12C: Atalanta-Inter 3-2

MARCATORI: 9′ pt Bonaventura (I); 11′ Guarin (I), 15′ e 22′ (rig.) Denis (A); 39′ st Palacio (I).
ATALANTA (4-4-1-1): Consigli; Raimondi, Stendardo, Manfredini, Peluso; Schelotto, Cigarini (28′ st Biondini), Carmona (39′ st Cazzola), Bonaventura; Moralez; Denis (33′ st Parra). (Polito, Frezzolini, Lucchini, Troisi, Matheu, Brivio, Ferri, Marilungo, De Luca). All. Colantuono
INTER (4-3-3): Handanovic; Zanetti (34′ st Livaja), Silvestre, Juan Jesus, Nagatomo; Gargano, Cambiasso (28′ st Alvarez), Guarin; Palacio, Milito, Cassano (28′ st Pereira). (Castellazzi, Belec, Benassi, Mbaye, Duncan, Jonathan, Romanò). All. Stramaccioni
ARBITRO: Damato di Barletta
NOTE – Serata prima piovosa e poi nebbiosa, terreno in buone condizioni. Spettatori 30.000 circa. Al 48′ st espulso Parra (A) per gioco violento. Ammoniti Carmona (A), Gargano (I) e Peluso (A, già diffidato). Angoli: 6-6. Recupero: 0′ pt; 5’st.

Vincere sempre è impossibile: è questa la prima legge dello sport e chi pratica con una certa frequenza, anche a livello amatoriale, lo sa bene. Lo ripetevo anche dopo il Triplete del 2010 sulla scorta di cinque scudetti di fila e soprattutto l’anno dopo, dopo gli ultimi tre trofei: Supercoppa Italiana, Mondiale per Club e Coppa Italia. Più modestamente delle altre, questa Inter resta una bellissima idea, un coraggiosissimo progetto che nel mercato estivo non si è però potuto completare per ragioni economiche. Sapevo e so di avere un’ottima squadra, ma mai avrei pensato a dieci vittorie di fila, soprattutto dopo il capitombolo interno con Siena a settembre e mai avrei pensato di essere comunque in scia della Juventus e addirittura davanti al Napoli a metà novembre.
Chiaro però che il passo falso fosse dietro l’angolo ed è arrivato a Bergamo, laddove al primo anno cadde persino Mourinho, per mano della sempre tosta Atalanta.
Ora col senno di poi, si possono fare tanti discorsi sulla scelta di Stramaccioni di partire, senza i titolari Ranocchia e Samuel, con la difesa a 4 e di non aver invece confermato la difesa a 3 arretrando Cambiasso a dirigere e coordinare Juan Jesus e, soprattutto Silvestre, al momento l’unico vero passo falso dell’ultimo mercato estivo, un po’ come Alvarez di quello precedente. E per infortuni vari, a Bergamo, ad un certo punto, ce li siamo trovati entrambi tra i piedi. Grazie al cielo Silvestre è all’Inter solo con la formula del prestito oneroso: il suo ‘affitto’ stagionale è costato 2 milioni e, a meno di una resurrezione in stile biblico, Zamparini i restanti 6 milioni del cartellino li vedrà col binocolo. Per il prestito di un calciatore, a norma di legge, esiste solo un diritto, mai un obbligo. Nel caso di eventuali impegni morali a giugno si vedrà cosa fare col Palermo, visto che tra qualche mese potrebbero interessare altri giocatori.
Mi spiace mettere in croce Silvestre per la sconfitta di Bergamo. Non vorrei aveste l’impressione di una condanna ad personam. Si vince e si perde sempre come squadra, ma purtroppo per Silvestre in ognuno dei tre gol presi c’è un suo errore individuale e la prova è che nel post-partita a domanda diretta Stramaccioni, abbia dovuto cavarsi dall’impiccio virando su excursus tattici.
L’Atalanta è passata al primo affondo con un gol di testa di Bonaventura, uno che non ha propriamente il gioco aereo nel suo repertorio. L’atalantino arrivava da dietro, è vero, ma il cross di Peluso ha sorvolato proprio Silvestre prima di incontrare lui.
Davanti non si era in grande serata, a cominciare da Milito, match-winner con la Juve e addirittura a riposo giovedì scorso in Europa League.
Il vantaggio neroblu ha scoperto subito l’Inter, che ha rischiato il colpo di grazia da Denis, ancora colpevolmente ignorato da Silvestre.
Dall’altra parte Consigli, dopo essere uscito sui piedi di Cassano in un’occasione estemporanea, è stato bravissimo due volte sui colpi di testa di Palacio, uno casualmente suggerito da Silvestre e l’altro da una palla da fuoriclasse di Cassano, poco prima dell’intervallo.
Nella ripresa Guarin è partito a razzo, guadagnandosi due punizioni dal limite: la prima calciata alta Cassano, la seconda nel sette con un siluro che ha piegato le mani a Consigli. Peccato che non ci sia stato neppure il tempo per gioire del pareggio, perché al primo rovesciamento di fronte il Frasquito Maxi Moralez, tenuto in gioco da Zanetti, insolitamente opaco, e dal solito impacciato Silvestre ha trovato al centro il Tanque Denis che stavolta non ha sbagliato. Di li a poco Maxi Moralez ha puntato ancora Silvestre finendo gambe all’aria in area nerazzurra. Calcio di rigore per Damato e molto sinceramente anche per me, perlomeno dopo averlo rivisto più volte. Purtroppo ogni volta che prova a fare qualcosa Silvestre è goffo, impacciato, pericoloso. Dal dischetto Denis ha segnato il 3-1.
Stramaccioni allora ha provato con Alvarez, Pereira e Livaja l’assalto all’arma bianca. Di questi l’inguardabile è stato ancora una volta l’argentino ma, ad una manciata di minuti dalla fine, Gargano è stato lucido a pescare in area Palacio per il 3-2. E’ stato però l’ultimo sussulto, a parte l’espulsione dell’atalantino Parra, che appena entrato, ha impegnato Handanovic per poi beccarsi a tempo scaduto un cartellino rosso esagerato per una carica da dietro su Guarin. La Juve è tornata a +4, ma ci può stare. Di qui a primavera è ancora lunga e l’Atalanta ha meritato i suoi 13 punti nelle ultime 5 partite.

