11C: Juventus-Inter 1-3

MARCATORI: Vidal (J) al 1’ p.t.; Milito (I) su rigore al 14’ e al 30’, Palacio (I) al 44’ s.t.
JUVENTUS (3-5-2): Buffon; Barzagli, Bonucci, Chiellini; Lichtsteiner (dal 37’ s.t. Caceres, dal 33’ s.t. Quagliarella), Vidal, Pirlo, Marchisio, Asamoah; Vucinic (dal 1’ s.t. Bendtner), Giovinco. (Storari, Lucio, Marrone, Isla, De Ceglie, Pogba, Padoin, Giaccherini, Bendtner, Matri). All. Alessio (Conte squalificato).
INTER (3-4-3): Handanovic; Ranocchia, Samuel, Juan Jesus; Zanetti, Gargano, Cambiasso, Nagatomo; Palacio, Milito (dal 35’ s.t. Mudingayi), Cassano (dal 24’ s.t. Guarin). (Castellazzi, Belec, Silvestre, Mbaye, Duncan, Alvaro Pereira, Alvarez, Livaja)
ARBITRO: Tagliavento.
NOTE – Stadio esaurito. Ammoniti Lichtsteiner (J), Samuel (I), Pirlo (I), Chiellini (J), Bonucci (J), Zanetti (I). Recupero: 1’ p.t., 3’ s.t..

Una vittoria che sa di trionfo, perché prima d’ora mai nessuno aveva espugnato lo Juventus Stadium, il salottino bianconero che per 49 partite in tre diversi campionati era diventato fortezza pressoché inespugnabile. Il 3-1 in rimonta sulla Juventus resta da urlo e porta gli Strama-boys ad un solo punto in classifica dai bianconeri.
Col suo coraggioso tridente dal fischio d’inizio, l’Inter non voleva essere certo spensierata, come ha infaustamente ironizzato Beppe Marotta che, in linea col 95 % dei protagonisti del calcio, ha un vocabolario d’italiano assai limitato. Stramaccioni, che sputa sangue ogni giorno per migliorarsi, se l’è presa. Certo che è permaloso, ma meglio avere un brutto carattere che non averlo: lo si diceva pure del celeste Mourinho, ma qualsiasi accostamento è per ora proibito dall’Albo d’Oro. Per la prossima volta suggerisco a Marotta qualche aggettivo un po’ più calzante per l’Inter: audace, impavida, intrepida, ardita, baldanzosa, al limite spregiudicata, ma non certo spensierata. Spensierata come la Vispa Teresa sarà la sua Juventus!
Per tutta la settimana, complice il pasticciaccio di Catania, si è discusso sul fattore arbitrale del derby d’Italia, financo ad ignorare le infrasettimanali di Inter e Juve, poi archiviate con successo. E manco a dirlo, dopo una manciata di secondi, ecco la topica del guardalinee Fabiano Preti,  incredibilmente distratto sul fuorigioco superiore al metro di Asamoah che porta al vantaggio bianconero di Vidal. Non sono passati manco venti secondi, l’Inter manco ha toccato palla, Stramaccioni manco si è seduto e siamo già nei premi!
Normale lo smarrimento, per non dire la confusione, dopo che praticamente in tempo reale tutti rivedono l’azione con Asamoah in fuorigioco di oltre un metro e mezzo. Tutti capiscono, ma un regolamento da medioevo non consente alcunché. E da lì l’Inter passa un brutto quarto d’ora, con Marchisio che, imbeccato dal pallonetto di Pirlo, potrebbe chiudere in conti se non si trovasse a tu per tu con la cometa nerazzurra Handanovic.
L’Inter prova a scuotersi, prima con un sinistro alto di Cambiasso, poi con il colpo di testa vincente di Palacio, ma el Trenza è in fuorigioco centimetrico e l’altro guardalinee Marzaloni, a differenza del collega Preti, ha la vista di un falco.
Cassano con un delizioso destro a girare dal vertice sinistro dell’area spedisce a lato di un soffio, mentre Vidal sfrutta un regalo della retroguardia nerazzurra per sprintare verso la porta, ma Handanovic è ancora insuperabile. In mezzo c’è un altro momento di inadeguatezza arbitrale. Naturalmente a spese dell’Inter. Lichtsteiner, già ammonito, stende Palacio a mezzo metro dal solito Preti che sbandiera ma non comunica a Tagliavento la gravità del fallo. Laddove non arriva l’arbitro, ci pensa Alessio, sostituendo lo svizzero con Caceres. All’intervallo si prende atto che l’Inter, contro ogni aspettativa, ha addirittura prevalso nel possesso-palla, ma è sotto per un gol irregolare.
Si riparte con Bendtner al posto dell’acciaccato Vucinic e la Juve perde buona parte del suo potenziale offensivo. Palacio tra gli altri compiti ha anche quello di limitare il raggio d’azione di Pirlo, altra mossa tattica che dimostra il valore di Stramaccioni. La difesa dell’Inter ricomincia a sua volta in allegria, ma i bianconeri sprecano ancora. Come Palacio, su un contropiede identico a quello che aveva portato il vantaggio sulla Sampdoria tre giorni prima. Poi, su una punizione guadagnata da Nagatomo e battuta da Cambiasso, Marchisio trattiene la maglia di Milito e Tagliavento, su segnalazione del giudice di porta Orsato, concede il rigore all’Inter. Dal dischetto Milito pareggia, dalla Curva Sud Orsato diventa il bersaglio delle pallottole di carta plastificata della coreografia del pubblico di casa. Per il salottino bianconero, probabile ammenda in arrivo. E’ il quarto d’ora e l’Inter cresce a vista d’occhio. Io stesso in cronaca non credo ai miei occhi finché alla mezz’ora, su una palla persa a centrocampo da Vidal, Fredy Guarin, appena subentrato a Cassano, s’invola e con una sassata obbliga Buffon ad una respinta sui piedi di Milito, che ribadisce in rete firmando il vantaggio nerazzurro e il suo settimo sigillo. Dalla nostra parte si rischia per un malinteso tra Gargano e Handanovic e su una conclusione rabbiosa di Quagliarella, subentrato a Caceres. Stramaccioni toglie il man of the match Milito e spedisce Mudingayi a fare legna in mezzo al campo e di lì a poco arriva il gol del trionfo. Tutto merito del piccolo Nagatomo che, lanciato ancora da Guarin, parte come un kamikaze sulla sinistra e da solo mette a soqquadro l’area bianconera. Tra batti e ribatti, il piccolo nipponico, anziché stramazzare al suolo per la fatica, trova ancora la forza di porgere a Palacio il pallone del 3-1, con la Juve sulle ginocchia.
E’ l’apoteosi! E anche se non c’era nulla di concreto in palio, pure per me che ne ho viste tante e che da milanese ho sempre sentito più il derby di Milano questa è una vittoria da ricordare a lungo. Non è la prima volta che si vince 3-1 a Torino: era già capitato nella stagione 2003-04 con doppietta di Cruz e gol di Martins, ma ovviamente non in questo stadio. A mandare in bestia i bianconeri è l’imbattibilità persa proprio con l’Inter, che in campionato non batteva la Juve a casa sua dal 20 aprile 2005 con rete di Julio Cruz.
Stavolta sul campo, più che le presunte tre stelle bianconere, restano le tre pere nerazzurre!
Un successo come questo ora potrebbe autorizzare qualsiasi pensiero proibito, ma vi invito a stare calmi, anzi molto calmi, anzi calmissimi. E lo dico da ottimista della prima ora: la Juve è ancora davanti e per il titolo è ancora più quotata dell’Inter. Se non altro stavolta posso davvero schiaffare in faccia un po’ di numeri ai gatti neri di casa nostra, improvvisamente spariti (fino alla prossima sconfitta, è ovvio…): quella allo Juventus Stadium è stata la nona vittoria consecutiva a anche la nona vittoria in trasferta, di cui sette in campionato. Mi segnalano inoltre che solo il grande Barcellona, oltre all’Inter, dall’inizio della stagione tra campionato e Coppe sa solo vincere in trasferta. Ma per tenervi coi piedi ancorati al suolo mi trovo costretto a ricordarvi la sconfitta casalinga con Siena, allora ultimo in classifica, del 23 settembre scorso.
Ciò non vuol dire che non si debba celebrare questo triplo orgasmo: nella sezione Stadio Studio del sito trovate infatti l’estratto di QSVS relativo a Juve-Inter 1-3 con le trombate d’ordinanza, nel senso di squilli! Buon divertimento!

