Argentina, Clausura: 17.a giornata

di Andrea Ciprandi da http://andreaciprandi.wordpress.com/

La terz’ultima giornata è nata sotto tre stelle, buone o cattive che le si ritengano, di grande importanza. La prima: il Velez era uscito dalla Libertadores per mano del Peñarol. La seconda: dopo il recupero di metà settimana, conclusosi con una rotonda vittoria esterna dell’Estudiantes sul campo dell’Huracan, il Gimnasia aveva superato il Globo nella graduatoria del Descenso guadagnandosi gli spareggi e condannando i biancorossi alla retrocessione diretta, almeno momentaneamente. La terza: sempre in chiave salvezza, dopo l’ultimo pareggio in casa dell’Olimpo il River Plate non dipendeva più da se stesso e doveva necessariamente sperare nel passo falso di qualche diretta concorrente per rimanere in Primera Division senza passare per l’inferno della cosiddetta Promocion, ossia gli spareggi.

Ad inaugurare il turno proprio uno scontro diretto fra due delle squadre ancora a rischio e che precedevano il River. Non c’è che dire: tolti i sostenitori delle formazioni che lottano per il titolo, nelle ultime settimane è il coinvolgimento della Banda nella lotta per non retrocedere a interessare ogni argentino. Il successo dell’Arsenal sull’Olimpo, che pure ha comportato la momentanea uscita del River dalla zona-spareggi, è un risultato che, unico fra i tre possibili, in base al sistema del Descenso in prospettiva favorisce comunque proprio le due formazioni di minor lignaggio – anche l’Olimpo che ha perso – a cui basterà vincere i due rimanenti incontri per condannare i giganti di Buenos Aires. Questo a meno che non si verifichi un contemporaneo crollo verticale del Tigre, che dopo il ko in casa del disperato Huracan potrebbe sempre verificarsi. Ma il River non ne ha approfittato a pieno, non essendo riuscito ad andare oltre il pari interno col Colon di un formidabile ex, Fuertes.

In ragione di questi risultati, la sfida all’ultima giornata fra River e Lanus si preannuncia drammatica. Col Granate a un solo punto dal Velez dopo il successo in casa dell’Independiente e l’affermazione del Fortìn sul terzo non più incomodo, il Godoy Cruz, niente vieta di pensare che anche quest’anno, come recita un noto coro dei tifosi ‘millonarios’, il campione possa uscire da Nuñez. Ma si tratterebbe del Lanus, ospite al Monumental, il cui incoronamento beffardamente significherebbe anche spareggi per non retrocedere per il River, il campione più classico di sempre ma anche meno probabile delle ultime stagioni. Venendo nello specifico alla lotta per il primato, mentre Valeri trascinava il Granate ci pensavano altri tre personaggi di spicco a tenere in quota il Velez: Juan Manuel Martinez e David Ramirez, autori di un gol a testa, e Santiago Silva, encomiabile nel suo sforzo per farsi perdonare il rigore fallito nella seconda Semifinale di Libertadores.

Tutto questo fa passare in secondo piano i primati di Quilmes-Boca: l’allentaore dei locali, Caruso Lombardi, ha ottenuto l’ennesimo risultato positivo contro la squadra di cui è la bestia nera, ma soprattutto Palermo, ancora a segno, ha raggiunto il quinto posto assoluto della classifica dei maggiori cannonieri argentini di sempre, col quarto nel mirino a soli 4 gol di distanza.
Manca il risultato di Newell’s-San Lorenzo. Semplice, l’incontro non si è giocato per via degli scontri del prepartita. E’ la terza volta che degli incidenti turbano in modo evidente il Clausura e protagonisti involontari sono stati ancora i rossoblù di Bajo Flores, già coinvolti nei disordini occorsi a Liniers sul campo del Velez. Data del recupero da definirsi.

RISULTATI: Huracan-Estudiantes 0-3 (recupero), Arsenal-Olimpo 2-0, Banfield-All Boys 3-1, Newell’s-San Lorenzo SOSPESA, Quilmes-Boca Juniors 2-2, Gimnasia-Racing 0-0, Huracan-Tigre 3-2, River Plate-Colon 1-1, Independiente-Lanus 1-2, Argentinos-Estudiantes 0-0, Velez-Godoy Cruz 2-0.

CLASSIFICA: Velez 33; Lanus 32; Godoy Cruz 28; Argentinos, Boca Juniors e Olimpo 26; Banfield, Independiente e River Plate 25; Estudiantes, Racing e Tigre 23; All Boys 22; Colon e San Lorenzo* 21; Arsenal 19; Gimnasia LP e Quilmes 17; Huracan 14; Newell’s* 11. (NB *una partita in meno).

DESCENSO (ultime posizioni): 16) River Plate 1.250, 17) Olimpo 1.222, 18) Huracan 1.116, 19) Gimnasia LP 1.107, 20) Quilmes 1.000.

MARCATORI (prime posizioni): D.Stracqualursi (Tigre) e J. Campora (Huracan) 10; E. Fuertes (Colon) e T. Gutierrez (Racing) 9; M. Obolo (Arsenal) e D. Valeri (Lanus) 8; D. Ramirez e S. Romero (Lanus) 7.

 

Lascia una risposta

Le 4 regole del commentario:
1. Siate educati: i commenti ad personam saranno ignorati
2. Scrivete in italiano, il congiuntivo non è una malattia degli occhi!
3. Non è una chat: se volete conversare tra voi, io che ci sto a fare?
4. La lunghezza del commento non può superare i 500 caratteri (spazi compresi)
Viva l’Inter!


*

 caratteri disponibili