92 Commenti su 12C: Atalanta-Inter 3-2

  1. pasquale somenzi // 12 novembre 2012 a 01:28 // Rispondi

    Risultato anomalo questo per Stramaccioni che da quando e’ alla guida
    dell’Inter in occasione delle sconfitte aveva sempre perso con 2 gol di
    scarto (0-2 oppure 1-3)
    Vincere in casa dell’Atalanta non rientra nei migliori campionati, infatti
    l’Inter dei 58 punti di Trapattoni a Bergamo fece 1-1, l’Inter di Mancini dei
    97 punti ci fece 1-1, nei due campionati con Mourinho arrivarono una
    sconfitta per 3-1 ed un pareggio per 1-1. Tra l’altro nel dicembre 2009
    capito’ anche a Mourinho di affrontare a distanza di 8 giorni le trasferte
    con Juventus ed Atalanta e totalizzo’ un solo punto.
    In maniera quasi analoga ricordo che l’Inter dei 97 punti di Mancini
    perse solo una partita in campionato, 1-3 in casa con la seconda in classifica
    (la Roma), la quale dopo aver vinto appunto 3-1 in casa della capolista,
    nella partita seguente perse a Bergamo, praticamente come ha appena fatto
    l’Inter.
    E poi ricordo che da quando il campionato e’ tornato a 20 squadre non e’
    MAI successo che l’Inter riesca a fare 6 punti contro la squadra che incontra
    alla 12ma di calendario (e di conseguenza poi alla 31ma)

    • Pasquale, sei un fenomeno!
      Perchè un conto è snocciolare statistiche, ma una volta fatto questo (cosa che richiede comunque BEL po’ di tempo e pazienza, suppongo…) mettersi a tessere pazientemente fili e controfili della storia interista (viaggiando nel tempo come nemmeno “Doc” Brown di “Ritorno al Futuro” ;-)) per poi ricollegarli con dovizia di particolari come fai tu, è da “Master Lord” della statistica.
      Roberto

  2. Marco dal Canada // 12 novembre 2012 a 01:49 // Rispondi

    Arbitraggio scandaloso, rigore inesistente che cosa stava a guardare l’arbitro di porta? Difesa in bambola, Silvestre da rispedire al Palermo, questo non vale un cavolo
    Troppe occasioni spregate specialmente nel primo tempo
    Purtroppo non sempre si puo vincere.
    A gennaio ci serviranno un paio di innesti, difesa e centrocampo.

  3. Credo che la partita di oggi al di la’ delle considerazioni sulle prestazioni dei singoli (Sylvestre un incubo) abbia mostrato la differenza fra inter e Juve, le nostre seconde linee non sono all’altezza delle loro. Sapevamo che era un anno di ricostruzione e lo stanno facendo bene

  4. Partita segnata dalle scelte forzate di Stramaccioni che DEVE schierare Silvestre e per farlo torna a 4 dietro NON volendo rinunciare a Cambiasso in mezzo al campo, partita che si è messa male dopo 10′ in cui tutto ti aspetti tranne che finire sotto al 1° tiro in porta, per il resto si è vista una squadra più generosa che lucida, Milito molto sotto tono, Cassano ha fatto vedere che riesce a creare sempre qualche cosina anche nel bel mezzo di una tonnara Guarin sinceramente enorme e dirompente in diverse discese sulla fascia, questa volta è andata purtroppo male, ma c’è gente che a Milano sta messa peggio di noi

  5. Onestamente... // 12 novembre 2012 a 07:22 // Rispondi

    con una squadra come quella messa in campo ieri sera non c’era molto di più da sperare…mancava mezza squadra!Oltretutto contro una squadra tra le più in forma del momento, assieme alla Viola.
    Ci rifaremo con la prossima, spero!
    Ciao

  6. giocatori stanchi, infermeria piena, campo pesante, avversari in gran forma, rigore discutibile: sconfitta quasi inevitabile, ma i ragazzi non hanno mollato e ci hanno provato fino all’ultimo secondo!

  7. Con tutte quelle assenze e con la stanchezza derivante appunto dai pochi ricambi nel fitto calendario di incontri, una sconfitta su un campo ostico come Bergamo, peraltro giocandocela fino alla fine, ci sta e non deve cancellare quello che di buono si è fatto fin ora.
    Togliamo alla Juve chiellini e barzagli e poi ne riparliamo (avrei detto togliamo al Milan acerbi e mexes ma non volevo infierire….)

  8. Paolo Assandri // 12 novembre 2012 a 07:55 // Rispondi

    La brutta notizia sono le vittorie delle altre tre di testa, perchè a Bergamo noi abbiamo sempre avuto vita dura ed era inevitabile che prima o poi si perdesse, sinceramente me l’aspettavo. Specialmente senza difesa titolare. Certo se penso a come la Juve vince col Bologna in casa, il Napoli ieri a Genova o ancora la Juve a Catania forse in questo loro sono più squadra, come lo era l’Inter di Mou. Però ieri non ho visto una brutta Inter, solo che non si può tenere 3 punte di quel tipo per 90 minuti, senza avere i 3 mostri sacri dietro: è troppo rischioso. Ci servirà per il futuro. Io comunque anche in difficoltà opterei per la difesa a 3.
    Volevo far notare l’incidenza degli infortuni sugli ultimi scudetti: Inter decimata e Milan che vince tre anni fa, Milan decimato e Juve che vince l’anno scorso e anche la Roma nella volata con Mou perse uomini decisivi, mentre le scudettate nei periodi decisivi erano a pieno organico. Juve e Napoli non hanno mai una defezione, complimenti ai loro preparatori.

  9. Dario Garavaglia // 12 novembre 2012 a 08:04 // Rispondi

    come ha detto il buon Strama è impossibile vincerle tutte, mettici le fatiche di coppa e molte assenze importanti e ci può stare di perdere a Bergamo contro una squadra combattiva ben messa in campo e con un ottimo portiere. Note positive Guarin che stà tornando in forma e la conferma di Juan, nota negativa e che ha volte ho l’impressione che si voglia andare in porta con la palla a tutti i costi e fare il gol alla Barça.

  10. Perdere dispiace sempre, soprattutto quando, con un poco di fortuna, il risultato poteva essere diverso. Però, come spesso accade, tutto il male non vien per nuocere. La sconfitta serve a far tornare “con i piedi per terra” tutto l’ambiente: tifosi, giocatori e società. La strada è lunga ed il lavoro da fare tanto. Juventus e Napoli sono chiaramente superiori, e ho tuttta l’impressione che ci giocheremo il terzo posto con Lazio e Fiorentina. Urgono rinforzi(possibilmente di qualità) in difesa, centrocampo , attacco. Cassano è uomo da ultimi 30/40 minuti. Farlo partire dall’inizio significa esporre il centrocampo a pericoli. Per finire: mi piacerebbe vedere Guarin dietro le punte.
    Forza Inter!!!!!!

