SI 2010: Inter-Roma 3-1. All’Inter la Supercoppa Italiana 2010

Dove eravamo rimasti? A Madrid, con capitan Zanetti che leva al cielo la Champions League. Era il 22 maggio, tre mesi fa. C’ero e ricordo ogni minimo dettaglio. Dove ci ritroviamo? A San Siro con capitan Zanetti che leva al cielo la Supercoppa Italiana, con il Triplete che si fa subito Tetraplete, o Poker, se preferite. Una grande Inter, considerando la qualità dell’avversario e la preparazione agostana. Che è cambiato da Mourinho a Benitez? Per ora nulla. Si continua a vincere.
La sua quinta Supercoppa Italiana l’Inter l’ha conquistata superando 3-1 in rimonta la solita Roma, raggiungendo così i cugini al vertice  dell’Albo d’Oro della manifestazione. Eppure s’era messa male dopo venti minuti con il vantaggio giallorosso di Riise imbeccato da Totti, dopo un paio di reciproci cannoneggiamenti una parte e dall’altra con Vucinic e Sneijder protagonisti. Poco prima del riposo ecco però il pareggio di Pandev, lesto a sfruttare un pasticcio tra Vucinic e Juan. Nella ripresa è salito in cattedra a Eto’o con una doppietta che lo ha pure laureato capocannoniere della Supercoppa Italiana insieme a Shevchenko e a Del Piero con tre reti, Il Re Leone quest’anno si era ripromesso di andare in gol con maggior frequenza: è partito alla stragrande!
E Rafa Benitez ha aperto ufficialmente la sua avventura interista con un successo, il terzo per i nerazzurri nei quattro precedenti con la Roma in Supercoppa, ma quello più brillante nel punteggio, visto che nelle occasioni precedenti l’avevano spuntata ai supplementari o ai rigori, a parte la prima volta, nel lontano 1989, con il 2-0 alla Sampdoria firmato dal compianto Enrico Cucchi e da Aldo Serena. E dopo il quarto trofeo del 2010, che s’aggiunge al Triplete di Champions, Scudetto e Coppa Italia, ora il mirino è già puntato sul quinto: venerdì prossimo a Montecarlo c’è la Supercoppa Europea con l’Atletico Madrid ed è una prima volta anche per gli spagnoli!
L’Inter è più forte che mai, altro che colpi di mercato a vanvera! Anche stasera ha impressionato Sneijder,  meno allenato degli altri ma già in vena di giocate da stropicciarsi gli occhi. Figuratevi quando sarà al top! E anche Milito, in ritardo di condizione, è stato decisivo per l’assist a Eto’o che ha messo virtualmente in bacheca il trofeo. El Principe un gol lo aveva comunque fatto, ma l’arbitro Bergonzi ha fischiato un fuorigioco fantasma a Eto’o.
Tra le note molto negative, proprio quelle che si temevano, a cominciare dagli incidenti alla Stazione Centrale all’arrivo dei tifosi della Roma con ripetute cariche della Polizia. Poi un recupero di otto (!) minuti, causato dall’interruzione della partita per un lancio di fumogeni e petardi dal settore ospite, non appena l’Inter ha riequilibrato la gara. Tutti a lamentarsi della tessera del tifoso ma la fiducia a occhi chiusi bisogna sapersela meritare, visto che è indegno che nel terzo millennio ci sia ancora gente costretta a lasciare i propri posti sugli spalti per i soliti lanci di oggetti. Cose dette, scritte, trite e ritrite, meglio celebrare l’Inter che sa solo vincere.
E per chi vive di solo mercato da lunedì ogni minuto è buono per Kuyt e per l’ex-milanista Antonelli, utile per la fascia sinistra e per tappare la bocca a chi si sente italiano solo quando parla dei calciatori dell’Inter. E occhio a fine mese, perché c’è aria di zampata finale!

