New York NY, USA

A 6.500 km da Milano, fuso orario -6 o -5

25-28 marzo 2011
Viaggio con mamma in Delta Airlines BC. Alloggio al The Carlton Hotel in 88 Madison Ave at 29th E St. Al Madison Square Garden gara NBA New York Knicks-Milwakee Bucks 96-102. Pranzi a The Great American Health Bar in 35W 57th St, a Harbour Lights Restaurant in Pier 17, South Street Seaport e a Bar Breton in 254 5th Ave.  Cene a Ben&Jack’s Steak House in 255 5th Ave con filetto superbo e  Brasserie Les Halles in 411 Park Ave at 29th St. Mission to Tiffany e le solite visite a Macy’s, Grand Central Terminal, Times Square, Ground Zero, Wall Street e Seaport Historic District con Pier 17.  La giacca ‘napoleonica’  da H&M in 515 Broadway e le camicie NYPD e US Army in Galaxy Army & Navy in 124W 30th St

7-11 ottobre 2010
TViaggio
Con TFamily in Delta Airlines BC. Alloggio al Holiday Inn Sixth Avenue con colazioni USA al 125 W26th in Chelsea. Il percorso sulla nuova High Line e la visita al Chelsea Market. Spuntino al Cafe Duke in 545 Broadway a Soho e pranzi al ristorante The Wright durante la visita al Guggenheim Museum in 1071 Fifth Avenue e al Chock Full of Nuts in 25W 23rd St. Cene al Nero d’Avola al 46 Gansevoort St in Meatpacking District, al Sequoia nel Pier 17 a Seaport, al The View at the New York Marriott Marquis al 1535 Broadway, revolving restaurant al 38° piano dell’hotel e allo storico Pershing Square al 90 E42nd Street at Park Ave, di fronte al Grand Central Terminal. Giri in Times Square, a Central Park fino alle rovine di Tavern on the Green, al Pier 17 a Seaport e a Ground Zero nel World Financial Center fino all’Esplanade su Jersey City. Columbus Day Parade in Fifth Ave lunedì 11 ottobre. Per acquisti Macy’s Herald Square a 151 W34th St, Tiffany’s a 727 Fifth Avenue at 57th St, Sketchers a 140 W34th Street, Cockpit a 652 Broadway e a Cheap Jack´s Vintage Clothing a 303 Fifth Ave.

12-19 luglio 2007
Sesta parte dell’Usa New England & Caribbean Tour 2007
TViaggio
Esplorazione del quartiere di Soho e del Natural History Museum. Indimenticabile, a Brooklyn, la giornata a Coney Island tra la spiaggia, il luna park Astroland (1903) con la Wonder Wheel (1920), le montagne russe Cyclope (1927), il Parachute Jump a seggiolini (1941) e il Nathan’s Restaurant, dove si svolge l’annuale sfida a chi mangia più hotdogs in 12 minuti. Attualmente la Mustar Belt, la cintura di senape appartiene a Joey Chestnut da San Jose CA, 25enne di 100 kg con 68 ‘frankfurters’ trangugiati in 10 minuti che il 4 luglio ha sconfitto il giapponese Takeru Kobayashi da Tokyo, 31 anni, 55 kg e sei titoli vinti in dieci anni. Qui la prima giostra è del secolo scorso (1875), come il primo acquario (1878) e il lungomare di Surf Avenue (1880), ma oggi Coney Island è al centro di una battaglia politica tra i residenti e il Comune di New York che vorrebbe inglobarla in un nuovo piano urbanistico. Poi la visita a Staten Island e i giri in auto su e giù per Manhattan con la Pontiac Torrent. Per una serata diversa a Manhattan cena al Jekyll & Hyde Club in 1409 Avenue of the Americas. Cena allo storico Pershing Square al 90 E42nd Street at Park Ave, di fronte al Grand Central Terminal. A Broadway il musical Chorus Line allo Schoenfeld Theatre.
Prosegue a Providence RI, settima parte dell’Usa New England & Caribbean Tour 2007

8-10 ottobre 2006
Seconda e ultima parte del Columbus Day Tour 2006
Indimenticabile la diretta Tv di Telelombardia e l’incontro con Hillary Clinton per il Columbus Day, programmato di norma nei giorni vicini al 12 ottobre, data della scoperta dell’America. La 5th Avenue chiusa al traffico per una delle parate più spettacolari del mondo. Memorabile l’incontro con Hillary Clinton. Cena alla Michael Jordan’s The Steak House N.Y.C. all’interno di Grand Central Terminal