  11. Ciao Gian Luca.
    Vabbè mettiamola così. Se era preventivato non vincerle tutte, è stato meglio perdere con la Dea e vincere contro i gobbi. Forse più che il vice Milito, sarà meglio cercare un vice Ranocchia e Samuel… Ora però abbiamo un periodo di impegni solo domenicali, per cui si può gestire meglio la rosa, a differenza della Juve che ha un paio di partitè mica da ridere in più. SEMPRE FORZA INTER.
    Massimo.

  12. Se si vuole lottare per i primissimi posti sino alla fine, la Società DEVE portare a casa a gennaio Paulinho! Il centrocampo ha bisogno d’essere rinforzato.

  13. Caro Gianluca, ti chiedo una consulenza, non professionale 😉
    Ovvero: sono un illuso o addirittura da ricovero ???
    Il motivo è questo: ieri a me l’Inter non è dispiaciuta, abbiamo avuto le nostre occasioni e i vari Cambiasso e Zanetti, anche se stanchi hanno fatto il loro dovere. Purtroppo erano quasi gli unici. Ebbene, nonostante questo credo che se continueremo con la stessa convinzione e mentalità il posto in CL non ce lo toglie nessuno.
    Un caro saluto
    Andrea

  14. Beh prima o poi doveva succedere. Col senno di poi avrei giocato con due sole punte, difesa a tre: Silvestre, Jesus e Cambiasso. Centrocampo a 5 con magari Alvarez al posto di Cassano. Si va beh….. dopo son bravi tutti….
    Comunque un calo credo sia fisiologico. L’importante è recuperare tutti gli effettivi il prima possibile.

  15. Purtroppo è arrivata la sconfitta.mi ero,quasi,abituata ai risultati positivi,ma ieri sera causa infortuni la difesa faceva acqua da tutte le parti. Silvestre per me ancora pessimo.la partita si è visto da subito che sarebbe stata tutta in salita.

  16. andrea gnoli // 12 novembre 2012 a 08:47 // Rispondi

    Create occasioni anche ieri sera.
    Peccato che al primo tentativo, loro abbiano fatto gol.
    Mancavano uomini importanti, anche se alla fine perdiamo per un episodio dubbio, una partita che potevamo vincere e che meritavamo comunque di pareggiare.
    Ora rimbocchiamoci le maniche e ricominciamo da domenica a fare punti.

  17. Non mi preoccupo. La squadra era in emergenza, le assenze di Ranocchia e Samuel e di alternative a centrocampo si sono fatte sentire. Le prossime nostre partite sono più abbordabili di quelle della Juve, quindi credo che almeno un paio di punti possiamo riprenderli. Una solo annotazione: la coperta era corta e l’Atalanta rognosa. Per questo avrei giocato con la difesa a tre e non a quattro (Incubo Silvestre sarebbe stato più protetto con Cambiasso vicino), 5 a centrocampo (la corsa di Pereira e Nagatomo sulle ali, Zanetti, Guarin, Gargano in mezzo) e 2 davanti (Palacio che corre per due e Milito). Cassano a spaccare la partita al posto di Alvarez…
    Cmq guardiamo avanti e cerchiamo di recuperare qualche giocatore per la prossima con il Cagliari.

  18. Peccato, non si è poi giocato tanto male! è mancata un po’ di cattiveria e a tratti siamo stati troppo leggeri nella loro area. secondi a quattro punti, a metà novembre va più che bene…..

  19. Bisogna ringraziare società, giocatori e soprattutto il mister per i risultati fin qui ottenuti (oltre ogni più rosea aspettativa). Perdere a Bergamo ci sta, molti prima di noi sono capitolati. Adesso una settimana per preparare la sfida col Cagliari e per cercare di recuperare i molti infortunati. Sempre Forza Inter

  20. Ciao Gianluca….
    beh, reputo la sconfitta meritata quella di ieri sera…anche se me la sarei aspettata con una rivale più forte, come la lazio o il napoli, che tra poco incontreremo….!
    Nulla da eccepire a quello che stiamo facendo fino adesso, perchè più di così, con il materiale a disposizione Stramaccioni o qualsiasi altro allenatore non riuscirebbe a fare.
    Nessuno mi toglie dalla testa che però l’Inter così com’è è da terzo posto in lotta con Fiorentina e Lazio….!

  21. Ciao Gian Luca,
    hai ragione, anch’io la vedevo male questa partita, anche se va detto che dopo una striscia così lunga di risultati utili una piccola caduta ci può stare.
    Il fatto di giocare senza titolari in difesa ha inciso moltissimo, specialmente perchè Silvestre ha confermato un’altra volta di non essere una riserva affidabile…spero che a fine anno venga spedito in qualche angolo di provincia (insieme a Jonathan possibilmente) perchè quella è la sua dimensione.

  22. E’ un vero peccato essere tornati a 4 punti.
    Comunque indipendentemente dalle assenze la squadra ha tratti a dominato anche se alla fine gli errori difensivi ci hanno punito.
    Ci rifaremo conil Cagliari e domenica saremo a -2.

  23. Credo che a settembre chiunque avrebbe firmato per essere a questo punto del campionato in questa posizione, detto questo non abbiamo giocato male. In altre situazioni abbiamo avuto un po’ di fortuna ora abbiamo avuto un po’ di sfortuna. va bene così siamo sulla strada giusta.

  24. Prima o poi doveva accadere, ma meglio con l’Atalanta che con la Juve. Evidentemente ci scateniamo più che altro quando vediamo di fronte bianconero; se davanti a noi c’è il invece il nerazzurro sentiamo la vicinanza di colori e ci lasciamo un po’ andare…
    Scherzi a parte, il campo di Bergamo per noi è sempre stato ostico, e la tradizione poco favorevole è proseguita anche ieri sera.
    Strama, questa volta, con un tridente mascherato da 4-4-2 (e viceversa) ha fatto un buco nell’acqua, visto che a centrocampo eravamo costantemente in inferiorità numerica e venivamo puntualmente infilati in contropiede. I nostri avversari là davanti ci hanno concesso davvero poco, e nelle rare occasioni in cui ci riusciva di combinare qualcosa di buono ci si è messo di fronte un Consigli in serata di grazia. Mettiamoci pure una formazione rabberciata e che correva poco, un Cassano che per lo più ha passeggiato, un Silvestre timorosissimo e disastroso nel tenere la posizione, e un Cambiasso che ha fatto quel che poteva dopo aver recuperato in extremis dall’infortunio, e la frittata è fatta…
    Pazienza, anche se il fastidio di non aver almeno portato a casa un punticino rimane, finché il distacco rimarrà questo non è il caso di disperare. Se poi a gennaio, si spera, la Società aggiusterà ancora qualcosina laddove siamo carenti, perché non continuare a crederci? In fondo, come dimostrato in ambito europeo, nel campionato italiano la Juve non è la squadra più forte, ma soltanto la meno scadente…
    Forza ragazzi!
    Saluti nerazzurri!
    Paolo – Novara

  25. Jonathan, Alvarez, Silvestre, Mariga sono le probabili cessioni per gennaio. Speriamo che si riesca a ricavarne abbastanza per prendere valide alternative in difesa.
    A meno di non sfuttare (col rischio di farsi male) la nostra “cantera”.
    Meno male che in E.L. siamo già qualificati.
    Comunque: su la testa!
    ciao.