35 Commenti su SI 2010: Inter-Roma 3-1. All’Inter la Supercoppa Italiana 2010

  1. pasquale somenzi // 21 agosto 2010 a 21:55 // Rispondi

    Dopo 21 anni l’Inter torna a vincere la Supercoppa Italiana senza passare dai tempi supplementari e questo e’ sicuramente un miglioramento rispetto a tutte quelle giocate negli anni 2000: Eto’o con 3 reti e’ il miglior marcatore in questa “competizione” eguagliando Del Piero e Shevchenko ed e’ anche l’unico assieme a De Rossi ad aver segnato in 2 edizioni consecutive.
    Ricordo gli altri marcatori nerazzurri: 2 reti Vieira, 1 gol Cucchi, Serena, Keane, Farinos, Vampeta, Veron, Crespo, Figo, Muntari, Balotelli e Pandev.
    La stranezza della supercoppa Italiana e’ che le 3 squadre più blasonate si sono
    affrontate fra loro solo 2 volte: 1 volta Miian-Juve, 1 volta Juve-Inter e Inter-Milan mai.
    ciao. Pasquale

  2. complimenti alla nostra beneamata che e’ riuscita a farci soffrire ma entusiasmare anche questa volta…temevo moltissimo questa sfida per svariati motivi (condizione fisica in ritardo per i giocatori reduci dal mondiale,voglia di rivincita enorme dei giallorossi,invasione di tifosi giallorossi a san siro) ma la squadra si vede ha acquisito una sicurezza ed una certa calma anche in situazioni negative.
    Mi sono parse superlative le prestazioni di Snejder, Etoo (quantita’ e qualita’) e Julio Cesar e nel secondo tempo di Lucio ma in generale la squadra e’ stata all’altezza anche stasera…passano i personaggi, i campioni ,insomma chiunque..resta la societa’ del nostro grande presidente…..FORZA INTER

  3. Ciao, GLR…
    partita “agostana”, con molti chiaroscuri e diversi errori da ambo le parti, ma credo che la vittoria dell’Inter sia meritata. Considerando il periodo, poi, non hanno giocato malaccio: un po’ “arruffoni”, ma a me non sono dispiaciuti. Quando entreranno tutti in condizione e assimileranno gli schemi di Benitez penso che ci divertiremo…
    Certo, se c’era il dubbio che Eto’o non sapesse ormai far altro che correre per tre (secondo il dettame di Mou) si è visto che basta rimetterlo in mezzo – come a Londra – ed è ancora quel magnifico cobra che era al Barça. Purtroppo Milito (peggio di lui solo il n. 8 della Roma, quello che assomiglia ad Adriano :-)) è ancora in forte ritardo di condizione, anche se è suo il cross per il 2-1 e gli hanno annullato una rete. Ma non è lui, si stenta a riconoscerlo! Speriamo recuperi presto, anche se per ora basta Eto’o: credo che nessuna squadra possa permettersi di schierare due punte centrali “intercambiabili” di tale portata. La gara ha poi anche ribadito che è stato un bene tenere Maicon e ad ogni modo confido di vedere un’Inter più “in palla” con l’Atletico, che reputo inferiore alla Roma. La quale Roma resterà anche quest’anno la nostra principale antagonista ma, stavolta, pure lei con la Champions tra i piedi.
    Ora, con o senza Kuyt, tutti a Montecarlo!
    Ciao
    Roberto

  4. e vai altro trionfo ed ero a vederla con 4 romanisti grazie inter

  5. ciao Gianluca,
    Sono troppo contenta per questa vittoria….Quando poi giochiamo contro la Roma non e’ mai semplice…soprattutto a San Siro…
    e comunque al di la della vittoria queste partire sono utili anche per capire dove e’ possibile migliorare.. e sinceramente credo che Zanetti sia insostituibile come Terzino..CIvu non convince e credo che abbiamo bisogno di un forte centrocampista da affiancare a Cambiasso…con Muntari in partenza…Tiago motta infortunato e punto interrogativo Zanetti stabile in fascia…urgono rinforzi magari Mascherano o Ledesma o Elano o chissa..caro Gianluca l’altro giorno in una trasmissione televisiva hai sibillato qulcosa come Mascherano probabilmente non arriverà ma al suo posto…………. con un sorrisino che voleva dire aspettatevi una grande sorpresa…Speriamo tu abbia ragione …grazie a presto

  6. L’interista diventa pazzo quando cala il poker dal mazzo!!!

  7. Ciao Gian Luca, non abbiamo alzato la Coppa Campioni stasera ma ogni competizione va rispettata e non dobbiamo mai perdere la mania di alzare coppe … e vai con il quarto titulo!!!

  8. Alessandro B. // 22 agosto 2010 a 01:27 // Rispondi

    contento per la vittoria ma posso dire poco emozionante
    quello che abbiamo provato lo scorso Maggio e’ stata tutt’altra cosa
    non ho capito la sostituzione a Zanetti ma va bene cosi!
    quel pazzo in panchina mi manca di gia (mi sono appena riguardato il tuo video dedicato allo special..pelle d oca..)

