivare in porta.
    Se l’anno nuovo non porta qualità a centrocampo, non so quanto sangue potrà ancora cavare il buon Strama dalle rape.
    Buone feste a tutti e complimenti a Livaja, perché centrare il palo da quella posizione è davvero impresa da pochi.

  3. Non è tanto il distacco, aumentato, dalla Juve, a preoccupare, ma la mancanza di gioco – penso che, solo i più inguaribili ottimisti di noi, avrebbero pensato ad una lotta serrata coi bianconeri per lo scudetto – la squadra è in evidente ricostruzione, e, purtroppo, alcuni acquisti estivi Gargano, Pereira, Mudingayi, non sono certo di alta qualità – anche col Genoa, palo a parte, non abbiamo visto Frey impegnato allo spasimo – mancando Guarin, e con Cassano non precisissimo nei lanci, sia Milito che Palacio, entrambi in calo di forma, hanno avuto pochi utili rifornimenti – non è immaginabile, ora, quali possibili acquisti di gennaio possano dare più qualità alla nostra squadra – comunque siamo sempre al terzo posto – ottimismo, e forza Inter!

  4. Abbiamo fatto una pessima partita… però qual palo ancora c’è lo davanti agli occhi. Sempre forza Inter!!!

  5. Roma, Siena, Parma, Atalanta, Cagliari, Genoa ecco la montagna di punti persi in questo girone di andata. Roma a parte, presi singolarmente o reparto per reparto i nostri dovrebbero essere nettamente superiori. Ritengo evidente che il problema sia nella guida tecnica. Stramaccioni è un giovane, discreto motivatore, ma tecnicamente inadatto a guidare una squadra di vertice. Con questo, non penso assolutamente sia da cambiare l’allenatore non fosse altro per una questione di costi: a quelle cifre sarebbe impossibile trovare di meglio. Buone Feste a tutti!!
    Max

    • E vai! Ci mancava quello che…mandiamo via subito l’allenatore! Ora siamo al completo con l’interismo da bar, troppo spesso incarnato e ispirato dallo stesso Presidente Moratti! Chissà però perché la testa di Stramaccioni non la si chiedeva anche anche dopo le dieci vittorie consecutive o almeno dopo i successi su Juve, Milan, Fiorentina e Napoli. Poi nel finale, man mano che si batte sui tasti, uno ragiona e si salva sempre dicendo che non è il caso di mandar via Stramaccioni per una questione di costi. Troppo comodo: anche in tal caso sarebbe comunque da licenziare subito, perché se fosse ‘tecnicamente inadatto a guidare una squadra di vertice come tu sostieni un attimo prima, alla fine sarebbero più i costi che impone di quelli che riduce!
      GLR

      • Si in parte condivido, ci mancava solamente chi chiede la testa dell’allenatore. Il nostro bravo Strama commette degli errori per i più che non lo conoscono, per quelli che lo hanno visto lavorare e sopratutto quelli che hanno visto lo scorso anno la primavera, sanno che il nostro Strama è molto bravo nelle tattiche di gioco e sopratutto nel contenere e annullare il gioco avversario. Purtroppo nell’inter di oggi ci sono troppi giocatori che non si avvicinano al suo credo calcistico, gente di poca corsa gente che non sa fare la fase di non possesso e così sembra che sia un incapace e un incompetente che non sa far giocare la squadra. Diamogli tempo e sopratutto giocatori che possono interpretare al meglio la sua filosofia. Buon Natale a tutti e sempre forza Inter.

    • pasquale somenzi // 23 dicembre 2012 a 16:08 // Rispondi

      Se si guarda il nome dell’avversario per quanto riguarda i punti persi, il criterio
      deve valere per tutti, quindi diamo 3 punti in piu’ alla Lazio perche’ ha perso in casa
      con il Genoa (tanto per fare un esempio) e quindi non risolviamo niente

  6. Mario da Colonia // 23 dicembre 2012 a 13:34 // Rispondi

    il solito gol in fotocopia preso per una palla persa con leggerezza da un centrocampista con i piedi non buoni e da una punta sfiatata e contropiede innescato. quando ci si sbilancia per cercare di vincere si prende gol. strama deve fare esperienza e speriamo che gli serva a capire come e dove intervenire, tenendo presente un budget zero o quasi.
    spero che dopo 5 anni di vacche grasse non si vada piu in la di 5 di vacche magre. il malaga e’ fuori dalle coppe, il che vuol dire che non si puo piu ragionare come ai vecchi tempi ma bisogna tenere i conti in ordine.
    buon natale e felice anno nuovo da colonia.