  26. Questa volta mi sono piaciute di più le dichiarazioni equilibrate post partita di Stramaccioni, che non le scelte tecniche. Sapendo che la difesa già priva di due pedine fondamentali e con un Silvestre imbarazzante vacilla, perché metterla a quattro? Non sarebbe stato meglio giocare con una punta in meno e coprirsi con Cambiasso spostato sulla linea a tre aggiungendo un centrocampista? Comunque non ne farei un dramma: non si poteva pensare di continuare a vincere all’infinito.

  27. Tutto sommato sconfitta meritata, questa volta e’ mancata complessivamente la squadra, e le individualita’ si sono viste a sprazzi. Buoni Guarin (secondo tempo) e Palacio. Cassano Milito poco lucidi e sopraffatti dall’ardore degli atalantini. Mi e’ piaciuto ancora Jesus.
    Nessun dramma, siamo li.
    w inter

  28. ciao GLR hai pienamente ragione “non si può vincere sempre”. Silvestro da rivedere, certo che Juan con al fianco samuel o Ranocchia è tutto un altra cosa. E’ stata comunque una bella partita, nei primi 8 minuti ho visto un INTER giocare bene davvero bene poi è arrivato il loro goal ha perso un pò le misure un pò di sbandamento per 10 / 15 min. poi ha preso la pertita in mano ma il campo e la partita di europa l. a inciso però ci sta . Vedrai che prima di natale ci sarà il sorpasso, poiche in champions loro dovranno vincere per forza se no son fuori. un saluto e FORZA INTER

  29. Hai già detto tu, citando Silvestre; il problema è proprio questo, non possiamo fare a meno di Samuel, perchè in attacco, pur in una serata non brillante, due gol li abbiamo fatti, mentre in difesa era un pericolo costante. Eppure Silvestre è un giocatore che abbiamo preso dalla serie A, non è un perfetto sconosciuto, quindi non mi spiego una prestazione così disastrosa!In ogni caso a Bergamo, storicamente troviamo difficoltà, ora però bisogna ripartire, perchè non c’è solo la juventus come avversaria…

  30. Alla fine tanto tuonò che piovve……….
    Non volendo scomodare la letteratura ieri si è capito quanto siano importanti certi equilibri e certi giocatori. Samuel, Ranocchia, Chivu, Cout, Wes, Obi, Mudy non si possono regalare cosi facilmente,quantomeno per poter fare il giusto turnover (ieri Milito si vedeva che era stanco…)
    Cmq nessun problema se perdiamo ogni 10 partite dovremmo arrivare cmq a 102 punti che dovrebbe garantirci la qualificazione Champions :-)

  31. Caro GLR.
    giusta la tua analisi del ” sentirselo”.
    Resta un campo per noi stregato come quello di Parma, dove spesso paghiamo dazio laddove altri passeggiano. Mai capito perchè.
    Avanti comunque con serenità.

  32. Bergamo campo ostile per tanti. L’inter mi é piaciuta anche se la sconfitta se l’é un po cercata Stramaccioni. Non si é fatto molto turnover in coppa, avevano speso tanto con la juve, arrivavano da un tour de force notevole ed il tutto era condito da molte assenze. Bisognava studiarla meglio e sbilanciarsi meno. Forse bisognava pernsare a fare un match piu’ equilibrato ed accorto, tentando di vincerla solo verso la fine o con qualche colpo di fortuna. Stavolta partire subito cosi battaglieri e “spensierati” (parola che va molto di moda) ha pagato dazio. Ti va bene una volta o due ma non si puo pensare che sia una filosofia di gioco. Comunque le occasioni le ha avute, bastava concretizzarle con piu cinismo ed il match prendeva una piega diversa. La difesa a 4 con Zanetti terzino é pietosa. Il capitano non puo piu giocare in quella posizione. Le altre pecce difensive le conoscevamo già…Cambiasso al centro della difesa a 3 poteva essere la soluzione piu ragionevole ma ormai é andata…e con i se e i ma…forza lazio e con un pareggiotto del milan torniamo in sella. Basta pensare allo scudetto, l’obiettivo é il secondo posto! ciao

  33. Massimo Inter // 12 novembre 2012 a 11:00 // Rispondi

    Poche scuse, l’Inter non ha giocato benissimo e il fatto che Strama ha sempre schierato Samuel e Ranocchia è sempre stata una firma.L’Atalanta non ha fatto la partita della vita, non ha rubato nulla.Ma l’Inter non ha giocato da Inter.Pazienza:capacità,forza , gruppo e quant’altro per fare bene, ci sono.E’ stata solo una battuta d’arresto.

  34. Prima di Juventus Inter leggendo la formazione, ho dato del pazzo a Strama, andare a Torino a giocare con tre punte la ritenevo una follia… ha avuto ragione lui !
    Ieri sera con Cambiasso acciaccato Samuel e Ranocchia fuori , mezza difesa da inventare con un’ Atalanta in forma che in casa sua è pericolosissima , la partita di giovedì sul gobbone, ho pensato che sarebbe stato un azzardo giocare con 3 punte, purtroppo ho avuto ragione.
    Stamaccioni è bravissimo, ma in certe partite bisognerebbe fare i “provinciali ” !

  35. Inizio con una piccola polemica: aspetto con ansia di veder giocare i gobbetti contro un avversario col sangue agli occhi e la bava alla bocca (com’è giusto che sia) e un arbitro che nel dubbio gli fischi un rigore contro con tanta SPENSIERATEZZA.
    Detto ciò, è una sconfitta da accettare, metabolizzare e ripartire. L’atalanta ha giocato molto bene, con grande intensità e ci ha messo in difficoltà dietro. Da parte nostra credo che il problema principale sia che ad oggi siamo in 15 abili e arruolabili (nella lista sono inclusi Livaja e Castellazzi, esclusi Jonathan e i primavera).
    Un piccolo appunto per Strama: forse in una trasferta così tosta, dove corsa e grinta la fanno da padrona, era meglio schierarsi con un modulo speculare a quello dei bergamaschi, magari rinunciando a schierare Cassano dall’inizio, inserendolo quando i ritmi si fossero abbassati. Penso che col 4-4-2 avremmo limitato maggiormente il loro gioco sulle fasce, che è la loro prerogativa principale, e dato una mano a Zanetti a coprire la sua (ha 39 anni, giustamente non ce la fa a farla tutta). Ovviamente la mia è solo una considerazione detta col senno di poi, dopotutto con le tre punte abbiamo vinto a Torino.
    Forza ragazzi, rialziamoci!