    • Sarà stata poco emozionante per te, io mi diverto ogni giorno di più. In ogni caso i tifosi possono pure aver la pancia piena. L’importante è che non ce l’abbiano i calciatori. Quanto alle sostituzioni, non c’è molto da capire. ha preso una botta al Tim ed era già in campo e venerdì c’è un’altra partita: a 37 anni vorrei riposare anch’io se la partita è in discesa. A volte qualcuno di voi non sa proprio a cosa pensare, eh? Ho capito, a volte bisogna scrivere per forza qualcosa di originale. Ma non l’ha ordinato il medico.
      GLR

  9. Tutto bene, ma la difesa alta non mi convince, non credo che samuel e lucio siano adatti. Forse più chivu

  10. bella partita ma stare allo stadio sotto un pioggia di oggetti di ogni tipo è stato veramente brutto… i settori colpiti erano costituiti principalmente da famiglie con bambini che sono stati costretti a scappare, l’ immagine dello stadio per quei bambini si è trasformata in paura e violenza… penso sia un fatto degno di maggiore considerazione….
    ciao e forza inter

  11. Non so se succede anche a voi ma ultimamente quando gioca l’Inter ho dentro la consapevolezza che prima o poi qualcosa capiterà…anche se siamo in svantaggio ho sempre la sensazione che possiamo recuperarla la gara in qualsiasi momento…
    Forse è un pò presto per dirlo ma anche se Mourinho è andato via fisicamente ciò che ci ha lasciato, quella convinzione che nessuno può batterci, resterà a lungo nella testa nei nostri giocatori.
    Finalmente siamo una grande squadra..ragioniamo da campioni…ed è questa la cosa più bella…

  12. In effetti se l’idea e’ di giocare con la difesa alta, mascherano servirebbe come il pane….ma temo sia dura ormai.

  13. Fabrizio74 // 22 agosto 2010 a 12:38 // Rispondi

    grandissimi ragazzi..continuiamo a vincere perchè vittoria porta vittoria…mi è piaciuta molto la reazione della squadra allo svantaggio iniziale..si vede che la fiducia e la convinzione nei propri mezzi è davvero alta
    c’è qualcosina da sistemare in fase di non possesso ma lasciamo lavorare rafa
    vergogna ai tifosi della roma…vorrei capire come sia possibile portare all’interno dello stadio di tutto e di più..a me il tappo dallla bottiglietta d’acqua me lo fanno togliere…mah

  14. Ciao Gianluca, premesso che giocare bene ed essere in forma ad Agosto sarebbe ultradeleterio però mi sembra innegabile che l’Inter, da grande squadra qual è, abbia sfruttato gli errori della Roma.
    La squadra, soprattutto nel primo tempo, mi è parsa troppo lunga e vedere Samuel rincorrere Menez per 30 metri procurava una fitta al cuore (il suo soprattutto): in sintesi mi sembra che con la difesa così alta si rischi tanto, troppo.
    Converrai con me che si tratta di facezie, che i tifosi avversari ci invidiano però in piena festa quadriplete una critica, se costruttiva, ci può stare.
    Giusto l’ingresso di Materazzi e non di Coutinho: premio per i giocatori che hanno vinto tutto l’anno scorso. Come insegna Josè, i senatori dello spogliatoio meglio averli dalla propria parte.
    Non vedere più il condottiero in panca fa un certo effetto.

  15. Ciao GLR e complimenti… a mio modo di vedere ieri buona inter, ancora poco fluida, ma cmq molto buona se consideriamo che siamo ad agosto. Personalmente a fine primo tempo avrei messo E’to al centro e Biambiany sulla fasca facendo uscire Milito…ma per fortuna anche Milito è stato determinante con il cross per il secondo gol.
    A mio modo di vedere a questa squadra manca (a volere cercare il pelo nell’uovo) solo un centrocampista di qualità, non Mascherano ne Schweinsteiger. Cosa ne pensi e soprattutto pensi la dirigenza si stia muovendo in questa direzione??. Ciao e grazie.

