Il Benitez è nel congelatore-49

Οι διάλογοι ovvero Racconti da tifosi da Bar – giovedì 18 novembre 2010

Moratti ha appena ribadito la fiducia a Benitez ma al Bar Sport non ci crede nessuno. “E’ un allenatore col timer incorporato – annuncia il pensionato interista Artemio – se perde un’altra partita esplode e c’avremo brandelli nel giro di un chilometro!”  Concorda l’ortolano milanista Gaetano: “Sembra che c’ha la data di scadenza come la mia frutta – spiega, mentre anche per il postino milanista Donato la fiducia a Benitez è a tempo: “L’hanno messo nel congelatore – afferma – ché così si muove ancora meno che il solito. Il Moratti poi c’ha una faccia che non promette niente di buono!” Il tassista milanista Gianni fa addirittura un parallelo professionale: “Guai a fidarsi! Il Moratti mi sembra come il sindaco quando parla delle preferenziali solo per noi tassisti  – borbotta – poi ti ci trovi davanti pure i Tir!”

Il concessionario interista Walter ce la invece con il carrozziere juventino Ignazio che ha tirato fuori i divorzi da Balotelli e da Oriali per spiegare i guai dell’Inter: “Quando gira male, chi va via c’ha sempre ragione – ringhia – se te ne vai pure te,  tra cinque minuti qui al bar ti danno tutti ragione”, mentre per o studente fuori-corso juventino Boris dopo l’ennesimo infortunio di Chivu con la Romania, Oriali all’Inter servirebbe come giocatore prima che come dirigente.

Il parrucchiere Tonino vorrebbe parlare proprio dell’amichevole Italia-Romania a Klagenfurt con Prandelli salvato dalla sconfitta grazie al gol dello juventino Quagliarella nel finale. In maglia azzurra si è visto anche un nuovo naturalizzato, l’argentino della Lazio Ledesma, ma il rugoso pensionato interista Ambrogio sull’argomento è ferratissimo: “Anche ai miei tempi in Nazionale c’erano gli oriundi – ricorda – ma si chiamavano Sivori, Schiaffino e Angelillo, mica gli scarponi di adesso” (49-continua, purtroppo)

Lascia una risposta

Le 4 regole del commentario:
1. Siate educati: i commenti ad personam saranno ignorati
2. Scrivete in italiano, il congiuntivo non è una malattia degli occhi!
3. Non è una chat: se volete conversare tra voi, io che ci sto a fare?
4. La lunghezza del commento non può superare i 500 caratteri (spazi compresi)
Viva l’Inter!


*

 caratteri disponibili