  36. Ciao Gianluca, un pò di delusione è ovvia ma se quest’estate mi avessero detto che a questo punto saremmo stati secondi in campionato avendo vinto il derby e battuto la juve in casa al “mitico juventus stadium” (manco fosse il maracanà) ci avrei messo non una firma ma 500!! (dimenticavo anche la qualificazione europea già certa). Premesso questo ti chiedo se non sarebbe stato meglio, vista la difesa da inventare, evitare il tridente e coprirsi di più a centrocampo… certo a posteriori siamo tutti dei CT da coppa del mondo!. Un saluto e sempre forza inter, quest’anno ci divertiremo.

  37. Nonostante la sconfitta a me l’inter non è dispiaciuta affatto , purtroppo le assenze in difesa si son fatte sentire e il conseguente cambio di modulo ci ha creato non pochi problemi in difesa. Solo due annotazioni, Silvestre e Alvarez due brocchi impresentabili.

  38. Che dire. Siam caduti dove per tradizione soffriamo.
    Questa volta l’atalanta ha giocato veramente bene. Peccato per i nostri infortuni, ma il bilancio generale rimane più che positivo.
    Con la facilità di commentare le partite dopo e non prima, mi sento di dire che questa volta il nostro caro mister qualche errorino lo ha fatto.
    Purtroppo Silvestre è quello che è, però uno Zanetti così non si era mai visto.
    Le fasce ci hanno condannato perchè il capitano e il samurai poco ci hanno capito secondo me. Per non parlare di Milito che non ha visto boccia.

  39. Peccato GLR…..veramente…c’e’ poco da rimproverare ai ragazzi…
    Ma Silvestre e’ in uno stato imbarazzante…..
    Terminiamo il girone d’andata e vediamo come saremo a Gennaio…
    Un caro saluto

  40. Pazienza può capitare… l’importante è che siano al top e che trovino i giusti equilibrii x la volata finale di primavera. comunque già nelle precedenti partite qualche campanello d’allarme era suonato sulla fase difensiva, il portiere aveva compiuto parate prodigiose, speriamo che Strama trovi le adeguate contromiusure inoltre credo che non sempre si possa giocare con i trè davanti come ieri .
    Forza Inter Sempre!!!

  41. E’ sucesso..ma non dimentichiamo tutte le belle soddisfazioni sin qui provate (Juve, Milan)
    Penso che per costruire gioco, ieri sera un po’ latitante serva anche l’apporto
    di Sneijder, forse un po’ troppo presto ritenuto “superfluo,” dopo il recente filotto di vittorie.
    Avviso: cercasi squadra ” estimatrice” di Silvestre e Alvarez – se interessa ” l’articolo” li porto
    io personalmente a destinazione con la mia macchina, e non chiedo rimborso spese…..

  42. l’inter per essere equilibrata deve giocare con il 3-4-3 o 3-5-2.. silvestre deve essere affiancato da un difensore forte come samuel o anche cambiasso come successo giovedi altrimenti se si ritrova solo è ovvio che non ce la fa! comunque agli juventini che godono dico i 4 punti si recuperano, i 3 gol a torino no

  43. peccato…non si possono azzeccare tutti gli acquisti purtoppo Silvestre attualmente non si sta dimostrando giocatore da Inter, pero’ sarebbe semplice dare la colpa solo a Lui per la sconfitta … secondo me Pereira attualmente (visto che siamo in difficolta’) non si puo’ lasciarlo in panca…comunque diamo i meriti all ‘Atalanta che ha giocato una signora partita,
    Enrico

  44. BruceGermania // 12 novembre 2012 a 12:44 // Rispondi

    Ottima Atalanta. Un´Inter un pò confusa dalle numerose defezioni che nonostante tutto, al netto del tuffo di Moralez, avrebbe potuto uscire quantomeno con un punto da un campo storicamente ostico. Nel primo tempo soltanto un Consigli in versione monstre ha impedito a Palacio la gioia del gol. Silvestre, sistematicamente in ritardo su Denis, sembra entrato in una spirale negativa dalla quale mi auguro abbia la forza di uscire. Il buon Mathias è stato tuttavia punito ingiustamente per quella che forse era stata la sua più bella giocata. Urgono celeri recuperi nel reparto arretrato. A tutte quelle Cassandre che inevitabilmente si manifesteranno puntali come le tasse vorrei ricordare che con 27 punti…nello scorso campionato l´Inter sarebbe stata prima a +5 e soprattutto che neanche il piú inguaribile degli ottimisti poteva pensare ad una simile situazione di classifica dopo i patimenti della scorsa stagione. In fondo noi..a differenza dell´altra squadra di Milano che ci “insegue” a -13, non abbiamo mai fatto proclami di scudetto.

  45. Confesso che anch’io temevo questa trasferta sia per le assenze in difesa e a centrocampo sia per la tradizionale difficoltà dell’Inter a Bergamo.
    Grandi complimenti vanno all’Atalanta che ha giocato intensamente per tutta la partita mettendoci in grande difficoltà.
    Mi consola che, pur nell’emergenza del momento, la squadra ha mostrato una volta di più di voler scendere in campo sempre per vincere; che poi a volte non ci riesca sta nell’ordine delle cose.
    Comunque meglio perdere a Bergamo che a Torino!!!

  46. il sistema di gioco scelto da stramaccioni nel pre-match si è rivelato controproducente…se regali un uomo a centrocampo ad una squadra notoriamente e tradizionalmente agguerrita tra le mura amiche è evidente che vai in difficoltà.
    Occorre che strama continui, come nelle precedenti gare, a studiare l’avversario e a tentare di limitarne i pregi cercando di fare la cosa che ci riesce meglio ovvero chiudere gli spazi e ripartire in contropiede

  47. A mio parere, partita ben giocata. Determinante Silvestre. Con i titolari della difesa quanto meno non si perdeva. A settembre avrei firmato per trovarmi secondo a 4 punti dalla juve.
    Benissimo così.

  48. Cesare dagli Orzi // 12 novembre 2012 a 13:18 // Rispondi

    Da bresciano devo ammettere che molto merito va all’ Atalanta.
    Col senno di poi forse Cambiasso centrale di difesa con Silvestre e Juan J., per mantenere la difesa a tre e cinque a centrocampo, sarebbe stato meglio. Comunque fino ad oggi siamo oltre le mie aspettative ed in zona Champion. Questo non e’ male.
    Ciao a tutti.

