Il linguaggio di Moratti

Da sempre Massimo Moratti è un Presidente ‘parlante’, nel senso che la sua passione per i media è diventata proverbiale. Così, forse senza neppure volerlo, Moratti ha creato un linguaggio nuovo, attraverso l’uso frequente di espressioni-tipo! Al proposito il sito interistiorg.org ha elaborato il primo Dizionario Morattiano, un metodo quasi infallibile per capire il vero d’animo di Massimo Moratti sui diversi argomenti. Ecco le 8 frasi fondamentali per afferrare il linguaggio del Presidente dell’Inter.
Se Moratti dice:
1. una sensazione simpatica è contento:
ad esempio quando gli si parla dello scudetto a tavolino
2. una cosa che poteva essere simpatica non è proprio contento:
quando gli hanno chiesto di diventare Presidente della Lega Calcio
3. può anche essere simpatico è inquieto:
ad esempio quando arriva qualche frecciatina dal Milan
4. una cosa certamente non molto simpatica si sta irritando:
ad esempio quando lui e la squadra vengono contestati dai tifosi interisti
5. non è una bella cosa nell’insieme è già irritato
per il passaggio di Ronaldo al Milan
6. una cosa che potrebbe essere antipatica è arrabbiato
ad esempio quando i media criticano troppo l’Inter
7. una cosa antipatica è furente
quando ci sono troppi infortuni tra i titolari
8. una cosa molto antipatica è al top dell’incazzatura
quando a suo giudizio viene tirato in ballo in vicende che non lo riguardano

Lascia una risposta

Le 4 regole del commentario:
1. Siate educati: i commenti ad personam saranno ignorati
2. Scrivete in italiano, il congiuntivo non è una malattia degli occhi!
3. Non è una chat: se volete conversare tra voi, io che ci sto a fare?
4. La lunghezza del commento non può superare i 500 caratteri (spazi compresi)
Viva l’Inter!


*

 caratteri disponibili