  7. Unico alibi sono gli infortuni a centrocampo, per i quali cambiasso e gargano non hanno potuto quasi mai rifiatare in 4 mesi. Un ennesimo azzardo la formazione iniziale, con il tridente + Alvarez , a maggior ragione con un centrocampo stanco e logoro.
    Cassano da qualche partita troppo pigro e deconcentrato: dai suoi palloni persi troppo spesso nascono i contropiedi micidiali delle squadre avversarie.
    Cosa serva a gennaio come nuovi innesti l’abbiamo letto e ripetuto ormai centinaia di volte, ma come sempre non sarà facile trovare giocatori da Inter.
    Auguri a Gianluca e a tutti partecipanti di questo sito !

  8. Nessun regalo di Natale dalla nostra Inter…credo proprio si debba pensare al 2 posto!!! Gara bruttissima. Strama ha provato ancora una Alvarez, ma il fragile Argentino sembra una femminuccia!!! Tre punte che non corrono a difendere sono un lusso che non possiamo permetterci! BUONE FESTE

  9. dall’Enciclopedia del Calcio… 😉
    Immobile(1): giovane attaccante del Genoa in comproprietà con la Juventus.
    Immobile(2): una squadra milanese con maglia nerazzurra durante l’azione del suddetto giovane attaccante e, più in generale, da un mese e mezzo a questa parte. Poca roba, come dici tu…
    Siena, ultimo. A salire, in classifica, troviamo Genoa, Palermo e Cagliari. L’Inter le ha affrontate tutte e quattro in casa e su 12 punti da fare ad occhi chiusi, ne ha strappati 5 grazie all’autogol del Palermo. Altrimenti sarebbero stati solo 3, senza averne vinta una. Così non si va da nessuna parte. Meglio chiudere con gli auguri, per cui: 😉
    Buon Natale e Buone Feste a tutti!
    Roberto

  10. Quest’anno solare è stato un anno di un qualcosa che fa rima con Cambiasso, forse non a caso ha segnato lui il gol dello striminzito pareggio contro il Genoa, pareggio che ci allontana ancora di più dalla Juventus che sembra avviata a vincere il tricolore 2013, manca ancora una partita e tutto un girone di ritorno ma le forze in campo sono definite, io non dispero e sarei felice anche di un secondo posto, per il quale ci possiamo giocare tutte le possibilità, magari vinciamo l’Europa League e la Coppa Italia, coppe che non contano un c.., come sopra, solo per chi non le vince…..
    Buon Natale a tutti gli interisti e a te, mitico Gian LucA

  11. giuseppe punzetti // 23 dicembre 2012 a 14:13 // Rispondi

    prestazione da dimenticare…come dice il Mister “non stiamo BENE” pero’ una cosa non mi spiego perche’ ciclicamente (mourinho a parte) si ricorre all’uso di un terzino a centrocampo quando in panchina ci sono 3 centrocampisti (mariga, bessa, benassi) personalmente ritengo che un centrocampista vada sostituito con un pari ruolo anche se viene dalla primavera. GRANDI AUGURI DI BUON NATALE A TUTTO IL POPOLO NEROAZZURRO

    • Benassi e Bessa evidentemente non sono giudicati pronti e Mariga più scarso di quelli che hanno giocato. Stramaccioni li vede tutti i giorni. Voi e io praticamente mai.
      GLR

  12. Squadra priva di spirito, di agonismo e di gioco, con campioni ancora presenti in campo stanchi e svogliati e acquisti inadeguati, allenatore indeciso e forse impossibilitato a fare scelte che vorrebbe fare circa gli uomini da mandare in campo, mancato utilizzo di alcuni giovani che hanno vinto la NGS questa primavera, mancanza di uomini o assenza di alternative in ruoli chiave, fra tutti: uomo d’ordine a metà campo, laterali di fascia, punte.
    Il responsabile è Marco Branca, che ha indovinato solo Handanovic! Ti chiedo solamente cosa ne pensi di una gestione della squadra con 3 grandi nerazzurri: Walter, Beppe “Zio”, Lele. Con l’aiuto di uno scopritore di talenti quale Angeloni (che è gia in Società ma credo non venga lasciato lavorare).