  49. Onore a Strama che non parla di arbitri, anche quando, forse, ne avrebbe la possibilità.

    • Anche perché quest’anno con gli arbitri complessivamente non ci si può proprio lamentare.
      GLR

      • ….torti e favori in un campionato lungo come il nostro si bilanciano sempre!

        • e poi si stava meglio quando si stava peggio e non ci sono più le mezze stagioni, tutti bei luoghi comuni da nostalgici in piazza. da tifoso di una grande come l’inter non posso fare a meno di notare che per una squadra provinciale i favori e i torti non si compensano mai, ovviamente il conto è sbilanciato verso i torti. bisogna essere obbiettivi in questo ragazzi.

  50. per me abbiamo giocato abbastanza bene (a parte Milito che ho visto un po’ stanco, ma ci sta!) e non abbiamo meritato questa sconfitta nonostante l’atalanta ha giocato molto bene. forse un pari sarebbe stato più giusto, considerando anche che Consigli ha fatto i miracoli.
    Silvestre è stato una tragedia, come dall’inizio dell’anno non ne prende una e buca ogni. come è possibile che un difensore si dimentichi sempre dell’uomo?? io farei un pacco con lui e Alvarez e li rispedirei in argentina.
    Davide

  51. Rimango convinto che ad “armi pari” e al completo l’Inter possa vincere lo scudetto, ma adesso oltre all’emergenza occorrerà gestire anche questa delusione e le solite inutili, stramaledette amichevoli delle nazionali che, per un verso o per l’altro, non ci hanno mai detto bene e ci hanno sempre riconsegnato giocatori intronati dai viaggi.

  52. Sono d’accordo che non sia possibile vincere sempre, ma far riposare Cambiasso Zanetti Gargano in E.L. (mi sono sembrati molto stanchi ieri) non sarebbe stato meglio? Sono consapevole che non si debba snobbare questa competizione ma tutte e 3 le sconfitte di quest’anno dell’Inter sono venute dopo il turno del Giovedì. Max

  53. sperando in un incidente di percorso e trattandolo come tale: nel primo sarebbe stato meglio sfruttare il campo con tiri da fuori piuttosto che pattinarci sopra alla ricerca di improbabili ricami.

  54. Ciao Gianluca purtroppo per necessità abbiamo dovuto giocare con la difesa a quattro, pardon con la difesa a due e questo è stato il risultato. Quando si gioca con la difesa a 4 ci vogliono 2 terzini che sappiano marcare e soprattutto che sappiano stare in linea con i due centrali e purtroppo NOI NON LI ABBIAMO. Alla prossima e Forza Inter lo stesso.

  55. Ciao Gianluca,
    senza The Wall e Ranocchia la difesa non tiene, se poi non viene supportata da un centrocampo che sappia fare da filtro ,e credo che a Bergamo sia mancato proprio l’uomo in più in questo ruolo. …. comunque va bene lo stesso siamo in una posizione che all’inizio del campionato pareva difficile da raggiungere.
    Io dico che questa squadra ci farà divertire, quindi forza Inter!!!

  56. ciao gianluca,
    dopo aver visto la partita di silvestre ieri sono andato su tutte le furie e non è possibile che sia ancora in circolazione è un pericolo pubblico. credo si sia eliminato da solo.

  57. perdere contro l’Atalanta ci poteva stare visto anche l’indisponibilità di molti giocatori e il dispendio di energie profuse giovedì sera col Partizan
    non per nulla le tre sconfitte in campionato sono sempre venute dopo l’impegno in Europa League.
    ora guardiamo avanti, sperando di recuperare pedine importanti per il proseguo del campionato visto che non saremo distratti in Europa League sino a febbraio
    (pino) Silvestre(vidal) si è confermato un giocatore non da Inter
    morale sempre Forza Inter e tirem inanz.

  58. Peccato, vorremmo sempre vincere….ma non puo’ essere, ma questa squadra a mio modo di vedere sta bene e gioca sempre ad un buon livello, ed una sconfitta non cambia nulla di quanto buono stanno facendo, la strada e’ lunga e dobbiamo essere fiduciosi sempre forza inter.
    Alberto

  59. Matteo Rizzi // 12 novembre 2012 a 16:22 // Rispondi

    La battaglia di domenica scorsa in casa dei gobbi ha lasciato pesanti strascichi dal punto di vista fisico. Mettiamoci poi la “gitarella” di Belgrado che ha aggiunto un ulteriore carico sulla già non facile situazione fisica della squadra e la frittata è fatta. Eppure la ventata di freschezza e ottimismo portata dal giovane Strama mi fa essere comunque ottimista e fiducioso per il futuro.
    Lui ha scelto di andare comunque a giocarsela anche a Bergamo. Tre punte in campo e via. Proviamo a vincerla. Poi, purtroppo, è andata male. Molti, col senno del poi, dicono che sarebbe stato meglio giocare con un attaccante in meno e un centrocampista in più e portarsi a casa un punticino. Io però preferisco così. Se la fortuna ci assisterà in futuro e sarà possibile fare un po di turnover la freschezza di Strama e le sue idee ci porteranno lontano. Se le nostre seconde linee (che in questo momento non ci sono o se ci sono giocano malissimo) garantiranno presenza e rendimento all’altezza chissà……Sempre e comunque AMALA!!!!
    Matteo

  60. mi chiedo cosa ci faccia Silvestre all’inter, dopo averci fatto perdere un’altra partita, è stato una cosa scandalosa e abbiamo vanificato lo scontro diretto di torino; anche se secondo me tutto è recuperabile ancora. Spero si sia eliminato definitivamente dalla formazione titolare, credo lo abbia capito anche Strama.

  61. Situazione complicata dagli infortuni ma comunque siamo in perfetta media scudetto, se poi la Juventus farà 90 punti allora sarà per l’anno prossimo.
    La squadra non può dare più di quanto fatto nelle prime 12 giornate + Europa League, siamo a 27 punti quasi ad un terzo del cammino con Juve e Milan già affrontate, chi l’avrebbe detto 3 mesi fa?
    Palacio, Guarin e Gargano mi sono sembrati i più positivi, tutti gli altri un po’ affaticati.

  62. Condivido GianLuca, prima o poi doveva capitare! Silvestre non è un fuoriclasse, ma nemmeno questo “scarso” che stiamo vedendo da noi! E comunque ci metterei la firma ad avere questa classifica a maggio, che vorrebbe dire ritorno in Champions senza preliminari! Forza ragazzi!!

