Lo spezzatino fa schifo-37

Οι διάλογοι ovvero Racconti da tifosi da Bar – venerdì 29 ottobre 2010

C’è Genoa-Inter in anticipo a Marassi. Un venerdì comunque inconsueto per gli avventori del Bar Sport che non riescono più a star dietro al continuo spostamento delle partite di campionato. “Lo chiamano spezzatino – osserva lo studente juventino Boris – perché non si gioca mai alla stessa ora e allo stesso giorno!” Il carrozziere e compagno di tifo Ignazio Arfuso è sempre stato molto critico sul tema: “Lo spezzatino fa schifo – si lamenta – non si capisce più niente. Io una volta la domenica pomeriggio me ne venivo in carrozzeria, accendevo la radio e mi sentivo Ameri, Ciotti e Luzzi con Tutto il calcio Minuto per Minuto e mi guardavo in santa pace la mia schedina. Oggi, mannaggia a loro, alla radio non si capisce più chi c’è in campo!” Anche il pensionato interista Artemio ricorda con nostalgia il tempo in cui il lunedì mattina ci si trovava al bar per il solito bicchierino, anzi i soliti bicchierini, almeno quindici, e si poteva commentare il campionato una giornata per volta tutti insieme.

Il tassista milanista Gianni non ha dimenticato che il concessionario interista Walter Bordegoni lo ha appena canzonato per il Milan che a Napoli ha giocato di lunedì sera: “Uè Walter – rivanga  – adesso che gioca l’Inter stasera però non dici più se è Serie B, eh? Domani c’è Milan-Juventus, la partitissima, altro che l’Inter, ma ne parliamo lunedì quando qui si riapre.” Ma il Walter sta leggendo dalla putrida Gazzetta dello Sport aperta sul frigo-gelati il resoconto dell’Assemblea dei Soci dell’Inter ed è già partito per la tangente: “Il Moratti stavolta c’ha messo solo 40 milioni di euro  – illustra – spiccilo che aveva già in tasca e li ha messi lì subito. E il resto mancia” mentre il postino milanista Donato e il parrucchiere juventino Tonino prevedono che l’attivo dell’Inter durerà poco: “L’anno prossimo se davvero vuol comprare Messi – preconizzano – il tuo Moratti andrà sotto di 300 milioni come bere un bicchier d’acqua” anche se l’acqua al bar non l’ha mai chiesta nessuno al barman Pinuccio se non per sciacquarsi la bocca dopo un paio di whisky doppi.

L’ortolano milanista Gaetano la prende con filosofia: “Chi c’ha i soldi – afferma convinto – li spende senza manco accorgersi. E se Berlusconi poi ne spende 100, Moratti allora ne spende 300 di milioni!” prima che l’anziano pensionato Ambrogio salga come al solito sulla sua personalissima macchina del tempo: “Se potessi avere mille lire al mese – canticchia – una volta era così, ma l’euro ha rovinato pure le canzoni! (37-continua, purtroppo…)

1 Commento su Lo spezzatino fa schifo-37

  1. un giorno o l’altro metti una foto degli avventori……. :-))))
    (mainly il vecchio Ambrogio….)

Lascia una risposta

Le 4 regole del commentario:
1. Siate educati: i commenti ad personam saranno ignorati
2. Scrivete in italiano, il congiuntivo non è una malattia degli occhi!
3. Non è una chat: se volete conversare tra voi, io che ci sto a fare?
4. La lunghezza del commento non può superare i 500 caratteri (spazi compresi)
Viva l’Inter!


*

 caratteri disponibili