 

96 Commenti su 11C: Juventus-Inter 1-3

  1. Grandissima prestazione!!!
    Sostengo dall’inizio che questa squadra ha un grande carattere ma stasera si è davvero superata!
    Chiudo con tre parole:
    3 SUL CAMPO…
    Forza Inter (daje Strama!!!)

  2. può starci che la juve (soprattutto a livello di organico) come squadra sia più forte dell inter, dell arco di un intera galoppata scudetto, ma questa vittoria ha veramente un sapore particolare. Bravo strama: becca il gol farlocco più veloce della storia, gli viene negata un espulsione clamorosa, non si piange addosso e allafine e Svergina lo juventus stadium

  3. pasquale somenzi // 4 novembre 2012 a 01:34 // Rispondi

    Nel mio commento post Inter-Sampdoria confidavo in un gol di Palacio, ma le cose sono andate oltre le previsioni.
    I record statistici di questa vittoria sono noti anche a chi abitualmente non segue le statistiche, mi riferisco alle 6 vittorie su 6 iniziali in trasferta in campionato, alle 9 vittorie su 9 stagionali in trasferta ed alle vittorie consecutive, per cui mi limito a segnalare una curiosita’ relativa a questa partita: in campionato, nessun calciatore interista e’ mai riuscito a segnare 3 gol sul campo della Juventus (in una sola partita), ma Milito riesce ad entrare nella stretta cerchia di giocatori ad aver fatto doppietta, infatti in precedenza c’erano riusciti Cruz nel 2003, Bettini nel 1961, Nyers nel 1951, Rivolta nel 1927 e Bontadini nel 1912.
    Ricordo quando anni fa si diceva che l’Inter batteva le rivali storiche solo nei tornei estivi, ebbene, quest’anno ha battuto Milan e Juve sia in campionato, sia nel trofeo Tim, ossia sia che si giochi 90 minuti piuttosto che 45.
    Quanto all’ultimo rigore calciato dall’Inter in casa della Juve, l’ultimo segnato a Torino in campionato fu di Vieri nel 2001 in Juve-Inter 3-1. In assoluto risale al 2008 in Coppa Italia, rigore di Cruz nel 3-2 nerazzurro con doppietta di Balotelli.
    Altra curiosità: dopo Inter-Sampdoria ero indeciso se scrivere che il gol di Eder era stato fatto segnare apposta perché l’ultima volta che l’Inter aveva vinto in casa della Juventus era l’anno del famoso Inter-Sampdoria 3-2. Facile scriverlo adesso
    Pasquale.

  4. li abbiamo INTERrotti nel loro stadio e questa data me la scrivo e gliela ricordero’.credimi nel vedere le facce pietrificate sugli spalti ti accorgi che con tutti avrebbero voluto cadere meno che con noi. una coltellata per sempre. vittoria da vecchi legionari contro di loro e nonostante colpi di
    VENTO a TAGLIAre il viso. un abbraccio a tutti i nerazzurri da colonia.

  5. Grande Gian! :-) Grande inter!
    …e nn è ancora tornato Wes!!!!
    …OK, mi calmo…passi lunghi e ben
    Distesi perchè la strada è lunga…ma…al
    al momento…il paesaggio è davvero piacevole!!

  6. Oh Yesssssssssss

  7. Caro GLR, io direi ..ORGASMO MULTIPLO ALL’ENNESIMA POTENZA!!! contro tutto e tutti, contro l’ennesimo arbitraggio scandalosamente pro juve, a casa loro nel “tempio” fino ad ora inviolato…felicità alla stato puro, sta notte non riuscirò a chiudere occhio…GRAZIE INTER!!!!