  63. Mi dispiace dirlo ma questa sconfitta ce l’ha sul groppone tutta il nostro allenatore! Forse ci si e’ montati un po’ la testa, lui che predica calma per primo!
    Sono straconvinto che se l’Inter fosse andata a Bergamo con la stessa tattica di torino, bologna, milan ecc. cioè difesa a 5, tutti dietro col coltello fra i denti e i 3 la davanti a inventare qualcosa la partita l’avremmo portata a casa, nonostante silvestre, nonostante un Cassano svogliato e un rigore forse dubbio!
    Invece siamo voluti andare a stravolgere il gioco che ci aveva permesso di arrivare in alto dopo qualche figuraccia iniziale e siamo voluti andare col 4-3-3 a imporre il nostro gioco…abbiamo fatto la fine di Siena e Roma insomma!
    Peccato perché mentre la sconfitta di Siena era stata salutare per il cambio modulo questi sono 3 bei punticini buttati via…se ne poteva fare a meno perché si vedeva a ogni loro affondo che ci andavano via da tutte le parti! Peccato non ci voleva.
    Ci sta di perdere per carità di dio ma darsi la zappa sui piedi e’ da autolesionisti.

  64. Purtroppo in difesa non abbiamo un cambio adeguato,vista la perenne indisponibilità di Swarovsky chivu!!Gatto Silvestre è un giocatore(giocatore?)che non può giocare neanche in lega pro; 3 goal subiti su 3 sue cavolate…a Gennaio più di una alternativa a Milito abbiamo bisogno di un difensore che faccia rifiatare i 3 titolarissimi…ora rimbocchiamoci le maniche e torniamo subito alla vittoria contro il Cagliari…

  65. Squadra molto stanca ,oltretutto con i ricambi validi tutti infortunati. La doppia assenza Samuel-Ranocchia pesantissima , valutando i sostituti. Adesso tutti addosso a dire che abbiamo perso 3 punti nella lotta scudetto , quando l’obiettivo realistico è un ‘altro . Ma ovviamente ai tifosi avversari fa comodo pensarla così !!
    Ci possiamo consolare per Silvestre solo pensando che i cuginastri hanno Mexes !!

  66. sconfitta onorevole, non possiamo lamentarci piu di tanto, io più che preoccuparmi di silvestre, sono un po stupito che il vecchio zanetti giochi proprio sempre, i cross e i passaggi pericolosi vengono spesso dalla sua parte e silvestre o chi per lui fa la figura del pirla, non credo ai miracoli di longevità lui corre solo quando ha la palla vicino, e gode di un ottima stampa, mi dispiace anche a me ma mi sembra così, un saluto

  67. Ciao Gianluca,continuo ad essere ottimista,la squadra ha fatto la sua partita e ha creato delle buone occasioni da gol.Purtroppo non abbiamo piu’ la panchina di un tempo,ma d’altra parte son cambiati i tempi,quindi se mancano alcuni giocatori fondamentali,chi li sostituisce sta dimostrando di non essere all’altezza.Francamente evito sempre di dare giudizi catastrofici sui calciatori….pero’ onestamente Silvestre e Alvarez sono inguardabili(quest’ultimo passeggia per il campo!!!) e anche Jonathan e forse,aspettiamo ancora un po’,Pereira.Per il resto,non vincevamo tutte le partite con la mega squadra guidata dal Vate Di Setubal,figuriamoci con il buon Strama e la sua buona Inter.Non facciamone un dramma,faremo una buona stagione.

  68. Bergamo rimane sempre un po’ la bestia nera…poco male se stiamo davvero pensando a una punta come Denis…peccato aver perso un po’ di terreno ma è una sconfitta che insegna…non abbiamo abbastanza ricambi di prim’ordine, mentre la Juve potrebbe davvero schierare 3 squadre eccellenti. Comunque AMALA sempre!

  69. purtroppo hai detto la parola magica……Silvestre…..errore tenerlo in campo dopo 45 minuti a dir poco imbarazzanti…..IMPRESENTABILE in serie A, per ora.

  70. Silvio da Torino // 12 novembre 2012 a 19:42 // Rispondi

    Partita dove non c’è tutto da buttare via. Bene l’impegno, la voglia di rimontare fino alla fine e la preparazione atletica. Non bene la difesa dove Silvestre fatica da morire e sembra sempre più insicuro e Cassano che, a parte un fantastico assist a Palacio, è stato un pò fuori dal gioco insieme al Principe Milito. Come corsa meglio il secondo tempo del primo, quindi deduco che la condizione fisica è piuttosto buona.
    Il rigore poteva non essere fischiato e fa a pari con quello non dato al Catania qualche tempo fa. Inspiegabili i falli di confusione fischiati contro di noi nei minuti finali.
    Restano dinuovo 4 punti e la speranza che anche la Giuve ogni tanto trovi una giornata storta. Forza ragazzi e forza Mister avanti così.
    A presto a tutti e sempre Forza Inter.

  71. Michele Sartorio // 12 novembre 2012 a 20:02 // Rispondi

    Ogni volta che Silvestre gioca, l’Inter prende sempre goal indipendentemente dal valore dell’avversario. Il caro Zamparini ci ha rifilato un bel bidone.
    A gennaio sarà necessario un vice Samuel, altro che vice Milito. È non aggiungo alcun commento su Jonathan. Se il caro presidente puntella un pochino la squadra a Gennaio, sono convinto che possiamo giocarcela fino alla fine (arbitri permettendo).

  72. Per giocare dietro in una grande squadra bisogna saper reggere gli uno contro uno e soprattutto saper difendere lo spazio largo.
    A parte i fuoriclasse che non hanno controindicazioni, servono o un’intelligenza fuori dal comune (es. Sinisa) o una rapidità fuori dal comune (es. Ramiro): Silvestre non è nè particolarmente intelligente nè particolarmente rapido ergo è un buon giocatore da Palermo e Catania che qui, se gli altri stanno tutti bene, può fare il rincalzo, altrimenti ti porta a fondo. Certo che se sommiamo i milionazzi spesi per lui, Jonathan e un altro paio di soggetti, magari il califfo lo avremmo anche comprato..
    Comunque Forza Inter e crediamoci che anche l’anno scorso il Milan sembrava inarrivabile e poi, in concomitanza con la Champions, ci ha lasciato le penne..
    Un saluto, Luca

  73. L’atalanta ha giocato una gran partita mettendoci in difficolta’ per tutti i 90′ .Sarebbe stata dura anche con Samuel e Ranocchia.Pero’ Silvestre e’ proprio un disastro; sempre in ritardo e lento come una tartaruga.