30 dicembre 2004-5 gennaio 2005
LViaggio
Seconda e ultima parte dell’Usa New Year’s Eve Tour 2005
Indimenticabile la visita all’Onu e il New Year’s Eve, ovvero il capodanno al ristorante Barbetta in 321 W46th St e poi a Times Square, con milioni di persone per le strade con oltre 300.000 poliziotti a presidiare la zona dal pomeriggio fino all’alba. Unico il momento in cui la gigantesca sfera ‘the ball’, a mezzanotte precisa, cala nella piazza tra la folla. Cena allo storico Pershing Square al 90 E42nd Street at Park Ave, di fronte al Grand Central Terminal. Da ricordare al Giants Stadium la partita di football NFL vinta dai New York Giants sui Dallas Cowboy. A Broadway il musical ‘42nd Street’ al Ford Center for the Performing Arts e un incontro casuale con l’attore Billy Crystal

5-9 settembre 2003
Viaggio con mamma in Continental Airlines BC. L’ennesima salita sull’Empire State Building, la commozione di Ground Zero e il Pier 17 a Manhattan. Memorabile il giro a Brooklyn nel Quartiere Italiano lungo la 17th Ave. Brunch al Plaza Hotel in Fifth Avenue at Central Park South

1-7 marzo 2001
LViaggio
Viaggio di nozze sotto la neve al Waldorf Astoria in Park Avenue, gospel a Harlem, incontri casuali con gli attori Tim Robbins, Susan Sarandon e John Leguizamo. Poi Gospel a Harlem. A Broadway il musical ‘Contact’ al Vivian Beaumont Theater presso il Lincoln Center. La magia di Central Park e di Tavern On the Green

1-8 settembre 1998
LViaggio
Prima parte dell’Usa Tour 1998
Prima visita a NYC. Chinatown in Canal St, Little Italy in Mulberry St, l’Empire State Building, Battery Park, La Statue Of Liberty e il Pier 1 con il River Cafè a Brooklyn le visite memorabili. Indimenticabile l’incontro con l’amico Francesco de’ Rogati e la sua casa sulla W57th St. Poi le visite alla Statue of Liberty e all’Empire State Building. E l’Hotel sulla E33th St, detta Korea Way, davanti a Macy’s
Prosegue a Washington DC, seconda parte dell’Usa Tour 1998

New York NY (ab.9.000.000) in Usa (ab.300.000.000) è divisa in 5 burroughs: Manhattan, Brooklin, Bronx, Queens e Staten Island

Aeroporti
John F.Kennedy, Newark, La Guardia

Highlights

In Manhattan:

  • Area Upper East Side
  • Times Square e Broadway
  • 5th Ave con Empire State Building e Rockfeller Center
  • St.Patrick’s Cathedral
  • 42nd St con Gran Central Terminal e Port Authority Bus Terminal
  • Madison Square Garden
  • Central Park e Columbus Circle
  • Chrysler Building, Flatiron Building, Trump Tower
  • Park Avenue con Waldorf Astoria Hotel
  • Grandi Magazzini Macy’s, Saks e Bloomingdale’s
  • Battery Park con ferry per Statue of Liberty e Ellis Island
  • World Trade Center con Ground Zero e Railway Path Terminal
  • Wall St. con Exchange Place e New York Stock Exchange (NYSE)
  • United Nations Building in 1st
  • Penn Station, capolinea Amtrak
  • Brooklin, Manhattan e Verrazzano Bridges
  • Metropolitan, Moma, Guggenheim, Natural History Museums
  • Frick Collection Museum
  • Area Soho
  • Area Chinatown e Canal St
  • Area Little Italy e Mulberry St
  • Area Seaport con Pier 17 in Fulton St
  • Area Harlem con Malcom X Blvd
  • Franklin D.Roosevelt Drive attorno a Manhattan

In Brooklyn:

  • Coney Island con Astroland Amusement Park e Watefront Surf Avenue
  • Pier One con River Cafè
  • 17th Avenue con Quartiere Italiano

In Bronx:

  • Yankee Stadium con New York Yankees baseball

In Queens:

  • Shea Stadium con New York Mets baseball

In Staten Island:

  • Ballpark at St.George Stadium con Staten Island Yankees baseball

In New Jersey:

  • Giants Stadium con New York Giants football a Meadowlands
  • Quartiere Long Island

