Bar Sport Libero: 25.a giornata

Pubblicato su Libero, martedì 15 febbraio 2011
La Signora se la ride. A Napoli invece guai a dire scudetto

DERBY D’ITALIA BIANCONERO – Al Bar Sport il successo di misura sull’Inter nel derby d’Italia ha spedito gli juventini indietro nel tempo.
Il parrucchiere Rosario festeggia come ai tempi di Zidane roteando le forbici da taschino col rischio di infilarle negli occhi del barman Franco: “Che Juve tutta cuore, ragazzi – s’inorgoglisce – all’Inter ci abbiamo tagliato la rimonta!”
Piange di gioia il bancario Giansandro per il quale, dopo Calciopoli, battere l’Inter è diventata l’unica ragione di vita: “Con 4 punti su 6 presi all’Inter la stagione è salva – osserva – anche se quel tontolone di Delneri le sostituzioni le fa a caso!”
Fingono indifferenza gli interisti, ma la stizza tradisce il rappresentante Giordano: “La Juve è diventata come il Toro che viveva solo per il derby – ribatte – neanche a Catanzaro quando sono saliti in Serie A han fatto così festa”, mentre il poetico agente immobiliare Willy rincara la dose: “Voi juventini siete anime dannate da Calciopoli – enfatizza – ma non basta un sorso d’acqua a spegnere le fiamme del vostro inferno!” Il fruttivendolo Carmine reagisce rilanciando il suo fiero anti-interismo: “Macché inferno – sbotta – vi abbiamo tolto i tre punti decisivi per la rimonta!”
Ci sono interisti arrabbiati anche con la propria squadra, come il portinaio Vittorio: “Ormai a casa della Juve ci andiamo col tè e i pasticcini – osserva – anche l’anno scorso con Mourinho!”

NAPULE MILLE CULURE – Tra i milanisti rasserenati dal largo successo sul Parma con allungo in classifica sui cugini, il tassista Sergio annuncia il primo brindisi-scudetto se l’Inter non dovesse vincere mercoledì a Firenze. Ma il rumoroso idraulico napoletano Ciro, soprannominato El Matador, è già piombato al bar armato dei suoi infernali aggeggi, tra cui il temutissimo tricche tracche: “Da buon napoletano sono scaramantico e quella parola non la pronuncio proprio – sussurra – ma voi milanesi stateve accuorti che o’ ciucciariello curre (state attenti che il Napoli sta correndo, ndr)!”
Non se lo fila proprio l’impiegato milanista Vitaliano, convinto che un posto in Champions per il Napoli ”è già grasso che cola!”

IN EUROPA COME IN GITA – Intanto torna la Champions League, ma al bar non c’è fiducia nelle squadre italiane, come testimonia lo studente milanista Gabriele: “Il Milan è meglio che pensi solo al campionato – ammonisce – meglio uscir subito col Tottenham piuttosto che trovare Barcellona o Real e prendere quattro pere!” Ma l’avvizzito pensionato interista Carletto richiama tutti all’ordine: “L’Inter l’anno scorso ha dimostrato che in Coppa non sempre vince il più forte. E il Milan non è certo il più forte, nemmeno in campionato!”

Lascia una risposta

Le 4 regole del commentario:
1. Siate educati: i commenti ad personam saranno ignorati
2. Scrivete in italiano, il congiuntivo non è una malattia degli occhi!
3. Non è una chat: se volete conversare tra voi, io che ci sto a fare?
4. La lunghezza del commento non può superare i 500 caratteri (spazi compresi)
Viva l’Inter!


*

 caratteri disponibili