  8. Una goduria. Una vera goduria. La dimostrazione di carattere è stata mostruosa: ricordiamo tutti gli juve-inter in cui al primo torto perdevamo la testa? Abbiamo una super-mentalità, e credo che questa sconfitta faccia male all’ego della juve, scalfendo certezze. Ora però niente cali di tensione. Questo trionfo rimedia il tonfo col Siena. Non perdiamo l’andatura. Una nota su Strama: è probabilmente un ottimo allenatore, un grande motivatore, ma deve imparare a vincere. Che senso ha far polemica con Marotta? Li hai asfaltati, rispondere ti indebolisce. La polemica dopo il Toro, le grida post-derby… Stai calmo bimbo, siamo secondi all’11a.
    Detto questo: arbitraggio ripugnante ed eccellente inter.
    Saluti
    Lucio

    • ma come fai a criticare un allenatore cosi’ ? simpatico, vincente ed umile…..e soprattutto grandissimo studioso di calcio…dal torino alla juve li ha infiocchettati tutti tatticamente :)

      • Cesare dagli Orzi // 4 novembre 2012 a 12:23 // Rispondi

        Giusto. Stramouccioni ha fatto bene. Gli sleali arroganti vanno presi a pallonate in campo e fuori. Che goduria!

  9. Oggi i nostri ragazzi ci hanno fatto un bel regalo.
    Abbiamo avuto subito a che fare con la sfortuna, abbiamo anche rischiato ma alla fine abbiamo risposto colpo su colpo alla squadra che domina in Italia da più di un anno, facendogliene 3 e meritandoci la vittoria.
    Ora possiamo esser consapevoli che alla fine dell’anno in campionato tutto può accadere e che tra le variabili dell’equazione vincente ci siamo anche noi.
    Per il resto grazie Yuto, Guaro, Diego, Pupi, Cuchu ecc… la battaglia di stasera è storica e da ricordare.
    Forza Inter

  10. Se ci dovessimo togliere il proverbiale sassolino dalla scarpa, stasera volerebbero pietre. Non solo per i gobbi, ma soprattutto per i gattacci neri di casa nostra che visto l’avversario, erano già pronti con il loro taccuino per riempirlo delle solite tristi cazzate sulla vittima di turno.
    Ma dopo una partita così, ho solo voglia di urlare STRAMALAAA!!! Per le polemiche, alla prossima.

  11. mi dispiace solo non ci fosse stato Conte in panchina…..la goduria sarebbe stata infinita!

  12. GLR……che dire……..godo immensamente…….godo………godo e basta ! grande carattere, ci vogliono attributi per non spegnersi dopo 18 secondi e l’ennesimo furto arbitrale………….

  13. Marco dal Canada // 4 novembre 2012 a 05:30 // Rispondi

    Gianluca. Nemmeno 3 arbitri sono stati abbastanza per fermare la nostra Inter.
    Questa squadra ha un cuore che non si ferma mai.
    Bisogna continuare su questa strada e alla fine si faranno i conti
    Great game, the best of the season, we’re proud of you

  14. ALESSIO dalla Cina // 4 novembre 2012 a 05:42 // Rispondi

    mi sono svegliato di notte quì in Cina x vedere lo spettacolo proposto allo Juventus Stadium…..che dire?
    complimenti a tutto il gruppo, inclusi i giocatori che stanno in panchina e ce ne sono diversi che sono molto bravi secondo me, tuttavia nessuno di questi non fa mai una polemica. Quando entrano danno il massimo (vedi Guarin).
    Nella vita si può vincere e si può perdere, vedi Siena e Roma, ma l’importante è rialzarsi e lavorare sodo.
    La nota + bella della serata oltre alla vittoria è stato l’atteggiamento (non perdere la testa ai torti, fare polemiche, metterla sulla rissa etc) e l’interpretazione della partita.
    Tutto questo grazie all’ambiente che c’è e soprattutto alle prestigiose vittorie conquistate gli anni scorsi. Una volta che si vince si conoscono le vie per ritornare grandi…..
    Non importa se ci ci vorranno 1, 2, 5 anni. l’importante è dare sempre il massimo e portare avanti un progetto per tanti anni anche se si affronteranno momenti negativi.

  15. Da Torino un messaggio chiarissimo…: MAI DIRE MAI! Pur tenendo ben piantati i piedi per terra. Questo è il calcio bello…quello che si svolge “sul campo”. Gli arbitri? Il clan dei nostri argentini che condizionerebbe gli allenatori? Roba da salotto postpartita…. Grazie meravogliosi “ragazzi”…Cambiasso,Zanetti,Milito e Soci. Professionisti di cui la Beneamata va orgofliosa! Strama (non era spavalderia) alla viglila ha dichiarato…vado a Torino con dei giocatori che hanno vinto tutto…più degli avversari. Bravo!

  16. E’ stato come scop… la Bellucci a casa sua.

  17. Caro Gian Luca, devo darti atto che eri uno dei pochissimi a vedere un’Inter da primi posti a inizio campionato. Ma come hai fatto? Dì la verità, sei passato dalla grotta santa di Setubal? Grande Inter ( 3 sul campo).

    • No. Però ci andrò presto per motivi più importanti. In realtà mi confronto spesso con i tecnici, del presente e del passato. Meglio parllare un minuto con l’ultimo tecnico delle giovanili che un’ora con qualsiasi tifoso che non ha mai calciato un corner. Per non parlare poi dei giornalisti: i peggiori. Io in realtà, anche se esercito indegnamente la professione dal lontano 1986, preferisco definirmi un semplice giornalaio. Temo che nelle edicole, anche senza esami di Stato, ci sia più qualità che nei media di oggi.
      GLR

  18. E’ tutto vero! mi son svegliato stamatina e leggo il tuo sito con immenso piacere.
    alzi la mano chi ieri sera pensava che avremmo rifilato 3 pere ai gobbi!
    Jair

  19. Fabio Primo // 4 novembre 2012 a 08:15 // Rispondi

    Grande partita , grande prestazione ! confesso non me l’aspettavo…ho sempre ritenuto il tridente uno squilibrio di squadra troppo rischioso , ma i fatti mi danno torto.
    Rimango coerentemente sul secondo-terzo posto come obiettivo , abbiamo una panchina troppo striminzita in attacco . Juan Jesus su tutti , è già uno dei migliori d’europa nel suo ruolo , personalità straripante.