    • Vedi che il mercato delle figurine prosegue anche dopo ieri sera, per la serie ‘non siamo mai contenti’. Grazie al cielo, in società la pensano diversamente.
      GLR

  16. Antonelli? Mah
    Semmai, e il primo tempo di ieri lo dimostra, Mascherano e’ fondamentale

  17. Ciao GLR,
    vorrei purtroppo uscire un attimino dai commenti alla partita, ahimè…
    non ho letto da nessuna parte un commento sull’ oscena uscita anticipata dei tifosi romanisti.
    Ma sbaglio o i tifosi ospiti devono rimanere nel loro settore per consentire il regolare deflusso ecc. ecc. come viene spesso ricordato durante la partita?
    Non basta il fatto che ho dovuto aspettare io il loro deflusso… (vabbè, io in 20 minuti sarei arrivato a casa loro avevano sei ore di viaggio…) … però poi dovermi pure sorbire una pioggia di bottiglie di vetro dal parcheggio verso l’area ristoro in attesa di un tranquillo panino e birra dopo la partita, non l’ho molto digerita!!!
    Cosa si è fumato il questore o il responsabile di queste situazioni, per permettere ai tifosi della squadra ospite l’uscita anticipata???
    Non voglio puntare il dito obbligatoriamente contro i tifosi della roma, i quali hanno certo le loro colpe, però permettere una passerella umiliante tra due ali di tifosi interisti festanti non mi è sembrata una mossa intelligente da parte delle forze dell’ordine…

  18. Harry Hole // 22 agosto 2010 a 20:20 // Rispondi

    Visto che hai parlato di “tessera del tifoso” volevo solo segnalare che la prima è iniziata male, anzi malissimo direi..
    il sistema ottico ai tornelli non riusciva a leggere la mia tessera (e non solo la mia), dopo vari tentativi ho dovuto dirottare al cancello 7, partendo dal primo, fila interminabile, per chi aveva il biglietto (ma non avevano detto che con la tessera del tifoso ci sarebbero state corsie preferenziali??) risultato… son potuto entrare grazie al fatto che avevo con me la ricevuta della BPM, altrimenti stavano già dicendo che la partita non era stata caricata!
    Non ho parole, spero solo che per il campionato risolvano tutti i problemi….
    sulla questione dei romanisti a Milano non mi esprimo, dico solo che noi l’anno scorso ci han tenuto fuori da Siena loro erano andati a Verona senza alcun problema, e questo è solo l’ultimo esempio…

    • Leggendo i messaggi di alcuni di voi, capisco per l’ennesima volta che solo in Italia andare allo stadio è sempre un problema. Altrove ci si va con allegria. Qui già ad agosto c’è tensione, una volta per i tornelli, un’altra per le tessere del tifoso. Qui c’è chi va per contestare, chi per far casino. Purtroppo tutti i disagi che subisce la gente cosiddetta normale non sono casuali, ma dovuti ai comportamenti di altra gente. Noi fuori là, loro dentro qua. Le risposte tecnologiche spesso non funzionano e creano ulteriori tensioni. Un bel quadretto, insomma. Capisco chi ha scelto di non andare più allo stadio
      GLR

  19. claudio milan // 23 agosto 2010 a 08:13 // Rispondi

    Squadra fantastica! Un po’ imbavagliata nel primo tempo, una gioia per gli occhi quando ha spazi. Milito al 70% è meglio di tutto l’attacco della ns nazionale. Eto’o poco appariscente ma 2 gol e mezzo (salvataggio di Cassetti nel 1T): classe da vendere. Sneijder (che mi sta simpatico come un mal di pancia) brillante e incisivo come al solito. Speriamo che si iscriva al campionato di Marte…

  20. Wesley Sneijder // 23 agosto 2010 a 08:53 // Rispondi

    Caro Gian Luca, tra le tante domande esistenziali che l’uomo si pone da millenni ce ne sono alcune che mi tormentano da quando ho cominciato a seguire il calcio. Come mai nonostante tutti gli accoltellamenti, i petardi, le botte e i casini che procurano i tifosi della Roma, questi rimangono sempre impuniti? Come mai le trasferte calde ai tifosi delle altre squadre vengono vietate, mentre a questi animali non vietano mai niente? Come mai se in qualsiasi altro stadio d’Italia si verificano episodi di violenza, esso viene chiuso e l’Olimpico è sempre aperto?
    Quello che si è visto l’altra sera a San Siro è stata l’ennesima sconfitta del calcio italiano, se fai una cosa simile in Inghilterra ti mettono al gabbio!
    E’ ora di darsi una mossa e iniziare una campagna mediatica contro questi fatti, perchè è davvero una vergogna. L’altra sera a San Siro ho visto dei bambini piangere a causa di quelle bestie…
    Saluti.