    • Ma figurati se mi arrabbio per la solita mail con le solite banalità da bar alle quali rispondo da anni. Lele Oriali è sempre quello che criticavate per Gresko, Brechet e tante altre operazioni avvenute comunque sotto la sua gestione e che io ero l’unico a ricordare e a difendere quando qualche mese fa ve lo eravate dimenticato perché di vincevano 10 partite di fila e Branca era improvvisamente diventato un genio? Handanovic è l’unico buon acquisto della sua gestione? Ho capito, tutti quelli prima li ha presi Oriali e Guarin è un bidone pure lui! Quanto a Bergomi e Zenga sono due ex che, come ho scritto un milione di volte, Moratti non può vedere e che a loro volta non possono vedere Moratti. In ogni caso, hanno mai forse gestito una qualsiasi squadra come dirigenti da quando hanno lasciato il calcio? A parte Zenga che allena, non risulta che Bergomi abbia mai fatto il dirigente calcistico ad alto livello. Angeloni non lo fanno lavorare, invece è nuova! Almeno un pizzico di originalità tra le solite banalità! Certo, l’hanno chiuso in uno sgabuzzino, insieme ai giovani della Next Generation Series che solo secondo te potrebbero reggere già oggi un campionato di Serie A e che invece abbiamo visto ancora immaturi col Rubin.
      GLR

  13. nel secondo tempo, dopo l’uscita di juan, l’età media della squadra era imbarazzante. Prendiamo gol negli ultimi 20 minuti da 2 partite con fuori il difensore almeno atleticamente ed in velocità più forte. Se quando c’è da scegliere si privilegia sempre il sicuro ancorché datato è chiaro che non diamo al giovane la convinzione dei propri mezzi che si acquisisce anche con la continuità in campo che ti permette di correggere nel tempo anche gli errori. Se il migliore in campo, per alcuni giornali, è il più’ anziano forse è perché’ giochiamo a ritmi non elevati e non potrebbe data la premessa essere diversamente. Ma stiamo perdendo un anno non lanciando con decisione (cioè’ facendoli giocare con continuità) 2 / 3 giovani che mettiamo in discussione ogni mezz’ora che sono in campo. Pensando di poter arrivare più’ avanti di quanto, onestamente, sia possibile.

  14. Manuel Mason // 23 dicembre 2012 a 16:02 // Rispondi

    E’ il mio primo commento in questo sito e lo scrivo per dirle che invidio la sua pazienza. Mi capita spesso di leggere i commenti sul sito del maggior quotidiano sportivo nazionale e mi viene la voglia di gettare il pc dalla finestra! Per fortuna basta un clic per chiudere la pagina… Dev’essere dura ricevere commenti dalla tifoseria più critica d’Italia (a cui comunque appartengo)! Per il resto, condivido la sua analisi, soprattutto per quanto riguarda la condizione atletica. Speriamo si riesca a contare di più sugli attuali infortunati per far rifiatare gli “stakanovisti”, anche se forse a centrocampo ci vorrebbe qualcuno con più idee… vedremo cosa ci porta il mercato di gennaio!
    Buone feste a tutti!

    • In effetti i commenti a caldo andrebbero proibiti per legge. Per non parlare poi nella violenza pura sulla lingua italiana ad ogni post!
      GLR

  15. A ragionare con il senno di poi sono capaci tutti, ma: bastano 3 minuti per vedere che Alvarez è una moviola, e Pereira un buon corridore con due tombini ai piedi.
    Detto ciò, in estate avrei preso un regista in più (Verratti, mamma mia come mi piace!!) e uno spaccalegna in meno (Mudingayi,Gargano,Mariga…tre doppioni).
    Cambiasso e Zanetti sono utili (splendidi nella partita secca, Torino insegna), ma sulle 50 partite annue pagano (giustamente) dazio. Il sostituto del primo non c’è, quello del secondo purtroppo sì (il Maicon in 16:9, come lo definisci tu).
    L’attacco….abbiamo il migliore attacco della serie A (insieme alla Roma), ed il problema non è lì.
    In sintesi: un regista e due esterni, e poi via, verso nuove avventure!