  20. Buona la nona!!!!
    mi chiedevo ieri ma sono 3 sul campo?? 😉
    Devo dire che è bello svegliarsi sapendo che li abbiamo dominati e surclassati…
    Abbiamo giocato un po’ “spensierati” tipo scampagnata :)

  21. Bellissima canzone del grande Domenico Modugno, ripresa dai Negramaro, ed ultima versione degli STRAMA Boys, cantata a Torino il 3-11-2012 allo Juventus Stadium – titolo:
    MERAVIGLIOSO !!!!!!!!

  22. per quanto riguarda il duo Zanetti Cambiasso, mi cospargo il capo con le ceneri, e andrò a Canossa. per tutto il resto grande prestazione dei ragazzi e un superlativo STRAMAAAA!!!!
    che goduria.

  23. matteo di siena // 4 novembre 2012 a 08:59 // Rispondi

    la vita puo’ essere meravigliosa…ma non sono 30 sul campo…piu giusto sarebbe 0 -3 sul campo.(il loro)

  24. SIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIII!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

  25. Voglio darvi le mie pagelle personali dopo la partita:
    Handanovic – maestoso
    Zanetti – fenomenale
    Nagatomo – micidiale
    Ranocchia – magnifico
    Samuel – gigantesco
    J.Jesus – stellare
    Gargano – eroico
    Cambiasso – fondamentale
    Cassano – scienza e classe
    Palacio – stratosferico
    Milito – devastante
    Guarin – eccezionale
    Per Stramaccioni non ci sono aggettivi!

  26. Nella giornata di sabato, sono pervenute numerose richieste di piccoli tifosi juventini per noleggiare lo striscione di Filippo…

  27. Chiedimi se sono felice? Moltissimo!! una soddisfazione enorme! senza ma e senza se ieri sera abbiamo vinto NOI.

  28. è anche la vittoria di Massimo Moratti e di Marco Branca.
    Palacio, Nagatomo, Gargano, Guarin, Cassano, ecc. : chi li ha portati all’inter??? certo, la stessa persona che ha portato Jonathan e Alvarez ma come diceva Marcello Lippi, che di calcio ne capirà sicuramente più di me, se in un mercato si “indovinano” la metà degli acquisti è già un ottimo risultato. Quindi direi che Marco Branca quantomeno meriti delle scuse…(dimenticavo Mudingayi che a me piace molto!!)

    • Già: adesso ci si ricorda di Oriali? Io. E spesso. Nessun altro. Bella la vita del tifoso, per cui quando si perde si rimpiange sempre chi non c’è!
      GLR

  29. Sono tifoso del Milan, ma la campagna mediatica dei gobbi fatta in questi ultimi 6 anni mi ha portato ad un odio sportivo verso i colori bianconeri che non ha precedenti; da cugino vorrei farvi i complimenti augurarvi di vincere questo scudetto, meglio voi piuttuosto che in mano ai furbi, grazie!!! GODO CON VOI.

  30. una curiosità: il buon Strama ha respirato la prima aria nerazzurra sullo stesso campo e nella stessa sede del ritiro estivo in cui ha iniziato nel lontano ’95 il mitico capitano Zanetti, tra le montagne della Val di Fiemme, precisamente a Cavalese, dove iniziò l’avventura interista del capitano e dove Stramaccioni ha guidato i primi allenamenti della primavera nerazzurra nell’estate del 2011, forse anche questo è un segno visto quello che è e sarà per sempre nella storia interista il grande Javier… DOLCE QUESTA NOTTE D’AUTUNNO……

  31. Se devo essere onesto il tridente iniziale mi aveva fatto storcere il naso e l’erroraccio arbitrale più veloce della storia sembrava confermare le preoccupazioni, ma la squadra non ha perso la testa e dopo il pareggio l’inserimento di Guarin ha spaccato la partita: pochi hanno il suo cambio di passo ora che è tornato in forma. Abbiamo un grandissimo portiere che ci ha tenuti a galla nel momento peggiore, mentre Ranocchia mi è sembrato troppo emozionato. Ho visto una Juve spenta e stanca mentre noi stiamo crescendo esponenzialmente e dobbiamo ancora recuperare tre/quattro lungodegenti. Morale: sognare non costa niente…

  32. Vittoria ORGASMICA….primo tempo pilotato, da tirar via la squadra e “Giocate da soli!!”
    Grazie mia Amata, grandissima prova di carattere e gioco contro la squadra sicuramente più forte del campionato.
    A loro farà molto male questa sconfitta, noi avanti così, il secondo / terzo posto ancora + saldo!
    Avanti Inter..:Stramala!

  33. Ciao Gian Luca!! uno di quei Juve Inter che entreranno nella storia… io spero che più che i gatti neri vengono spazzate via tutte quelle polemiche che urlano al complotto… Si può vincere contro la squadra più forte del campionato nel loro stadio ancora imbattuto e sotto di un gol dopo 18 secondi in fuorigioco… si parla solo degli arbitri…ma basta!!!!!! Spero sia di lezione un pò a tutti…
    Angelo

    • Condivido in pieno, anche se dopo 20 secondi era dura pensarla così. Purtroppo il pubblico italiano del calcio è questo. Da ogni latitudine.
      GLR

      • Silvio Stoppoloni // 5 novembre 2012 a 22:13 // Rispondi

        Bisogna far scorrere un po’ il tempo e, seppure dopo 18″ sembrasse tutto finito, via via che si andava avanti si capiva che c’era un altro passo rispetto ad altri anni. Quasi sempre timorosi, a Torino, e invece questa volta siamo stati lì, sul pezzo, a giocarcela a viso aperto, e contro tutto ciò che ci andava contro. Mi ha ricordato il Milan-Inter 0-2 finito in 9 con il rigore parto da Julione al 90°. E anche il Dinamo Kiev-Inter 1-2 quando sembrava una partita di rugby con il nostro pacchetto di mischia che stava devastando la loro meta. Insomma, può andare bene o male, ma “possa io vincere o perdere, quello che conta è averci provato con tutte le mie forze”… E questo è stato.

