5UCL: Trabzonspor-Inter 1-1

Nel tardo pomeriggio il Lille, espugnando Mosca, aveva consentito all’Inter di qualificarsi aritmeticamente agli ottavi e di giocare a Trabzon sul velluto. Al resto ci ha pensato Alvarez, con il suo primo gol in nerazzurro, che ha garantito il primo posto nel girone B con un turno d’anticipo. Risultato importante perché, almeno in teoria, consente un sorteggio più favorevole agli ottavi. Il primo bilan cio europeo è in linea con le previsioni, malgrado Gasperini fosse riuscito anche nell’impresa di iniziare la Champions con la sconfitta casalinga proprio contro il Trabzonspor. Claudio Ranieri invece, tre vittorie e un pareggio in Europa, può ora tornare a dedicarsi anima e corpo al campionato, concedendosi il lusso di ripensare alla Champions solo a febbraio. Nell’ultimo match col Cska Mosca a San Siro il 7 dicembre prossimo molti titolari potranno pure rifiatare.
Nel 4-1-4-1 scelto da Ranieri allo stadio Huseyin Avni Aker, Cambiasso si è messo davanti alla difesa, Zarate a sinistra e Alvarez a destra.
E proprio Alvarez ha segnato il suo primo gol nerazzurro dopo nemmeno venti minuti aprendo e chiudendo una triangolazione perfetta con Milito. Il vantaggio nerazzurro è durato però poco più di cinque minuti perché Halil Altintop, guardato a troppa distanza da Stankovic, ha trovato da fuori area la schiena di Samuel per spiazzare Julio Cesar.
Da lì l’Inter ha badato soprattutto a contenere e a ripartire in contropiede, con Zarate e Stankovic che hanno avuto più di un’occasione per il vantaggio, ma il portiere Tolga ha retto.
L’occasione migliore per i turchi è stata il palo colpito dal polacco Mierzejewski, colpevolmente abbandonato da Samuel e Lucio con una girata di testa. Per il resto partita di gestione fino al fischio finale dell’arbitro Martin Atkinson, con Cambiasso, Stankovic e Milito sempre in debito d’ossigeno ma, almeno in Europa, missione compiuta! Era dal 2007-08 che l’Inter non si qualificava agli ottavi di Champions League vincendo il proprio girone: al di là dei valori dei differenti avversari, una simile ‘impresa’ non era riuscia né nel biennio di Mourinho, né l’anno scorso con Benitez. Ora però. sotto col campionato.

18 Commenti su 5UCL: Trabzonspor-Inter 1-1

  1. Siamo la prima di girone che tutte le seconde vorrebbero affrontare! ahahha
    forza inter!

  2. Diego Milito non è più “el Principe”: l’unico suo merito è aver chiuso con efficacia la triangolazione con Alvarez. Zarate è il solito pasticcione: avvia bene l’azione, ma poi non la porta mai a termine se prima non prova a dribblare l’intera penisola anatolica…
    Con l’assenza di Sneijder la luce è spenta: la squadra appare completamente senza idee di gioco. Inoltre, l’atteggiamento, probabilmente dovuto alla consapevolezza della qualificazione già acquisita, è sembrato indisponente e mi ha irritato.
    Un bravo va a Ranieri: almeno in Champions ha rimesso in carreggiata una situazione che con Gasperini cominciava ad apparire già disperata (perdona la rima). Ora ci si può concentrare interamente sul campionato (si fa per dire!).
    Saluti nerazzurri! Paolo – “Nuara”

  3. Mamma mia! Siamo primi nel girone!
    Ora, se in allenamento qualcuno insegna ad Alvarez a battere i corner, a Cambiasso di non fare gli esercizi respiratori con palla vicina e di tenere le braccia lungo i fianchi (sembra un “ghisa” ), a Zarate di metterla in porta, a Nagatomo di fare almeno un traversone in area degno di questo nome, a Stankovic a rubare un pò di balsamo per i dolori a Zanetti, ci siamo!
    Vamos!
    Dimitri

  4. Massimo Inter // 23 novembre 2011 a 09:54 // Rispondi

    Mamma li turchi!! Fondamentale al massimo passare il turno che permette concentrazione sul campionato almeno fino a Febbraio. Certo, l’urna potrà essere favorevole, ma anche lo scorso anno abbiamo benedetto l’arrivo dello Schalke 04.
    Spero che Ranieri e lo staff pianifichino al meglio la preparazione, recuperi ecc. per essere pronti per il 2012.