    • Milito è un ex giocatore, Cassano dura 50 minuti..serve ben altro !
      Ranocchia tra Parma e Genoa ci è costato 4 punti.
      servono 2 difensori forti, 2 centrocampisti eun grande attacante.
      Via Alvarez,Coutino,Silvestre,Mariga, ed altri. altrimenti arriviamo sesti.
      con i nuovi innesti vediamo Strama cosa saprà fare.

  16. Leggo commenti di pseudotifosi, fischiatori da loggione, tuttologi dei miei stivali e sottolineo stivali. Gente, con la rosa a disposizione, tolti infortunati e autolesionismi olandesi, la squadra è terza in piena lotta Champions, nei quarti di coppa Italia e nella seconda fase di EU. Secondo me sta facendo il suo ed anche qualcosa di più, battendo Juve, Milan, Fiorentina e Napoli. Soffre con le squadre medio piccole perché dopo la Juve ha avuto un calo dovuto alle tante assenze ed ai limiti di rosa. Prima del gol Genoano Stama stava togliendo un immobile, gioco di parole, Milito per Livaja. Poi se vogliamo credere a Babbo Natale…. P.s. Pandev super fischiato in questa Inter farebbe il titolare alla grande….

  17. Dalle mail che hai ricevuto vedo una “creme” di considerazioni degna proprio del natale (direi panettoni pieni di stronz…!), l’allenatore che fa schifo, branca prima pirla, poi genio e poi ripirla….etc.
    Dal nuovo anno sportivamente parlando anch’io mi aspetto qualche acquisto perchè dalla partita con il Genoa si è visto una preoccupante carenza più tecnica che fisica (il fatto che mancassero Guarin e Nagatomo non può essere un alibi, perchè dopo tutto affrontavamo l’ultima in classifica).
    Sono proprio nostalgico del vecchio mercato quando l’inter e anche le altre della seria A si potevano pemettere giocatori di una certa fascia….oggi sono anche consapevole che non essendoci soldi alcuni giocatori ce li possiamo solo sognare!
    Tornando al passato ripenso a certi giocatori che sarebbero potuti transitare all’inter o per lo meno nel campionato italiano, ma che per poco non sono stati acquistati!
    In maniera particolare mi sarebbe piaciuto vedere tre giocatori: Overmars, Cantona e Giggs.
    Certamente anche tu avrai qualche rimpianto per qualche giocatore per cui sognavi il tesseramento all’Inter, ma che alla fine non s’è ne fatto niente! Puoi raccontarmi qualche aneddoto legato a qualche affare di mercato sfumato?
    Ti auguro nel frattempo Buon Natale

    • Beh il pre-contratto firmato da Cantona con Paolo Taveggia e l’intesa solo verbale di Branca con Lampard hanno fatto storia. Quest’ultimo l’ho incontrato qualche mese fa a Portofino e ci ho scambiato due chiacchiere su quelle’estate: troppo legato al Chelsea e alle migliaia in persone in piazza per il funerale della mamma. Non ho mai creduto che arrivasse anche quando tutti lo davano già per fatto in Tv! Tutti hanno i loro fallimenti: l’Inter non prese Kakà e il Milan lasciò Balotelli all’Inter per poche centinaia di migliaia di euro.
      GLR

  18. Ci sono senz’altro attenuanti come per esempio il fatto di avere una rosa ormai ridotta all’osso causa infortuni o problemi contrattuali (l’allusione a Snejider e’ voluta). Mi chiedo, perche’ insistere ancora una volta nel voler giocare in dieci riproponendo il sempre piu’ deludente Alvarez? Non riesco a capire cosa ci si aspetti da questo giocatore. Lui e’ quello che abbiamo visto finora, pensare che possa diventare un giocatore da Inter e’ utopia allo stato puro! Ha ragione Stramaccioni, o prendiamo un costruttore di gioco a centrocampo o siamo destinati a vedere sempre lanci lunghi e palle mal distribuite. Però perche’ tra tutte le 20 squadre di serie A la nostra e’ quella che gioca piu’ sotto ritmo di tutte? Come gia’ altre volte visto i nostri si svegliano negli ultimi minuti quando la sconfitta e’ dietro l’angolo e non prima…Mistero! Auguri di Buon Natale !