  34. Finalmente Inter cattiva a Torino. Vittoria che va al di lá del risultato, da ieri sera è ufficialmente certificato che la squadra è veramente molto forte. A ogni livello.
    Abbiamo vinto di prepotenza come non facevamo dal triplete.
    W Inter

  35. STRAordinari,
    STRAtosferici,
    STRAmeritata, soprattutto .
    Una serata da incorniciare, ancora stamattina sono su internet a godermi e rigodermi i goals. Se fumassi dopo ogni uno di loro accenderei volentieri una sigaretta.
    Tanti ti invieranno le più varie disamine tattiche ma, io sono veramente raggiante, malgrado una giornata climaticamente un pò di melma e un colpo della strega che mi ha quasi del tutto bloccato.
    STRAMAZZATI

  36. Onestamente il tridente iniziale mi aveva fatto storcere il naso e l’erroraccio arbitrale iniziale sembra confermare le preoccupazioni. Grande il nostro portiere a tenerci a galla nel momento peggiore, mentre Ranocchia mi è sembrato troppo ansioso. Dopo il meritato pareggio l’inserimento di Guarin ha spaccato la partita: quando è in forma come in questo momento pochi hanno il suo cambio di passo e la sua castagna da fuori area. In ogni caso vittoria STAMAritata e grande carattere. Dobbiamo ancora recuperare tre/quattro lungodegenti e la Juve mi è sembrata un po’ spenta e stanca: a questo punto sognare non costa niente…

  37. 3 pere.
    SUL CAMPO.

  38. Non credevo potesse andare cosi’ bene. Vincere nel loro nuovo stadio e’ stato grandioso e la ns. anima di Sudamericani battaglieri mirava a questo sgarbo! Straordinaria partita di tutti i ragazzi: Guarin e Jesus forza animalesca e Milito da leggenda!!

  39. Dopo lo scherzo da Preti del primo mezzo minuto sembrava che la via della vittoria ci fosse sbarrata da una porta… Tagliavento.
    Ma con un po’ di fortuna e tanto valore (parata di Handanovic su Marchisio, altrimenti ciao) ci siamo rimessi gradualmente in carreggiata e siamo usciti nella ripresa alla grande con unità di squadra, saldezza di nervi, abnegazione dei singoli e qualità del reparto offensivo. Ancora sugli scudi Juan Jesus, preciso, tempista e non falloso. Finiti gli aggettivi per i quattro grandi vecchi argentini (che professionisti !)..
    Riuscito il tentativo di soffocare Pirlo e di limitare gli esterni avversari.
    Al di là del risultato, esaltante per i multipli significati che racchiude, la mia più grande soddisfazione di sportivo – però interista – è avere visto l’Inter giocarsi la partita senza paura e senza complessi.
    Aggiorno intanto la contabilità: + 6 in media inglese, sconfitti Milan, Juve e Fiorentina. Alzi la mano chi aveva osato sperare di meglio all’inizio della stagione.
    Ogni critica, oggi, è fuori luogo e fuori tempo.
    Henryk, Roma

  40. Il karma perfetto di una partita strepitosa: vincere in rimonta dopo un gol irregolare in apertura, nella settimana dei veleni… giocando aggressivi e in pressing costante, come mai prima in stagione. Poche altre volte ho gioito con eguale esaltazione per un match di campionato. Un abbraccio a te, Glr, e a tutti i nerazzurri del mondo! Ole’

  41. forse da domani Marotta parlerà di meno e porterà più rispetto verso chi fa il proprio lavoro molto seriamente ed ha ragione da vendere a risentirsi, altrochè… E con i bianconeri, oggi molto più neri che bianchi, ho finito: li aspetto a dicembre in Europa League (senza aiuti, credo sia la loro giusta dimensione: io vedo una buona squadra, non certo la squadra-monstre che si dipinge).
    Per l’Inter solo due aggettivi: EROICI ed IMMENSI!!! Che altro aggiungere?

  42. Godo! Godo! Godo! Una goduria infinita! Come diceva un tale: più forti dell’odio, più forti dell’invidia, più forti delle INGIUSTIZIE! Grandissimi tutti, da Strama a tutti i giocatori, con menzione speciale per Guarin, tornato a grandi livelli! Forza Inter

  43. Ma Juan Jesus e diventato fenomeno nel giro di dieci mesi? Fino a pochi mesi fa anche tu storcevi il naso solo a pronunciarne il nome. Da diverse partite e mi sembra molto forte, non ha piedi da brasiliano ma grinta e forza di argentino.
    Bravo Stramaccioni o si doveva ambientare?

    • Probabilmente è un miracolo! D’altronde con quel nome c’era da aspettarselo…se mgliorerà anche il senso della posizione e i piedi come capitò a Tassotti dopo qualche anno nel Milan di Liedholm rischia davvero di diventare un grande difensore.
      GLR

      • Juan Jesus è già un gran difensore. complimenti alla dirigenza. visto che tutti criticano sempre l’operato di Branca male non fa rendergli merito ognitanto quando lo merita.

      • ciao GLR , brindo con te e tutti quelli che amano l’Inter ! sinceramente non pensavo proprio che avremmo vinto coi gobbi , soprattutto dopo il loro gol , e’ stato fantastico , incredibile , da orgasmo multiplo come dici tu ! ora non montiamoci la testa pero’ godiamocela alla grande ! FORZA INTER !