  5. E se senza tante chiacchiere e storie, tipiche di noi tifosi nerazzurri, prendessimo questo punticino, con tutto quello che ne consegue (primo posto con un turno d’anticipo) e stessimo zitti? Intendo senza parlare di involuzione rispetto a sabato scorso. Vista la partenza e lo stato fisico e mentale della squadra, dovremmo solo essere contenti. Ora dedichiamoci al campionato e a un preziosissimo terzo posto che ci consentirà un progetto più ampio…forse

  6. Bene, passaggio del turno e primo posto con una giornata di anticipo, anche se il girone a detta di molti, ma a torto, è facilissimo, noi diciamo alla portata della nostra squadra ma non troppo facile come lo si vuole dipingere. Per il resto solita Inter dove si denota purtroppo la mancanza di tenere il risultato e di non prendere gol, qualsiasi squadra che incontriamo ci fa gol, appena sentiamo la pressione ed appena gli altri alzano i ritmi non c’è niente da fare il gol si prende sempre anche a partita chiusa tipo quella contro il Cagliari. Mancano rispetto all’anno scorso Maicon, Sneijder ed Eto’o e Ranieri si deve arrangiare con quello che si ritrova. Milito nonostante l’impegno è irriconoscibile. Un altro che non riconosco più purtroppo è Stankovic. Il resto della squadra fa quello che può, ma sembra che lo faccia con una fatica incredibile e non si vede l’ora che finisca la partita Prendiamoci questo primo posto e sempre FORZA INTER!!!

  7. Alvarez in quella posizione di esterno destro è perfetto: prestazione da 8 pieno, senza contare che vede bene il gioco e torna spesso a chiudere, quindi quando tornerà Maicon sicuramente sarà di aiuto.Milito non lo metterei mai più in campo, ma può darsi che lo faccia giocare per cercare una eventuale acquirente per gennaio.
    FORZA INTER!

  8. pasquale somenzi // 23 novembre 2011 a 13:07 // Rispondi

    Analogia con il girone di Champions 2007/2008 in cui l’Inter era nel girone con i turchi del Fenerbahce, il CSKA ed il Psv, con l’Inter che esordisce perdendo 0-1 con i turchi e ottiene il primo posto aritmetico alla 5a giornata, giornata in cui il CSKA perdeva in casa con l’altra squadra del girone, ossia il Psv. Sebbene i risultati di questa stagione mostrano come l’Inter segni con difficolta’ in casa, per contro finora e’ sempre andata a segno in tutte le trasferte (5 di campionato + 3 di coppa) e per trovare un risultato analogo bisogna risalire alla stagione 1969/70 in cui appunto l”Inter ando’ a segno SIA nelle prime 5 trasferte di campionato, SIA nelle prime 3 di coppa delle Fiere.
    ciao. pasquale.

  9. Con Gasperini era cominciata come peggio non avrebbe potuto. Dài, il girone era tra i più facili: ci mancava pure di non qualificarsi. E al primo posto! Il girone del Milan però, nonostante le solite “trombe mediatiche”, era ancor più facile: viste le avversarie, rossoneri e Barcellona erano già qualificati al sorteggio. Sinceri complimenti infine al Napoli e… mi concedi una battuta(ccia)? I paparazzi, la sera precedente la partita, fotografando Balotelli in una pizzeria di Napoli con la fidanzata, senza saperlo hanno “immortalato” uno dei tuoi modi di dire preferiti. Eh sì, GLR… Pizza e Fico! 😀
    Ciao, Roberto

  10. Claudioeffedeejay // 23 novembre 2011 a 14:15 // Rispondi

    E meno male che il calcio Italiano era in crisi.. Milan e Inter già agli ottavi e il Napoli che praticamente fa fuori la squadra più forte del calcio inglese ci dicono però cose diverse. L’Inghilterra rischia di perdere dalla C.L. addirittura le due squadre di Manchester. Non si può etichettare il nostro campionato come mediocre solo perchè comandato dalla Juventus. e lo dico da interista. Se la prendono tutti con Zarate, ma in questo periodo chi di voi è contento di Pazziini, Snaijder e Milito?