  19. l’anno 2012 si è concluso con un pareggio inatteso, cioè dato il calo delle ultime partite mi aspettavo di soffrire per portare a casa 3 punti ma non un pareggio arrivato tra l’altro negli ultimi minuti. i top e flop di questo girone di andata? top:guarin, juan jesus e handanovic; flop: pereira, silvestre e gargano. gargano corre ma non è un centrocampista che dribbla, forte fisicamente o con il tiro da lontano. è chiaro che a centrocampo vicino a cambiasso e guaro serve un centrocampista di qualità.. per l’inter sarebbe perfetto verratti ma è impossibile. è chiaro che si tratta di una squadra in costruzione e secondo me un calo ci può stare dato che stiamo giocando dal 2 agosto e abbiamo fatto 29 partite. meglio avere un calo ora che a marzo quando ci saranno troppi impegni e per questo a gennaio serviranno colpi low cost indipendentemente da sneijder. secondo me è uno dei migliori centrocampisti del campionato se non il migliore!! buon natale e buone feste e complimenti per le vostre trasmissioni ….!! =)

  20. Mario "insano ottimista" // 23 dicembre 2012 a 18:50 // Rispondi

    La rosa che abbiamo, non vorrei apparire noioso, è sicuramente in fieri: inserimenti interessanti, altri giocatori da valutare, altri forse inadeguati (ma anche il Geometra dei Cugini di Campagna non azzecca tutte le mosse e Marotta nel salottino non sempre ha fatto scorrazzare calciatori di primo grido). Il buon Strama probabilmente poteva evitare di mettere Palacio, Milito, Alvarez e Cassano tutti assieme (col senno del poi è facile dirlo), però è vero che a me personalmente da l’idea di avere concetti chiari e voler trovare l’amalgama giusta, senza intestardirsi su determinate soluzioni (ricordiamoci di Gasperini che volle per forza giocare a tre, in un momento in cui rosa e ambiente, a ragione o anche a torto, non condividevano tale scelta), ma sperimentando.
    Personalmente non so che obiettivi la società abbia dato a Strama, ma credo che per la rosa e per lo sviluppo tecnico che si sta vedendo, al momento esser al terzo posto che vuol dir Champions League è sicuramente onorevole…
    Poi ci sta che il nostro dna interista da brontoloni e scontenti ci faccia venir fame costante di vittoria…
    Buon Natale

  21. La partita è stata brutta come ci si poteva aspettare (e come ne abbiamo viste tante altre anche con Mou), ma l’orgoglio dei ragazzi ha impedito che si trasformasse in una Caporetto.
    La squadra va rinforzata con elementi di qualità e adatti al gioco di rimessa. Cassano è il ns regista? Ok. Allora cerchiamo di dargli il pallone prima e meglio.
    Pesano i milioni non ancora arrivati da Pechino e poi sul mercato credo che il nodo della questione sia il monte ingaggi ancora eccessivo. Alvarez: se ci sono estimatori, il ragazzo andrebbe ceduto e sostituito con un elemento più affidabile sia fisicamente che tecnicamente.
    Darei ancora una chance a Coutinho.

  22. Voglio fare un commento che esula un po’ dal discorso partita, e che mi creerà probabilmente tante antipatie: visto l’atteggiamento del pubblico di San Siro (pochi cori di sostegno, ma tanti fischi e ululati, come quelli degli animali), in special modo verso bersagli stabiliti ormai per partito preso (vedi, appunto, Chivu), direi che ci sono troppi “tifosi” dell’Inter che fanno veramente cagare…
    Forza Inter in ogni caso!
    Paolo – Novara

  23. Michelangelo Torres // 24 dicembre 2012 a 11:29 // Rispondi

    Bisogna sempre ricordarsi che questa è un’annata di transizione e quindi rimanere tra il secondo e il terzo posto è grasso che cola. La squadra è arrivata all’ultimo mese in evidente debito d’ossigeno e del resto non poteva essere diversamente visto che chi doveva far rifiatare i titolari è stato praticamente sempre infortunato e parlo dei vari Chivu, Stankovic, Mariga, Obi, Alvarez e in parte Coutinho. Altri come Silvestre e Jonathan non hanno offerto le necessarie garanzie ed ecco che a tirare la carretta sono stati sempre i soliti noti. Aggiungiamoci il caso Snejider e qualche stop a singhiozzo di Guarin (l’ultimo a dir poco risibile e vediamo se varrà anche per altri…) ed il quadro è completo.