  44. Estasi, estasi, estasi !!
    Grande prova della squadra e bravissimo Stramaccioni…
    Palacio diventerà …Palacio’o ? Tutti bravissimi a non perdere la testa e continuare a crederci.
    Le grandi vittorie nascono dalla convinzione….
    Il lavoro paga ma siamo sono all’inizio ma questo è un segnale importante…
    Caro Gianluca, hanno vinto i migliori ! Non avevamo dubbi !!
    Splendida la dedica di Zanetti a Giacinto Facchetti, dedicare la vittoria nello stadio dove una Persona il cui nome e la nettezza morale era stata ingiuriata è solo un segno dell’onore di essere tifosi di una squadra con i più bei colori del mondo !!
    Forza INTER !!

  45. Godooooooooooooooooooooooooooo! nonostante l’arbitraggio da dilettanti,gliele abbiamo suonate di santa ragione! il primo che parla ancora di Cambiasso, Zanetti e Milito lo mando direttamente a quel paese!

  46. Palacio, partita incredibile! che godimento!

  47. Faccio fatica, ora a bocce ferme, a trovare i difetti nella partita di ieri. Forse tante sbavature, alcune (da interista criticone, ammetto di esserlo) più gravi di altre.
    Ho sbagliato a dare Cambiasso per “finito” all’inizio del campionato e a dire che più che un vice-Milito, serviva un Milito… chiedo venia, Gianluca.
    Ma io sono felice di avere Stramaccioni… e lo ripeterò anche quando, alla prima sconfitta, tutti i “ma che bravo Stramaccioni” diranno “te lo avevo detto io”.
    Andare a letto dopo aver espugnato lo Juventus Stadium e svegliarsi rendendosi conto che non era un sogno è priceless… per tutto il resto c’è l’Inter :-)

  48. Luca Milano // 4 novembre 2012 a 12:47 // Rispondi

    A Marotta: meglio s-pregiudicati che pregiudicati!!!
    E allo juventino fai sapere, com’è buono lo scudetto con le PERE!!!
    FORZA INTER!!!

  49. Merito di Strama che riesce a trasmettere le sue idee ai suoi giocatori, stimolandoli tutti, lui studia nei minimi dettagli gli avversari e riesce a leggere la partita in modo perfetto, non sbaglia mai un cambio, l’avevo detto qualche settima fa, finalmente abbiamo un VERO ALLENATORE ….. COMPLIMENTI A STRAMA. Dopo 18 ss sotto di un 1 gol in FUORIGIOCO siamo stati bravi a non perdere la testa bravi RAGAZZI TUTTI da Milito a Juan. Complimenti a Moratti che questa volta ha visto giusto scegliendo Strama x la prima squadra. Che goduriaaaa anche mio marito Milanista finalmente contento x la vittoria dell’Inter. La felicità è battere in casa la Juventus non c’é prezzo…

  50. 30 sul campo
    50 1 ora
    100 in hotel
    oggi si gode!!!

  51. Come promesso eccomi a cospargermi il capo di cenere (ben felice di farlo) e ad ammettere che quest’anno possiamo toglierci qualche soddisfazione. Partita perfetta, complimenti a Stramaccioni ed ai ragazzi che non hanno perso la testa dopo i due clamorosi errori arbitrali (fuorigioco e mancata espulsione di Lichsteiner)
    Ora continuiamo così poi a maggio faremo i conti.
    Max

  52. Massimo Luigi Marotta // 4 novembre 2012 a 13:29 // Rispondi

    Mi piace molto la spensieratezza di Stramaccioni, ma noi siamo una squadra collaudata e sapremo come comportarci. Ah è finita la partita? ma Preti???

  53. aspettavo questa partita da una settimana, non mi importava degli episodi pro juve di catania e non mi sono neanche arrabiato quando hanno vinto al 90° col bologna perche’ dovevamo essere noi a fermarli!!! sognavo e speravo di vincere cosi’….grazie inter…e….stramala!!!

  54. L’Inter ha preparato bene la partita in ogni centimetro del campo e merita rispetto, ora pensiamo all’atalanta e a continuare a far bene, bisogna rimanere con i piedi per terra ma intanto vincere a torino può’ essere un bel segnale….. Speriamo
    Ciao da mario

  55. Paolo Sabiu // 4 novembre 2012 a 16:48 // Rispondi

    Questo è l’atteggiamento che da sempre ho desiderato vedere da parte dell’Inter quando si va nella Torino bianconera!!! Queste sono le gare che fanno riaccendere la fiamma tra i supporters nerazzurri e la squadra (sto un po’ esagerando, ma ci voleva)!!!
    Io direi che osservare le facce di legno di Agnelli e dei vice di Conte (purtroppo quest’ultimo non l’abbiamo potuto ‘ammirare’…) a fine partita non ha prezzo! Per loro il fatto che lo “Stadium” sia stato violato proprio dai nostri ragazzi, proprio da coloro cui non avrebbero mai voluto perdere, e dopo così tanto tempo di imbattibilità, dev’essere stata un’onta insopportabile; che goduria!!!
    Abbiamo scoperto anche un nuovo assistman: Yuto Nagatomo, bravissimo nelle sue incursioni e nel servire perfettamente Palacio per il 3-1 finale!
    Saluti nerazzurrissimissimi!!!
    Paolo – Novara

  56. Vittoria incredibile!!!non godevo cosi tanto da inter barcellona 3 a 1…pazzesco…2 sole considerazioni:
    1)Stramaccioni è un genio e ha le palle quadrate…un grandissimo…
    2)Penso sia addirittura meglio vincerla in questo modo che non con un goal di Zanetti al 94′ in fuorigioco di 5 metri e mezzo…

  57. Stefano il "Cipe" // 4 novembre 2012 a 18:50 // Rispondi

    Io e mio figlio; incantati davanti alla TV per una mezz’oretta dopo la fine della partita , a sentire i commenti di Milito, Cambiasso, Stramaccioni, Marotta, Tizio, Caio, Sempronio e via dicendo ma, negli occhi e nella mente la prestazione dei ragazzi in questa come in altre due partite!!
    Una era finita con lo stesso risultato e la stessa sequenza di goals; Inter- Barcellona CL 2010: 0-1, 1-1, 2-1, 3-1. L’altra si è giocata il 22/05/2010 al Santiago Bernabeu…era una finale! Queste sono le mie 3 (tre) stelle sul campo.
    AMA la PAZZA….(non potrei fare altrimenti!)

