Bar Sport Libero: 28.a giornata

Pubblicato su Libero, martedì 8 marzo 2011
Un piccolo samurai conquista interisti e amanti del Campari

SALVIAMO LA JUVE – Dal Bar Sport oggi sale un accorato appello: “Salviamo la Juve!”
Per il bancario juventino Giansandro “La Juve è ormai un’emergenza nazionale” e il parrucchiere Rosario è sulla stessa lunghezza d’onda: “Se la Juve finisce è un problema anche per voi milanesi – lamenta – su chi inventerete poi le solite favolette sugli arbitri comprati?”
Se ne frega altamente il portinaio interista Vittorio: “Come derby del Piemonte ci sarà sempre Torino-Novara – fa spallucce – e magari prima o poi tornerà in serie A anche la Pro Vercelli!”
Il tassista milanista Gigi pare invece più disponibile: “Senza la Juve non c’è più gusto – raccoglie l’appello – abbiamo tutti il dovere di aiutarvi. Noi del Milan vi regaliamo il Seedorf e il Papastathopoulos, mentre l’Inter potrebbe darvi subito il Coutinho. Poi magari vi liberano il Benitez per la panchina, perché il Delneri ormai è andato!”

IDEA TORENTUS – La proposta del rappresentante interista Giordano lascia tutti di stucco: “L’unica salvezza per la Juve è fondersi col Torino – straparla – meglio fare una sola squadra e chiamarla Torentus, con la maglia a strisce bianconere e un grande toro sul petto!”
Gli juventini del bar vorrebbero insultarlo per il resto ei suoi giorni, ma desistono alla vista del triplo Aperol che il Jordy si è appena scolato.
L’impiegato del catasto interista Saverio intanto fa giù duro: “Anche quest’anno sulla Juve è caduta la maledizione dell’Inter – osserva – ogni volta che ci battete, non vincete più! E complimenti all’indovino Agnelli che da quando ha detto che le vincevate tutte non ne avete vinta più una!”

I SOLITI SOSPETTI – L’idraulico interista Felice rispolvera vecchie illazioni: “Chissà perché la Juve quando gioca col Milan non fa manco un tiro in porta – accusa – per non parlare della papera di Buffon, che poi se la ride pure! La santa alleanza c’è ancora!” I soliti sospetti, insomma, sempre in grado di irritare i milanisti, a cominciare dall’agente immobiliare Lanfranco: “La Juve non l’ha mai presa perché il Milan è troppo superiore – sbotta – mentre il Genoa che vi siete trovati voi era senza allenatore e pieno di squalificati, tant’è che ha fatto gol pure quel giapponese del Mototopo (Nagatomo, ndr)!”
Il quasi centenario pensionato Carletto, memoria storica del Bar Sport però zittisce tutti: “Occhio ai giapponesi – tuona severo – io l’ultima guerra l’ho fatta e mi ricordo bene come li hanno fermati! Altrimenti stavano ancora in trincea a combattere!”

Lascia una risposta

Le 4 regole del commentario:
1. Siate educati: i commenti ad personam saranno ignorati
2. Scrivete in italiano, il congiuntivo non è una malattia degli occhi!
3. Non è una chat: se volete conversare tra voi, io che ci sto a fare?
4. La lunghezza del commento non può superare i 500 caratteri (spazi compresi)
Viva l’Inter!


*

 caratteri disponibili