Il Milito ignoto-13

Οι διάλογοι ovvero Racconti da tifosi da Bar – mercoledì, 15 settembre 2010

“Allora Walter?” – provoca il postino Donato al primo caffè corretto Sambuca – “Ti sei cagato sotto, eh? La tua Inter mica mi è piaciuta ieri sera” Il Walter ha subito la riposta pronta: “Vediamo cosa fanno i tuoi fenomeni stasera” – bofonchia – La Champions nei gironi conta nulla: l’anno scorso siam passati per secondi e poi abbiamo vinto. E vi è venuta la cirrosi epatica, a te e a quel coglione del Gaetano!”
Il tassista Gianni si sente subito escluso: “Strano che non mi hai tirato in ballo –  quasi si offende. “Ma no – ribatte il Walter – i coglioni sono sempre due, tu sei quello che sta in mezzo, il pirla!” Dialogo d’alta classe, nota subito il barman Pinuccio: “Complimenti, Walter – s’acciglia – l’ho sempre detto che c’ho dei clienti di classe io” Non l’avesse mai detto! L’Artemio coglie la palla al balzo: “Locale di merda, clientela di bassa lega. Come il Milito che pare una statua, il Milito ignoto” – e ghigna pure di gusto per la battuta d’avanspettacolo.

“Però ha fatto un gran gol – ride come un ebete lo juventino Ignazio – ha solo sbagliato porta”. Il parrucchiere Tonino la mette sul melodrammatico: “Sapete quanti campioni si perdono al giorno d’oggi – pontifica – Dopo una grande stagione, c’hai la pancia piena e magari non ne vieni più fuori: in Champions o la va o la spacca” Il Walter lo guarda con la stessa faccia di compatimento con cui guarda Dick, il cane del bar, un botolo peloso che il Pinuccio ha trovato tanti anni fa e che dorme tutto il giorno ai piedi del bancone e che il Boris ha ribattezzato Benitez quasi a sottolineare la scarsa mobilità in panchina del tecnico spagnolo dell’Inter

L’anziano Ambrogio oggi è di pessimo umore e ripete da quaranta minuti che qualcuno si è scolato di nascosto il cocktail ‘Bombarda’, un mix di Campari, Martini e Vecchia Romagna da lui stesso inventato, ma la sua sentenza non manca mai: “Ma cos’è ‘sta Champions – s’interroga – io mi ricordo che ai miei tempi c’era la Coppa dei Campioni. Lì sbagliavi una partita e venivi a casa. Quella sì ch’era roba seria” (13-continua, purtroppo…)

1 Commento su Il Milito ignoto-13

  1. Fabrizio Calarco // 15 settembre 2010 a 10:26 // Rispondi

    Ambrogio ha ragione! la vecchia coppacampioni era molto più affascinante 😉

Lascia una risposta

Le 4 regole del commentario:
1. Siate educati: i commenti ad personam saranno ignorati
2. Scrivete in italiano, il congiuntivo non è una malattia degli occhi!
3. Non è una chat: se volete conversare tra voi, io che ci sto a fare?
4. La lunghezza del commento non può superare i 500 caratteri (spazi compresi)
Viva l’Inter!


*

 caratteri disponibili