Memento
NYC è la mia seconda casa e ci vado ogni volta che posso. E’ un way of living e un gigantesco set cinematografico vivente. Megalopoli da vedere ma anche da ascoltare perché c’è sempre un rumore di fondo, un tombino che fischia, un antifurto che suona, la tromba di un’autobotte dei pompieri, la sirena di un’auto della polizia: suoni unici, quasi musicali che, rimbalzando sulle pareti dei grattacieli, compongono l’inconfondibile colonna sonora della città. Di NYC colpisce la miriade di contrasti e delle incredibili sovrapposizioni di razze e nulla rimane negli occhi come qui. Quanti film portano qui: da ‘Hannah e le sue sorelle’ a ‘Manhattan’ di Woody Allen, da ‘Taxi Driver’ di Martin Scorsese a ‘I guerrieri della notte’ di Walter Hill, affreschi di una città al centro dell’universo, che non finisce mai e mai finirà perché c’è sempre un edificio, una strada, uno scorcio nuovo, in un turbine di trasformazioni senza fine. Tra i must di NYC gli Starbucks Coffe ovunque e la catena clothing Duffy’s. Toccante Ground Zero con la croce di lamiere rimasta all’interno del cantiere per molti anni. La New York Stock Exchange (NYSE), soprannominata Big Board, è la più grande borsa valori del mondo. Ineguagliabile la skyline dal Pier One di Brooklin ed il soffitto costellato del Gran Central Terminal con la Michael Jordan’s Steak House. Se vi capita fatevi un hotdog in uno dei tre ristoranti della catena Gray’s Papaia nel West Side di Manhattan. Altri ristoranti Pershing Square davanti all’Hotel Hyatt sulla 42nd St, il leggendario Tavern on the Green in Central Park e l’italianissimo Barbetta al 321W di 46th st. Agli inguaribili carnivori consiglio Ben & Jack’s Steakhouse in 255 Fifth Avenue.
Tre aeroporti: John F.Kennedy a Jamaica nel Queens, a 28 km da Manhattan; Newark Liberty in New Jersey, a 30 km da Manhattan e La Guardia a Jackson Heights nel Queens, a 13 km da Manhattan.
Tra le squadre sportive New York Giants e New York Jets in NFL football, New York Knicks in NBA basket, New York Yankees e New York Mets in MLB baseball, New York Rangers e New York Islanders in NHL Hockey, New York Red Bull in MSL calcio

9 Commenti su New York NY, USA

  1. Gian Luca ma con tutte le volte che sei stato a NY sei riuscito a vedere veramente tutto o ci torni sempre perchè ti piacerebbe viverci? Sei un “addicted” della grande mela da anni ormai…

    • Mi piacerebbe vivere in USA, in Australia o in Canada, ma torno spesso a New York perché ce l’ho proprio nel sangue
      GLR

      • Ciao gianluca ero a n.y. ottobre e novembre scorso…e mi ci rivedo proprio in quelle immagini,faceva quasi caldo in quel weekend del COLUMBUS DAY. New york ,ma sopratutto Manhattan,REGALANO emozioni . Sembra di essere in un film, ogni angolo di quell’isola ha fatto da scenario per qualche movie o serial tv… però una domanda come fai a conoscere tutti i ristoranti caratteristici??

        • Sono stato molte volte a New York. Ho quasi perso il conto ma certamente non conosco tutti i ristoranti caratteristici. Ne conosco alcuni, perché ho amici che vivono là e che sento e frequento
          GLR

  2. grande gianluca…anche io c’ho new york nel cuore, ci sono stato 3 volte negli ultimi 4 anni, l’ultima dall’1 all’8 gennaio.
    Lo skyline e le luci dei grattacieli sono qualcosa di irresistibile…sarò strano ma per me è la città più bella del mondo.

  3. Gian luca Rossi prossimo sindaco di New York?
    Ammappate quante volte ci sei andato! la prossima volta ti commissiono una magliettina nypd!

    • Almeno dieci volte. Ormai è la mia seconda casa. Ora faccio pure la guida per i parenti più stretti.
      GLR

  4. Fighissimo il cartlon hotel, ci ho alloggiato l’anno scorso, stanze grandi e spettacolari
    Sulla città c’è poco da dire, negli USA ne preferisco altre come San Francisco, ma ha un fascino incredibile

  5. nyc la migliore città del mondo… ho la fortuna che un amico ci vive, così quando posso ci vado… è una città fantastica, che ti avvolge, ti contagia… ed è soprattutto in un posto che amo, gli Stati Uniti!

Lascia una risposta

Le 4 regole del commentario:
1. Siate educati: i commenti ad personam saranno ignorati
2. Scrivete in italiano, il congiuntivo non è una malattia degli occhi!
3. Non è una chat: se volete conversare tra voi, io che ci sto a fare?
4. La lunghezza del commento non può superare i 500 caratteri (spazi compresi)
Viva l’Inter!


*

 caratteri disponibili