Il Barça torna Campione d’Europa

A Londra, il Barcellona conquista la sua quarta Champions League, la terza negli ultimi cinque anni, dominando il Manchester United con un netto 3-1, specchio appena fedele per una decina di occasioni create. Barça-ManU era la rivincita della finale di Champions 2009 a Roma.
Due anni fa all’Olimpico era toccato a Eto’o cambiare di colpo la partita, stavolta il diesel blaugrana aumenta i giri gradualmente. Poco prima della mezz’ora è Pedro ad aprire le marcature, ma Rooney gli risponde pochi minuti dopo.
All’intervallo il pareggio pare illudere il pubblico inglese, in netta maggioranza, su un secondo tempo equilibrato. Invece nella ripresa, dopo una fiammata iniziale di Rooney, va in scena il trionfo del Barça: nemmeno dieci minuti e Messi, che aveva fatto gol al Manchester anche a Roma, fa 2-1, e nel giro di un altro quarto d’ora David Villa firma il 3-1 con un destro a giro da favola.
Da lì in avanti Rooney e compagni si fanno notare solo per l’orgoglio, mentre a Wembley tra i blaugrana è già fiesta. E mentre l’arbitro ungherese Kassai sta già buttando l’occhio al cronometro,  Guardiola regala al capitano storico Puyol il gettone per l’ultimo giro di giostra e quest’ultimo cede l’alzata di Coppa ad Abidal, a poco più di due mesi dall’intervento chirurgico per il tumore al fegato.
Il Barca, la squadra più forte del mondo e tra le più grandi di tutti i tempi, è ancora Campione d’Europa. Da due anni a questa parte solo José Mourinho è riuscito a interromperne l’incetta di titoli, con l’Inter l’anno scorso in Champions League e col Real quest’anno in Copa del Rey.
E l’ennesimo trionfo del Barça esalta ancora di più il capolavoro dell’Inter di un anno fa. A ripensarci, quelli del Triplete hanno davvero compiuto un’impresa leggendaria, dal momento che anche calibri come Rooney e Giggs, al cospetto dei marziani blaugrana, sembrano davvero umani.

 

19 Commenti su Il Barça torna Campione d’Europa

  1. Caro Gian Luca, c’è da essere orgogliosi della nostra squadra. Solo noi abbiamo battuto, vincendo poi la Coppa, due delle squadre più forti della storia del calcio: il Real Madrid di Di Stefano e il Barcellona di Leo Messi.
    Ieri han fatto sembrare il Manchester United, una squadra normalissima.. Incredibile.

  2. Fermo restando che il barcellona era la squadra migliore del mondo anche l’anno scorso, e che noi abbiamo fatto un’ impresa, bisogna ammettere che ci sono differenze tra la squadra dell’anno scorso e quella di quest’anno: 1 l’anno scorso c’era ibra (e già questo è dire molto per le ambizioni europee di una squadra), 2 messi giocava in una posizione diversa, più defilata, proprio perchè in mezzo c’era ibra, 3 al barca è mancato iniesta sia all’andata che al ritorno contro di noi.
    Al momento sono di un altro livello per tutti, la spina dorsale della loro squadra (piquè,xavi,iniesta,messi) è formata dai giocatori migliori al mondo nel rispettivo ruolo, e tutti gli altri se non sono i migliori, rientrano sicuramente nei primi 3. Mi spiace per lo United, sinceramente mi aspettavo molto di più almeno dal punto di vista della corsa, della voglia, della tenuta mentale. Evidentemente questo barcellona non da proprio speranze nemmeno a una squadra fortissima come lo United

    • Il Barcellona quest’anno è riuscito a migliorarsi (cosa quasi impensabile) rispetto allo scorso anno.
      La partenza di Ibra e l’arrivo di Villa hanno reso la squadra ancora più razionale e l’impresa dell’Inter assume un valore immenso.

