Riecco l’ammazzaMilan Mourinho-31

Οι διάλογοι ovvero Racconti da tifosi da Bar – mercoledì 20 ottobre 2010

Aria da funerale al Bar Sport tra i milanisti e da Triplete tra gli interisti, con gli juventini pronti a gustarsi l’ennesima disputa da derby della Madonnina. Mourinho, ancora lui, ha schiantato il Milan pure col Real e dalla faccia paciosa del Walter Bordegoni pare proprio che al Bernabeu la lezione di calcio l’abbia data l’Inter: “Complimentoni ai cugini scarsi – parte subito all’attacco – alla prima partita seria avete fatto ridere: che lezione di calcio che vi siete presi dal mio Mourinho, l’ammazzaMilan!” Prova disperatamente a parare i colpi il tassista milanista Gianni: “Ma stai zitto tu che voglio vedervi stasera con gli inglesi – accenna una timida difesa – e l’anno scorso alle prime due col Barcellona la tua grande Inter ha fatto la stessa figura”, ma il Bordegoni continua a ridergli in faccia senza pietà, sventolandogli davanti al naso il portachiavi dell’auto dedicato all’Inter Campione d’Europa.

Anche il carrozziere juventino Ignazio è impietoso: “E al Milan ci è andata bene che gli spagnoli nel secondo tempo si sono messi a fare gli oziosi (leziosi, ndr) – afferma – che sennò finiva sette a zero!” Lo studente fuori-corso juventino Boris Abatangelo  ha il dente avvelenato con Ibra dai tempi della Juventus:  “Come al solito è sempre abracadabra – osserva –  finché c’ha il Chievo o il Parma fa il fenomeno, ma nelle partite vere sparisce come il mago Copperfield!” Se la gode pure il parrucchiere Tonino: “Ibra vi ha raccontato che è venuto per vincere tutto – rimarca – ma questo non vince più niente e tra due settimane lo facciamo nero pure noi della Juve!”

Il pensionato interista Artemio va giù ancora più pesante: “A Galliani – commenta – oltre al piede di gesso c’è venuta la faccia di gesso, come negli ultimi derby” e ride di gusto tracannandosi l’ennesimo Campari Dry che gli fa sventolare persino le orecchie.
Il postino milanista Donato ce l’ha con Allegri: “C’avevano più esperienza internazionale gli spettatori del Real Madrid che quel bischero di Allegri” – afferma, seguito a ruota dall’ortolano e compagno di tifo Gaetano Cacchione: “E al nostro gli allenatori italiani gli han pure dato la panchina d’oro votandolo più di Mourinho – ricorda – proprio vero che l’invidia è una brutta bestia!”
Persino il barman Pinuccio, di solito neutrale in certe dispute, interviene deciso: “Gli allenatori italiani – alza il tiro – pensino al calcio italiano che è proprio ridotto male” mentre l’anziano reduce della prima Inter euromondiale Ambrogio per una volta si tuffa nel calcio di oggi, pur senza dimenticare quello di ieri: “’Questo Mourinho dev’essere il figlio dell’Herrera – rivela – il Mago c’aveva avuto un figlio segreto di cui poi non si è saputo più niente. Ma è lui, dev’essere lui!” (31-continua, purtroppo…)

3 Commenti su Riecco l’ammazzaMilan Mourinho-31

  1. Ciao GLR…a quando Mourinho allenatore della nazionale? :-)

  2. fantastico. grazie gian luca ,sei forte

  3. Caro GLR la tua indole interista ogni tanto esce fuori ed è sempre una bellezza… :-)

Lascia una risposta

Le 4 regole del commentario:
1. Siate educati: i commenti ad personam saranno ignorati
2. Scrivete in italiano, il congiuntivo non è una malattia degli occhi!
3. Non è una chat: se volete conversare tra voi, io che ci sto a fare?
4. La lunghezza del commento non può superare i 500 caratteri (spazi compresi)
Viva l’Inter!


*

 caratteri disponibili