Si litiga pure per la Nazionale-86

Οι διάλογοι ovvero Racconti da tifosi da Bar – giovedì 10  febbraio 2011

Al Bar Sport la Nazionale è solo un altro pretesto per litigare tra interisti, milanisti e juventini e così l’incoraggiante 1-1 raccolto a Dortmund contro la Germania dalla selezione di Prandelli diventa l’occasione per il concessionario interista Walter di tirare acqua al suo mulino: “Finalmente il Prandelli  si è svegliato – annuncia – per tornare a vincere la Nazionale deve diventare una Inter-Nazionale ed ecco il Ranocchia, il Pazzini e pure il Thiago Motta che c’ha il doppio passaporto, perché se aspettiamo i bidoni del Milan e della Juve!”  Ma sullo status di Thiago Motta il parrucchiere juventino Tonino la battuta pronta ce l’aveva da tempo: “Voi dell’Inter sui passaporti siete specializzati da sempre – ironizza – ma a me gli stranieri in Nazionale non mi vanno giù!”
Ma anche il pensionato interista Artemio è vigile: “Quando però si è vinto il Mondiale col Camoranesi però non ti ho sentito dire niente, barbiere della malora!”
Prova a mettere tutti d’accordo studente fuori-corso juventino Boris: “Tutte le Nazionali del mondo c’hanno gli oriundi – osserva – e non vedo perché noi dobbiamo stare qui fare i difficili!”

Lo zittisce il carrozziere juventino Ignazio per anticipare l’imminente derby d’Italia tra Juventus e Inter, in programma domenica sera a Torino: “Al fischio d’inizio ho contato tre juventini, Buffon, Chiellini e Bonucci e tre interisti, Ranocchia, Pazzini e Thiago Motta – fa notare – poi è entrato Aquilani e poi pure Giovinco e Criscito, ch’erano della Juve. Quindi sei bianconeri contro tre nerazzurri, come dire 6-3 per la Juve!”
Un ragionamento senza senso, che fa sganasciare dal ridere l’intero bar, tranne il postino milanista Donato che ricorda con nostalgia quando in Nazionale c’erano tanti milanisti: “Adesso c’abbiamo solo quel barattolo di Cassano che rotola per il campo – mugugna – e Ibra ha pure detto ch’è stanco! Io ve lo dico adesso che il campionato va a finire male per il Milan!”

Il tassista milanista Gianni però non ci sta: “Te sei sempre negativo, Donato – urla –se i nostri c’hanno il morale che c’hai te, tanto vale ritirarci dal campionato e consegnarci all’Inter anche questo scudetto!”  E anche l’ortolano e collega di tifo Gaetano sul campionato ha perso lo slancio dei giorni migliori: “Speriamo che la Juve fermi l’Inter – bofonchia – perché altrimenti diventa dura!”
Ma l’anzianissimo pensionato Ambrogio, memoria storica del bar, richiama tutti all’ordine: “Nessuno che parla della nostra Nazionale! – protesta – Sempre a menarla con l’Inter, il Milan e la Juve senza accorgersi che i tedeschi non c’hanno battuto neanche stavolta! C’è gente che è morta per fare l’Italia, per poi lasciarla a gentaglia come voi! (86-continua, purtroppo…)

Lascia una risposta

Le 4 regole del commentario:
1. Siate educati: i commenti ad personam saranno ignorati
2. Scrivete in italiano, il congiuntivo non è una malattia degli occhi!
3. Non è una chat: se volete conversare tra voi, io che ci sto a fare?
4. La lunghezza del commento non può superare i 500 caratteri (spazi compresi)
Viva l’Inter!


*

 caratteri disponibili