  3. L’inter l’anno scorso ha fatto qualcosa di incredibile. Un anomalia statistica , un triplo 13 di fila alla roulette … è stata la champions delle champions…

  4. Fabio Primo // 29 maggio 2011 a 10:42 // Rispondi

    La differenza tra il Barca dell’anno scorso e quello di quest’anno ?? semplicissimo: Ibra al centro dell’attacco…con lui in campo giocavano praticamente in 10! (vedi le 2 semifinali contro l’inter)

  5. FrancescoRa // 29 maggio 2011 a 11:03 // Rispondi

    Il barcelona si conferma squadra mangia inglesi.
    in semifinale quante volte con chelsea e arsenal.
    dal 2006 Finali giocate 3 con 3 vittorie tutte e tre con inglesi.
    appunto 2006 arsenal barcelona 1-2
    2009 barcelona man utd 2-0
    2011 barcelona man utd 3-1.
    questa squadra e` imbattibile……solo noi siamo riusciti a farlo!!

  6. Claudioeffedeejay // 29 maggio 2011 a 12:25 // Rispondi

    Semplicemente non c’è mai stata storia. Ieri contro gli 11 di Guardiola “beccava” chiunque.
    Mi ha tuttavia sorpreso l’incapacità del M.U. di metterla almeno sulla fisicità e sulla corsa. Se il grande possesso palla dei catalani era preventivabile, la capacità degli spagnoli di non far giocare gli inglesi le rare volte che questi avevano la palla è stata disarmante.Una sistematica densità nella zona della palla ha tolto a Rooney e compagni anche l’aria per respirare. Quindi che dire, non ce n’è per nessuno, sono i più forti, punto e basta. Vorrei capire però come cavolo fanno ad avere sempre 6/7 giocatori nei pressi della palla per tutti i 90 minuti senza avere mai cali di rendimento: qualsiasi altra squadra al mondo se prova a giocare così dopo 15 minuti deve rifiatare e inevitabilmente concedere campo all’avversario.

  7. marco ferrara // 29 maggio 2011 a 13:15 // Rispondi

    Ciao Gian Luca, messaggio a quello spaccone di ibra; allo svedese che ama dire: “dove vado io si vince sempre lo scudetto”, bisognerebbe rispondere: “quando te ne vai, arriva la champions!!” Il barca é sotto ogni aspetto anni luce avanti chiunque, e continuando ad investire ogni anno in maniera importante come accade da tempo (a volte sbagliando pure), credo proprio che il suo incredibile ciclo non sia ancora finito, altro che pancia piena…!! Marco

  8. hanno visto tutti che non c’è stata partita ma sinceramente mi aspettavo molto di più dallo United.
    comunque io non dimentico che il barcellona ha superato l’arsenal grazie alla scandalosa espulsione di Van Persie (11 vs 11 il risultato della gara di ritorno era sull’ 1-1 che avrebbe qualificato l’arsenal) e il real grazie alla scandalosa espulsione di Pepe (11 vs 11 le partite sono terminate 0-0 / 1-1 in favore del real).
    senza dimenticare negli anni passati i vari chelsea – barcellona e barcellona inter.
    MES QUE UN CLUB!!!

  9. Ciao GLR e ciao a tutti,
    credo, per quanto i puristi del calcio possano storcere il naso, che ad oggi, l’unico modo di battere una squadra come il barcellona sia quello di fare quello che lo scorso ha fatto l’Inter. Non è bello forse da vedere ma, affrontare una squadra che detiene il miglior calcio degli ultimi 20/30 anni, con in squadra il miglior giocatore di questo decennio (e sicuramente tra i migliori di tutti i tempi), circondato da palleggiatori sopraffini alla Xavi e Iniesta, comporta che l’unico modo di fermarli è divenire quello che la criptonite è per superman. Concordo con te che l’impresa dell’inter dello scorso anno è stata qualcosa di unico, leggevo che il barcellona in questi ultimi 2/3 anni ha perso 13 partite su 180!
    Lo scorso anno ci hanno “abboffato la juallèra” (scusa il francesismo) perchè l’Inter non avesse giocato al calcio ma, qua c’è da considerare che se ci si mette a giocare al calcio con il barcellona, per via dei loro enormi meriti sia chiaro, c’è poco da fare. Ho visto solo alcuni pezzi della partita uno di questi è stato il 2 a 1 di Messi, ecco noi quello lo scorso anno non gli abbiamo permesso di farlo.
    C’è da levarsi il cappello ed essere orgogliosi di averli battuti e di aver vinto la coppa.
    Saluti e Forza Inter.