  24. Silvio da Torino // 24 dicembre 2012 a 18:56 // Rispondi

    Primo tempo inguardabile e purtroppo non è la prima volta. Secondo tempo con un pò più di voglia e svantaggio su palla persa a centrocampo e purtroppo non è la prima volta.
    Pareggio col cuore più che con la tecnica e mancata vittoria nel finale e purtroppo non è la prima volta. Da ciò se ne deduce che la squadra è ancora incompleta globalmente e se poi mancano alcuni giocatori (su tutti Yuto e Guarin) le cose si fanno complicate.
    Speriamo che la sessione di gennaio porti qualche giocatorino interessante (capita purtroppo poche volte) e dover pensare al secondo posto come obbiettivo massimo già a dicembre è purtroppo una poco piacevole prospettiva ma la realtà.
    Io continuo a credere molto in Stramaccioni (2 derby vinti e vittoria allo Juventus Stadium)
    ed invito tutti a sostenere la squadra ed i ragazzi anche nelle difficoltà.
    Buone feste a tutti e sempre Forza Inter.

  25. tre pali in 2 partite = 3/5 punti persi… più gli infortuni e l’assurda squalifica di Guarin, ed è subito spiegato il prolungamento delle vacanze al 2 gennaio: Capodanno a Lourdes per tutti!

  26. E’ la prima volta che scrivo sul tuo sito, anche se tra TL e web ti seguo da almeno una ventina d’anni. Da juventino ti faccio i complimenti per l’obbiettività e la competenza delle analisi e, perché no, anche per la simpatia dei tuoi sfottò, mai livorosi, mai “rosiconi” come quelli di altri.
    Intervengo però per farti un piccolo appunto: l’Inter al momento ha giocato soltanto 3 partite stagionali in più della Juventus, che come ben sai è stata impegnata nel girone di Champions e in agosto ha disputato la Supercoppa italiana in quel di Pechino.
    Le 3 partite in più giocate dall’Inter (29 contro 26) derivano dal doppio turno preliminare di EL, sono in parte compensato dalla trasferta cinese della Juve.
    Grazie dell’attenzione, continua così. :)

    • Ti ringrazio ma io facevo un discorso generale dicendo che l’Inter ha giocato fino a nove partite in più di altre squadre. Non in particolare sulla Juve e se l’ho citata come esempio per nove partite ho detto una cazzata. Ne dico a centinaia, eh eh!
      GLR

  27. Che dire, certo ero più contento un mese fa ad un punto dopo la vittoria dulla Juve ma forse a settembre dopo aver perso con il Siena avrei firmato questa situazione a Natale.
    L’inter è discontinua ed un pò limitata nella rosa (se i migliori 11 stanno bene vinciamo a Torino….) ma credo che senza drammatizzare ogni partita.
    Abbiamo vinto con Chievo e Palermo due partite inguardabili ed abbiamo preso 1 punto tra Lazio e Genoa colpendo 3 pali che 10 cm più in la ci avrebbero fatto gridare al trionfo stagionale (secondi a 4 punti dalla Juve). Per ora va bene così dài e restano gli obiettivi di inizio stagione (Coppe e terzo posto….di più mi sembra azzardato sperarlo…)
    Buon anno !

Lascia una risposta

Le 4 regole del commentario:
1. Siate educati: i commenti ad personam saranno ignorati
2. Scrivete in italiano, il congiuntivo non è una malattia degli occhi!
3. Non è una chat: se volete conversare tra voi, io che ci sto a fare?
4. La lunghezza del commento non può superare i 500 caratteri (spazi compresi)
Viva l’Inter!


*

 caratteri disponibili