    • archandrea // 23 agosto 2010 a 09:54 // Rispondi

      Caro Wesley, credo che non ci si debba interrogare su come vanno certe cose da sempre. Pensa se fossimo stati noi al posto degli “eterni secondi”… probabilmente avrebbero interrotto definitivamente la partita ed assegnato il titolo a tavolino… sarà retorica ma nel nostro bel paese “la legge NON è uguale per tutti”…

    • Ciao scusa se mi permetto di commentare il tuo pensiero…ma le bestie che citi ci sono in ogni squadra compresa la nostra…Quando si parla di fatti di violenza non dobbiamo avere l’occhio critico in base ai colori della maglia…La violenza,l’ignoranza. dei tifosi c’è in ogni squadra….Se rimangono impuniti??Non credo sia legato a quale squadra uno faccia il tifo ma al sistema giudiziario in Italia…ciao

      • Quel che dici è sacrosanto. Purtroppo mi capita spesso di confrontarmi con chi guarda le cose solo con gli occhi della squadra del cuore ed è proprio per questo che, ogni giorno, i messaggi che pubblico sono infinitamente inferiori a quelli che elimino.
        GLR

        • Alessandro // 24 agosto 2010 a 08:16 // Rispondi

          ero che i tifosi son tutti uguali quando commettono con atteggiamenti deprecabili gesti che ledono la libertà altrui di gustarsi in santa pace la partita MA, i tifosi della Roma in particolare, sono anni che vanno avanti indisturbati con accoltellamenti e guerriglie urbane…un saluto

    • Wesley Sneijder // 23 agosto 2010 a 21:19 // Rispondi

      Nono ti sbagli, quando nell’euroderby del 2005 i tifosi dell’Inter lanciarono i petardi in campo colpendo addirittura Dida, mi sono quasi vergognato di essere interista. Forse non hai ben inteso ciò che intendo, le bestie è vero che ci sono in tutte le squadre ma perchè contro TUTTE le altre società vengono SEMPRE presi provvedimenti, e contro la Roma no? E’ questo che non capisco..

  21. Caro GLR, bentornato dalle tue ferie e io dalle mie….
    Concordo con te che molti tifosi si sono già dimenticati gli anni in cui ci accontentavamo del Birra Moretti e ora sono li a fare le seghe agli uccellini per la difesa alta, questo o quello che non vanno etc etc. e a fare nomi di giocatori da acquistare.
    Dimenticano questi che abbiamo vinto il triplete e che in giro di migliori dei nostri (a prezzi accessibili e soprattutto in vendita..) c’è ben poco. E quindi perchè fare collezione di giocatori inutili che poi diventa impossibile cedere (vedi Mancini, Suazo, etc etc)??
    Credo che la società stia gestendo il presente e il futuro con intelligenza quindi alsciamo fare.
    un commento su Mou. E’ vero ci manca, fa un certo effetto non vederlo e sentirlo, ma “tirema innans” come disse il tale e il Rafa mi sembra cmq un ottima scelta.
    W la F

  22. Visto quello che è successo a Pescara (era un’amichevole!!!!!) con 2 accoltellati ho deciso a malincuore di stare a casa, però non è giusto. Questi qui della Roma li fanno andare dappertutto in 15 mila, 30 mila l’anno scorso a Verona con il Chievo, dopo quello che hanno fatto per tutto l’anno ogni partita accoltellano qualcuno, ma i pretori o chi decide se mandarli in trasferta non si vergognano a mandarli in giro? Ho fatto pure io la tessera del tifoso, ma quasi mi sono pentito, io che vado allo stadio tranquillamente con gli amici per trovare i biglietti delle partite importati ho fatto apposta la tessera del tifoso e questi impuniti li fanno entrare negli stadi? MA NON C’E’ PIU’ RELIGIONE!!!!!!
    Cmq io non mi faccio caricare nulla sulla tessera del tifoso, se devo andare a vedere la partita mi faccio il biglietto, perché CARTA CANTA come si suol dire. E se si dovesse smagnetizzare? E se ci fosse un black-out improvviso di corrente? Non c’è da fidarsi. FORZA INTER E SONO QUATTRO!

  23. Caro Gian Luca, avevo precisato che “a volere cercare il pelo nell’uovo” a questa squadra mancherebbe un centrocampista di qualità piuttosto che un mediano che spezza il gioco visto che in quel ruolo abbiamo: cambiasso, zanetti, stankovic, motta, mariga, muntari obi, nwankwo (il mercato delle figurine si farebbe in questo caso acquistando un quadroplone)…spero in società non la pensino così diversamente come dici tu.
    Un abbraccio.

