Berlino, Germania

A 1.100 km da Milano, fuso orario 0
2-5 gennaio 2011

TViaggio

Viaggio con Adri e Ame. Base all’ottimo Novotel Stadt Mitte in 16, Fischerinsel. Tra i ristoranti  Restaurant Maximilian’s, Bayerisches Essen in Berlin in 185-190 Friedrichstraße, Brauhaus Lemke am Schloss Gaststätte in 1 Luisenplatz con mangiata colossale di Wurst e Stinco, Escados Parrilla Grill am Alexandeplatz in 29 Karl-Liebknecht-Straße, Zum Paddenwirt in 6 Nikolaikirchplatz, Block House Am Alexanderplatz in 7 Karl-Liebknecht Straße e l’italiano Piazza Rossa in 5 Rathaustraße.
Il tour dalla nuova Potsdammer Platz passando per Friedrichstraße,  passando per Brandenburger Tor e il Reichstag, Unten den Linden col Berliner Dom a fianco del fiume Spree, BernauerStraße con i resti del Muro, Ku’dam, Charlottenburg con l’omonimo castello fino ad Alexanderplatz. La visita dei Musei del Muro in Check Point Charlie, della DDR in  e della Stasi in Karl Marx Allee. La visita allo shopping Mall KaDeVe in Wittenberg platz e la puntata fino a Pankow, distretto di Berlino Est indicato in senso spregiativo dai tedeschi dell’Ovest come capitale dell’Ex DDR

22-23 novembre 2000
Inviato per Telelombardia per Hertha Berlin-Inter 0-0, secondo turno di Coppa Uefa 2000-01, giocata all’Olympiastadion il 23 novembre 2000. Ritorno a San Siro 15 gg più tardi: Inter-Hertha Berlin 2-1, reti di Recoba, Tretschok e Sukur e nerazzurri di Tardelli qualificati. Il solito giro dalla Brandenburger Tor fino alla Friedrichstraße fino a Check Point Charlie

6-9 dicembre 1997
LViaggio
Il tour tra i ciclopici lavori in corso sulla Postdammerplatz, progettata dal nostro Renzo Piano e la visita al Check Point Charlie con l’annesso Museo del Muro. L’affannosa ricerca dei tratti di Muro rimasti in piedi e le passeggiate tra Ku’Damm, Unten den Linden e Postdammer Platz. Le foto alla Brandenburger Tor da Berlino Ovest, con la quadriga di spalle e da Berlino Est, con la quadriga frontale

Berlino (ab.4.000.000), tornata capitale della Germania (ab.82.000.000) dopo la riunificazione del 3 ottobre 1990, è stata rovesciata come un guanto da grandi opere urbanistiche

Aeroporto
Tegel, Tempelhof, Schönefeld

Highlights

  • Brandenburger Tor
  • PotsadammerPlatz e Alexanderplatz
  • Unter Den Linden e Friedrichstraße
  • Bernauer Straße e Berliner Mauer
  • Reichstag
  • Pergamon Museum
  • Tiergarten Park
  • Check Point Charlie e Museo del Muro
  • DDR Museum
  • Stasi Museum
  • Schloss Charlottenburg
  • Kurfürstendamm e Chiesa Ku’dam

Memento
Tempelhof è l’aeroporto più vecchio d’Europa e il secondo del mondo dopo New York. Campo di volo ai primi del ‘900, poi aeroporto dal ’23 e ampliato dall’architetto Albert Speer nel ’34, l’aeroporto cittadino di Berlino fu un simbolo mondiale per il ponte aereo per Berlino Ovest, che durò dal 26 giugno 1948 al 12 maggio 1949. Unter den Linden parte al di là della Porta di Brandeburgo ed era il viale più famoso di Berlino Est con edifici storici e l’isola dei Musei tra Pergamonmuseum, il castello Charlottenburg e il parco Tiergarten. Del Muro, caduto il 9 novembre 1989, restano solo pochi tratti isolati. A ricordarlo oggi c’è solo una linea rossa tracciata sull’asfalto. A Check Point Charlie, il posto di confine dove Usa e Urss si scambiavano i prigionieri durante la guerra fredda, sopravvive un Museo del Muro e alcuni resti sono stati conservati in BernauerStraße con un punto di osservazione dell’est dall’Ovest. I tedeschi non amano i momenti bui della loro storia

Lascia una risposta

Le 4 regole del commentario:
1. Siate educati: i commenti ad personam saranno ignorati
2. Scrivete in italiano, il congiuntivo non è una malattia degli occhi!
3. Non è una chat: se volete conversare tra voi, io che ci sto a fare?
4. La lunghezza del commento non può superare i 500 caratteri (spazi compresi)
Viva l’Inter!


*

 caratteri disponibili