  11. L’Inter del triplete aveva 3 fonti di gioco: Eto’o, Maicon, Sneijder.
    Eto’o è andato via, gli altri due sono sempre infortunati, non c’è da sorprendersi se non abbiamo gioco e comunque visto che quest’anno è di transizione, bisognerebbe avere un po’ di coraggio e usarlo per fare crescere i giovani.
    Largo ai giovani, anche se quello che corre di più in campo è il più anziano…

  12. Purtroppo la sola cosa buona di questa qualificazione è che porterà un po’ di soldini al nostro ormai misero presidente,che quindi potrà evitare di svendere qualche pezzo pregiato a gennaio.Per il resto agonia prolungata fino a febbraio dove usciremo agli ottavi QUALUNQUE squadra l’urna ci riservi.In campionato speriamo di tenere botta fino a gennaio senza perdere ulteriori posizioni per poi con qualche acquisto mirato puntare ad una salvezza tranquilla (unico REALE obbiettivo stagionale). Max

    • Vuoi anche cilicio e frustino o ti basta guardare l’Inter per essere felice??
      Pessimismo cosmico!
      Come puoi intuire io non la vedo così tragica, con questa “squadretta” siamo ancora in corsa per Coppa italia, 3° posto e Champions League.
      FORZA INTER
      L.

  13. Caro GLR,
    poco da dire su ieri sera. Missione compiuta e basta. tanto ci serviva e tanto abbiamo preso. Poco sfrozo tanto guadagno. Sento tanti dire che il girone era facile e che ci mancava solo non qualificarci…. beh vogliamo commentare le fatiche dello UTD, o del Chelsea o dell’Apoel primo nel suo girone? Dei parenti non parlo ma sono ridicoli quando dicono che loro hanno il Barça nel girone…
    Quello che lascia perplessi e tu lo hai sottolineato è la quasi sempre mancanza di concentrazione che la squadra lascia trasparire: errori grossolani commessi da giocatori di una certa esperienza mi lasciano davvero esterefatto.

  14. Un pareggio che sa di vittoria quello contro i turchi, e come nelle vittorie fin qui ottenute, anche ieri sera si son viste luci ed ombre.Tuttavia va considerata l’importanza dell’obiettivo raggiunto, la qualificazione matematica con un turno d’anticipo era tutt’altro che scontata dopo la debacle casalinga contro gli stessi turchi,e per di più otteniamo l’altrettanta matematica certezza del primato nel girone…il che non accadeva dalla stagione 2007/2008 col Mancio in panchina.

  15. Silvio da Torino // 23 novembre 2011 a 18:33 // Rispondi

    Non dover più pensare alla CL fino a Febbraio-Marzo è buona cosa per i muscoli stanchi dei nostri ragazzi e meno male che quel colpo di testa ha incocciato il palo, altrimenti sai quante critiche per quest’Inter troppo rinunciataria.
    Speriamo che i vari Maicon, Snejider e Forlan ritornino in fretta, che nessuno si faccia più male e che il mercato di Gennaio porti un pò di muscoli giovani e scattanti. Con queste condizioni ed il buon senso di Ranieri credo che potremo ancora dire qualcosa.
    A presto a tutti e sempre Forza Inter.

  16. Siamo stati veramente fortissimi….nel sorteggio di fine agosto!!
    tre squadre molto modeste tecnicamente ci hanno permesso di poter affrontare l’ultimo match come un allenamento !! Ottimo anche avere l’ottavo di coppa italia a gennaio….
    Da qui a natale ci aspettano scontri diretti con cesena e siena , anche se in trasferta : difesa a muro e contropiede saranno le nostri armi….forza ragazzi !!
    Ciao

  17. il bicchiere è sempre mezzo pieno.
    disastri, mancati acquisti, senzasoldi, stanchi e vecchi…eppure li davanti. almeno in CL.
    ma risorgeremo sempre, anche in Campionato.

Lascia una risposta

Le 4 regole del commentario:
1. Siate educati: i commenti ad personam saranno ignorati
2. Scrivete in italiano, il congiuntivo non è una malattia degli occhi!
3. Non è una chat: se volete conversare tra voi, io che ci sto a fare?
4. La lunghezza del commento non può superare i 500 caratteri (spazi compresi)
Viva l’Inter!


*

 caratteri disponibili