    • Siamo pur sempre l Inter diamine, come fai a paragonare un 1-3 a Torino alla decima di campionato con la semifinale e la finale di una fantastica champions messa in bacheca?
      Io la metterei, come godimento, alla pari del gol del 2-3 di pandev a monaco o al derby vinto 2-0 in 9…le partite che hai citato tu sono di un altro livello, come la finale al parco dei principi del 1998 in quella che era la vera coppa UEFA. Opinione personalissima si intende.
      Forza inter!

  58. L’Inter è bella , da sempre, anche per imprese come queste. La squadra si sta amalgamando, tra vecchi e nuovi, e un pensiero ad andare sempre più su non è fuori luogo.
    Ora però bisogna pensare bene se aggiungendo qualcosa si incrementa il rendimento fino ad emulare l’annata juventina dello scorso anno.

  59. Siamo veramente spensierati…Grazie ragazzi e grazie Strama
    Straordinari, senza dimenticare che Tagliavento è ancora ritenuto un grande arbitro…La sostituzione di Lichtsteiner uno dei momenti più tristi della storia del calcio italiano

  60. Vittoria in stile Mourinho: contro tutti e contro tutto!
    Adesso secondo me viene il bello ma anche il difficile: da simpatica outsider l’Inter diventa – lo dicono i numeri – favorita alla pari della Juve, e Strama dovrà dimostrare di saper gestire una situazione per lui inedita.
    Giova infine ricordare che l’Inter è tuttora priva di giocatori del calibro di Snejider, Coutinho, Stankovic, Obi, Chivu… se la Juve a gennaio non porta a casa un super bomber, ce la possiamo giocare!

  61. Meglio di ogni antibiotico pote’ la prodezza del Principe, toccasana per le mie tonsille. Grandi ragazzi, medicina per gli occhi e la mente.

  62. Antonella 59 // 4 novembre 2012 a 21:34 // Rispondi

    Grandissima soddisfazione!!! Dopo il Triplete la più grande!!! Immensa anche perché arriva nell’anno in cui pensavamo con rassegnazione di fare un campionato un pochino migliore dell’anno precedente!! E INVECE SIAMO LÌ, A 1 PUNTO dalla sempre piú antipatica Juve (HO PAUUUURAAAA!!!!). Grande Inter! Grazie StrAmala!!!

  63. Riscritta la nona sinfonia con le note di uno STRAdivari!
    Come le corde di un pregiato strumento, i ragazzi hanno suonato la Vecchia Signora. Dedicato a Voi,al Grande Giacinto, al Magnifico Peppino, alla famiglia piu’ tifosa del Mondo il cui nome è simbolo solo di onesti e sudati trionfi: finche ci sara’ un Moratti ci sara’ sempre una grande INTER.
    Gianni

  64. mamma Viviana // 5 novembre 2012 a 08:24 // Rispondi

    Chi ci credeva più dopo lo scherzo da…Preti?
    bacioni mamma Viviana

  65. GODOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOO

  66. Massimo Inter // 5 novembre 2012 a 09:55 // Rispondi

    Grandissima Inter, più forte del loro stadio, del loro pubblico, della Juve e degli arbitri. Erano un paio di partite che l’Inter aveva dimostrato sicurezza nel giocare e sabato lo ha confermato con una partita memorabile. L’Inter ha impartito una sonora lezione di calcio segnando 3 gol (4 in verità) in casa dei più forti e titolati (e aiutati). Grandissimo Stramaccioni:in qualche mese ha sfiorato il 3° posto lo scorso anno, ha centrato l’ EL dove è primo nel girone ed è a 1 punto dalla testa della serie A con una squadra che ha ceduto Julio, Lucio e Maicon. E siamo a inizio Novembre. Mi vien da dire solo una cosa: io mi godo e mi stragodo l’Inter di Strama!!

  67. Stramaccioni diventerà un grande allenatore … Bravo Moratti a credere in lui …
    Adesso la Juve ha paura … Ci teme … Abbiamo fatto quello che nessuno aveva mai fatto nel loro stadio in Italia … Siamo andati lì e gli abbiamo detto “Siamo venuti per vincere, non per non perdere (come aveva fatto il Napoli) … E abbiamo vinto …”
    Loro restano i favoriti, ma adesso possiamo dire che ci siamo anche noi …
    Zanetti e Cambiasso sono le nostre bandiere … Non si debbono contestare mai … Vanno applaudite sapendo che un giorno decideranno di appendere le scarpette al chiodo … Da interisti per tutta la vita …

  68. … non basta un orgasmo dopo 20 secondi per far godere una vecchia signora …
    al contrario invece, dopo 95 minuti di sofferenza, si gode anche di più

  69. Grandissimo Strama! E anche se è ancora presto per paragonarlo al Vate di Setubal è sicuramente il tempo di NON paragonarlo al pizzaiolo Benitez, al giardiniere Gasperini e al prete Ranieri.
    l’inter ora ha gioco e carattere, e si muove da squadra.
    Quindi con tutta la calma del momento urlo anche io FORZA INTER! AMALA!
    Siamo ancora dietro di un punto, ma già mi vedo il nostro Strama che, alla guida della sua Inter, con il suo sorriso beffardo allunga il mignolino verso la leva della freccia a sinistra per farsi vedere dietro negli specchietti bianconeri.

  70. Ma ti rendi conto che nella sezione Stadio Studio hai i video delle esultanze per le vittorie con Milan e Juventus? In neanche 30 giorni abbiamo battuto le ns rivali storiche: ho amici e colleghi juventini che non sanno più che scusa trovare per giustificare la sconfitta, neanche nei loro peggiori incubi si immaginavano una cosa così: lo Juventus Stadium violato dal loro peggior nemico calcistico
    Che goduria!!