  24. Tendenzialmente il tifoso medio di calcio non capisce quasi nulla. Si seguono le emozioni del momento e parlare di tattica, bilanci, motivazioni e robe simili non è proponibile con oltre l’80% dei tifosi (ed il colore della maglia non c’entra nulla).
    Caro Gianluca ti apprezzo da sempre, pur non condividendo sempre il tuo pensiero, proprio perchè tendi ad affrontare il calcio in maniera seria ma serena con il giusto equilibrio e con la competenza necessaria per poterlo fare.
    Vorrei dire brevemente la mia sulla nuova Inter e sulla continuità con il recente passato fatto di vittorie.
    Rafa Benitez è un grandissimo allenatore, maestro di tattica e grande motivatore di uomini. Sbaglia chi pensa che sia inferiore a Mourinho (che ho amato ed adorato come mai, immedesimandomi in lui praticamente in tutto). I messaggini pacati che ha lanciato quest’estate a stampa, giocatori ed ambiente hanno già detto tutto di lui: poche parole e tanti fatti. E’ diverso esteticamente da Mourinho ma è al pari di Mourinho in tutto il resto.
    Poi il calcio è fatto di risultati ed i risultati spesso sono conseguenza di dettagli ma sono certo che anche quest’anno l’Inter sarà protagonista.
    Saluti

  25. Caro GLR,
    e se la “zampata finale” alla quale alludi fosse Cassano, nel caso la Samp stasera non ce la facesse? OK, fino a febbraio non potrebbe fare la Champions, ma non credo che la cosa sia da strapparsi i capelli: per passare il girone bastano Milito ed Eto’o! 😀
    L’immobilismo dell’Inter sul mercato mi pare strano: vero, non serve molto (una punta e uno in mezzo, ma quello può saltar fuori dai vari Mariga, Obi o Nwankwo), ma non credo che per quanto siano bravini si punti a rivincere solo coi giovani, anche se Coutinho è un ottimo acquisto e davvero potrebbe essere da subito il Pato dell’Inter.
    Bene, anzi benissimo la cessione di Balotelli, ma questo “ingannevole” temporeggiare (Sculli sì, Sculli forse, Sculli no; Kuyt, sì, Kuyt no, Kuyt forse…) sul suo sostituto mi fa venire il dubbio che il buon (e bravo) Branca abbia altre mire che non i due tra parentesi citati. Sono completamente fuori strada?
    Ciao
    Roberto

  26. Pierfranco // 25 agosto 2010 a 09:58 // Rispondi

    Alcune brevi considerazioni:
    -i tifosi romanisti hanno interrotto il derby e sono scesi in campo parlamentare con Totti, poi hanno devastato, ben spalleggiati dai laziali nostri gemellati (non capisco perché), i dintorni dello stadio. Solo per essere entrati in campo dovevano essere arrestati, così dice la legge, invece sono stati padroni della situazione. Ricordate? Cosa volete che sia un lancio di fumogeni e 5 minuti d’interruzione?
    -l’Inter ha avuto qualche scompenso difensivo a causa del nuovo assetto impostato da Benitez, il quale mi ha impressionato per stile e competenza, anche se in passato mi ero espresso in suo sfavore e sono lieto di aver avuto la possibilità di cambiare idea.
    Ho visto, però un gran lavoro in avanti ed una buona condizione degli attaccanti, eccetto Milito, cosa che risulta migliorativa rispetto allo scorso anno.
    -il mercato è stato volutamente compresso in vista delle regole di rigore finanziario volute dall’UEFA-PLATINI (forse strizzando l’occhio alla Juve…), ma se Maicon rimarrà, cosa non ancora definitiva, e dovesse arrivare Kuyt ed un centrocampista di sostegno a Cambiasso e Motta sarei molto soddisfatto.

  27. Tutti a Montecarlo e poi magari penseremo ad aggiungere qualche elemento alla rosa.
    Fidiamoci di Branca e del Presidentissimo che mi sembra già carico a pallettoni.
    Suerte Inter.

Lascia una risposta

Le 4 regole del commentario:
1. Siate educati: i commenti ad personam saranno ignorati
2. Scrivete in italiano, il congiuntivo non è una malattia degli occhi!
3. Non è una chat: se volete conversare tra voi, io che ci sto a fare?
4. La lunghezza del commento non può superare i 500 caratteri (spazi compresi)
Viva l’Inter!


*

 caratteri disponibili