  74. Stefano il "Cipe" // 12 novembre 2012 a 21:08 // Rispondi

    La “steccatura” ci stava in un campo (da sempre) molto ostico per noi. Terreno di gioco pesantissimo, e per una squadra tecnica come è l’Inter adesso, non è stato certo un aiuto. Gli atalantini che, fin dal fischio d’inizio, sono sempre entrati nei contrasti in scivolata…della serie “o palla, o piede”. La partita, però, non è stata brutta; specialmente nel secondo tempo ma, unica considerazione a detrarre: Silvestre NON E’ DA INTER!! Basta guardare il secondo goal che abbiamo preso. Puoi giocare un campionato intero, due..anche tre o quattro ma quegli errori, un difensore, non li può fare!
    AMA la PAZZA.

  75. Nonostante la striscia miracolosa della Stramarmata e la netta vittoria di Torino, secondo me siamo oggettivamente attrezzati per lottare per il secondo posto. Se dovessimo fare di più sarebbe davvero un’impresa. Nella Mou era quando i titolari avevano il raffreddore, le seconde linee non facevano rimpiangere nessuno. Ad oggi, via gli 11, difesa e attacco non hanno sostituti all’altezza. E quando hai 50 partite da giocare e grandi ambizioni è un serio problema.

  76. Antonella 59 // 12 novembre 2012 a 22:56 // Rispondi

    Anch’io un po’ me lo sentivo: vincere sempre sarebbe stato troppo bello!!! 4 punti non sono molti… E qualche volta cadranno anche i gobbi:-)!!!
    Forza ragazzi, continuiamo ad avere fame!!! Forza StrAmala, continua a Strapazzare la squadra… E portale in alto, sul tetto del mondo!!!

  77. Eh vabbè prima o poi sarebbe successo… poco male … siamo sempre una squadra Lavori-in-corso e rimaniamo attualmente secondi a -4 dalla prima, cosa che soprattutto dopo inter-siena difficilmente mi sarei immaginato.
    Ma il calcio è fatto così, basta una sconfitta a gettarti nello sconforto e una serie positiva a portarti sull’Olimpo.
    Noi interisti dobbiamo vivere alla giornata cercando di fare più punti possibile senza montarci la testa, partendo dal dato di fatto che chi ci precede non è una corazzata inaffondabile e che gli scivoloni capitano a tutti.
    Forza ragazzi teniamo duro

  78. Non sempre si può vincere è vero…ma è comunque un risultato che brucia e parecchio, eravamo abituati male. Giusto un commento, se Ivan Ramiro toglieva giacca e cravatta e scendeva in campo forse andava meglio!

  79. A me pare che Silvestre a parte, la squadra abbia dimostrato di non poter reggere un centrocampo con Guarin (che deve giocare, è fortissimo), schierato da centrale o interno, se non è almeno coperto da 2 interditori + dall’esterno di ruolo (quindi centrocampo a 5).
    Mi lascia perplesso Gargano nel ruolo di play: secondo me è adattato per mancanza di alternative, tant’è che sia con la juve che con domenica ha sbagliato un sacco di appoggi e si è perso Bonaventura che entrava in area di rigore nel primo gol.

  80. Ciao Gian Luca, ho appena letto una dichiarazione di Lo Monaco su Silvestre! Con il suo solito modo arrogante dice che l’inter ha l’obbligo e non il diritto di riscatto quindi secondo lui Silvestre non tornerà a Palermo.
    Nel tuo editoriale però specifichi molto chiaramente che per legge non può essere una cosa del genere.
    Nulla contro Silvestre ma puoi chiarirmi questa situazione ?
    Buon lavoro
    Angelo

    • Io conosco Monaco di Tibet, Gran Premio di Monaco, Monaco di Montecarlo. Lui finge di non conoscere i regolamenti. Per legge l’obbligo di riscatto è vietato. Esistono accordi sulla parola. Zamarini e Moratti chiariranno tra di loro, nagari dirottando i soldi restanti su Ilicic, con buona pace di Monaco di Tibet, Monaco di Tibet, Gran Premio di Monaco, Monaco di Montecarlo. Certe volte quando parla bisognerebbe mettergli il cemento in bocca (ipse dixit)
      GLR

  81. Claudioeffedeejay // 13 novembre 2012 a 13:56 // Rispondi

    Ranocchia, Samuel, Chivu, Stankovic, Snaijder, Obi, Mariga, Mudingayi, Guarìn, Coutino, Rosa Inter 2012/2013 ? No, è la lista degli infortunati. Come si fa a tenere il passo della Juve dove non si fa male mai nessuno? Cambiasso e Zanetti devono giocare ogni tre giorni, guidare il pullman e tagliare l’erba alla Pinetina. Poi per carità, Silvestre è scarso, Milito riposa in E.L. e poi non tocca boccia. Ma se Palacio mette dentro i due colpi di testa a 3 metri dalla porta o Ranocchia e Samuel non si rompono parleremo di un’altra partita. Sta di fatto che qualcuno dovrebbe spiegarci come mai abbiamo un’intera squadra in infermeria e con Conte non si fa male mai nessuno. Troppo bravi a Torino, incompetenti noi o è solo questione di sfortuna?

  82. La sconfitta credo che fosse nell’aria, però la cosa che più mi lascia perplesso è quella di avere un approccio alle partite troppo soft. Specialmente con squadre come l’Atalanta, grintose e ben messe in campo, bisogna tirare fuori gli artigli dal primo minuto e far capire chi è destinato a comandare in campo. In ultimo credo che il mister sia nelle possibilità, visto gli infortuni e anche il nuovo trend della società, di far giocare più spesso i famosi ragazzi della cantera

  83. mamma Viviana // 14 novembre 2012 a 08:27 // Rispondi

    Ciao Gl,mi è piaciuto l’atteggiamento, combattenti fino alla fine, nonostante tutto,questa è la strada giusta,non mollare mai.Domenica non è andata bene ma non disperiamo anche xkè si svuoterà l’infermeria!!!!!!!bacioni mamma Viviana

  84. Bellissima disamina della partita…una delle migliori mai fatte da Gianluca.
    Purtroppo si vede che Silvestre ha il terrore di sbagliare…e sbaglia. Nessuno pretende da lui la luna, basta che stia sdulla terra e faccia il normale lavoro di un difensore.
    Temo che difficilmente guarirà e allora meglio che ritorni da Zamparini.

Lascia una risposta

Le 4 regole del commentario:
1. Siate educati: i commenti ad personam saranno ignorati
2. Scrivete in italiano, il congiuntivo non è una malattia degli occhi!
3. Non è una chat: se volete conversare tra voi, io che ci sto a fare?
4. La lunghezza del commento non può superare i 500 caratteri (spazi compresi)
Viva l’Inter!


*

 caratteri disponibili