  71. da quando l’inter gioca con il nuovo assetto ha vinto le partite piu’ difficili: Fiorentina, Milan e Juve.
    2 su 3 le ha giocate alla grande. Secondo me arriviamo terzi o quarti, ma l’inter mi sta stupendo e poi credo che Stramaccioni veramente stia facendo bene. Studia gli avversari, studia le parole da dire ai giornali per far sentire importanti i propri giocatori, studia gli atteggiamenti di Mou (perfino l’espressione facciale). A volte “spezza” la squadra in 2: pacchetto difensivo preparato sui punti di forza avversari, pacchetto offensivo sui punti deboli avversari (non rinunciando mai a provare a vincere) con un paio di elementi di raccordo come Cambiasso o i tornanti. E’ presto per dire se e’ cosi bravo, pero’ mi piace e gioca bene le sue carte. Gli interisti sono mangiallenatori, ma questo per ora sembra essere gradito. Almeno fino al prossimo pareggio….

  72. Ciao Mitico !!
    Ad essere sincero quando ho saputo che si andava lì col tridente ero un pò preoccupato, ma tanto di cappello a Strama che sa quel che fa !!! O è nato a Setubal o è figlio illeggittimo di Josè.
    Bella partita belli e bravi tutti, io guardo anche indietro , Napoli e Lazio perdono terreno ma la cosa che non mi fa dormire la notte è quel Inter-Siena ….se avessimo vinto…
    Un caloroso saluto
    Angelo

  73. So che sei un estimatore del compianto AVVOCATO PEPPINO, che da lassù seduto su una nuvoletta si rivolge al suo compagno: “Giovanni guarda Stramaccioni, non fa in tempo a scendere le scale che gli han già rubato il portafoglio!”…AMALA!
    Luigi

  74. chi l’avrebbe mai detto… una vittoria così! ribaltando un’ingiustizia “voluta” … in altri tempi ci saremmo fatti prendere dal nervosismo e avremmo smesso di giocare cadendo in un vittimismo giustificato, invece questa squadra ha avuto la testa e soprattutto le gambe per poter vincere contro tutto e tutti …
    Pensate a cosa sarebbe successo con mou in panchina!!! altro che pugno alle poltroncine come ha fatto strama, avrebbe dato fuoco all’intero salottino torinese…

  75. Paolo Assandri // 5 novembre 2012 a 14:15 // Rispondi

    Mitizzare le squadre è un errore e la Juventus se ne accorgerà quest’anno soprattutto in Champions. Anche l’Inter del triplete vinse il campionato faticando fino agli ultimi istanti e passò il turno di Champions per miracolo. Esistono solo squadre ben costruite che ce la mettono tutta, nessuna invincibile.

  76. Silvio da Torino // 5 novembre 2012 a 17:23 // Rispondi

    GRAZIE RAGAZZI e GRAZIE MISTER. Partita che è già nella storia.

  77. Alessandro B. // 5 novembre 2012 a 17:59 // Rispondi

    Grande Gianluca!
    ho visto su youtube la tua esultanza in trasmissione.. mi sono spaccato dalle risate!
    invece per i gatti neri di casa nostra e per quelli che l’anno scorso dicevano che Zanetti, Cambiasso, Samuel, Milito erano il male dell’Inter vorrei lanciare un bel messaggio:
    FUCK YOU!

  78. Comprendo e non giustifico l’errore sul fuorigioco ma non riesco nemmeno con il massimo impegno a comprendere l’errore sulla mancata espulsione di Lichtsteiner. Stiamo parlando di serie A e di arbitri con centinaia di partite di esperienza. Non è possibile commettere quel tipo di errore. Ed allora ecco spiegato il perchè faccio fatica a togliermi i cattivi pensieri dalla mente.

  79. Meglio di un film porno!!!

  80. una vittoria di carattere e buon gioco alla faccia di juventini ed arbitri che per un’altra volta volevano utilizzarci come preda sacrificale. Avanti così.

  81. AngeloCurvaNord // 5 novembre 2012 a 21:51 // Rispondi

    L’Inter mi piaceva anche in svantaggio… Tre punte, ma hai visto dove andava a pressare Jesus?? Strama l’ha preparata un po piu’ che da spensierato… Anche io non ti considero un giornalista, ma bensi un filosofo del calcio! Altrimenti anche qui avresti 100 giornalisti (me compreso) che dicono bello quando si vince e brutto quando si perde!

  82. Concordo con chi sostiene che i favoriti sono ancora i gobbi. Ma solo perchè la spina dorsale della nostra grandissima INTER e cioè Samuel Cambiasso Milito è composta da giocatori datati, fragili e soprattutto senza degni ricambi.
    Ma io sono felice ugualmente. Nessuno solo 2 mesi fa avrebbe scommesso un cent su un INTER così…

  83. Giocare con Palacio e Cassano e tutt’altra cosa rispetto a Zarate e Forlan, specialmente per Milito.
    La difesa ed il centrocampo hanno una nuova identità grazie alle partenze di Lucio e Maicon e Cambiasso è di nuovo pienamente efficace. Un inchino a Zanetti, capace di ribaltare nel secondo tempo il confronto con Asamoah ed un grande applauso a Guarin.
    Stramaccioni ha un grande carattere e si è meritato il rispetto di tutti.

  84. Ho sentito che conte ha insultato un giornalista che ha esultato al goal del chelsea che tra l altro ha superato la stessa Juve in classifica.ma mica bonucci parlava di stile Juve e Alessio che non sappiamo vincere?sempre e solo forza Inter!grandissimo Gianluca rossi!

Lascia una risposta

Le 4 regole del commentario:
1. Siate educati: i commenti ad personam saranno ignorati
2. Scrivete in italiano, il congiuntivo non è una malattia degli occhi!
3. Non è una chat: se volete conversare tra voi, io che ci sto a fare?
4. La lunghezza del commento non può superare i 500 caratteri (spazi compresi)
Viva l’Inter!


*

 caratteri disponibili