    • La partita col Barcellona si è giocata sulla distanza dei 180 minuti e, nei primi 90, all’andata a San Siro, l’Inter ha giocato un calcio stupendo. Al ritorno, in inferiorità numerica, è stato diverso. Come sempre, però, c’è chi si fa condizionare nei gudizi da chi rosica. Problema tuo. Io sono abituato a ragionare con la mia testa.
      GLR

    • Tranquilli, l’anno prossimo ci penseranno il geometra, max allegri e la sua ciurma di campioni d’italia a rimettere al loro posto i marziani blaugrana! Sto già ridendo!

  10. Angelo Paterlini // 29 maggio 2011 a 22:46 // Rispondi

    Ciao Gian Luca, lo era già prima di questa finale .. ma ora ancora di più … la partita più bella ed emozionante che mi ha fatto vivere questa squadra è il 3-1 della semifinale di Champions dello scorso anno…brividi…

  11. Mi spiace per Giggs, un giocatore che adoro da anni e che resta il più grande mistero del calcio sul fatto di non essere mai stato preso in considerazione per il Pallone d’oro. Una piccola nota: Ibra ha lasciato l’inter e l’inter ha vinto la CL. Ibra ha lasciato il Barca e il Barca ha vinto la CL. Ibra al Milan a vita!!

  12. I peana per il Barca sono meritati. L’albo d’oro non mente mai.
    Ma neppure loro hanno inventato il calcio. Ci sono diversi modi (leciti) per arrivare al risultato rispettando lo spirito del gioco.
    Sono sicuro che gli altri top club (Real e Mourinho in testa) sono al lavoro per mandare in crisi gli ingranaggi apparentemente perfetti dei blaugrana.
    Peccato, perché potevamo esserci noi in finale. Comunque applausi per il Barcellona. Ma grande merito a chi, almeno per una volta, li ha battuti.
    Henryk, Roma

  13. Paolo Sabiu // 30 maggio 2011 a 09:46 // Rispondi

    Voglio associarmi all’opinione comune espressa dagli amici colleghi di tifo: io sono ancora più orgoglioso di quello che l’Inter ha fatto un anno fa! Questo Barça è a dir poco ‘spaziale’! E noi riuscimmo a superarli, all’andata partendo con l’handicap del gol subito (che contro quelli avrebbe tagliato le gambe a chiunque!); al ritorno giocando per circa un’ora in inferiorità numerica…
    Per la statistica, loro nel 2010 vinsero la “Liga” accumulando ben 98 punti (96 quest’anno), perciò, dal punto di vista numerico, la nostra impresa assume un peso ancora maggiore!
    Ad ogni modo, congratulazioni a Guardiola e ai suoi campioni: un gruppo davvero vincente e spettacolare!
    Saluti nerazzurri!
    Paolo

  14. Christian Natoli // 30 maggio 2011 a 10:04 // Rispondi

    Il Mou quest’anno ci aveva provato a giocare offensivo contro il barca e ha preso 5 gol!
    E’ davvero l’unico comunque che può motivare gente alla battaglia, come l’anno scorso in semifinale con l’Inter e quest’anno in copa del rey col Real.
    E’ appunto una battaglia di nervi e resistenza quello che si deve sfoggiare per avere una minima possibilità di sfangarla con quei mostri.
    Per 3/4 anni penso non ci sarà niente da fare per nessuno in champions, francamente nella mia vita non ho mai visto una squadra simile

  15. non c’è altro da fare che i complimenti, mi ha reso felice la scena di abidal che alza la coppa, un vero e proprio inno alla vita. per quel che riguarda me…sarebbe bellissimo un giorno rivivere quel pomeriggio di quel 22 maggio,combattuto fra la paura della sconfitta ed il sogno del trionfo, fremiti che fan circolare il sangue nelle vene,

Lascia una risposta

Le 4 regole del commentario:
1. Siate educati: i commenti ad personam saranno ignorati
2. Scrivete in italiano, il congiuntivo non è una malattia degli occhi!
3. Non è una chat: se volete conversare tra voi, io che ci sto a fare?
4. La lunghezza del commento non può superare i 500 caratteri (spazi compresi)
Viva l’Inter!


*

 caratteri disponibili